Download/ IE dentroFirefox &C

Innestare Internet Explorer dentro Firefox, e due piccolissime utility sotto forma di quotidiane comodità








a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: A me sembra arrogante
    il punto non e' "i videogiochi non posso giocarli", ma il punto e' che un VG che prima poteva giocare *COMPLETAMENTE SENZA LIMITAZIONI* ora non puo' piu', e chiede semplicemente che si possa tornare indietro, non mi sembra che chieda molto...
    • Faus74 scrive:
      Re: A me sembra arrogante
      - Scritto da: Anonimo
      Un conto e' cercare di venire incontro a chi e'
      meno fortunato da questo punto di vista riducendo
      le barriere architettoniche se senza gambe, o
      fornendogli la possibilita' di ascoltare un libro
      se cieco, ma scassare le balle a chi fa un
      videgioco perche' bisogna giocarlo con mouse e
      tastiera invece del mouse e basta e' veramente
      spaccare le balle e pretendere che l'universo si
      adegui a un difetto.Bravo,hai capito tutto della vita,ottimo,mi insegni qualcosa? :-o .
  • Anonimo scrive:
    Re: A me sembra arrogante

    Adesso allora qualcuno senza gambe se la deve
    prendere con i costruttori di sci e qualcuno
    senza vista se la deve prendere con chi non fa lo
    striptease braille.Senti ... io sono paraplegico.. e vado asciare tutti gli anni ... e indipendentemente che io sciio piu o meno meglio di te..cio' ti crea qualche problema ?E per quanto riguarda gli striptease e i cechi ho amici che hanno avuto estremo piacere a venire in qualche night club con me ... e pure erano ciechi :-) ciaoooo
    • Anonimo scrive:
      Re: A me sembra arrogante
      - Scritto da: Anonimo


      Adesso allora qualcuno senza gambe se la deve

      prendere con i costruttori di sci e qualcuno

      senza vista se la deve prendere con chi non fa
      lo

      striptease braille.

      Senti ... io sono paraplegico.. e vado asciare
      tutti gli anni ... e indipendentemente che io
      sciio piu o meno meglio di te..cio' ti crea
      qualche problema ?

      E per quanto riguarda gli striptease e i cechi ho
      amici che hanno avuto estremo piacere a venire in
      qualche night club con me ... e pure erano ciechi
      :-)

      ciaooooP.s. non volevo essere volgare scivendo che probabilmente trombano anche meglio di te ... ops .. quindi lo scrivo qui cosi anche se censurano il post e' uguale ...
  • frog scrive:
    Molti giochi.........
    ......permettono di configurare i comandi.........secondo me' basta.Non credo ci vada molto ad implementare una soluzione di questo tipo......se io posso usare un solo dito configurero' sequenze di tasti vicini..............
    • Anonimo scrive:
      Re: Molti giochi.........
      quoto... non mi sembra sia così stravolgente...- Scritto da: frog
      ......permettono di configurare i
      comandi.........secondo me' basta.
      Non credo ci vada molto ad implementare una
      soluzione di questo tipo......se io posso usare
      un solo dito configurero' sequenze di tasti
      vicini..............
  • Anonimo scrive:
    Non avete idea di cosa sia SWG
    Il gioco di cui si parla è un MMORPG , cioè un massive multiplayer online role play game, migliaia di giocatori su un server che giocando comunicano in chat apposite e formano comunità virtuali strutturata in città, gilde, clan, player associations.Per una persona che ha problemi ad uscire di casa ed a volte non solo per loro, giochi del genere possono diventare la più importante comunità di persone/amici .Si può giocare per anni a giochi del genere ed SWG esiste da un bel pò. Spesso queste amicizie virtuali diventano amicizie reali, dopo avere passato ore e ore online insieme viene voglia di vedersi e chiaccherare e si creano rapporti molto forti.Vedersi negata la possibilità di giocare da un giorno all'altro sarebbe un problema per moltissimi di quei giocatori anche non disabili che hanno creato dei rapporti forti di amicizia. La sua richiesta è leggittimissima.
  • Anonimo scrive:
    posso muovere solo gli occhi
    e voglio tro*bare, giocare a half life 2, fare parapendio e cucinare.fatemi una patch
    • Anonimo scrive:
      Re: posso muovere solo gli occhi
      - Scritto da: Anonimo
      e voglio tro*bare, giocare a half life 2, fare
      parapendio e cucinare.
      fatemi una patch :D :D :D :D :D
      • Sgabbio scrive:
        Re: posso muovere solo gli occhi
        :| illuminante....propio (troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: posso muovere solo gli occhi
          Non hai capito nulla. A questo gioco lui giocava già! E' stata proprio una patch (successiva al gioco) che lo ha reso impossibile.Daniele
          • Anonimo scrive:
            Re: posso muovere solo gli occhi
            - Scritto da: Anonimo
            Non hai capito nulla. A questo gioco lui giocava
            già! E' stata proprio una patch (successiva al
            gioco) che lo ha reso impossibile.C'e' un sacco di gente che scrive nei forum dopo aver letto solo meta' del titolo dell'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: posso muovere solo gli occhi
      - Scritto da: Anonimo
      e voglio tro*bare, giocare a half life 2, fare
      parapendio e cucinare.
      fatemi una patchTe ne servirebbe una per il cervello,ma purtroppo per te non c'è possibilità di ovviare al problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: posso muovere solo gli occhi
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e voglio tro*bare, giocare a half life 2, fare

        parapendio e cucinare.

        fatemi una patch

        Te ne servirebbe una per il cervello,ma purtroppo
        per te non c'è possibilità di ovviare al
        problema.cos'altro posso dire se non che mi hai tolto le parole di bocca lettera per lettera?
  • Anonimo scrive:
    Re: A me sembra arrogante
    Ti auguro di non trovarti mai nella sua situazione.Potresti "vedere" improvvisamente il mondo in modo diverso, potresti perfino provare la fastidiosa sensazione di sentirti irrimediabilmente escluso da qualcosa. Ha lo stesso sapore della prigione in certi casi, ma senza la speranza di uscire in libertà condizionata.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me sembra arrogante
      - Scritto da: Anonimo
      Ti auguro di non trovarti mai nella sua
      situazione.
      Potresti "vedere" improvvisamente il mondo in
      modo diverso, potresti perfino provare la
      fastidiosa sensazione di sentirti
      irrimediabilmente escluso da qualcosa. Ha lo
      stesso sapore della prigione in certi casi, ma
      senza la speranza di uscire in libertà
      condizionata.

      Saluti.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1237580&tid=1237562&p=1&r=PI#1237580
  • Anonimo scrive:
    A volte basterebbe poco...
    A volte basterebbe poco per rendere i VG un po' più accessibli. Ad esempio, se tutti i VG che prevedono dialoghi o suoni rilevanti per l'interazione fossero sottotitolati, i non udenti non avrebbero problemi. Purtroppo invece a tutt'oggi escono ancora giochi non sottotitolati. Tempo fa avevo trovato un sito (purtroppo non ho il link) che faceva recensioni di VG dal punto di vista dei non udenti, quindi c'era la recensione critica del gioco più una parte dedicata all'accessibilità.
  • The_GEZ scrive:
    Soldi
    Ciao a Tutti !Certo le software house sono aziende e quindi non si può pretendendre che spendano soldi in studi sull' accessibilità solo per accontentare una piccola parte di pubblico ....Però i soldi per pagare società ridicole che producono sistemi anticopia stupidi quando non addirituura CRIMINALI i soldi li trovano !!!!Non sto dicendo che tutti i giochi debbano necessariamente essere accessibili a tutti, mi riendo conto che una cosa del genere non è possibile, però un maggiore studio "a monte" sull' accessibilità porterebbe sicuramente ad un miglioramento della possibilità di fruzione, in questo caso dei videogiochi, per persone portatrici di handicap.
  • puffetta scrive:
    MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA
    Anche a me piacciono tantissimo i giochi di avventura grafiche rilassanti che non fanno venire la tendinite.Peccato che ultimamente tutte le case produttrici, dalla LucasArt alla Sierra, in questo tipo di giochi tendano ad introdurre delle difficoltà con dei puzzle irrisolvibili senza Joystick o per chi non ha abilità di pestare contemporaneamente tastiera e mouse.Ultimamente ho comprato Leisure Suit Larry, credevo fosse più o meno come il vecchio gioco a portata di mouse, invece è un rompimento di palle assurdo.Menomale che mio fratello sa usare tastiera e mouse molto meglio di me, per cui, pur non soffrendo di patalogie debilitanti, misento andicappata (mi viene il nervoso da quanto è bravo :@ ).Immagino quindi quanto dispiaccia a chi abbia un handicap fisico vero essere tagliati fuori e mi associo alla sua richiesta!
    • Anonimo scrive:
      Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA
      mi spiace rispondere in malo modo ad una bella signorina (con le opinioni in genere più che sostenibili), MA, visto che tu pensi che loro debbano fare del servizio sociale, perché non lo fai anche tu?per esempio un mio amico si é rotto la mano destra, e dice che fa una gran fatica a pulirsi quando va al gabinetto. Vediamo di sentirci per mettersi daccordo.ciao
      • puffetta scrive:
        Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA
        - Scritto da: Anonimo
        mi spiace rispondere in malo modo ad una bella
        signorina (con le opinioni in genere più che
        sostenibili), MA, visto che tu pensi che loro
        debbano fare del servizio sociale, perché non lo
        fai anche tu?
        per esempio un mio amico si é rotto la mano
        destra, e dice che fa una gran fatica a pulirsi
        quando va al gabinetto. Vediamo di sentirci per
        mettersi daccordo.

        ciaoA me non sembra che si tratti di servizio sociale e le case dei videogiochi dovrebbero tenere conto che chi ha un handicap sta davanti al pc più di quanto ci sta chi è ha possibilità di svolgere una miriade di altre cose P.S.loggati se hai le palle!!! @^
        • Anonimo scrive:
          Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA

          A me non sembra che si tratti di servizio sociale
          e le case dei videogiochi dovrebbero tenere
          conto che chi ha un handicap sta davanti al pc
          più di quanto ci sta chi è ha possibilità di
          svolgere una miriade di altre cose

          P.S.
          loggati se hai le palle!!!A prescindere da tutto, non chiede la persona nell'articolo (molto equilibrata) di stravolgere giochi o mettere ferree regolamentazioni nello sviluppo dei giochi, ma solo di poter prevedere all'interno di essi, dove possibile, uno schema di comandi adatti anche ai disabili (magari bruttarello da vedere ma funzionale). Non credo che realizzarlo comporti chissà quanti costi economici o di tempo significativi.At salut!Demone
        • Anonimo scrive:
          Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA
          - Scritto da: puffetta

          A me non sembra che si tratti di servizio socialebhé, se io faccio un prodotto e devo impiegare del tempo, e magari arrampicarmi sugli specchi, senza ricavo, penso di poterlo considerare servizio sociale
          e le case dei videogiochi dovrebbero tenere
          conto che chi ha un handicap sta davanti al pc
          più di quanto ci sta chi è ha possibilità di
          svolgere una miriade di altre cose mmmhh si, però magari i comuni dovrebbero organizzarsi e proporre attività migliori (non solo per i disabili)

          P.S.
          loggati se hai le palle!!!
          Hai ragione, mi scuso, ma non sono registrato. In genere mi firmo come Ex Cardinale Ratzinger. E' che avevo paura di bruciarmi ogni possibilità con te....a questo punto direi di incontrarci e discuterne più tranquillamente!P.S.
          per chi non ha abilità di pestare
          contemporaneamente tastiera e mousema porco cane! é una vita che sento dire che le donne (a differenza dei maschietti) riescono a fare 2 cose contemporaneamenteallora non é verociao, e auguri per il tuo giocoEx Cardinale Ratzinger
          • puffetta scrive:
            OT - basta
            Punto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 02.23-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA
      sicuro di nne ssere handicappata? o andicappata come dici tu..
      • puffetta scrive:
        OT - sei ot
        come da oggetto-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 02.22-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: MI ASSOCIO ALLA SUA RICHIESTA

      soffrendo di patalogie debilitanti, misento
      andicappata (mi viene il nervoso da quanto è
      bravo :@ ).handicappata non andicappata :@
  • avvelenato scrive:
    AudioQuake
    Della serie "anche i ciechi fraggano" 8) .http://www.agrip.org.uk/AudioQuake==================================Modificato dall'autore il 20/12/2005 8.32.53
  • Anonimo scrive:
    Qua si sta esagerando
    Se mi dite che è molto importante per un diversamente abile poter accedere ad un locale pubblico, poter fruire dei contenuti delle pagine web, poter leggere i libri e cose di questo genere ok. Sono d'accordo. Pienamente d'accordo.Ma in questo caso mi sembra proprio manchi il buon senso. Ok, ci saranno giochi che possono essere resi accessibili (se ci si investe sopra). Ad esempio: le avventure grafiche. Il loro contenuto può essere reso accessibile. Ma finisce lì. Pretendere che ogni gioco debba essere accessibile è assurdo. Quello che importa del gioco non sono i contenuti, è l'esperienza, le sensazioni che si hanno quando si gioca. Non per tutti i giochi è possibile creare l'equivalente accessibile. Cosa facciamo con giochi come doom3? Ed i giochi di strategia dove controlli decine o centiniaia di unità con un colpo d'occhio? Semplicemente l'esperienza di gioco non può esserci se non puoi usare due mani o non vedi. Se si vuole fare una buona iniziativa, si potrebbero lasciare i sorgenti liberamente fruibili e modificabili dai diversamente abili in modo che possano modificare i sorgenti per le loro esigenze. Il risultato della modifica sarà con molta probabilità un gioco DIVERSO da quello che provano le persone "normodotate". Come sarà diverso, ad esempio, il salto con l'asta pensato per le persone con braccia e gambe funzionanti e quello pensato per le persone in carrozzella.
    • Pisky scrive:
      Re: Qua si sta esagerando
      In effetti ho pensato la stessa cosa quando ho letto l'articolo: non tutti i giochi possono essere resi accessibili.Sarebbe comunque bello farne almeno qualcuno... sempre meglio dello ZERO assoluto di adesso. In effetti non conosco giochi fatti apposta per disabili, o modificati in tal senso...
      • Anonimo scrive:
        Re: Qua si sta esagerando
        - Scritto da: Pisky
        In effetti ho pensato la stessa cosa quando ho
        letto l'articolo: non tutti i giochi possono
        essere resi accessibili.

        Sarebbe comunque bello farne almeno qualcuno...
        sempre meglio dello ZERO assoluto di adesso. In
        effetti non conosco giochi fatti apposta per
        disabili, o modificati in tal senso...questo mi ha sconvolto, un anno fa ho giocato a quake 3 arena in un server francese e piccolo particolare: uno degli avversari era cieco e usava i suoni delle cuffie e la conoscenza della mappa per muoversi e sparare con risultati quasi accettabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Qua si sta esagerando
      ma non fare il saputone, qui il ragazzo sta parlando del suo gioco preferito che fino a ieri riusciva a giocare.STI TUTTOLOGI DEL NULLA!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Qua si sta esagerando
      Peccato che seguendo questo tuo ragionamento non ci sarebbero mai state conquiste essenziali per i disabili, come lavori per loro (a che pro farli lavorare? Non hanno già l'assegno dello stato?) o auto modificate perchè anche diversi portatori di handicap potessero guidarle (a che pro fare queste modifiche? Hanno già i mezzi pubblici!) tanto per citarne due.Miopia ed egoismo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Qua si sta esagerando
        - Scritto da: Anonimo
        Peccato che seguendo questo tuo ragionamento non
        ci sarebbero mai state conquiste essenziali per i
        disabili, come lavori per loro (a che pro farli
        lavorare? Non hanno già l'assegno dello stato?) Lavorare è una necessità, e anche lì non tutti i lavori sono accessibili ai diversamente abili. Dire che ai diversamente abili debba essere reso disponibili qualsiasi lavoro è dire un eresia. Prova a rendere "accessibile" il lavoro di muratore ad un tetraplegico, se ci riesci.
        o
        auto modificate perchè anche diversi portatori di
        handicap potessero guidarle (a che pro fare
        queste modifiche? Hanno già i mezzi pubblici!)
        tanto per citarne due.
        Le auto modificate per certi tipi di handicap non sono guidabili da una persona normale. Mi sembra lampante. Qui invece si pretende che i giochi siano sempre e comunque accessibili alle persone con handicap, quando appunto questa è un'utopia, poiché non di parla di fruizione di contenuti quando si parla di gioco. E quindi, esattamente come per le automobili, per diversi giochi pensati per essere fruibili ai diversamente abili devono essere riadattati pesantemente, talmente pesantemente che renderesti uno schifo, se non impossibile, l'esperienza di gioco dei "normodotati".
        Miopia ed egoismo....Mettimi che etichetta vuoi, tanto la tua è la classica risposta che viene utilizzata quando si parla di handicap.
        • Anonimo scrive:
          Re: Qua si sta esagerando
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Peccato che seguendo questo tuo

          ragionamento non ci sarebbero mai

          state conquiste essenziali per i disabili,

          come lavori per loro (a che pro farli

          lavorare? Non hanno già l'assegno

          dello stato?)
          Lavorare è una necessità, e anche lì non tutti i
          lavori sono accessibili ai diversamente abili.
          Dire che ai diversamente abili debba essere
          reso disponibili qualsiasi lavoro è dire un
          eresia. Prova a rendere "accessibile" il
          lavoro di muratore ad un tetraplegico, se ci
          riesci.


          o auto modificate perchè anche diversi

          portatori di handicap potessero guidarle

          (a che pro fare queste modifiche? Hanno

          già i mezzi pubblici!) tanto per citarne due.
          Le auto modificate per certi tipi di handicap
          non sono guidabili da una persona normale. Mi
          sembra lampante. Qui invece si pretende che i
          giochi siano sempre e comunque accessibili
          alle persone con handicap, Non stai parlando dell'articolo vero ??? {erche' senno' cosi' dimostreresti di non averlo neanche letto, a parte il titolo.
          poiché non di parla di fruizione di contenuti
          quando si parla di gioco. E quindi,
          esattamente come per le automobili, per
          diversi giochi pensati per essere fruibili ai
          diversamente abili devono essere riadattati
          pesantemente, talmente pesantemente che
          renderesti uno schifo, se non impossibile,
          l'esperienza di gioco dei "normodotati". Tipo Quake x cechi ??? Mi sebra che il riadattamento pesante non sia che una migliore resa audio...

          Miopia ed egoismo....
          Mettimi che etichetta vuoi, tanto la tua è la
          classica risposta che viene utilizzata quando si
          parla di handicap.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qua si sta esagerando
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Peccato che seguendo questo tuo


            ragionamento non ci sarebbero mai


            state conquiste essenziali per i disabili,


            come lavori per loro (a che pro farli


            lavorare? Non hanno già l'assegno


            dello stato?)


            Lavorare è una necessità, e anche lì non tutti i

            lavori sono accessibili ai diversamente abili.

            Dire che ai diversamente abili debba essere

            reso disponibili qualsiasi lavoro è dire un

            eresia. Prova a rendere "accessibile" il

            lavoro di muratore ad un tetraplegico, se ci

            riesci.




            o auto modificate perchè anche diversi


            portatori di handicap potessero guidarle


            (a che pro fare queste modifiche? Hanno


            già i mezzi pubblici!) tanto per citarne due.


            Le auto modificate per certi tipi di handicap

            non sono guidabili da una persona normale. Mi

            sembra lampante. Qui invece si pretende che i

            giochi siano sempre e comunque accessibili

            alle persone con handicap,

            Non stai parlando dell'articolo vero ??? {erche'
            senno' cosi' dimostreresti di non averlo neanche
            letto, a parte il titolo.
            "I governi hanno regolamentato solo l'accessibilità visiva delle pagine web", conclude il giovane, "ed il loro intervento a favore dei disabili nel cyberspazio si è fermato lì". "Ed io", aggiunge con gelido sarcasmo, "non sono affatto cieco".eAttivista del Movimento Internazionale per i Diritti dei Disabili, Nick Dupree intende portare il tema dell'accessibilità all'attenzione della grande industria videoludica, come si legge sul suo blog. "Il rischio è che la fetta demografica di utenti disabili continui ad essere trascurata", sostiene Dupree.Io ci leggo l'intenzione di rendere "accessibili" tutti i videogiochi

            poiché non di parla di fruizione di contenuti

            quando si parla di gioco. E quindi,

            esattamente come per le automobili, per

            diversi giochi pensati per essere fruibili ai

            diversamente abili devono essere riadattati

            pesantemente, talmente pesantemente che

            renderesti uno schifo, se non impossibile,

            l'esperienza di gioco dei "normodotati".

            Tipo Quake x cechi ??? Mi sebra che il
            riadattamento pesante non sia che una migliore
            resa audio...A parte che non esistono solo i ciechi, e anzi, i ciechi sono una minoranza degli handicappati, non è assolutamente detto che basti una migliore resa audio nemmeno per loro. Probabilmente serve introdurre degli aiuti audio di qualche genere per rendere fruibile la mappa e altre cose di questo tipo. In ogni caso, ripeto, non sono gli unici. Come la mettiamo con quelli come questo ragazzo che possono usare solo il mouse? Oppure come la mettiamo con altri tipi di handicap? Capirai che c'è un grosso lavoro di ingegnerizzazione dietro, ed il gioco non è affatto detto che non ne risentirebbe per i "normodotati". L'ESPERIENZA DI GIOCO (e lo ripeto perché qua sembra sia una questione di contenuti come nel web) è pensata per una persona con due gambe, due braccia, due mani, vista e possbilmente udito. Non è sempre possibile adattare ogni gioco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qua si sta esagerando
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            Peccato che seguendo questo tuo



            ragionamento non ci sarebbero mai



            state conquiste essenziali per i disabili,



            come lavori per loro (a che pro farli



            lavorare? Non hanno già l'assegno



            dello stato?)


            Lavorare è una necessità, e anche lì non


            tutti i lavori sono accessibili ai


            diversamente abili.


            Dire che ai diversamente abili debba


            essere reso disponibili qualsiasi lavoro


            è dire un eresia. Prova a rendere


            "accessibile" il lavoro di muratore ad


            un tetraplegico, se ci riesci.


            Le auto modificate per certi tipi di


            handicap non sono guidabili da una


            persona normale. Mi sembra lampante.


            Qui invece si pretende che i giochi


            siano sempre e comunque accessibili


            alle persone con handicap,

            Non stai parlando dell'articolo vero ???

            perche' senno' cosi' dimostreresti di non

            averlo neanche letto, a parte il titolo.
            "I governi hanno regolamentato solo
            l'accessibilità visiva delle pagine web",
            conclude il giovane, "ed il loro intervento a
            favore dei disabili nel cyberspazio si è
            fermato lì". "Ed io", aggiunge con gelido
            sarcasmo, "non sono affatto cieco".
            e
            Attivista del Movimento Internazionale per i
            Diritti dei Disabili, Nick Dupree intende portare
            il tema dell'accessibilità all'attenzione della
            grande industria videoludica, come si legge
            sul suo blog. "Il rischio è che la fetta
            demografica di utenti disabili continui ad
            essere trascurata", sostiene Dupree.
            Io ci leggo l'intenzione di rendere
            "accessibili" tutti i videogiochiIo ci leggo un invito alla maggiore attenzione, per evitare ad esempio che all'improvviso vengano cambiati da una sotto relase all'altra dei giochi che prima erano accessibili e dopo senza motivo non lo sono piu'."finora è riuscito a divertirsi senza troppi problemi con il suo gioco preferito, Star Wars Galaxies. L'ultimissimo aggiornamento a questo software prodotto dalla LucasArts, però, ha ora introdotto obbligatoriamente l'uso contemporaneo di tastiera e mouse."


            poiché non di parla di fruizione di


            contenuti quando si parla di gioco. E


            quindi, esattamente come per le


            automobili, per diversi giochi pensati


            per essere fruibili ai diversamente abili


            devono essere riadattati pesantemente,


            talmente pesantemente che renderesti


            uno schifo, se non impossibile,


            l'esperienza di gioco dei "normodotati".

            Tipo Quake x cechi ??? Mi sebra che il

            riadattamento pesante non sia che una

            migliore resa audio...
            A parte che non esistono solo i ciechi, e anzi, i
            ciechi sono una minoranza degli handicappati,
            non è assolutamente detto che basti una
            migliore resa audio nemmeno per loro.
            Probabilmente serve introdurre degli aiuti
            audio di qualche genere per rendere fruibile
            la mappa e altre cose di questo tipo. In ogni
            caso, ripeto, non sono gli unici. Come la
            mettiamo con quelli come questo ragazzo
            che possono usare solo il mouse? Oppure
            come la mettiamo con altri tipi di handicap?Cercando di fare un po' di attenzione e dando risonanza al problema, in modo che le software house sappiano che esiste e lo tengano in considerazione per quanto possbile.
            Capirai che c'è un grosso lavoro di
            ingegnerizzazione dietro, ed il gioco non è
            affatto detto che non ne risentirebbe per i
            "normodotati". L'ESPERIENZA DI GIOCO (e
            lo ripeto perché qua sembra sia una
            questione di contenuti come nel web) è
            pensata per una persona con due
            gambe, due braccia, due mani, vista e
            possbilmente udito. Non è sempre possibile
            adattare ogni gioco. Che non sia sempre possibile adattare il gioco siamo daccordo, che invece sia stupido non integrare quanto necessario per una frizione corretta quando possibile ??? (Vedi quake per cechi ).
  • Anonimo scrive:
    Re: A me sembra arrogante
    sembra brutto a scriverlo così..ma hai assolutamente ragione.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me sembra arrogante
    Vai con lo sdegno e i "se fossi tu nelle sue condizioni".
  • Anonimo scrive:
    % giocatori disabili sul totale...
    Le software house sentendo queste storie potranno anche far uscire patch apposite per "simpatia" ma quelle dei giocatori disabili non sono cifre che interessano all'industria.
    • scorpioprise scrive:
      Re: % giocatori disabili sul totale...
      - Scritto da: Anonimo
      Le software house sentendo queste storie potranno
      anche far uscire patch apposite per "simpatia" ma
      quelle dei giocatori disabili non sono cifre che
      interessano all'industria.Eppure anche tu ti sarai, nel corso della tua vita, rotto qualche osso, e ti sarai sentito impedito di fare qualcosa. Pensa ora a questo ragazzo che ha l'imposibilità fisica di fare pressochè *TUTTO*. Poi mi dirai se non c'è bisogno di sensibilità verso certe condizioni poco piacevoli.Per questo sono necessari, oltre alla volontà delle software house, anche un po' di comprensione da parte di ciascuno di noi ( e mi ci infilo anch'io ).
      • Anonimo scrive:
        Re: % giocatori disabili sul totale...
        ma chi paga?perchè queste modifiche ovviamente hanno un costo.le sw house sono Aziende, quindi fanno cosa gli conviene di + economicamente.se lo stato facesse finanziamenti a chi fa videogames accessibili...ma siamo già nell'universo delle cassate.
        • Ubu re scrive:
          Re: % giocatori disabili sul totale...
          - Scritto da: Anonimo


          ma chi paga?E' questa l'unica cosa che ti preoccupa dopo aver letto questo articolo?
    • Pisky scrive:
      Re: % giocatori disabili sul totale...
      Si ok ma che palle questa mentalità che tutto deve essere ottimizzato per i soldi, come negli Stati Uniti!
      • Anonimo scrive:
        Re: % giocatori disabili sul totale...
        Sarà una rottura di palle ma il mondo gira così. Nessuno ti regala niente. Sei pronto a lavorare gratis? E se nessuno lavora cosa succede?Ricordare i problemi dei disabili e cercare delle soluzioni economiche è accettabile. Imporre o boicottare per loro le aziende di videogiochi no. Quando la medicina riuscirà a toglierli dalla loro "gabbia" naturale sarà un bel giorno, ma oggi ci sono onestamente problemi più importanti per cui combattere.Certo sono e rimangono persone con la stessa dignità, ma c'è un limite. Anche i bambini poveri dell'Africa non possono videogiocare... e devono pensare a non morire di fame! Forse i soldi delle sovvenzioni potrebbero essere spesi molto meglio. Meglio salvare la vita a delle persone o garantire il videodivertimento agli invalidi? Se ci sono dei soldi in più benissimo, ma ci sono delle priorità eticamente più rilevanti.Se una ragazza abortisce per problemi finanziari? Non sarebbe meglio darli a lei e far nascere una vita? E lo dice uno a favore dell'aborto... Va bene pensare a chi stà male, ma non solo ad un ricco che stà male!Lui si lamenta che non può videogiocare mentre persone sane hanno problemi ben maggiori? Vorrebbero delle sovvenzioni per caso? Rabbrividisco.Pensi alla sensibilizzazione contro le barriere architettoniche, a migliorare l'accessibilità del web (l'informazione è più importante) troppo indietro, a pensare a come aiutare le aziende a rendere possibile l'impiego di invalidi, così da poter essere autosufficenti... Lamentarsi così per poter videogiocare mi sembra troppo! Può anche accontentarsi di giocare ad altro, no? Non ho capito se è un modo per ricordare alle aziende di fare il possibile o se sta cercando di sfruttare la sua condizione.
        • Anonimo scrive:
          Re: % giocatori disabili sul totale...
          - Scritto da: Anonimo
          Sarà una rottura di palle ma il mondo gira così.
          Nessuno ti regala niente. Sei pronto a lavorare
          gratis? E se nessuno lavora cosa succede?
          Certo certo le persone che fanno volontariato (guarda un po ...lavorando gratis) sono degli idioti.Questa è la mentalita che mi spaventa TUTTO che gira SOLO intorno ai soldi.Concetti come SOLIDARIETA' e ALTRUISMO sono oramai dimenticati.Oggi si fa ricerca non per CONOSCENZA ma per lucro... Che brutto mondo....
        • Sgabbio scrive:
          Re: % giocatori disabili sul totale...
          Ciao Anonimo!- Scritto da: Anonimo
          Sarà una rottura di palle ma il mondo gira così.
          Nessuno ti regala niente. Sei pronto a lavorare
          gratis? E se nessuno lavora cosa succede?Il volontariato di dice qualcosa?
          Ricordare i problemi dei disabili e cercare delle
          soluzioni economiche è accettabile. Imporre o
          boicottare per loro le aziende di videogiochi no.
          Quando la medicina riuscirà a toglierli dalla
          loro "gabbia" naturale sarà un bel giorno, ma
          oggi ci sono onestamente problemi più importanti
          per cui combattere.Bhe...prima che loro vengano liberati dalla loro situazione con la medicina, è assai importante non farli sentire emarginati...... se questo per te non è importante....prova a romperti un braccio, poi mi dici.
          Certo sono e rimangono persone con la stessa
          dignità, ma c'è un limite. Anche i bambini poveri
          dell'Africa non possono videogiocare... e devono
          pensare a non morire di fame! Forse i soldi delle
          sovvenzioni potrebbero essere spesi molto meglio.
          Meglio salvare la vita a delle persone o
          garantire il videodivertimento agli invalidi? Se
          ci sono dei soldi in più benissimo, ma ci sono
          delle priorità eticamente più rilevanti.Dimmi cosa c'entrano i bambini africani poveri, con la storia in questione...
          Se una ragazza abortisce per problemi finanziari?
          Non sarebbe meglio darli a lei e far nascere una
          vita? E lo dice uno a favore dell'aborto... Va
          bene pensare a chi stà male, ma non solo ad un
          ricco che stà male! Disabile degli stati uniti = Ricco sfondato?Cmq Molte ragazze scelgono l'aborto non per motivi finaziari.
          Lui si lamenta che non può videogiocare mentre
          persone sane hanno problemi ben maggiori?
          Vorrebbero delle sovvenzioni per caso?
          Rabbrividisco.stai delirando amico.... uno con seri problemi di mobilità. vorrebe fare la stessa cosa che fanno altre persone che non hanno avuto la stessa sfiga.... che fai, li lasciamo li?
          Pensi alla sensibilizzazione contro le barriere
          architettoniche, a migliorare l'accessibilità del
          web (l'informazione è più importante) troppo
          indietro, a pensare a come aiutare le aziende a
          rendere possibile l'impiego di invalidi, così da
          poter essere autosufficenti... Lamentarsi così
          per poter videogiocare mi sembra troppo! Può
          anche accontentarsi di giocare ad altro, no? Non
          ho capito se è un modo per ricordare alle aziende
          di fare il possibile o se sta cercando di
          sfruttare la sua condizione.oddio mio..... secondo te, tutti pensano solo a far soldi?
  • Anonimo scrive:
    redazione
    "Specie per chi soffre di condizioni patologiche debilitanti che ne limitano la mobilità"che ne limitano.. mi sa che c'è un "ne" di più infilatosi di svista :D
    • Anonimo scrive:
      Re: redazione
      - Scritto da: Anonimo
      "Specie per chi soffre di condizioni patologiche
      debilitanti che ne limitano la mobilità"

      che ne limitano.. mi sa che c'è un "ne" di più
      infilatosi di svista :DMAHH mi sembra ok
  • Sgabbio scrive:
    Come non si può dargli ragione.....
    L'accessibilità, e una cosa importante...... sia per il web che per i videogiochi... il problema in questione e propio quest'ultimo. Come sarà possibile, rendere accessibile il mondo videoludico anche per i disabili?Sony, Microsoft e Nintendo faranno delle periferiche apposite (oppure terzi)?e le software house come potrebberò fare?Lui ha ragione da vendere...ma non credo sia una cosa facile..... Spero che riesca a sensibilizzare la questione...sperando che il governo del post non si diverta a fare delle leggi per regolamentare a modo loro la cosa...
Chiudi i commenti