Download/ Doppioni e altre storie

Rintracciare file doppioni o immagini simili, bruciare cd audio e consultare un calendario spaziale. L'importante è che sia gratis









a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I Potenti hanno vinto!!
    Finanziamenti al "cinema" italiano passati!!!!Nuove tasse su masterizzatori oltre a quelle già esistenti sui supporti vergini!!!!!Telecom e affini liberi da ogni responsabilità!!!!!I marocchi (che nel quasi totalità dei casi sono sotto l'ala protettrice di qualche ente "benevolo"......)venderanno 10 volte più di prima!!!Utenti privati che scaricano un c***o di mp3 = LADRI!!!!!IN GALERA!!!!!!!!!!Privacy ormai inesistente(se scarichi una canzone dei puffi vengono a casa tua e ti sequestrano PC,videoregistratore e quant'altro possa "registrare" oltre ovviamente a tutto il materiale legale e illegale che possiedi(ti sequestrano anche i dvd o i cd originali che hai per accertare se sono veramente originali!!!!!).In questo paese il privato operaio che guadagna 900 euro al mese e che a stento tira a fine mese tra bollette e tassedeve dare quei miseri 100 euro che gli rimangono forse liberial mese alle case discografiche e cinematografiche......In italia si rasenta ormai il ridicolo.
  • Anonimo scrive:
    C'e' qualcosa che non va
    Sono contento che abbiano ripensato il decreto.PERO' sono abbastanza sconcertato dal PERCHE' abbiano fatto questo ripensamento: per tutelare la privacy ? Nooooo ! per garantire la liberta' di comunicazione ? Macche' !Lo hanno fatto perche' gli ISP non hanno voglia (o non sono capaci, o aspettano che lo stato gli dia una bella sovvenzione, o chissa' per quale turpe gioco delle parti) di fare da controllori degli utenti.Non mi sembra assolutamente un buon motivo. Anzi.Probabilmente bastera' dare un po' di soldi agli ISP per fargli cambiare (immediatamente) idea e trasformarli in mastini controllori.Tutto si compra, tranne la liberta'.Ciao
  • Anonimo scrive:
    L'esempio di Prince
    Improvvisamente, quando ai più sembrava scomparso, ricompare sulla scena Prince.Pagine intere dedicate dai quotidiani, recensioni entusiastiche dell'album, tra poco video, interviste etc etc...Aveva forse smesso di suonare ?No. Semplicemente aveva rotto con le Major e distribuiva gratuitamente la sua musica tramite Internet direttamente ai fans.Ricordate quando comparse con la scritta "schiavo" sul viso ?E adesso, che con le major ha fatto pace, ritorna sulle scene in tutto il suo splendore con una spinta mediatica senza precedenti.Capito con chi avete a che fare ?Questi decidono la vita e la morte (artistica s'intende) di chiunque voglia fare musica o cinema.Bello schifo.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'esempio di Prince/Beata ingenuità!
      Mio caro, Prince è riapparso semplicemente perchè qualcuno ha ripreso a investire su di lui, PAGANDO pubblicità, conferenze stampa, pagando la distribuzione del cd nei negozi, pagando i video e i promo e la loro distribuzione capillare a radio e tv etc etc..Investendo insomma.Ed è la risposta a tutti quelli che in buona fede e ingenuamente, per carità, credono che l'artista possa fare a meno del finanziatore/intermediario discografico vendendo direttamente in rete. Cosa si vende se pochi sanno cosa sia? E bada che parli di Prince, uno con un carrierone alle spalle... prova a immaginare uno alle prime armi... - Scritto da: Anonimo
      Improvvisamente, quando ai più
      sembrava scomparso, ricompare sulla scena
      Prince.
      Pagine intere dedicate dai quotidiani,
      recensioni entusiastiche dell'album, tra
      poco video, interviste etc etc...
      Aveva forse smesso di suonare ?
      No. Semplicemente aveva rotto con le Major e
      distribuiva gratuitamente la sua musica
      tramite Internet direttamente ai fans.
      Ricordate quando comparse con la scritta
      "schiavo" sul viso ?
      E adesso, che con le major ha fatto pace,
      ritorna sulle scene in tutto il suo
      splendore con una spinta mediatica senza
      precedenti.
      Capito con chi avete a che fare ?
      Questi decidono la vita e la morte
      (artistica s'intende) di chiunque voglia
      fare musica o cinema.
      Bello schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'esempio di Prince/Beata ingenuità!
        - Scritto da: Anonimo
        Cosa si vende se pochi sanno cosa sia? E
        bada che parli di Prince, uno con un
        carrierone alle spalle... prova a immaginare
        uno alle prime armi... Carissimo,Prince ha venduto milioni di dischi prima di rompere con le Major e tutti sanno chi è.Come mai Repubblica ed il Corriere della Sera si erano "scordati" di lui ?Perchè nessuna intervista e nessun articolo di giornale quando uscivano i suoi album su Internet ?Qual'è l'indipendenza dei media che ruotano attorno al bussinnes della musica ? Non sarà che qualcuno unge loro le ruote ?Ripeto : bello schifo.
  • Anonimo scrive:
    Sono Ladro?? Dimostrazione pratica:
    Due anni fa ho prestato a un mio presunto amico un cd originale di Elio e le storie tese, mentre lui mi ha prestato un cd con 10 album in mp3.Io gliel'ho reso il giorno dopo avermelo riversato sul pc,Lui non me l' ha ancora reso.Con questo voglio dire che chi scarica e condivide non ruba niente a nessuno al contrario di quello stronzo a cui ho prestato il cd!!!!!Abbasso i negri che vendono dvdAbbasso i film di nataleW il p2p
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono Ladro?? Dimostrazione pratica:
      - Scritto da: Anonimo
      Abbasso i negri che vendono dvdQuelli sono dei poveracci che guadagnano due lire per mangiareMagari abbasso i delinquenti italiano che li sfruttano e fanno i milardi.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] a tanti autori importa ben poco
    - Scritto da: Anonimo


    Inutile commentare, mi sembra che la
    loro

    posizione sia piuttosto chiara.

    Curt Smith in particolare ha fatto di

    internet uno strumento di promozione e

    diffusione.

    Sul suo sito www.curtsmithzerodisc.com
    e'

    possibile "rubare senza pagare alcun
    fio"

    opss.. scusate, downloadare numerosi mp3

    promozionali e/o demo.



    Alla faccia delle major ...

    Ho notato anch'io che in generale gli
    artisti non sembrano preoccupati dal p2p o
    dalla pirateria in generale e mi sono dato
    una risposta: probabilmente la maggior parte
    degli artisiti guadagnano bene a prescindere
    dalle vendite in virtù di loro
    contratti con le case discografiche, inoltre
    ricevono una parte maggioritaria dei diritti
    dalle radio e tv, nonché guadagnano
    sui concerti. Invece le major che si
    accollano produzione e promozione del disco
    guadagnano quasi esclusivamente sul disco
    venduto, quindi ecco le proteste...Guarda che sono le major a prendersi la fetta più grande delle percentuali dei profitti derivati da diritti radio, tv e concerti....Se anche non vendessero alcun disco tanto avrebbero comunque grossi guadagni. La vendita dei dischi è un guadagno aggiunto e con questi prezzi osceni è una frode bella e buona!
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] a tanti autori importa ben poco

    : probabilmente la maggior parte
    degli artisiti guadagnano bene a prescindere
    dalle vendite in virtù di loro
    contratti con le case discografiche, inoltre
    ricevono una parte maggioritaria dei diritti
    dalle radio e tv, nonché guadagnano
    sui concerti. Invece le major che si
    accollano produzione e promozione del disco
    guadagnano quasi esclusivamente sul disco
    venduto, quindi ecco le proteste...Ma se sono gli artisti gli AUTORI di cui al DIRITTO che si deve tutelare, e a loro sta bene cosi' (non a tutti per la verità) che ce ne frega a noi delle major ?Ormai questo sistema obsoleto di distribuzione e vendita non serve piu' a nessuno.Da un p2p equamente remunerato (con una tassazione volontaria e non iniqua) ci sarebbe di che sovvenzionare anche i costi di produzione e promozione.
  • Anonimo scrive:
    Urge materiale per faccia da pitale
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani

    Secondo me ti droghiSecondo me ha ragione da vendere
  • Anonimo scrive:
    Re: Legale e illegale: il nodo della que

    ovvio che tutto e vietato e tutto è
    contestualmente lecito...ma che cosa ne
    viene fuori?Un bell'imbroglio ovviamente. Un monumento alla demenza.
  • Anonimo scrive:
    Decreto Urbani destinato a saltare
  • Anonimo scrive:
    Re: RUBARE?

    un autore di software e contenuti editorialiAggiungerei: un benemerito e generoso oltre che socialmente utile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mie care majors...
    Uguale, solo che non ho il dvx e la ragazza non compro dvd e non vado al cinema.
  • Anonimo scrive:
    Re: MANCA LA CONTROPARTE
    Eccomi, sono la controparte.Io se non passa il decreto ci rimetto.Ho comperato 50 Km di filo spinato in previsione di vincere l'appalto per i campi di rieducazione dei ragazzini che si scambiano le canzonette. Adesso a chi li piazzo?
    • Anonimo scrive:
      Re: MANCA LA CONTROPARTE
      - Scritto da: Anonimo
      Eccomi, sono la controparte.
      Io se non passa il decreto ci rimetto.
      Ho comperato 50 Km di filo spinato in
      previsione di vincere l'appalto per i campi
      di rieducazione dei ragazzini che si
      scambiano le canzonette. Adesso a chi li
      piazzo?Vai in Ireq, dove tutti stanno facendo grassi affari....
      • Anonimo scrive:
        Re: MANCA LA CONTROPARTE

        Vai in Ireq, dove tutti stanno facendo
        grassi affari....Mandiamoci la SIAE che sono certo ci sia un gran traffico di versetti satanici fotocopiati
  • Emilio scrive:
    Re: Titolo allarmistico

    Quanto al contenuto sarebbe da incoraggiare
    un ri - disegno del DL Ciaoquesta non e' l'opinione espressa da parti coinvolte su barricate opposte e, in particolare:- provider- produttoriper non parlare degli utenti.Ora, secondo me, se c'e' una petizione con non so piu' quante **** di firme, quando TUTTI I PROVIDER vogliono che non passi il decreto, quando LE MAJOR dicono che fa schifobeh.. forse occorrerebbe ammettere un errore no?E non credo che dirlo significhi essere "comunisti" (??)Adios
  • Anonimo scrive:
    Sondaggio.
    Ciao a tutti,volevo sapere quanti di voi comprerebbero CD di musica originali nel caso in cui venisse a mancare internet e gli MP3.Secondo me, infatti, il danno all' industria discografica non esiste. Credo, anzi, che il P2P favorisca l'acquisto di CD proprio per averne dato l'anteprima a chi come me che poi, in coincidenza di gusti, procede sempre all'acquisto dell'originale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sondaggio.
      Ciao, sinceramente non posso disdire l'adsl perchè non è passato un anno.Però ti posso assicurare che non sono più andato al cinema (l'ultima volta ho visto "...e alla fine arriva Polly" e non ho acquistato più cd (l'ultimo è stato quello di Caparezza) ne vhs (non ho il dvd).Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: MANCA LA CONTROPARTE
    non credo che se parlasse un utente favorevole al decretro tutti gli altri lo assalirebbero per lo più è possibile postare in incognito come faccio io e tu
  • Anonimo scrive:
    Re: Titolo allarmistico
    siamo sinceri... le soluzioni per la risoluzione di questo "problema" esistono e sono molto semplici peccato che nè l'aie nè le major nè tanto meno il governo vogliono accettare compromessi...Il risultato??? Come ben si vede siamo punto e accapo con il rischio di essere multati anche dalla commisione europea.In quanto i titoli faccio notare che nel giornalismo, debbono esere "graffianti" per attirare l'attenzione della gente ed è importante mostrare comunque che l'informazione può essere data anche con un certo tono allarmistico, non è detto che l'operato di un governo debba sempre essere giusto...senza essere nè di destra, nè di centro ,nè di sinistra
  • Anonimo scrive:
    3,24 Milioni sul Mulo ????
    Mi è impazzito il mulo ?? :|
    • TPK scrive:
      Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
      A me da:Total Users: 2,385,463
      • Anonimo scrive:
        Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
        - Scritto da: TPK
        A me da:
        Total Users: 2,385,463Qui 3,03.
        • Anonimo scrive:
          Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: TPK

          A me da:

          Total Users: 2,385,463


          Qui 3,03.
          A me 2.421.127
          • Anonimo scrive:
            Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
            - Scritto da: Anonimo

            Qui 3,03.


            A me 2.421.127A me 2.66
          • Anonimo scrive:
            Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
            - Scritto da: Anonimo

            Qui 3,03.


            A me 2.421.127A me 2.66ma che mi.....zzica stiamo a fare la conta????diciamo semplicemnente che si sta tutti scaricando all'impazzata nel pieno rispetto dle decreto hahahahhahahaah
          • Anonimo scrive:
            Re: 3,24 Milioni sul Mulo ????
            Ma vi rendete conto che Napster, quando lo hanno abbattuto come un fagiano selvatico, aveva 60.000.000 di utenti ? Tutti su un unico server centralizzato. 60.000.000 sono una intera nazione.Incredibile, nevvero ?E ci pensate quanti utenti avrebbe avuto oggi, se non lo avessero abbattuto ?
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] a tanti autori importa ben poco

    Inutile commentare, mi sembra che la loro
    posizione sia piuttosto chiara.
    Curt Smith in particolare ha fatto di
    internet uno strumento di promozione e
    diffusione.
    Sul suo sito www.curtsmithzerodisc.com e'
    possibile "rubare senza pagare alcun fio"
    opss.. scusate, downloadare numerosi mp3
    promozionali e/o demo.

    Alla faccia delle major ...Ho notato anch'io che in generale gli artisti non sembrano preoccupati dal p2p o dalla pirateria in generale e mi sono dato una risposta: probabilmente la maggior parte degli artisiti guadagnano bene a prescindere dalle vendite in virtù di loro contratti con le case discografiche, inoltre ricevono una parte maggioritaria dei diritti dalle radio e tv, nonché guadagnano sui concerti. Invece le major che si accollano produzione e promozione del disco guadagnano quasi esclusivamente sul disco venduto, quindi ecco le proteste...
  • Anonimo scrive:
    decreto congelato?
    sul noto sito http://no-urbani.plugs.it appare l' annuncio che il decreto sia stato congelato....e' vero?e' stato pubblicato sulla GU?se qualcuno ha qualche link a pagine etc lo scriva...a presto!
    • Anonimo scrive:
      Re: decreto congelato?
      questa non la sapevo, ma se è scritto in quel sito penso che sia una notizia vera...però in sostanza non cambia niente perchè il 19 verrà discusso in parlamento, quindi si riferisce solo a questi giorno che precedono la discussione
  • Anonimo scrive:
    Governo di merda...
  • Anonimo scrive:
    NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
    Lo stato finanzia il box con 120 mld così possiamo finalmente guardarci Maurizio Costanzo, Maria De Filippi, Cucuzza, Emilio Fede ecc. in qualità digitale.Corriamo tutti a comprarlo. Mi raccomando....Ah, l'importante è segare il P2P che è un mezzo veramente interattivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: SI al BOX DIGITALE INTERATTIVO
      Lo stato finanzia il box con 120 mldcosì possiamo finalmente guardarciMaurizio Costanzo, Maria De Filippi,Cucuzza, Emilio Fede ecc. in qualitàdigitale.Corriamo tutti a comprarlo. Miraccomando....
    • Anonimo scrive:
      Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
      - Scritto da: Anonimo
      Lo stato finanzia il box con 120 mld
      così possiamo finalmente guardarci
      Maurizio Costanzo, Maria De Filippi,
      Cucuzza, Emilio Fede ecc. in qualità
      digitale.Corriamo tutti a comprarlo. Mi
      raccomando....
      Ah, l'importante è segare il P2P che
      è un mezzo veramente interattivo.Senza contare che il "box interattivo" con cui potremo finalmente interagire con programmi intelligenti quali "forum" o "Buona Domenica" in realtà lo stiamo finanziando noi con le nostre tasse. In pratica è solo un altro dei modi con cui questo Governo sta aiutando le attività e le aziende di Berlusconi facendole passare per progresso culturale e sociale. Cosa posso dire? Sono arrabiato quanto te, specialmente al pensiero che qualcuno non possa rendersi conto delle vere finalità di questo box. Il digitale terrestre poteva avere un senso ma con le premesse attuali l'unica cosa intelligente da fare è boicottarlo.Luke
      • Anonimo scrive:
        Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo stato finanzia il box con 120 mld

        così possiamo finalmente
        guardarci

        Maurizio Costanzo, Maria De Filippi,

        Cucuzza, Emilio Fede ecc. in
        qualità

        digitale.Corriamo tutti a comprarlo. Mi

        raccomando....

        Ah, l'importante è segare il P2P
        che

        è un mezzo veramente interattivo.

        Senza contare che il "box interattivo" con
        cui potremo finalmente interagire con
        programmi intelligenti quali "forum" o
        "Buona Domenica" in realtà lo stiamo
        finanziando noi con le nostre tasse. In
        pratica è solo un altro dei modi con
        cui questo Governo sta aiutando le
        attività e le aziende di Berlusconi
        facendole passare per progresso culturale e
        sociale. Cosa posso dire? Sono arrabiato
        quanto te, specialmente al pensiero che
        qualcuno non possa rendersi conto delle vere
        finalità di questo box. Il digitale
        terrestre poteva avere un senso ma con le
        premesse attuali l'unica cosa intelligente
        da fare è boicottarlo.

        LukeIn tutto il mondo si stanno attivando i sistemi DVB-T del digitale terrestre... Certo, la qualità del segnale è ancora pietosa rispetto al satellite, ma quando funzionerà sarà sicuramente meglio dell'analogico che permette una situazione di duopolio a cui si aggiunge il piccolo network di Telecom Italia (La7 e MTV Italia prese da Cecchi Gori).Grazie al digitale imprenditori stranieri ed italiani potranno finalmente avere i loro network di trasmissione in Italia senza più preoccuparsi di tutti i problemi delle frequenze e licenze che c'erano prima.Ora, volerne fare una questione politica a tutti i costi con la solfa di Berlusconi qui e Berlusconi qua ed il conflitto d'interessi è semplicemente puerile.Una volta a regime il sistema permetterà l'ingresso di vera concorrenza, bisogna solo vedere se dei grossi gruppi saranno interessati ad entrare in Italia e fare concorrenza a Mediaset. E la RAI comunque la avrebbero dovuta privatizzare, come più volte promesso in campagna elettorale, promessa non mantenuta e grosso errore.
        • Anonimo scrive:
          Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO

          Ora, volerne fare una questione politica a
          tutti i costi con la solfa di Berlusconi qui
          e Berlusconi qua ed il conflitto d'interessi
          è semplicemente puerile.a tutti i costi?Il problema è quando si potrà dire che questo presidente del consiglio NON ha fatto qualcosa per interesse personale visto che ha ogni genere di attività e tende ad aiutarsi in tutte, non parlare dell'evidente conflitto che ha finanziando con incentivi è solo nascondere la testa sotto la sabbia.
        • Anonimo scrive:
          Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO

          In tutto il mondo si stanno attivando i
          sistemi DVB-T del digitale terrestre...In Inghilterra hanno ridimensionato le previsioni, e lo Swith Off non si effettuera prima del 2010-2012.
          Grazie al digitale imprenditori stranieri ed
          italiani potranno finalmente avere i loro
          network di trasmissione in Italia senza
          più preoccuparsi di tutti i problemi
          delle frequenze e licenze che c'erano prima.C'erano gia imprenditori che volevano entrare nel mercato Tv, provo a raccontare una storia di un certo Di Stefano, un imprenditore.Questo signore aveva partecipato e vinto una licenza per una concessiona televisiva per Europa Tv, in una gara pubblica del 1999, (erano 2 le licenze vinte, ma per cavilli una l'avevano tolta).RETE 4 NON HA LICENZA PER TRASMETTEREnonostante cio Rete 4 non ha mai smesso di trasmettere nonostante le sentenze della corte costituzionale, che obbligavano a passare sul satellite.Ovviamente la corte costituzionale è piena di comunistiLa Gasparri e quindi la tv digitale, serve solo per "Aumentare" il numero di reti (in maniera illusoria), e quindi ad alzare i tetto del numero massimo di reti nazionali che un soggetto puo possedere, cosi Rete 4 non andra sul satellite.
          Ora, volerne fare una questione politica a
          tutti i costi con la solfa di Berlusconi qui
          e Berlusconi qua ed il conflitto d'interessi
          è semplicemente puerile.Si, siamo tutti Comunisti.........come sempre.....
          Una volta a regime il sistema
          permetterà l'ingresso di vera
          concorrenza, bisogna solo vedere se dei
          grossi gruppi saranno interessati ad entrare
          in Italia e fare concorrenza a Mediaset.Attualmente ci sono 5 Multicast1) Rai Mux A, che ha introdotto (oltre al SimulCast, dei soliti canali gia in analogico, Rai 1, 2, 3) canali "Molto Interessanti" come Rai Utile e Rai Doc 2) Rai Mux B , RaiNews 24, Rai Sport, Rai Edu3) Mediaset , che trasmette Rete 4 (ma quarda un po), BBC World, Sole 24 Ore Tv, Class News, Vj Tv , Coming Soon Television4) LA7, trasmette La7 e Mtv5) Prima Tv, che trasmette Sport Italia Lci (canale di informazione Francese) e indovinate un po (rullo di tamburi) CANALE 5 e ITALIA 1.Prima Tv trasmette, infatti sulle frequenze di Tele+ e vendute da Murdok ad un uomo d'affari (più o meno leciti) di nome Ben Hamar, che casualmente ospita i canali sopracitati.Come concorrenza non c'è male non trovi?E' APERTISSIMA!
          E la RAI comunque la avrebbero dovuta
          privatizzare, come più volte promesso
          in campagna elettorale, promessa non
          mantenuta e grosso errore.Si magari la privatiziamo come hanno fatto con le Ferrovie.......Penso che l'unica cosa fatta bene da Gasparri è stata quella di non vendere Rai Way (l'infrastruttura di Ponti Radio della Rai), voluta per ripianare i debita della Rai dal Centro Sinistra.Ci sarebbe da parlare anche del S.I.C., Sistema Integrato delle Comunicazioni, che aumenta il tetto massimo di introiti pubblicitari che un singolo operatore puo raccogliere, ma ho gia scritto anche troppo, dico solo che cosi Pubblitalia 80 puo aumentare del 20-30% il suo Monopolio di introiti pubblicitari.Sinceramente non mi va di essere preso per il culo con frasi tipo: Interattiva, Multicanale e altre minchiate simili.Comunque se quello che ti interessa è votare al Grande Fratello, o fare domande in diretta a Maria De Filippi, corri a comprare il "Box Interattivo". Nemek
    • Anonimo scrive:
      Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
      Con tutto il dovuto rispetto, Vi suggerirei di nn fermarvi solo all'evidenza; c'è molto di + in gioco.1) Vi siete chiesti xchè il contributo è concesso in via esclusiva solo ai decoder cd. "interattivi" ?2) Qual'è il miglior modo di penetrare attivamente nelle abitazioni ? Semplice: farlo chiedere direttamente alla gente.3) Vi siete chiesti xchè il P.d. C. è così amico del Giorgino d'oltreoceano che persegue così ossessivamente una politica di totale controllo (total control awarness act) ?4) Lo sapevate che già negli states alcune Tv via cavo permettono il telecontrollo casalingo (se nn ci credete chiedete agli amici di P.I.)Sembra paranoia ma.....a pensar male ci si azzecca ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
        Dimenticavo;)Secondo Voi xchè questa proliferazione di reality show: grande fratello, talpa, fattoria etc. etc. ?Semplice: stanno abituandoci all'idea; fra qualche anno il controllo individuale nn sarà + una mostruosità che fa inorridire ma una semplice dato di fatto (tutto naturalmente nel nome della Sicurezza) ;):oMeditate gente meditate.....
        • Anonimo scrive:
          Re: NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
          - Scritto da: Anonimo
          Dimenticavo;)

          Secondo Voi xchè questa
          proliferazione di reality show: grande
          fratello, talpa, fattoria etc. etc. ?
          Semplice: stanno abituandoci all'idea; fra
          qualche anno il controllo individuale nn
          sarà + una mostruosità che fa
          inorridire ma una semplice dato di fatto
          (tutto naturalmente nel nome della
          Sicurezza) ;):o

          Meditate gente meditate.....Il "Bene" di molti, in cambio del bene del singolo....Mi ricorda "Il Mondo Nuovo" di Huxley ...... per me manca poco :|
  • Anonimo scrive:
    ma mi faccia il piacere...
    - Scritto da: kpanzer
    Gentile redazione,
    pur essendo un fedelissimo del vostro
    quotidiano debbo far notare (con un certo
    disappunto) che il titolo dato alla notizia
    trasuda di allarmismo inutile e rilascia
    odore simile alle "civette" dei noti
    quotidiani stampati pro - comunisti.
    Quanto al contenuto sarebbe da incoraggiare
    un ri - disegno del DL poiché ogni
    cambiamento che viene incontro alla
    comunità internettiana (falso che si
    tratta prevalentemente di giovani) è
    da applaudire: paura si deve avere di chi
    non ha dubbi e non cambia la propria rotta.
    Sincero è il mio apprezzamento di chi
    tiene conto dei suggerimenti e delle
    critiche anche aspre degli esperti a
    prescindere dalle motivazioni che preludono
    ad un cambiamento di rotta.
    Cordiali saluti.Io non vedo titolo + appropriato!Se sei un berlusconiano convinto sei pregato di tornartene da dove sei venuto, visto che il tuo Governo non solo è nella tempesta, ma sta facendo tante di quelle PORCATE alla luce del sole che gli italiani sono stufi ! BASTAAAAAA !E non te lo dice un comunista... te lo sta dicendo una persona che ha votato questo Governo e il suo presidente del consiglio !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: ma mi faccia il piacere...
      Per me il berluska deve prendersi responsabilità dei suoi ministri. Avrei preferito sgarbi a Urbano II dato che non capisce un tubo di ciò che fa ed è impegnato soltanto a far danni con le sue "opere".Se il decreto non verrà bocciato o invertito il governo a perso un'elettore e lo perderà in ogni caso se questo ministro dovesse rimanere nel governo. E' intollerabile e antidemocratico.- Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: kpanzer

      Gentile redazione,

      pur essendo un fedelissimo del vostro

      quotidiano debbo far notare (con un
      certo

      disappunto) che il titolo dato alla
      notizia

      trasuda di allarmismo inutile e rilascia

      odore simile alle "civette" dei noti

      quotidiani stampati pro - comunisti.

      Quanto al contenuto sarebbe da
      incoraggiare

      un ri - disegno del DL poiché
      ogni

      cambiamento che viene incontro alla

      comunità internettiana (falso
      che si

      tratta prevalentemente di giovani)
      è

      da applaudire: paura si deve avere di
      chi

      non ha dubbi e non cambia la propria
      rotta.

      Sincero è il mio apprezzamento
      di chi

      tiene conto dei suggerimenti e delle

      critiche anche aspre degli esperti a

      prescindere dalle motivazioni che
      preludono

      ad un cambiamento di rotta.

      Cordiali saluti.

      Io non vedo titolo + appropriato!
      Se sei un berlusconiano convinto sei pregato
      di tornartene da dove sei venuto, visto che
      il tuo Governo non solo è nella
      tempesta, ma sta facendo tante di quelle
      PORCATE alla luce del sole che gli italiani
      sono stufi ! BASTAAAAAA !
      E non te lo dice un comunista... te lo sta
      dicendo una persona che ha votato questo
      Governo e il suo presidente del consiglio
      !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :@
  • Anonimo scrive:
    [OT] a tanti autori importa ben poco...
    E il caso dei Tears for Fears ad esempio.In una intervista ( fonte http://www.askmen.com/toys/interview_100/121b_tears_for_fears_interview.html ) dichiarano:Q: Do you see the Internet as a promotional and piracy tool?Curt: Piracy doesn't bother me that much, to be quite honest. It has certainly gone down considerably since there is a way to do it legitimately. I feel record companies were so behind the ball on this, that the only way to get it easily was to get it for free. There was no way to logistically pay for it. The only way to do it was go to a record store, and it may not be in the record store. It's very convenient. We used to copy each other's records when we were younger.Roland: I didn't. Curt: As a promotional tool, absolutely, it's fantastic. Inutile commentare, mi sembra che la loro posizione sia piuttosto chiara.Curt Smith in particolare ha fatto di internet uno strumento di promozione e diffusione.Sul suo sito http://www.curtsmithzerodisc.com e' possibile "rubare senza pagare alcun fio" opss.. scusate, downloadare numerosi mp3 promozionali e/o demo.Alla faccia delle major ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Egregio Sig. MAZZA
    - Scritto da: Anonimo
    Sappia che inizierò a passar parola
    coi miei amici, delle sue dichiarazioni sul
    P2P. Le auguro buone vendite.

    Addio.un'idea mica male!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Egregio Sig. MAZZA
      invece di produrre cose interessanti e a prezzi migliori... si scagliano contro il p2p...cambieranno idea
      • Anonimo scrive:
        Re: Egregio Sig. MAZZA
        Fa piacere vedere che alla fine si e' capito quale sia la sola risposta che persino gli sciacalli capiscono. mai piu' manco mezzo centesimo!E quando avremo la certezza che sono tornati a zappare nemmeno le cipolle gli compreremo.
  • Anonimo scrive:
    Piccoli ladri crescono.....
    Sacrosante le parole di Mazza. Urbani con questo decreto hafatto come colui che rovistava negli escrementi:più li ha mossi e più ha fatto propagare il cattivo odore........ più li ha mossi è maggiore è stato il cattivo odore emesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Titolo allarmistico
    - Scritto da: kpanzer
    rilascia
    odore simile alle "civette" dei noti
    quotidiani stampati pro - comunisti.Se era una battuta mi hai fatto ridere. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: MANCA LA CONTROPARTE
    Manca la controparte?? Ahahahaha!!Vallo a dire al berlusca quando va da Vespa!! :p
  • mottavio scrive:
    Re: MANCA LA CONTROPARTE
    - Scritto da: Anonimo
    Premesso che sono pienamente d'accordo con
    tutto ciò che è stato scritto
    da voi tutti con passione, spesso
    competenza, ma soprattutto con una ragione
    sacrosanta vorrei sottolineare che
    quì manca la controparte... mi
    rendo conto che sicuramente non ci
    sarà nessuno di questa gente a
    frequentare questo sito nè questo
    forum, come mi rendo conto che tentare di
    rispondere a noi utenti sarebbe per loro
    come arrampicarsi su degli specchi ricoperti
    di sapone....
    ma occhio, il nostro "dibattito" è a
    senso unico, o se preferite sta suonando una
    sola campana....Mi piace quello che scrivi e,quindi, mi dispiace contraddirti, ma nei mesi passati, prima che faccia di pitale fosse costretto a fare marcia indietro, ci sono state molte discussioni con sostenitori del decreto...anzi, uno che parla di ladri e cose del genere si è rifatto vivo oggi. Mi ricordo un bel duello dal titolo "Avete uno strano modo di darvi ragione". Certo, i scendiletto di faccia di pitale, della sua concubina e di De Laurentis non avevano molte frecce nella loro faretra, ma HANNO FORTEMENTE PORTATO AVANTI I LORO TORTI. Piuttosto sono d'accordo col fatto che il dibattito deve uscire fuori dalla Rete e investire anche altri luoghi di discussione. Io stò cercando di farlo, anche perchè il punto fondamentale non è la sanzione, ma il tentativo di privarci di spazi di libertà e di diritto alla privacy.Comunque, ben arrivato!
  • Anonimo scrive:
    Titolo allarmistico
    Gentile redazione,pur essendo un fedelissimo del vostro quotidiano debbo far notare (con un certo disappunto) che il titolo dato alla notizia trasuda di allarmismo inutile e rilascia odore simile alle "civette" dei noti quotidiani stampati pro - comunisti.Quanto al contenuto sarebbe da incoraggiare un ri - disegno del DL poiché ogni cambiamento che viene incontro alla comunità internettiana (falso che si tratta prevalentemente di giovani) è da applaudire: paura si deve avere di chi non ha dubbi e non cambia la propria rotta. Sincero è il mio apprezzamento di chi tiene conto dei suggerimenti e delle critiche anche aspre degli esperti a prescindere dalle motivazioni che preludono ad un cambiamento di rotta.Cordiali saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !

    relativamente sensata
    anche in america c'è la tassa sui
    prodotti solo che non è al 20% come in italia e
    la tassa varia da prodotto a prodotto..Facciamo un 14% di IVA e un 26% di sdoganamento ( se incappi in controlli). Non ho capito dove sta tutto questo risparmio.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    MANCA LA CONTROPARTE
    Premesso che sono pienamente d'accordo con tutto ciò che è stato scritto da voi tutti con passione, spesso competenza, ma soprattutto con una ragione sacrosanta vorrei sottolineare che quì manca la controparte... mi rendo conto che sicuramente non ci sarà nessuno di questa gente a frequentare questo sito nè questo forum, come mi rendo conto che tentare di rispondere a noi utenti sarebbe per loro come arrampicarsi su degli specchi ricoperti di sapone....ma occhio, il nostro "dibattito" è a senso unico, o se preferite sta suonando una sola campana....
  • Anonimo scrive:
    Lo faranno
    Eppuro sono convinto che lo approveranno perchè altrimenti dovranno poi fare i conti con le major.
  • Anonimo scrive:
    Re: Egregio Sig. MAZZA
    - Scritto da: Anonimo
    Sappia che inizierò a passar parola
    coi miei amici, delle sue dichiarazioni sul
    P2P. Le auguro buone vendite.

    Addio.Non gli compro niente nemmeno se me lo viene ad implorare in ginocchio, e sto facendo già della bella pubblicità agli amici per non fargli vendere più una... mazza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Egregio Sig. MAZZA
    Ce n'e' un altro nella lista!
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
    Lo prendo già grazie chi ti ha detto che ero un maschio...
  • Anonimo scrive:
    Re: Egregio Sig. MAZZA
  • Anonimo scrive:
    rosica mazza rosica
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: Anonimo



    Prendiamo The Passion di Mel Gibson...
    Ovviamente ha un messaggio filosofico e
    religioso più che politico come
    alcuni vogliono far credere MA la differenza
    con le produzioni italiane è che in
    quel film c'è impegno,
    professionalità e non è fatto
    tanto per farlo e per incassare soldi Secondo me ti droghi
  • Anonimo scrive:
    Re: Mie care majors...
    mah radicale, cmq meglio del nano :D
  • Anonimo scrive:
    Piove Urbani ladro
  • Anonimo scrive:
    Re: discografici "stupiti e sconcertati"
    tutto vero.Falliranno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani

    - Durata del diritto d'autore non superiore
    ai 5 anni.sulla famigerata puntata di report il tipo della Siae si lamentava che 70 anni sono pochi.............troopi già 70 nni per lui. rincojonisce prima e non si gusta piu' gli anni di diritto....
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e' andato a pestare i piedi un po' a tutti, nonostante le sue intenzioni fossero buone (cioe' salvare il cinema italiano) .Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale decreto, e di salvare il cinema italiano togliendo direttamente i contributi dello stato (investendoli in cose piu' importanti come la sanita') e costringendo questi "artisti" ad imparare a fare le cose anche da un punto di vista commerciale oltre che artistico.ho dei fortissimi dubbi sul fatto che le sue intenzioni fossero quelle di salvare il cinema italiano perche non siamo noi gli unici a sapere che il cinema italiano e' fallito ma lo sa anche il governoe se stanzia 80 milioni di euro qualcuno su sta cifra ci marcia alla grande
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani

      e se stanzia 80 milioni di euro qualcuno su
      sta cifra ci marcia alla grandeAppunto, e che non venga a dirci che l'ha fatto solo per la gnoccolona.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e' andato a pestare i piedi un po' a tutti, nonostante le sue intenzioni fossero buone (cioe' salvare il cinema italiano) .Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale decreto, e di salvare il cinema italiano togliendo direttamente i contributi dello stato (investendoli in cose piu' importanti come la sanita') e costringendo questi "artisti" ad imparare a fare le cose anche da un punto di vista commerciale oltre che artistico.ho dei fortissimi dubbi sul fatto che le sue intenzioni fossero quelle di salvare il cinema italiano
  • Anonimo scrive:
    Re: E' una Telenovela?
    si però se tutti fanno così neanche tu scaricheresti niente.forse nn ci hai pensato.
  • Anonimo scrive:
    Re: La paura delle major
    sembra dall'articolo che le major si siano spaventate alla possibilità di avviare un discorso serio che mettesse in discussione le fondamenta del copyright e per questo il sempre brillante mazzaconclude che è quasi meglio lasciar cadere tutto nel vuoto...come la miglior tradizione italiana insegna questo sarà il risultato finale, gattopardianamente cambiare tutto per non cambiare niente, il che non vuol dire rendere legale scampiare file protetti visto che una legislazione in materia già esisteva
    diciamo che il decreto sta diventando per le major una zappata bestiale su tutti e due i piedi!
  • Anonimo scrive:
    Re: Salvare il cinema italiano?
    Se si vuole fare un decreto a tale scopo basta impedire ai vanzina e neri parenti di fare film.
    e gia' solo con questo il popolo italiano farebbe un enorme sospiro di sollievo
  • Anonimo scrive:
    Re: Insomma...
    Staremmo tutti più tranquilli... Voi guadagnereste i vostri soldini (pochi da tanti utenti.. e fiduciando un pò la rete sarebbero molte a mio avviso le persone che sottoscriverebbero l'abbonamento).. e noi potremmo decidere di giorno in giorno cosa vedere/sentire senza il timore che una qualche forza d'ordine entri in casa e sequestri il PC con il quale lavori/studi/giochi/vivi....E' così difficile? si molto difficile considerato il fatto che per urbani 1500 euro sono simboliciquindi anche un abbonamento del tipo che hai detto tu che cifra avrebbe? ..SIMBOLICA come quella di URBANI????
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !

    Forse perche' i prezzi di qualsiasi merce
    USA sono iva ESCLUSA?

    Saluti.finalmente qualcuno che dice una cosa sensata.... relativamente sensataanche in america c'è la tassa sui prodotti soklo che non è al 20% come in italia e la tassa varia da prodotto a prodotto..
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
    Si, siamo ladri sicuramente, sono il primo a dire che il lavoro di tutti va retribuito, il salario e gli incassi sono l'unico mezzo capace di appagare un lavoratore, però renditi conto di una cosa, un'intera nazione non diventa ladra solo per il gusto di rubare. I salari di cui parlavo ormai non sono in grado di soddisfare le esigenze di guadagno di chi produce film, musica e giochi........così la gente si adatta.Se ne è già parlato troppo riguardo ai prezzi troppo alti perciò non sto qui a ridirlo, rimane il fatto che il punto fondamentale della questione è quello.se vogliamo parlare di stipendi che ormai sono bassi per quanto è cara la vita facciamolo..ma allora non diciamo che i CD sono cari ma che e' tutto troppo caro...sopratutto i generi di prima necessita'..(che sono piu' importanti del cd)tipo alimenti e rprodotti per neonati di cui non se ne puo' fare e hanno prezzi allucinanti per un operaioil perche' la procreazione sia piu' ridotta di anni fa i signori politici non se lo chiedono? nemmeno il santo papa se lo chiede?comincino a pensarci al perche'
  • Anonimo scrive:
    Re: avete rotto!!!!
    il cinema in generale al giorno d'oggi fa sempre i soliti film commerciali....anche gli horror e thriller sono ormai commerciali e sono sempre la solita solfa o minestra....ci prendono per neonati da inboccare e da manovrare come delle marionette...non ci sono inventive.....
  • Anonimo scrive:
    Lezione di Democrazia (per MAZZA)
    Caro sig.Mazza, se il Popolo Sovrano sente la necessità di una nuova Legge... si deve rimboccare le maniche e farsi un mazzo tanto per raccogliere 50.000 firme !!!!Finita la fatica della raccolta firme... deve poi augurarsi che o il Parlamento o un Referendum diano corpo alle aspettative dopo ampia discussione.E lei chi è, per "imporre" le sue voglie alla Nazione? Dove sono le sue...firme ? Forse il secondo comma dell?art. 71 della Costituzione è stato soppresso?
  • Anonimo scrive:
    Mie care majors...
    una cosa è sicura, se questo decreto passerà preferirò sfamare un marocchino che vende cd pirata piuttosto che voi... mi stò pentendo di aver comprato dvd originali e di essere andato al cinema con la mia ragazza pur avendo già visto i film in divx... e quest'anno voterò RADICALE! Passo e chiudo
  • Anonimo scrive:
    dobbiamo batterci per la tassa!
    si cari colleghi utenti e' per questo che dobbiamo batterci e far valere il nostro diritto di scaricare quello che ci parelo stato ci ha dato il permeso di farlole considerazioni erano state : o vietare l'uso dei p2p oppure mettere una tassa sui masterizzatori e supporti variBENISSIMO!!!! la tassa e' stata un detto fatto quindi la stiamo pagando e siamo liberi di scaricare quello che vogliamo!!!!!!!!!!!!!!!!!!scaricate scaricate e scaricate facciamogliela vedere a questi buzzurri cosa ti combinano i "ladri"!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: se vi piace la classica ed il jazz...
    date una occhiata qui:http://www.iclassicsondemand.com /e' istruttivo anche per capire quanto i nostri politici sono indietro rispetto ai nuovi modi di fare business......mi sono arrivati proprio ieri tre cd acquistati: ci sono buone probabilita' che se me li becca il sig. urbani o chi per lui me li sequestra perche' "non capisce" o "non ci hanno il bolino" : anche se regolarmente acquistati e con tanto di fattura!! ...ma ed i nostri validissimi manager siae e le nostre validissime case discografiche?mah....ho visto qualche giorno fa un intervento proprio su P.I. di uno che doveva essere un loro esponente di spicco: si lamentava che la pirateria fa vendere poco...e che ne risente la musica dance e da dj!beh, a parte che quella roba faccio fatica a chiamarla musica (ma si sa, de gustibus...) , mi meraviglio comunque che tale tipo non abbia fatto un neanche minimo cenno al morituro mercato della classica in una parola: gente cosi' io non la posso prendere seriamente, con tutta la buona volonta!
    ho dato un occhiata al sito che hai dato ma solo un occhiata per adesso, quello che ho notato a vista d'occhio sono i prezzi e non penso che se li vendono a 7 dollari (o euro) ci rimettano, qindi direi che chi dice che le major italiane siano ingorde esagerando sui prezzi dice la cosa giusta
  • Anonimo scrive:
    Re: Egregio Sig. MAZZA
    anch'io.
  • Anonimo scrive:
    Re: Accontentare tutti
    Continuate pure, Mazza e De Laurentis, a chiedere allo Stato soldi (che poi son sempre nostri, dato che sono i soldi delle tasse) e a usare il termine "ladro" e "furto".Chiedete pure il carcere o la "pena di morte". Rifutate qualunque accordo, vendendo wma a 1 euro l'uno e che possono essere masterizzati solo tre volteServira' solo a far brindare ancora piu' gente quando fallirete.falliranno le lobby ma non il cinema italiano quello è fallito ormai da tempoin italia pensano solo a fare soldi e non del buon cinema
  • Anonimo scrive:
    Re: se vi piace la classica ed il jazz...

    ...ma ed i nostri validissimi manager siae e
    le nostre validissime case discografiche?
    Quali case discografiche? La Medusa di Berlusca? E' l'unica?Si? oh signur.. chissà perchè ;)Manager SIAE? Perchè, la SIAE adesso protegge anche gli autori, oltre che a pigliare soldi millantando quello che non riesce a fare?
    mah....ho visto qualche giorno fa un
    intervento proprio su P.I. di uno che doveva
    essere un loro esponente di spicco: si
    lamentava che la pirateria fa vendere
    poco...e che ne risente la musica dance e da
    dj!Han beccato il DJ Francesco che aveva scopiazzato la canzone del capitano da un gruppo, senza citarli nel CD.Lui lo han denunciato? No? Ma che strano.. sempre più strano ah? ;)
    beh, a parte che quella roba faccio fatica a
    chiamarla musica (ma si sa, de gustibus...)No, quella roba NON E' Musica.
    , mi meraviglio comunque che tale tipo non
    abbia fatto un neanche minimo cenno al
    morituro mercato della classica :La classica non rimbecillisce la gente, anzi, pare aumenti le capacità intellettive, cosa che i capitalisti non vogliono.

    in una parola: gente cosi' io non la posso
    prendere seriamente, con tutta la buona
    volonta! 8)
    Chissà perchè ah? Sempre più strano eh? ;) :P
    • Anonimo scrive:
      Re: se vi piace la classica ed il jazz..

      La classica non rimbecillisce la gente,
      anzi, pare aumenti le capacità
      intellettive, cosa che i capitalisti non
      vogliono.E se al posto di capitalisti dicessi MANIPOLATORI?Almeno ci ficchiamo dentro anche la sinistra e i sindacati, poi una volta fatta pulizia torniamo a fare politica, e magari con un bel bottiglione di vino sul tavolo, altrimenti tra un po' neppure l'acqua del rubinetto potremo permetterci.
  • Anonimo scrive:
    Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
    - Scritto da: Anonimo

    i prezzi sono da usura, ricaricati
    più volte sullo stesso prodotto,
    è uno scandalo di portata nazionale
    ed è ora di finirla!!!!!

    state perdendo di vista una cosa, sono
    daccordo che le major stiano esagerando ma
    non dobbiamo dare solo la colpa a loro se un
    cd musicale costa 25/30 euro, non va
    dimenticato che sul prodotto lo stato ci
    carica tasse paurose, se andate alla fonte
    vi accorgereste che il prodotto costa meno
    della meta' del prezzo di venditaBalle! Le tasse le pagano tutte gli utenti finali...E' ora di finirla con 'sta storia dei poveri imprenditori che si muoiono di fame per le tasse alte !Certo che sono alte rispetto ad altri paesi MA se loro mi raddoppiano i prezzi già alti dei paesi in cui le tasse sono un 20% in meno, ed alla fine sono sempre io cliente a dovermi pagare tutto, loro che diavolo ci perdono ? NULLA !Quelli fregati siamo noi. Quindi questi impreditorucoli da strapazzo solo buoni a piagnucolare ed aumentare i prezzi e chiedere aiuto allo stato (le nostre tasse ancora una volta!) è ora che la piantino !
  • Anonimo scrive:
    Re: Accontentare tutti
    Accontentare tutti (voto: 2, Utile) di Utente non registrato del 16/04/04 (9:58) Dato che gli interessi sono contrastanti, per non dire antitetici, e nessuno è disposto, come la ragione vorrebbe, a lasciare un po', voglio vedere chi la spunterà, se l'industria coi soldi, da sempre capace grazie a amicizie politiche dirette (ricordiamo poi che Silvio Berlusconi tra i suoi tanti, onnicomprensivi interessi economici possiede case editrici e di distribuzione cinematografica) a influenzare leggi, o gli utenti che anche in vista di elezioni hanno il potere (e meno male) di decidere chi poi le leggi le farà, andando a votare chi dovrà guidare il paese.Tutti si dischiarano scontenti, tutti dichiarano la legge contrastante le disposizioni europee, perchè tutti evidentemente giudicano col proprio punto di vista.Da utente sarei disposto a fare delle rinunce (cioè a non scaricare più gratis) in vista di proposte serie, che evidentemente non sono scaricare musica al prezzo di un cd, non masterizzabile, scoltabile solo sul mio pc un tot numero di volte come parecchi vorrebbero (non tutte queste cose insieme, ma molte combinazioni).L'ideale sarebbe fare abbonamenti o prezzi veramente concorrenziali (e la concorrenza attuale sono sistemi p2p gratuiti), vale a dire non canzoni a 1euro (=album intero a prezzo di un cd che mi devo comprare s ul quale c'è una tassa che va alla siae).Che ne so, 30centesimi(0,30 euro) a canzone per dire.Chi afferma che è troppo poco direi che se uno scarica 100 canzoni fanno 30euro (lo so che i conti li sapete fare, ma a volte si parla dei centesimi di euro come fossero soldi del monopoli), e in un sistema di file sharing o p2p si fa in fretta a scaricare 100 canzoni (a 0 euro).Certo che se nessuno cede accadrà che gli utenti continueranno a scaricare gratis (minacce o meno, i programmi sono in evoluzione) ma ad avere materiale pirata, che comunque non è il massimo, ma vista l'arroganza, la prepotenza e il non rispetto delle case discografiche (se qualcuno chiamasse ladri loro a vendere cd di 30anni fa a 20euro?e i dvd pure!), nessuno si sente in colpa a fare.. guarda che gli utenti sono sempre stati disponibili per raggiungere ad un accordo, sono le major che rifiutano ostinatamente qualsiasi tipo di accordo e non vogliono cedere nemmeno di mezzo punto
  • Anonimo scrive:
    Io mi chiedo se è possibile...
    ... fare in modo che la pubblicità, presente nei PGM per le reti P2P, vada a pagare i files scaricati. Loro ti rimpinzano di pubblicità e pagano, per te, i files che tu scarichi. Il problema verrebbe risolto.
  • Anonimo scrive:
    La verità
    Ma perchè non la dicono tutta?Perchè non ammettono la realtà inconfutabile dei fatti ?Perchè non dicono che le nuove tecnologie sono lo strumento perfetto per poter finalmente abbassare i prezzi ?Hanno per anni rotto i c.... dicendo che i prezzi dei cd sono alti per colpa dei trasporti, dei distributori, etc etcAdesso di questi passaggi NON C'E' PIU' BISOGNO !!!Il problema è questi signori cercano di mettere le mani anche su Internet e di vendere i loro prodotti ALLO STESSO PREZZO anche con questa tecnologia in modo da GUADAGNARE di più.Solo che c'è un piccolo problema, ossia che milioni di persone li hanno anticipati e si scambiano gratis i loro prodotti.Se solo capissero che chi si accontenta gode.....
  • Anonimo scrive:
    RUBARE?
    RUBARE signfica SOTTRARRE un bene.SCARICARE equivale a DUPLICARE un bene, non aRUBARLO ovvero SOTTRARLO a qualcuno.Chi scarica non RUBA, ma forse per il ministroSCARICARE equivale a RUBARE, altrimenti non avrebbefatto quella sparata sul furto di materiale noncoperto da diritto d'autore. Una dimostrazione inpiu' che sta legiferando su una materia che ignorae che dovrebbe astenersi dal farlo.Firmato:un autore di software e contenuti editorialirilasciati come free. "rubateli pure" ;-)))
  • Anonimo scrive:
    Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
    i prezzi sono da usura, ricaricati più volte sullo stesso prodotto, è uno scandalo di portata nazionale ed è ora di finirla!!!!!state perdendo di vista una cosa, sono daccordo che le major stiano esagerando ma non dobbiamo dare solo la colpa a loro se un cd musicale costa 25/30 euro, non va dimenticato che sul prodotto lo stato ci carica tasse paurose, se andate alla fonte vi accorgereste che il prodotto costa meno della meta' del prezzo di vendita
  • Anonimo scrive:
    Egregio Sig. MAZZA
    Sappia che inizierò a passar parola coi miei amici, delle sue dichiarazioni sul P2P. Le auguro buone vendite.Addio.
  • Anonimo scrive:
    Che Dire...
    Prima urbani fa un DL senza capire di cosa sta parlando e senza avere la minima competenza della questione, poi vedendosi aggredito dal popolo di internet (quindi un bel po di voti persi per lui e per il suo partito) fa retromarcia, pensando anche ai danni che potrebbe arrecare alla diffusione della larga banda, quindi mettendo a repentaglio il lavoro di gasparri.Sino a quà c siamo.Ma adesso che succade...Le major che pensavano di avere la legge in tasca si lamentano, minacciando il governo??Hei...Si.... parlo con voi care major, ma che vi credete che con i soldi che c avete rubato vi potete permettere di farvi le leggi come vi conviene, ma perchè invece nn vi fate un bell'esame sulla qualità di quello che c proponete, vi lamentate che la disco italiana nn vende più, perchè la chiamate musica.... sarebbe un'offesa ai veri grandi artisti.Per nn parlare del cinema, vi dovrebbero finanziare per i soliti filmetti...FATEVI UN BELL'ESAME DELLA COSCENZA PRIMA DI VOLERE E DETTARE LEGGI.IO PERSONALMENTE LE VOSTRE SCHIFEZZE NN LE SCARICO NEANCHE GRATIS.CONCLUDO DICENDO CHE I TEMPI FORSE STANNO CAMBIANDO X vOI.
  • Anonimo scrive:
    Re: Allora vietiamo tutti i registratori?
    Allora vietiamo tutti i registratori? (voto: 0) di Utente non registrato del 16/04/04 (11:44) Caro Ministro, a questa stregua perchè non vietia anche tutti i sistemi di registrazione audio e video?Altrimenti qualcuno mi dica dove sta la differenza tra registrare una canzone dalla radio oppure un film dalla televisione e poter scaricare le stesse cose da internet.Suggerimento....non potrebbe essere una cosa sensata se tutti i brani musicali o film in commercio da oltre registrare una canzone dalla radio o un film in tv e' tollerato ma non sarebbe consentito
  • Anonimo scrive:
    Re: Fondo un nuovo partito!!!
    Che è forum di soli maschietti... nessuna donna che si oppone all'obbligo di darla a tutti.....forse nessuna donna si oppone perche' nessuna ti sta leggendo, stanno leggendo solo uomini e mi pare che non si stiano opponendo quindi per te nuova esperienza hahahahahahahah
  • Anonimo scrive:
    ma non hanno nient'altro da fare?
    ma non hanno nient'altro da fare, che discutere su una legge che non serve a combattere la pirateria???!!! Ma perchè invece di perdere tempo con quelle cavolate, non si occupano di qualcosa di più importante?
  • Anonimo scrive:
    Quello che penso io
    "Perchè allora non fare un decreto legge per l'ingresso gratis negli stadi per i giovani oppure che ai giovani è consentito viaggiare senza biglietto sui tram o rubare a scopo individuale? - si chiede Mazza - Stiamo andando verso l'approvazione di una norma che ridurrà il livello di protezione della musica in Italia dopo una direttiva approvata un anno fa, altro che combattere con determinazione la pirateria come ha affermato il Presidente Ciampi". rispondo io:prima di tutto se si tratta di andare allo stadio a vedere una partita una volta sola o anche poche uno si può anche permettere di prendere il biglietto....in seconda cosa cmq esistono sempre gli abbonamenti che senza dubbio convengono....quindi è insensata la sua affermazione....e poi non tocchiamo il discorso calcio che esiste qualcuno che voleva fare il Decreto Salva Calcio .... quindi.....per i giovani che viaggiano sugli autobus è sempre la stessa cosa del discorso precedente..esistono gli abbonamenti ....rubare a scopo individuale.... bah si ripeto... non è giusto veramente che uno possa scaricarsi un cd in mp3 senza pagare ma ribadisco lei forse dovrebbe aprire gli occhi....dovrebbe sapere cmq che se non esistesse il p2p io non sarei mai andato a vedere (A PAGAMENTO) gruppi che manco sapevo che esistessero e infine mi fa piacere veramente averli trovati...il fatto è che molti di noi come dovrebbe sapere vogliamo farci una idea riguardo allo stile del cantante, della sua musica... e se effettivamente ne vale il prezzo per quel cd....credo e cmq penso sia una cosa giusta la mia... che in molti cd che al giorno d'oggi solo alcune canzoni siano decenti e quindi ascoltabili.... quindi perchè allora mi chiedo io:perchè devo spendere dei soldi per un cd dove al massimo ci possono essere poche canzoni orecchiabili ?io sono sempre andato ai concerti dei miei gruppi preferiti e tutta ora ci vado... quindi il pensare che il p2p è una forma di "rubare individuale" è in parte giusta ma in parte anche sbagliata.... noi tutti che siamo dei consumatori .... credo che abbiamo il diritto di volere le nostre canzoni che ci piacciano e rimane il fatto che se uno per ascoltare una o due canzone/i di un cd si debba comprare il cd intero è un pò sbagliato....sul fatto poi del cinema ... cmq mi sa che ci vorrebbe un miracolo per risolleverlo ....dai cinema e del loro costo proibitivo e soprattutto :Non ne vale la pena di buttare via i soldi per un filmetto da 4 soldi....e poi soprattutto dai mi piaceva andare al cinema.... ci andavo quando avevo a14-16 anni ma ora sono cambiato ... ho capito che non ne vale la pena.... butterei via dei soldi inutilmente !!!escono filmacci che non so come manco possano essere trasmessi nelle sale dei cinema.... almeno un pò di dignità per favore !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!escono film cloni che sono quasi uguali e che escono quasi nello stesso periodo...io credo che cmq le idee ormai per fare un film siano finite anche perchè si vede escono solo remake di film vecchi (è inutile farli sono sempre delle boiate incredibili)
  • Anonimo scrive:
    Ci avete rotto il C.....
    Invito il presidente della FIMI, della SIAE e delli mor.... loro, a dirmi in faccia che il P2P sta limitando la vendita di cd etc etc.Sono convinto che non avrebbero il coraggio, e se lo dovessero avere, gli darei un tuzzo sul naso!Ma porca miseria, è lampante che con l'espansione di internet e l'avvento del p2p le vendite di opere discografiche (specialmente quelle su dvd) sono aumentate! Io sono convinto, anzi convintissimo, che se uccidono il p2p, uccidono anche la musica.BASTA, BASTA, BASTA.Ritiratevi in uno sgabuzzino e rimaneteci per il resto della vostra vita, razza di ingordi arraffoni affamati di denaro.
  • Anonimo scrive:
    Re: PI vi vogliamo bene ma....
    no no PI continua cosi' e se non ti va..vai da un altra parte
  • allanon scrive:
    State buoni se potete...
    Dopo la mirabile dichiarazione di guerra al P2P da parte di Urbani, il governo si vede costretto a rattopare l'ulteriore perdita di popolarità dovuta all'annunciato decreto...Non per niente le major cominciano a preferire che non si legiferi affatto in materia di copyright in questo momento, troppe le pressioni da parte del popolo della rete. Per loro il rischio è che il decreto legge sia modificato per tracciare finalmente una distinzione netta fra "scopo di lucro" e "uso personale". Mancando una seria legislazione in materia infatti possono continuare ad accumunare "mancato introito" e "scopo di lucro", cercando di spaventare gli utenti internet con inattuabili minacce.Il tutto suona ormai come un "state buoni se potete", il P2P infatti cresce in modo inarrestabile, e i soggetti politici che si oppongono rischiano di essere travolti più che di arrestare il processo.Spero che tutto questo serva almeno di lezione al prossimo Urbani, che sia di destra o di sinistra: la censura ha vita difficile in internet, è inutile tentare di far passare alla chitichella un DL, il popolo della rete non dorme mai!
    • Anonimo scrive:
      Tirando le somme...
      Tirando le somme..1) Chi commette realmente reato su larga scala adesso sta su reti P2P cryptate, percui, se già prima era difficilissimo beccarlo, ora te lo sogni col binocolo di trovarlo (1° Danno madornale)2) La rete è formata da gente che, essendosi liberata dei falsi strumenti democratici come TV ecc.. ha imparato a rimanere unita, e non come quei 4 lamer che se ne stanno ad inebetirsi davanti al GF tutto il giorno e che pretendono di spacciarsi per adulti, ad una certa età, magari con qualcuno che li ascolti3) Non mi meraviglierei se, non solo l'utenza al P2P aumentasse, bensì, tutti, automaticamente scappassero, per paura, nei circuiti cryptati (dopo beccali tu...)Bravi. Sti grandi politici italiani, che vivono nella nebbia perenne causata dal loro capitalismo lamer, son sempre più indietro. Figuriamoci. Adesso tireranno fuori storie che il P2P è gestito da Bin Laden e altre sciocchezuole simili perchè gli inebetiti della TV si schierino con le major, contro il popolo di internet libero pensatore (il che rappresenta un pericolo).Come sul film di Orwell "1984", la massa annullata dalla TV si comporta in modo uguale.
  • Anonimo scrive:
    Mazza, Lei e' un IGNORANTE
  • Anonimo scrive:
    UN AUGURIO
  • Anonimo scrive:
    Re: Ladri barboni!!!
    - Scritto da: Anonimo
    cut
    Si però pur ammirando Francesco,
    ricordo che ad un concerto tenuto ad
    Alessandria ne 76 (tanti anni fa:( ) quando
    disse " non comprate i miei dischi"
    fermò la canzone e Flaco aggiungendo
    "metaforicamente parlando...anch'io devo
    mangiare!"

    come a dire contesto il sistema ma ne faccio
    parte....

    quello che non ha detto è che i soldi
    se li prendeva l'etichetta
    (ovvero la major di turno) e che lui
    praticamente guadagnava solo sui concerti,
    visto la percentuale che gli passavano....
    Il problema già allora erano le major
    che volevano arrichirsi a tutti i costi e
    basta! (anche a spese dell'autore...se
    necessario)oops scusate era il 1979 ...la memoria tradisce.....
  • Anonimo scrive:
    Dietro si ma in testa NO eh!!!
    LO VOLETE CAPIRE CHE L'UNICA SOLUZIONE E' LA TASSA???Perchè sui CD, DVD e masterizzatori vari è accetta e sul P2P NO??Se non lo facciamo noi ITALIANI arriverà il KERRY di turno e si prenderà il merito.Il P2P si compone di Upload e Download se raggionassimo cos'ì:Up-load files protetti da diritto OK solo se sei possessore in originale (no copia) di ciò che condividi.Download tutto quello che Vuoi e per questo paghi una bella tassa sul tuo ADSL.Gli autori ci guadagnano (ricordo che già oggi sia in uffico che tra i ragazzi ci si scambia i vari CD e DVD);Gli ISP ci contunuano a guadagnare (nessuna disdetta delle ADSl... anzi)Gli utenti sano contenti poichè lo potranno fare senza problemi;Il governo ci guadagna qualche voto... che di questi tempi non mi sembra poco.NO he!! cos'ì semplice proprio no!
    • Anonimo scrive:
      Re: Dietro si ma in testa NO eh!!!
      - Scritto da: Anonimo
      LO VOLETE CAPIRE CHE L'UNICA SOLUZIONE E' LA
      TASSA???

      Perchè sui CD, DVD e masterizzatori
      vari è accetta e sul P2P NO??

      Se non lo facciamo noi ITALIANI
      arriverà il KERRY di turno e si
      prenderà il merito.

      Il P2P si compone di Upload e Download se
      raggionassimo cos'ì:

      Up-load files protetti da diritto OK solo se
      sei possessore in originale (no copia) di
      ciò che condividi.

      Download tutto quello che Vuoi e per questo
      paghi una bella tassa sul tuo ADSL.

      Gli autori ci guadagnano (ricordo che
      già oggi sia in uffico che tra i
      ragazzi ci si scambia i vari CD e DVD);

      Gli ISP ci contunuano a guadagnare (nessuna
      disdetta delle
      ADSl...   anzi)

      Gli utenti sano contenti poichè lo
      potranno fare senza problemi;

      Il governo ci guadagna qualche
      voto...   che di questi tempi
      non mi sembra poco.

      NO he!! cos'ì semplice proprio no!E lo spieghi tu alle major? Mi dici in questo mondo quale è il loro ruolo? E poi dimentichi che il copyright nasce come strumento di censura, mi dici con la libera circolazione delle informazioni (seppure tassata) come attui la censura? Lo spieghi tu ai nostri cari governanti che non possono più decidere quali idee "sponsorizzare" e quali no?Povero illuso!
      • Anonimo scrive:
        Re: Dietro si ma in testa NO eh!!!

        E lo spieghi tu alle major? Mi dici in
        questo mondo quale è il loro ruolo? E
        poi dimentichi che il copyright nasce come
        strumento di censura, mi dici con la libera
        circolazione delle informazioni (seppure
        tassata) come attui la censura? Lo spieghi
        tu ai nostri cari governanti che non possono
        più decidere quali idee
        "sponsorizzare" e quali no?
        Povero illuso!Bello!! siamo noi i pradroni non VOI e le Major....Noi con il nostro voto....Noi con I nostri acquisti....E più siamo meglio è!
        • Anonimo scrive:
          Re: Dietro si ma in testa NO eh!!!

          E lo spieghi tu alle major? Mi dici in
          questo mondo quale è il loro ruolo? E
          poi dimentichi che il copyright nasce come
          strumento di censura, mi dici con la libera
          circolazione delle informazioni (seppure
          tassata) come attui la censura? Lo spieghi
          tu ai nostri cari governanti che non possono
          più decidere quali idee
          "sponsorizzare" e quali no?
          Povero illuso!Bello!! siamo noi i pradroni non VOI e le Major....Noi con il nostro voto....Noi con I nostri acquisti....E più siamo meglio è!spero ti leggano in molti e che ti ascoltino
    • Anonimo scrive:
      Re: Dietro si ma in testa NO eh!!!
      Il P2P si compone di Upload e Download se raggionassimo cos'ì:Up-load files protetti da diritto OK solo se sei possessore in originale (no copia) di ciò che condividi.Download tutto quello che Vuoi e per questo paghi una bella tassa sul tuo ADSL.se metti in upload solo su cio' di cui hai l'originale....dove li hai i cd originali di cio' che sacrichi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Dietro si ma in testa NO eh!!!

        se metti in upload solo su cio' di cui hai
        l'originale....dove li hai i cd originali di
        cio' che sacrichi?Ecco sono quelli come te che non capiscono un c@**o del P2P e legiferano creando solo un gran bordello.Qui Vi dovete mettere in testa che i tempi son cambiati.Il download su circuiti P2P NON C'E' se NESSUNO PONE IN UPLOAD qualcosa.Se tutti noi mettessimo in Up-load solo ciò di cui disponiamo ORIGINALI (mi compro un CD del mio autore di cui sono FAN, il mio è ZUCCHERO o mi noleggio un DVD e ci faccio un DIVX) e scambio con altri utenti alle stesse regole... MA CI GUADAGNAMO TUTTI O NO??Tu brutto INGORDO ti becchi pure la tassa sulla bolletta ADSL... ma cosa vuoi di piu'?? La mia VITA?? Tutto il mio stipendio??Guarda che tu campi se io compro se no tu CREPI... e ricorda io so lavorare VOI MAJOR e AUTORI NO!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ladri barboni!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Non prendetevela con gli artisti......se non
    ci fossero loro no ci sarebbe nulla da
    scambiare in p2p e nulla da masterizzare
    (sarebbe meglio comprare se fosse
    possibile....).
    Prendetevela con chi si sente in diritto di
    speculare su di loro riempiendosi le tasche
    solo per il fatto di aver appiccicato la
    propria etichetta su un CD.

    "Ma se io avessi previsto tutto questo, dati
    causa e pretesto, le attuali conclusioni,
    credete che per questi quattro soldi, questa
    gloria da stronzi, avrei scritto
    canzoni?...."

           &nbSi però pur ammirando Francesco, ricordo che ad un concerto tenuto ad Alessandria ne 76 (tanti anni fa:( ) quando disse " non comprate i miei dischi" fermò la canzone e Flaco aggiungendo "metaforicamente parlando...anch'io devo mangiare!"come a dire contesto il sistema ma ne faccio parte....quello che non ha detto è che i soldi se li prendeva l'etichetta(ovvero la major di turno) e che lui praticamente guadagnava solo sui concerti, visto la percentuale che gli passavano....Il problema già allora erano le major che volevano arrichirsi a tutti i costi e basta! (anche a spese dell'autore...se necessario)
  • mottavio scrive:
    JRoger, sei sempre in vela!!!
    ho letto il tuo post su "ACCONTENTARE TUTTI".Niente da aggiungere, collima tutto... ma quando ci incontreremo nelle nostre incursioni piratesche con il Mulo? Un abbraccio da filibustiere, mottavio
    • JRoger scrive:
      Re: JRoger, sei sempre in vela!!!
      Mottavio! Ogni tanto ci ritroviamo qui, all'ancora... :)La' fuori magari ci siamo gia' incrociati, chi lo sa? Alla prossima, e Buon Vento a te!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: JRoger, sei sempre in vela!!!
        - Scritto da: JRoger
        Mottavio! Ogni tanto ci ritroviamo qui,
        all'ancora... :)

        La' fuori magari ci siamo gia' incrociati,
        chi lo sa?
        Alla prossima, e Buon Vento a te!!!Che strano mi rode un po' il culo
        • JRoger scrive:
          Re: JRoger, sei sempre in vela!!!
          - Scritto da: Jack Rackham

          Che strano mi rode un po' il culo:D E perche' mai, Jack? Solo perche' innalzo il tuo vessillo? Ma non siamo forse i Fratelli della Costa??? Under Jolly Roger!!!!!!! Buona caccia!
          • Anonimo scrive:
            Re: JRoger, sei sempre in vela!!!
            - Scritto da: JRoger
            Ma non siamo forse i Fratelli della Costa???

            Under Jolly Roger!!!!!!! Buona caccia!Quelli erano Morgan & Co.
  • Anonimo scrive:
    Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
    i prezzi sono da usura, ricaricati più volte sullo stesso prodotto, è uno scandalo di portata nazionale ed è ora di finirla!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ma qual'è il problema???
    ragazzi io come voi sin dall'inizio ero nel panico poi ho riflettuto:disdico la mia ADSL a fine contratto (tra 5 mesi e questo forse è l'unica cosa che mi va a quel posto)rimetto il 56k quando mi serve qualcosa ci sono le bancarelleche nn spariranno mai (infatti solo noi dobbiamo averlo a quel posto come sempre)nn ho + il canone mensile da pagare quindi quando mi serve davvero qualcosa la trovo e me la compro (ovviamente si sa dove)e basta certo nn moriremo mica per nn scaricare se questo governo vuole così : OK poi sarà la volta delle elezioni,poi sarà la volta delle major visto che solo un'idiota compra un cd originale a 25 euro CA o molti nn hanno la possibilità economica di farlo!!!certamente per quanto concerne i film oramai gli unici interessanti nn sono mica quelle cagate italiane tranne rari casi quindi a finale ci perderanno solo i provider che vedranno slittare il loro fatturato.........e le major che capiranno una volta per tutte che uno se scarica un cd o un film al posto di comprarlo è solo perchè i prezzi sono da manicomio e nn perchè si divertono a farlo.............
  • Anonimo scrive:
    E' ridicolo! leggete
    http://key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=visNotizParCal.jsp¬izia=10407&tabExt=ARTICOLI
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      Povero pazzo....
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      - Scritto da: Anonimo
      key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=


      A parte il delirio non credo sia un gran problema; in fin dei conti non è logisticamente possibile stanare chi duplica i propri cd e dvd per farne una copia di sicurezza oppure per cederlo a terzi; quindi o s'inventano dei sistemi anticopia a prova di bomba oppure le leggi, aspre o non aspre, saranno completamente inutlili.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' ridicolo! leggete
        ?Credo ? ha detto ancora il presidente di Gaumont ? che per evitare questo, bisognerà essere più duri con i colpevoli (?) Quando un certo numero di studenti passerà una notte al commissariato di polizia, penso che i genitori cominceranno a essere più attenti. E? molto semplice scaricare un film e venderlo illecitamente, ma si tratta di una violazione della proprietà altrui?.Uahhaahah sono proprio dei pazzi fuoriosi !!!intanto io continuo a scaricare come un ossesso poi vediamo !!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' ridicolo! leggete
          - Scritto da: Anonimo
          ?Credo ? ha detto ancora il presidente di
          Gaumont ? che per evitare questo,
          bisognerà essere più duri con
          i colpevoli (?) Quando un certo numero di
          studenti passerà una notte al
          commissariato di polizia, penso che i
          genitori cominceranno a essere più
          attenti. E? molto semplice scaricare un film
          e venderlo illecitamente, ma si tratta di
          una violazione della proprietà
          altrui?.Ma che se la tengano la loro roba, visto che ci tengono tantoChe nessuno gli compri piu' niente e vada a vedere piu' niente!
        • Anonimo scrive:
          Re: E' ridicolo! leggete
          - Scritto da: Anonimo
          ?Credo ? ha detto ancora il presidente di
          Gaumont ? che per evitare questo,
          bisognerà essere più duri con
          i colpevoli (?) Quando un certo numero di
          studenti passerà una notte al
          commissariato di polizia, Ma se uno scarica "La Pantera Rosa" deve passare una notte con l'Ispettore Clouseau?
          • TPK scrive:
            Re: E' ridicolo! leggete
            - Scritto da: Anonimo

            Ma se uno scarica "La Pantera Rosa" deve
            passare una notte con l'Ispettore Clouseau?Si, nella stessa stonza.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' ridicolo! leggete
            - Scritto da: TPK

            - Scritto da: Anonimo



            Ma se uno scarica "La Pantera Rosa" deve

            passare una notte con l'Ispettore
            Clouseau?

            Si, nella stessa stonza.Sono Goumont, c'e' pusa di dvx in questa stonsa!Chiamo subito il rappresentant della lesg!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      - Scritto da: Anonimo
      key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=Adesso addirittura "una notte in commissariato" per aver scaricato un .dvxMa che ce la passi lui, e non solo una notte!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      - Scritto da: Anonimo
      key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=Questo francese è ancora più pazzo di Urbani e combriccola cinematografi italiani da strapazzo....Gente come questa qui dovrebbe andare a zappare l'orto per il resto della vita e sudarsi la pagnotta invece di essere protetta dagli stati ed avere a disposizione magistrati e forze di polizia pagati dalle nostre tasse per sbatterci in galera !!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      - Scritto da: Anonimo
      key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=
      dice tra l'altro: ??produrre un film richiede grossi investimenti (?) Se i film vengono piratati, è tutta la locomotiva del cinema ad arrestarsi, e tutta l?industria cinematografica che va in crisie io aggiungo: speriamo!!!niente più soldi significa la fine di questi enormi contenitori di effetti speciali che osano anche chiamare "settima arte". E si ritorna alla vera cinematografia, dove non servono i soldi ma il talento (e quello, anche se raro, è sempre stato gratis)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' ridicolo! leggete
      - Scritto da: Anonimo
      key4biz.metsviluppo.it/index.jsp?urlChiamata=
      Che idiota quel francese....tante cazzate in poche righe
  • Anonimo scrive:
    Re: PI vi vogliamo bene ma....
  • mottavio scrive:
    Sono mottavio, non il Motta della
    notizia.Ho letto un pò meglio la notizia... il panettone in questione è il presidente dell'associazione editori. Come non scritto. Scusa. Non masterizzare, sharare o scaricare se non vuoi essere definito ladro da uno che ci ruba miliardi per finanziare i film dell'amante... fdp che non è altro!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono mottavio, non il Motta della
      - Scritto da: mottavio
      notizia.
      Ho letto un pò meglio la notizia...
      il panettone in questione è il
      presidente dell'associazione editori. Come
      non scritto. Scusa.
      Non masterizzare, sharare o scaricare se
      non vuoi essere definito ladro da uno che ci
      ruba miliardi per finanziare i film
      dell'amante... fdp che non è altro!!!Capitalista lamer ed egoista direi che calza in modo più appropriato.Consiglio: leggere 1984 di Orwell (qua però, visto che tale opera merita davvero, sarebbe bene comprarlo originale, se non costa troppo).
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono mottavio, non il Motta della

        Consiglio: leggere 1984 di Orwell (qua
        però, visto che tale opera merita
        davvero, sarebbe bene comprarlo originale,
        se non costa troppo).ma va'. tanto i soldi del libro mica vanno a Orwell, se li intasca il solito editore pappone che ci vuole denunciare tutti ecc.Scaricalo, fattelo prestare, al limite fotocopialo, ma non comprarlo :D:D:D:D:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono mottavio, non il Motta della
          Beh, finche' non le aboliscono per diffusione non autorizzata di cultura, ci sono le biblioteche ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono mottavio, non il Motta della
            lo stanno già facendo se è per quello.Non ti dice nulla "tassa sul prestito"?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono mottavio, non il Motta della
          - Scritto da: LordCasco
          Consiglio: leggere 1984 di Orwell (qua
          però, visto che tale opera merita
          davvero, sarebbe bene comprarlo originale,
          se non costa troppo).Consiglio anche "Il Nuovo Mondo" di Huxley.
  • Anonimo scrive:
    Gel Manix
    una spalmata abbondante di Gel Manix prima dell'uso e passa tutto signor Mazza...il gel manix è una versione tecnologica della vasellina...
  • Anonimo scrive:
    Per Me....
    Il più pulito a la rogna
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Me....
      - Scritto da: Anonimo
      Il più pulito a la rognao alla gogna? Gli altri alle miniere?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per Me....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Il più pulito a la rogna

        o alla gogna? Gli altri alle miniere? Io parlo di politici, e del mondo che governa veramente è quello che nn si vede FIDATEVI O_o
  • Anonimo scrive:
    Re: Allora vietiamo tutti i registratori?
    Negli USA stanno già pensando di applicare nei futuri sistemi tv e VCR software per impedire la registrazione dei programmi tv
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora vietiamo tutti i registratori?
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora vietiamo tutti i registratori?
      Negli USA stanno già pensando di applicare nei futuri sistemi tv e VCR software per impedire la registrazione dei programmi tv non solo, oltre a questo stanno anche rompendo i maroni e da molto tempo
  • maciste scrive:
    Nervi Scoperti
    No, non mi riferisco alla canzone degli Area, ma a quei nervi che questo decreto ha toccato ed ai conflitti d'interessi che ha causato; 4 fazioni:1) Le major del cinema e del disco, che sono consapevoli della difficoltà di fermare un fenomeno come quello del p2p, e che quindi chiedono pene più aspre per poter sfruttare il potere di dissuasione della legge, piuttosto che vederla non applicata per difficoltà oggettive.2) Gli utenti del P2P che vorrebbero sapere cosa rischiano e se rischiano, se devono essere considerati ladri oppure violatori per fini personali non perseguibili.3) Gli ISP, che grazie al P2P hanno avuto una notevole spinta nella vendita di connessioni broadband e che ora rischiano di pagarne il fio, venendo caricati di nuove e pericolose responsabilità.4) Il governo, che dovrebbe far rispettare la legge ma che rischia da una parte di piegarsi alla volontà delle major e dall'altra di ritrovarsi con una cospicua fetta di elettorato scontenta, e questo alla vigilia delle elezioni non è bene.Riusciranno i nostri eroi a trovare una soluzione? Bisognerà di certo aspettare il 19 tanto per capire in quale direzione si andrà, ma temo che il peggio non sia ancora venuto. Anche se partendo da motivazioni diverse concordo con Mazza: forse sarebbe stato meglio se questo decreto non fosse mai stato pensato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nervi Scoperti
      questo e' un decreto emanato da un perfetto incompetente (e quando dico incompetente dico imecille...).io non capisco perche (ironico) questo governo di merda decida di fare legge seguendo un nuovo iter..il decreto.eppure quando ho studiato, mi e' parso che il decreto debba essere adottato solo in situazioni di emergenza, e non ogni volta che si vuole fare legge.ora: la questione di urgenza non c' era assolutamente, e pure si ci fosse stata, bisognava ponderare bene il tutto, e non sparare a zero come in una megapippamentale...questo governo e' u governo dittatoriale, non segue gli iter di formazione delle leggi...ricordatevelo...
  • Anonimo scrive:
    Metodi draconiani?
    Perchè non applichiamo la legge marziale-draconiana a chi scarica?Magari impiccagione o fucilazione, oppure ergastolo..insomma qualcosa per cui "valga la pena".La democrazia negli ultimi 30 anni è andata sempre più verso il declino in favore della plutocrazia dei nuovi aristocratici. Questi signori COMANDANO a tutti gli effetti i politici e dettano loro quali leggi attuare e quali no.Fin quando il popolo resterà caprone e ignorante faranno il bello e il cattivo tempo, loro si basano sempre sul menefreghismo, perchè mentre stiamo qui a parlare del nostro futuro che passa attraverso tutto ciò che è digitale, gli altri pensano a votare il GF per salvare Ascanio.L'ho detto tante volte, questa gente, questi inutili aristocratici, hanno dimenticato che strumenti come la ghigliottina si possono sempre rispolverare. Spassatevi cari signori, spassatevi fin quando durerà ma ricordatevi che il popolo ignorante-bue è come un palloncino di gomma: SI PUO' GOFIARE FINCHE' NON ESPLODEE quando esploderà allora vedremo cosa farete
    • Anonimo scrive:
      Re: Metodi draconiani?
      Perchè non applichiamo la legge marziale-draconiana a chi scarica?Magari impiccagione o fucilazione, oppure ergastolo..insomma qualcosa per cui "valga la pena".La democrazia negli ultimi 30 anni è andata sempre più verso il declino in favore della plutocrazia dei nuovi aristocratici. Questi signori COMANDANO a tutti gli effetti i politici e dettano loro quali leggi attuare e quali no.non tutti dettano le loro leggi ai politici, qualcuno di questi ha fatto di meglio, si è insediato direttamente nel governo e le leggi se le fa da solo, a suo vantaggio logicamentenon faccio nomi ma credo sia chiaro di chi parlo
      • Anonimo scrive:
        Re: Metodi draconiani?
        Quel "qualcuno" non si è insediato con un colpo di stato ma è stato democraticamente eletto dal popolo. Non potrei dire la stessa cosa per "qualcun'altro", anzi più di uno, che si sono insediati con manovre di palazzo. E non venirmi a dire che lo hanno fatto per il popolo. Non c'è UN SOLO POLITICO che non leggiferi per i propri interessi.Se la tua appartenenza politica ti impedisce di votare il Berluska è tuo diritto fare ciò e nessuno potrà mai vietartelo, con il tuo voto gli impedirai di insediarsi e lo manderai a casa. E' intollerabile invece avere presidenti che non sono stati votati da nessuno e tu con il tuo voto non puoi impedirlo se non sei daccordo. Questa è plutocrazia AL 100% quindi ci sarebbe ben altro da cui guardarsi.Ma per quanto riguarda L'INTRUSIONE di mazza e compagnia bella nel voler quasi legiferare, beh questo si che è ancora più intollerabile e scandaloso per non dire orrendo. La gente non è ottusa fino a questo punto, fino a non capire che loro stanno imponendo leggi draconiane. Hanno veramente rotto i cosiddetti e io con il mio voto ricorderò al berluska di farsi votare da mazza la prossima volta. Se questo decreto passa il mio voto non passerà- Scritto da: Anonimo
        Perchè non applichiamo la legge
        marziale-draconiana a chi scarica?

        Magari impiccagione o fucilazione, oppure
        ergastolo..insomma qualcosa per cui "valga
        la pena".
        La democrazia negli ultimi 30 anni è
        andata sempre più verso il declino in
        favore della plutocrazia dei nuovi
        aristocratici. Questi signori COMANDANO a
        tutti gli effetti i politici e dettano loro
        quali leggi attuare e quali no.


        non tutti dettano le loro leggi ai politici,
        qualcuno di questi ha fatto di meglio, si
        è insediato direttamente nel governo
        e le leggi se le fa da solo, a suo vantaggio
        logicamente
        non faccio nomi ma credo sia chiaro di chi
        parlo
    • Anonimo scrive:
      Re: Metodi draconiani?
      1) Fare questo significa mettere in galera o fucilare quasi tutta il popolo Italiano, quindi stai chiedendo l'impossibile, e anche le galere non sono abbastanza per tutti.2) Visto che sia l'Italia, che tutto in resto del mondo cosidetto civilizzato esiste una diminuzione demografica questo significherebbe dover Islamizzare tutta l'Italia, e anche questo è inaccettabile, in quanto la manodopera straniera la si ottiene solo dai paesi Islamici.Mi chiedo se è veramente questo quello che vuoi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Metodi draconiani?
        Ma a quale post stai rispondendo?- Scritto da: Anonimo
        1) Fare questo significa mettere in galera o
        fucilare quasi tutta il popolo Italiano,
        quindi stai chiedendo l'impossibile, e anche
        le galere non sono abbastanza per tutti.

        2) Visto che sia l'Italia, che tutto in
        resto del mondo cosidetto civilizzato esiste
        una diminuzione demografica questo
        significherebbe dover Islamizzare tutta
        l'Italia, e anche questo è
        inaccettabile, in quanto la manodopera
        straniera la si ottiene solo dai paesi
        Islamici.

        Mi chiedo se è veramente questo
        quello che vuoi.
  • Rey_ scrive:
    La Credibilita' perduta
    Ho la sensazione che tanto Urbani quanto Mazza e tutti i loro amichetti abbiano perso di vista una questione di una certa importanza: la credibilita'.Suppongo non sia sbagliato immaginare che per un manager sia importante che la sua immagine, e quella della compagnia per cui lavora, siano specchiate, trasparenti e degne di fede.Tanto piu' dovrebbe essere per un politico di potere (ok, per cortesia, non sganasciatevi).Ma qui..... Qui abbiamo un Mazza che si preoccupa della dance italiana (!!!) e vorrebbe torquemadiane persecuzioni; qui abbiamo un Urbani che mi definisce "simbolica" una multa da 1500? (Salute! E se era seria cosa sarebbe stata?) e pensa che gli ISP possano/debbano fare i Carabinieri della rete (a parte la questione privacy, un assurdo: e quanto durerebbe un ISP che denunciasse i suoi clienti?)Il tutto con un Codice Civile che -finche' resta come e'- prevede che la perquisizione sia applicabile SOLO in caso di REATO PENALE, e *NON* di ILLECITO AMMINISTRATIVO, come e' il caso della violazione del copyright.E senza perquisizione, voglio proprio vedere chi puo' *dimostrare* che cosa di chiunque abbia un computer in casa.Insomma, atteggiamenti che nella migliore delle ipotesi si potrebbero classificare come incompetenza, se non addirittura crassa malafede. Il tutto condito da irritante supponenza e disprezzo per l'elementare buonsenso.Risultato: non sono piu' credibili (posto che lo siano stati), adesso anche se i lamenti della FIMI o della SIAE fossero pure fondati, chi se li filerebbe piu'?E questa gente si aspetta davvero che li rivotiamo e gli comperiamo i ciddi'????? Ma dai, per favore...
    • Anonimo scrive:
      Re: La Credibilita' perduta
      cito ciò che hai scritto: Il tutto con un Codice Civile che -finche' resta come e'- prevede che la perquisizione sia applicabile SOLO in caso di REATO PENALE, e *NON* di ILLECITO AMMINISTRATIVO, uno che scrive codice civile e reato penale che credibilità ha ?Meno di zero.Il codice è penale è il reato è reato, non esiste il reato penale ! Vai a studiare e poi torna
      • Rey_ scrive:
        Re: La Credibilita' perduta
        - Scritto da: Anonimo
        cito ciò che hai scritto: Il tutto
        con un Codice Civile che -finche' resta come
        e'- prevede che la perquisizione sia
        applicabile SOLO in caso di REATO PENALE, e
        *NON* di ILLECITO AMMINISTRATIVO,

        uno che scrive codice civile e reato penale
        che credibilità ha ?
        Meno di zero.Contento te.... A proposito, e chi saresti mai tu?
        Il codice è penale è il reato
        è reato, non esiste il reato penale Grazie per la precisazione, sapientino.
        ! Vai a studiare e poi tornaMah, guarda, e' da un pezzo che ho finito di studiare, ormai e' da tanto che tiro la carriola.... E' ovvio che non sono un legale, come e' evidente l'inutilita' del tuo post.
      • Anonimo scrive:
        Re: La Credibilita' perduta
        Io ho capito benissimo cosa intendeva dire, anche se la frase non aveva forse la cadenza corretta.Per sintetizzare:1. Forse nel codice civile non e' prevista la perquisizione. posso sbagliare, ovviamente.2. Un provider che denunciasse i proprio clienti durerebbe molto poco.Penso che se e' "sceso in campo" persino GasBari, a supporto dell'on. Carlucci significa che il gioco si e' fatto duro o estremamente pericoloso per le parti ... si sono resi conto che hanno toccato un campo che era meglio *non toccare* affatto, e/o compensare le major, sparpagliando delle tassettine qui e la (tassando sia i sistemi di memorizzazione, che i supporti, che i sistemi di scambio ... in ultima analisi internet).Parecchi utenti si sarebbero incazzati, ma la maggior parte avrebbe muggito nel coro, e si sarebbe tranquillizzata tornando alla stalla la sera.
    • Anonimo scrive:
      Re: La Credibilita' perduta
      io ho il terrore che qualcuno di loro con i loro amichetti nel parlamento possano intaccare la nostra beneamata costituzione che è tra le MIGLIORI se non la MIGLIORE nel mondoalla faccia dell'onesta che scorre nelle vene di queste brave persone
  • Anonimo scrive:
    Cd nuovi 10 euro cd vekki 5 Ok???
    Sono pienamente d'accordo a metà con il tuo commento, perchè i cd costano troppo; io per non scaricare + vorrei che i nuovi costassero 10 euro e i vekki 5, ma questo non accadrà mai, per quanto riguarda i film, sono d'accordo nello scaricare quelli vekki magari rippati dal dvd che sono perfetti e sembrano dvd mentre con le nuove uscite si prendono spesso pacchi come file danneggiati o fuori sincrono o di pessima qualità, e anche per fare un cd di mp3 ci vuole il suo bel lavoro controllare che non ci siano difetti togliere le pause fare le copertine ecc.lavoro che facciamo noi invece delle case discografiche e perciò non paghiamo, inoltre per ascoltare dei dischi rock magari appena usciti come faccio??? a mtv passano sempre la stessa merda!!!lo scarico poi se mi piace tanto......ma veramente tanto ma tanto me lo compro originale spendendo 20 euro come minimo!!!Cmq sono riuscito almeto a metterla in quel posto al governo comprando il masterizzatore dvd il giorno prima della proposta del 3% di tassa sui masterizzatori......Ho una domanda ma i messaggi che sono stati spostati erano di insulti verso di me???chao e a prezto
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Cd nuovi 10 euro cd

      Sono pienamente d'accordo a metà con
      il tuo commento...GOSH, che italiano!:|Zingarelli in Devoto Oli
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Cd nuovi 10 euro cd
        - Scritto da: Anonimo

        Sono pienamente d'accordo a metà
        con

        il tuo commento...

        GOSH, che italiano!
        :|


        Zingarelli in Devoto OliE che cientra col thread :D
  • Anonimo scrive:
    Consiglio di leggere Orwell..ogni 6 mesi
    Sono rimasto sconvolto dalla lettura di 1984 che purtroppo è rimasto nella mente di tutti solo perchè richiama il primo Reality Show che sia mai stato prodotto.Non mi soffermo sulle infinite sfumature della trama, che vi lascio gustare con calma, quanto su una considerazione a latere:è curioso, forse inquietante, che il libro sia stato concepito non come libro futuristico futuribile quanto come satira: il libro si presentava come satira del comunismo e in particolare del regime di Stalin.Leggendolo nel 2004 ho notato che si applica molto bene al mondo capitalista dei nostri giorni e, sorpresa sorpresa, in particolare all'Italia.Vi invito a leggere con attenzione la parte che riguarda la riscrittura a posteriori della storia fatta dai media sotto il controllo del Grande Fratello Orwellliano perchè il popolo "ricordasse" ciò che "era" successo.Alfio
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio di leggere Orwell..ogni 6 mesi
      • Anonimo scrive:
        Re: Consiglio di leggere Orwell..ogni 6 mesi
        a proposito di Orwell.l'ho disse più di 20 anni fa... ma è terribilmente attuale:e lentamente ho il terrore che il mondo si stia indirizzando verso quell'unverso per proteggere dei beni come il denaro condannandone altri meno fruttuosi come la privacy...
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio di leggere Orwell..ogni 6
          - Scritto da: Anonimo
          a proposito di Orwell.
          l'ho disse più di 20 anni fa... ma
          è terribilmente attuale:Veramente Orwell l'ha scritto nel 1949... :$o il passato è già stato "controllato"?oddio, stò forse commettendo uno psicoreato? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Consiglio di leggere Orwell..ogni 6 mesi

          l'ho disse più di 20 anni fa... E questa? E' la neolingua? :D
  • Garantito scrive:
    Tasse sui supporti e masterizzatori
    Ma come mai nelle loro lamentele non ricordano le tasse sui supporti vergini e la nuova tassa sui masterizzatori?Quella se la tengono comunque e cio' nonostante si lamentano che non venga ulteriormente sanzionato lo scambio senza fini di lucro?E quali sono i paesi europei dove invece lo scambio senza fine di lucro e' reato?Come mai la direttiva europea dice che vi e' una sola sanzione amministrativa per lo scambio senza fine di lucro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Tasse sui supporti e masterizzatori
      - Scritto da: Garantito
      Ma come mai nelle loro lamentele non
      ricordano le tasse sui supporti vergini e la
      nuova tassa sui masterizzatori?

      Quella se la tengono comunque e cio'
      nonostante si lamentano che non venga
      ulteriormente sanzionato lo scambio senza
      fini di lucro?

      E quali sono i paesi europei dove invece lo
      scambio senza fine di lucro e' reato?

      Come mai la direttiva europea dice che vi e'
      una sola sanzione amministrativa per lo
      scambio senza fine di lucro?Quando si vedono i propri soldi guadagnati (disonestamente) uscire fuori dalle tasche, tutti si fan lamer.Disonestamente, in quanto, se io lavoro e produco un qualcosa di fisico, è un conto, se io produco arte, è un conto, se io produco film scadenti ed insulsi e musica "trash", è una truffa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tasse sui supporti e masterizzatori

        se io produco film scadenti ed
        insulsi e musica "trash", è una
        truffa.ma siccome lo fanno con i contributi dello stato e' quasi legale :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
    Sono pienamente d'accordo a metà con il tuo commento, perchè i cd costano troppo; io per non scaricare + vorrei che i nuovi costassero 10 euro e i vekki 5, ma questo non accadrà mai, per quanto riguarda i film, sono d'accordo nello scaricare quelli vekki magari rippati dal dvd che sono perfetti e sembrano dvd mentre con le nuove uscite si prendono spesso pacchi come file danneggiati o fuori sincrono o di pessima qualità, e anche per fare un cd di mp3 ci vuole il suo bel lavoro controllare che non ci siano difetti togliere le pause fare le copertine ecc.lavoro che facciamo noi invece delle case discografiche e perciò non paghiamo, inoltre per ascoltare dei dischi rock magari appena usciti come faccio??? a mtv passano sempre la stessa merda!!!lo scarico poi se mi piace tanto......ma veramente tanto ma tanto me lo compro originale spendendo 20 euro come minimo!!!Cmq sono riuscito almeto a metterla in quel posto al governo comprando il masterizzatore dvd il giorno prima della proposta del 3% di tassa sui masterizzatori......Ho una domanda ma i messaggi che sono stati spostati erano di insulti verso di me???chao e a prezto
  • Anonimo scrive:
    Legale e illegale: il nodo della questio
    Fino a prova contraria, i giuristi possono smentirmi, le leggi compresi i decreti non devono essere "interpretabili".Vogliamo parlare della distinzione tra Rubare e Scaricare? parliamone.Vogliamo discutere sul copyright? facciamolo.Ma riguardo il decreto urbani, il nodo centrale non è tanto la legalità o meno dello scaricare musica o film: il caos sul decreto è uscito perchè era, ed è, un decreto INAPPLICABILE e INCOSTITUZIONALE, che andava, anzi va, contro le più elementari norme di riservatezza e privacy. Che lascia troppi spazi a dubbi e interpretazioni. E siccome in Italia non siamo in USA dove la legge la fa le sentenze, sarebbe opportuno che le leggi, ivi compresi i decreti, fossero chiari e applicabili, proprio per evitare che una possibile interpretazione sbagliata possa portare qualsivoglia danno. Anche all'industria del cinema e della musica.Le leggi non possono essere fumose e interpretabili a piacere facendo finta che concetti e definizioni come p2p, prestito, pirateria, pedofilia, lucro, dolo, illecito, copyright, copie lecite, ecc possano essere riunite sotto un unico calderone e regolamentate o legiferate con qualche pagina di decreto. Sarebbe come non distinguere più tra furto, rapina a mano armata, prestito, estorsione, falso in bilancio, concussione, corruzione e via dicendo: sono reati assimilabili al furto, ma non mi pare che le normative vigenti le considerino sotto un unico cappello penale definito genericamente FURTO.Sono disponibile a rispondere a qualsiasi parere contrario.Saluti Alfio
    • Anonimo scrive:
      Re: Legale e illegale: il nodo della questio
      - Scritto da: Anonimo
      Fino a prova contraria, i giuristi possono
      smentirmi, le leggi compresi i decreti non
      devono essere "interpretabili".
      Vogliamo parlare della distinzione tra
      Rubare e Scaricare? parliamone.
      Vogliamo discutere sul copyright? facciamolo.
      Ma riguardo il decreto urbani, il nodo
      centrale non è tanto la
      legalità o meno dello scaricare
      musica o film: il caos sul decreto è
      uscito perchè era, ed è, un
      decreto INAPPLICABILE e INCOSTITUZIONALE,
      che andava, anzi va, contro le più
      elementari norme di riservatezza e privacy.
      Che lascia troppi spazi a dubbi e
      interpretazioni. E siccome in Italia non
      siamo in USA dove la legge la fa le
      sentenze, sarebbe opportuno che le leggi,
      ivi compresi i decreti, fossero chiari e
      applicabili, proprio per evitare che una
      possibile interpretazione sbagliata possa
      portare qualsivoglia danno. Anche
      all'industria del cinema e della musica.
      Le leggi non possono essere fumose e
      interpretabili a piacere facendo finta che
      concetti e definizioni come p2p, prestito,
      pirateria, pedofilia, lucro, dolo, illecito,
      copyright, copie lecite, ecc possano essere
      riunite sotto un unico calderone e
      regolamentate o legiferate con qualche
      pagina di decreto. Sarebbe come non
      distinguere più tra furto, rapina a
      mano armata, prestito, estorsione, falso in
      bilancio, concussione, corruzione e via
      dicendo: sono reati assimilabili al furto,
      ma non mi pare che le normative vigenti le
      considerino sotto un unico cappello penale
      definito genericamente FURTO.

      Sono disponibile a rispondere a qualsiasi
      parere contrario.

      Saluti

      AlfioIl problema è che in Italia le leggi non sono mai state scritte con l'intento di risolvere un problema veramente, ma scritte con la possibilità di interpretazione cosicché tutto alla fine è lecito...Ve lo immaginate una legge che dice molto semplicemente:Chi scrive bilanci falsi (è puramnete casuale il riferimento a chichessia :):o:$:() è punito con x anni di carcere.No invece ci sono i distinguit, i commi etc etc....ovvio che tutto e vietato e tutto è contestualmente lecito...ma che cosa ne viene fuori?Se io $ono la legge la giro a mio favore altrimenti mi si rivolta contro...chiaro il concetto?..meditateci sopra...
  • Anonimo scrive:
    Re: avete rotto!!!!
    lo sapevo ti sei fumato un rotolone regina !!!!! Visto che fa male !!!!! Te lo avevo detto io !!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Fondo un nuovo partito!!!
    Che è forum di soli maschietti... nessuna donna che si oppone all'obbligo di darla a tutti.....:'(
  • Anonimo scrive:
    contro tutti i boiardi si stato e non
    Due proposte le mie; 1) abolizione degli aiuti economici dello stato al cinema italiano,quegli 80 milioni di euro gia stanziati dal governo siano devoluti all'ANT,ente morale senza fini di lucro che si occupa di assistenza domiciliare ai malati terminali.e con cio mi propongo anche di togliere ossigeno ad improbabili registi, attori acefali problematici, disperati e raccomandati di turno,con sceneggiature discutibli ma amici del potente di turno,a scapito dei pochissimi seri e onesti.i soldi li vadano a chiedere ai pur degni..DE LAURENTIS,CECCHI GORI ECC.ECC.,cercate di stare in piedi da soli,affogate nella vostra miseria e non incolpate i dowanloder casalinghi in buona fede,di scaricare qualche copia dei vostri ormai clamorosi flop. 2) abolizione del copyright dal decimo anno in cui è stata prodotta l'opera,sia letteraria musicale filmografica.l'autore di opere di valore sara cosi premiato dal giusto compenso rispecchiando i diritti dei downloader di scaricare le loro opere alla luce del sole,dopo il detto tempo trascorso !!! legalizzando di fattoi il p2p !!!! che ne pensate amici ? ultimo e piu inquietante dei quesiti.... 3) secondo voi anche alla luce dei fatti di oggi,piu importanti del p2p,un ministro di questa repubblica delle banane è... un bamboccio in mano a lobby o poteri occulti ? un uomo libero ? un servo di partito ? o piu semplicemente un """FALLITO"""""   ??   P.S.   un carissimo saluto a tutti !!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: contro tutti i boiardi si stato e non
      Guarda che l ant assiste i malati di tumore che non sono neccessariamente terminali.....
      • Anonimo scrive:
        Re: contro tutti i boiardi si stato e non
        Guarda che l ant assiste i malati di tumore che non sono neccessariamente terminali.....terminali o no la cosa non importa..purche' siano soldi usati per scopi beneficici sono tante persone con le piu' disparate malattie che hanno bisogno di assitenza e aiuto e ne hanno piu' necessita' di una fallita cinematografia italiana
    • Anonimo scrive:
      Re: contro tutti i boiardi si stato e non
  • Anonimo scrive:
    Mizzica urbani..
    ...tutto ti tornerà indietro come un boomerang !!!!Ma non glielo hanno insegnato che quando nella testa si hanno solo idee del cappero si fa miglior figura a stare zitti !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mizzica urbani..
    • Anonimo scrive:
      Re: Mizzica urbani..
      ...tutto ti tornerà indietro come un boomerang !!!!Ma non glielo hanno insegnato che quando nella testa si hanno solo idee del cappero si fa miglior figura a stare zitti !!!-mah..a me sembra che l'azione boomerang sia gia' cominciata per urbanipeccato poverino..magari finira' che la idina non gliela dara' piu' per punirlo perche' ha fatto le cose alla caxxo
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
    Ci mancava il commento di Gimmi il Fenomeno
  • Anonimo scrive:
    Proposta
    E se liberalizzassero gli enti di tutela?Tipo oltre la siae ci sarebbero altri soggetti.Ognuno potrebbe porre le sue condizioni (a patto che nn facciano cartello...).Risultato: un mercato un po' più libero, soprattutto più aperto e presumibilmente prezzi più diversificati che innescherebbero la concorrenza (oggi inesistente) la quale dovrebbe riportare i prezzi a livelli più realistici.Chi alza troppo i prezzi scompare chi si adatta al mercato sopravvive. Il mercato fa il prezzo, non il monopolio. Funziona così in economia.Secondo me è l'unica.Oggi uno per vendere deve passare in siae, per forza. E deve praticare certi prezzi minimi per forza, pagando per forza una quota per registrare i propri lavori in siae. Ciò taglia fuori molti piccoli gruppi dal mercato. Quindi il monopolio non solo fa il prezzo ma fa anche l'offerta dei contenuti de facto. Invece di affannarsi verso leggi che tutelino questa iniquità sarebbe meglio facessero leggi che la sgretolino. Poi il p2p esisterà sempre, ma subirebbe un netto ridimensionamento a fronte di prezzi liberi sul mercato (costi p2p: connesione internet,elettricità,tempo,pazienza,scarsa qualità dei contenuti,fake,richi di sicurezza per il pc,rischi di multe,ecc). Insomma diverrebbe poco conveniente rispetto ad un sistema libero, ma cmq rispettoso degli artisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta
      E se liberalizzassero gli enti di tutela?Tipo oltre la siae ci sarebbero altri soggetti.Ognuno potrebbe porre le sue condizioni (a patto che nn facciano cartello...).Risultato: un mercato un po' più libero, soprattutto più aperto e presumibilmente prezzi più diversificati che innescherebbero la concorrenza (oggi inesistente) la quale dovrebbe riportare i prezzi a livelli più realistici.Chi alza troppo i prezzi scompare chi si adatta al mercato sopravvive. Il mercato fa il prezzo, non il monopolio. Funziona così in economia.Secondo me è l'unica.Oggi uno per vendere deve passare in siae, per forza. E deve praticare certi prezzi minimi per forza, pagando per forza una quota per registrare i propri lavori in siae. Ciò taglia fuori molti piccoli gruppi dal mercato. Quindi il monopolio non solo fa il prezzo ma fa anche l'offerta dei contenuti de facto. Invece di affannarsi verso leggi che tutelino questa iniquità sarebbe meglio facessero leggi che la sgretolino. Poi il p2p esisterà sempre, ma subirebbe un netto ridimensionamento a fronte di prezzi liberi sul mercato (costi p2p: connesione internet,elettricità,tempo,pazienza,scarsa qualità dei contenuti,fake,richi di sicurezza per il pc,rischi di multe,ecc). Insomma diverrebbe poco conveniente rispetto ad un sistema libero, ma cmq rispettoso degli artisti.------e chi li dovrebbe liberalizzare questi altri enti di tutelae dove sono?
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
  • Anonimo scrive:
    Re: Accontentare tutti
    Ma guarda che io sono daccordo con te.D'altra parte se loro prima non fanno un passo indietro saranno i primi a rimetterci, perchè alcuni utenti magari smettono per paura e si accontentano di ascoltare la radio o i cd che già anno (e potrebbero essere molti,e non è che ultimamente sia uscito molto di memorabile), ma di certo non compreranno dei cd nuovi.Sono in molti ad essersi rotti ad essere equiparati a dei ladri da chi non ha proprio nessun diritto a parlare, dal basso delle sue manovre.Se poi Urbani parla di ladri, gli ricorderei che molti suoi colleghi e superiori sono stati dichiarati colpevoli di reati come corruzione e concussione, altri hanno fatto leggi per depenalizzarne altre come il falso in bilancio.Essere equiparati di ladri da persone molto più titolate ad esserlo è oltremodo irritante!
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
  • Anonimo scrive:
    Re: Siete Ladri e ammetetelo ca**o..
    Si, siamo ladri sicuramente, sono il primo a dire che il lavoro di tutti va retribuito, il salario e gli incassi sono l'unico mezzo capace di appagare un lavoratore, però renditi conto di una cosa, un'intera nazione non diventa ladra solo per il gusto di rubare. I salari di cui parlavo ormai non sono in grado di soddisfare le esigenze di guadagno di chi produce film, musica e giochi........così la gente si adatta.Se ne è già parlato troppo riguardo ai prezzi troppo alti perciò non sto qui a ridirlo, rimane il fatto che il punto fondamentale della questione è quello.
  • Anonimo scrive:
    L'ha detto Lui
    Ma qualcuno, in televisione, qualche tempo fa, non ha per caso detto che se un'operaio rimane senza lavoro, in fondo in fondo può sempre arrangiarsi con qualche "lavoretto in nero" e che le tasse sono cosi' alte che in pratica è comprensibile se per pagarne di meno non si dichiarano proprio tutte?Come si chiamava? Silv... qualcosa del genere mi sembra?
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ha detto Lui
      L'avrai frainteso ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ha detto Lui
      - Scritto da: Anonimo
      Ma qualcuno, in televisione, qualche tempo
      fa, non ha per caso detto che se un'operaio
      rimane senza lavoro, in fondo in fondo
      può sempre arrangiarsi con qualche
      "lavoretto in nero" e che le tasse sono
      cosi' alte che in pratica è
      comprensibile se per pagarne di meno non si
      dichiarano proprio tutte?
      Come si chiamava? Silv... qualcosa del
      genere mi sembra?Comunista ! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ha detto Lui

        Comunista ! :DBe' si e' giusto scrollarci di dosso vampiri e zecche ma tra questi ci sono anche sindacati non dimentichiamoci di loro.
  • Anonimo scrive:
    La Festa dell'Avidità
    Fra poco ci sarà l'estate :) ed inevitabilmente le varie feste dell'unità, dell'amicizia, del secolo, etc. etc. la faranno da padrone nelle piazze d'Italia 8)A questo punto propongo alle varie associazioni di tutela dei Sacri diritti delle Major di istituire appunto la Festa dell'Avidità :p nella quale,appena varcato l'accesso, l'uso dei 5 sensi è strettamente subordinato al pagamento delle royalties :p:p:Sarebbe carino ed auspicabile nn vi pare :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La Festa dell'Avidità
    • Anonimo scrive:
      Re: La Festa dell'Avidità
      Fra poco ci sarà l'estate ed inevitabilmente le varie feste dell'unità, dell'amicizia, del secolo, etc. etc. la faranno da padrone nelle piazze d'Italia A questo punto propongo alle varie associazioni di tutela dei Sacri diritti delle Major di istituire appunto la Festa dell'Avidità nella quale,appena varcato l'accesso, l'uso dei 5 sensi è strettamente subordinato al pagamento delle royalties :Sarebbe carino ed auspicabile nn vi pare ----non saprei dirti se sarebbe una cosa carina ma posso dirti di non aver mai sentito un idea piu' balorda della tua hahahahahah
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    Non solo The Passion è stato prodotto senza sovvenzioni:M.G. ha messo i soldi di tasca propria!
  • Anonimo scrive:
    urbani dimettiti
    dimettiti, se hai ancora un briciolo di rispetto per il tuo essere
    • Anonimo scrive:
      Re: urbani dimettiti
    • Anonimo scrive:
      Re: urbani dimettiti
      dimettiti, se hai ancora un briciolo di rispetto per il tuo esserenon ti preoccuparesaranno proprio i suoi colleghi politici a farlo saltarecon il suo decreto ha solo segnato l'inizio della fine della sua carriera
      • Anonimo scrive:
        Re: urbani dimettiti
        dimettiti, se hai ancora un briciolo di rispetto per il tuo essere
        non ti preoccupare
        saranno proprio i suoi colleghi politici a farlo saltare
        con il suo decreto ha solo segnato l'inizio della fine della sua carriera
        urbani prima di pensare a fare il decreto e di volerlo imporre con arroganza avrebbe dovuto sondare il terrenoquesto gli avrebbe evitato di andare a stuzzicare un vespaio, un vespaio pericoloso sotto tutti i punti di vista, forse ora si è reso conto di cosa ha fattoma sara' dura per lui tornare sui suoi passi
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: samu

    Alla fine mi dispiace per Urbani,
    perche' e'

    andato a pestare i piedi un po' a
    tutti,

    nonostante le sue intenzioni fossero
    buone

    (cioe' salvare il cinema italiano) .



    Consiglio al min. Urbani di rimuovere
    tale

    decreto, e di salvare il cinema italiano

    togliendo direttamente i contributi
    dello

    stato (investendoli in cose piu'
    importanti

    come la sanita') e costringendo questi

    "artisti" ad imparare a fare le cose
    anche

    da un punto di vista commerciale oltre
    che

    artistico.


    Guarda caso il cinema italiano è
    fatto solo di polpettoni pseudo
    intellettuali e Vacanze sul Nilo o India.
    Togliere i finanziamenti significa scremare
    tutte le boiate ed evitare i furti di Stato.
    Un buon film viene riconosciuto tale anche
    se fatto con una videocamera da due soldi. E
    poi The Passion insegna: nessuna
    megaproduzione dietro, 45 giorni di
    lavorazione e record di incassi mondiali.
    Si, c'è Mel Gibson dietro, ma quanti
    altri M.G. hanno fatto fiasco? Voglio dire,
    se c'è la sostanza....Se ti riferisci a The Blair Witch Project ti dicono semplicemente che il fatto che sia stato fatto senza finanziamenti statali non cambia nulla, sempre di una presa per i fondelli, di un successo costruito per vie torbide e politiche si è trattato. E' ora di finirla con la mediocrità di "produzioni" come quella che vengono costruite ad arte per prendere i soldi ai cittadini fregandoli. Definirlo successo commerciale è assurdo, è stata una frode legalizzata in grande stile, nessuna differenza rispetto ad aziende che frodano e falliscono come tanti casi ce ne sono stati di recente in tutto il mondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: avete rotto!!!!
    Un po' rude...ma se ci vuole ci vuole! Hai centrato il problema.Per non investire nella diversificazione (costosa e rischiosa) i mass media hanno investito nell'omologazione del pubblico (più facile e sicura).Ecco che narcotizzando il senso critico del pubblico gli si passa qlsiasi cosa senza il rischio che non gli piaccia, quindi con la certezza di vendere. E per correre ancora meno rischi si passano prodotti sempre simili a se stessi o si producono sequel su sequel (2,3,4...1000!).Sulla musica idem.Risultato: chi se ne accorge cerca di capire quelle poche cose che valgono qualcosa in questo mare di doppioni snervati e le va a cercare.Il resto segue l'onda, con i risultati che ne derivano.
    • Anonimo scrive:
      Re: avete rotto!!!!

      Ecco che narcotizzando il senso critico del
      pubblico gli si passa qlsiasi cosa senza il
      rischio che non gli piaccia, quindi con la
      certezza di vendere.Sistema ormai utilizzato in tutti i settori (compresa la politica da AMBO le parti)...Poi fai a pezzi moglie e figlia col machete e ti passi la testa nel frullatore!
    • Anonimo scrive:
      Re: avete rotto!!!!
      assolutamente vero
  • Anonimo scrive:
    I tempi son cambiati
    I tempi son cambiati, ora il lavoro è diventato precario per tutti, ai giovani vengono fatti contratti di lavoro del cavolo, sicurezza del posto di lavoro zero, stipendio da fame, turni di lavoro massacranti sia per gli operai, sia per gli impiegati, licenziamenti facilissimi, costo della vita che è aumentato enormemente. E in questo clima i signori delle major si lamentano perchè non guadagnano più come una volta?????????? Cari signori i tempi son cambiati per tutti e anche per voi, è inutile che cercate di stroncare la pirateria, pensate piuttosto a:1)Abbassare i prezzi2)aumentare la qualità delle opere che proponete 3)aumentare la qualità di registrazione dei cd4)Inserire nei cd libretti più corposi e curati5)evitare di inserire protezioni sui cd6)Incentivare il governo affinchè incentivi l'uso di contratti di lavoro a tempo indeterminato da parte delle aziende italiane7)spingere il governo a fare provvedimenti che cerchino di aumentare gli stipendi alle personeLa pirateria e il p2p si sviluppano dove i prezzi sono alti e i soldi a disposizione pochi.
    • Anonimo scrive:
      Re: I tempi son cambiati

      7)spingere il governo a fare provvedimenti
      che cerchino di aumentare gli stipendi alle
      persone
      La pirateria e il p2p si sviluppano dove i
      prezzi sono alti e i soldi a disposizione
      pochi.8) Incentivare i gruppi emergenti e amatoriali, che propongono musica di buon livello, senza porli come primi gruppi sacrificati. Sacrifichino quella mummia della Spears, ormai non la caga più nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: I tempi son cambiati

      5)evitare di inserire protezioni sui cdIo ho 2 cd (audio) ORIGINALI che ho comprato di recente che non riesco a riprodurre nè nel mio stereo di casa, nè in makkina perkè c'è una prtezione di merda....sulo sul pc li posso sentire... e secondo voi è giusto???e poi vogliono che compriamo l'originale.... li avessi scaricati da internet, a quest'ora nn avevo sto problema!
    • Anonimo scrive:
      Re: I tempi son cambiati
      Già, chissa perchè c'è addirittura il "desk-sharing" , "appalto e distacco", "lavoro occasionale" per la nostra libertà e non si possono rivedere cose come il diritto d'autore.Scommettete che se per assurdo si comprassero i CD a rate a chi ha un contratto di questi, magari non verrebbe nemmeno accordato il mutuo?
    • Anonimo scrive:
      Re: I tempi son cambiati
      - Scritto da: Anonimo
      I tempi son cambiati, ora il lavoro è
      diventato precario per tutti, ai giovani
      vengono fatti contratti di lavoro del
      cavolo, sicurezza del posto di lavoro zero,
      stipendio da fame, turni di lavoro
      massacranti sia per gli operai, sia per gli
      impiegati, licenziamenti facilissimi, costo
      della vita che è aumentato
      enormemente. E in questo clima i signori
      delle major si lamentano perchè non
      guadagnano più come una
      volta?????????? Cari signori i tempi son
      cambiati per tutti e anche per voi, è
      inutile che cercate di stroncare la
      pirateria, pensate piuttosto a:
      1)Abbassare i prezzi
      2)aumentare la qualità delle opere
      che proponete
      3)aumentare la qualità di
      registrazione dei cd
      4)Inserire nei cd libretti più
      corposi e curati
      5)evitare di inserire protezioni sui cd
      6)Incentivare il governo affinchè
      incentivi l'uso di contratti di lavoro a
      tempo indeterminato da parte delle aziende
      italiane
      7)spingere il governo a fare provvedimenti
      che cerchino di aumentare gli stipendi alle
      persone
      La pirateria e il p2p si sviluppano dove i
      prezzi sono alti e i soldi a disposizione
      pochi.Hai proprio ragione.Trovo esagerato fare pagare un CD audio o un DVD dai 17 ai 40?.Ma dico siamo matti?Provate a chiedere ad un artista quanto incassa per CD e quanto invece incassa la SIAE.Per non parlare dei software informatici.E' curioso sapere che da che mondo e mondo i programmi più famosi,sono diventati tali perchè il produtore non ha mai tentato veramente di bloccarne la pirateria.Guardiamo al discorso della pirateria satellitare.con il suo avvento molti si sono trovati spiazzati ma alcuni di loro hanno si fatto una tessera ufficiale ma molti altri hanno disdetto il loro abbonamento ufficiale.Io stesso ho venduto il decoder in quanto non ho rinnovato l'abbonamento con tanto di 50 lettere di SKY a chiedermi il perchè.La verità è che la gente si è abituata ad avere un servizio a pochi soldi e non e certo propensa a pagarlo molto di più solo per essere in regola.Piuttosto lascia il servizio.Sopratutto in questo momento dove i di soldi ce ne sono pochi (a chi lavora veramente) e ce ne sono tanti per chi ruba.Penso che sia ora di smetterla di farci prenderel per i fondelli da un governo che pensa solo ad ingrassare le proprie tasche lasciando nella miseria chi paga veramente le tasse e fa a fatica ad arrivare a fine mese.E poi si domandano perchè le coppie non fanno più figli.A buon intenditore poche parole.Steve
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: Anonimo


    - Durata del diritto d'autore non
    superiore

    ai 5 anni.

    sulla famigerata puntata di report il tipo
    della Siae si lamentava che 70 anni sono
    pochi.............Un tempo di 15-25 anni per i diritti d'autore è ragionevole.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: samu
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
    andato a pestare i piedi un po' a tutti,
    nonostante le sue intenzioni fossero buone
    (cioe' salvare il cinema italiano) .

    Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
    decreto, e di salvare il cinema italiano
    togliendo direttamente i contributi dello
    stato (investendoli in cose piu' importanti
    come la sanita') e costringendo questi
    "artisti" ad imparare a fare le cose anche
    da un punto di vista commerciale oltre che
    artistico.Ed il fatto che Urbani , che dovrebbe essere di centro destra (ma dove?), metta su tutto questo schifo per promulgare finanziamenti statali e leggi per "aiutare" il cinema italiano ti sembra giusto ? A parte i finanziamenti illeciti che ha dato alla sua amante come detto da Sgarbi e la Carlucci... ma il fatto che lo stato continui a finanziare delle schifezze di produzioni politicizzate (e principalmente palesemente di sinistra al 90% comunque, come dichiarato da produttori e registi stessi che non negano la loro appartenenza politica che traspare ampiamente da quello schifo di film che producono con i soldi delle nostre tasse rischiando zero di tasca propria!) non è certo una buona cosa ed Urbani deve solo vergognarsi e Forza Italia se vuole mantenere i voti di centinaia di migliaia di elettori dovrà sbattere Urbani fuori dal governo ed annullare tutto questo decreto o semplicemente legalizzare lo scambio e legiferare per modificare il copyright onde cancellare ogni sanzione per copie senza fini di lucro ed in ciò non avere alcuna ambiguità.
  • Anonimo scrive:
    Ma lo volete capire
    che questi signori delle major li manteniamo noi, visto che ci remano contro, l'unica soluzione è quella di non comprare più nulla
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo volete capire
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma lo volete capire
      che questi signori delle major li manteniamo noi, visto che ci remano contro, l'unica soluzione è quella di non comprare più nulla buona idea ed e' quello che io sto facendo ma quanti lo capiscono che comprando si danno le zappate sui piedi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma lo volete capire
        Fare una colletta per aiutare il carnefice a rimodernare i propri strumenti di tortura? Boh, a me non pare una buona idea, quasi come comperare M$-Window. Ok, sono un (troll)
  • Anonimo scrive:
    nel frattempo chi scarica? e chi no?
    io sinceramente mi trovo in gran confusione...chi dice che il decreto e' stato congelato, chi che sara' ritirato chi che e' incostituzionale etc...nel frattempo pero' non so se si puo' scaricare (film) o no...ho degli amici che non hanno mai smesso, altri che non hanno piu' aperto neanche i software...non si sono sentite notizie di qualcuno che e' stato preso, ne altro, e sfido chiunque a capire cosa fare in questa confusione, sia un provider che un utente, che un ufficiale della finanza, come devono comportarsi?a rigor di logica il decreto dovrebbe essere valido, poiche' pubblicato sulla GU, ma essendo stato cambiato (non ancora ufficialmente) come procedere?qualcuno di voi saprebbe consigliarmi?
    • Anonimo scrive:
      Re: nel frattempo chi scarica? e chi no?
      anche senza il decreto in teoria è sempre stato vietato (c'è sempre stata una multa se ti beccavano).Certo se non si sa quale legge è in vigore non si sa a quali sanzioni si va incontro.In teoria il decreto è valido, ma il fatto che stia subendo modifiche durante la conversione in legge fa quantomeno presumere che prima di condurre indagini si aspettino un testo definitivo per capire chi,come,dove,quanto colpire.Sono solo supposiziioni tuttavia.
    • Anonimo scrive:
      Re: nel frattempo chi scarica? e chi no?
      - Scritto da: Anonimo
      io sinceramente mi trovo in gran
      confusione...
      chi dice che il decreto e' stato congelato,
      chi che sara' ritirato chi che e'
      incostituzionale etc...
      nel frattempo pero' non so se si puo'
      scaricare (film) o no...
      ho degli amici che non hanno mai smesso,
      altri che non hanno piu' aperto neanche i
      software...
      non si sono sentite notizie di qualcuno che
      e' stato preso, ne altro, e sfido chiunque a
      capire cosa fare in questa confusione, sia
      un provider che un utente, che un ufficiale
      della finanza, come devono comportarsi?
      a rigor di logica il decreto dovrebbe essere
      valido, poiche' pubblicato sulla GU, ma
      essendo stato cambiato (non ancora
      ufficialmente) come procedere?
      qualcuno di voi saprebbe consigliarmi?Scarica pure, tanto le carceri non sono state ancora ampliate, mica riescano a farci entrare 3 milioni o più di nuove persone
      • Anonimo scrive:
        Re: nel frattempo chi scarica? e chi no?

        non si sono sentite notizie di qualcuno che
        e' stato preso, ne altro, e sfido chiunque a
        capire cosa fare in questa confusione, sia
        un provider che un utente, che un ufficiale
        della finanza, come devono comportarsi?
        a rigor di logica il decreto dovrebbe essere
        valido, poiche' pubblicato sulla GU, ma
        essendo stato cambiato (non ancora
        ufficialmente) come procedere?
        qualcuno di voi saprebbe consigliarmi?Scarica pure, tanto le carceri non sono state ancora ampliate, mica riescano a farci entrare 3 milioni o più di nuove personegiaì pero' loro non vogliono mica beccare 3 milioni di persone..gliene basta qualcuno di modo che sia...(secondo loro)..di monito agli altripraticamente il primo che beccano se la piglia in quel posto anche per chi non beccano
    • Anonimo scrive:
      Re: nel frattempo chi scarica? e chi no?
      - Scritto da: Anonimo
      io sinceramente mi trovo in gran
      confusione...
      chi dice che il decreto e' stato congelato,
      chi che sara' ritirato chi che e'
      incostituzionale etc...
      nel frattempo pero' non so se si puo'
      scaricare (film) o no...
      ho degli amici che non hanno mai smesso,
      altri che non hanno piu' aperto neanche i
      software...
      non si sono sentite notizie di qualcuno che
      e' stato preso, ne altro, e sfido chiunque a
      capire cosa fare in questa confusione, sia
      un provider che un utente, che un ufficiale
      della finanza, come devono comportarsi?
      a rigor di logica il decreto dovrebbe essere
      valido, poiche' pubblicato sulla GU, ma
      essendo stato cambiato (non ancora
      ufficialmente) come procedere?
      qualcuno di voi saprebbe consigliarmi?... dipende da COSA vuoi scaricare, mi pare evidente che scaricare adesso molti films appena usciti nelle sale può essere non raccomandabile, se invece ti scarichi (come me) solo films per adulti, dubito che ti vengano a rompere...
    • Anonimo scrive:
      Re: nel frattempo chi scarica? e chi no?
      io sinceramente mi trovo in gran confusione...chi dice che il decreto e' stato congelato, chi che sara' ritirato chi che e' incostituzionale etc...nel frattempo pero' non so se si puo' scaricare (film) o no...ho degli amici che non hanno mai smesso, altri che non hanno piu' aperto neanche i software...non si sono sentite notizie di qualcuno che e' stato preso, ne altro, e sfido chiunque a capire cosa fare in questa confusione, sia un provider che un utente, che un ufficiale della finanza, come devono comportarsi?a rigor di logica il decreto dovrebbe essere valido, poiche' pubblicato sulla GU, ma essendo stato cambiato (non ancora ufficialmente) come procedere?qualcuno di voi saprebbe consigliarmi?il decreto è validissimo anche se un po' all'aria e applicabilein molti si scarica sperando di non incappare in un finanziere che vuole farsi bello beccando qualcuno
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: Anonimo


    - Durata del diritto d'autore non
    superiore

    ai 5 anni.

    sulla famigerata puntata di report il tipo
    della Siae si lamentava che 70 anni sono
    pochi.............Ok, Ok, facciamo 5 anni e mezzo e non se ne parli più! ;)
  • Anonimo scrive:
    AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
    Se queste associazioni inutili non esistessero i prezzi dei prodotti originali sarebbero sicuramente più bassi !E' grazie a questi signori che chiacchierano tanto di proteggere i produttori che i prezzi non fanno che salire.E' ora di farla finita con queste associazioni che servono solo per legalizzare un illegale cartello dei prezzi ed un continuo innalzamento degli stessi. Quando queste associazioni non esistevano e quando non avevano il potere che hanno assunto negli ultimi anni i prezzi erano più bassi malgrado i costi reali di produzione fossero decine di volte superiore a quelli attuali. Come si spiega questo ? Semplice! Che questi carrozzoni burocratici servono solo a permettere a delle ristrette cerchie di incompetenti solo buoni a frignare e richiedere aiuti statali, cioè i nostri soldi con le nostre tasse, di pretendere che le forze di polizia di uno stato democratico vengano usate per obbligare i cittadini all'acquisto dei prodotti e nel contempo aumentando senza freno alcuno i prezzi dei prodotti stessi avallando tesi senza senso e frignando come dei bimbi viziati... Un vero schifo !Queste persone devono solo vergognarsi, fra loro e Tanzi non c'è alcuna differenza e sono sicuro che se venissero svolte indagini verrebbero fuori schifezze anche peggiori... Questa gente prima di fare la morale agli altri farebbe bene a guardare gli scheletri nell'armadio che ha e dovrebbe piantarla di rompere le scatole ai cittadini ed obbligare i governi a promulgare leggi e norme che servono solo per mantenere un mercato oramai marcio in cui i prezzi non sono più dettati dalla concorrenza e dalla richiesta dei clienti nè dalla bravura dei manager, visto che di bravi sembra proprio non ve ne siano più, ammesso che ve ne siano mai stati veramente, lontani come sono i tempi in cui il mercato aveva una concorrenza reale degna di un mercato capitalista e libero ed ad esempio comparabile alla concorrenza fra i produttori di hardware per pc.....
    • Anonimo scrive:
      Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
      guarda che le associazioni ci sono anche nel mondo dell'hardware e si chiamano Anie, Anasin, ecc. e sono pure più grosse e peggiori di queste...
      • Anonimo scrive:
        Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
        - Scritto da: Anonimo
        guarda che le associazioni ci sono anche nel
        mondo dell'hardware e si chiamano Anie,
        Anasin, ecc. e sono pure più grosse e
        peggiori di queste...Non mi sembra siano peggiori visto che gli utenti giovano di una concorrenza spietata reale che impedisce veri cartelli sui prezzi (a parte i prezzi della RAM purtroppo...che più sale la domanda e più aumentano = il contrario del capitalismo e del libero mercato!).Hai mai visto i prezzi di album su CD o film in VHS e DVD crollare in proporzione come accade nel settore dell'hardware?Considerando il quanto scendono i prezzi e quanto si svalutano i prodotti hardware ora come ora dovremmo in proporzione poter già comprare DVD originali in offerta a 2 Euro ed appena usciti a 6-8 euro....Ed i CD audio ? In proprozione direi che i più vecchi andrebbero prezzati fra i 20 centesimi ed 1,5 Euro....Appena usciti dovrebbero costare massimo 5-6 euro (per 2CD in cofanetto), in media 2-3 euro.Ciò avverrebbe se vi fosse stato un mercato libero e non drogato ed una vera concorrenza e se i vari stati non avessero dato finanziamenti alle multinazionali ed i giudici avessero sentenziato contro i cartelli dei prezzi e la sistematica frode ai danni dei consumatori.Se i prezzi fossero quelli che ho scritto sopra ora come ora la pirateria e lo scambio sarebbe un fattore marginale, fisiologico e sempre esistente ma sicuramente irrisorio perchè sicuramente un 80-90% delle persone preferirebbe comprare gli originali anche se la copia costa comunque meno e nel peggiore dei casi chi compra oggi 1 originale ogni 3 mesi ne comprerebbe a quei prezzi 10 o 20 ogni 3 mesi e comunque è certo che prezzi inferiori aumentano il numero delle vendite, cosa che questi manager ignoranti ed incapaci non possono capire perchè non hanno idea di cosa sia il capitalismo, preferiscono praticare prezzi da frode e dare le colpe della loro inettitudine ai clienti reali o potenziali e pretendere poi che i vari stati usino le forze di polizia per avallare le loro politiche insensate di aumento dei prezzi.
    • Anonimo scrive:
      Re: AIE , FIMI, ANICA = Scandalose!
      concordo pienamente!!! esatta spiegazione del perchè i cd ora costano 20-25? (40-50.000 lire), che SCHIFO!!!ma poi, se io mi scarico un cd è perchè CMQ non lo avrei comprato inquanto dal marocchino o da un amico sicuramente trovavo la copia.. quindi è inutile che inventino ste c@zz@te sulla loro crisi!!! il lastrico lo hanno voluto loro e loro continuano a incentivarlo!!! cosa fa' lo Stato? da i finanziamenti ad un settore che di finanziamenti ne ha già sprecati troppi!!! :@tanto paghiamo noi... :'(
  • Anonimo scrive:
    Ancora nebbia, si naviga a vista
    A quanto pare le idee chiare non le hanno affatto per il momento. Le bozze continuano a cambiare e si capisce sempre meno come sarà il prodotto finale di questa diatriba dove ognuno preme in una direzione diversa.Si presume che per l'uso personale non ci sarà il penale ma probabilmente si manterrà la sanzione amministrativa come già era finora. Resta da vedere l'entità della sanzione (qua sparano le cifre più diverse e assurde) e l'eventualità del sequestro del materiale (che sembrerebbe abolita, ma non c'è totale chiarezza a riguardo).Insomma senza un testo ufficiale e definitivo si fanno grandi illazioni su cose incerte.Certo che in una situazione così vaga sarebbe meglio saltasse il decreto, perchè il rischio concreto è che ognuno ci aggiunga un pezzo a caso, senza un impianto coerente di regole. Questo creerebbe solo caos e per assurdo una legge che in quanto inapplicabile si ritorcerebbe contro chi l'ha voluta.In aggiunta gli utenti sarebbero disorientati con il rischio di incappare cmq in qualche norma strampalata e di difficile interpretazione (che cmq avrebbe valore).Ovvero la legge non metterebbe i bastoni tra le ruote alla pirateria come vorrebbero (ma ho seri dubbi che la pirateria sia eliminabile totalmente se non con leggi da stato totalitario di polizia che prevedano forti ingerenze nella privacy).Nel contempo però norme malscritte potrebbero complicare la vita ad alcuni senza che questi ne avessero chiara coscienza, a causa della fumosità del testo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: samu
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
    andato a pestare i piedi un po' a tutti,
    nonostante le sue intenzioni fossero buone
    (cioe' salvare il cinema italiano) .

    Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
    decreto, e di salvare il cinema italiano
    togliendo direttamente i contributi dello
    stato (investendoli in cose piu' importanti
    come la sanita') e costringendo questi
    "artisti" ad imparare a fare le cose anche
    da un punto di vista commerciale oltre che
    artistico.
    Guarda caso il cinema italiano è fatto solo di polpettoni pseudo intellettuali e Vacanze sul Nilo o India. Togliere i finanziamenti significa scremare tutte le boiate ed evitare i furti di Stato. Un buon film viene riconosciuto tale anche se fatto con una videocamera da due soldi. E poi The Passion insegna: nessuna megaproduzione dietro, 45 giorni di lavorazione e record di incassi mondiali. Si, c'è Mel Gibson dietro, ma quanti altri M.G. hanno fatto fiasco? Voglio dire, se c'è la sostanza....
  • Riot scrive:
    L'avidità infinita
    Qual è il problema principale delle Major?L'avidità.Perchè far pagare 2 Euro per poter scaricare un patetico midi per la suoneria del cellulare?Perchè far chiudere siti come il glorioso lyrics.ch che avevano come unica colpa quella di mettere a disposizione SENZA SCOPO DI LUCRO i testi delle canzoni?Perchè far pagare un brano scaribabile legalmente via Internet come o più lo stesso brano su cd quando i costi sono infinitamente minori?Perchè far tassare supporti supporti e hardware e chiedere comunque sanzioni più pesanti per chi scarica?E per finire: era stato proposto di mettere una specie di tassa sul p2p, in pratica si paga una certa cifra mensile o annuale e si è liberi di usufrire del filesharing... qualcosa tipo il canone RAI.Ora la proposta potrebbe anche essere discutibile per alcuni fattori (come verranno divisi i proventi tra gli artisti, come distinguere quelli che usano il p2p in modo "legale" dagli altri), ma era comunque un ottimo punto di partenza per un dialogo.Provate a indovinare la risposta delle Major...esatto: "Non se ne parla: i ladri devono pagare!"Ma io mi chiedo: cos'è che puoi fare con quattro miliardi di dollari che non puoi fare con uno? :(
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avidità infinita
      "Senza scopo di lucro" è qualcosa di non comprensibile per gli imprenditori...per loro tutto ha uno scopo di lucro sempre e comunque.Di più: lo scopo di lucro è ciò su cui si basa la società moderna: tutto ha un prezzo, tutto deve avere necessariamente un prezzo, e soprattutto, non deve essere possibile usufruire di un bene senza pagare un prezzo.E' per questo che si vogliono vendere servizi e non beni: tu compri il diritto ad ascoltare un brano, o ad utilizzare un programma, (e chissà affitterai l'utilizzo del PC, non comprerai più il PC) e il diritto non deve essere cedibile, condivisibile, imprestabile. In questo modo è possibile assicurarsi che tutto venga pagato.Ovviamente tutto ha un costo (anche scaricare materiale da internet lo ha), ma che tutto debba avere anche un prezzo è qualcosa di aberrante, e investe un ambito ben più ampio del file sharing.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'avidità infinita
        c'è un'unica potente arma che possiamo usare:NO SHOPPING !
        • Anonimo scrive:
          Re: L'avidità infinita
          c'è un'unica potente arma che possiamo usare:NO SHOPPING !io sto seguendo il tuo consiglio, a dire il vero non avevo mai scaricato molto se non qualche file ma ora sto andando a tutta manetta!!!!!sacricate ragazzi e rendiamo la vita impossibile a quei 4 grulli!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avidità infinita
      - Scritto da: Riot
      cut

      Ma io mi chiedo: cos'è che puoi fare
      con quattro miliardi di dollari che non puoi
      fare con uno? :(Le leggi su misura ad esempio.....:@
      • Anonimo scrive:
        Re: L'avidità infinita
        - Scritto da: Riot
        cut

        Ma io mi chiedo: cos'è che puoi fare
        con quattro miliardi di dollari che non puoi
        fare con uno? Le leggi su misura ad esempio.....si per finanziare le amanti
  • Anonimo scrive:
    Re: Incompetenti
    Gia..Ma allora ho trovato anche la soluzione per queste megatruffe all'italiana (o all'argentina.. che poi e' la stessa cosa) di parmalat e cirio e io ci metto pure fininvest (sono un veggente?).Dunque sappiamo che queste grosse multinazionali rubano e corrompono, chi piu chi meno, esattamente alla stregua di noi che scarichiamo un divX (ROTFL). Solo che allo stato attuale loro dopo aver rubato un miliardo di euro e essersi fatti due mesi di carcere sono fuori; con noi invece c'e' la certezza della pena e se ci beccano ci aprono le natiche.Noi paghiamo una tassa che non discrimina.. colpisce solo.Loro? Facciamogli pagare una tassa che poi vada a rimpinguare un conto il cui contenuto sara' diviso per le famiglie TRUFFATE DA QUEI LADRI. Quelli sono i veri furti LEGALI E AUTORIZZATI non il mio divx di un film che comunque non sarei mai andato a vedere. PErche' se un film voglio andare a vedermelo non c'e' divX che tenga o che meriti. Ma ormai sono troppo incazzat0 per dare soldi alle majors o a farmi intimidire dal governino italiano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Incompetenti
    Questa è anche la ragione per la quale ogni volta che va al governo mastro lindo si torna a parlare di condono...
  • Anonimo scrive:
    Re: La gatta frettolosa ha fatto i gattini..
    Si sono proprio d'accordo con te, W Elio e i Tesi
  • Anonimo scrive:
    Ah Si ?.. vabene
    (
    ?kekkazzo e allora arrestateci tutti 800.000 (ma saremo sicuramente di piu')poi dai, se ci multate tutti mmm...2064? * 800.000 = 1.651.200? ehe.. mica male non si risanera' il debito pubblico ma una bella mano gliela da :|mandatecacare :@[l'infuriato scaricatore folle]
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !

    Forse perche' i prezzi di qualsiasi merce
    USA sono iva ESCLUSA?

    Saluti.finalmente qualcuno che dice una cosa sensata....
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !

    Da Amazon.com
    Battlefield Vietnam per PC
    _____
    Battlefield: Vietnam
    List Price:   $39.99
    Price:   $24.99
    You Save:   $15.00 (38%)
    Availability: Usually ships within 24 hours
    _______
    Amazon.fr (Francia)
    Battlefield : Vietnam
    Electronic Arts
    Prix public : EUR 50,94
    Notre prix : EUR 43,90
    économisez : EUR 7,04 (14%)
    Expédié sous : 24 h

    Differenza: su listino al pubblico circa 10
    euro, ossia 12 dollari !!!!
    sul prezzo scontato quasi 20 euro !!!!!!
    PERCHE' ?????
    QUALCUNO ME LO SA SPIEGARE ????Forse perche' i prezzi di qualsiasi merce USA sono iva ESCLUSA?Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Fondo un nuovo partito!!!

    Sì, ma poi con tutta la gnocca gratis
    chi ci pensa più al P2P e a copiare
    CD e DVD?????:D:D:D:DValà che prima o poi torni al P2p... anche il fisico ha un suo limite... e che caspita.(Ci si può sempre dopare in effetti :D)
  • ryoga scrive:
    Re: Urbani
    Logico.....vorrebbe dare alla moglie ( o all'amante ) la possibilita' di vivere di "rendita" per aver creato un qualcosa "sovvenzionato" dallo Stato.Io mi chiedo allora se sia ingiusto che qualcuno puo' permettersi il diritto di creare un programma "simile" al mio e togliermi cosi il "monopolio" di una rendita vita natural durante.In parole povere, rapportato al campo informatico, e' come se si desse la possibilità ad ognuno di scrivere 1 programma per tipo.Chi clona o simula o progetta un programma simile a quello di 1 gia' esistende, viene messo in galera per "plagio".5 Anni credo che sia il tempo giusto per poter dare la possibilita' ad un "inventore" di sfruttare la propria idea. Dopo questo termine, l'invenzione ( film, musica o altro) dovrebbe divenire patrimonio dell'umanità e quindi senza il pagamento di royalties a chicchessia.Altrimenti, VIA qualsiasi tipo di finanziamento o aiuto statale e aumento vertiginoso delle tasse a colui che vuol detenere i diritti su un progetto.( Questa e' utopia dato che chi vuol detenere il progetto, in genere passa sottobanco un po' di verdoni al tipo di turno per far approvare una legge che va in direzione completamente opposta a quella da me proposta )
  • Anonimo scrive:
    Scusi, signor Motta...
    Ci puo' fare l'esempio di un paese dove il file sharing senza fine di lucro e' reato?Non dico dove sia sanzionato, dico dove sia reato.Senza citare, possibilmente, la Cina o la Tunisia, dove si viene fustigati solo per avere avuto accesso ad Internet.Perche' invece non ci cita una recente sentenza di un tribunale del Canada?Oppure perche' non ricorda la tassa sui supporti vergini?E della nuova legge, la tassa sui masterizzatori le piace o le fa schifo?Grazie per le risposte che ci dara'
    • mottavio scrive:
      Re: Scusi, signor Motta...
      - Scritto da: Anonimo
      Ci puo' fare l'esempio di un paese dove il
      file sharing senza fine di lucro e' reato?

      Non dico dove sia sanzionato, dico dove sia
      reato.

      Senza citare, possibilmente, la Cina o la
      Tunisia, dove si viene fustigati solo per
      avere avuto accesso ad Internet.

      Perche' invece non ci cita una recente
      sentenza di un tribunale del Canada?

      Oppure perche' non ricorda la tassa sui
      supporti vergini?

      E della nuova legge, la tassa sui
      masterizzatori le piace o le fa schifo?

      Grazie per le risposte che ci dara'Ma chi è questo "signor Motta"? Non certo io che mi chiamo Mottavio Motta, ma sono non solo per la libera condivisione in Rete, ma anche per la liberissima masterizzazione, visto che la tassa SIAE l'ho già pagata con masterizzatore e supporti vari!!! Forse bisognerebbe aiutare gli autori, ma non certo le sanguisughe di nome Produttori, Distributori e SIAE!!!Mi trovi quindi concorde.... ma, ripeto, chi cappo è 'sto "Motta" a cui ti riferisci?Se è una provocazione di ex-sinistro, come non scritto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusi, signor Motta...
        -
        Ma chi è questo "signor Motta"? Non
        certo io che mi chiamo Mottavio Motta, ma
        sono non solo per la libera condivisione in
        Rete, ma anche per la liberissima
        masterizzazione, OK, hai visto a chi mi riferivo? :-)Ce l'ho con lui. non certo con te che scrivi cose condivisibili!
        • mottavio scrive:
          Re: Scusi, signor Motta...
          - Scritto da: Anonimo

          -
          Ma chi è questo "signor Motta"?
          Non

          certo io che mi chiamo Mottavio Motta,
          ma

          sono non solo per la libera
          condivisione in

          Rete, ma anche per la liberissima

          masterizzazione,

          OK, hai visto a chi mi riferivo? :)

          Ce l'ho con lui. non certo con te che scrivi
          cose condivisibili!Tutto chiarito, continuiamo a scaricare, sharare e masterizzare!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusi, signor Motta...
            CHI è QUELLO DEI PANETTONI?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusi, signor Motta...
            - Scritto da: Anonimo
            CHI è QUELLO DEI PANETTONI?Motta, dei panettoni omonimi... o mangi solo Alemagna?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusi, signor Motta...
            - Scritto da: Anonimo
            CHI è QUELLO DEI PANETTONI?Motta, dei panettoni omonimi... o mangi solo Alemagna?scegli uno o l'altro non fa nessuna differenzafanno tutti e due cagare
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusi, signor Motta...
        Scritto da: Anonimo
        Ci puo' fare l'esempio di un paese dove il
        file sharing senza fine di lucro e' reato?

        Non dico dove sia sanzionato, dico dove sia
        reato.

        Senza citare, possibilmente, la Cina o la
        Tunisia, dove si viene fustigati solo per
        avere avuto accesso ad Internet.

        Perche' invece non ci cita una recente
        sentenza di un tribunale del Canada?

        Oppure perche' non ricorda la tassa sui
        supporti vergini?

        E della nuova legge, la tassa sui
        masterizzatori le piace o le fa schifo?

        Grazie per le risposte che ci dara'Ma chi è questo "signor Motta"? Non certo io che mi chiamo Mottavio Motta, ma sono non solo per la libera condivisione in Rete, ma anche per la liberissima masterizzazione, visto che la tassa SIAE l'ho già pagata con masterizzatore e supporti vari!!!Forse bisognerebbe aiutare gli autori, ma non certo le sanguisughe di nome Produttori, Distributori e SIAE!!!Mi trovi quindi concorde.... ma, ripeto, chi cappo è 'sto "Motta" a cui ti riferisci?Se è una provocazione di ex-sinistro, come non scritto...e' inoltre da notare che la tassa sui masterizzatori e supporti era ancora in fase di inceretezza tra due ipotesi, visto come sono stati veloci ad applicarla anche se il decreto ancora non era stato definito? lo stato quando c'è una tassa da applicare, prima la applica e poi la discute e poi approva
  • Anonimo scrive:
    Re: Fondo un nuovo partito!!!

    MMMM...credo proprio di si..anzi, se vuoi,
    mi candido in qualche paesino dove
    preventivamente mi informo sulla qualita'
    delle gnocche :)
    Pero' toglierei "l'obbligo"..chi vuole lo
    fa, chi no no...gli "obblighi" sono per
    natura negativiBeh considerate che sono già un politico ormai. Quindi per ogni legge (come l' amato DL insegna) prima si fa un abbozzo repressivo, poi uno permissivo... infine non si fa nulla!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' una Telenovela?
    - Scritto da: Anonimo
    Sinceramente non capisco più nulla:
    "non è perseguibile chi scarica file
    solo per scopi individuali"

    se un
    utente scarica un file (10, 100, 1000,
    1milione...) tramite p2p e, lo salva sul
    proprio HD, nella cartella condivisa dal
    programma p2p("my shared folder" per
    interderci...)e, un altro utente "pesca" gli
    stessi file e, li utilizza per scopi di
    lucro, IN TEORIA, io, che li avevo messi a
    disposizione dell'utente che li utilizza x
    fini di lucro, avrei contribuito a tale
    operazione illegale?
    E' quindi necessario eliminare la cartella
    condivisa e/o file contenuti in essa (o
    indicare al programma p2p un cartella
    "sempre vuota") per evitare che altri
    scarichino il file dal mio HD e quindi
    evitare che infaghino anke su di me?

    Grazie x l'attenzione!Ma se la cartella mysharedfolder è sempre vuota, io da chi scarico e cosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una Telenovela?

      Ma se la cartella mysharedfolder è
      sempre vuota, io da chi scarico e cosa?Scarichi da chi ce l'ha piena... e tu ti salvi i ciapet!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una Telenovela?

        Ma se la cartella mysharedfolder è
        sempre vuota, io da chi scarico e cosa?Scarichi da chi ce l'ha piena... e tu ti salvi i ciapet!hehehe molto carina sta battutabeh ragazzi io vi saluto e vado a vedere di scaricare qualche cose...semmai vi servisse qualcosa su circa 8 giga che ho messo in condivisione penso che qualcosa che interessa lo si trovi 8)ciauz a tutti
        • Anonimo scrive:
          Re: E' una Telenovela?
          Ma se la cartella mysharedfolder è
          sempre vuota, io da chi scarico e cosa?Scarichi da chi ce l'ha piena... e tu ti salvi i ciapet!hehehe molto carina sta battutabeh ragazzi io vi saluto e vado a vedere di scaricare qualche cose...semmai vi servisse qualcosa su circa 8 giga che ho messo in condivisione penso che qualcosa che interessa lo si trovi ciauz a tuttip.s. scusate mi correggo ho tralasciato uno zero e me l'ho notato dopo inviato il post...quindi 80 giga e non 8ari ciauz
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani

    - Durata del diritto d'autore non superiore
    ai 5 anni.sulla famigerata puntata di report il tipo della Siae si lamentava che 70 anni sono pochi.............
  • Anonimo scrive:
    Ladri barboni!!!
    Brutti ladri barboni, smettetela di rubare il duro lavoro di noi autori.Ma come io mi faccio un culo così ( o ), spremo tutto il mio ingegno per creare un'opera d'arte e voi me che fate, me la rubate??? Non mi pagate??? Io ho il diritto di arricchirmi vergognosamente ricevendo i vostri soldi per almeno 150 anni!!!!. Rubando il mio lavoro mi impedite di ricevere questa mia sudatissima rendita vitalizia che mi permette di vivere secondo lo status dell'artista: avere qualche miliardo in banca, l'ultimo modello di Ferrari, la villa con 52 stanze, piscina olimpionica coperta e tenuta annessa di qualche centinaio di ettari... e chi più ne ha più ne metta. Ma se non mi pagate che figura mi fate fare??? Non faccio mica l'artista per niente. Mica vorrete farmi pagare una volta sola i miei prodotti come si paga invece qualsiasi altro prodotto. Io produco con il mio INGEGNO mica con la mia sporca mano come fate voi operai!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ladri barboni!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Brutti ladri barboni, smettetela di rubare
      il duro lavoro di noi autori.

      Ma come io mi faccio un culo così ( o
      ), spremo tutto il mio ingegno per creare
      un'opera d'arte e voi me che fate, me la
      rubate??? Non mi pagate??? Io ho il diritto
      di arricchirmi vergognosamente ricevendo i
      vostri soldi per almeno 150 anni!!!!.
      Rubando il mio lavoro mi impedite di
      ricevere questa mia sudatissima rendita
      vitalizia che mi permette di vivere secondo
      lo status dell'artista: avere qualche
      miliardo in banca, l'ultimo modello di
      Ferrari, la villa con 52 stanze, piscina
      olimpionica coperta e tenuta annessa di
      qualche centinaio di ettari... e chi
      più ne ha più ne metta. Ma se
      non mi pagate che figura mi fate fare??? Non
      faccio mica l'artista per niente. Mica
      vorrete farmi pagare una volta sola i miei
      prodotti come si paga invece qualsiasi altro
      prodotto. Io produco con il mio INGEGNO mica
      con la mia sporca mano come fate voi
      operai!!!TROLL METER: 5/5(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)cmq secondo me hai ragione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ladri barboni!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Brutti ladri barboni, smettetela di rubare
      il duro lavoro di noi autori.

      Ma come io mi faccio un culo così ( o
      ), spremo tutto il mio ingegno per creare
      un'opera d'arte e voi me che fate, me la
      rubate??? Non mi pagate??? Io ho il diritto
      di arricchirmi vergognosamente ricevendo i
      vostri soldi per almeno 150 anni!!!!.
      Rubando il mio lavoro mi impedite di
      ricevere questa mia sudatissima rendita
      vitalizia che mi permette di vivere secondo
      lo status dell'artista: avere qualche
      miliardo in banca, l'ultimo modello di
      Ferrari, la villa con 52 stanze, piscina
      olimpionica coperta e tenuta annessa di
      qualche centinaio di ettari... e chi
      più ne ha più ne metta. Ma se
      non mi pagate che figura mi fate fare??? Non
      faccio mica l'artista per niente. Mica
      vorrete farmi pagare una volta sola i miei
      prodotti come si paga invece qualsiasi altro
      prodotto. Io produco con il mio INGEGNO mica
      con la mia sporca mano come fate voi
      operai!!!attenzione, la maggior parte degli artisti sono vittime come noi di questi sistema per cui bisogna evitare di prendersela con loro , anzi supportarli nella ricerca di un'alternativa (vedere vecchie notizie di qualche giorno fa qui su punto Informatico).Fra l'altro ancora non si e' fatta una distinzione fra cinematografia e musica dove nel primo esistono dei problemi reali di costi mentre nel secondo abbiamo un fenomeno di parassitismo estremo che campa sulla fatica di singoli artisti; non ho ancora visto un thread in proposito;ancora diversa e' la situazione del software che risente anche di altri problemi ed e' molto piu' sbilanciata fra i piccoli proigrammatori e le grandi case.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ladri barboni!!!
      Tanti soldi ma non vedo la F__a male molto male
    • Anonimo scrive:
      Re: Ladri barboni!!!
  • Anonimo scrive:
    Ho fatto una riflessione......
    E va bene che siamo il paese delle contraddizioni.E passi che siamo da sempre considerati il paese dei ladri, degli incivili e dei mafiosi.E lasciamo stare che siamo ridicolizzati nel mondo per le gaffes dei nostri governanti.Ma mi chiedo ...COME E' POSSIBILE CHE RAPPRESENTANTI ADULTI E SI SPERA ACCULTURATI di un organo come la FIMI et similia gridino allo scandalo perchè i igovani non comprendono più la differenza tra rubare e acquisire legalmente, tacendo o non considerando che un autorevole membro del parlamento, il "tenero Cesare", ha detto: -ho solo evaso 21 miliardi di tasse: e che sarà mai!- (non sono sicuro delle parole esatte). E lasciamo perdere le altre frasi dette dal resto della Banda Bassotti: 671-176 312-213 e il nonno SIL-BER.Ormai siamo al ridicolo sotto vuoto spinto.Come i cervelli di certa gente.Scusate lo sfogo e il post poco costruttivo ma ne avevo bisogno.PS: si vede che sto leggendo BANANAS di Travaglio?Alfio
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto una riflessione......

      PS: si vede che sto leggendo BANANAS di
      Travaglio?leggi anche qualcosa sulle coop rosse e ti divertirai di piu'
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho fatto una riflessione......
        Non credo.Come Berlus non ce n'è.comunque se hai titoli interessanti sono sempre aperto a nuove proposte.Alfio
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto una riflessione......
      Mi sa che ti sei sbagliato e stai leggendo topolino :)Banda bassotti rules
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho fatto una riflessione......
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sa che ti sei sbagliato e stai leggendo
        topolino :)
        Banda bassotti rulesPer la precisione in cosa mi sarei sbagliato?Alfio
  • Anonimo scrive:
    Re: E' una Telenovela?
    bhe... credo possa essere una soluzione, anche se un po' macchinosa...
  • Anonimo scrive:
    Fondo un nuovo partito!!!
    Federazione Italiana Giovani hAckers.Il mio unico programma prevederà la liberalizzazione totale-globale del P2P, l' obbligo di consumo di un certo regime di alcool e droghe, nonchè gnocca grati per tutti. Mi votate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      ehm...il tuo programma di governo prevederebbe la "distribuzione" gratuita della gnocca al popolo o la "libertà di accesso" alla gnocca da parte di tutti?Perchè il primo caso mi convince poco (non si potrebbe scegliere) ed il secondo... già c'è! :))
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Federazione Italiana Giovani hAckers.

      Il mio unico programma prevederà la
      liberalizzazione totale-globale del P2P, l'
      obbligo di consumo di un certo regime di
      alcool e droghe, nonchè gnocca grati
      per tutti.

      Mi votate?MMMM...credo proprio di si..anzi, se vuoi, mi candido in qualche paesino dove preventivamente mi informo sulla qualita' delle gnocche :)Pero' toglierei "l'obbligo"..chi vuole lo fa, chi no no...gli "obblighi" sono per natura negativi
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Federazione Italiana Giovani hAckers.

      Il mio unico programma prevederà la
      liberalizzazione totale-globale del P2P, l'
      obbligo di consumo di un certo regime di
      alcool e droghe, nonchè gnocca grati
      per tutti.

      Mi votate?Sì, ma poi con tutta la gnocca gratis chi ci pensa più al P2P e a copiare CD e DVD?????:D:D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Federazione Italiana Giovani hAckers.

      Il mio unico programma prevederà la
      liberalizzazione totale-globale del P2P, l'
      obbligo di consumo di un certo regime di
      alcool e droghe, nonchè gnocca grati
      per tutti.

      Mi votate?passiamo da un estremo all'altro!!!Abbiamo gia' un politico, un verde, che sostiene la nostra situazione (non ricordo se senatore o deputato) , sarebbe il momento di dargli una spinta perche' qui mi pare che contiamo poco e non abboamo possibilita' di fare un granche'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      Federazione Italiana Giovani hAckers.Il mio unico programma prevederà la liberalizzazione totale-globale del P2P, l' obbligo di consumo di un certo regime di alcool e droghe, nonchè gnocca grati per tutti. Mi votate? solo se escludi alcool (in maniera esagerata) e droghe
    • Anonimo scrive:
      Re: Fondo un nuovo partito!!!
      Se già che ci sei mi elimini anche la Juve dal campionato, oltre che il voto ti vengo anche a fare da autista e cameriere (fra una sc*pata e l'altra.......);)
  • Anonimo scrive:
    Re: adsl? a morte....
    - Scritto da: Anonimo
    Forse se tutti rispondessimo a questo
    soppruso disdigendo il contratto adsl il
    sig. telekom si muoverebbe il chiappone e il
    governo sarebbe costretto a causa della
    pressione del colosso a indietreggiare.
    una proposta? no un consiglio.Apri gli occhi per bene...guarda un certo rosso alice....to va che strano esce telecom che vuol venderci roba tanto per spillarci ancor a2 soldi e assieme in ITA spunta un DC che mirava a spezzare le gambe di chi sta roba la scaricava invece di dare soldi alla telecom, tio va che combinazioni :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    Che MAFIA !Altro che globalizzazione ! Come al solito, dove conviene alle multinazionali si allineano i prezzi, dove non conviene c'è la barriera doganale.Faccioamo così, chiamo un amico a NY, lo faccio acquistare lì e me lo faccio spedire in pacco anonimo.:@
  • Anonimo scrive:
    Allora vietiamo tutti i registratori?
    Caro Ministro, a questa stregua perchè non vietia anche tutti i sistemi di registrazione audio e video?Altrimenti qualcuno mi dica dove sta la differenza tra registrare una canzone dalla radio oppure un film dalla televisione e poter scaricare le stesse cose da internet.Suggerimento....non potrebbe essere una cosa sensata se tutti i brani musicali o film in commercio da oltre
  • Anonimo scrive:
    E' inutile che..
  • Anonimo scrive:
    Mazza, di nome e di fatto
    Perchè allora non fare un decreto legge per l'ingresso gratis negli stadi per i giovani oppure che ai giovani è consentito viaggiare senza biglietto sui tram o rubare a scopo individuale? - si chiede Mazza - Stiamo andando verso l'approvazione di una norma che ridurrà il livello di protezione della musica in Italia dopo una direttiva approvata un anno fa, altro che combattere con determinazione la pirateria come ha affermato il Presidente Ciampi". "È una situazione paradossale - ha concluso Mazza - a questo punto è meglio che il decreto salti".No.La situazione paradossale è quella che hai in mente te.Se rubare vuol dire registrare un cd ad un amico (perchè fino a quando non lo capisci...questa è la vera natura del p2p,filesharing,"scambio" di files"...vediamo se ti entra in quella zucca vuota, o furbescamente ipocrita) allora arrestiamoci tutti.Ma proprio tutti.Perchè non ci credo che al mondo esista una sola persona che non abbia almeno una musicassetta copiata da un amico.Se poi esiste la pirateria(il lucrare,NON lo scambiare) questa è una conseguenza indiretta,non l'effetto principale derivante dall'uso del p2p.Se vogliamo ragionare con logiche pragmatiche che se ne fottono dei principi di diritto,allora fatevi pure le vostre leggine che tamponano le crisi che "voi" causate, producendo musica e film di bassa lega, fino a quando forse lo capirete che il vero problema è a monte, che se c'è una crisi culturale, non è colpa di chi al cinema non ci va, ma di chi non fà nulla per invogliare la gente ad andarci.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    - Scritto da: Anonimo
    Ho scritto un'email di protesta a
    Multiplayer.it e una di segnalazione alla EA
    Store.

    Se avrò conferma che il gioco
    acquistato in USA funziona online anche da
    noi lo prendo da Amazon.com.
    Per funzionare funziona, anzi:in genere la versione USA è più compatibile delle versioni localizzate che vengono aggiornate (quasi) sempre con qualche giorno di ritardo. Il problema è che Amazon.com NON vende software fuori dagli USA (non può farlo).
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    - Scritto da: Anonimo
    Ho scritto un'email di protesta a
    Multiplayer.it e una di segnalazione alla EA
    Store.

    Se avrò conferma che il gioco
    acquistato in USA funziona online anche da
    noi lo prendo da Amazon.com.
    Per funzionare funziona, anzi:in genere la versione USA è più compatibile delle versioni localizzate che vengono aggiornate (quasi) sempre con qualche giorno di ritardo.
  • Anonimo scrive:
    adsl? a morte....
    Forse se tutti rispondessimo a questo soppruso disdigendo il contratto adsl il sig. telekom si muoverebbe il chiappone e il governo sarebbe costretto a causa della pressione del colosso a indietreggiare.una proposta? no un consiglio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutela degli Autori? No... CENSURA!
    - Scritto da: Anonimo
    Anche se le informazioni che riceviamo sono
    spesso di parte e contraddittorie, sembra
    che nella realtà non si verifichino
    cali
    evidenti di vendite o di incassi dei cinema.
    Ad es. le vendite dei cd musicali sono
    ampiamente compensate dalle vendite dei
    dvd, i film continuano a fare grandi incassi,
    eccetera.
    Nonostante cio' assistiamo a questo affannoso
    lavoro di Major e politici per perseguitare
    e scoraggiare il p2p e, in generale, il
    libero
    scambio di informazioni.
    Perchè accade questo? Secondo me, si
    rendono
    conto della potenziale pericolosità -
    per chi
    detiene il potere politico ed economico - del
    concetto stesso di p2p. Provate a pensare a
    cosa potrebbe succedere tra qualche anno,
    quando nella maggioranza delle case avremo
    la banda larga, e i moderni televisori
    saranno
    collegati non solo all'antenna e al (wow!)
    digitale terrestre del Cavaliere, ma saranno
    collegati anche a Internet a banda larga: la
    sera a cena, le famiglie potranno scegliere
    di guardare, invece del TG4, uno qualunque
    tra
    migliaia di TG alternativi messi in "onda"
    con le nuove tecnologie di condivisione...
    ognuno di noi potrebbe, con spese minime,
    diventare editore di intrattenimento,
    informazione
    alternativa, controinformazione... e tutto
    senza bisogno di essere iscritti all'albo dei
    giornalisti, perche', trattandosi di "p2p"
    cioè
    di semplice condivisione e non di Siti Web
    ufficiali e stabili (e quindi controllabili e
    sequestrabili), non servirebbe alcun tipo di
    autorizzazione o licenza.
    La rete veloce e le nuove tecniche software
    permetterebbero alle informazioni "scomode"
    per il potere di circolare quasi alla stessa
    velocità delle trasmissioni
    televisive,
    in modo incontrollabile e finalmente libero.
    E una situazione di questo tipo, per chi
    detiene il potere, è assolutamente
    intollerabile.
    I giornalisti indipendenti e ora esclusi
    dalle
    reti televisive ufficiali potrebbero, con
    i propri mezzi, mettere in giro servizi e
    inchieste tramite le reti p2p e, in breve,
    tutti potremmo attingere ad informazioni
    libere e senza controllo da parte
    dell'autorita'.
    Ma insomma! credete davvero che Loro possano
    accettare una simile situazione, senza
    tentare
    di metterci i bastoni tra le ruote? Questo
    è
    solo il primo passo, prima o poi il p2p
    verra' proibito del tutto, e la Rete
    diventera'
    come un sofisticato televisore con il mouse,
    e
    nulla di piu'.
    Come fare per evitare che questo accada?
    Ok, Mute e compagnia sono belle cose, ma se
    vogliono, bloccano anche questi. L'unica
    forza a nostra disposizione sono i numeri:
    semplicemente, siamo in troppi. Dobbiamo
    continuare a condividere, a usare il p2p
    come e più di prima. Prendiamo delle
    precauzioni,
    usiamo programmi che ci permettano di
    bloccare
    il browsing delle directory condivise ecc...
    ma soprattutto, invece di diffondere il
    panico,
    incentiviamo l'uso del p2p con amici e
    colleghi,
    insegniamo a quante piu' persone possibile
    come
    usare i programmi p2p e come condividere i
    file.
    Il p2p deve diventare una valanga
    inarrestabile
    che deve travolgere i poteri che vogliono
    imbavagliare la Rete.

    Cdrd
    Condivido pienamente.Il problema comunque dei Siti Web ufficiali e stabili (e quindi controllabili e sequestrabili) sussiste per il semplice motivo che generalmente appartengono ai singoli. I singoli vengono attaccati senza alcun problema e nella maggior parte dei casi vengono spazzati via.Si dovrebbe formare un comitato in loro difesa, ma difendere i più deboli non interessa a nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutela degli Autori? No... CENSURA!

      Condivido pienamente.
      Il problema comunque dei Siti Web ufficiali
      e stabili (e quindi controllabili e
      sequestrabili) sussiste per il semplice
      motivo che generalmente appartengono ai
      singoli. I singoli vengono attaccati senza
      alcun problema e nella maggior parte dei
      casi vengono spazzati via.
      Si dovrebbe formare un comitato in loro
      difesa, ma difendere i più deboli non
      interessa a nessuno.se non erro esiste l'equivalente di Mute per le pagine web, niente motore di ricerca e quindi bisogna conoscere l'url da visitare; ogni utente di freenet contiene nella sua directory un frammento della pagina che quindi e' impossibile da eliminare e censurare.Il progetto e' tutt'altro che nuovo e andrebbe approfondito, se ci trovassimo di fronte ad una censura come quella che ha afflitto le pagine dedicate sicuramente prendera' piede.
  • hdd scrive:
    discografici "stupiti e sconcertati"
    i discografici si dicono "stupiti e sconcertati", ed era ora che si rendessero conto che hanno perso il treno, e che stanno cercando di usare i metodi di ieri per un mercato che oggi sta cambiando completamente.sono "stupiti e sconcertati" non perche' il decreto Urbani ora sia tanto strano in sè (visto che -almeno in parte- esso ora prende atto del fatto che MILIONI di persone trovano normale scambiarsi la musica gratuitamente), ma perche' il loro approccio e' sbagliato.credono di poter fermare il peer-to-peer con delle leggi.credono di poter mantenere il controllo di tutta la musica ascoltata sul pianeta, e cercano di convincerci che questo sarebbe un bene.continuano a parlare di "furto" relativamente alla copia di file. questo gli sta facendo perdere sempre piu' credibilita', perche' E' FALSO CHE LA COPIA SIA UN FURTO. quando io copio anche abusivamente un cd, un dvd, un file, non lo sottraggo al proprietario: ne fruisco senza pagare il prezzo (imposto non dagli autori ma dai loro magnaccia).abbiamo sempre copiato le audiocassette, le videocassette, i libri. lo faremo anche con i file, come e piu' di prima. ogni tentativo di impedire tecnicamente la copia e' FALLITO, SEMPRE. e i nuovi metodi falliranno.
  • Anonimo scrive:
    Atteggiamento del Governo....
    Ho notato una cosa... più di una volta questo Governo ha dimostrato di cambiare atteggiamento su alcune leggi in maniera piuttosto evidente.Mi riferisco ad esempio al decreto salvacalcio, che inizialmente il Governo era intenzionato a promuovere senza riserve... ma appena hanno notato che la gente era parecchio irritata dal fatto che si aiutassero le squadre spendaccione, hanno fatto immediatamente dietrofront rinnegango il decreto in questione!Sembra la stessa cosa col decreto Urbani... prima un decreto molto repressivo e poi ammorbidito togliendo le sanzioni al download per uso personale.Mi domando: forse hanno capito che le sanzioni per il download ad uso personale erano troppo impopolari visto il numero elevato di persone interessate ??? Forse hanno paura che i milioni di downloader italiani non li votino più ???Beh. lasciatemi dire che mi sento preso per i fondelli, e come me penso che si senta così molta altra gente. Per quanto mi riguarda il mio voto se lo sognano anche se legalizzassero il P2P! :@
  • ryoga scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: samu
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
    andato a pestare i piedi un po' a tutti,
    nonostante le sue intenzioni fossero buone
    (cioe' salvare il cinema italiano) .

    Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
    decreto, e di salvare il cinema italiano
    togliendo direttamente i contributi dello
    stato (investendoli in cose piu' importanti
    come la sanita') e costringendo questi
    "artisti" ad imparare a fare le cose anche
    da un punto di vista commerciale oltre che
    artistico.
    Approvo in pieno e vorrei aggiungere : - Ripristino delle pene precedentemente presenti dall'introduzione del DL Urbani per i reati di pirateria- Eliminazione dei finanziamenti al cinema ( non sono in crisi e non ci sono migliaia di posti di lavoro in ballo )- Imporre il ripristino dei prezzi per cinema e supporto al periodo precedente l'introduzione dell'euro- Durata del diritto d'autore non superiore ai 5 anni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    Ho scritto un'email di protesta a Multiplayer.it e una di segnalazione alla EA Store.Se avrò conferma che il gioco acquistato in USA funziona online anche da noi lo prendo da Amazon.com.
  • Anonimo scrive:
    Re: Insomma...
    Basta guardare la simbolica multa per capire quando in disaccordo siamo;nella prima versione del decreto , quella attualmente in vigore, la simbolica multa e composta da1500 euroconfisca del pc2 pubblicazioni della notizia su giornali a proprie speseuno scherzo che viene a costare fra i 3500 e i 4500 euro piu' l'essere sputtanati sul giornale (anche se figurerebbe piu' come un martire).adesso ditemi perche' 4 mesi di stipendio sarebbero una multa simbolica, o forse credono che abbiamo i soldi come loro?Mi sembra che con il passare del tempo il divario fra popolo povero e potenti e politici ricchi si stia aprindo in maniera piu' drastica, al punto che per interesse personale e politico abbiamo gente che viene inviata in paesi stranieri e che paga con la propria vita..........
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma...
      Basta guardare la simbolica multa per capire quando in disaccordo siamo;nella prima versione del decreto , quella attualmente in vigore, la simbolica multa e composta da1500 euroconfisca del pc2 pubblicazioni della notizia su giornali a proprie speseuno scherzo che viene a costare fra i 3500 e i 4500 euro piu' l'essere sputtanati sul giornale (anche se figurerebbe piu' come un martire).adesso ditemi perche' 4 mesi di stipendio sarebbero una multa simbolica, o forse credono che abbiamo i soldi come loro?Mi sembra che con il passare del tempo il divario fra popolo povero e potenti e politici ricchi si stia aprindo in maniera piu' drastica, al punto che per interesse personale e politico abbiamo gente che viene inviata in paesi stranieri e che paga con la propria vita..........cerchiamo di non travisare le cose..URBANI non ha mai parlato di cifra simbolica riferendosi ai 1500 euro ma bensi' alla sanzione di 154 euroche lui stia sul c... a tutti è una cosa ma non diamogli colpe che non ha
  • Anonimo scrive:
    Re: La paura delle major
    - Scritto da: Anonimo
    sembra dall'articolo che le major si siano
    spaventate alla possibilità di
    avviare un discorso serio che mettesse in
    discussione le fondamenta del copyright e
    per questo il sempre brillante mazzaconclude
    che è quasi meglio lasciar cadere
    tutto nel vuoto... Non è cambiato nulla. Dal decreto legge passigli, la fondazione meucci, il decreto legge urbani e molti altri.Ogni tanto qualcuno si sveglia, si accorge che Internet è una realtà sempre più concreta ed allora decide di legiferare qualcosa. Attacchi da ogni parte ed il tutto viene lasciato cadere nel vuoto. Regna l'incertezza, si sprecano fiumi di parole ma nulla cambia.Una denuncia qui, una denuncia la e tutto procede nel più classico stile italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: La paura delle major
      - Scritto da: Anonimo
      sembra dall'articolo che le major si siano
      spaventate alla possibilità di
      avviare un discorso serio che mettesse in
      discussione le fondamenta del copyright e
      per questo il sempre brillante mazzaconclude
      che è quasi meglio lasciar cadere
      tutto nel vuoto...Non è cambiato nulla. Dal decreto legge passigli, la fondazione meucci, il decreto legge urbani e molti altri.Ogni tanto qualcuno si sveglia, si accorge che Internet è una realtà sempre più concreta ed allora decide di legiferare qualcosa. Attacchi da ogni parte ed il tutto viene lasciato cadere nel vuoto. Regna l'incertezza, si sprecano fiumi di parole ma nulla cambia.Una denuncia qui, una denuncia la e tutto procede nel più classico stile italiano.penso sara' impossibile (almeno attualmente) mettere internet alla briglia
  • Anonimo scrive:
    DL Urbani, Governo nella tempesta...
    Questi sono i prevedibili risultati che si ottengono delegando degli INCOMPETENTI (nel senso letterale del temine, "privi di competenza") a legiferare su argomenti che non sanno nemmeno cosa siano!...mi riferisco alla Carlucci, che il P2P ha ampiamente dimostrato di non aver ancora capito cosa sia (e dire che sarebbe bastato prendersi un consulente informatico!)....ma mi riferisco a maggior ragione al ministro Urbani, che ha purtroppo dimostrato di non capire che un furto è ...un furto, e che prendere quello che non è di nessuno, non è rubare!Quello che mi agghiaccia è la loro presunzione mista alla incompetenza!Se fossi stato al loro posto avrei così agito:1) avrei preso fior di competenti consulenti;2) sarei stato zitto sino a quando non avessi capito PER DAVVERO i meccanismi della materia;3) avrei legiferato!Invece... vediamo tutti quello che sta succedendo!...e il peggio è ahimè da venire! ...vedrete che pastrocchio partoriranno alla fine piuttosto che abbandonare il campo fra un coro di pernacchie!Ci vediamo alle elezioni!
  • ryoga scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    Di cosa ti scandalizzi?Ma lo sai che l'hardware ( non solo pc o pezzi per pc ) in America costa MOLTO MENO che in Italia?Ma lo sai che anche comprando dall'America e pagando le tasse di sdoganamento, se il prodotto non e' pesante, ci vai comunque a risparmiare?Es. (non faro' nomi )Macchina fotografica digitale : In Usa viene venduta a 99$ su EbayIn Italia su Ebay veniva venduta a 150? mentre solo in un meganegozio a 149?99$ sono meno di 95? cioe' il 30% di risparmio.Contattato il produttore la sua unica risposta e' stata : " C'e' il libero mercato e ognuno puo' proporre i prezzi che desidera. Se acquista un prodotto in America, non avra' la garanzia che le ripariamo il prodotto "Detto in parole povere : " Qui facciamo un magna-magna generale e vi rubiamo soldi importando i pezzi da altri paesi. Se ci pagate il pizzo, provvederemo a fornirvi i prodotti, altrimenti ve la dovrete sbrigare da soli "P.s : Lo stipendio in America e' 5 volte quello italiano (nel peggiore dei casi)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Scandalo prezzi !
      Di cosa ti scandalizzi?Ma lo sai che l'hardware ( non solo pc o pezzi per pc ) in America costa MOLTO MENO che in Italia?Ma lo sai che anche comprando dall'America e pagando le tasse di sdoganamento, se il prodotto non e' pesante, ci vai comunque a risparmiare?Es. (non faro' nomi )Macchina fotografica digitale : In Usa viene venduta a 99$ su EbayIn Italia su Ebay veniva venduta a 150? mentre solo in un meganegozio a 149?99$ sono meno di 95? cioe' il 30% di risparmio.Contattato il produttore la sua unica risposta e' stata : " C'e' il libero mercato e ognuno puo' proporre i prezzi che desidera. Se acquista un prodotto in America, non avra' la garanzia che le ripariamo il prodotto "Detto in parole povere : " Qui facciamo un magna-magna generale e vi rubiamo soldi importando i pezzi da altri paesi. Se ci pagate il pizzo, provvederemo a fornirvi i prodotti, altrimenti ve la dovrete sbrigare da soli "P.s : Lo stipendio in America e' 5 volte quello italiano (nel peggiore dei casi)Ciaohai detto un sacco di palle a dimostrazione che tu l'america l'hai vista solo in cartolina
    • Anonimo scrive:
      Re: Scandalo prezzi !

      Ma lo sai che l'hardware ( non solo pc o
      pezzi per pc ) in America costa MOLTO MENO
      che in Italia?

      Es. (non faro' nomi )
      Macchina fotografica digitale : In Usa viene
      venduta a 99$ su Ebay

      In Italia su Ebay veniva venduta a 150?
      mentre solo in un meganegozio a 149?

      99$ sono meno di 95? cioe' il 30% di
      risparmio.Specialmente si ti dimentichi di pagare l'IVA e lo sdoganemento.
      P.s : Lo stipendio in America e' 5 volte
      quello italiano (nel peggiore dei casi)Ah, ecco, qui si spiega tutto: te l'ha detto tuo cuggino quello che vive a nuova iorche e ha visto i coccodrilli nelle fogne...Ma per piacere.
  • Anonimo scrive:
    Tutela degli Autori? No... CENSURA!
    Anche se le informazioni che riceviamo sonospesso di parte e contraddittorie, sembrache nella realtà non si verifichino calievidenti di vendite o di incassi dei cinema.Ad es. le vendite dei cd musicali sonoampiamente compensate dalle vendite deidvd, i film continuano a fare grandi incassi,eccetera.Nonostante cio' assistiamo a questo affannosolavoro di Major e politici per perseguitaree scoraggiare il p2p e, in generale, il liberoscambio di informazioni.Perchè accade questo? Secondo me, si rendonoconto della potenziale pericolosità - per chidetiene il potere politico ed economico - delconcetto stesso di p2p. Provate a pensare acosa potrebbe succedere tra qualche anno,quando nella maggioranza delle case avremola banda larga, e i moderni televisori sarannocollegati non solo all'antenna e al (wow!)digitale terrestre del Cavaliere, ma sarannocollegati anche a Internet a banda larga: lasera a cena, le famiglie potranno sceglieredi guardare, invece del TG4, uno qualunque tramigliaia di TG alternativi messi in "onda"con le nuove tecnologie di condivisione...ognuno di noi potrebbe, con spese minime,diventare editore di intrattenimento, informazionealternativa, controinformazione... e tuttosenza bisogno di essere iscritti all'albo deigiornalisti, perche', trattandosi di "p2p" cioèdi semplice condivisione e non di Siti Webufficiali e stabili (e quindi controllabili esequestrabili), non servirebbe alcun tipo diautorizzazione o licenza.La rete veloce e le nuove tecniche softwarepermetterebbero alle informazioni "scomode"per il potere di circolare quasi alla stessavelocità delle trasmissioni televisive,in modo incontrollabile e finalmente libero.E una situazione di questo tipo, per chidetiene il potere, è assolutamente intollerabile.I giornalisti indipendenti e ora esclusi dallereti televisive ufficiali potrebbero, coni propri mezzi, mettere in giro servizi einchieste tramite le reti p2p e, in breve,tutti potremmo attingere ad informazionilibere e senza controllo da parte dell'autorita'.Ma insomma! credete davvero che Loro possanoaccettare una simile situazione, senza tentaredi metterci i bastoni tra le ruote? Questo èsolo il primo passo, prima o poi il p2pverra' proibito del tutto, e la Rete diventera'come un sofisticato televisore con il mouse, enulla di piu'.Come fare per evitare che questo accada?Ok, Mute e compagnia sono belle cose, ma sevogliono, bloccano anche questi. L'unicaforza a nostra disposizione sono i numeri:semplicemente, siamo in troppi. Dobbiamocontinuare a condividere, a usare il p2pcome e più di prima. Prendiamo delle precauzioni,usiamo programmi che ci permettano di bloccareil browsing delle directory condivise ecc...ma soprattutto, invece di diffondere il panico,incentiviamo l'uso del p2p con amici e colleghi,insegniamo a quante piu' persone possibile comeusare i programmi p2p e come condividere i file.Il p2p deve diventare una valanga inarrestabileche deve travolgere i poteri che voglionoimbavagliare la Rete.Cdrd
  • Anonimo scrive:
    il decreto deve essere solo ritirato!
  • Anonimo scrive:
    Re: Insomma...

    E' così difficile?No, anzi è semplicissimo e banale. Il problema è che nessuno ha interesse a risolvere queste questioni. Internet è diventata la manna dal cielo per gli avvocati, trovando soluzioni che mettano d'accordo entrambe le parti gli avvocati dovrebbero cambiare lavoro o trovarsene uno vero.
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: samu
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
    andato a pestare i piedi un po' a tutti,
    nonostante le sue intenzioni fossero buone
    (cioe' salvare il cinema italiano) .Dico stai scherzando ???Salvare il cinema italiano era il suo obiettivo ???Io non me ne sono accorto... guardati la famosa puntata di Report su Rai 3 sui finanziamenti al cinema e ti farai un'idrea ben diversa!
  • Anonimo scrive:
    Re: Scandalo prezzi !
    il commercio italiano è viziato da grave usura, perchè non individuano i responsabili?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scandalo prezzi !
      il commercio italiano è viziato da grave usura, perchè non individuano i responsabili? ------------------------------i politici
  • Anonimo scrive:
    Scandalo prezzi !
    Guardate QUI: Da Amazon.comBattlefield Vietnam per PC _____Battlefield: VietnamList Price: $39.99 Price: $24.99 You Save: $15.00 (38%) Availability: Usually ships within 24 hours_______Amazon.fr (Francia)Battlefield : VietnamElectronic ArtsPrix public : EUR 50,94 Notre prix : EUR 43,90 économisez : EUR 7,04 (14%) Expédié sous : 24 hDifferenza: su listino al pubblico circa 10 euro, ossia 12 dollari !!!!sul prezzo scontato quasi 20 euro !!!!!! PERCHE' ?????QUALCUNO ME LO SA SPIEGARE ????In Italia, da Multiplayer.itBattlefield : VietnamElectronic Artsprezzo : EUR 49,90 !!!!!!!!!!!!! + spese di spedizione !!SCANDALOSO !!!!!!!SE LE COSE NON CAMBIANO NON COMPRO PIU' UN CZ ORIGINALE !!!:@
  • Anonimo scrive:
    Re: riflessioni
    troppo sensato... non attacca
  • Anonimo scrive:
    Re: Non capisco
    - Scritto da: Anonimo
    Ma il sogno di questi signori delle lobby
    quale e'?
    Avere dei legislatori che traducono ogni
    loro desiderio?
    Carcere per chi scambia qualceh mp3? Pena di morte?mantenere il controllo totale come avveniva prima dell'avvento della tecnologia quando dettavano prezzi e regole a proprio piacimento e tu eri costretto a incassare e pagare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Accontentare tutti
    No, su questi basi in incontro non e' possibile trovarlo;il fatto e' che finora hanno abusato della loro posizione per arricchirsi a tal punto che non sono piu' in grado di farne a meno.Basta vedere l'insistenza estrema a comparare la copia al furto che continuano a sotenere con tutte le forze nonostante la differenza, e come e' e' evidente nel precedente testo di ieri la considerazione che hanno del materiale non coperto da diritti in cui si evidenzia che ne sara' permesso il download.Quest'ultima parte illustra a che livello di ragionamenti assurdi arriva questa gente.
  • Anonimo scrive:
    riflessioni
    Il cinema Italiano è in crisi (come tutto del resto) per il troppo assistenzialismo. Una squadra non riesce a pagare la stagione? Soldi dal governo. La fiat non rientra dei soldi? Sempre il governo. Il cinema non vende? Ancora governo a pagare. Mi dite una azienda che se va bene guadagna e se va male guadagna lo stesso cosa farà? Semplice, assume il figlio del politico di turno, l'amico dell'amico di un amico. Insomma, uffici di 50 persone che ne basterebbero 2 se almeno 1 sapesse fare qualcosa (spesso è così). In un clima del genere non c'è ne mercato ne innovazione e stiamo indietro in molte cose. Anche se mi piace molto scaricare (a questo punto mi unisco alla massa perchè anche io sono Italiano) il decreto sarebbe dovuto essere così:1)scaricare è reato, al massimo possibilità di fare abbonamenti per rendere legale la cosa. Multe per chi infrange2)cinema, musica, industria, non devono vedere una lira dallo stato (questa a caratteri cubitali)3)controllo dei prezzi che cinema a 7 euro e cd a 20 è un evidente "cartello" dei prezzi. 4)nessuna pietà per chi lucra5)chiusura della SIAE ed iva al 4% per i CD6)istituzioni di prestiti bancari per artisti emergenti. Se un artista pensa di farcela si fa fare un prestito come tutti noi e se la gioca.questo mi sarebbe sembrato giusto anche se mi avrebbe scontentato molto il punto 1. Il danno grosso sarebbe comunque stato delle telefoniche salvo un eventuale abbonamento offerto dal settore musica e cinema per il libero p2pCosì sarebbe stato (ahime) un decreto giusto.
  • Anonimo scrive:
    Salvare il cinema italiano?
    Se si vuole fare un decreto a tale scopo basta impedire ai vanzina e neri parenti di fare film.
  • JRoger scrive:
    Re: Accontentare tutti
    - Scritto da: Anonimo

    Da utente sarei disposto a fare delle
    rinunce (cioè a non scaricare
    più gratis) in vista di proposte
    serie, che evidentemente non sono scaricare
    musica al prezzo di un cd, non
    masterizzabile, scoltabile solo sul mio pc
    un tot numero di volte come parecchi
    vorrebbero (non tutte queste cose insieme,
    ma molte combinazioni).
    Io invece no! Non ora, almeno. Sono d'accordo con te che solo un compromesso possa sbloccare la situazione, e sia in fondo la cosa piu' ragionevole.Pero' so anche che ne ho le p@lle sfracellate da questi tristi figuri, uno che piange miseria perche' non vende piu' la dance come una volta, l'altro che per far contenta la sua p.... e farsi bello col pelato s'inventa un aborto di DL, quel gruppo di mafiosi che GIA' mi fa pagare un tassa quale PREVENTIVO RIMBORSO, se mai mi scappasse di copiare qualche opera protetta, per ogni CD o nastro che compro, e che vorrebbe il bollino dappertutto...MA BASTA!!! :@ Dato che la loro "ragionevolezza" si manifesta con reiterati e continui atteggiamenti che quando va bene sono impositivi e basta (tassa SIAE) se non sconfinano nella minaccia (Decreto di FdP) e/o nella presa per il (Y) (vedi lamentazioni di Mazza e soci), allora la mia risposta e':F0773TEV1 !!!!!!!! Vele spiegate, in alto il Jolly Roger, Mulo al galoppo sfrenato.E via cosi', finche non vedro' la Ragione riprendere il sopravvento, ed un minimo di rispetto verso di noi.
  • Anonimo scrive:
    Ma sto mazza si rende conto....?
  • Garantito scrive:
    Re: Accontentare tutti

    Certo che se nessuno cede accadrà che
    gli utenti continueranno a scaricare gratis
    (minacce o meno, i programmi sono in
    evoluzione) ma ad avere materiale pirata,
    che comunque non è il massimo, ma
    vista l'arroganza, la prepotenza e il non
    rispetto delle case discografiche (se
    qualcuno chiamasse ladri loro a vendere cd
    di 30anni fa a 20euro?e i dvd pure!),
    nessuno si sente in colpa a fare..Hai ragione, la penso anche io cosi'.Di possibili proposte per rendere il fenomeno legale se ne sono lette tante. Anche molti utenti, a parte un piccolo "nucleo" che vuole avere tutto subito e gratis, sono disposti a delle rinunce. Dal piccolo "canone", alla possibilita' di scambiare materiale solo di qualche anno fa. Ed e' anche giusto cosi': un conto e' scaricare un film nelle sale, un conto un album di 15 anni fa, che e' vergognosamente ancora in vendita a 20 Euro.Ma non c'e' nulla da fare, le parole di questi signori delle lobby parlano chiaro: e' tutto loro, la gente ruba, anche lo scambio gratuito deve essere severamente punito.(Che, se ci pensate, vuol dire chiedere allo Stato di impegnare soldi e risorse per tutelare gli interessi di pochissimi. Voi preferite pagare con le tasse le attrezzature della Finanza perche' servano a cercare gli spacciatori di eroina o a trovare chi condivide un dvx del pesciolino Nemo?)Comunque le lobby, come i dinosauri, si estingueranno.La gente, legge o non legge, continuera' a scambiarsi di tutto.Avete mai sentito, in queste settimane, qualcuno che dice: "Non scambio piu' perche' ho capito che e' sbagliato?".Io no, ho sentito solo gente che dice "Non scambio piu' perche' ho paura, e aspeto un sistema anonimo per scambiare come e piu' di prima"Continuate pure, Mazza e De Laurentis, a chiedere allo Stato soldi (che poi son sempre nostri, dato che sono i soldi delle tasse) e a usare il termine "ladro" e "furto".Chiedete pure il carcere o la "pena di morte". Rifutate qualunque accordo, vendendo wma a 1 euro l'uno e che possono essere masterizzati solo tre volteServira' solo a far brindare ancora piu' gente quando fallirete.
  • Anonimo scrive:
    E' una Telenovela?
    Sinceramente non capisco più nulla: "non è perseguibile chi scarica file solo per scopi individuali"

    se un utente scarica un file (10, 100, 1000, 1milione...) tramite p2p e, lo salva sul proprio HD, nella cartella condivisa dal programma p2p("my shared folder" per interderci...)e, un altro utente "pesca" gli stessi file e, li utilizza per scopi di lucro, IN TEORIA, io, che li avevo messi a disposizione dell'utente che li utilizza x fini di lucro, avrei contribuito a tale operazione illegale?E' quindi necessario eliminare la cartella condivisa e/o file contenuti in essa (o indicare al programma p2p un cartella "sempre vuota") per evitare che altri scarichino il file dal mio HD e quindi evitare che infaghino anke su di me?Grazie x l'attenzione!
  • shevathas scrive:
    Re: Urbani
    - Scritto da: samu
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
    andato a pestare i piedi un po' a tutti,
    nonostante le sue intenzioni fossero buone
    (cioe' salvare il cinema italiano) .

    Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
    decreto, e di salvare il cinema italiano
    togliendo direttamente i contributi dello
    stato (investendoli in cose piu' importanti
    come la sanita') e costringendo questi
    "artisti" ad imparare a fare le cose anche
    da un punto di vista commerciale oltre che
    artistico.quoto integralmente.Molta gente non ha capito che il cinema deve fare intrattenimento, la gente vuole andare al cinema anche per divertirsi e svagarsi più che per sorbirsi polpettoni noiosi e autoreferenziali.Se fai un film pensato e filosofico tale che solo una minoranza (i più inteligenti, i più preparati, i più gonzi...) possa capire e apprezzare mi sembra strano che poi ci si stupisca che solo una minoranza vada a vederlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani
      - Scritto da: shevathas

      - Scritto da: samu

      Alla fine mi dispiace per Urbani,
      perche' e'

      andato a pestare i piedi un po' a
      tutti,

      nonostante le sue intenzioni fossero
      buone

      (cioe' salvare il cinema italiano) .



      Consiglio al min. Urbani di rimuovere
      tale

      decreto, e di salvare il cinema italiano

      togliendo direttamente i contributi
      dello

      stato (investendoli in cose piu'
      importanti

      come la sanita') e costringendo questi

      "artisti" ad imparare a fare le cose
      anche

      da un punto di vista commerciale oltre
      che

      artistico.
      quoto integralmente.

      Molta gente non ha capito che il cinema deve
      fare intrattenimento, la gente vuole andare
      al cinema anche per divertirsi e svagarsi
      più che per sorbirsi polpettoni
      noiosi e autoreferenziali.
      Se fai un film pensato e filosofico tale che
      solo una minoranza (i più
      inteligenti, i più preparati, i
      più gonzi...) possa capire e
      apprezzare mi sembra strano che poi ci si
      stupisca che solo una minoranza vada a
      vederlo.No, non c'è nulla di pensato o filosofico in quelle penose produzioni di cui il cinema italiano è sicuramente il più grande produttore... C'è solo uno scopo in tali produzioni, intascarsi i soldi delle nostre tasse e gli eventuali incassi al botteghino e dopo al noleggio e vendita e nel contempo spacciarli come opere d'arte mentre sono solamente usati per divulgare un messaggio politico. Non per nulla il 90% sono di sinistra e per volersi camuffare da opere d'arte devono dare agli elettori di sinistra e potenziali spettatori un motivo per vedere dei film palesemente inutili, recitati male e diretti peggio, fatti con zero professionalità ed al pari delle peggiori telenovelas dell'america latina.....!Purtroppo questo carrozzone tira avanti perchè il sistema è marcio e permette a questa gentaglia di nascondersi dietro "opera d'arte" , "opera filosofica", "messaggio sociale" e via dicendo....Prendiamo The Passion di Mel Gibson... Ovviamente ha un messaggio filosofico e religioso più che politico come alcuni vogliono far credere MA la differenza con le produzioni italiane è che in quel film c'è impegno, professionalità e non è fatto tanto per farlo e per incassare soldi e comunque non è finanziato dallo stato e quindi è lecito che cerchi il profitto come ogni altra produzione. Ciò non toglie che è un film molto migliore di quanto si riesca a produrre in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani
      - Scritto da: samu
      Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e'
      andato a pestare i piedi un po' a tutti,
      nonostante le sue intenzioni fossero buone
      (cioe' salvare il cinema italiano) .

      Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
      decreto, e di salvare il cinema italiano
      togliendo direttamente i contributi dello
      stato (investendoli in cose piu' importanti
      come la sanita') e costringendo questi
      "artisti" ad imparare a fare le cose anche
      da un punto di vista commerciale oltre che
      artistico.quoto integralmente.Molta gente non ha capito che il cinema deve fare intrattenimento, la gente vuole andare al cinema anche per divertirsi e svagarsi più che per sorbirsi polpettoni noiosi e autoreferenziali.Se fai un film pensato e filosofico tale che solo una minoranza (i più inteligenti, i più preparati, i più gonzi...) possa capire e apprezzare mi sembra strano che poi ci si stupisca che solo una minoranza vada a vederlo.con tutto quello che possiamo criticare degli USA penso che il nostro cinema avrebbe molto da imparare dalla cinematografia americana..non per nulla di quello che viene stanziato per tutto il cinema mondiale l'america si porta via l'80%
  • Anonimo scrive:
    Re: La gatta frettolosa ha fatto i gatti
    perfetto, analisi assolutamente condivisibile....quando si fanno leggi con fretta immotivata - perchè il decreto? non si ricorre al decreto solo per grosse urgenze? quale era l'urgenza in questo caso, visto lo stato delle cose? - e soprattutto senza le dovute conoscenze tecniche.... beh allora questi sono i risultati.siamo al tragicomico......
    • Anonimo scrive:
      Re: La gatta frettolosa ha fatto i gatti
      Concordo ragazzi... e nella costituzione la si chiama ancoraRepubblica democraticatica basata sul lavoro..ma dove sta la democrazia???
  • Anonimo scrive:
    Re: Urbani

    Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale
    decreto, e di salvare il cinema italiano
    togliendo direttamente i contributi dello
    stato (investendoli in cose piu' importanti
    come la sanita') e costringendo questi
    "artisti" ad imparare a fare le cose anche
    da un punto di vista commerciale oltre che
    artistico.Approvo senza riserve!!! Ma ho paura che il buon senso non servirà a nulla: a meno di un colpo di scena inimmaginabile, uscirà un pastrocchio indegno che scontenterà tutti.Eraldo
  • Anonimo scrive:
    La paura delle major
    sembra dall'articolo che le major si siano spaventate alla possibilità di avviare un discorso serio che mettesse in discussione le fondamenta del copyright e per questo il sempre brillante mazzaconclude che è quasi meglio lasciar cadere tutto nel vuoto...come la miglior tradizione italiana insegna questo sarà il risultato finale, gattopardianamente cambiare tutto per non cambiare niente, il che non vuol dire rendere legale scampiare file protetti visto che una legislazione in materia già esisteva
  • Anonimo scrive:
    Accontentare tutti
    Dato che gli interessi sono contrastanti, per non dire antitetici, e nessuno è disposto, come la ragione vorrebbe, a lasciare un po', voglio vedere chi la spunterà, se l'industria coi soldi, da sempre capace grazie a amicizie politiche dirette (ricordiamo poi che Silvio Berlusconi tra i suoi tanti, onnicomprensivi interessi economici possiede case editrici e di distribuzione cinematografica) a influenzare leggi, o gli utenti che anche in vista di elezioni hanno il potere (e meno male) di decidere chi poi le leggi le farà, andando a votare chi dovrà guidare il paese.Tutti si dischiarano scontenti, tutti dichiarano la legge contrastante le disposizioni europee, perchè tutti evidentemente giudicano col proprio punto di vista.Da utente sarei disposto a fare delle rinunce (cioè a non scaricare più gratis) in vista di proposte serie, che evidentemente non sono scaricare musica al prezzo di un cd, non masterizzabile, scoltabile solo sul mio pc un tot numero di volte come parecchi vorrebbero (non tutte queste cose insieme, ma molte combinazioni).L'ideale sarebbe fare abbonamenti o prezzi veramente concorrenziali (e la concorrenza attuale sono sistemi p2p gratuiti), vale a dire non canzoni a 1euro (=album intero a prezzo di un cd che mi devo comprare s ul quale c'è una tassa che va alla siae).Che ne so, 30centesimi(0,30 euro) a canzone per dire.Chi afferma che è troppo poco direi che se uno scarica 100 canzoni fanno 30euro (lo so che i conti li sapete fare, ma a volte si parla dei centesimi di euro come fossero soldi del monopoli), e in un sistema di file sharing o p2p si fa in fretta a scaricare 100 canzoni (a 0 euro).Certo che se nessuno cede accadrà che gli utenti continueranno a scaricare gratis (minacce o meno, i programmi sono in evoluzione) ma ad avere materiale pirata, che comunque non è il massimo, ma vista l'arroganza, la prepotenza e il non rispetto delle case discografiche (se qualcuno chiamasse ladri loro a vendere cd di 30anni fa a 20euro?e i dvd pure!), nessuno si sente in colpa a fare..
  • Anonimo scrive:
    Re: Meglio così
    Seria e soprattutto disinteressata e amante della giustizia, come ad esempio la moglia del boss della più grande casa discografica del mondo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Incompetenti

    è forse possibile farsi
    rimborsare le imposte dimostrando che i CD
    li ho usati per registrarci i fattacci miei
    ?mi pare sia possibile anche se la pratica costa probabilmente più del rimborso
    • Anonimo scrive:
      Re: Incompetenti
      - Scritto da: Anonimo


      è forse possibile farsi

      rimborsare le imposte dimostrando che i
      CD

      li ho usati per registrarci i fattacci
      miei

      ?
      mi pare sia possibile anche se la pratica
      costa probabilmente più del rimborsoper le aziende e' gia' difficile al punto che conviene solo nel caso di grandi quantita', per i privati non e' nemmeno il caso di discuterne.
      • Anonimo scrive:
        Re: Incompetenti
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo




        è forse possibile farsi


        rimborsare le imposte dimostrando
        che i

        CD


        li ho usati per registrarci i
        fattacci

        miei


        ?

        mi pare sia possibile anche se la
        pratica

        costa probabilmente più del
        rimborso

        per le aziende e' gia' difficile al punto
        che conviene solo nel caso di grandi
        quantita', per i privati non e' nemmeno il
        caso di discuterne.è qui che noi utenti sbagliamo.... pensa centinaia di persone davanti ad una sede della siae, tutti con i cd masterizzati (con fattacci nostri - tutta roba senza copyright - ) in fila per il rimborso... o pensa a migliaia di lettere o email inviate alla stessa agenzia, in cui si intima di restituire il maltolto nel giro di pochissimo tempo.... sarebbe il caso che anche noi, una volta, facessimo la voce grossa!!!!
  • Anonimo scrive:
    Incompetenti
    Ma è mai possibile che i nostri legislatori non abbiano la benché minima cognizione del diritto, del buonsenso e neppure della logica ? Fanno leggi su leggi, regolamenti, decreti che si contraddicono uno con l'altro. A questo punto la legge non vale più una cicca e ha ragione chi ha più soldi per difendersi o attaccare. Perché state certi che se beccano uno che ha rubato 100M di euro allo Stato il processo non finirà mai, ma se te copi un mp3 il giono dopo sei già dentro.Ma questi esseri che abbiamo eletto pensano prima di parlare ? "massima comprensione per chi lo fa a scopo individuale"... è un'autentica berlusconata. Evidentemente il boss insegna.Resta il fatto che tutti pagano multe anticipate e senza prove ogni volta che comprano CD, HD, memory card, DVD, cassette... Non vedo perché la copia debba essere sanzionata visto che si paga per farla. È forse possibile farsi rimborsare le imposte dimostrando che i CD li ho usati per registrarci i fattacci miei ?
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Ma il sogno di questi signori delle lobby quale e'?Avere dei legislatori che traducono ogni loro desiderio?Carcere per chi scambia qualceh mp3? Pena di morte?
  • Anonimo scrive:
    se vi piace la classica ed il jazz...
    date una occhiata qui:http://www.iclassicsondemand.com/e' istruttivo anche per capire quanto i nostri politici sono indietro rispetto ai nuovi modi di fare business......mi sono arrivati proprio ieri tre cd acquistati: ci sono buone probabilita' che se me li becca il sig. urbani o chi per lui me li sequestra perche' "non capisce" o "non ci hanno il bolino" : anche se regolarmente acquistati e con tanto di fattura!! :'(...ma ed i nostri validissimi manager siae e le nostre validissime case discografiche?mah....ho visto qualche giorno fa un intervento proprio su P.I. di uno che doveva essere un loro esponente di spicco: si lamentava che la pirateria fa vendere poco...e che ne risente la musica dance e da dj!beh, a parte che quella roba faccio fatica a chiamarla musica (ma si sa, de gustibus...) , mi meraviglio comunque che tale tipo non abbia fatto un neanche minimo cenno al morituro mercato della classica :in una parola: gente cosi' io non la posso prendere seriamente, con tutta la buona volonta! 8)ciauuuu!
  • samu scrive:
    Re: Meglio così
    - Scritto da: Anonimo
    aspettiamo di recepire la direttiva europea
    che almeno viene discussa da gente
    più seria.seria ? ma lo vedi quello che stanno facendo coi brevetti ?
  • samu scrive:
    Urbani
    Alla fine mi dispiace per Urbani, perche' e' andato a pestare i piedi un po' a tutti, nonostante le sue intenzioni fossero buone (cioe' salvare il cinema italiano) .Consiglio al min. Urbani di rimuovere tale decreto, e di salvare il cinema italiano togliendo direttamente i contributi dello stato (investendoli in cose piu' importanti come la sanita') e costringendo questi "artisti" ad imparare a fare le cose anche da un punto di vista commerciale oltre che artistico.
  • Anonimo scrive:
    Meglio così
    aspettiamo di recepire la direttiva europea che almeno viene discussa da gente più seria.
  • SymoPd scrive:
    Bene, così vedremo....
    ...di quanta "faccia tosta" saranno dotati, il giorno in cui ci riproveranno!Ps:Adesso bisogna pensare ai brevetti!!!!==================================Modificato dall'autore il 16/04/2004 9.13.14
Chiudi i commenti