Download mobile/ G-Mappe e posta in tasca

Google Maps Mobile, mappe tascabili per cellulari Java, con una utility per GMail su Symbian e tanti messaggini

a cura di Luca Saccomani

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Marcoaldi scrive:
    La Stanley VINCE SEMPRE
    Stanley fece precedente nella giudirispudenza Italiana per un caso analogo.Un povero cristo aveva chiuso i battenti del suo localino perchè giocava con Stanley, e secondo la legge Italiana era illegale.Tempo : 24 Ore.1° Volo : 4 avvocati Stanley vanno dal povero cristo, si siedono, tempo 2 ore, appuntano i fatti, registrano la testimonianza, se ne vanno.Stanley fa causa ai monopoli Italiana, e la SISAL va per aria per questo motivo.Considerazione numero 1 : Non è legale vietare la scommessa presso altri paesi.2. Se l'Italia non è competitiva con le piattaforme di gioco online, si renda competitiva invece di eliminare la concorrenza con i filtri sui DNS del NIC.3. Guardacaso col decreto Bersani, stanno sviluppano una nuova piattaforma di gioco online sotto la consulenza di Eurobet (che hanno sempre boicottato).4. C'è un procedimento penale in corso riguardo la condotta Italiana e la censura da parte della maggior parte dei bookmakers europei (SOPRATTUTTO INGLESI) . L'italia perderà sicuramente al 95 %, ma cerca di fregarsene perchè il procedimento ha una durata di circa 10 anni.5. Da buon cittadino contribuente ho solo una richiesta : nel caso in cui l'italia si dismotri colpevole, voglio che il risarcimento sia sborsato di tasca propria di chi ha avuto la bella idea di mettere i filtri AAMS sui DNS, o nel caso non ne abbia a sufficienza un'esecuzione pubblica su una GHIGLIOTTINA a Piazza Loreto !
    • jetkid scrive:
      Re: La Stanley VINCE SEMPRE
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Stanley fece precedente nella giudirispudenza
      Italiana per un caso
      analogo.

      Un povero cristo aveva chiuso i battenti del suo
      localino perchè giocava con Stanley, e secondo la
      legge Italiana era
      illegale.

      Tempo : 24 Ore.

      1° Volo : 4 avvocati Stanley vanno dal povero
      cristo, si siedono, tempo 2 ore, appuntano i
      fatti, registrano la testimonianza, se ne
      vanno.

      Stanley fa causa ai monopoli Italiana, e la SISAL
      va per aria per questo
      motivo.

      Considerazione numero 1 : Non è legale vietare la
      scommessa presso altri
      paesi.

      2. Se l'Italia non è competitiva con le
      piattaforme di gioco online, si renda competitiva
      invece di eliminare la concorrenza con i filtri
      sui DNS del
      NIC.

      3. Guardacaso col decreto Bersani, stanno
      sviluppano una nuova piattaforma di gioco online
      sotto la consulenza di Eurobet (che hanno sempre
      boicottato).

      4. C'è un procedimento penale in corso riguardo
      la condotta Italiana e la censura da parte della
      maggior parte dei bookmakers europei (SOPRATTUTTO
      INGLESI) . L'italia perderà sicuramente al 95 %,
      ma cerca di fregarsene perchè il procedimento ha
      una durata di circa 10
      anni.

      5. Da buon cittadino contribuente ho solo una
      richiesta : nel caso in cui l'italia si dismotri
      colpevole, voglio che il risarcimento sia
      sborsato di tasca propria di chi ha avuto la
      bella idea di mettere i filtri AAMS sui DNS, o
      nel caso non ne abbia a sufficienza un'esecuzione
      pubblica su una GHIGLIOTTINA a Piazza Loreto
      !straquoto tutto in pieno!!!!
  • Derrato Alì Mentari scrive:
    sequestrato il collegamento?
    come si fa?
Chiudi i commenti