Dossier Portali Italiani/0.1

a cura di Marco D'Aromando. Come sono costruiti i maggiori portali frequentati dall'utenza Internet italiana? In questa prima puntata di un percorso di analisi è il momento di MSN, il portalone Microsoft


Web – Inizia questa settimana uno speciale sui maggiori portali italiani. Ogni settimana Stand By traccierà il profilo di due fra le porte di accesso a Internet più utilizzate analizzandone pregi e difetti e proponendo schede sintetiche che li descrivono. Il dossier trae spunto dal lavoro di ricerca di Marco D’Aromando per la sua tesi di laurea in Strategie d’Impresa. Da tale ricerca è nato anche un sito web sui portali orizzontali consultabile qui .

MICROSOFT NETWORK ( VEDI TABELLA DI SINTESI
MSN Italia è la versione italiana del portale di Microsoft, certamente l’azienda più importante del mondo nel settore informatico. Rispetto ai propri concorrenti, il portale sfrutta gli innegabili legami tra software e Internet, con vantaggi talvolta assai rilevanti. Ad esempio i numerosi utilizzatori di Internet Explorer si ritrovano come pagina iniziale del browser proprio il “portalone” di Microsoft. Certo è possibile cambiare tale impostazione ma si tratta comunque di un vantaggio non ininfluente per MSN.

Nella struttura di MSN è evidente il tentativo di racchiudere in un unico sito le diverse anime che formano la strategia Internet dell’azienda di Redmond. Vi si ritrova il motore di ricerca MSN Search, il messenger, la posta elettronica con Hotmail, ed altri servizi interessanti. Le varie versioni del portale (presente in 31 paesi del mondo) oltre a proporre i servizi Microsoft utilizzati in tutto il pianeta, offrono contenuti indirizzati a catturare l’attenzione degli utenti di un determinato paese. Anche la versione italiana non fa eccezione e può contare su un numero impressionante di partner, ognuno dei quali fornisce di contenuti una o più sezioni.

L’organizzazione del portale è abbastanza razionale, con barre di spostamento sia verticali che orizzontali, pensate per favorire la navigazione agli utenti. Settimanalmente il portale si arricchisce di iniziative e sezioni nuove. Hanno per esempio fatto notizia eventi come il recente concerto di Madonna “trasmesso” su MSN (al centro di molte polemiche per la scarsa fruibilità dello streaming) o le chat con Jennifer Lopez e Cher; tutti eventi internazionali utilizzabili in ognuna delle varie versioni del portale Microsoft.

Sintetizzando: ampia gamma di contenuti, fitta presenza di partner di grande richiamo, servizi efficienti tradizione del marchio Microsoft, un’organizzazione razionale del sito, con sezioni poco numerose ma molto articolate al proprio interno. Nonostante questo il portale non è tra i più cliccati d’Italia. Allora dov’è l’errore? Non c’è un vero e proprio errore, semmai c’è un strategia ben precisa da parte del management: quella di offrire tutto il possibile, lasciando all’utente ampia possibilità di scelta. Ciò è dimostrato anche dalla possibilità di personalizzazione del sito, sia per quanto attiene a colori e grafica, sia per quanto riguarda i contenuti.

E se l’utente fosse spaventato da tutto questo ben di Dio? Forse in Italia potrebbe essere accaduto proprio questo anche in relazione alla relativa inesperienza di molti navigatori approdati su Internet solo di recente.

Microsoft dispone di risorse molto forti nel campo della tecnologia web e dei contenuti informatici, tuttavia questa eccellenza si intravede a fatica, sovrastata com’è dai contenuti editoriali, di intrattenimento, dalle offerte di shopping on line, etc. Tra i portali orizzontali, MSN è certamente quello più orizzontale di tutti, e forse potrebbe giovargli una cura dimagrante che non elimini i contenuti ma li organizzi in siti diversi dedicati a specifici argomenti.

Il futuro del portale appare comunque denso di sviluppi. Non molto tempo fa i vertici di Microsoft Italia hanno accennato a possibili partnership con operatori nel campo televisivo. Questo tipo di accordi consentirebbe a MSN di intensificare la distribuzione di immagini via Internet, settore nel quale si stanno muovendo ancora i primi timidi passi. Certamente l’azienda fondata da Bill Gates sul piano tecnologico ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo da primattore anche nella fornitura di contenuti audio video per la banda larga.

Marco D’Aromando

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: AAA trasparenza cercasi

    In effetti quale imprenditore metterebbe
    tutti questi miliardoni in un settore in
    perdita?1° la telecom è obbligata a farlo2° Ma davvero secondo tè ha un fatturato miliardario?Allora speigami xche le altre non entrano anche loro!Se è veramente redditizzio tutti vorrebbero entrarci!Si ci sono le cabine INfostrada! ma xche?X publicità (sono messe in posti ad altissima visibilità) e xche qusti posti portano anche un utilizzo + intenso!Un esempio x tutti Stazione centrale di milano!
  • Anonimo scrive:
    I NUOVO TELEFONI FANNO CA**RE
    a proposito della riduzione del parco telefonico la telecom ha avuto una pensata fantastica, sta cambindo tutti gli arancioni con i nuovi di alluminio che vanno su linea isdn ma che NON VANNO QUASI MAI ed uno moneta o scheda che abbia deve girare come un cretino, fateci caso se ci sono sia i vecchi che i nuovi e ce qualcuno che telefona lo starà facendo sui vecchi
  • Anonimo scrive:
    Nuovi telefoni pubblici "areodinamici"
    Avete notato come i nuovi apparecchi "pubblici" siano molto piu' "areodinamici"?Quasi dovessero stare in una galleria del vento!E per prendere un appunto, dove mi appoggio?Ovvio! mi DEVO comperare un cellulare!Una volta lo Stato dettava delle regole che i Gestori dovevano rispettare.Ora i Gestori, son lo stato.
  • Anonimo scrive:
    Interessante riflessione ma........
    La riflessione sul futuro ipertecnologico di Mantellini è interessante ma il nostro autore mi sembrava ,in altre occasioni più ottimista,sugli effetti delle nuove tecnologie.Comunque le cabine telefoniche solo con scheda ,da anni,ormai sono l'unica realtà esistente in Europa,bisogna dare atto a Telecom di tenerne in vita ancora molte nonostante una diffusione di massa,questa con pochi confronti nel Mondo,della telefonia cellulare.Infostrada ed Albacom oltre a sfruttare i luoghi più redditizi come stazioni ed aeroporti non fanno niente per i telefoni pubblici(come osservava Mantellini)e questo giustifica il canone Telecom.Spero,invece,che sempre più sia possibile usare Carte di Credito e Bancomat dalle comuni cabine.
    • Anonimo scrive:
      Telefoni pubblici a moneta
      In Germania Deutsche Telekom non ha abolito del tutto i telefoni a moneta, in ogni gruppo di posti pubblici almeno uno la accetta ancora.- Scritto da: Pier Luigi Tolardo
      La riflessione sul futuro ipertecnologico di
      Mantellini è interessante ma il nostro
      autore mi sembrava ,in altre occasioni più
      ottimista,sugli effetti delle nuove
      tecnologie.Comunque le cabine telefoniche
      solo con scheda ,da anni,ormai sono l'unica
      realtà esistente in Europa,bisogna dare atto
      a Telecom di tenerne in vita ancora molte
      nonostante una diffusione di massa,questa
      con pochi confronti nel Mondo,della
      telefonia cellulare.Infostrada ed Albacom
      oltre a sfruttare i luoghi più redditizi
      come stazioni ed aeroporti non fanno niente
      per i telefoni pubblici(come osservava
      Mantellini)e questo giustifica il canone
      Telecom.Spero,invece,che sempre più sia
      possibile usare Carte di Credito e Bancomat
      dalle comuni cabine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Telefoni pubblici a moneta
        - Scritto da: ale
        In Germania Deutsche Telekom non ha abolito
        del tutto i telefoni a moneta, in ogni
        gruppo di posti pubblici almeno uno la
        accetta ancora.
        E' cosi' anche in Francia....in ogni gruppo di cabine telefoniche, in genere 3, almeno uno degli apparecchi accetta monete....M.
  • Anonimo scrive:
    La Lira va vuori corso tra un anno
    "Con ogni probabilità a quei tempi io sarò ancora in giro a cercare un telefono che accetti le mie monete da cinquecento. "bel pezzo Mantellini anche se mi sa che a quei tempi l'Euro sara' moneta corrente e dovrai accettare che il tempo passa e le cose cambiano, in meglio ed in peggio, ma cambiano.quindi un consiglio sin d'ora ! rompi il salvadanaio a forma di maialino, vai in banca e cambia tutti i spiccetti...GettoneBoy
  • Anonimo scrive:
    Ricomincio da Telecom
    Dopo le figure di m... dei giorni scorsi (i suoi articoli sono stati criticati ferocemente) il prode Mantellini si sarà detto: "adesso scrivo un bel commento contro la Telecom così vado sul sicuro. Nessuno potrà criticarmi, stavolta. E che cazzo!" (e che cazzo è una tipica espressione del Mantellini, lo giuro sulla testa dei miei figli).Così il prode Mantellini "ci penza" e decide di scrivere l'articolo che abbiamo testè letto. Bello, anche condivisibile, per certi aspetti.Peccato, Mantellini, che siano almeno 10 anni che, per motivi di sicurezza (in altre parole: LADRI E SCASSINATORI) hanno eliminato le gettoniere dai telefoni pubblici. Te ne accorgi adesso? Sei un tipo molto sveglio, non c'è che dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricomincio da Telecom
      Ho criticato anch'io Martellini la settimana scorsa... ma quello che scrivi tu quà sotto è una immensa bufala: te lo hanno dato da intendere a te che i motivi sono Ladri e scassinatori come scusa di copertura... ma il motivo è un altro: far cassa con le schede telefoniche prepagate.... tutti noi quando compriamo una scheda telefonica (valido discorso per le carte ricaricabili del telefonino) paghiamo anticipatamente un servizio che poi andremo ad utilizzare, con in più i rischi del caso: smarrimento della carta, smagnetizzazione, furto o dimenticanza della stessa all'interno della cabina! Finisce che una scheda pagata 10.000 l'hai utilizzata per 1.000 e la Telecom per 1000 di servizio ne ha intascati 9.000 in più. La prossima volta sarò costretto a ricomprare la scheda e il gioco si ripete certo ci starò più attento... ma avrò sempre anticipato soldi alla Telecom.... ora capisci che con le monetine io pago quando le utilizzo!!In più i ricavi della pubblicità sulle schede telefoniche non vanno di certo in beneficenza che come diciamo dalle nostre parti: è venuta a mancare all'affetto dei suoi cari!- Scritto da: AB

      Peccato, Mantellini, che siano almeno 10
      anni che, per motivi di sicurezza (in altre
      parole: LADRI E SCASSINATORI) hanno
      eliminato le gettoniere dai telefoni
      pubblici. Te ne accorgi adesso? Sei un tipo
      molto sveglio, non c'è che dire.



      • Anonimo scrive:
        Re: Ricomincio da Telecom
        Aggiungi anche che telefonare da un telefono pubblico costa 3-4 volte di più che chiamare da casa.Non ho detto che Mantellini dica cose sbagliate. Dico solo che se ne accorge con 10 anni di ritardo. Per un giornalista questo è molto grave.
        • Anonimo scrive:
          COSTI CABINE PUBBLICHE
          NON E' VERO che cosatno 3/4 volte di + !!! con alcuni gestori puoi telefonare da tutta Italia, tel. pubbl/priv con tariffe nell'ordine del telefono fisso : SENZA MONETE e SENZA SCATTI ALLA RISPOSTA!!! Certo, è vero che spenderai 20 carte per acquistare un carte prepagata, ma non avrai il rischio di perderla se memorizzerai il suo codice e per lo meno non regalerai i soldi a qui ladri di Telecom & C.Vi pare poco una differenza di circa 10 VOLTE fra le tariffe delle carte prepagate e il telefonino ???? Per me no....Ovvio se ci sono le cabine !!:-))Giorgio- Scritto da: AB
          Aggiungi anche che telefonare da un telefono
          pubblico costa 3-4 volte di più che chiamare
          da casa.

          Non ho detto che Mantellini dica cose
          sbagliate. Dico solo che se ne accorge con
          10 anni di ritardo. Per un giornalista
          questo è molto grave.


      • Anonimo scrive:
        Re: Ricomincio da Telecom
        - Scritto da: MG
        il motivo è un altro: far cassa con le
        schede telefoniche prepagate.... principalmente il motivo ritengo sia non dover pagare il personale addetto a svuotare le gettoniere.Il problema si risolverebbe se i telefoni accettassero le carte che gia' quasi tutti abbiamo, cioe' carte di credito e bancomat.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricomincio da Telecom
      Spesso ci sono tuoi commenti caro AB.Altrettanto spesso ho difficoltà a capire quello che scrivi: sei un tuttologo, non c'è che dire.Ogni tanto, per favore, scrivi qualche cosa di più semplice così che anche i comuni mortali possano capire.E comunque ribadisco un concetto espresso qualche tempo fa:stai fermo, che altrimenti la foto viene mossa!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricomincio da Telecom
        - Scritto da: Fotografo
        Spesso ci sono tuoi commenti caro AB.

        Altrettanto spesso ho difficoltà a capire
        quello che scrivi: sei un tuttologo, non c'è
        che dire.

        Ogni tanto, per favore, scrivi qualche cosa
        di più semplice così che anche i comuni
        mortali possano capire.

        E comunque ribadisco un concetto espresso
        qualche tempo fa:
        stai fermo, che altrimenti la foto viene
        mossa!!

        Caro MantelliniAlmeno abbi il coraggio di firmarli col tuo nome i tuoi commenti. Sennò che gusto c'è?Riguardo alle tue osservazioni: non è vero che sono un tuttologo, ho solo una grossa cultura di base, arricchita dall'esperienza quotidiana. Non smetto mai di approfondire le materie che mi interessano. Mi interesso un pò di tutto, tranne che di calcio e di musica leggera. Non leggerai mai miei commenti su questi argomenti.I miei commenti sono difficili da capire? Sforzati un pò e se proprio non ci riesci, fatteli spiegare dalla mamma!Ciao bello!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ricomincio da Telecom
          - Scritto da: AB


          - Scritto da: Fotografo

          Spesso ci sono tuoi commenti caro AB.
          Caro Mantellini


          Almeno abbi il coraggio di firmarli col tuo
          nome i tuoi commenti. Sennò che gusto c'è?
          Caro AB,leggo sempre con affetto i tuoi commenti ai miei articoli. Li trovo sempre chiari e puntuali anche se spesso caratterizzati da una "leggera" diffidenza nei miei confronti......capita....quello che non capita invece e' che io ti risponda sotto falso nome.....non ho mai usato l'anonimato su questi forum e non ho intenzione di farlo in futuro.....a cosa mi servirebbe? La mia firma e il mio indirizzo email lo troverai sempre in fondo agli eventuali commenti....lo dico perche' tu eviti di confonderti ancora in futuro.salutiM.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ricomincio da Telecom
            - Scritto da: massimo mantellini


            - Scritto da: AB





            - Scritto da: Fotografo


            Spesso ci sono tuoi commenti caro AB.

            Caro Mantellini





            Almeno abbi il coraggio di firmarli col
            tuo

            nome i tuoi commenti. Sennò che gusto c'è?



            Caro AB,
            leggo sempre con affetto i tuoi commenti ai
            miei articoli. Li trovo sempre chiari e
            puntuali anche se spesso caratterizzati da
            una "leggera" diffidenza nei miei
            confronti......capita....

            quello che non capita invece e' che io ti
            risponda sotto falso nome.....non ho mai
            usato l'anonimato su questi forum e non ho
            intenzione di farlo in futuro.....a cosa mi
            servirebbe? La mia firma e il mio indirizzo
            email lo troverai sempre in fondo agli
            eventuali commenti....

            lo dico perche' tu eviti di confonderti
            ancora in futuro.

            saluti

            M.
            ------------------------------------------------Veramente un motivo ci sarebbe, caro M. e anche bello grosso: puoi insultarmi senza fare brutte figure di fronte ai lettori di P.I. Ok, allora farò come dici tu: la prossima volta che voglio insultarti ti manderò un messaggio anonimo. Sei tu il mio maestro!P.S. Non è che sono diffidente nei tuoi confronti. Il fatto è che non mi piacciono proprio i tuoi articoli: sanno di moralismo e di pessimismo verso il futuro.Guarda che tu e io abbiamo più o meno la stessa età (vado per i 40). Ma ho ancora fiducia nel futuro. E non ho mai smesso di cercare di imparare cose nuove. E tu, puoi dire lo stesso?
  • Anonimo scrive:
    Tecnologie ? ma dove
    mi trovo in accordo con lei la stessa cosa mi accadde un giorno ma il problema era che mi trovavo in un dì festivo tutti chiusi e ahimè non andai cercando nemmeno in giro perchè sapevo che cabine telefoniche a monete non esistono più mi meraviglio che l tar non sia ancora intervenuto !   le schede telefoniche italiane non sono certo un gioiello di tecnologia come quelle di altri paesi e bisogna starci pure attenti se no si smagnetizzano poi queste restrizioni coatte obbligano l'utente a possedere un cellulare ma se fossi stato in una situazione di pericolo ? se le pile del cellulare si scaricano o per mancanza di campo non posso telefonare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tecnologie ? ma dove
      ...fondamentalmente è che, prima telecom inonda di offerte i prorpi utenti, salvo poi modificare le carte in tavola senza avvisare nessuno, che così continuano a pagare per opzioni inutilizzate/inutilizzabili.Possiedo una scheda telecom con addebito sulla bolletta. Costo Lit. 1000 /mese. Comodissima la infilo nel telefono, digito il codice e parlo. Senza problemi di costo, che mi viene addebitato sulla bolletta. Ora telecom ha cambiato i telefoni nelle cabine. Accettano le schede prepagate, altri tipi di schede, ma queste non più. Se proprio telecom voleva dismetterle, le schede, non faceva figura migliore avvertendo i clienti che dette schede non avrebbero funzionato più e sopratutto eliminando l'addebito (lit. 2.000 bolletta).? Come al solito, pur di 'scippare' il massimo, non sanno cosa fare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tecnologie ? ma dove
        Anch'io sono nella tua stessa situazione: ho la carta di credito telefonico "Call IT", che mi consente di telefonare anche dall'estero; la comodità era anche quella di poter semplicemente digitare un numero seguito dal codice della scheda, per poter effettuare la chiamata, anche dai telefonio privi di lettore per la scheda. Ora invece, anche digitando il codice, non è più possibile telefonare!! Me ne sono accorto in una situazione d'emergenza: dovevo telefonare a casa ed il cellulare era scarico; forte della mia scheda, provo ad inserirla in uno dei nuovi trabiccoli della Telecom, ma non serve a niente; provo col codice, ma il display visualizza un messaggio con la richiesta di riagganciare!!E se non sbaglio, la CallIT costa anche più di 1000 lire al mese: bisogna infatti garantire un traffico minimo di 30000 lire annuali!!!!LADRI
Chiudi i commenti