Dov'è il tuo asciugamano?

Autostoppisti galattici non dimenticate il vostro compagno di viaggio. Tenetelo sempre a portata di mano: potrebbe rivelarsi davvero utile
Autostoppisti galattici non dimenticate il vostro compagno di viaggio. Tenetelo sempre a portata di mano: potrebbe rivelarsi davvero utile

Ieri, come ogni 25 maggio, si è festeggiato il Towel Day: letteralmente, il giorno dell’asciugamano . Come ricorda Douglas Adams nel volume La Guida Galattica per Autostoppisti (1979), l’asciugamano è senza dubbio “uno degli oggetti più utili che un autostoppista interstellare possa portare con sé”.

Marvin, androide depresso Un asciugamano, infatti, “ce lo si può avvolgere addosso per tenersi caldi attorno alle fredde lune di Jaglan Beta; oppure lo si può usare per stendersi sulle brillanti sabbie marmoree delle spiagge di Santraginus V, mentre si respirano gli intossicanti vapori marini”. Per non parlare di quando un asciugamano può diventare indispensabile come segnale di emergenza . Oppure lo si può usare semplicemente per asciugarsi – purché sia ancora abbastanza pulito.

Chiunque, dotato di un asciugamano e della Guida Galattica, può intraprendere un viaggio da autostoppista in giro per la Via Lattea. L’importante è tenere il proprio compagno di viaggio al sicuro e ricordarsi che sempre, in qualunque occasione, anche quando le cose sembrano farsi davvero complicate, la Guida ha sempre la risposta: Niente Panico , come ricorda anche la rassicurante scritta in grossi caratteri rossi riportata sulla copertina.

La tradizione del Towel Day inizia nel 2001 , quando venne proposto per la prima volta di celebrare il genio di Adams – scomparso meno di due settimane prima. Da semplice curiosità si è trasformato in un vero e proprio piccolo fenomeno di costume, con tanto di accessori dedicati . ( L.A. )

( fonte immagine )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 05 2008
Link copiato negli appunti