Download/ Giocare e scaricare

Una selezione aggiornata dall'archivio della rubrica: qualche chicca, qualche gioco e due download manager








a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Linux Bahhhhh !
    Durante l'installazione si vedeva un bel cursore a freccia "nero" e nel test del mouse cui ti riferisci funzionavano benissimo sia i tasti che la rotellina !Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono numerose segnalazioni di questo "problema", ma le soluzioni indicate non sono servite.In particolare, rispolverando le mie vecchi conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare (col vi) il file indicato in alcuni post, XF86Config-4, ma senza venire a capo del problema !Sono rimasto molto deluso, perchè ho perso 2 pomeriggi per cercare di venirne fuori.Se non ti va il mouse, puoi ben capire quanto sia difficile anche lavorare per correggere l'errore !
    • TeX scrive:
      Re: Linux Bahhhhh !
      - Scritto da: Anonimo
      Durante l'installazione si vedeva un bel
      cursore a freccia "nero" e nel test del
      mouse cui ti riferisci funzionavano
      benissimo sia i tasti che la rotellina !Quindi il mouse viene visto....è strano che non venga configurato correttamente...
      Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono
      numerose segnalazioni di questo "problema",
      ma le soluzioni indicate non sono servite.
      In particolare, rispolverando le mie vecchi
      conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare
      (col vi) il file indicato in alcuni post,
      XF86Config-4, ma senza venire a capo del
      problema !Dovresti verificare se la sezione relativa al mouse è simile a questa:--8
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Bahhhhh !
        Grazie TEX, continuo a rivedere questi post nella speranza di risolvere il problema che mi sembra beffardo !
  • Anonimo scrive:
    Re: OpenS e Dirigenti di Aziende Pubbliche
    - Scritto da: Anonimo
    Io sono un dipendente (programmatore) di un
    ente statale. Sarebbe logico che tutto il
    software sviluppato da noi fosse OpenS e
    condiviso tra gli altri enti. In questo modo
    avremmo formati aperti, trasparenza,
    potenzialità di sviluppo maggiori,
    rispetto di standard di sviluppo,
    facilità di interscambio dati, ci
    troveremo molti applicativi già
    sviluppati da altri enti ed avremmo un
    risparmio notevole.
    Invece ogni amministrazione è gelosa
    del proprio software, guai a divulgare il
    sorgente.... il programma è un bene
    del settore informatico e non della
    comunità che ci paga. Poi, in modo
    assurdo, il dirigente si lamenta che siamo
    pochi programmatori e che non ce la facciamo
    a seguire tutto lo sviluppo.....quindi: si
    compra il software da ditte esterne, spesso
    personalizzato (quindi estremamente
    costoso).
    Mi sembra così semplice capire i
    vantaggi derivati dal modello Open appicato
    all'interno delle aziende pubbliche..... :(

    Ciao
    GianniHo già avuto a che fare con altre persone che, al di là di questioni di sviluppo software, lavorando nel pubblico lamentavano la non possibilità di mettere in pratica innovazioni a causa di "dinosauri" purtroppo ancora presenti in tali enti, penso che quando finalmente le persone come te riusciranno a sostituire completamente tali dinosauri, si instaurerà un rapporto molto più positivo tra le instituzioni e i cittadini, e molti luoghi comuni (negativi!) sugli enti pubblici andranno a sparire!Per quanto possa contare il mio parere, grazie del tuo intervento Gianni! :)CiaoGigi
  • Anonimo scrive:
    Linux al 6% nel 2007: TROPPI!!!!!!!!!!!!
    Meglio pochi ma OTTIMI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source e comunisti
    guarda che in realtà stai facendo propaganda ai comunisti!!!...se ti leggi il testo di quello che hai publicizzato, ti renderai conto che non ci sono scritte solo stronzate! (anzi ne ho trovate poche ahime!) viva il software LIBERO (no gratis)non critichiamo i comunisti se dicono qualcosa di giusto!!...l' open source e la battaglia contro palladium sono posizioni LIBERALI, quindi tradizionalmente non-comuniste... se anche loro divetano LIBERALI, ben vengano (ci credo poco)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source e comunisti
      - Scritto da: Anonimo
      guarda che in realtà stai facendo
      propaganda ai comunisti!!!
      ...se ti leggi il testo di quello che hai
      publicizzato, ti renderai conto che non ci
      sono scritte solo stronzate! (anzi ne ho
      trovate poche ahime!) Bravo.Ora potresti prendere in considerazione il fatto che la destra italiana e' assai meno liberale di Rifondazione.
  • Anonimo scrive:
    Linux Bahhhhh !
    Ho installato 2 volte Mandrake Linux 9.1 e il cursore del mouse, sia un normale mouse PS2 con rotellina (no optical, no wireless) che un secondo banale mouse senza rotellina, E' INVISIBILE !Ma che cavolo !Non c'è verso di sistemare la cosa !Come si fa a parlare di alternativa a windows se poi un "niubbo" si trova bloccato ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Bahhhhh !
      - Scritto da: Anonimo
      Ho installato 2 volte Mandrake Linux 9.1 e
      il cursore del mouse, sia un normale mouse
      PS2 con rotellina (no optical, no wireless)
      che un secondo banale mouse senza rotellina,
      E' INVISIBILE !

      Ma che cavolo !

      Non c'è verso di sistemare la cosa !
      Come si fa a parlare di alternativa a
      windows se poi un "niubbo" si trova bloccato
      ?il programma di installazione ha un test per il mouse, l'hai fatto ? e che risultati hai avuto ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Bahhhhh !
        Durante l'installazione si vedeva un bel cursore a freccia "nero" e nel test del mouse cui ti riferisci funzionavano benissimo sia i tasti che la rotellina !Aggiungo che sul sito "mandrake" esistono numerose segnalazioni di questo "problema", ma le soluzioni indicate non sono servite.In particolare, rispolverando le mie vecchi conoscenze di hp-ux, sono riuscito a editare (col vi) il file indicato in alcuni post, XF86Config-4, ma senza venire a capo del problema !Sono rimasto molto deluso, perchè ho perso 2 pomeriggi per cercare di venirne fuori.Se non ti va il mouse, puoi ben capire quanto sia difficile anche lavorare per correggere l'errore !
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Bahhhhh !
      E che ragionamento e' questo ?Io ho installato mandrake da quando e' apparsa sino alla beta 10 : mai avuto un problema su nessun pc ne fisso ne portatile.Installato viarie redhat su server e anche li sono sempre andati.mai avuto problemi con scanner masterizzatori e usb.E quindi allora che cosa vuol dire ? Se a te non va (e solo a te) un mouse questo vuol dire che il sistema fa schifo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Bahhhhh !
        - Scritto da: Anonimo
        E quindi allora che cosa vuol dire ? Se a te
        non va (e solo a te) un mouse questo vuol
        dire che il sistema fa schifo ?si ma tu sei un (troll) (troll) (linux)(linux)(linux)(linux) (win)(win)(win) (apple)(apple)(apple)(troll)(troll) (troll) (linux) (win) (win) (apple) (apple)(troll)(troll)(troll)(troll) (linux)(linux)(linux)(linux) (win)(win)(win) (apple) (apple)(troll) (troll)(troll) (linux) (win) (win) (apple) (apple)(troll) (troll) (linux)(linux)(linux)(linux) (win) (win) (apple)(apple)(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux Bahhhhh !
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          E quindi allora che cosa vuol dire ? Se
          a te

          non va (e solo a te) un mouse questo
          vuol

          dire che il sistema fa schifo ?

          si ma tu sei un

          (troll) &n
          (troll)(troll)
          (troll) (linux) &
          (troll)(troll)(troll)(troll)
          (troll)
          (troll)(troll) (linux)
          (troll) &n
          sei solo un fanatico M$ che rovina il forum con queste icone!noioso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Bahhhhh !
      - Scritto da: Anonimo
      Non c'è verso di sistemare la cosa !
      Come si fa a parlare di alternativa a
      windows se poi un "niubbo" si trova bloccato
      ?Onestamente ho dei seri dubbi.
  • Anonimo scrive:
    Re: 30 milioni!
    - Scritto da: Anonimo
    LOL

    30 milioni di euro per passare a linux???

    Meno male che doveva essere gratuito. Ma
    scusate, pagare per pagare mi tengo
    Microsoft, eccome, ho un'assistenza e
    un'azienda alla spalleCambiare implica sempre un sacrificio, e non mi riferisco al solo denaro. Nessuno ha mai parlato di "gratis" in relazione al software libero, chi lo fa evidentemente non ha chiaro il concetto e farebbe bene a documentarsi (non intendo dilungarmi sulla eterna questione di "free" inteso come libertà anzichèe gratuità...) Comunque trascuri un dettaglio non banale: quei 30 milioni di euro rappresentano un'una tantum, mentre i 20 richiesti da Microsoft sono solo una delle n-esime richieste di adeguamento. Quando XP non andrà più bene, ce ne saranno altrettanti da spendere per il prossimo adeguamento.Almeno con il software libero si avrà sempre tutto sotto controllo a livello di sorgente, senza confidare nella "buona fede" inesistente di Gates e compagni
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 milioni!
      Allora, secondo il tuo ragionamento ci installiamo tutti una mandrake 2 e vivamo felici per l'eternita'.
      • Mechano scrive:
        Re: 30 milioni!
        - Scritto da: Anonimo



        Allora, secondo il tuo ragionamento ci
        installiamo tutti una mandrake 2 e vivamo
        felici per l'eternita'.Una volta formato il personale su Linux, l'interfaccia resta coerente con delle innovazioni e tutte le versioni successive sono libere e in quasi tutti i casi gratuite. Nessuno ti obblighera' ad upgradare se non e' necessario, le aziende Linux nno praticano l'obsolescenza programmata.--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: Open Source e comunisti
    - Scritto da: Anonimo
    senza parole ...
    digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htmPurtroppo tocca sempre assistere agli avvoltoi che tentano di appropriarsi delle idee e del lavoro altrui per fare sporca propaganda ai propri porci interessi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source e comunisti
      a me invece sembra tutto chiaro..berlusconi un po' di tempo fa dissele mozioni/iniziative per il software libero sono tutte del prc,verdi,ds.....javascript:emo('(linux)','')javascript:emo('(linux)','')- Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      senza parole ...

      digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm

      Purtroppo tocca sempre assistere agli
      avvoltoi che tentano di appropriarsi delle
      idee e del lavoro altrui per fare sporca
      propaganda ai propri porci interessi...(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source e comunisti
      a me invece sembra tutto chiaro..berlusconi un po' di tempo fa disse"ho chiesto a bill gates come fare ad ammodernare l'italia"le mozioni/iniziative per il software libero sono tutte del prc,verdi,ds.....javascript:emo('(linux)','')javascript:emo('(linux)','')- Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      senza parole ...

      digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm

      Purtroppo tocca sempre assistere agli
      avvoltoi che tentano di appropriarsi delle
      idee e del lavoro altrui per fare sporca
      propaganda ai propri porci interessi...(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source e comunisti
        Ragazzi...la politica non c'entra nientecon linux,chi ha idee rosse,neregialle(liberali),verdi,rosa,blu...se le tenga per se!:DE forza linux!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source e comunisti
        - Scritto da: Anonimo

        le mozioni/iniziative per il software libero
        sono tutte del prc,verdi,ds.....questo è palesemente falso:http://www.antoniomaconi.it/news/articoli/comunicato_031203.htmil provvedimento descritto nel comunicato è attualmente bloccato perchè la maggioranza di centro-sinistra si è finora rifiutata di approvarlo
        • Anonimo scrive:
          W la coerenza
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          le mozioni/iniziative per il software
          libero

          sono tutte del prc,verdi,ds.....

          questo è palesemente falso:
          www.antoniomaconi.it/news/articoli/comunicato

          il provvedimento descritto nel comunicato
          è attualmente bloccato perchè
          la maggioranza di centro-sinistra si
          è finora rifiutata di approvarlocome da subject... (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source e comunisti
        - Scritto da: Anonimo
        a me invece sembra tutto chiaro..Un consiglio: prima di imparare Linux (e soprattutto prima di trascinarlo in volgari beghe politiche...) impara le regole del quoting...
  • Anonimo scrive:
    Linux al 6% nel 2007 secondo IDC
    http://story.news.yahoo.com/news?tmpl=story&u=/bw/20040213/bs_bw/b3871118mz063
  • pippo75 scrive:
    Re: 30 milioni!

    30 milioni di euro per passare a linux???

    Meno male che doveva essere gratuito. Ma
    scusate, pagare per pagare mi tengo
    Microsoft, eccome, ho un'assistenza e
    un'azienda alla spallecominciamo con dire una cosa:Aziene le ha anche linux:IBM,suse,mandrake,red-hat,........Assistenza in genere l'assistenza non è la casa che produce il sistema che la da (tranne nel caso di patch), ma è la ditta con la quale si fa il contratto (ed in molti casi sono ditte che con MS hanno ben poco a che fare, nel caso di clienti piccoli).qua si parla solo di Windows e di Linux, ma qualcuno si dimentica che loro sono solo la basel del sistema, poi sopra a questi ci sono i programmi che possono essere prodotti da chiunque, cosa che in genere sfugge (qua molti vedono solo OS+Programma Office).ciaop.s. certo che un winaro (io) che difendo linux........p.s.2.: sono mesi che sto cercando un programma per la gestione della biblioteca comunale, sapete se esiste qualcosa per linux.Le caratteristiche:EconomicoQuasi a prova di utonto (i bibliotecari, che sono volontari, vedono il PC due volte al mese e non sono proprio esperti, anzi....).Non mi serve Client/Server,Deve gestire solo: Archivio libri, archivio utenti, prestiti.Il Pc fornito ha 16MB e pentium 75ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 milioni!


      p.s.2.: sono mesi che sto cercando un
      programma per la gestione della biblioteca
      comunale, sapete se esiste qualcosa per LinuxIo ne ho realizzato uno se ti interessa posso mandartelo, ma il migliore open source e' Khoa, purtroppo pero' non e' in italiano.se ti interessa scrivimi a ulisside@ibero.it (naturalmente è libero, ma per evitare lo spam.... :)ciaoMarco
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 milioni!

      p.s.2.: sono mesi che sto cercando un
      programma per la gestione della biblioteca
      comunale, sapete se esiste qualcosa per
      linux.

      Le caratteristiche:
      Economico
      Quasi a prova di utonto (i bibliotecari, che
      sono volontari, vedono il PC due volte al
      mese e non sono proprio esperti, anzi....).
      Non mi serve Client/Server,
      Deve gestire solo: Archivio libri, archivio
      utenti, prestiti.http://obiblio.sourceforge.net/Mai provato.ciao
      ciao(linux)
  • Anonimo scrive:
    Open Source e comunisti
    senza parole ...http://digilander.libero.it/prc.cadorago/sl.htm
  • Anonimo scrive:
    30 milioni!
    LOL30 milioni di euro per passare a linux???Meno male che doveva essere gratuito. Ma scusate, pagare per pagare mi tengo Microsoft, eccome, ho un'assistenza e un'azienda alla spalle
  • pippo75 scrive:
    due commenti rapidi
    Primo:Anche se dovesse "vincere" windows, qualcosa si è mosso, da quanto ho capito ha dovuto limare bene il prezzo.E non è detto che Linux (nel senso di distro e non di kernel) non incominci a prendere piede (anche poco, ma meglio di niente).Secondo:E' OT, ma provate a guardare:http://uptime.netcraft.com/up/graph?site=www.sco.it:-)ciao
  • Anonimo scrive:
    OpenS e Dirigenti di Aziende Pubbliche
    Io sono un dipendente (programmatore) di un ente statale. Sarebbe logico che tutto il software sviluppato da noi fosse OpenS e condiviso tra gli altri enti. In questo modo avremmo formati aperti, trasparenza, potenzialità di sviluppo maggiori, rispetto di standard di sviluppo, facilità di interscambio dati, ci troveremo molti applicativi già sviluppati da altri enti ed avremmo un risparmio notevole.Invece ogni amministrazione è gelosa del proprio software, guai a divulgare il sorgente.... il programma è un bene del settore informatico e non della comunità che ci paga. Poi, in modo assurdo, il dirigente si lamenta che siamo pochi programmatori e che non ce la facciamo a seguire tutto lo sviluppo.....quindi: si compra il software da ditte esterne, spesso personalizzato (quindi estremamente costoso). Mi sembra così semplice capire i vantaggi derivati dal modello Open appicato all'interno delle aziende pubbliche..... :-(CiaoGianni
  • Mechano scrive:
    Re: Open source != gratis
    - Scritto da: Anonimo
    Il vantaggio per le PA nell'utilizzo di
    software open source non è
    necessariemente di carattere economico,
    bensì la possibiltà di
    verificare i sorgenti delle applicazioni che
    utilizzeranno e la possibiltà di
    modificarli a loro piacimento,
    verificare la presenza di backdoor ecc. A me questa cosa della disponibilita' dei sorgenti per far vedere alle P.A. se ci sono backdoor pare una cosa abbastanza relativa. Solo due enti possono essere interessati a cio' e sono i Ministeri degli Affari Interni e gli Enti Militari. Mi sembra che invece l'opensource si possa sfruttare proprio per il suo basso costo una volta consolidato, e per la continuita' potenziale nello sviluppo di qualsiasi componente software. Ossia chiude l'azienda che produce il tal software gestionale o driver o utility, se si hanno i sorgenti si puo' commissionare ad altri la continuazione. Ci sono tanti vantaggi che non sto ancora ad elencare perche' se ne parla da tanto tempo.--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Re: La verità
    - Scritto da: Anonimo
    Il Governo francese, è uno dei
    maggiori clienti di Novell in Europa, ed al
    mondo.

    E' ovvio che ora che Netware è in
    pieno declino, la Francia debba seguire
    altre strade.

    Non a caso proprio nell'articolo si parla di
    Novell/Suse....

    Tangenti???

    Per alcune cose, Linux può anche
    funzionare negli uffici francesi, ma a quale
    prezzo compreranno l'assistenza.

    Quando x ogni minima operazione si
    troveranno a costruirsi ad Hoc n alla z
    Programmi/script, qunto gli sarà
    costata la trosformazione?

    E la standardizzazione ci saluta.

    Se qualcuno se lo domandasse, è ovvio
    che parteggio per MS, ma non voglio fare di
    quesyo post un campo dove discutere cosa
    è meglio, ma solo esporre delle
    semplici considerazioni sugli eventi.

    DaniloDa come scrivi non mi sembra una delle solite trollate, per questo vorrei sapere cosa ne pensi di una situazione di monopolio in un campo oggi così importante come quello dell'informatica.Se, ad esempio, ci fosse al mondo una casa che produce il 90 e passa per cento delle automobili del pianeta non pensi che questo sarebbe deleterio per tutti noi? Oltre che sarebbe pericoloso dare a questa casa un potere un po troppo grande.A volte viene ribattuto il fatto che se sparisse Windows (cosa a mio avviso molto poco probabile), Linux prenderebbe la sua posizione monopolistica, ma questo è detto da chi vede quest'ultimo con preconcetto e lo equipara ad una realtà che ci ha accompagnato per molto tempo. In realtà Linux è un kernel, è vero che oggi lo definiamo come un SO, però la realtà è che c'è una moltitudine di aziende che, a oggi, si uniscono per finanziare chi sviluppa questo kernel ( http://www.osdl.org/ ), poi lo stesso viene preso e viene implementato in vari modi, così le stesse aziende si ritrovano sul mercato a farsi concorrenza l'una con l'altra, e questo è un bene per tutti noi, perchè se Novel ti fa girare le scatole, ti rivolgi a IBM, oppure a Sun, o ad altre, o ancora ad una realtà anche più piccola che però ti da dei servizi migliori. Questa è concorrenza e il libero mercato, o no? ;)Il prezzo a cui la PA comprerà l'assistenza? Ma a quello di chi proporrà un maggior rapporto prezzo-qualità ovviamente, a tutto beneficio dei contribuenti, con MS l'assistenza da chi potrebbe comprarla? Vediamo un po... da MS, oppure potrebbe optare per Microsoft, però c'è anche un'azienda di Redmond mi pare... :DGli standard di mercato, come fai a dire che si perderanno? Mi sembra che la via intrapresa da molti applicativi open source, o comunque che girano su Linux, sia quella di una compatibilità che sia il più possibile vicina a questi standard, e poi guarda, sarebbe ora che questi standard venissero modificati su dei formati indipendenti da applicazioni commerciali, in modo da dare ad ogniuno la possibilità di visualizzare ad esempio un documento di una PA senza dover sottostare al dover per forza aquistare il software da "un'unica azienda" che lo fa pagare quanto più gli aggrada e senza essere costretto a diventare un... "delinquente"!E sì, perchè se usi un software copiato sei comunque un ladro, sei una persona che sta rubando il frutto del lavoro di qualcun'altro, e non "un furbo" come spesso abbiamo l'abitudine di definire in Italia chi compie tale gesti. O meglio, la cosa era comprensibile quando non c'erano alternative e magari uno studente già tirato con i soldi era obbligato a copiarsi office per visualizzare gli standard di cui parli senza tirare fuori dei soldi che purtroppo non aveva, ma da quando esistono delle alternative che hanno un costo molto minore, chi compie un tale atto è sicuramente una persona deprecabile, come ho detto, un ladro. Saluti :)Gigi
    • Anonimo scrive:
      Re: La verità
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Il Governo francese, è uno dei

      maggiori clienti di Novell in Europa,
      ed al

      mondo.



      E' ovvio che ora che Netware è in

      pieno declino, la Francia debba seguire

      altre strade.



      Non a caso proprio nell'articolo si
      parla di

      Novell/Suse....



      Tangenti???



      Per alcune cose, Linux può anche

      funzionare negli uffici francesi, ma a
      quale

      prezzo compreranno l'assistenza.



      Quando x ogni minima operazione si

      troveranno a costruirsi ad Hoc n alla z

      Programmi/script, qunto gli sarà

      costata la trosformazione?



      E la standardizzazione ci saluta.



      Se qualcuno se lo domandasse, è
      ovvio

      che parteggio per MS, ma non voglio
      fare di

      quesyo post un campo dove discutere cosa

      è meglio, ma solo esporre delle

      semplici considerazioni sugli eventi.



      Danilo

      Da come scrivi non mi sembra una delle
      solite trollate, per questo vorrei sapere
      cosa ne pensi di una situazione di monopolio
      in un campo oggi così importante come
      quello dell'informatica.
      Se, ad esempio, ci fosse al mondo una casa
      che produce il 90 e passa per cento delle
      automobili del pianeta non pensi che questo
      sarebbe deleterio per tutti noi? Oltre che
      sarebbe pericoloso dare a questa casa un
      potere un po troppo grande.

      A volte viene ribattuto il fatto che se
      sparisse Windows (cosa a mio avviso molto
      poco probabile), Linux prenderebbe la sua
      posizione monopolistica, ma questo è
      detto da chi vede quest'ultimo con
      preconcetto e lo equipara ad una
      realtà che ci ha accompagnato per
      molto tempo. In realtà Linux è
      un kernel, è vero che oggi lo
      definiamo come un SO, però la
      realtà è che c'è una
      moltitudine di aziende che, a oggi, si
      uniscono per finanziare chi sviluppa questo
      kernel ( www.osdl.org/ ), poi lo stesso
      viene preso e viene implementato in vari
      modi, così le stesse aziende si
      ritrovano sul mercato a farsi concorrenza
      l'una con l'altra, e questo è un bene
      per tutti noi, perchè se Novel ti fa
      girare le scatole, ti rivolgi a IBM, oppure
      a Sun, o ad altre, o ancora ad una
      realtà anche più piccola che
      però ti da dei servizi migliori.
      Questa è concorrenza e il libero
      mercato, o no? ;)

      Il prezzo a cui la PA comprerà
      l'assistenza? Ma a quello di chi
      proporrà un maggior rapporto
      prezzo-qualità ovviamente, a tutto
      beneficio dei contribuenti, con MS
      l'assistenza da chi potrebbe comprarla?
      Vediamo un po... da MS, oppure potrebbe
      optare per Microsoft, però c'è
      anche un'azienda di Redmond mi pare... :D

      Gli standard di mercato, come fai a dire che
      si perderanno? Mi sembra che la via
      intrapresa da molti applicativi open source,
      o comunque che girano su Linux, sia quella
      di una compatibilità che sia il
      più possibile vicina a questi
      standard, e poi guarda, sarebbe ora che
      questi standard venissero modificati su dei
      formati indipendenti da applicazioni
      commerciali, in modo da dare ad ogniuno la
      possibilità di visualizzare ad
      esempio un documento di una PA senza dover
      sottostare al dover per forza aquistare il
      software da "un'unica azienda" che lo fa
      pagare quanto più gli aggrada e senza
      essere costretto a diventare un...
      "delinquente"!

      E sì, perchè se usi un
      software copiato sei comunque un ladro, sei
      una persona che sta rubando il frutto del
      lavoro di qualcun'altro, e non "un furbo"
      come spesso abbiamo l'abitudine di definire
      in Italia chi compie tale gesti. O meglio,
      la cosa era comprensibile quando non c'erano
      alternative e magari uno studente già
      tirato con i soldi era obbligato a copiarsi
      office per visualizzare gli standard di cui
      parli senza tirare fuori dei soldi che
      purtroppo non aveva, ma da quando esistono
      delle alternative che hanno un costo molto
      minore, chi compie un tale atto è
      sicuramente una persona deprecabile, come ho
      detto, un ladro.

      Saluti :)
      Gigi
      Giustissimo. Io infatto uso OpenOffice perchè non ho ? 600 per un Office Pro per aprire saltuariamente dei .doc .xls .ppt .mdb. Purtroppo, i file access mi sono preclusi ma al momento non non posso farci niente. Access da solo non lo vendono e comprare Office solo per Access è follia. Se fosse uno standard libero e qualcuno avesse fatto un programma per gestirli sarebbe molto meglio. Lo so che ci sono altri DB, ma se mi danno un .mdb da gestire io che faccio?Tornando sugli standard, se io avessi Access 2000 e mi dessero un file salvato nativamente con Access 2002/2003 (non salvato in formato compatibile coi precedenti Access), Io potrei aprirlo?
  • Anonimo scrive:
    Re: La verità
    Tangenti?Standardizzazione?Ma senti le tue parole quando parli?Non mi pare di aver mai sentito di aziende che operano nell'open source accusate di tangenti e MS?Normalmente i software open source usano standard VERI per funzionare e MS?
  • Anonimo scrive:
    La verità
    Il Governo francese, è uno dei maggiori clienti di Novell in Europa, ed al mondo.E' ovvio che ora che Netware è in pieno declino, la Francia debba seguire altre strade.Non a caso proprio nell'articolo si parla di Novell/Suse....Tangenti???Per alcune cose, Linux può anche funzionare negli uffici francesi, ma a quale prezzo compreranno l'assistenza.Quando x ogni minima operazione si troveranno a costruirsi ad Hoc n alla z Programmi/script, qunto gli sarà costata la trosformazione?E la standardizzazione ci saluta.Se qualcuno se lo domandasse, è ovvio che parteggio per MS, ma non voglio fare di quesyo post un campo dove discutere cosa è meglio, ma solo esporre delle semplici considerazioni sugli eventi.Danilo
  • Anonimo scrive:
    Re: Open source != gratis
    Certo. Vallo a dire a Tremonti, che per la modica cifra di 30 min di euro ha la possibilita' di rovistare nel codice... ti ripondera' "non ne vedo l'ora".
    • Anonimo scrive:
      Re: Open source != gratis
      - Scritto da: Anonimo

      Certo. Vallo a dire a Tremonti, che per la
      modica cifra di 30 min di euro ha la
      possibilita' di rovistare nel codice... ti
      ripondera' "non ne vedo l'ora".Bellissimo. Questo commento è il paradigma dell'ottusità.Il concetto di "investimento" sfugge completamente a questo povero individuo.Prospero
  • FDG scrive:
    Re: Open source != gratis
    - Scritto da: Anonimo
    Il vantaggio per le PA nell'utilizzo di
    software open source non è
    necessariemente di carattere economico,
    bensì la possibiltà di
    verificare i sorgenti delle applicazioni...Beh, in questo caso ci sono anche vantaggi a lungo termine sui costi delle licenze.
  • Anonimo scrive:
    Open source != gratis
    licenza GPL"When we speak of free software, we are referring to freedom, not price. Our General Public Licenses are designed to make sure that you have the freedom to distribute copies of free software (and charge for this service if you wish), that you receive source code or can get it if you want it, that you can change the software or use pieces of it in new free programs; and that you know you can do these things."Il vantaggio per le PA nell'utilizzo di software open source non è necessariemente di carattere economico, bensì la possibiltà di verificare i sorgenti delle applicazioni che utilizzeranno e la possibiltà di modificarli a loro piacimento,verificare la presenza di backdoor ecc.http://www.gnu.org/copyleft/gpl.htmlhttp://www.opensource.org/(win)(linux)(apple)
  • Anonimo scrive:
    Citrix rulez...
    come da titolo, stiamo andando verso un mondo di citrix...
    • Anonimo scrive:
      Re: Citrix rulez...
      - Scritto da: Anonimo
      come da titolo, stiamo andando verso un
      mondo di citrix...???
      • Anonimo scrive:
        Re: Citrix rulez...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        come da titolo, stiamo andando verso un

        mondo di citrix...


        ???Citrix è un ottimo sistema di lavoro, permette un facilissimo deploy delle applicazioni e, soprattuto, è basato su Linux ed è Open Source (oltre ad essere gratuito)Quindi, ora e sempre forza Citrix
        • Anonimo scrive:
          Re: Citrix rulez...

          Citrix è un ottimo sistema di lavoro,
          permette un facilissimo deploy delle
          applicazioni e, soprattuto, è basato
          su Linux ed è Open Source (oltre ad
          essere gratuito)

          Quindi, ora e sempre forza CitrixAFAIK citrix metaframe e' CLOSED ed e' molto molto costoso.Se non altro e' multipiattaforma, e il CLIENT e' gratuito.Ma alla fine serve solo se usi windows lato server... se gia' sei su linux che te ne fai di citrix??Terminali XWindow, tutto il disco montato in NFS, niente hard disk, nessuna parte in movimento, solo il terminale stupido, tastiera, mouse e monitor. Tempo di vita stimato: 10 anni.Fine degli upgrade e dei guasti sui client.Ciao, Renato
          • Anonimo scrive:
            Re: Citrix rulez...

            Terminali XWindow, tutto il disco montato in
            NFS, niente hard disk, nessuna parte in
            movimento, solo il terminale stupido,
            tastiera, mouse e monitor. Tempo di vita
            stimato: 10 anni.
            Fine degli upgrade e dei guasti sui client.
            Ciao, RenatoOppure (soluzione simile), terminal server linux e terminali diskless. www.ltsp.orgCiao
        • lunix scrive:
          Re: Citrix rulez...
          è basato
          su Linux ed è Open Source (oltre ad
          essere gratuito)

          Quindi, ora e sempre forza CitrixNon sei altro che un (troll)
  • Anonimo scrive:
    Linzozz è come l' erbavoglio
    " problema più grosso sembra essere di natura finanziaria. La transizione verso il software open source richiederà infatti un investimento di quasi 30 milioni di euro, dieci in più della somma proposta da Microsoft per l'aggiornamento dei sistemi a nuove versioni dei propri software. I costi della transizione sono soprattutto legati, secondo un rapporto pubblicato dal giornale tedesco Computerwoche, dalla necessità di testare la stabilità e l'affidabilità del software, verificare la compatibilità della nuova piattaforma con la vecchia, formare il personale, riprogettare diversi componenti software."Pensate ancora che l' Open Source sia conveniente? Lasciamo i giocattoli ai bambini
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio
      ah ah ah che trolletto di quarta categoria.....non hai neanche menzionato che con 20mln di euro (ovvero 10 in meno) Microzozz aveva proposto un semplice upgrade..... e con longhorn alle porte (un paio di anni)... alé altri milioni che volano....e ricordati che i 20mln che hanno offerto sono frutto di un tira e molla sul prezzo esasperante!!! della serie che si sono calati le braghe per arrivare a quella cifra!su su torna nel box con le paperelle dalla chicco....
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo
        ah ah ah che trolletto di quarta
        categoria.....

        non hai neanche menzionato che con 20mln di
        euro (ovvero 10 in meno) Microzozz aveva
        proposto un semplice upgrade..... e con
        longhorn alle porte (un paio di anni)...
        alé altri milioni che volano....

        e ricordati che i 20mln che hanno offerto
        sono frutto di un tira e molla sul prezzo
        esasperante!!! della serie che si sono
        calati le braghe per arrivare a quella
        cifra!

        su su torna nel box con le paperelle dalla
        chicco....bla, bla, bla :-D
        • Anonimo scrive:
          Re: Linzozz è come l' erbavoglio


          su su torna nel box con le paperelle
          dalla

          chicco....


          bla, bla, bla :Dha cominciato a parlare!!!! che emozione!!! e magari fra poco spunteranno i primi dentini....:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Linzozz è come l' erbavoglio
            - Scritto da: Anonimo
            ha cominciato a parlare!!!! che emozione!!!

            e magari fra poco spunteranno i primi
            dentini....:)e quando cercherà di dire mamma o papà..farà...maaaaicrosoft...biiilllghey....(uhm..mi sa che i suoni cr e ft saranno difficili da imparare..ma sicuramente con qualche chippetto winxp based da impiantargli in testa forse ce la farà:D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio

      di natura finanziaria. La transizione verso
      il software open source richiederà
      infatti un investimento di quasi 30 milioni
      di euro, Meno male che l'open source doveva essere gratuito...rotflSenza contare che poi non hai assistenza...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo

        Meno male che l'open source doveva essere
        gratuito...

        rotfl

        Senza contare che poi non hai assistenza...Infatti! E' bello sognare. Poi bisogna fare i conti con la cruda realtà........ :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo
        Meno male che l'open source doveva essere
        gratuito...

        rotfl

        Senza contare che poi non hai assistenza...Non è detto cheOpen source = Gratuitodipende dalla licenza.La parola Free non significa necessariamente gratuito, ma la possibiltà di visionare/modificare i sorgenti di una applicazione. Alcune licenze obbligano i produttori a rilasciare i sorgenti, ma possono chiedere un compenso remunerativo per il rilascio di codesti sorci.per il resto ....(troll)(troll)(troll) (linux)(linux) (win)(win)(win) (apple) (troll) (troll) (linux) (linux) (win) (win) (apple) (troll) (troll) (linux)(linux) (win) (win) (apple) (troll) (troll) (linux) (linux) (win)(win)(win) (apple)(apple)(apple) (troll)(troll)(troll)(linux) (win) (apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linzozz è come l' erbavoglio
          Pagare per pagare uno si tiene Windows, che quanto meno hai una ditta alle spalle che ti assiste, e ha gli applicativi migliori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linzozz è come l' erbavoglio
            - Scritto da: Anonimo
            Pagare per pagare uno si tiene Windows, che
            quanto meno hai una ditta alle spalle che ti
            assiste, e ha gli applicativi migliori.novell e ibm cosa sono? torte gelato?
          • Shu scrive:
            Re: Linzozz è come l' erbavoglio
            - Scritto da: Anonimo
            Pagare per pagare uno si tiene Windows, che
            quanto meno hai una ditta alle spalle che ti
            assiste, e ha gli applicativi migliori.Hai detto bene: UNA ditta. Se quella ti dice di no e` no.Se IBM ti dice di no con Linux, ce ne sono altre mille mila che ti possono dire di si`.Poi pero` il tuo ragionamento scade quando dici che ha gli applicativi migliori...
          • lele2 scrive:
            Re: Linzozz è come l' erbavoglio
            - Scritto da: Anonimo
            Pagare per pagare uno si tiene Windows, che
            quanto meno hai una ditta alle spalle che ti
            assiste, e ha gli applicativi migliori.e il fattore liberta' dove la mettiquesta vale piu' del prezzoGPL=liberta'microsoft= tutti i diritti riservati
        • Anonimo scrive:
          Re: Linzozz è come l' erbavoglio
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Meno male che l'open source doveva
          essere

          gratuito...



          rotfl



          Senza contare che poi non hai
          assistenza...

          Non è detto che
          Open source = Gratuito
          dipende dalla licenza.

          La parola Free non significa necessariamente
          gratuito, ma la possibiltà di
          visionare/modificare i sorgenti di una
          applicazione. Alcune licenze obbligano i
          produttori a rilasciare i sorgenti, ma
          possono chiedere un compenso remunerativo
          per il rilascio di codesti sorci.

          per il resto ....

          (troll)(troll)(troll)   (linux
              
          (troll)      &n
              
          (troll)      &n
              
          (troll)      &n

          (linux) (win) (apple)una sola parola: NERD!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio

        Meno male che l'open source doveva essere
        gratuito...Faccio un appello accorato alle persone che conoscono questo individuo.....accorrete a casa sua e reinserite la spina del cervello!!! sembra proprio che abbia smesso di funzionare!!!:)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linzozz è come l' erbavoglio
          - Scritto da: Anonimo


          Meno male che l'open source doveva
          essere

          gratuito...

          Faccio un appello accorato alle persone che
          conoscono questo individuo.....

          accorrete a casa sua e reinserite la spina
          del cervello!!! sembra proprio che abbia
          smesso di funzionare!!!:)(troll)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo

        di natura finanziaria. La transizione
        verso

        il software open source
        richiederà

        infatti un investimento di quasi 30
        milioni

        di euro,

        Meno male che l'open source doveva essere
        gratuito...

        rotfl

        Senza contare che poi non hai assistenza...Trollata di infima categoria ...1) nessuno ha mai detto che open source = gratis2) l'assistenza c'è (ed in questo caso è della SuSE).Prospero
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Pensate ancora che l' Open Source sia

        conveniente? Lasciamo i giocattoli ai

        bambini

        (troll)(troll)(troll)   (linux
            
        (troll)      &n
            
        (troll)      &n
            
        (troll)      &n

        (linux) (win) (apple)ROTFL :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio
      - Scritto da: Anonimo....
      Pensate ancora che l' Open Source sia
      conveniente? Lasciamo i giocattoli ai
      bambiniE' proprio per questo che si vuole passare a Linux: per lasciare il giocattolo......
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo

        E' proprio per questo che si vuole passare a
        Linux: per lasciare il giocattolo......(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linzozz è come l' erbavoglio
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          E' proprio per questo che si vuole
          passare a

          Linux: per lasciare il giocattolo......

          (troll)É da un po' di tempo che questi che mettono solo il simbolino di (troll) e nient'altro mi fanno morire dal ridere!!!Troppo facile quotare e mettere (troll) !Dai dai riprovaci magari usando due o tre cellule celebrali in piú stavolta....
          • Anonimo scrive:
            Re: Linzozz è come l' erbavoglio
            - Scritto da: Anonimo

            é da un po' di tempo che questi che
            mettono solo il simbolino di (troll) e
            nient'altro mi fanno morire dal ridere!!!

            Troppo facile quotare e mettere (troll) !

            Dai dai riprovaci magari usando due o tre
            cellule celebrali in piú stavolta....Semplicemente non c'e' niente da commentare. Sono post talmente ridicoli che l' unico commento è proprio il "(troll)". Sono solo provocazioni, fud, ecc. da parte di Linari agguerriti o da winari sucubi di Bill gates.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio

      formare il personale, riprogettare diversiPer favore spiegatemi una volta per tutte che formazione ci vuole per usare KDE o Gnome con OpenOffice e Evolution.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linzozz è come l' erbavoglio
        - Scritto da: Anonimo

        formare il personale, riprogettare
        diversi

        Per favore spiegatemi una volta per tutte
        che formazione ci vuole per usare KDE o
        Gnome con OpenOffice e Evolution....è quello che continuo a chiedermi anch'io! Sembra che l'impiegata cicciona della posta (citata in un'altro thread) con Windows gli basti cliccare su due icone e con Linux invece... debba saper ricompilare il kernel!!!!Forse c'è un po di gente che non sa che anche Linux usa le interfacce grafiche con tanto di menu ed icone!!!Probabilmente quell'impiegata, se gli metti davanti una postazione con Linux, KDE e OpenOffice (o StarOffice), manco si accorge che quello non è più Windows!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio
      - Scritto da: Anonimo
      Pensate ancora che l' Open Source sia
      conveniente? Lasciamo i giocattoli ai
      bambini(troll)(troll)(troll) (linux)(linux) (win)(win)(win) (apple) (troll) (troll) (linux) (linux) (win) (win) (apple) (troll) (troll) (linux)(linux) (win) (win) (apple) (troll) (troll) (linux) (linux) (win)(win)(win) (apple)(apple)(apple) (troll)(troll)(troll)(linux) (win) (apple)
    • lele2 scrive:
      Re: Linzozz è come l' erbavoglio
      - Scritto da: Anonimo
      " problema più grosso sembra essere
      di natura finanziaria. La transizione verso
      il software open source richiederà
      infatti un investimento di quasi 30 milioni
      di euro, dieci in più della somma
      proposta da Microsoft per l'aggiornamento
      dei sistemi a nuove versioni dei propri
      software.

      I costi della transizione sono soprattutto
      legati, secondo un rapporto pubblicato dal
      giornale tedesco Computerwoche, dalla
      necessità di testare la
      stabilità e l'affidabilità del
      software, verificare la compatibilità
      della nuova piattaforma con la vecchia,
      formare il personale, riprogettare diversi
      componenti software."

      Pensate ancora che l' Open Source sia
      conveniente? Lasciamo i giocattoli ai
      bambinicerto la transizione non e' indolore e senza costi specialmente nel breve periodo, ma poi il risparmio c'ementre il guadagno immediato e' di non essere legati al solito monopolistail che fa la vera differenzae come se io ti vendo una licenza per guidare la mia macchina, a te do un paio di chiavi che ti limitano nel suo utilizzoalcuni governi cominciano a capire che non si puo' basare la sua infrastuura informatica senza averne le chiaviper quanto riguarda il personale non cambia nientele spede per l'istruzione ci sono comunque anche dall'altra parte
  • Anonimo scrive:
    W mandrake...
    ... io uso slackware, ieri ,dopo tanto tempo che non la usavo più , ho installato mandrake 9.1 (in dual boot con la slack), devo dire che sono rimasto piacevolmente sorpreso delle sue buone caratteristiche e dalle migliorie rispetto all'ultima versione che ho usato (8.1), W i francesi, W mandrake Linux !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: W mandrake...
      Per caso sai se esitono per linux programmi per:- editing video DV (livello hobby) - CAD 2D (tipo autocad lite)Grazie(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: W mandrake...
        - Scritto da: Anonimo
        Per caso sai se esitono per linux programmi
        per:
        - editing video DV (livello hobby) Kino, Cinelerra
        - CAD 2D (tipo autocad lite)Mi pare qcad (anche 3d), ma ce ne sono di sicuro altri, non so quanto ti serva professionale. Poi ce ne sono di SUPER professionali che costano un pozzo di soldi.Ciao, Renato
      • Anonimo scrive:
        Re: W mandrake...
        - Scritto da: Anonimo
        Per caso sai se esitono per linux programmi
        per:
        - CAD 2D (tipo autocad lite)
        A costo contenuto (fino a 100?) puoi trovare:http://www.linuxcad.comhttp://www.ribbonsoft.com/qcad.html
        Grazie
        (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: W mandrake...
      - Scritto da: Anonimo
      ... io uso slackware, ieri ,dopo tanto tempo
      che non la usavo più , ho installato
      mandrake 9.1 (in dual boot con la slack),
      devo dire che sono rimasto piacevolmente
      sorpreso delle sue buone caratteristiche e
      dalle migliorie rispetto all'ultima versione
      che ho usato (8.1), W i francesi, W mandrake
      Linux !!!(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: W mandrake...
      sono perfettamente d'accordoio ho acquistato pure un Powerpack 9.1 un annetto fa quando erano in crisi economica, vabbè non è molto(se non ricordo male ho speso 70 euro in tutto) ma a mio parere se lo meritano
      • Anonimo scrive:
        Re: W mandrake...

        io ho acquistato pure un Powerpack 9.1 un
        annetto fa quando erano in crisi economica,
        vabbè non è molto(se non
        ricordo male ho speso 70 euro in tutto) ma a
        mio parere se lo meritanoHai fatto benissimo. Un'azienda molto coraggiosa. Anche se il loro linux non è il migliore, per ME almeno. Meritano di essere incoraggiati. Lavorano cmq bene.Marco
    • Anonimo scrive:
      mandrake mi ha quasi rotto il masterizza
      tore ....................................................................Quindi meglio usare altre distro, tra cui l'italiana knopILS 0.5 (http://knopils.linux.it).
      • Anonimo scrive:
        Re: mandrake mi ha quasi rotto il master
        - Scritto da: Anonimo
        tore
        .............................................
        Quindi meglio usare altre distro, tra cui
        l'italiana knopILS 0.5
        (knopils.linux.it).'nzomma, mi puzza di bufala, visto che gli unici LG fallati erano i LETTORI e non i masterizzatori e/o i DVD...Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    I francesi?
    Quelli del minitel?Quelli dell'ordinateur?Quelli che hanno tradotto *ogni* termine informatico, compreso file, e-mail etc.?Quelli che hanno creato un IDE in cui if... then diventa si... alor???Ma quelli di informatica non capiscono un'acca!
    • Anonimo scrive:
      Re: I francesi?
      Concordo.E' per questo che hanno Windows sul 98% dei desktop.Nota:questi termini traditi sono nella versione francese di Windows, non credo che sia così per Linux ... e anche se lo fosse in ogni distribuzione c'è sempre la lingua inglese selezionabile... non è come Windows in cui per cambiare lingua devi possedere il CD apposito per quella lingua... un incubo
    • Anonimo scrive:
      Re: I francesi?
      Scusate.. ma dove sta scritto che per imparare l'inglese bisogna eliminare l'itagliano (vedi desktop, file, link..)?Ci sono paesi bilingua dove le persone vivono abbastanza felici.. Com'è che nessuno si lamenta che il governo italiano parli di "tax day", "welfare", "roadmap", siete sicuri che i vostri nonni capiscano queste parole??Detto questo sono d'accordo a non tradurre i termini informatici e benchè il nazionalismo francese mi faccia ribrezzo, siamo forse gli unici a non tradurre "file", "forum".
      • Anonimo scrive:
        Re: I francesi?
        E' che in Italia l'inglese fa anche "figo".E poi, come ha detto Luttazzi, qui usano l'inglese come la vaselina: "Job on Demand", a sentirlo e' molto trendy, ma il significato e' un po' meno simpatico.- Scritto da: Anonimo
        Scusate.. ma dove sta scritto che per
        imparare l'inglese bisogna eliminare
        l'itagliano (vedi desktop, file, link..)?
        Ci sono paesi bilingua dove le persone
        vivono abbastanza felici.. Com'è che
        nessuno si lamenta che il governo italiano
        parli di "tax day", "welfare", "roadmap",
        siete sicuri che i vostri nonni capiscano
        queste parole??

        Detto questo sono d'accordo a non tradurre i
        termini informatici e benchè il
        nazionalismo francese mi faccia ribrezzo,
        siamo forse gli unici a non tradurre "file",
        "forum".
      • Anonimo scrive:
        Re: I francesi?
        - Scritto da: Anonimo
        Scusate.. ma dove sta scritto che per
        imparare l'inglese bisogna eliminare
        l'itagliano (vedi desktop, file, link..)?
        Ci sono paesi bilingua dove le persone
        vivono abbastanza felici.. Com'è che
        nessuno si lamenta che il governo italiano
        parli di "tax day", "welfare", "roadmap",
        siete sicuri che i vostri nonni capiscano
        queste parole??

        Detto questo sono d'accordo a non tradurre i
        termini informatici e benchè il
        nazionalismo francese mi faccia ribrezzo,
        siamo forse gli unici a non tradurre "file",
        "forum".ma forum e' latino.
        • Anonimo scrive:
          Re: I francesi?


          siamo forse gli unici a non tradurre
          "file",

          "forum".

          ma forum e' latino.ROTFLissimo :D :D :D :DMarco (uahhaahahahah!!!)
          • Anonimo scrive:
            Re: I francesi?
            si ma, il latino non centra una cippa!Allora anche media.. che però tutti dicono miidia, non è come dire "salvia" che in italiano si è sempre detto così!Forum è stato reimportato dall'inglese!!
          • Anonimo scrive:
            Re: I francesi?
            - Scritto da: Anonimo
            si ma, il latino non centra una cippa!
            Allora anche media.. che però tutti
            dicono miidia, non è come dire
            "salvia" che in italiano si è sempre
            detto così!
            Forum è stato reimportato
            dall'inglese!!L'inglese usa parole che sono o di origine celtica o di origine latina. Questa contaminazione latina è avvenuta dopo le conquiste romane che hanno lasciato traccia della loro cultura anche nella lingua. Quando senti qualche parola simile all'italiano vuol dire che è deriva dal latino, quando invece non c'entra nulla è di origine celtica.Ora sta succedendo che noi stessi pronunciamo parole latine all'inglese perché siamo culturalmente ed economicamente invasi dagli stati uniti.
        • paulatz scrive:
          Re: I francesi?
          - Scritto da: Anonimo
          ma forum e' latino.Anche computer è latino, e nike è greco...
      • Alessandrox scrive:
        OK pero'...
        - Scritto da: Anonimo
        Scusate.. ma dove sta scritto che per
        imparare l'inglese bisogna eliminare
        l'itagliano (vedi desktop, file, link..)?
        Ci sono paesi bilingua dove le persone
        vivono abbastanza felici.. Com'è che
        nessuno si lamenta che il governo italiano
        parli di "tax day", "welfare", "roadmap",
        siete sicuri che i vostri nonni capiscano
        queste parole??
        Detto questo sono d'accordo a non tradurre i
        termini informatici e benchè il
        nazionalismo francese mi faccia ribrezzo,
        siamo forse gli unici a non tradurre "file",
        "forum".Intanto forum e' Latino e quindi non abbiamo nessuna necissita' di tradurlo;io credo pero' che quando un termine e' altrettanto "potente" nella nostra lingua , quesa sia da preferire, esempio: SETTING vs IMPOSTAZIONI...molti dicono settaggio settare....ma viene altrettanto bene impostazione, impostare...perche' sbarazzarcene?
    • Anonimo scrive:
      Re: I francesi?
      - Scritto da: Anonimo
      Quelli del minitel?
      Quelli dell'ordinateur?
      Quelli che hanno tradotto *ogni* termine
      informatico, compreso file, e-mail etc.?
      Quelli che hanno creato un IDE in cui if...
      then diventa si... alor???
      Ma quelli di informatica non capiscono
      un'acca!E' vero, l'hanno solo inventata.
    • Anonimo scrive:
      Re: I francesi?
      - Scritto da: Anonimo
      Quelli del minitel?
      Quelli dell'ordinateur?
      Quelli che hanno tradotto *ogni* termine
      informatico, compreso file, e-mail etc.?
      Quelli che hanno creato un IDE in cui if...
      then diventa si... alor???
      Ma quelli di informatica non capiscono
      un'acca! lo fanno in tutti i campi dello scibile umano,non solo informatica.Ti sei dimenticato: logiciel (spero si scriva cosi'), disc dure (altrettanto)
      • Anonimo scrive:
        [OT] Re: I francesi?
        - Scritto da: Anonimo
        lo fanno in tutti i campi dello scibile
        umano,
        non solo informatica.

        Ti sei dimenticato: logiciel (spero si
        scriva cosi'),

        disc dure (altrettanto)Molte altre nazioni non hanno termini inglesi, io so di certo che i giapponesi usano un sacco di termini americani che sono stati modificati in modo da essere giapponesi.Uno di lingua inglese non li riconosce di certo ma sono derivati dall'inglese molti termini. Non me ne ricordo neppure uno ho solo presente pokemon, dove la t è tagliata e pure "ster", hanno preso quello che si può fare con il loro alfabeto: po-ke-mo-n.Per esempio il mio nome suona come: sa-n-do-ro :)
  • Anonimo scrive:
    Open Source su M A C
    Considerate anche questa opportunita'! L'OS e' commerciale con tutti i vantaggi che ne conseguono (scarico tasse, assistenza ecc..) ma e' basato su unix quindi e' stabile, supporta Xwindow in modo nativo e quindi il 99% dei programmi per linux, ha un emulatore sw che fa girare linux, beos e xp in finestra, nativamente ha tutto il software che serve (office,suite macromedia, maya, quark, sw adobe ecc..) , e' il sogno del programmatore avendo integrato java .1.4.2 e un kit di sviluppo (quasi) rad con gcc e quindi c/c++/objc , naturalmente perl e' compreso linux non e' male (e ci lavoro come server) ma osx e' il top come desktop e avete anche il vantaggio di non avere a che fare con le porcherie x86 (memoria segmentata, modo protetto/reale ecc..), inoltre MAI e poi MAI la apple umiliera' l'intelligenza dell'utente mettendo un albero di natale nel case o un faro con luce stroboscopica :) (apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source su M A C
      Ti ricordo che Apple aveva a suo tempo condotto una battaglia per brevettare l'interfaccia grafica, come se qualcuno brevettasse la disposizione dei tasti su un telefono (oddio, magari l'hanno anche fatto ;))Penso che NESSUNA softwarehouse (Micro$oft, Apple, Suse) sia filantropa. Sta agli utenti, con le loro pressioni, indirizzarle sulla strada giusta.Ben venga Linux.
      linux non e' male (e ci lavoro come server)
      ma osx e' il top come desktop e avete anche
      il vantaggio di non avere a che fare con le
      porcherie x86 (memoria segmentata, modo
      protetto/reale ecc..), inoltre MAI e poi MAI
      la apple umiliera' l'intelligenza
      dell'utente mettendo un albero di natale nel
      case o un faro con luce stroboscopica
      :)   

      (apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source su M A C
        - Scritto da: Anonimo
        Ti ricordo che Apple aveva a suo tempo
        condotto una battaglia per brevettare
        l'interfaccia graficasolo dopo che m$ l'aveva copiata di netto e cmq entrambi avevano copiato da xerox.. da allora ne e' passata d'acqua sotto i ponti.. e tutte le ultime reali innovazioni apple non sono soggette ad alcun brevetto es expose http://www.winexpose.comes i meccanismi di sharing della memoria che ha ceduto a sun e sono inglobati nel jdk1.5
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source su M A C
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ti ricordo che Apple aveva a suo tempo

          condotto una battaglia per brevettare

          l'interfaccia grafica

          solo dopo che m$ l'aveva copiata di netto e
          cmq entrambi avevano copiato da xerox..
          da allora ne e' passata d'acqua sotto i
          ponti.. e tutte le ultime reali innovazioni
          apple non sono soggette ad alcun brevetto es
          expose
          www.winexpose.com
          es i meccanismi di sharing della memoria che
          ha ceduto a sun e sono inglobati nel jdk1.5veramente tutte le innovazioni di Apple sono soggette a brevetti...vedi il caso di questo winexpose che ha dovuto cambiare nome...http://www.winplosion.com/:)
          • FDG scrive:
            Re: Open Source su M A C
            - Scritto da: Anonimo
            veramente tutte le innovazioni di Apple sono
            soggette a brevetti...vedi il caso di questo
            winexpose che ha dovuto cambiare nome...
            www.winplosion.com/Premesso che confondi brevetto e marchio, mi viene in mente una certa causa circa una distro linux che si chiama Lindows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source su M A C

            veramente tutte le innovazioni di Apple sono
            soggette a brevetti...vedi il caso di questo
            winexpose che ha dovuto cambiare nome...
            www.winplosion.com/non sai nemmeno qual'e' la differenza tra brevetto e marchio e ti permetti di commentare una notivia su PI? ROTFL
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source su M A C
      (apple)(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source su M A C
      Non parlare di gcc per macosx ...diavolo fa devvero schifo... mamma mia l'hanno snobbato fino all'altro ieri e le ottimizzazioni sono ancora all'età della pietra....se provi a fare un codice per ggc sotto intel va che e' una scheggia sotto powerpc muori dal ridere....e ovviamente visto che il 90 percento dei programmi X-open sono stati scritti e vengono ricompilati con il gcc .....ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source su M A C
        - Scritto da: Anonimo

        Non parlare di gcc per macosx ...
        se provi a fare un codice per ggc sotto
        intel va che e' una scheggia sotto powerpc
        muori dal ridere.... ROTFL e questo (troll) da dove salta fuori? se uno non sa leggere il manuale..http://mail-index.netbsd.org/port-macppc/2001/07/10/0032.html ciao ciao troll (apple)
    • FDG scrive:
      Re: Open Source su M A C
      - Scritto da: Anonimo
      linux non e' male...
      ma osx e' il top come desktop...Verissimo. Purtroppo però non penso che si vogliano liberare di Microsoft per buttarsi tra le braccia di Apple.
  • Anonimo scrive:
    Differenza di 10MEur
    Ma quando era stata data la notizia di Monaco l'avevate letta?Microsoft, pur di non farsi scappare il cliente e "perdere" con linux (parole loro) mando' Ballmer in persona a proporre degli sconti INCREDIBILI, riuscendo al terzo ribasso a scendere sotto l'offerta di IBM+SuSE.La differenza era proprio di una decina di milioni di euro, non bruscolini... sono tutti costi gia' previsti quelli di cui si sta parlando.La municipalita' di Monaco di Baviera delibero' che il problema era strategico, non puramente economico. Anche se avrebbero speso di piu' per lo switch (il che e' naturale, se devi mollare un sistema iperproprietario che tenta attivamente di incatenarti) i risparmi si sarebbero visti nel medio e lungo periodo.Meditate gente!Ciao, Renato
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )
      Un upgrade WinAnnoY -
      WinAnnoY+1 E' una spesa corrente.La formazione dei dipendenti, l'installazione di sw con licenza open source ETERNA e' una spesa in conto capitale.Lo capisce anche un bambino se glielo spieghi.A Monaco le priorita' sono l'interesse della comunita' nel medio - lungo periodo. Altrove sono meno lungimiranti, meno informati, forse meno onesti intelettualmente e politicamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )
        - Scritto da: Anonimo
        Un upgrade WinAnnoY -
        WinAnnoY+1 E' una
        spesa corrente.
        La formazione dei dipendenti,
        l'installazione di sw con licenza open
        source ETERNA e' una spesa in conto
        capitale.Beh, ci saranno sempre costi di upgrade, testing, implementazione, deploy... e' anche vero pero' che non avrai la mano forzata da piani di upgrade coatto, e che con una struttura ben pensata con linux puoi gestire il deploy/update/upgrade di centinaia di macchine in pochi minuti.Quello che costera' casomai sara' lo stipendio del (degli) amministratori di sistema, ma tanto gia' oggi di sicuro pagano fior di stipendi per rifare pc con XP schiantato, per pulire virus, per perdere tempo a togliere spyware, per installare A MANO software fatto con le natiche... ne so qualcosa, lo faccio di lavoro!Chi non vede da dove possano venire questi risparmi di soldi e tempo nel deploy si documenti un po' su apt, yum e pure redcarpet... con tutti e tre questi sistemi si puo' ridurre la distribuzione di un upgrade a pochi minuti.
        Altrove sono meno lungimiranti, meno
        informati, forse meno onesti
        intelettualmente e politicamente.Gia'... altrove Bill viene ricevuto con gli onori di un capo di stato e fatto parlare al senato... indovina dove?Ciao, Renato
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Un upgrade WinAnnoY -
          WinAnnoY+1
          E' una

          spesa corrente.

          La formazione dei dipendenti,

          l'installazione di sw con licenza open

          source ETERNA e' una spesa in conto

          capitale.

          Beh, ci saranno sempre costi di upgrade,
          testing, implementazione, deploy... e' anche
          vero pero' che non avrai la mano forzata da
          piani di upgrade coatto, e che con una
          struttura ben pensata con linux puoi gestire
          il deploy/update/upgrade di centinaia di
          macchine in pochi minuti.

          Quello che costera' casomai sara' lo
          stipendio del (degli) amministratori di
          sistema, ma tanto gia' oggi di sicuro pagano
          fior di stipendi per rifare pc con XP
          schiantato, per pulire virus, per perdere
          tempo a togliere spyware, per installare A
          MANO software fatto con le natiche... ne so
          qualcosa, lo faccio di lavoro!

          Chi non vede da dove possano venire questi
          risparmi di soldi e tempo nel deploy si
          documenti un po' su apt, yum e pure
          redcarpet... con tutti e tre questi sistemi
          si puo' ridurre la distribuzione di un
          upgrade a pochi minuti.


          Altrove sono meno lungimiranti, meno

          informati, forse meno onesti

          intelettualmente e politicamente.

          Gia'... altrove Bill viene ricevuto con gli
          onori di un capo di stato e fatto parlare al
          senato... indovina dove?

          Ciao, Renato in quasi tutto il resto del mondo ... per ora !
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )


            Gia'... altrove Bill viene ricevuto con gli

            onori di un capo di stato e fatto parlare al

            senato... indovina dove?

            in quasi tutto il resto del mondo ... per
            ora !Beh, per fare un esempio il presidente indiano (presidente di una bella miliardata di persone) quando ha ricevuto Gates gli ha messo bene in chiaro che l'India si stava rivolgendo all'open source, e che se gli interessava continuare a fare affari col governo indiano poteva sempre rilasciare i sorgenti pure lui......una sagomaccia il presidente indiano... e ingegnere atomico, per inciso.Ciao, Renato
          • FDG scrive:
            Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )

            Scritto da: Anonimo
            ...una sagomaccia il presidente indiano... e
            ingegnere atomico, per inciso.Un mito!
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )
          , per installare A
          MANO software fatto con le natiche... ne so
          qualcosa, lo faccio di lavoro!

          Chi non vede da dove possano venire questi
          risparmi di soldi e tempo nel deploy si
          documenti un po' su apt, yum e pure
          redcarpet... con tutti e tre questi sistemi
          si puo' ridurre la distribuzione di un
          upgrade a pochi minuti.ed è meglio che cambi lavoro se non sai fare deploy automatizzati sotto win
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza di 10MEur ( Solo ??? )


            ed è meglio che cambi lavoro se non
            sai fare deploy automatizzati sotto winRacconta, quanto ti costa l'infrastruttura di Active Directory per fare tutte queste belle cose con windows?Con 14.000 client?Ho visto server Terminal Service andare giu' dopo 35-40 utenti. Lo stesso lavoro sullo stesso hardware linux lo fa comodamente con 400 utenti concorrenti.E dove li trovi tutti questi admin windows con competenze di scripting avanzato? La maggior parte non sa nemmeno dove sta di casa lo scripting... figuriamoci, sempre li' a puntacliccare in visual basic per fare cose che con python (o bash) si fanno in 10 righe.Ciao e divertiti, Renato
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza di 10MEur
      I tedeschi non sono più intelligenti o pre
    • Anonimo scrive:
      Re: Differenza di 10MEur

      Microsoft, pur di non farsi scappare il
      cliente e "perdere" con linux (parole loro)
      mando' Ballmer in persona a proporre degli
      sconti INCREDIBILI, riuscendo al terzo
      ribasso a scendere sotto l'offerta di
      IBM+SuSE.

      La differenza era proprio di una decina di
      milioni di euro, non bruscolini... sono
      tutti costi gia' previsti quelli di cui si
      sta parlando.questo potrebbe essere nel futuro un asso nella manica di MS...oggi vendono i loro prodotti a prezzi esorbitanti (es. licenza Win XP Home per 1 pc = 370 euro) quando invece potrebbero data la loro diffusione venderli ad almeno 5 volte di meno; domani quindi sotto la minaccia di linux potrebbero inziare a far scendere i prezzi proponendo un offerta migliore (economicamente) e continuare a lucrare tranquillamente...
    • lunix scrive:
      Re: Differenza di 10MEur
      I tedeschi non sono più intelligenti di noi, ma hanno qualcosa di fondamentalmente differente da noi: la precisione.Vallo a spiegare tu ad un manager tedesco che il suo importantissimo database MS SQL Server è down perchè l'os è in palla o che la rete non è cosi' protetta a causa di un mega-bug di ISA Server...Per i tedeschi la qualità è tutto, anche a detrimento del prezzo...Ci sono nazioni invece dove la cosa più importante è tirare a campare, magari spendendo poco per un'applicazione sviluppata da un cantinaro in visual basic. Pazienza se è sviluppata da cani è non saprai utilizzarla in una versione futura di Win...ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Differenza di 10MEur
        Confermo e rincaro....basta vedere le competenze degli studenti universitari in informatica...... anni luce davanti all'italia (e vabbeh sai che novitá)Ma quando sono stato a toccare con mano la situazione mi sono intristito... qui potrei essere considerato uno che se la cavicchia. Lí TUTTI sono su ottimi livellie non si parla di facoltá di informatica... semplicemente economia aziendale....un po' di depressione te la mette.... :(
        • Anonimo scrive:
          Re: Differenza di 10MEur
          - Scritto da: Anonimo
          basta vedere le competenze degli studenti
          universitari in informatica...... Informatica e basta o ingegneria informatica?
          anni luce davanti all'italia (e vabbeh sai che novitá)Questo mi giunge nuovo...gli studenti del politecnico di milano (V facoltà - ing informatica) del 4° anno, possono fare degli esami in America (University of Chicago) al posto che in italia (un po' come un'Erasmus, però in America). Lì seguono i corsi per Dottorandi (PhD) [che vengono convalidati come esami del 4° anno] e sono SEMPRE tra i migliori del corso... come lo spieghi questo?
          e non si parla di facoltá di informatica...
          semplicemente economia aziendale....ma non erano "studenti universitari in informatica" ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza di 10MEur

            ma non erano "studenti universitari in
            informatica" ???Ci siamo intesi male (forse mi sono spiegato male io) ma quando ho scritto informatica io in effetti parlavo della materia non del corso di laurea. Parlo di TUTTI gli studenti universitari.E quindi io parlavo della mia esperienza nelle facoltá di economia.Non c'é confronto! Tu dai un pc in mano a uno studente universitario di qualsiasi corso che non sia informatica e ti ritrovi un semianalfabeta (a parte eccezioni). In Germania le competenze di base sono mooooolto superiori.Non c'é confronto e non so quanto possa essere confortante che pochi geni ben figurino all'estero quando il 95% della gente laureata sa a malapena cos'é un pc.Bah....
          • Anonimo scrive:
            Re: Differenza di 10MEur
            Posso confermare dal mio punto di vista. Io ho girato un po' di uni estere (ora lavoro in un uni italiana, ancora per un annetto, poi me la risvigno) e devo dire che le differenze degli studenti x quanto riguarda le competenze informatiche sono abissali. Tra l'altro la mia è una facoltà scientifica...Qui mi sono trovato uno studente che mi ha chiesto come poteva masterizzare un cd, certo, era un po' un idiota, ma alcuni non vedono un piccì prima della tesi! Ed in teoria per lavoro uno dovrebbe quantomeno essere capace a fare i calcoli, voglio dire se non sai usare almeno matlab (o meglio, x ragioni di licenze, scilab) e sapere due cose sulla programmazione (variabili, cicli, etc. non chiedo di riscrivere un kernel linux) cosa puoi fare? E' un problema grosso, a mio avviso. Per la cultura di base devo dire che prima che ci fosse la storia "più studenti hai, più fondi ti diamo" che ha facilitato gli esami (almeno da me) rendendoli una farsa, non eravamo messi affatto male.MV
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Differenza di 10MEur
            - Scritto da: Anonimo
            E' un problema grosso, a mio avviso.Anche a mio avviso è grosso, anzi abissale.
            Per la cultura di base devo dire che prima
            che ci fosse la storia "più studenti
            hai, più fondi ti diamo" che ha
            facilitato gli esami (almeno da me)
            rendendoli una farsa, non eravamo messi
            affatto male.Secondo me il corso di laurea di 3 anni più 2 per molte facoltà ha reso l'insegnamento un ladrocinio di anni giovanili.I ragazzi non se ne rendono conto ma stanno insegnando poco e male, li stanno formando solo con nozioni veloci perché non c'è tempo di fare ragionamenti complessi.Temo che usciranno gente da 5 anni di uni pari a buoni studenti delle superiori. come dici tu hanno voluto tanta manodopera intellettuale di basso livello e la stanno formando in quantità, peccato per i migliori che non hanno più a disposizione una università degna di questo nome.
  • Anonimo scrive:
    ... ad arte
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2004/02_Febbraio/13/microsoft.shtmlPer me è stato pianificato a tavolino per mostrare al mondo parti di codice privi di spyware. Sicuramente il codice sottratto era codice "buono".Andreotti ebbe a dire: "Pensare male è peccato ma spesso ci si azzecca."Ormai siamo vaccinati e non si crede più a nulla.Il mio idolo? La Deusanio...Bau, bau!
  • Anonimo scrive:
    30 MLN di Euro !!!!!
    E meno male che Linux è ECONOMICO !!!ALLA FACCIA !!!!Si sbandiera tanto la economicità delle soluzoni Linucs e poi arrivano conti da far tremare i polsi !!! :|
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 MLN di Euro !!!!!
      Secondo me, meglio 30 M spesi in Europa che 20M spesi in USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: 30 MLN di Euro !!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me, meglio 30 M spesi in Europa che
        20M spesi in USA.Però guarda che i soldi vanno alla Microsoft francese che a tutti gli effetti è considerata un'azienda europea, infatti le tasse le paga in europa e la maggiorparte dei suoi dipendenti sono francesi.
        • Anonimo scrive:
          Re: 30 MLN di Euro !!!!!

          Però guarda che i soldi vanno alla
          Microsoft francese che a tutti gli effetti
          è considerata un'azienda europea,
          infatti le tasse le paga in europa e la
          maggiorparte dei suoi dipendenti sono
          francesi.mica basta, deve comunque portare utili alla casa madre e lo sviluppo dei programmi e le politiche tecniche e commerciali le decide la casa madre.quindia) parte dei proventi escono dalla ueb) l'area ue non ha il benchè minimo controllo tecnico e di marketing del prodotto
          • Anonimo scrive:
            Re: 30 MLN di Euro !!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Però guarda che i soldi vanno
            alla

            Microsoft francese che a tutti gli
            effetti

            è considerata un'azienda europea,

            infatti le tasse le paga in europa e la

            maggiorparte dei suoi dipendenti sono

            francesi.
            mica basta, deve comunque portare utili alla
            casa madre e lo sviluppo dei programmi e le
            politiche tecniche e commerciali le decide
            la casa madre.IBM è USA, Suse è una società di Novell (USA).
          • Anonimo scrive:
            Re: 30 MLN di Euro !!!!!

            IBM è USA, Suse è una
            società di Novell (USA).si, ma linux è open source e nulla vieta alla ue di creare un team di sviluppo per le pa europee o di finanziare ditte europee che lavorino su linux ed in genere prodotti o.s. per p.a... ovviamente se queste ditte vengono acquisite da usa o altri soggetti extra ue perderanno il diritto al finanziamento europeo.quanto ancora ci vorrà a capire che il computing è un settore strategico come il petrolio e le industrie pesanti?
          • Anonimo scrive:
            Re: 30 MLN di Euro !!!!!

            si, ma linux è open source e nulla
            vieta alla ue di creare un team di sviluppo
            per le pa europee o di finanziare ditte
            europee che lavorino su linux ed in genere
            prodotti o.s. per p.a... Avere un TUO OS, basato su un ottimo sistema come linux, indubbiamente dà dei notevoli vantaggi, soprattutto in sicurezza. Qcosa simile al "red flag linux" per la Cina. Magari meglio ;)Marco
          • Anonimo scrive:
            Re: 30 MLN di Euro !!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Però guarda che i soldi
            vanno

            alla


            Microsoft francese che a tutti gli

            effetti


            è considerata un'azienda
            europea,


            infatti le tasse le paga in europa
            e la


            maggiorparte dei suoi dipendenti
            sono


            francesi.

            mica basta, deve comunque portare utili
            alla

            casa madre e lo sviluppo dei programmi
            e le

            politiche tecniche e commerciali le
            decide

            la casa madre.

            IBM è USA, Suse è una
            società di Novell (USA).Mi sa che non hai capito in piffero di Linux: la somma di 30 milioni di euro (effettivamente molto elevata) NON viene spesa in licenze, ma principalmente in formazione (soldi che restano in casa) e in modifica dei software gestionali (soldi che restano in casa). Non dico che non vada nulla all'estero ma la percentuale è MOLTO diversa rispetto al caso MS.Prospero
          • Anonimo scrive:
            Re: 30 MLN di Euro !!!!!

            IBM è USA, Suse è una
            società di Novell (USA).Mandrake e' francese!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: 30 MLN di Euro !!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me, meglio 30 M spesi in Europa che
        20M spesi in USA.IBM è USA. Suse è di Novell (USA) e per giunta Novellè un'azienda molto Mormon....
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 MLN di Euro !!!!!
      cito: "dieci in più della somma proposta da Microsoft per l'aggiornamento dei sistemi a nuove versioni dei propri software"si, ma continuando su questa strada questi soldi l'amministrazione tedesca dovrà sborsarli ogni due-tre anni al massimo (w2000, 2003, longhorn etc....)con Linux e l'OS, una volta che si è impostata la cosa, costituito un pool di gente che lo conosce le spese andranno a diminuire
      • Anonimo scrive:
        Re: 30 MLN di Euro !!!!!
        - Scritto da: ishitawa
        cito: "dieci in più della somma
        proposta da Microsoft per l'aggiornamento
        dei sistemi a nuove versioni dei propri
        software"
        si, ma continuando su questa strada questi
        soldi l'amministrazione tedesca dovrà
        sborsarli ogni due-tre anni al massimo
        (w2000, 2003, longhorn etc....)
        con Linux e l'OS, una volta che si è
        impostata la cosa, costituito un pool di
        gente che lo conosce le spese andranno a
        diminuire1. la pubblica amministrazione di solito non crea un "pool" di gente che sta li' a sistemare i pc.2. la PA di solito finisce che paga una ditta per gli upgrade, ed ecco che alla fine gli costa praticamente uguale..
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 MLN di Euro !!!!!
      - Scritto da: Anonimo

      E meno male che Linux è ECONOMICO !!!

      ALLA FACCIA !!!!

      Si sbandiera tanto la economicità
      delle soluzoni Linucs e poi arrivano conti
      da far tremare i polsi !!! :|Ieri mi e' capitato di passare alle poste nel mio paese.Allo sportello c'era una tipa di 50 anni e di 100 kg davanti al computer con lenti agli occhiali spessi due dita che si riteneva l'esperta di computer..(era una normalissima impiegata)Se devo pensare di far passare questa persona a linux in effetti qualche migliaia di dollari servirebbe, ma non tutti sono cosi' fortunatamente.Cio' che penso e' che e' un po' come tagliare il cordone ombelicale, ed in questo caso prima si fa e meglio e', passata l'ABITUDINE e il rincoglionimento del software closed il resto e' una passeggiata.
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 MLN di Euro !!!!!

      Si sbandiera tanto la economicità
      delle soluzoni Linucs e poi arrivano conti
      da far tremare i polsi !!! :|La citazione esatta dal nano, secondo il tiggì1, dovrebbe essere: "da far tremare il portafogli". Ma mi posso sbagliare. :)Complimenti per la miopia, tipicamente italiana peraltro...OGGI spendo 10 MEuri in più, ma DOMANI? Diamo altri 20 MEuri (mi piace il plurale così :p ...) alla M$ o facciamo un "apt-get update" o qcosa di equivalente?E noi stiamo qui a guardarci le punte dei piedi quando si dovrebbe studiare un percorso da intraprendere!Marco (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: 30 MLN di Euro !!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Si sbandiera tanto la economicità

        delle soluzoni Linucs e poi arrivano
        conti

        da far tremare i polsi !!! :|
        La citazione esatta dal nano, secondo il
        tiggì1, dovrebbe essere: "da far
        tremare il portafogli". Ma mi posso
        sbagliare. :)

        Complimenti per la miopia, tipicamente
        italiana peraltro...
        OGGI spendo 10 MEuri in più, ma
        DOMANI? Diamo altri 20 MEuri (mi piace il
        plurale così :p ...) alla M$ o
        facciamo un "apt-get update" o qcosa di
        equivalente?
        E noi stiamo qui a guardarci le punte dei
        piedi quando si dovrebbe studiare un
        percorso da intraprendere!

        Marco (linux)peccato che la vecchia cicciona alle poste non scrivera' mai "apt-get update". la PA paghera' una ditta che ogni mese mandera' qualcuno a fare l'update dei sistemi, esattamente come fa con i sistemi MS..
        • Anonimo scrive:
          Re: 30 MLN di Euro !!!!!
          In effetti hai ragione, ero stato troppo ottimista a riguardo dei possibili utenti... :( anche se penso che il responsabile del parco macchine sia più contento di scrivere una riga o due che avere a che fare con i problemi causati da M$CiaoMarco
        • Anonimo scrive:
          Re: 30 MLN di Euro !!!!!

          peccato che la vecchia cicciona alle poste
          non scrivera' mai "apt-get update". la PA
          paghera' una ditta che ogni mese mandera'
          qualcuno a fare l'update dei sistemi,
          esattamente come fa con i sistemi MS..basterebbe lasciarla sola 5 minuti con un centinaio di neolaureati almeno capaci di battere sui tasti e spiccicare due parole in inglese (tre qualifiche che a lei mancano), inferociti ed affamati perchè disoccupati e più o meno sfruttati da pseudolavori da almeno un anno...senza testimoni, senza rumore, senza tracce... farebbero scomparire il "problema" ed avrebbero creato "un nuovo posto di lavoro"!;)
        • Anonimo scrive:
          Re: 30 MLN di Euro !!!!!

          peccato che la vecchia cicciona alle poste
          non scrivera' mai "apt-get update". la PA
          paghera' una ditta che ogni mese mandera'
          qualcuno a fare l'update dei sistemi,
          esattamente come fa con i sistemi MS..Nessuno pretende che la cicciona faccia apt-get Con Linux (da sempre) e con Windows (da NT in poi) ho la gestione degli utenti e dei relativi privilegi.Un buon sistemista prevede che:* l'utente non possa modificare le impostazioni vitali del sistema* l'utente non possa installare/rimuovere software che danneggi la stabilità del sistema* il sistema si possa auto-aggiornare con i dati messi nel server centrale (non da Internet; ma dal server centrale dove ha stabilito cosa và installato in base alla situazione del parco).L'amministrazione remota con Linux con telnet, ssh, xwindows è normale, con Windows prima mi serviva PcAnyWhere, adesso c'è anche VNC o, se hai XP, il remote desktop.Nella mia azienda sulle macchine Linux/Unix funziona così da 10 anni. Su quelle windows solo da quando il VNC (e la banda WAN) è diventato "accettabile". Avremo potuto usare PcAnyWhere, ma i costi di licenza erano superiori alla trasferta del tecnico.Se il sistema è progettato bene non ti serve mandare un tecnico ogni mese. Salvo non ci siano guasti hardware.Se poi, restando in ambito Linux/Unix i PC vengono usati come XTerminal, le esigenze di aggiornamento/mantenzione tendono a zero (per tutto il 1993/1994 ho lavorato su un XTerminal e non ho mai avuto bisogno di un tecnico o di un sistemista).Mauro
        • Anonimo scrive:
          Re: 30 MLN di Euro !!!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Si sbandiera tanto la
          economicità


          delle soluzoni Linucs e poi
          arrivano

          conti


          da far tremare i polsi !!! :|

          La citazione esatta dal nano, secondo il

          tiggì1, dovrebbe essere: "da far

          tremare il portafogli". Ma mi posso

          sbagliare. :)



          Complimenti per la miopia, tipicamente

          italiana peraltro...

          OGGI spendo 10 MEuri in più, ma

          DOMANI? Diamo altri 20 MEuri (mi piace
          il

          plurale così :p ...) alla M$ o

          facciamo un "apt-get update" o qcosa di

          equivalente?

          E noi stiamo qui a guardarci le punte
          dei

          piedi quando si dovrebbe studiare un

          percorso da intraprendere!



          Marco (linux)

          peccato che la vecchia cicciona alle poste
          non scrivera' mai "apt-get update". la PA
          paghera' una ditta che ogni mese mandera'
          qualcuno a fare l'update dei sistemi,
          esattamente come fa con i sistemi MS..Guarda ciccio che esiste anche il costo delle licenze.Hai idea di quanto costi il software ad una PA ogni anno?Inoltre per aggiornare il software su Linux non si deve scrivere un bel nulla ma:1 - basta premere 2 (due) pulsanti in sequenza (per es. con synaptic oppure con you di SuSE;2 - gli aggiornamenti sono schedulabili automaticamente.Prospero
    • Anonimo scrive:
      Re: 30 MLN di Euro !!!!!
  • Anonimo scrive:
    contati anche i vari virus ?
    mettete in preventivo un worm all' anno e poi rifate i contiwindows (PRO) serve solo a giocaree adesso la gui (a morte il kde 3)o lo rifate ?prima una gui, autoX (perche io x a mano non lo configuro piu) dopo linux e' inutile ma che rompee ma x per falo bene bisogna farlo a mano e io a mano non lo faccio
    • Anonimo scrive:
      Re: contati anche i vari virus ?
      scusa, senza offesa, ma potresti riformulare in italiano cio' che hai detto?
    • Anonimo scrive:
      Re: contati anche i vari virus ?
      - Scritto da: Anonimo
      e adesso la gui (a morte il kde 3)
      o lo rifate ?

      prima una gui, autoX (perche io x a mano non
      lo configuro piu) dopo linux Sei seriamente incapace di leggere e scrivere, per caso? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: contati anche i vari virus ?

      mettete in preventivo un worm all' anno e
      poi rifate i conti+ che giusto
      windows (PRO) serve solo a giocarebe, idealmente giusto
      e adesso la gui (a morte il kde 3)
      o lo rifate ?
      prima una gui, autoX (perche io x a mano non
      lo configuro piu) dopo linux ke ti ha fatto povero kde? mi sembra meglio delle altre gui *x, anche se konqueror, brrr...cmq x si autoconfigura, bene, con moltissime distro
      e' inutile ma che rompee ma x per falo bene
      bisogna farlo a mano e io a mano non lo
      faccioa parte che in un ufficio o pa te lo fa il ced, quindi non DEVI! toccare niente, poi non è mica sto gran che editare un file (scusa, usi pure word e notepad, no) e se la configurazione che devi fare non è complessa (x non lo è) è pure un metodo alternativo + veloce di un wizard.ps: ma hai appena incontrato Silent Bob o scrivi proprio così? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: contati anche i vari virus ?
      - Scritto da: Anonimo
      mettete in preventivo un worm all' anno e
      poi rifate i conti
      windows (PRO) serve solo a giocareil problema virus è solo un problema di numeri, quando linux sarà installato più di windows si invvertirà il problema. E non dite che linux non patirà gli stessi problemi: trovata una vulnerabilità e ce ne sono tante, qualcuno fara una patch e tutti gli altri dovranno installarla e qui ci sarà il problema della frammentazione dei produttori e partecipanti al problema open source. Un amministratore di sistema saprà anche andarsela a cercare ma gli utenti comuni che faranno?non dite che si farà prima a eliminare la vulnerabilità ci sono oggi in linux (lo ammettono gli stessi che sostengono il progetto) grosse falle conosciute da tempo e non chiuse e se nache fosse presente la patch molti pc ne resterebbero scoperti. Conosco gente che ha linux 7.0 non patchato su sui server perchè il programma che usa non è certificato su versioni successive e chi gli fa assistenza non ha mai messo una sola patch.Forse sarà un lavoro più difficile per i virus writer ma questi più è difficile più si divertono se fanno molti danni.Io sostengo la concorrenza, che è l'unica a fare crescere la qualità dei prodotti, quindi w linux ma windows deve vivere se muore windows chi farà concorrenza a linux? Oggi linux corre per riuscire a superare windows ma dopo a chi interessera correre se non c'è nessuno da superare?E credibile che se linux aumenterà la sua presenza sui computer farà scendere fino a divenire ZERO il prezzo di windows, già anni fa il CEO di Windows disse che in futuro probabilmente windows sarebbe stato gratuito, e chissa forse open source, proprio per permettere a microsoft di continuare a fare affari con office che è il software che già oggi le rende di più.

      e adesso la gui (a morte il kde 3)
      o lo rifate ?

      prima una gui, autoX (perche io x a mano non
      lo configuro piu) dopo linux

      e' inutile ma che rompee ma x per falo bene
      bisogna farlo a mano e io a mano non lo
      faccio
      • Anonimo scrive:
        Re: contati anche i vari virus ?

        Conosco gente che ha
        linux 7.0 non patchato su sui server
        perchè il programma che usa non
        è certificato su versioni successive
        e chi gli fa assistenza non ha mai messo una
        sola patch.però... e io che con linux 2.6.2 mi sentivo all'avanguardia....
      • Anonimo scrive:
        Re: contati anche i vari virus ?

        il problema virus è solo un problema
        di numeri, quando linux sarà
        installato più di windows si
        invvertirà il problema. Solita obiezione?Solita risposta!Il software opensource fa girare il 67% dei siti mondiali, come mai sono sempre quelli di IIS, che e' in nettissima minoranza, a essere crackati?Spiega, spiega....Ciao, Renato
      • Mechano scrive:
        Re: contati anche i vari virus ?
        - Scritto da: Anonimo
        Io sostengo la concorrenza, che è
        l'unica a fare crescere la qualità
        dei prodotti, quindi w linux ma windows deve
        vivere se muore windows chi farà
        concorrenza a linux? Oggi linux corre per
        riuscire a superare windows ma dopo a chi
        interessera correre se non c'è
        nessuno da superare? Guarda che per hacker e programmatori e' una cosa fisiologica programmare, raggiungere obiettivi, pensare qualcosa e non dormire se non si riesce a realizzarlo. Lo sviluppo di Linux ha avuto un'impennata grazie al denaro investito da grandi aziende per avere prima cose che sarebbero venute comunque... Perche' un hacker deve pur mangiare e se programma nel tempo libero dopo avere cotto polpette al Mc Donalds fara' quel che puo' fare che non e' uguale a cio' che potrebbe fare se potesse stare davanti al computer piu' a lungo e anche pagato per questo. E al Mc Donalds meglio mandarci chi non saprebbe fare altro...--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
        • Anonimo scrive:
          Re: contati anche i vari virus ?
          Un affiancatore/successore di linux p.d. potrebbe essere hurdMarco
          • Anonimo scrive:
            Re: contati anche i vari virus ?
            - Scritto da: Anonimo
            Un affiancatore/successore di linux p.d.
            potrebbe essere hurdNon ho capito cosa c'entri col discorso... e poi hurd e' oggi al livello di linux nel 92... ce ne vorra' di tempo...Ciao, Renato
    • Anonimo scrive:
      Re: contati anche i vari virus ?
      - Scritto da: Anonimo
      mettete in preventivo un worm all' anno e
      poi rifate i conti
      windows (PRO) serve solo a giocare

      e adesso la gui (a morte il kde 3)
      o lo rifate ?

      prima una gui, autoX (perche io x a mano non
      lo configuro piu) dopo linux

      e' inutile ma che rompee ma x per falo bene
      bisogna farlo a mano e io a mano non lo
      faccio(troll)(troll)
  • Anonimo scrive:
    Gli impiegati .......
    ma perchè se incapaci non licenziarli subito?L'attuale gov. francese ha stipulato l'anno scorso un accordo con Mandrake Linux per rimpiazzare, laddove fosse presente (pochi), i sistemi desktop windows nei centri scientifici con Linux Mandrake.La migrazione in questo campo non stà destando problemi!Perchè non licenziare quindi persone che dire che "hanno intelletto" è un'offesa alla specie umana, persone che solo perchè gli cambi colore e posizione dell'iconcina in un desktop di un PC non sono più in grado d'avviare il programma cliccandoci. Persone il cui massimo sforso intellettuale è quello di leggere il giornale sportivo la mattina comprato durante una dei 10 (almeno) coffe break al bar sito sotto l'ufficio statale.Qunato costa allo stato (e quindi a noi, italiani, francesi, tedeschi, etc.) tenere simili "geni" sulla sedia del posto pubblico e non sostituirli con gente più capace; anche restando (ormai per fortuna no) su windows?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli impiegati .......
      Perche' l'impiego statale ha la funzione di collettore di casi sociali e non e' spggetto alle leggi dell'efficienza e della preparazione tecnica :-(
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli impiegati .......
        Io lavoro in un ced nella PA: arrivo prima, vadio via dopo e faccio una pausa pranzo molto più breve rispetto a dove lavoravo prima (nel privato), dove ho trovato gente incapace in posizioni strategiche.Non dico che sia un falso mito, ma quest'idea va cmq ridimensionata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli impiegati .......
          Ottimo intervento, anche io lavoro in un ced statale, 9 ore al giorno con 1/2 ora di pausa per mangiare un panino, fondi limitati, nessun corso di aggiornamento degno di tale nome, ogni volta che esce una nuova versione o release di qualche tipo succede il panico, e lo stipendio non ne parliamo.Ma poi scusate se quelli che fanno 10 pause caffè al giorno venissero ripresi secondo le forme ed i modi previsti (e ci sono credetemi) non credete che il fenomeno si ridimensionerebbe in fretta?
        • leone2000 scrive:
          [OT] Re: Gli impiegati .......
          - Scritto da: Anonimo
          Io lavoro in un ced nella PA: arrivo prima,
          vadio via dopo e faccio una pausa pranzo
          molto più breve rispetto a dove
          lavoravo prima (nel privato), dove ho
          trovato gente incapace in posizioni
          strategiche.

          Non dico che sia un falso mito, ma
          quest'idea va cmq ridimensionata.idem, mi trovo a lavorare in mezzo agli impiegati pubblici (lavoro in un ced di una PA) e devo dire che quelli informatici lavorano e anche parecchio, semmai bisognerebbe colpire soprattutto i reparti amministrativi....
          • Gallone scrive:
            Re: [OT] Re: Gli impiegati .......
            Idem anche io, lavoro in una azienda privata dove non ti pagano gli straordinari e tutti se ne vanno all'ora X indovinate chi rimane a parte i capi? :)- Scritto da: leone2000

            idem, mi trovo a lavorare in mezzo agli
            impiegati pubblici (lavoro in un ced di una
            PA) e devo dire che quelli informatici
            lavorano e anche parecchio, semmai
            bisognerebbe colpire soprattutto i reparti
            amministrativi....
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Gli impiegati .......
            - Scritto da: leone2000

            - Scritto da: Anonimo

            Io lavoro in un ced nella PA: arrivo
            prima,

            vadio via dopo e faccio una pausa pranzo

            molto più breve rispetto a dove

            lavoravo prima (nel privato), dove ho

            trovato gente incapace in posizioni

            strategiche.



            Non dico che sia un falso mito, ma

            quest'idea va cmq ridimensionata.
            idem, mi trovo a lavorare in mezzo agli
            impiegati pubblici (lavoro in un ced di una
            PA) e devo dire che quelli informatici
            lavorano e anche parecchio, semmai
            bisognerebbe colpire soprattutto i reparti
            amministrativi....E' un falso mito anche questo. Non dico che nelle PA non vi siano robuste miniere di lavativi, ma vi sono anche parecchie persone che fanno un discreto c**o. Attenzione ai pregiudizi.SalutiProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli impiegati .......
      Non si tratta (sempre) di questioni intellettive, ma di esperienza e conoscenza.Non si può pretendere che chi usa il computer per quei 2-3 programmi sia un esperto di informatica.Alcuni effettivamente saranno come tu li descrivi, ma penso non tutti.Non si può generalizzare, anche se certamente hai le tue ragioni.Quello che però non condivido, ripeto, e la visione che semplici impiegati debbano essere esperti di computer.Se bisognasse licenziare tutti quelli che non lo sono, gli uffici rimarrebbero semivuoti.Ognuno deve avere le sue competenze.A me basta che chi fa un lavoro lo faccia bene (e qui chi non lo fa si potrebbe anche licenziare).Imparare un sistema nuovo per gente abituata ad un altro, e non essendo appassionata(non tutti lo sono!) non è semplice.Conta anche molto come si fanno i corsi di aggiornamento.Poi hai ragione che molti dovrebbero essere più dinamici e aperti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli impiegati .......
      - Scritto da: Anonimo
      ma perchè se incapaci non licenziarli
      subito?
      L'attuale gov. francese ha stipulato l'anno
      scorso un accordo con Mandrake Linux per
      rimpiazzare, laddove fosse presente (pochi),
      i sistemi desktop windows nei centri
      scientifici con Linux Mandrake.
      La migrazione in questo campo non stà
      destando problemi!
      Perchè non licenziare quindi persone
      che dire che "hanno intelletto" è
      un'offesa alla specie umana, persone che
      solo perchè gli cambi colore e
      posizione dell'iconcina in un desktop di un
      PC non sono più in grado d'avviare il
      programma cliccandoci. Persone il cui
      massimo sforso intellettuale è quello
      di leggere il giornale sportivo la mattina
      comprato durante una dei 10 (almeno) coffe
      break al bar sito sotto l'ufficio statale.
      Qunato costa allo stato (e quindi a noi,
      italiani, francesi, tedeschi, etc.) tenere
      simili "geni" sulla sedia del posto pubblico
      e non sostituirli con gente più
      capace; anche restando (ormai per fortuna
      no) su windows?Sono un impiegato statale, e vorrei sfatare questo mito dello statale che passa la vita a leggere giornali e non fare una mazza. Ho lavorato nel privato, ed ho potuto constatare che la differenza tra privato e pubblico è che il privato fa pagare la sua inefficienza molto di più del pubblico, per il resto non ci sono molte diffferenze. Non lavoro in un CED, però ho modo di occuparmi delle macchine dell'ufficio, e di diversi uffici..Posso dire che indubbiamente c'è molta gente incapace di usare il computer, ma anche molta gente in gamba. I problemi a cambiare OS non sono problemi che provengono dall'impiegato, ma da più in alto.Faccio un paio di esempi:in una delle realtà in cui lavoro, il personale lavorava felicemente senza Win. Parte della gente aveva Sun/Solaris o Intel/Linux, mentre gli amministrativi Mac. Ad un certo punto è saltato fuori un software per gli amministrativi, imposto dall'alto, che prevedeva un client sulle macchine degli impiegati. Ma il client non girava su Mac, aveva bisogno di ... indovina cosa?Poi è arrivato un altro software, imposto dall'alto, che prevedeva l'uso di un browser Web per l'accesso ad una sorta di database. Naturalmente non un browser qualunque su piattaforma qualunque, ma indovina cosa?Comunque al personale si insegna ad usare il computer: indovina qual'è il sistema descritto nell'ECDL?Non preoccupatevi per i piccoli impiegatucci statali, che in qualche modo cercheranno di arrangiarsi, ma soprattutto lasciate perdere i luoghi comuni, che sono solo propaganda.Preoccupatevi invece di quelle aziende private tanto tanto brave ed efficienti, ma del tutto incapaci di produrre un client per Mac o di fare applicazioni Web standard, e di consulenti tanto tanto in gamba ma che non conoscono altro che Win, beccando in un giorno di lavoro quello che io, stataluccio nullafacente, becco in un mese. Se va bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli impiegati .......
        - Scritto da: YureW

        Sono un impiegato statale, e vorrei sfatare
        questo mito dello statale che passa la vita
        a leggere giornali e non fare una mazza. HoGià. Adesso perde tempo sui forum di PI.P.S. Io sono uno studente e ho appena fatto un esame, per cui il cazzaeggio lo posso fare...
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli impiegati .......


          Già. Adesso perde tempo sui forum di
          PI.

          P.S. Io sono uno studente e ho appena fatto
          un esame, per cui il cazzaeggio lo posso
          fare...E chi ti dice che io sia sul posto di lavoro, o che questo sia il mio orario di lavoro? O che seguire il forum PI non faccia parte del mio lavoro, soprattutto "Salva PC"?Metti caso.E comunque, posso permettermi di partecipare al forum grazie ai tempi morti di uno dei sistemi di cui parlavo sopra, furbescamente installato su server NT, capace di restare inchiodato per cinque minuti tra una operazione e l'altra.==================================Modificato dall'autore il 13/02/2004 10.02.43
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli impiegati ....... ma scherzate??
          Ma state scherzando spero...E se l'azienda cazzeggia con i NOSTRI soldi????In percentuale, ho sentito di piu' Amministratori Delegati cazzoni che non impiegati. E di soldi ne rastrellano molti di piu' di un comune Cipputi.Oppure i parassiti che si beccano soldi tramite i brevetti? E ci provano sempre: e' di oggi la notizia che la Monsanto sta tentando di brevettare la farina con cui gli indiani fanno il loro chapati. Che tristezza.Quindi proviamo ad alzare qualche volta lo sguardo, agli sprechi macroscopici; chi se ne frega delle pause caffe'...Se qualche impiegato, statale o del settore privato, cazzeggia, e' un problema del suo reparto e li' deve andare risolto.Tra l'altro da una ricerca recente e' saltato fuori che gli impiegati sono una delle classi piu' stressate (a volte piu' di professionisti, imprenditori o disoccupati).Viva gli impiegati!
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli impiegati .......
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli impiegati .......

      comprato durante una dei 10 (almeno) coffe
      break al bar sito sotto l'ufficio statale.solo 10???io ora che lavoro nel privato ne faccio almeno una quindicina, prima nel pubblico, mai....VIVA IL PRIVATO!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli impiegati .......
      - Scritto da: Anonimo
      ma perchè se incapaci non licenziarli
      subito?
      L'attuale gov. francese ha stipulato l'anno
      scorso un accordo con Mandrake Linux per
      rimpiazzare, laddove fosse presente (pochi),
      i sistemi desktop windows nei centri
      scientifici con Linux Mandrake.
      La migrazione in questo campo non stà
      destando problemi!
      Perchè non licenziare quindi persone
      che dire che "hanno intelletto" è
      un'offesa alla specie umana, persone che
      solo perchè gli cambi colore e
      posizione dell'iconcina in un desktop di un
      PC non sono più in grado d'avviare il
      programma cliccandoci. Persone il cui
      massimo sforso intellettuale è quello
      di leggere il giornale sportivo la mattina
      comprato durante una dei 10 (almeno) coffe
      break al bar sito sotto l'ufficio statale.
      Qunato costa allo stato (e quindi a noi,
      italiani, francesi, tedeschi, etc.) tenere
      simili "geni" sulla sedia del posto pubblico
      e non sostituirli con gente più
      capace; anche restando (ormai per fortuna
      no) su windows?(troll)Sei solo che un troll. Non è questione di licenziare le persone. Semplicemente i sistemi Microsoft offrono tutto quello che serve per lavorare nel miglior modo possibile. Perchè migrare verso la GNU/Linux xdistro? Non ha alcun senso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli impiegati .......
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma perchè se incapaci non
        licenziarli

        subito?

        L'attuale gov. francese ha stipulato
        l'anno

        scorso un accordo con Mandrake Linux per

        rimpiazzare, laddove fosse presente
        (pochi),

        i sistemi desktop windows nei centri

        scientifici con Linux Mandrake.

        La migrazione in questo campo non
        stà

        destando problemi!

        Perchè non licenziare quindi
        persone

        che dire che "hanno intelletto" è

        un'offesa alla specie umana, persone che

        solo perchè gli cambi colore e

        posizione dell'iconcina in un desktop
        di un

        PC non sono più in grado
        d'avviare il

        programma cliccandoci. Persone il cui

        massimo sforso intellettuale è
        quello

        di leggere il giornale sportivo la
        mattina

        comprato durante una dei 10 (almeno)
        coffe

        break al bar sito sotto l'ufficio
        statale.

        Qunato costa allo stato (e quindi a noi,

        italiani, francesi, tedeschi, etc.)
        tenere

        simili "geni" sulla sedia del posto
        pubblico

        e non sostituirli con gente più

        capace; anche restando (ormai per
        fortuna

        no) su windows?

        (troll)

        Sei solo che un troll. Non è
        questione di licenziare le persone.
        Semplicemente i sistemi Microsoft offrono
        tutto quello che serve per lavorare nel
        miglior modo possibile. Perchè
        migrare verso la GNU/Linux xdistro? Non ha
        alcun senso.premesso che non sono quello che ha fatto sto post, come ti permetti di dare del troll gratuitamente alla gente, chi sei te x fare questo?il suo discorso non faceva una piega, il tuo ne fa eccome, sei te il troll -
        cos' è *la GNU/Linux xdistro*?pensaci su un paio di volte prima di offendere le persone....
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli impiegati .......
          Ue', dico a te :)Il discorso faceva invece qualche piega. Invece di licenziare qualche impiegato, senti te, perche' non licenzi qualche top manager, che magari legge il giornale anche di piu', e sicuramente sarebbe un taglio ai costi piu' importante?E poi l'unica offesa che ho letto e' "troll", ma costui si firmava anche "troll"... E' come se adesso cavaliere fosse una parolaccia :) Te' capi'?- Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ma perchè se incapaci non

          licenziarli


          subito?


          L'attuale gov. francese ha
          stipulato

          l'anno


          scorso un accordo con Mandrake
          Linux per


          rimpiazzare, laddove fosse presente

          (pochi),


          i sistemi desktop windows nei
          centri


          scientifici con Linux Mandrake.


          La migrazione in questo campo non

          stà


          destando problemi!


          Perchè non licenziare quindi

          persone


          che dire che "hanno intelletto"
          è


          un'offesa alla specie umana,
          persone che


          solo perchè gli cambi
          colore e


          posizione dell'iconcina in un
          desktop

          di un


          PC non sono più in grado

          d'avviare il


          programma cliccandoci. Persone il
          cui


          massimo sforso intellettuale
          è

          quello


          di leggere il giornale sportivo la

          mattina


          comprato durante una dei 10
          (almeno)

          coffe


          break al bar sito sotto l'ufficio

          statale.


          Qunato costa allo stato (e quindi
          a noi,


          italiani, francesi, tedeschi, etc.)

          tenere


          simili "geni" sulla sedia del posto

          pubblico


          e non sostituirli con gente
          più


          capace; anche restando (ormai per

          fortuna


          no) su windows?



          (troll)



          Sei solo che un troll. Non è

          questione di licenziare le persone.

          Semplicemente i sistemi Microsoft
          offrono

          tutto quello che serve per lavorare nel

          miglior modo possibile. Perchè

          migrare verso la GNU/Linux xdistro? Non
          ha

          alcun senso.

          premesso che non sono quello che ha fatto
          sto post, come ti permetti di dare del troll
          gratuitamente alla gente, chi sei te x fare
          questo?
          il suo discorso non faceva una piega, il tuo
          ne fa eccome, sei te il troll -
          cos'
          è *la GNU/Linux xdistro*?
          pensaci su un paio di volte prima di
          offendere le persone....
      • lele2 scrive:
        Re: Gli impiegati .......

        Sei solo che un troll. Non è
        questione di licenziare le persone.
        Semplicemente i sistemi Microsoft offrono
        tutto quello che serve per lavorare nel
        miglior modo possibile. Perchè
        migrare verso la GNU/Linux xdistro? Non ha
        alcun senso.invece a molto senso anche a parita' di costiopensouce=liberta'microsoft= tutti i diritti riservati
  • Anonimo scrive:
    IBM...
    "IBM..." e "...minimizzare i costi" nella stessa frase???mi sto piegando dal ridere!
  • AlbertoPd scrive:
    il senso?
    per quanto sia favorevole all'opensource, una cosa mi è poco chiara, se uno ha già comprato e pagato delle licenze per il software installato, che comunque in qualche modo il suo lavoro lo fa (vabbè magari non così bene come...) che senso ha andare a spendere ancora piu' soldi?la cosa che mi pare piu' sensata e' utilizzare quello che già c'e', e convertire nel tempo i sistemi obsoleti, ad esempio: ci sono ancora uffici che hanno win95, che ormai è bello che vetusto per certe cose, si formatta e si installa linux, e il pc si riutilizza per altri fini (magari qualche server interno adibito a un qualche scopo specifico, tipo backup o altro) e al suo posto si compra un pc nuovo linux-oriented, e i pc seminuovi con s.o. tipo win2000 si tengono (visto che le licenze son state pagate) fino a esaurimento del loro ciclo di vita.ma da quello che leggo sembra che vogliano buttar via tutto e sostituire con linux... bah..
    • incuso scrive:
      Sui server non ne dubitavo
      - Scritto da: AlbertoPd
      ma da quello che leggo sembra che vogliano
      buttar via tutto e sostituire con linux...Che la scelta di cambiare sia oculata o meno non lo so. Ma non ho dubbi che un sistema misto creerebbe dei pasticci tremendi. Quindi se si cambia si deve cambiare tutto. Purtroppo ho l'impressione che i frequentatori di questo niusgrup tendano a sottovalutare le difficolta' che si incontrano quando si ha a che fare con semplici utilizzatori dei PC che (come e' anche giusto che sia) vorrebbero non occuparsi della gestione informatica.M.--http://incuso.altervista.org
      • incuso scrive:
        titolo sbagliato
        Scusate ma nell'intervento di prima il titolo e' sbagliato :(Mozilla e' molto comodo per la gestione form/password ma con PI pretende di ricordarsi anche i titoli degli interventi !M.--http://incuso.altervista.org
      • Alessandrox scrive:
        Re: Sui server non ne dubitavo
        - Scritto da: incuso

        - Scritto da: AlbertoPd

        ma da quello che leggo sembra che
        vogliano

        buttar via tutto e sostituire con
        linux...

        Che la scelta di cambiare sia oculata o meno
        non lo so.

        Ma non ho dubbi che un sistema misto
        creerebbe dei pasticci tremendi. Quindi se
        si cambia si deve cambiare tutto.
        Purtroppo ho l'impressione che i
        frequentatori di questo niusgrup tendano a
        sottovalutare le difficolta' che si
        incontrano quando si ha a che fare con
        semplici utilizzatori dei PC che (come e'
        anche giusto che sia) vorrebbero non
        occuparsi della gestione informatica.Beh un sistema misto di server problemi in genere non ne da...Il problema si puo' verificare lato client ma anche qui' dipende molto dalla situazione particolare: fiche' usano win9x e office97 non vedo grossi problemi di compatibilita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: il senso?
      - Scritto da: AlbertoPd
      per quanto sia favorevole all'opensource,
      una cosa mi è poco chiara, se uno ha
      già comprato e pagato delle licenze
      per il software installato, che comunque in
      qualche modo il suo lavoro lo fa
      (vabbè magari non così bene
      come...) che senso ha andare a spendere
      ancora piu' soldi?Ciao,ti faccio un esempio: nella mia azienda (molto grande) usiamo ancora tutti Windows 95/98. Il motivo è che la nostra amministrazione non intende spendere altro denaro in licenze microsoft e aggiornamenti, perciò andiamo avanti col vecchio carrozzone fino a quando possiamo, che ovviamente non significa in eterno. Questo è solo uno dei casi di aziende che non sono migrate a Win XP e aspettano che Linux diventi un'alternativa viabile anche per il desktop per passare direttamente al S.O. open source. Quindi non dare per scontato che tutti "abbiano comprato le licenze e quindi le debbano sfruttare", c'e' gente che non lo ha fatto e non intende farlo.Gianluca
      • Anonimo scrive:
        Re: il senso?
        Si, ma penso proprio che coi vostri sistemi win9x ci fate girare word, Excel e un programmino di contabilita', cioe' robettine... o no?
      • Anonimo scrive:
        Re: il senso?

        non sono migrate a Win XP e aspettano che
        Linux diventi un'alternativa viabile anche
        per il desktop e che aspettate??????madonna ma dove vivete?hai dato un'occhiata a SuSE 9? o a fedora? o a mandrake o a debian (se avete un CED ben preparato sarebbe la soluzione migliore)non c'è più nulla da aspettare, LINUX è già un'alternativa ora
        • Anonimo scrive:
          Re: il senso?
          - Scritto da: Anonimo


          non sono migrate a Win XP e aspettano
          che

          Linux diventi un'alternativa viabile
          anche

          per il desktop

          e che aspettate??????
          madonna ma dove vivete?Fosse per me passerei a Linux anche domani, bisogna vedere quando si decidono i nostri amati dirigenti.
        • lele2 scrive:
          Re: il senso?
          - Scritto da: Anonimo


          non sono migrate a Win XP e aspettano
          che

          Linux diventi un'alternativa viabile
          anche

          per il desktop

          e che aspettate??????
          madonna ma dove vivete?

          hai dato un'occhiata a SuSE 9?
          o a fedora? o a mandrake o a debian (se
          avete un CED ben preparato sarebbe la
          soluzione migliore)

          non c'è più nulla da
          aspettare, LINUX è già
          un'alternativa orasono d'accordoma la cosa non e' cosi semplicebisogna vedere gli aplicativi che usa un'aziendase ci sono i corrispondenti per linuxin poche parole c'e da rifare un po tuttoquindi il passaggio a anche dei costiil risparmio non lo si vede subito ma con il tempo
      • Anonimo scrive:
        Re: il senso?

        ti faccio un esempio: nella mia azienda
        (molto grande) usiamo ancora tutti Windows
        95/98. Il motivo è che la nostra
        amministrazione non intende spendere altro
        denaro in licenze microsoft e aggiornamenti,
        perciò andiamo avanti col vecchio
        carrozzone fino a quando possiamo, che
        ovviamente non significa in eterno. QuestoUtilizzare ancora Win95/98 in ambito aziendale, soprattutto nel caso di aziende molto grandi, è un rischio enorme.La gestione della sicurezza non è a livello di NT, 2000 ed XP, con tutto cio' che ne consegue. I soldi risparmiati in licenze rischierebbero di finire cosi' spesi in manutenzione dei client e "riparazione" di eventuali danni di utenti interni/esterni.E poi ho una domanda... immagino che ultimamente abbiate comprato dei pc. Questi oramai vengono venduti con XP installato... voi cosa fate? Formattate ed installate 98?Mah...michele.
        • Sandro kensan scrive:
          Re: il senso?
          - Scritto da: Anonimo
          Utilizzare ancora Win95/98 in ambito
          aziendale, soprattutto nel caso di aziende
          molto grandi, è un rischio enorme.Non credo, il rischio è con qualsiasi sistema win non con uno in particolare. So che intere università usano il 98 e senza nessuna intenzionez di spendere altri soldi visto che non ci sono ne ci saranno.
          La gestione della sicurezza non è a
          livello di NT, 2000 ed XP, con tutto cio'
          che ne consegue. I soldi risparmiati in
          licenze rischierebbero di finire cosi' spesi
          in manutenzione dei client e "riparazione"
          di eventuali danni di utenti
          interni/esterni.Al lato pratico non è così, si usano firewall e programmi antivirus e di sicurezza, io non sono un sistemista ma i sitemi reggono bene da molti anni. Si devono solo riavviare ogni tanto e fare delle reistallazioni da server.
          E poi ho una domanda... immagino che
          ultimamente abbiate comprato dei pc. Questi
          oramai vengono venduti con XP installato...
          voi cosa fate? Formattate ed installate 98?E' la prassi. Figurati se non si buttano via i vari xp pur di conservare il sistema complessivamente funzionante.Le aziende non hanno tempo da perdere ne soldi da buttare con le menate di Bill.
  • TADsince1995 scrive:
    Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
    E questa è l'ennesima dimostrazione! E' magnifico leggere che finalmente qualcuno che sta al governo di una nazione si è svegliato e si rende conto di quanto il software closed sta demolendo e soffocando l'informatica con le sue costrizioni. Speriamo sarà così anche in Italia il prima possibile!Il mondo sta cambiando...TAD Che pensa che qualcuno a Redmond sta cominciando a spaventarsi davvero...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou
      Ma sei il fratello di Crazy ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      Si, e tra 6 mesi faranno indietro tutta, come a Monaco, come in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      A dire il vero ho gia' sentito "Nel 2003 domineremo il mondo", "Il 2002 sara' l'anno di linux", "Il 2001 sara' l'anno del sorpasso", ecc.. (continuare a piacere).
      • Anonimo scrive:
        Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou

        A dire il vero ho gia' sentito "Nel 2003
        domineremo il mondo", "Il 2002 sara' l'anno
        di linux", "Il 2001 sara' l'anno del
        sorpasso", ecc.. (continuare a piacere).Dipende a cosa ti riferisci....nei server il sorpasso c'è stato molto tempo fa
        • Anonimo scrive:
          Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou
          Fonte? Dati?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou
            - Scritto da: Anonimo

            Fonte? Dati?www.netcraft.com
          • Anonimo scrive:
            Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Fonte? Dati?
            www.netcraft.comAAHAHAHAHAHAHAHHA :-DRiprova, sarai piu' fortunato (troll)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou

            AAHAHAHAHAHAHAHHA :D
            Riprova, sarai piu' fortunato (troll)Ridi, ridi, ma guarda bene con cosa sei connesso e poi vai a vedere con che cosa gira il tuo provider.....Se non ci fosse linux (o sistemi unix), tu non saresti qui a postare cavolare (il che sarebbe anche positivo)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Sou
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Fonte? Dati?
            www.netcraft.comPovero. Ormai e' inutile spiegare perche' il dato sui demoni http non va bene. Il link a netcraft con la torta dei sistemi operativi (non dei demoni http) e' gia' stata postata 100 volte.
      • lele2 scrive:
        Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
        - Scritto da: Anonimo

        A dire il vero ho gia' sentito "Nel 2003
        domineremo il mondo", "Il 2002 sara' l'anno
        di linux", "Il 2001 sara' l'anno del
        sorpasso", ecc.. (continuare a piacere).come dice Linus "linux molto lentamente si sta infiltrando d'appertutto"credo che non ci sara' un'eplosione di linux ma una crescita un po' lenta ma duraturala preoccupazione di microsoft e' sotto gli occhi di tuttise non fosse cosi Balmer non si metterebbe a fare i balletti
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      - Scritto da: TADsince1995
      E questa è l'ennesima dimostrazione!
      E' magnifico leggere che finalmente qualcuno
      che sta al governo di una nazione si
      è svegliato e si rende conto di
      quanto il software closed sta demolendo e
      soffocando l'informatica con le sue
      costrizioni. Speriamo sarà
      così anche in Italia il prima
      possibile!

      Il mondo sta cambiando...

      TAD

      Che pensa che qualcuno a Redmond sta
      cominciando a spaventarsi davvero...Ok, bravo.....ora torna a lavorare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      - Scritto da: TADsince1995
      E questa è l'ennesima dimostrazione!
      E' magnifico leggere che finalmente qualcuno
      che sta al governo di una nazione si
      è svegliato e si rende conto di
      quanto il software closed sta demolendo e
      soffocando l'informatica con le sue
      costrizioni. Speriamo sarà
      così anche in Italia il prima
      possibile!

      Il mondo sta cambiando...

      TAD

      Che pensa che qualcuno a Redmond sta
      cominciando a spaventarsi davvero...Anche nel 2010 dirai che è l' anno dell' Open Source :-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
        - Scritto da: Anonimo
        Anche nel 2010 dirai che è l' anno
        dell' Open Source :DIncredibile, non credevo ci fosse tutta questa gente spaventata dall'avvento di Linux. Ma cos'e' che vi spaventa tanto? Che dovrete tornare a studiare? Che dovrete cambiare linea di prodotti? Che potrete perdere il lavoro? Meglio che iniziate a prepararvi ora che siete in tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Anche nel 2010 dirai che è l'
          anno

          dell' Open Source :D

          Incredibile, non credevo ci fosse tutta
          questa gente spaventata dall'avvento di
          Linux. Ma cos'e' che vi spaventa tanto? Che
          dovrete tornare a studiare? Che dovrete
          cambiare linea di prodotti? Che potrete
          perdere il lavoro? Meglio che iniziate a
          prepararvi ora che siete in tempo.Io non sono spaventato da nulla. Faccio notare solo quanti bei sogni la gente si fa. E continuando a ripetere certe frasi ad effetto sperano che il sogno diventi realtà. Buon risveglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      - Scritto da: TADsince1995
      E questa è l'ennesima dimostrazione!
      E' magnifico leggere che finalmente qualcuno
      che sta al governo di una nazione si
      è svegliato e si rende conto di
      quanto il software closed sta demolendo e
      soffocando l'informatica con le sue
      costrizioni. Speriamo sarà
      così anche in Italia il prima
      possibile!

      Il mondo sta cambiando...

      TAD

      Che pensa che qualcuno a Redmond sta
      cominciando a spaventarsi davvero...Sei il re dei troll.VOTO: (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il 2004 è l'anno di Linux e Open Source
      - Scritto da: TADsince1995
      E questa è l'ennesima dimostrazione!
      E' magnifico leggere che finalmente qualcuno
      che sta al governo di una nazione si
      è svegliato e si rende conto di
      quanto il software closed sta demolendo e
      soffocando l'informatica con le sue
      costrizioni. Speriamo sarà
      così anche in Italia il prima
      possibile!

      Il mondo sta cambiando...

      TAD

      Che pensa che qualcuno a Redmond sta
      cominciando a spaventarsi davvero...Penso che il premio Nobel dei troll lo vinci te. In lizza c'e' pure il sig. Mechano e Lunix :-D
  • Anonimo scrive:
    Ehi DotNet dove sei?
    Ti aspettiamo con amore!(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehi DotNet dove sei?
      - Scritto da: Anonimo
      Ti aspettiamo con amore!

      (linux)(linux)(linux)(linux)arriva, arriva...www.go-mono.com8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ehi DotNet dove sei?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ti aspettiamo con amore!



        (linux)(linux)(linux)(linux)

        arriva, arriva...
        www.go-mono.com
        ... si sarà completo tra 50 anni ....(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ehi DotNet dove sei?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ti aspettiamo con amore!





          (linux)(linux)(linux)(linux)



          arriva, arriva...

          www.go-mono.com


          ... si sarà completo tra 50 anni ....Ximian è stata comprata da Novell, proprio perchè interessata a Mono.Mono in gran parte gira già. ASP.NET, ad esempio, già funziona da parecchi mesi.
          (troll)attaccatelo dove so io il troll
    • Anonimo scrive:
      Re: Ehi DotNet dove sei?
      - Scritto da: Anonimo
      Ti aspettiamo con amore!

      (linux)(linux)(linux)(linux)(troll)(troll)(troll) (troll)(troll) (troll)(troll)(troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll)(troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll) (troll)(troll)(troll) (troll)(troll)(troll) (troll)(troll)(troll)(linux) (win) (apple)
  • alexmirandola scrive:
    Oleeeeeeeeeeeeeeeee
    Musica!! E di quella di prima qualità!(linux)(linux)(linux)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Oleeeeeeeeeeeeeeeee
      - Scritto da: alexmirandola
      Musica!! E di quella di prima
      qualità!(linux)(linux)(linux)(linux)Torna a lavorare pure te :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Oleeeeeeeeeeeeeeeee
      - Scritto da: alexmirandola
      Musica!! E di quella di prima
      qualità!(linux)(linux)(linux)(linux)Leggi tutto l'articolo, non solo la prima parte!Poi vedremo se sarai ancora cosi euforico....Ciao
  • incuso scrive:
    Il prezzo e' il problema :D
    Secondo voi si tratta di un modo per ottenere un prezzo scontato sui prodotti microsoft oppure stanno facendo sul serio?M.--http://incuso.altervista.org
    • Alessandrox scrive:
      Re: Il prezzo e' il problema :D
      - Scritto da: incuso
      Secondo voi si tratta di un modo per
      ottenere un prezzo scontato sui prodotti
      microsoft oppure stanno facendo sul serio?C'e' un parco software preesietente di non facile sostituzione, passare ad un sistema nuovo poi comporta anche isttruire il personale e (essendo impossibile tagliare di netto con il passato) valutare se e quanto il nuovo e' compatibile con il "vecchio".Sulla questione stabilita' e affidabilita' non credo avranno molto da testare ma per il resto e' plausibile che la fase di transizione comportera' dei costi e qualche ritardo/latenza ma appunto trattandosi di una fase transitoria si tratta anche di spese "una tantum".Tuttavia non e' da questo che si misura la convenienza o meno ma da una valutazione in prospettiva, tenuto conto di questo quei costi di transizione possono essere trascurabili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il prezzo e' il problema :D
        A mio modo di vedere migrazioni verso nuovi sistemi spingeranno verso il ritorno al vecchio concetto Mainframe-Terminali stupidi, con le applicazioni gestite da piu' sistemi centrali, i DB distribuiti su piu' punti della rete (grid database) e i client con applicazioni leggere usati su piccole workstation a basso consumo senza HD.
        • Gallone scrive:
          Re: Il prezzo e' il problema :D
          D'accordissimo sia con te che col post appena sopra il tuo,molta gente non se ne fa una cippa di 40 GB di hd che tanto ci salva sopra soo gli allegati con i pps e i giochini che ricevono via mail.Inoltre il sistema mainframe terminale permette di eliminare quasi totalmente la manutenzione a livello software del lato client.- Scritto da: Anonimo
          A mio modo di vedere migrazioni verso nuovi
          sistemi spingeranno verso il ritorno al
          vecchio concetto Mainframe-Terminali
          stupidi, con le applicazioni gestite da piu'
          sistemi centrali, i DB distribuiti su piu'
          punti della rete (grid database) e i client
          con applicazioni leggere usati su piccole
          workstation a basso consumo senza HD.
Chiudi i commenti