Download estate/ In 4 con gli Show!

Fermare i dialer, creare show di immagini ad effetto, sistemare fotografie e leggersi manciate di feed RSS





a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Aiutiamo l'Africa....
    Vogliamo combattere la pirateria cercando di evitare che i ragazzi Senegalesi vendano per strada cd e dvd contraffatti? Beh aiutiamoli dando loro un lavoro più dignitoso oppure riservando le percentuali dell'iva sui cd e dvd originali alle fondazioni per lo sviluppo in Africa e nei paesi sottosviluppati.Preferisco comprare un cd pirata da uno di questi ragazzi piuttosto che far arricchire le major discografiche. Preferisco veder mangiare famiglie intere senegalesi piuttosto che pagare le vacanze sugli yacht a pochi miliardari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aiutiamo l'Africa....
      - Scritto da: Anonimo
      Vogliamo combattere la pirateria cercando di
      evitare che i ragazzi Senegalesi vendano per
      strada cd e dvd contraffatti? Beh aiutiamoli
      dando loro un lavoro più dignitoso
      oppure riservando le percentuali dell'iva
      sui cd e dvd originali alle fondazioni per
      lo sviluppo in Africa e nei paesi
      sottosviluppati.
      Preferisco comprare un cd pirata da uno di
      questi ragazzi piuttosto che far arricchire
      le major discografiche. Preferisco veder
      mangiare famiglie intere senegalesi
      piuttosto che pagare le vacanze sugli yacht
      a pochi miliardari.peccato che insieme a loro mangi anche la malavita...e la mafia dove la metti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Aiutiamo l'Africa....
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Vogliamo combattere la pirateria
        cercando di

        evitare che i ragazzi Senegalesi
        vendano per

        strada cd e dvd contraffatti? Beh
        aiutiamoli

        dando loro un lavoro più
        dignitoso

        oppure riservando le percentuali
        dell'iva

        sui cd e dvd originali alle fondazioni
        per

        lo sviluppo in Africa e nei paesi

        sottosviluppati.

        Preferisco comprare un cd pirata da uno
        di

        questi ragazzi piuttosto che far
        arricchire

        le major discografiche. Preferisco veder

        mangiare famiglie intere senegalesi

        piuttosto che pagare le vacanze sugli
        yacht

        a pochi miliardari.

        peccato che insieme a loro mangi anche la
        malavita...
        e la mafia dove la metti?Il P2P non foraggia ne' mafia ne' terroristi, ma vedrai che tra poco cercheranno di darci a bere pure questa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aiutiamo l'Africa....
          Io mi chiedo ancora: il caro Cortiana che fine ha fatto?Che fine hanno fatto le promesse pre-elettorali?Alla fine sono tutti uguali... proprio tutti ahimé...
  • Anonimo scrive:
    Intanto il terrorismo psicologico di ma.
    di massa è iniziato.In questa portale di informazioni sui giochi elettronici...uno dei piu grossi e frequentati di internethttp://psx.ign.com/reviews_l.html compare un banner da angoscia orwelliana...:"You leave a trail...you can click but YOU CAN'T HIDE"... daccordo spaventare la gente ma i bimbi che diavolo c'entrano...quelli il banner se lo sogneranno pure di notte...
  • Anonimo scrive:
    MEGLIO DARE I SOLDI ALLE BANCARELLE...
    ..che a questa marmaglia infame......Per me i veri criminali, protetti da politici collusi e da governi proni e succubi, SONO LORO.....Viva i CD a 5 ? sulle bancarelle........e che i padroni delle major crepino pure di fame: andrò a sputare sulla loro tomba...!
  • Anonimo scrive:
    Ma perche' P2P = pirateria? E' falso!
    Perche' continuate a dire il P2P e' innocente,e' colpa dei pirati di strada, etc.Ci mancherebbe che il P2P e' innocente!Il P2P non e' solo lo sharing di programmi pirata!!!!Ci sono applicazioni del P2P perfettamentelegali, usate da milioni di persone,in tecnologie che stanno cambiando il mondo,come ad esempio questa:http://www.theinquirer.net/?article=17396Inoltre il P2P e' il futuro del web: permettera' di eliminaretotalmente il problema del traffico sui siti web,perche' grazie a torrent piu' utenti avranno, meno(e non piu') traffico dovranno sostenere.E non parlo solo del web. Per esempio anche cosecome questa:http://www.gnewsgroups.com/
  • Anonimo scrive:
    Per le case discografiche
    Fate come ho visto in un autogrill francese: un cd a 38 euro, vedrete che i profitti decollerannorotfl
    • Anonimo scrive:
      Re: Per le case discografiche
      - Scritto da: Anonimo
      Fate come ho visto in un autogrill francese:
      un cd a 38 euro, vedrete che i profitti
      decolleranno

      rotflsi ,dalla finestra come un fresbee.
  • Anonimo scrive:
    non ci voleva molto a capirlo...
    Oh finalmente hanno scoperto che chi guadagna sulla copia illegale di cd e dvd è guarda caso... chi ci guadagna soldi!!!NON il ragazzotto che si scarica le canzoni da casa, ma quello che lo vende al mercato nero!!!Però!!!... Certo che ci vuole una bella capoccia per arrivare a questa sconvolgente conclusione eh?!?!Che gioia: siamo pieni di teste pensanti...:s
    • Anonimo scrive:
      Re: non ci voleva molto a capirlo...
      Però il culo lo fanno a chi scarica, mica al mafioso.
      • Anonimo scrive:
        Re: non ci voleva molto a capirlo...
        è certo .........qualunque persona di buon senso nn si mette contro la mafia perchè è nota a tutti la fine che si fa , mentre punire i + deboli e indifesi è facile .
  • Anonimo scrive:
    gente strana
    Dopo svariati tormentoni su quanto ladri siano i p2p-isti, tonnellate di forum su "ma se io rubo una ferrari..", la galera per chi condivide un file, sanzioni, proposte di delazione, la gente che scambia considerata alla stregua dei terroristi etc. etc. adesso arriva la rivelazione, la riflessione fatta dai guru: "la vera pirateria è di strada". Ma va? Ma come? Hanno scoperto che ci sono categorie criminali che sono un pochino superiori a quelli che fanno p2p? Mi fa piacere che se ne parli, perchè sembrava che il popolo della rete fosse quello che si dovesse accollare le colpe dell'umanità intera. Pace e bene.P.S. Il browser (konqueror) che sto usando per scrivere, risiede su un h.d. dove non vi è traccia di mp3 ma sul quale ho pagato comunque la tassa alla siae. Ringrazio quest'ultima per il prelievo, per nessun servizio che mi dà e per nessuna legge che infrango.
  • pikappa scrive:
    La cosa divertente.....
    sono le copertine, ieri in spiaggia do un'occhiata alla "merce" di un extracomunitario che sta passando tra gli ombrelloni, e mi capita tra le mani il cd di caparezza, lo giro e cosa ti vedo:di fianco al bollino facsimile.......this CD is copy controlled :-Dmeraviglioso, le protezioni sono sicuramente utili contro la pirateria
    • winono scrive:
      Re: La cosa divertente.....

      di fianco al bollino facsimile.......this CD
      is copy controlled :D:-)Qui a Napoli per anni si sono vendute musicassette false create da un fantomatico "Erry", e su ognuna c'era un timbro (viola) "Mixed by Erry".Ad un certo punto sulle cassette "di Erry" è apparsa la scritta "Attenzione, solo quelle col timbro colorato sono originali mixed by Erry, le altre sono false!"Ah, i miei concittadini, se non ci fossero bisognerebbe inventarli. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: La cosa divertente.....
        Ah ahah , si si pure qua da noi a Lecce.......C'era un tizio che spacciava cassette copiate e le firmava "MUSIC BY ALAN"...Aveva fatto pure gli adesivi e financo le magliette......Eh eheh con i soldi guadagnati con le sue bancarelle si è pure aperto un negozio......MAJOR CREPATE!
        • Anonimo scrive:
          Re: La cosa divertente.....
          - Scritto da: Anonimo
          Ah ahah , si si pure qua da noi a
          Lecce.......
          C'era un tizio che spacciava cassette
          copiate e le firmava "MUSIC BY ALAN"...
          Aveva fatto pure gli adesivi e financo le
          magliette......
          Eh eheh con i soldi guadagnati con le sue
          bancarelle si è pure aperto un
          negozio......

          MAJOR CREPATE!E' così che si fa carriera.... vedi Berlusconi...
          • Anonimo scrive:
            Re: La cosa divertente.....
            - Scritto da: Charlie Brown

            - Scritto da: Anonimo

            Ah ahah , si si pure qua da noi a

            Lecce.......

            C'era un tizio che spacciava cassette

            copiate e le firmava "MUSIC BY ALAN"...

            Aveva fatto pure gli adesivi e financo
            le

            magliette......

            Eh eheh con i soldi guadagnati con le
            sue

            bancarelle si è pure aperto un

            negozio......



            MAJOR CREPATE!

            E' così che si fa carriera.... vedi
            Berlusconi...peccato che con ALAN si sia indulgenti, con il nano no. Questo ipotetico ALAN si configura come un ladro a tutti gli effetti...ricordalo!!!strana l'italia...due pesi e due misure!!!max
          • Anonimo scrive:
            Re: La cosa divertente.....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Charlie Brown



            - Scritto da: Anonimo


            Ah ahah , si si pure qua da noi a


            Lecce.......


            C'era un tizio che spacciava
            cassette


            copiate e le firmava "MUSIC BY
            ALAN"...


            Aveva fatto pure gli adesivi e
            financo

            le


            magliette......


            Eh eheh con i soldi guadagnati
            con le

            sue


            bancarelle si è pure aperto
            un


            negozio......





            MAJOR CREPATE!



            E' così che si fa carriera....
            vedi

            Berlusconi...

            peccato che con ALAN si sia indulgenti, con
            il nano no.
            Questo ipotetico ALAN si configura come un
            ladro a tutti gli effetti...ricordalo!!!

            strana l'italia...due pesi e due misure!!!
            maxhttp://tinyurl.com/5gxpz
  • Anonimo scrive:
    Sono contro la pirateria
    8)Sono contro la pirateria e va debellata, annientata, annullata dalla faccia della terra, sarebbe bello mah, in ogni caso la DEBELLEREI SENZA PRIVILEGI, AGGIUNGEREI DURE CONDANNE.:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono contro la pirateria
      ..E chi se ne frega........Io invece ti appenderei per i pollici in una pubblica piazza...Vedi tu...
  • Anonimo scrive:
    Il vero effetto delle campagne anti-P2P
    Il vero effetto delle campagne contro il P2P, contro lo scambio e la condivisione della musica in Internet non è stato quello di far capire alla gente che la copia della musica è illegale, ma piuttosto che tutto sommato l'acquisto di musica piratata è un peccatuccio veniale.D'altronde adesso tutti sanno che copiare LA PROPRIA MUSICA, ANCHE REGOLARMENTE ACQUISTATA è un furto; e allora, delinquente per delinquente, piuttosto che comprare il CD vergine e farsi prestare l'originale da un amico e copiarsi la musica in casa, è più economico comprare a 5 euro il CD da un venditore abusivo: si fatica di meno e per di più non si rischia di finire in galera ...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero effetto delle campagne anti-
      - Scritto da: Anonimo
      Il vero effetto delle campagne contro il
      P2P, contro lo scambio e la condivisione
      della musica in Internet non è stato
      quello di far capire alla gente che la copia
      della musica è illegale, ma piuttosto
      che tutto sommato l'acquisto di musica
      piratata è un peccatuccio veniale.

      D'altronde adesso tutti sanno che copiare LA
      PROPRIA MUSICA, ANCHE REGOLARMENTE
      ACQUISTATA è un furto; e allora,
      delinquente per delinquente, piuttosto che
      comprare il CD vergine e farsi prestare
      l'originale da un amico e copiarsi la musica
      in casa, è più economico
      comprare a 5 euro il CD da un venditore
      abusivo: si fatica di meno e per di
      più non si rischia di finire in
      galera ...

      :)Ma se ti pizzicano becchi una multa a partire dai 154 ? in su.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero effetto delle campagne anti-
        Ti dirò: il vero effetto su di me e su alcuni amici è stato quello di sensibilizzarci verso le assurde norme legali del settore ed in particolare verso il funzionamento della siae. Infatti da perfetti "italiani medi" ignoravamo del tutto molte cose che l'arrivo della urbani ci ha spinto ad approfondire.L'unico risultato della legge urbani è stato quello di farci conoscere e quindi odiare come mai prima un sistema del tutto iniquo e poco trasparente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero effetto delle campagne anti-
      sono mesi che in questo e altri forum andiamo dicendo che la vera pirateria è quella "materiale", cioè quella dei cd e dvd pirata venduti per strada, e che reprimere il p2p non avrebbe fatto altro che favorire quella pirateria. ma se lo dicono quelli che scaricano...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero effetto delle campagne anti-P2P
      Chi ha il potere i veri criminali sono sempre i cittadini,micala camorra, quelli sono rispettabili, ossia da rispettare.Non si è mai visto uno stato moderno dove la camorra sia realmente perseguita.
  • Anonimo scrive:
    Era ora
    Che Ve ne accorgeste.Sono mesi che ve lo scrivo .Industria se nn abbasserete i prezzi vi vedo male.Io nn li posso spendere 20Euro/DVD e neanche 10Euro/CD.VORREI AVERLI DA SPENDERE,GIURO NE COMPREREI10 AL MESE.........MAGARI POTESSI
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora
      - Scritto da: Anonimo
      Sono mesi che ve lo scrivo .[cut]ma pensa... e nessuna che ti dava retta !in che mondo viviamo
  • Anonimo scrive:
    Ha perfettamente senso.
    Dal punto di vista del mercato ha perfettamente senso perseguire il P2P e mantenere inalterata, invece, la situazione della copia illegale venduta in nero. Con la copia illegale, venduta a basso prezzo, il mercato raggiunge un numero di acquirenti maggiore di quello che raggiungerebbe limitandosi alla vendita delle copie originali, le quali hanno un prezzo comunque irragionevole. La diffusione del prodotto, ed i guadagni (non importa per chi, sono sempre guadagni), è maggiore grazie alla pirateria di strada.In un certo senso è un pò quello che succede nell'elettronica di consumo: il mercato mette a disposizione prodotti con marchio a prezzi alti, e gli stessi identici prodotti di sottomarca a prezzi inferiori.Con il P2P, invece, non c'è un mercato che si ingrassa, solo potenziali acquirenti che non pagano, e il non pagare è il peccato capitale massimo che il cittadino possa commettere in un'economia moderna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha perfettamente senso.
      - Scritto da: YureW
      Dal punto di vista del mercato ha
      perfettamente senso perseguire il P2P e
      mantenere inalterata, invece, la situazione
      della copia illegale venduta in nero. Con la
      copia illegale, venduta a basso prezzo, il
      mercato raggiunge un numero di acquirenti
      maggiore di quello che raggiungerebbe
      limitandosi alla vendita delle copie
      originali, le quali hanno un prezzo comunque
      irragionevole. La diffusione del prodotto,
      ed i guadagni (non importa per chi, sono
      sempre guadagni), è maggiore grazie
      alla pirateria di strada.
      In un certo senso è un pò
      quello che succede nell'elettronica di
      consumo: il mercato mette a disposizione
      prodotti con marchio a prezzi alti, e gli
      stessi identici prodotti di sottomarca a
      prezzi inferiori.Secondo me il paragone non regge: nel caso dell' elettronica sono le stesse case che vendono le stesse cose sia con marca a prezzo alto, sia senza marca a prezzo inferiore. Nel caso del marocchino invece la casa discografica non vede una lira. Cioè non è che il marocchino vende cd originali senza marca... vende cd copiati.
      Con il P2P, invece, non c'è un
      mercato che si ingrassa, solo potenziali
      acquirenti che non pagano, e il non pagare
      è il peccato capitale massimo che il
      cittadino possa commettere in un'economia
      moderna.Vangelo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha perfettamente senso.
        - Scritto da: LordCasco
        Secondo me il paragone non regge: nel caso
        dell' elettronica sono le stesse case che
        vendono le stesse cose sia con marca a
        prezzo alto, sia senza marca a prezzo
        inferiore. Nel caso del marocchino invece la
        casa discografica non vede una lira.Ehm, ecco, questa è una cosa di cui mi piacerebbe essere sicuro. Un'entrata in nero è pur sempre esentasse.Inoltre, il fatto che la casa discografica non veda una lira non significa che i dirigenti della casa discografica invece restino a becco asciutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha perfettamente senso.
          - Scritto da: YureW

          - Scritto da: LordCasco


          Secondo me il paragone non regge: nel
          caso

          dell' elettronica sono le stesse case
          che

          vendono le stesse cose sia con marca a

          prezzo alto, sia senza marca a prezzo

          inferiore. Nel caso del marocchino
          invece la

          casa discografica non vede una lira.

          Ehm, ecco, questa è una cosa di cui
          mi piacerebbe essere sicuro. Un'entrata in
          nero è pur sempre esentasse.Intendevo dire che spesso le stesse case produttrici cedono la distribuzione di alcuni prodotti (pur continuando a venderli con marchio proprio) ad altre aziende che, dopo aver messo il loro marchio, generalmente poco conosciuto, vendono a prezzi inferiori (le cosidette sottomarche), ma non in nero.
          Inoltre, il fatto che la casa discografica
          non veda una lira non significa che i
          dirigenti della casa discografica invece
          restino a becco asciutto. Boh... può anche essere, ma non ne sono tanto convinto. Chi masterizza e distribuisce cd tarocchi non ha alcun bisogno della complicità delle case discografiche o dei loro manager, quindi non vedo la necessità di dargli una fetta della torta.Se invece fossero gli stessi dirigenti a mettere in piedi un simile traffico, quanto tempo pensi che passerebbe prima di ritrovarli infilati in un blocco di cemento????
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha perfettamente senso.
            - Scritto da: LordCasco
            Intendevo dire che spesso le stesse case
            produttrici cedono la distribuzione di
            alcuni prodotti (pur continuando a venderli
            con marchio proprio) ad altre aziende che,
            dopo aver messo il loro marchio,
            generalmente poco conosciuto, vendono a
            prezzi inferiori (le cosidette sottomarche),
            ma non in nero.Mah, forse ho sbagliato esempio (anche se un'organizzazione illegale può benissimo fare da sottomarca, non è il suo grado di legalità a comprometterne la funzione sul mercato).Diciamo che un negoziante talvolta vende in nero (non fa scontrino o fattura), e forse la vendita per strada rappresenta un modo di vendere in nero.
            Boh... può anche essere, ma non ne
            sono tanto convinto. Chi masterizza e
            distribuisce cd tarocchi non ha alcun
            bisogno della complicità delle case
            discografiche o dei loro manager, quindi non
            vedo la necessità di dargli una fetta
            della torta.
            Se invece fossero gli stessi dirigenti a
            mettere in piedi un simile traffico, quanto
            tempo pensi che passerebbe prima di
            ritrovarli infilati in un blocco di
            cemento????
            Certo che masterizzare è facile dopo che è uscito l'originale nei negozi, ma si sono visti anche casi di copie piratate di film e musica circolanti prima ancora di quelle legaliPer stessa ammissione delle case produttrici, ciò era dovuto a qualche talpa aziendale. Si tratta solo di capire se il "talpaggio" sia occasionale o sia invece una istituzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha perfettamente senso.

            Certo che masterizzare è facile dopo
            che è uscito l'originale nei negozi,
            ma si sono visti anche casi di copie
            piratate di film e musica circolanti prima
            ancora di quelle legali
            Per stessa ammissione delle case
            produttrici, ciò era dovuto a qualche
            talpa aziendale. Si tratta solo di capire se
            il "talpaggio" sia occasionale o sia invece
            una istituzione.ogni uomo ha un prezzo... anche i dipendenti delle major
      • Anonimo scrive:
        Re: Ha perfettamente senso.
        - Scritto da: LordCasco...
        Cioè non è che il marocchino
        vende cd originali senza marca... vende cd
        copiati....... e, peggio ancora, se è uno dei tanti fanatici di allah, usa parte dei suoi guadagni per finanziare la guerra santa...:(
        • Slurpolo scrive:
          Re: Ha perfettamente senso.
          - Scritto da: Anonimo
          ... e, peggio ancora, se è uno dei
          tanti fanatici di allah, usa parte dei suoi
          guadagni per finanziare la guerra santa...:(Il "marocchino", come lo chiamate voi, la maggior parte delle volte non è affatto marocchino, ma cingalese o centrafricano. Spesso non è musulmano ma cristiano o animista. E dei 5 euro che voi pagate un CD, a lui resteranno sì e no 50 centesimi (se pure gli restano): tutto il resto va al suo fornitore, che normalmente è italiano. Con 50 centesimi (detratte le spese per vivere in Italia) quante guerre sante ci si pagano?Ma tanto si sa che sparare luoghi comuni è facile e divertente: continua pure.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ha perfettamente senso.
          - Scritto da: Anonimo
          ... e, peggio ancora, se è uno dei
          tanti fanatici di allah, usa parte dei suoi
          guadagni per finanziare la guerra santa...:(Usa tutti i suoi guadagni per tirare a campare, e come se non bastasse, se per caso gli capita di pagare le tasse in Italia (e gli capita, perché paga l'IVA quando compra qualcosa), può essere che finanzi un bel bombardamento sul paese suo, magari sui suoi figli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ha perfettamente senso.
            - Scritto da: YureW

            - Scritto da: Anonimo


            ... e, peggio ancora, se è uno
            dei

            tanti fanatici di allah, usa parte dei
            suoi

            guadagni per finanziare la guerra
            santa...:(

            Usa tutti i suoi guadagni per tirare a
            campare, e come se non bastasse, se per caso
            gli capita di pagare le tasse in Italia (e
            gli capita, perché paga l'IVA quando
            compra qualcosa), può essere che
            finanzi un bel bombardamento sul paese suo,
            magari sui suoi figli.5 Euro? Ne ho visti che vendevano a 1 euro a cd!Cosa compra con 10 centesimi?
  • grassman scrive:
    Vendite al dettaglio: -3,2%
    Fine del miracolo italiano?Quando capiranno che se non calano i prezzi si chiude baracca?Da repubblica.itRoma, 09:34 Commercio, vendite al dettaglio: a maggio -3,2% Le vendite al dettaglio hanno subito a maggio un calo del 3,2% su base annua e dello 0,6% rispetto ad aprile. Lo comunica l'Istat precisando che la diminuzione tendenziale è la maggiore dal 1996, da quando cioè esistono serie confrontabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendite al dettaglio: -3,2%

      Commercio, vendite al dettaglio: a maggio
      -3,2% Leggi bene :-) Gli ipermercati come sempre hanno guadagnato (+2%) ... forse perche' sono commercialmente "i migliori" e attraggono sempre piu' gente? (orari piu' lunghi, prezzi piu' bassi etc etc)Consiglio al berlusconi: + iper - bottegai = distribuzione migliore e meno evasori fiscali (ma forse il punto e' proprio questo: il bottegaio evasore e' l'elettore tipico del berlusconi)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
        - Scritto da: Anonimo


        Commercio, vendite al dettaglio: a
        maggio

        -3,2%

        Leggi bene :)

        Gli ipermercati come sempre hanno guadagnato
        (+2%) ... forse perche' sono commercialmente
        "i migliori" e attraggono sempre piu' gente?
        (orari piu' lunghi, prezzi piu' bassi etc
        etc)
        certo, ma dopo che hanno distrutto la concorrenza (bottagai) alzano il prezzo e abbassano la qualità.non dirmi che non te ne sei mai accorto!prova ad andare al supermercato e chiedere perchè di colpo hanno alzato il prezzo di una cosa!sai cosa ti rispondono? compri da qualcun altro -se lo trova-e le storie che fanno giorni prima del natale?i prezzi dei panettoni e dei vini scadenti??rifletti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendite al dettaglio: -3,2%

          certo, ma dopo che hanno distrutto la
          concorrenza (bottagai) alzano il prezzo e
          abbassano la qualità.In provincia di milano ormai ci sono zero bottegai e decine di iper e harddiscount... ti posso assicurare che siamo a livelli di concorrenza sul servizio, qualita', assortimento e prezzi a livelli paurosi.A me e' successo che la mattina mi interessava un TVC da 1100? ... che il pomeriggio ho comprato a 800? solo perche' l'iper concorrente l'ha usato nei volantini come articolo civetta.Dettagli a parte i mercati piu' favorevoli ai consumatori sono quelli dove c'e' liberta' di ipermercato (vedi francia e germania)
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
            - Scritto da: Anonimo
            Dettagli a parte i mercati piu' favorevoli
            ai consumatori sono quelli dove c'e'
            liberta' di ipermercato (vedi francia e
            germania)Non concordo con questa linea di pensiero che considera un solo aspetto di un processo assai più complesso. Perché procedendo su questa linea si arriva a pochi grandi soggetti economici che dominano il mercato sull' esempio delle etichette discografiche. Ieri c'erano migliaia di piccoli e medi esercenti. Oggi ci sono decine di (catene di) supermercati e hard-discount. Domani ci saranno 5 sole catene di stramegaipermercati.I vantaggi li avete già elencati vediamo gli svantaggi:1) Giro d' affari immenso con conseguente potere che scaturisce dal denaro (es. lobbying per evitare scandali alimentari ecc...) e arroganza verso i singoli (es. storie per la garanzia o la sostituzione o vessazioni verso i singoli sul modello di Sky) complici garanti vari ed antitrust all' italiana.2) Possibilità di cartello. E' assai facile mettere d' accordo 5 soggetti è assai difficile metterne d' accordo 5000. RIAA insegna.3) Uccisione non teorica o legale, ma praticamente si, della libertà d' impresa in particolare piccola o a conduzione familiare come tipicamente è il negozio, impossibilitato a competere con un ipermercato (che può anche decidere di lavorare in perdita su un certo prodotto pur di schiacciarti) esattamente come l' invadenza delle major soffoca qualsiasi pretesa di carriera indipendente agli artisti.4) conseguenza di ciò: tutti trasformati in dipendenti di megamercati, tutti sotto padrone spesso a contratti a tempo determinato, interinali e simili a condizioni da clandestini (stile call-center).Tutto IMHO comunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
            - Scritto da: Anonimo.......
            4) conseguenza di ciò: tutti
            trasformati in dipendenti di megamercati,
            tutti sotto padrone spesso a contratti a
            tempo determinato, interinali e simili a
            condizioni da clandestini (stile
            call-center).... e assolutamente DEVI essere di sinistra (sì proprio quella che "dice" di essere paladina dei lavoratori!) o almeno fingere di esserlo se non vuoi finire a vivere sotto un ponte!
          • Haran_Banjo scrive:
            Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Dettagli a parte i mercati piu'
            favorevoli

            ai consumatori sono quelli dove c'e'

            liberta' di ipermercato (vedi francia e

            germania)

            Non concordo con questa linea di pensiero
            che considera un solo aspetto di un processo
            assai più complesso. Perché
            procedendo su questa linea si arriva a pochi
            grandi soggetti economici che dominano il
            mercato sull' esempio delle etichette
            discografiche. Ieri c'erano migliaia di
            piccoli e medi esercenti. Oggi ci sono
            decine di (catene di) supermercati e
            hard-discount. Domani ci saranno 5 sole
            catene di stramegaipermercati.

            I vantaggi li avete già elencati
            vediamo gli svantaggi:

            1) Giro d' affari immenso con conseguente
            potere che scaturisce dal denaro (es.
            lobbying per evitare scandali alimentari
            ecc...) e arroganza verso i singoli (es.
            storie per la garanzia o la sostituzione o
            vessazioni verso i singoli sul modello di
            Sky) complici garanti vari ed antitrust all'
            italiana.

            2) Possibilità di cartello. E' assai
            facile mettere d' accordo 5 soggetti
            è assai difficile metterne d' accordo
            5000. RIAA insegna.

            3) Uccisione non teorica o legale, ma
            praticamente si, della libertà d'
            impresa in particolare piccola o a
            conduzione familiare come tipicamente
            è il negozio, impossibilitato a
            competere con un ipermercato (che può
            anche decidere di lavorare in perdita su un
            certo prodotto pur di schiacciarti)
            esattamente come l' invadenza delle major
            soffoca qualsiasi pretesa di carriera
            indipendente agli artisti.

            4) conseguenza di ciò: tutti
            trasformati in dipendenti di megamercati,
            tutti sotto padrone spesso a contratti a
            tempo determinato, interinali e simili a
            condizioni da clandestini (stile
            call-center).

            Tutto IMHO comunque.Concordo pienamente, quando coloro che gesticono le cose sono pochi, è fin troppo facile mettersi d'accordo sul prezzo da applicare; un altro esempio sono i gestori di telefonia mobile. Scegli quello che vuoi, la pelata la ricevi in qualsiasi caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
            - Scritto da: Anonimo
            Tutto IMHO comunque.Beh, non e' IMHO, e' cosi' e basta... prima o poi ci arriveranno a capirlo.Senza considerare che i miliardi guadagnati dagli iper non si sa che giri faranno (di certo non verranno reinvistiti in strutture -come case oppure altri locali- nel paese).E non mi dite che saranno i piccoli lavoratori all'interno a dover reinvestire nel paese e far girare l'economia locale, con contratti cococococo da 800 euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendite al dettaglio: -3,2%
            era questo il famoso miracolo italiano !
  • robbino scrive:
    Non Vedo Non Sento Non parlo ...
    Ok 1 miliardo di cd pirati venduti, se moltiplichiamo per 1 euro fanno 1 miliardo di euro.... non capisco si ostinano a voler vendere i CD a prezzi fuori mercato invece di fare una seria concorrenza ai pirati (non a colpi di legge ... non serve... ) con prezzi concorrenziali .... basterebbe far pagare 1 euro a cd musicale e 5 euro a DVD per squassare qualsiasi organizzazione pirata.... io continuero a non coprare CD e DVD costano troppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Vedo Non Sento Non parlo ...
      - Scritto da: robbino
      basterebbe far
      pagare 1 euro a cd musicale e 5 euro a DVD
      per squassare qualsiasi organizzazione
      pirata.... io continuero a non coprare CD e
      DVD costano troppo.Cazzarola, spero che i tuoi fossero prezzi simbolici. Altrimenti e' vero che per molti non esistono le mezze misure. Prezzi del genere sono semplicemente irreali e utopistici. Potremmo sperare in un calo di 5-10 euro ma non di piu', vista anche la difficolta che si ha solo per avere un dialogo con i "signori" della musica e dei film. E tutto questo attuando un boicottaggio sugli acquisti, non certo continuando a scaricare "per protesta".
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Vedo Non Sento Non parlo ...
      - Scritto da: robbino
      Ok 1 miliardo di cd pirati venduti, se
      moltiplichiamo per 1 euro fanno 1 miliardo
      di euro.... non capisco si ostinano a voler
      vendere i CD a prezzi fuori mercato invece
      di fare una seria concorrenza ai pirati (non
      a colpi di legge ... non serve... ) con
      prezzi concorrenziali .... basterebbe far
      pagare 1 euro a cd musicale e 5 euro a DVD
      per squassare qualsiasi organizzazione
      pirata.... io continuero a non coprare CD e
      DVD costano troppo.NO:caso1) costo cd 20 euro, 400 persone se lo possono permettere. guadagno=20*400=8000caso2) costo cd 10 euro, 600 persone se lo possono permettere. guagagno=10*600=6000spese imballaggio, trasporto, etc=1000caso1) ricavo=7000caso2) ricavo=5000cosa scegli??tu come azienda che deve avere massimizzazione profitto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non Vedo Non Sento Non parlo ...

        caso1) costo cd 20 euro, 400 persone se lo
        possono permettere. guadagno=20*400=8000

        caso2) costo cd 10 euro, 600 persone se lo
        possono permettere. guagagno=10*600=6000

        spese imballaggio, trasporto, etc=1000
        caso1) ricavo=7000
        caso2) ricavo=5000

        cosa scegli??
        tu come azienda che deve avere
        massimizzazione profitto?Puoi fare tutte le ipotesi matematiche che vuoi, ma finchè scaricare costerà di meno, anche quei 200 in più che se lo possono permettere, propenderanno per il risparmio.
  • Anonimo scrive:
    TronchettiProvera e Urbani
    Se la legge Urbani venisse veramente applicata avremmo la fine del 99% delle ADSL e simili con forte perdita di fatturato di telecom wind fastweb etc etcE volete che i TronchettiProvera non prendano il telefono e minaccino l'Urbani di fargli saltare il cadregnino?Tranquilli...
    • Anonimo scrive:
      Re: TronchettiProvera e Urbani
      - Scritto da: Anonimo
      Se la legge Urbani venisse veramente
      applicata avremmo la fine del 99% delle ADSL
      e simili con forte perdita di fatturato di
      telecom wind fastweb etc etc

      E volete che i TronchettiProvera non
      prendano il telefono e minaccino l'Urbani di
      fargli saltare il cadregnino?

      Tranquilli...Il cadreghino di Urbani salterà comunque quando cadrà questo pseudo-governo.Steremo a vedere se il prossimo ministro dei beni culturali avrà un maggiore senso del realismo.
      • Anonimo scrive:
        Re: TronchettiProvera e Urbani
        - Scritto da: Charlie Brown

        - Scritto da: Anonimo

        Se la legge Urbani venisse veramente

        applicata avremmo la fine del 99% delle
        ADSL

        e simili con forte perdita di fatturato
        di

        telecom wind fastweb etc etc



        E volete che i TronchettiProvera non

        prendano il telefono e minaccino
        l'Urbani di

        fargli saltare il cadregnino?



        Tranquilli...

        Il cadreghino di Urbani salterà
        comunque quando cadrà questo
        pseudo-governo.

        Steremo a vedere se il prossimo ministro dei
        beni culturali avrà un maggiore senso
        del realismo.Non ci conterei, le prime cretinate fra bollini, e regali alla SIAE e all'ordine dei giornalisti, le ha inventate un governo Ulivista, non ricordo se Prodi, D'Alema o Amato, era un turbine di sgambetti e spintoni per fregarsi il cadregone.PS Qualcuno dica a Rutelli che non è, non è mai stato, nonsarà mai il capo dell'Ulivo. Il poverino ci aveva creduto.
      • Anonimo scrive:
        Re: TronchettiProvera e Urbani
        - Scritto da: Charlie Brown

        - Scritto da: Anonimo

        Se la legge Urbani venisse veramente

        applicata avremmo la fine del 99% delle
        ADSL

        e simili con forte perdita di fatturato
        di

        telecom wind fastweb etc etc



        E volete che i TronchettiProvera non

        prendano il telefono e minaccino
        l'Urbani di

        fargli saltare il cadregnino?



        Tranquilli...Tranquilli che il modo di accontentare tutti e due a spese dell'utenza lo toveranno...sia se rimanga (oddio spero di no) questa specie di governo sia se vengano gli altri
  • Anonimo scrive:
    Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
    HO CAPITO FINALMENTE !Perche' le major ed ora la legge si accaniscono con la pirateria internet ? Perche' non si preoccupano della pirateria tradizionale che e' sicuramente piu' grave ? Perche' chi scarica un mp3 rischia il carcere, ed il marocchino la fa sempre franca ? Ma e' ovvio: la pirateria tradizionale con la sua rete di venditori di strada sparsi in tutto il mondo e' controllata dalla criminalita' organizzata, per la quale cd e dvd sono una fonte di reddito come la droga e le armi. E sappiamo tutti che in molti stati la criminalita' ha voce in capitolo e influisce sull'operato dei governi, con corruzione, minaccie, ecc. difendendo i suoi interessi. La pirateria in internet e' basata sul libero scambio di materiale protetto. nessuno ci guadagna. non e' controllabile, almeno fino a quando non vengono chiuse le sue arterie (napster, imesh ...) . Sicuramente chi ci perde e' la criminalita', che ovviamente non sta a guardare e reagisce.... utilizzando i suoi fantocci istituzionali e ufficiali. Vi devo dire io chi sono questi fantocci ?ditemelo voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
      in realtà mi sembra che di vu cumprà ne arrestano a bizzeffeL'ultima a Roma solo ieriOperazione Airone: 28.000 supporti sequestrati E' di 28 mila supporti audiovisivi, duplicati illegalmente e sequestrati (per una valore di 200mila euro) e 24 extracomunitari denunciati, di cui 15 arrestati, il bilancio dell'Operazione "Airone" scattata ieri a Roma grazie alla collaborazione di SIAE e Polizia municipale. Nel blitz sono state perquisite anche 12 abitazioni e applicate sanzioni per un valore di oltre 2 milioni di euro. L'operazione è cominciata con perquisizioni in 12 appartamenti di sei municipi della capitale (VII, VIII, IX, X, XVII e XIX). Gran parte del materiale consisteva in riproduzioni di recentissime produzioni cinematografiche e musicali, oltre a giochi per play station di nuova generazione. Sono state applicate inoltre multe per un totale di 2 milioni di euro. L'operazione Airone, cominciata nel 2002, è stata coordinata dal pubblico ministero Pietro Saviotti e coordinata dal comandante del gruppo di Pronto Intervento Traffico, Carlo Buttarelli.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
        - Scritto da: Anonimo
        in realtà mi sembra che di vu
        cumprà ne arrestano a bizzeffe
        L'ultima a Roma solo ieri

        Operazione Airone: 28.000 supporti
        sequestrati

        E' di 28 mila supporti audiovisivi,
        duplicati illegalmente e sequestrati (per
        una valore di 200mila euro) e 24
        extracomunitari denunciati, di cui 15
        arrestati, il bilancio dell'Operazione
        "Airone" scattata ieri a Roma grazie alla
        collaborazione di SIAE e Polizia municipale.
        Nel blitz sono state perquisite anche 12
        abitazioni e applicate sanzioni per un
        valore di oltre 2 milioni di euro.
        L'operazione è cominciata con
        perquisizioni in 12 appartamenti di sei
        municipi della capitale (VII, VIII, IX, X,
        XVII e XIX). Gran parte del materiale
        consisteva in riproduzioni di recentissime
        produzioni cinematografiche e musicali,
        oltre a giochi per play station di nuova
        generazione. Sono state applicate inoltre
        multe per un totale di 2 milioni di euro.
        L'operazione Airone, cominciata nel 2002,
        è stata coordinata dal pubblico
        ministero Pietro Saviotti e coordinata dal
        comandante del gruppo di Pronto Intervento
        Traffico, Carlo Buttarelli.
        D'accordo, anch'io leggo abbastanza spesso notizie che parlando di sequesti in Italia, pero' mi chiedo. Questi sequestri quanto riescono ad intaccare il sistema ? riescono effettivamente a creare un danno alla criminalita' ed a prevenire nuovi centri di duplicazione selvaggia ? Ci sono molti sequesti di droga ma ho sentito da piu' fonti che il giro e' cosi' grosso che non viene intaccato minimamente. E se fosse cosi' anche per i "traffici" di roba duplicata ? Adesso ne sparo una forte e cattiva: e se alcuni di questi sequestri sono fatti per far credere che il fenomeno e' sotto controllo ma in realta' non lo e' (e non lo deve essere...).?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
      Ci ho ragionato un po' nei giorni scorsi e credo di averne trovato la ragione, motivo tra l'altro per cui il p2p sara' per sempre combattuto dalle major.Perche' si accaniscono cosi' brutalmente nonostante ormai i dati parlino chiaro che il p2p pochissimo incida nel problema?Perche', dico io, se andiamo a rivedere il passato degli ultimi trent'anni abbiamo a disposizione una produzione di musica ottima e di tutti i generi enorme, un archivio immenso di materiale spesso non piu' in vendita o comunque introvabile, cosi' pure come esiste una miriade di gruppi di nicchia sconoscitui che hanno prodotto un sacco di materiale buono, tutto questo da' fastidio alle major perche' sottrae compratori per le attuali produzioni.avete capito il senso?capito
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
        - Scritto da: Anonimo
        Perche', dico io, se andiamo a rivedere il
        passato degli ultimi trent'anni abbiamo a
        disposizione una produzione di musica ottima
        e di tutti i generi enorme, un archivio
        immenso di materiale spesso non piu' in
        vendita o comunque introvabile, cosi' pure
        come esiste una miriade di gruppi di nicchia
        sconoscitui che hanno prodotto un sacco di
        materiale buono, tutto questo da' fastidio
        alle major perche' sottrae compratori per le
        attuali produzioni.Sono d'accordo, inoltre le major cercano di "istruire" le nuove generazioni di ascoltatori a loro vantaggio, spingendo molto le attuali produzioni (la cui qualita' molte volte e' quantomeno discutibile) a discapito della musica ascoltata dalle "vecchie" generazioni. forse (imho) la vera musica.Giggi
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco perche' ce l'hanno col p2p !
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Perche', dico io, se andiamo a rivedere
          il

          passato degli ultimi trent'anni abbiamo
          a

          disposizione una produzione di musica
          ottima

          e di tutti i generi enorme, un archivio

          immenso di materiale spesso non piu' in

          vendita o comunque introvabile, cosi'
          pure

          come esiste una miriade di gruppi di
          nicchia

          sconoscitui che hanno prodotto un sacco
          di

          materiale buono, tutto questo da'
          fastidio

          alle major perche' sottrae compratori
          per le

          attuali produzioni.

          Sono d'accordo, inoltre le major cercano di
          "istruire" le nuove generazioni di
          ascoltatori a loro vantaggio, spingendo
          molto le attuali produzioni (la cui qualita'
          molte volte e' quantomeno discutibile) a
          discapito della musica ascoltata dalle
          "vecchie" generazioni. forse (imho) la vera
          musica.

          Giggigiustissimo, l'aggiungo alla precedente considerazione che avevo fatto sopra.
  • Anonimo scrive:
    Brera a Milano ...
    Brera a Milano... ovvero la sede di un fiorente mercatino serale dove decine di simpatici immigrati clandestini offrono da anni CD taroccati (prezzo 5? trattabili) alla clientela nazionale ed internazionale mentre le cosiddette forze dell'ordine fanno finta di non vedere.Le nostra amatissime major fanno finta di non sapere... o meglio il truzzetto senza PC/ADSL/FASTWEB non avrebbe comunque soldi per comprare l'originale. Lo stesso truzzetto e' comunque spremibile con loghi&suonerie, anzi il truzzetto genera comunque piu' fatturato di chi usa il P2P.
    • Anonimo scrive:
      Re: Brera a Milano ...
      - Scritto da: Anonimo
      mentre le cosiddette forze dell'ordine fanno
      finta di non vedere.non fanno finta di non vedere...è solo che vedono e preferiscono non fare nulla... tanto il beduino viene preso e rilasciato al volo, mentre a loro toccano diverse ore di pallosissimi verbali che poi, come al solito, non portano a nulla.a questo punto evitano lo sbattimento, tanto il "venditore", una volta rilasciato, torna a far rifornimento dal suo pusher e ricomincia la vendita...
      • Anonimo scrive:
        Re: Brera a Milano ...

        tanto
        il "venditore", una volta rilasciato, torna
        a far rifornimento dal suo pusher e
        ricomincia la vendita...potrebbero arrestare il "pusher"...ma si sa è meno pericoloso entrare a casa di enkey piuttosto che in quella di un mafioso
  • Anonimo scrive:
    Il marocchino
    Ecco il colpevole insieme a tutta l'attivita' criminale di pirateria che lo rifornisce, ecco chi porta la pirateria alle grandi masse, quelli che internet non sanno neanche come sia fatta ma sono pronti a tirare fuori euro sonanti finanziando una attivita' criminale. Fa veramente gridare vendetta la violenza con cui viene punita la pirateria online comparata alla praticamente intoccabilita' di questi accattoni del terzo millennio. Clandestini e quindi fuori legge, pirati a scopo di lucro e quindi fuori legge, evasori fiscali e quindi fuori legge. Eppure questi sono sempre li', al loro posto fisso, intoccabili. Chi vive a milano vede sempre le stesse facce alle solite fermate della metro che vendono sempre i soliti cd che nascondono sempre nel solito posto: sopra i neon.Chi scarica una canzone da internet rischia il carcere. Questa gente colleziona una sfilza di reati uno dietro l'altro e non rischia mai niente.italia di m...a!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il marocchino
    • Anonimo scrive:
      Re: Il marocchino
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco il colpevole insieme a tutta
      l'attivita' criminale di pirateria che lo
      rifornisce, ecco chi porta la pirateria alle
      grandi masse, quelli che internet non sanno
      neanche come sia fatta ma sono pronti a
      tirare fuori euro sonanti finanziando una
      attivita' criminale. Fa veramente gridare
      vendetta la violenza con cui viene punita la
      pirateria online comparata alla praticamente
      intoccabilita' di questi accattoni del terzo
      millennio. Clandestini e quindi fuori legge,
      pirati a scopo di lucro e quindi fuori
      legge, evasori fiscali e quindi fuori legge.
      Eppure questi sono sempre li', al loro posto
      fisso, intoccabili. Chi vive a milano vede
      sempre le stesse facce alle solite fermate
      della metro che vendono sempre i soliti cd
      che nascondono sempre nel solito posto:
      sopra i neon.
      Chi scarica una canzone da internet rischia
      il carcere. Questa gente colleziona una
      sfilza di reati uno dietro l'altro e non
      rischia mai niente.
      italia di m...a!Grande!!!La stessa cosa da me sulle spiagge (io vivo in Liguria)...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il marocchino
      • Anonimo scrive:
        Re: Il marocchino
        • Anonimo scrive:
          Re: Il marocchino
          • Anonimo scrive:
            Re: Il marocchino
          • Anonimo scrive:
            Re: Il marocchino
          • Anonimo scrive:
            Re: Il marocchino
            Ma ... 40 anni fa anche i ns padri emigravano ma se commettevano reati erano incarcerati ed esplusi.Adesso l'immigrato di solito clandestino non avendo fonti di reddito "legali" deve per forza farsi sfruttare dalla criminalità organizzata per potersi sfamare.Ma chi produce i cd NON e' un extracomunitario ...Basterebbe spemere 2 o 3 marocchini e farsi dire chi li rifornisce beccare chi li rifornisce a farsi dire chi li produce.Pirateria su strada FINITA cosi come la prostituzione.Ma c'e chi ci mangia , anche qualcuno che dovrebeb impedire il verificarsi di questi fenomeni.....Mentre riprendendo il discorso sul p2p nessuno ci guadagna e' questo e inaccettabile per le istituzioni per la criminalita.. e per che controlla il mercato. (mi sorge il dubbio che in fondo in fondo siano la stessa entita..)
          • Anonimo scrive:
            PARLA PER TE!
            NESSUNO dei miei padri, da 8 generazioni ad adesso, è mai emigrato.Parla per te...i tuoi padri non sono i miei padri.- Scritto da: Anonimo
            Ma ... 40 anni fa anche i ns padri
            emigravano ma se commettevano reati erano
            incarcerati ed esplusi.
            Adesso l'immigrato di solito clandestino non
            avendo fonti di reddito "legali" deve per
            forza farsi sfruttare dalla
            criminalità
            organizzata per potersi sfamare.
            Ma chi produce i cd NON e' un
            extracomunitario ...
            Basterebbe spemere 2 o 3 marocchini e farsi
            dire chi li rifornisce beccare chi li
            rifornisce a farsi dire chi li produce.
            Pirateria su strada FINITA cosi come la
            prostituzione.
            Ma c'e chi ci mangia , anche qualcuno che
            dovrebeb impedire il verificarsi di questi
            fenomeni.....
            Mentre riprendendo il discorso sul p2p
            nessuno ci guadagna e' questo e
            inaccettabile per le istituzioni per la
            criminalita.. e per che controlla il
            mercato. (mi sorge il dubbio che in fondo in
            fondo siano la stessa entita..)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il marocchino
        • Anonimo scrive:
          Re: Il marocchino
          La colpa è di tutti e due. Sia chi li rifornisce che chi li spaccia. Non mi tirate fuori la storia che si sfamano qua e la e li e lo...:@Giulio
        • Anonimo scrive:
          Re: Il marocchino
          - Scritto da: Anonimo
          meglio razzisti, che intransigenti
          reazionari incapaci di scrivere due righe
          senza insulti e parolacce come te...
          molto meglio...Ragazzo tu stai delirandovoto: (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il marocchino
            finalmente vi hanno censurato. comunque vaffanchiù leghisti razzisti
        • Anonimo scrive:
          Re: Il marocchino
    • Anonimo scrive:
      Caro moderatore....
  • Anonimo scrive:
    mitici rockets
    che mi sa che non ha mai piratato nessuno fra l altro, sono troppo di nicchia!on the road again...
    • Anonimo scrive:
      Re: mitici rockets
      - Scritto da: Anonimo
      che mi sa che non ha mai piratato nessuno
      fra l altro, sono troppo di nicchia!

      on the road again...Non è vero. Io li ho piratati. Anzi a dire il vero tutti i primi album dei rockets che trovi sul p2p a 320 di bitrate (o 224 non ricordo) li ho fatti io dai miei vinili. (caro Urbani rilassati..., l'ho fatto prima della legge, che non può essere retroattiva :D )Del resto non c'era quasi niente in giro e i dischi ormai non si trovano più. Come potevo lasciare il mondo senza Rockets???Questo è un tipico caso dove il P2P rende un servizio e non crea danni all'industria discografica.Anzi, probabilmente qualcuno dopo aver sentito i primi dischi si sarà comprato l'ultimo, se gli piace il genere. Quello non l'ho piratato io... l'ho solo scaricato :DSono stati il mio primo gruppo musicale e posseggo tutti i loro dischi. Proprio on the road again è stato il primo vinile in assoluto che ho comprato.Incredibile ma vero, sono ancora in giro e hanno appena pubblicato un disco.Se ti interessa saperne di più:http://www.lesrockets.com /==================================Modificato dall'autore il 23/07/2004 10.18.24
      • Anonimo scrive:
        Re: mitici rockets
        ....figata !!!hai anche quelli in francese ?anch'io li ho originali però gracchiano un po specialmente i primi.
        • Anonimo scrive:
          Re: mitici rockets
          - Scritto da: Anonimo
          ....figata !!!
          hai anche quelli in francese ?
          anch'io li ho originali però
          gracchiano un po specialmente i primi.Per quello che ne so solo il primo (chiamato semplicemente Rockets) è cantato in francese.Ce l'ho cmq.
      • Anonimo scrive:
        Re: mitici rockets
        - Scritto da: LordCasco
        Non è vero. Io li ho piratati. Anzi a
        dire il vero tutti i primi album dei rockets
        che trovi sul p2p a 320 di bitrate (o 224
        non ricordo) li ho fatti io dai miei vinili.
        Anche Some Other Time Some Other Place? Su quale network?
      • Anonimo scrive:
        Re: mitici rockets
        - Scritto da: LordCasco
        Non è vero. Io li ho piratati. Anzi a
        dire il vero tutti i primi album dei rockets
        che trovi sul p2p a 320 di bitrate (o 224
        non ricordo) li ho fatti io dai miei vinili.
        (caro Urbani rilassati..., l'ho fatto prima
        della legge, che non può essere
        retroattiva :D )Non è che prima fosse legale, eh ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: mitici rockets


          (caro Urbani rilassati..., l'ho fatto
          prima

          della legge, che non può essere

          retroattiva :D )

          Non è che prima fosse legale, eh ;)no, ma perlomeno non ti mettevano in gattabuia :)
      • Anonimo scrive:
        Re: mitici rockets

        Del resto non c'era quasi niente in giro e i
        dischi ormai non si trovano più. Come
        potevo lasciare il mondo senza Rockets???sei sicuro?se loro ci sono ancora, le uscite in cd potrebbero esserci.
    • Anonimo scrive:
      Re: mitici rockets
      - Scritto da: Anonimo
      che mi sa che non ha mai piratato nessuno
      fra l altro, sono troppo di nicchia!

      on the road again...MACCHE'!!!!!!!!!!!Io, svezzato a 10 anni dalla musica classica con il leggendario gruppo francese, oltre ad avere TUTTA la loro discografia, mi sono divertito a scaricare molti dei loro pezzi (si trovano abbastanza facilmente in rete).Non riesco pero' a trovare "sci-fi boogie" in versione live (che naturalmente ho su vinile)...P2P forever!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: mitici rockets
      - Scritto da: Anonimo
      che mi sa che non ha mai piratato nessuno
      fra l altro, sono troppo di nicchia!

      on the road again...magari a qualcuno interessa:sabato sera sono on the road again a Como in Piazza Cavour per un concerto gratuito ,tempo permettendo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: mitici rockets
      - Scritto da: Anonimo
      che mi sa che non ha mai piratato nessuno
      fra l altro, sono troppo di nicchia!

      on the road again...Occhio ragazzi a non confondere la paternità di certe canzoni...Ci terrei a precisare che On The Road Again è una canzone dei Canned Heat e non dei Rockets, i quali l'hanno riproposta anni dopo copiandola a loro modo con una cover.
      • Anonimo scrive:
        Re: mitici rockets

        Occhio ragazzi a non confondere la
        paternità di certe canzoni...
        Ci terrei a precisare che On The Road Again
        è una canzone dei Canned Heat e non
        dei Rockets, i quali l'hanno riproposta anni
        dopo copiandola a loro modo con una cover.certo, infatti qui nessuno ha mai detto che sia loro.Anche se personalmente ritengo la versione dei Rockets, specialmente quella dal vivo, molto più coinvolgente di quella dei Canned Heat.
  • Anonimo scrive:
    O SULLE SPIAGGE...
    ... dove i nostri amici senegalesi vendono palate di CD-Audio e DVD pirata, alla faccia della Polizia, di Urbani e, soprattutto, nostra!!!
    • w00binda scrive:
      Re: O SULLE SPIAGGE...
      - Scritto da: Anonimo
      ... dove i nostri amici senegalesi vendono
      palate di CD-Audio e DVD pirata, alla faccia
      della Polizia, di Urbani e, soprattutto,
      nostra!!!In che senso "nostra"?Sei Ligabue?
      • Anonimo scrive:
        Re: O SULLE SPIAGGE...
        - Scritto da: w00binda

        - Scritto da: Anonimo

        ... dove i nostri amici senegalesi
        vendono

        palate di CD-Audio e DVD pirata, alla
        faccia

        della Polizia, di Urbani e, soprattutto,

        nostra!!!

        In che senso "nostra"?
        Sei Ligabue?Molto di più.Sono un cittadino italiano che paga tutte le tasse sino all'ultimo centesimo.
    • grassman scrive:
      Re: O SULLE SPIAGGE...
      - Scritto da: Anonimo
      ... dove i nostri amici senegalesi vendono
      palate di CD-Audio e DVD pirata...... masterizzati da italiani (e non solo di napoli).
      • Anonimo scrive:
        Re: O SULLE SPIAGGE...
        - Scritto da: grassman

        - Scritto da: Anonimo

        ... dove i nostri amici senegalesi
        vendono

        palate di CD-Audio e DVD pirata...

        ... masterizzati da italiani (e non solo di
        napoli).
        Non solo: comprati soprattutto da italiani.(nel post precedente ho "usato" i senegalesi come provocazione...)
    • Anonimo scrive:
      Re: O SULLE SPIAGGE...
      - Scritto da: Anonimo
      ... dove i nostri amici senegalesi vendono
      palate di CD-Audio e DVD pirata, alla faccia
      della Polizia, di Urbani e, soprattutto,
      nostra!!!eh certo... colpa loro adesso... ma LOL!p.s.: al max alla faccia tua...
      • Anonimo scrive:
        Re: O SULLE SPIAGGE...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... dove i nostri amici senegalesi
        vendono

        palate di CD-Audio e DVD pirata, alla
        faccia

        della Polizia, di Urbani e, soprattutto,

        nostra!!!

        eh certo... colpa loro adesso...
        ma LOL!

        p.s.: al max alla faccia tua...Mah... potresti dar loro un premio!Magari portartene qualcuno in vacanza con te!Ma qualcosa mi dice che, magicamente, quando caricherai la tua station-wagon da "comunista col portafogli a destra", sicuramente te ne dimenticherai...
        • Anonimo scrive:
          Re: O SULLE SPIAGGE...

          Mah... potresti dar loro un premio!
          Magari portartene qualcuno in vacanza con te!
          Ma qualcosa mi dice che, magicamente, quando
          caricherai la tua station-wagon da
          "comunista col portafogli a destra",
          sicuramente te ne dimenticherai...:D Grandioso...
        • Anonimo scrive:
          Re: O SULLE SPIAGGE...
          - Scritto da: Anonimo
          Mah... potresti dar loro un premio!
          Magari portartene qualcuno in vacanza con te!
          Ma qualcosa mi dice che, magicamente, quando
          caricherai la tua station-wagon da
          "comunista col portafogli a destra",
          sicuramente te ne dimenticherai...Secondo il tuo ragionamento solo i comunisti hanno buon senso?Quello che ha scritto il post potrebbe essere semplicemente una persona che il cervello lo fa funzionare...
  • Anonimo scrive:
    margini
    E finche' avranno un costo cosi elevato, la mafia & c. avranno sempre interessi enormi nel venderli in nero, perche' la gente, visti i costi spropositati si rivolgera' sempre di piu' ai venditori loschi che te li tirano dietro per 5/10?.se invece costassero 10? gli originali, ci sarebbe molto meno interesse da parte delle organizzazioni mafiosea mettersi a fare le pulci per un margine risicato di guadagno,e la gente per un minimo risparmio, preferirebbe avere l'oggetto originale.Praticamente lo stesso discorso che si potrebbe fare per la droga, finche' e' illegale e carissima, la mafia ci sguazza,se fosse liberalizzata i costi crollerebbero e la mafia non avrebbe piu' interessi.
    • Anonimo scrive:
      Re: margini

      se invece costassero 10? gli originalila mafia scenderebbe da 5? a 3? e continuerebbe a vendere con enrmi utili.
      • Anonimo scrive:
        Re: margini
        - Scritto da: Anonimo

        se invece costassero 10? gli originali

        la mafia scenderebbe da 5? a 3? e
        continuerebbe a vendere con enrmi utili.oddio , sugli 'enormi' ho i miei dubbi...togli il costo del cd vergine, e del marocchino di turnoche gira a venderli...
      • Anonimo scrive:
        Re: margini
        - Scritto da: Anonimo

        se invece costassero 10? gli originali

        la mafia scenderebbe da 5? a 3? e
        continuerebbe a vendere con enrmi utili.Non possono abbassare i prezzi più di tanto perchè poi non rientrano dei capitali investiti e poi se vendessero cd e dvd a 5 E e pirata li trovi a 3 E ma in DiVX e con audio scarso, copertina schifosa e custodia inesistente, per 2 E non prenderesti l'originale?
  • Collimate scrive:
    la vera pirateria ...
    ... e' il prezzo dei cd e dvd!--------------------------------http://www.vrbe.org
  • Anonimo scrive:
    MEGLIO TARDI CHE MAI!
    Finalmente l'hanno capito o sono ancora ottusi???La vera pirateria è per strada NON SUL P2P!Chi usa il p2p non è un pirata perchè non ci ricava un fico secco, altro che "lucro"!Non ho mai visto nessuno che si è arricchito scaricando dal p2p, anzi se eliminano il p2p coloro che non compravano continueranno a non comprare originale ed altro che se le cifre cresceranno, altro che 3% o un cd su tre!!!Devono colpire chi ci guadagna veramente ed usa tali guadagni per loschi affari, non gli utenti di p2p, che anzi fanno ingrassare i provider, che altrimenti con la chiusura del p2p andrebbero a chiedere l'elemosina per strada!!!E adesso Urbani come la mettiamo????Ma forse anche i nostri legislatori preferiscono che i soldi vadano alla mafia!!
    • Anonimo scrive:
      Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
      Forse che forse ma molto forse che finalemnte l'hanno capita? No no non é possibile! I veri criminali sono i ragazzi che a casa si scaricano le canzoncine! Che poi sono i figli di quelli che hai loro tempi si facevano le mitiche "cassettine" :oCambiano i tempi, cambia il modo ma il risultato resta lo stesso ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
        No, il motivo e' diverso per cui non hanno niente da capire (non e' ammissibile che una lobby cosi' potente non sappia come funzinano le cose).Il p2p rappresenta un altro tipo di pericolo per loro, la major ci vogliono tutti omologati a comprare le loro produzioni mentre il p2p ci mette a disposizione 30 anni e piu' di produzioni musicali di qualita' che e' un archivio di materiale enorme spesso non piu' reperibile, un concorrente con cui non possono competere specie con quello che producono, e che sottrae un gran numero di compratori non per soldi ma pre scelte di ascolto, ecco quindi che si vuole tagliarlo fuori facendolo passare come illegale.
    • Anonimo scrive:
      Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
      guarda che forse l'ottuso sei tuSono decine di anni che l'industria discografica, cinematografica e software lanciano allermi sulla pireteria organizzata.
      • Anonimo scrive:
        Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
        - Scritto da: Anonimo
        guarda che forse l'ottuso sei tu
        Sono decine di anni che l'industria
        discografica, cinematografica e software
        lanciano allermi sulla pireteria
        organizzata.Ottusi nel senso che preferiscono che uno compri da tali individui e quindi finanzi la mafia e non che uno scarichi gratis avendo già pagato le assurde tasse su cd, dvd, hd ecc.Ma del resto loro forse sono d'accordo........:D
    • Anonimo scrive:
      Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
      Scusa ma con la mafia bisogna convivere! Il p2p disturba gli affari della mafia e quindi bisogna renderlo illegale.
      • Anonimo scrive:
        Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa ma con la mafia bisogna convivere! Il
        p2p disturba gli affari della mafia e quindi
        bisogna renderlo illegale.No! E' che con LA LUPARA bisogna convivere!!!:D:D:D
    • Anonimo scrive:
      Re: MEGLIO TARDI CHE MAI!
      Concordo perfettamente con te! I nostri attuali legislatori pare che facciano proprio gli interessi della malavita organizzata in quanto colpendo il P2P incoraggiano la vera delinquenza organizzata! Se ci facciamo caso i conti tornano..... altro che FORZA Italia.... direi FORZA Mafia!!!!!
  • Anonimo scrive:
    p2p o no?!
    ma allora ci decidiamo?!!!!è eurasia o estasia il nemico?!siamo noi o loro le spersone?
  • Anonimo scrive:
    AL QAIDA
    Dietro al P2P e a lcommercio di merce contraffatta c'e' AL QAIDA quindi se scarichi mp3 abusivamente sostieni il terrorismo.
    • Psyco scrive:
      Re: AL QAIDA
      10Drogato(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: AL QAIDA
        11) Spia russa12) Pirata della strada13) Calpestatore di aiuole14) Introduttore di biciclette15) Datore di cibo agli animali16) Disturbatore del conducente
        • Anonimo scrive:
          Re: AL QAIDA
          - Scritto da: sammily76
          11) Spia russa
          12) Pirata della strada
          13) Calpestatore di aiuole
          14) Introduttore di biciclette
          15) Datore di cibo agli animali
          16) Disturbatore del conducente17) Mafioso
    • Anonimo scrive:
      Re: Banda Bassotti
      Chi usa il P2P è amico di Pietro Gambadilegno, Macchianera, Spennacchiotto, Amelia e la Banda Bassotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: AL QAIDA
      - Scritto da: Anonimo
      Dietro al P2P e a lcommercio di merce
      contraffatta c'e' AL QAIDA quindi se
      scarichi mp3 abusivamente sostieni il
      terrorismo.è proprio quello che vojo...tifo per loro !!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: AL QAIDA
      ma state parlando di Berlusconi?
  • Anonimo scrive:
    ODDIO..se ne sono accorti!!!
    Carissimi,chi vi parla abita a Roma, ha 36 anni , è laureato e lavora nel settore dell'IT Operation come sistemista Unix.Davvero si sono accorti che la vera pirateria è quella sulla strada???Meglio tardi che mai.La smettessero con queste campagne terroristiche contro il P2P.Per stessa ammissione di chi lavora in Telecom, a nessun verrà applicato il Decreto Urbani..E' solo fumo..è bene lo sappiate.Non possono, non hanno i mezzi e non vogliono attuarlo...La vera pirateria ( sulla quale ci mangiano le varie Mafie) è quella di strada ...basta fare un giro a Roma a Viale Marconi o in qualche stazione.QUINDI CONTINUATE A SCARICARE..NON SIETE VOI IL VERO PROBLEMA!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Carissimi,
      chi vi parla abita a Roma, ha 36 anni ,
      è laureato e lavora nel settore
      dell'IT Operation come sistemista Unix.laureato in cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
        ...è tanto importante sapere in cosa sono laureato??Commenta la notizia sulla pirateria di strada....
        • Anonimo scrive:
          Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
          - Scritto da: Anonimo
          ...è tanto importante sapere in cosa
          sono laureato??era tanto importante dire che sei laureato?
          • Anonimo scrive:
            Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
            Forse non era importante, era solo per presentarmi, comunque sono lauretao in Scienze Politiche ( ..quindi un minimo di Diritto lo mastico, è sono anche convinto che la legge Urbani sia un obrobrio giuridico).Contento ???
          • Anonimo scrive:
            Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Forse non era importante, era solo per
            presentarmi, comunque sono lauretao in
            Scienze Politiche ( ..quindi un minimo di
            Diritto lo mastico, è sono anche
            convinto che la legge Urbani sia un obrobrio
            giuridico).
            Contento ???Pensa che io sono laureato in ingegneria informatica e faccio l'avvocato...inoltre sono assessore presso il mio comune.
    • Anonimo scrive:
      Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
      1) La pirateria che interessa loro è quella domestica; alla mafia non gli rompe il cazzo nessuno, specialmente se opera mediante negri enormi e incazzarecci.2) Non siamo ingenui: è per colpire gli scaricatori domestici che fanno tutto quel clamore.
      • Anonimo scrive:
        Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
        - Scritto da: Anonimo
        1) La pirateria che interessa loro è
        quella domestica; alla mafia non gli rompe
        il cazzo nessuno, specialmente se opera
        mediante negri enormi e incazzarecci.
        2) Non siamo ingenui: è per colpire
        gli scaricatori domestici che fanno tutto
        quel clamore.Certo, se la prendono con i più deboli, perchè se se la prendessero veramente con i mafiosi questi non esiterebbero a fargli un bel vestito su misura, ma....di legno!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!

          Certo, se la prendono con i più
          deboli, perchè se se la prendessero
          veramente con i mafiosi questi non
          esiterebbero a fargli un bel vestito su
          misura, ma....di legno!!!No, meglio il vestitino di cemento, che così riusciremo a vederli lavorare nell'industria edilizia
          • Anonimo scrive:
            Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
            - Scritto da: Anonimo
            No, meglio il vestitino di cemento, che
            così riusciremo a vederli lavorare
            nell'industria ediliziaMa sei matto? Poi ci mettono una tassa per ogni volta che entriamo e usciamo da casa
          • Anonimo scrive:
            Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!

            Ma sei matto? Poi ci mettono una tassa per
            ogni volta che entriamo e usciamo da casaporc... è vero! Non ci avevo pensato
        • Anonimo scrive:
          Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
          Certo, è piu' facile colpire il ragazzino che scarica l'mp3, piuttosto che il tizio che gli puo' fare un buco in fronte!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ODDIO..se ne sono accorti!!!
      - Scritto da: Anonimo
      QUINDI CONTINUATE A SCARICARE..NON SIETE VOI
      IL VERO PROBLEMA!!!!!!!!!!!!!!!!!L'hai detto, il p2p non morirà mai :)
  • Anonimo scrive:
    Organizzazioni internazionali?
    :|Questi leggono i fumetti.. quali organizzazioni, oggi il film se lo copia semmai quello della videoteca direttamente dall'originale (per non dire dirattamente il cliente), idem per la musica... non ho capito a cosa dovrebbero servire le "associazioni" dedite alla pirateria, diffondono materiali li dove non c'e' gia' "homemade"? E dove? Su qualche cucuzzolo in cima a una montagna, tra le pecore? Ammesso che non ci sia il pastore col laptop (ho un DejaVu). :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Organizzazioni internazionali?
      Guarda, per quanto possa sembrare strano da queste parti c'é una buona fetta di popolazione italiana che internet non sa nemmeno che cosa sia, anzi che non sa nemmeno accendere un computer. E c'é anche tanta gente che va ancora a 56k, percui scaricarsi un film é proibitivo. Tutte queste persone si comprano film, musica e giochi dal marocchino sotto casa. Chi c'é dietro il marocchino, secondo te?
      • Anonimo scrive:
        Re: Organizzazioni internazionali?
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda, per quanto possa sembrare strano da
        queste parti c'é una buona fetta di
        popolazione italiana che internet non sa
        nemmeno che cosa sia, anzi che non sa
        nemmeno accendere un computer. Be' ora stanno organizzando i corsi di informatica anche per gli over 65!Ma te lo immagini il nonno o la nonna davanti al pc che scarica a tutta manetta???? :D:D:D
        E c'é anche tanta gente che va ancora a 56k,
        percui scaricarsi un film é
        proibitivo. Tutte queste persone si comprano
        film, musica e giochi dal marocchino sotto
        casa. Chi c'é dietro il marocchino,
        secondo te?E dietro ad un senegalese?????:D:D:D
        • Anonimo scrive:
          Re: Organizzazioni internazionali?
          [cut]
          Be' ora stanno organizzando i corsi di
          informatica anche per gli over 65!
          Ma te lo immagini il nonno o la nonna
          davanti al pc che scarica a tutta
          manetta???? :D:D:D[cut]E i nipoti dove li lasci? Il mio ha sette anni e scarica a randa:D:D:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Organizzazioni internazionali?
            - Scritto da: Anonimo
            [cut]

            Be' ora stanno organizzando i corsi di

            informatica anche per gli over 65!

            Ma te lo immagini il nonno o la nonna

            davanti al pc che scarica a tutta

            manetta???? :D:D:D
            [cut]
            E i nipoti dove li lasci? Il mio ha sette
            anni e scarica a randa
            :D:D:DNonni e nipoti INSIEME!!Altro che le passeggiate nel parco!!!!:D:D:D:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Organizzazioni internazionali?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            [cut]


            Be' ora stanno organizzando i
            corsi di


            informatica anche per gli over 65!


            Ma te lo immagini il nonno o la
            nonna


            davanti al pc che scarica a tutta


            manetta???? :D:D:D

            [cut]

            E i nipoti dove li lasci? Il mio ha
            sette

            anni e scarica a randa

            :D:D:D

            Nonni e nipoti INSIEME!!
            Altro che le passeggiate nel parco!!!!
            :D:D:D:DIl muletto dello zio raglia a più non posso8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Organizzazioni internazionali?
            Sarà...Facoltà di lettere della mia uni. Il prof chiede, per contattare gli studenti: chi ha un'e-mail funzionante e la controlla abbastanza spesso? Risposta: 5 persone su una sessantina. A voi l'ardua sentenza :'(Ah, marocchini, senegalesi, o anche italiani, era solo un modo di dire.
  • onizuka6 scrive:
    Non tutti i mali...
    ...vengono per nuocere, si dice vero?Le major potranno pure pressare i politici per stroncare il P2P... ma la copia illegale esistera' sempre finche quella legala non ha un prezzo ragionevole.Mi dispiace che questo finanzi la malavita, certo ma prova anche queanto siano false le argomentazioni SIAE/RIAA/MPAA contro la condivisione :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti i mali...
      - Scritto da: onizuka6
      Mi dispiace che questo finanzi la malavitaDirei che anche acquistando l'originale si finanzi la malavita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non tutti i mali...
        quanto hai ragione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non tutti i mali...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: onizuka6

        Mi dispiace che questo finanzi la
        malavita

        Direi che anche acquistando l'originale si
        finanzi la malavita.Quoto in pieno!
    • The RZA scrive:
      Re:
      Anzi, ho l'impressione che contrastare il P2P significhi offrire piu' mercato ai contraffattori... con il digitale fare copie e distribuire e' diventato alla portata di chiunque, se non lo fa il privato con il P2P lo faranno i duplicatori "illegali" di professione... le case discografiche devono capire che la loro funzione di distribuzione e' praticamente morta.
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: The RZA
        Anzi, ho l'impressione che contrastare il
        P2P significhi offrire piu' mercato ai
        contraffattori... con il digitale fare copie
        e distribuire e' diventato alla portata di
        chiunque, se non lo fa il privato con il P2P
        lo faranno i duplicatori "illegali" di
        professione... le case discografiche devono
        capire che la loro funzione di distribuzione
        e' praticamente morta.credo che prendano il cd originale per fare le copie pirata per la qualità.e se il mercato nero fosse gestito dalle major per avere dei guadagni in nero?
  • Anonimo scrive:
    ma che scoperta
    ma dai.. cioè... stanotte non dormirò per quanto mi ha scosso sta cosa... 8)e buonanotte al mazza e a urbani...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che scoperta
      - Scritto da: Anonimo
      ma dai.. cioè... stanotte non
      dormirò per quanto mi ha scosso sta
      cosa... 8)

      e buonanotte al mazza e a urbani......che non ha capito un(a) mazza!:D:D
  • Anonimo scrive:
    Finalmente lo dicono
    quale è la pirateria che fa veramente male, anche perchè i suoi proventi sono reinvestiti in attività losche.
  • Anonimo scrive:
    Ma chi sono i veri pirati?
    La SIAE e la RIIA.Loro sono i veri PIRATI!
Chiudi i commenti