Dove si riuniscono gli spammer

Il Bulk Club è diventato un luogo di incontro, di scambio e di informazione per moltissimi noti spammer
Il Bulk Club è diventato un luogo di incontro, di scambio e di informazione per moltissimi noti spammer


Roma – C’è un posto su internet dove gli spammer si ritrovano, scambiandosi idee, tecnologie e perché no, indirizzi email.

Sembra l’inizio di una storiella fantastica ma è pura realtà: il sito si chiama The Bulk Club , offre una quantità di informazioni “utili” a tutti gli spammer ed è nato all’inizio del 2003.

Il sito sembra puntare ad istruire chiunque sia interessato al business delle email non richieste, ma da un’indagine riportata da Wired è stato possibile scoprire che tra i 159 membri attivi della comunità del Club, figurano personaggi noti in tutto il mondo, come Damon Decrescenzo – già denunciato da Microsoft e da Amazon – o come quello di Seth Warshavsky, indiscusso re del porno online e altri.

Per accedere alle parti più oscure del sito è richiesta una registrazione dal costo di 20 dollari al mese ed in cambio si hanno una quantità di strumenti utili agli spammer: software, documenti, forum riservati e, come ciliegina sulla torta, 300mila nuovi indirizzi email a settimana.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 09 2003
Link copiato negli appunti