Download/ Password e file al sicuro

Due ottimi programmi sviluppati in nome della privacy e della sicurezza, gratuiti ed aperti, ed una chiave software per file e cartelle in salsa WinZip








a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LEVARE LA TASSA?!?!
    Proprio sul giornale di oggi quella brava persona di Tremonti (tre monti di...oro -"oro" si può dire?-) ha annunciato che l'italia è allo sfascio (nonostante sia il paese che ha tasse su tutto -ma che c... ci fanno coi soldi?-), ma ci assicura che non metteranno le mani nelle tasche degli italiani (ha detto proprio così! -da "La Stampa").Ciò che mi fa incazzare però, è che ogni popolo ha il re che si merita.Vogliamo cominciare a crescere? Il bene comune è il bene comune (di tutti), teniamolo a mente.ES: Io artigiano voto per chi mi promette che gli artigiani staranno meglio (a discapito degli operai-ad es-). Ma a casa di chi andrò a fare i lavori se gli operai non hanno più soldi????Ce li facciamo tra artigiani i lavori?é un esempio!Ste minchiate che stanno facendo sono solo a favore di chi ha così tanto potere da permettersi di lavorare su scala globale (multinazionali).Cerchiamo qualcuno che ci unisca, non che ci divida!Il bene comune è è è è è ... IL BENE COMUNE!
  • Anonimo scrive:
    DRM
    Ma la BSA ci ha preso per deficienti? Barattare il balzello sui CD con i DRM è come passare dalla proverbiale padella alla brace.Si tengano pure i DRM, che fanno schifo, e che fino a quando continueranno ad infestare i file musicali a pagamento mi terranno lontano da qualsiasi music shop, i CD e i DVD vergini li compro dalla Germania e della tassa me ne frego.
  • Anonimo scrive:
    tasse???
    e ancora, e ancora, e ancora.fosse solo quella sui cd ...aumentano le tasse e l'italia è sempre più allo sfascio. una volta avevamo meno tasse e stavamo tutti meglio (paese compreso, ovvio), ora sembra che non ne hanno abbastanza (non a caso ho usato "noi" la prima volta, e "loro" la seconda).una volta nessuno le pagava e l'italia (pur sempre in deficit) era considerato un paese decente, ora nonostante ci facciano pagare anche l'aria siamo un paese del terzo mondo (quasi, per carità, almeno -ALMENO- un pò di rispetto per quei poveracci che muoino di fame). firmato: uno che comincia ad averne le palle piene.PS:il berlusca per farsi pubblicità aveva affermato che quando arrivava la finanza diceva "arrivano i ladri", da quando c'è lui la paura di rimanere senza niente si taglia col coltello.
  • Anonimo scrive:
    E bravo Ciampi
    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2005/10_Ottobre/26/ciampi.shtmlMagari ridurre le accise no, vero ?
  • Anonimo scrive:
    A me sinceramente....
    A me sinceramente i Drm mi fanno girare un pò i coxioni : sarà per caso un'altro esempio per spennarci ? :@ Queste non sembrano direttive europee bensi dictat da parte delle majors che se ne approfittano dei caproni dei nostri politici europei : sì e così gente fanno la figura dei caproni perchè mi paiono assai ignoranti in materia informatica!
  • Anonimo scrive:
    "decine di paesi europei"??
    Addirittura "decine"??Ma quanti Paesi europei ci saranno mai!?Forse devo ripassare le mie nozioni di geografia...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: "decine di paesi europei"??
      - Scritto da: Anonimo
      Addirittura "decine"??
      Ma quanti Paesi europei ci saranno mai!?
      Forse devo ripassare le mie nozioni di
      geografia...
      :-)solo nella UE ce ne sono 25poi calcola norvegia svizzera russia ucraina ed altri.. penso si arrivi a 32-33
  • AnyFile scrive:
    dati quantitativi
    Sarebbe interessante avere dei dati quantitativiA quanto ammonta la tassa?Quanto costa un cd/dvd senza tassa? (cioe' al netto della tassa)Quanti soldi sono stati raccolti con questa tassa?Che fine hanno fatto i soldi di questa tassa? A chi vanno? Allo Stato, alla SIAE? QUanti soldi vengono spesi per gestire questa tassa? Quanti soldi la SIAE rigira agli autori? e poi li da' agli autori o agli editori? e a quali?
    • Anonimo scrive:
      Re: dati quantitativi
      - Scritto da: AnyFile
      Sarebbe interessante avere dei dati quantitativi

      A quanto ammonta la tassa?? 0,23 + IVA = ? 0,276 per ogni cd da 700 MB.Il prezzo medio dei Cd al pubblico, nei paesi senza tassa è mediamente 0,20 euro, in pratica la tassa ne raddoppia il prezzo in Italia.? 0,58 + IVA per un DVD da 4,7 GB dichiarato come "dati" (se dichiarato come "video", paga di più).Quindi sono, IVA compresa 0,696 euro per ogni DVD, il doppio sui dual layer.Il prezzo medio al pubblico di un DVD da 4,7 Gb dove non c'è tassa è di circa 0,30 ?, in pratica in Italia la tassa ne triplica il prezzo finale.Sulla tassa SIAE si paga anche l'IVA, perché tecnicamente non è una tassa ma un "equo compenso", che va, appunto alla SIAE: lo Stato non becca un centesimo, a parte l'IVA.
      • AnyFile scrive:
        Re: dati quantitativi
        e li becca tutti la SIAE?Beh .. allora effettivamente non e' una tassa ... e' un REGALO alla SIAE!!!!e poi la SIAE puo' farci quello che vuole o cosa?Ma la SIAE e' u ente pubblico o la situazione e' come quella della banca d'Italia?
        • The_GEZ scrive:
          Re: dati quantitativi
          Ciao AnyFile !
          Ma la SIAE e' u ente pubblico o la situazione e'
          come quella della banca d'Italia?TADAAAA !!!!!!!!Ecco il mitico, mai abbastanza citato :http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82Prendete e leggentene tutti, amen.
    • Anonimo scrive:
      Re: dati quantitativi
      Il problema è che la grossa distribuzione se ne sbatte della tassa perché compra i CD all'estero e li fa pagare in Italia come se fossero tassati. Ci sono fabbriche di CD in Italia che ora fanno la fame proprio per questo meccanismo innescato dalla tassa SIAE sull' "Equo" compenso. (Della serie: aumentiamo la disoccupazione che ancora non ci basta).E questo è solo un piccolo particolare del problema....
    • AnyFile scrive:
      Re: E perchè, gli sms?
      ecco perche' il nostro presidente del consiglio sbandierava cosi' tanto in giro che in Italia ci sono tanti telefonini e si scrivono tanti messaggini ....e poi sarebbe giusto che la tassa la pagassero i gestori (che sono quellil che guadagnano) non i consumatori !!!
  • Anonimo scrive:
    SIAE=MAFIA EDITORIALE
    SIAE=MAFIA EDITORIALEaltro che protezione agli editori e agli artisti,sfruttano tutti e tutto anche i buon prezzolati alle loro dipendenze,come i governanti di turno!!!!Basta succhiarci i soldi!!!!e non censurare moderatore!!!perchè è la pura verità!!e va detta a chiare lettere!!!
  • Anonimo scrive:
    ci risiamo
    ma quanti ***** do soldi vogliono ste case discografiche!
    • AnyFile scrive:
      Re: ci risiamo
      Non sarebbe male fare un calcolo ... si lamentano sempre ma non e' che stampare un cd costi chissa' che.Ci sono cose che produrle costa molto di piu' e engono vendute a molto meno.Poi non mi vengano a parlare che devono dare i diritti agli autori ... ma quanti soldi gli danno ... non peso tutta questa cifra ... secondo me fare gli editori di dischi e' stata una pacchia ed ora vorrebbero che lo sia ancora ... tutto qui.
    • The_GEZ scrive:
      Re: ci risiamo
      Ciao Anonimo !
      ma quanti ***** do soldi vogliono ste case
      discografiche!Di una cifra ... ecco ... di più !
  • Anonimo scrive:
    E se invece le tasse fossero giuste?
    Non so se la tassa sui supporti sia la cosa più equa per ridistribuire agli operatori culturali i proventi di cui necessitano. Quello che è certo è che sono contrario ai drm e al monopolio privato della cultura e ritengo che lo stato abbia il dovere di promovuore la cultura ed occuparsi della sopravvivenza degli autori. Questo è possibile solo attraverso un prelievo fiscale che consenta tale finanziamento. Tutti pagano le tasse per i servizi come le strade, l'illuminazione pubblica, la televisione o le pubbliche biblioteche. Le mostre d'arte, i musei, le biblioteche sono pagate con le tasse dei cittadini (o con un sistema misto tasse+biglietto); perchè non ci dovrebbero essere tasse per poter scaricare liberamente e legalmente musica e film? La tassa è iniqua perchè ci sono i drm, ma se questi non ci fossero e lo stato non fosse impegnato a difendere le corporation sarebbe molto meglio pagare tutti un contributo e usufruire di tutte le opere possibili senza limitazioni. Le industrie sono contrarie a questa tassa perchè questa presuppone l'ideologia che la cultura sia un bene di interesse pubblico e il suo accesso non debba essere controllabile da un privato.Chi è contro i drm e favorevole alla libera circolazione delle idee non può essere contrario all'idea di dover pagare una tassa. Forse sarebbe meglio un prelievo sulla fiscalità generale che (chissà per quanto) è progressivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece le tasse fossero giuste?
      Cioè, per poter accedere alla cultura (mica tutti i film sono cazzate) si potrebbe anche essere disposti a pagare una tassa sul prosciutto cotto o sulle mutandeMa io della "cultura" ma ne sbatto, leggo solo libri ufficiali, e allora perchè per salvarmi il filmino dei bimbi devo pagare la siae?
    • AnyFile scrive:
      Re: E se invece le tasse fossero giuste?
      Ma a chi vanno i soldi di questa tassa?
    • Marckuzio scrive:
      Re: E se invece le tasse fossero giuste?
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se la tassa sui supporti sia la cosa più
      equa per ridistribuire agli operatori culturali i
      proventi di cui necessitano. Quello che è certo è
      che sono contrario ai drm e al monopolio privato
      della cultura e ritengo che lo stato abbia il
      dovere di promovuore la cultura ed occuparsi
      della sopravvivenza degli autori. Questo è
      possibile solo attraverso un prelievo fiscale che
      consenta tale finanziamento. Tutti pagano le
      tasse per i servizi come le strade,
      l'illuminazione pubblica, la televisione o le
      pubbliche biblioteche. Le mostre d'arte, i musei,
      le biblioteche sono pagate con le tasse dei
      cittadini (o con un sistema misto
      tasse+biglietto); perchè non ci dovrebbero
      essere tasse per poter scaricare liberamente e
      legalmente musica e film? La tassa è iniqua
      perchè ci sono i drm, ma se questi non ci fossero
      e lo stato non fosse impegnato a difendere le
      corporation sarebbe molto meglio pagare tutti un
      contributo e usufruire di tutte le opere
      possibili senza limitazioni.
      Le industrie sono contrarie a questa tassa
      perchè questa presuppone l'ideologia che la
      cultura sia un bene di interesse pubblico e il
      suo accesso non debba essere controllabile da un
      privato.
      Chi è contro i drm e favorevole alla libera
      circolazione delle idee non può essere contrario
      all'idea di dover pagare una tassa. Forse sarebbe
      meglio un prelievo sulla fiscalità generale che
      (chissà per quanto) è progressivo.Quanto dici tu sarebbe corretto nel caso in cui la pirateria fosse in seguito legalizzataMi spiego meglio: quando compri un hdd( che non c'entra nulla con la musica) paghi una tassa.. quando compri una memoria per la macchina dig paghi una tassa(che nulla c'entra con la musica) quando compri un cd paghi la tassa(potrebbe anche entrarci ma non lo sanno)Quindi visto ke, sia nel caso in cui sia un pirata sia nel caso in cui non lo sia, pago un equo compenso per i danni della pirateria, allora quest'ultima dovrebbero ritenerla non piu illegale in quanto sto gia pagando un equo compenso!!!La fregatura è ke pago l'equo compenso ma la pirateria è sempre illegale...e qui la cosa diventa strana...
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece le tasse fossero giuste?
        Sono quello che ha iniziato il thread:sono perfettamente d'accordo con te! Non si tratterebbe di avallare la pirateria ma di non considerare pirateria, anzi di rendere assolutamente lecite, le comuni forme di scambio tra privati; in questo caso sarebbe sensato e opportuno pensare ad una tassazione per compensare autori ed editori. E' chiaro che nella situazione attuale la tassa sui cd è assurda.Mi premeva semplicemente ribadire che gli slogan del tipo "meno tasse per tutti" si risolvono sempre in una fregatura per i cittadini non miliardari e quindi bisogna attivare il cervello prima di pensare che le multinazionali siano paladine di cittadini e consumatori.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece le tasse fossero giuste?
          V'è solo un problema.come dividere i compensi? quale sarebbe arte e quale no? mi metto io a fare musica (che non so suonare) e dovrebbero darmi dei soldi quindi? o deciderebbe lo stato cos'è arte e cosa no?attenzione a certe affermazioni. già così sono loro a dire cosa va di moda (guarda mtv), se poi dovessero addirittura decidere tutto....perchè sì, sarebbe libera su internet, ma quanti di questi verrebbero trattati da artisti e pagati, e quanti dovrebbero smettere per andare a fare qualcosa che gli permetta di mangiare (ed è l'esempio più banale).-da un affermazione di peter gabriel per amnesty international: nei paesi soppressi (o che stanno arrivando ad esserlo), i primi a sparire sono gli artisti, che, avendo accesso alle emozioni sono in gradi di unire la gente-.già così ci stiamo avviando verso un controllo totale (dalla scelta di chi deve lavorare in tv -sempre i soliti 4 coglioni- ,alle spinte che spingono le mode e nutrono la naturale ribellione dei ragazzi con musica priva di conoscenza: IO FACCIO LA BOX, E SONO DEL BRONX, E ABBIAMO BEI DENTI, E SIA TUTTI DEFICENTI), se gli diamo pure questo...è giusto abbassare i prezzi! è giusto abbassare le tasse! è giusto che siamo noi a decidere che è artista e chi no!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            Sono l'autore del primo post.Nei paesi civili come le liberiste Inghilterra e Olanda o le stataliste Francia e Germania esistono grandi fondi finanziari e commissioni governative che investono miliardi di euro per finanziare i giovani artitsti (non solo musicisti) o quelli non tanto giovani che vengono riconosciuti come apportatori di interesse culturale. I finanziamenti vengono spesi in vari modi; a titolo di esempio: prestiti d'onore per gli studi, per la casa, per l'acquisto di attrezzature, premi in denaro ai concorsi, iscrizioni gratuite ai corsi di perfezionamento etc.Esistono poi i capitoli dei finanziamenti ai singoli per realizzare opere di interesse nazionale: in pratica quasi tutta la musica colta contemporenea è prodotta così per non parlare del cinema d'avanguardia e dei documentari.Esistono poi i finanziamenti ai centri per l'arte e la musica che formano vivai di artisti vecchi e nuovi fornendo loro supporto per la produzione e la distribuzione. Ci vorrebbe un libro per risponderti in dettaglio. Proprio oggi leggevo sul giornale che una nuova generazione di artisti inglesi sta vendendo quadri a prezzi esorbitanti in tutta Europa (creando ricchezza in patria) dopo essere stati lanciati da gallerie finanziate dallo stato. In Italia invece, tanta gente non può neanche cominciare perchè non ha il supporto per partire.E' chiaro che ci mangerà anche qualche fannullone ma in media gli investimenti ritornano un valore superiore a valore investito; sia culturalmente sia economicamente.Amen
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            certo, anche britti spitti sicuramente gli rende, ma metti un john lennon, oggi, e con quel sistema, lo farebbero uscire?quali sono le entrate maggiori, quelle che potrebbe dargli (e comunque a chi sarebbe interessato)un musicista , o i cazzi che li spingono a borbandare paesi per far passare un oleodotto ?(è un esempio non reale).metti quello che hanno fatto gli artisti negli anni 60 (guerra vietnam e...), oggi lo permetterebbero? (..."o lo permettono", perchè io non ci posso credere che in questo momento il massimo che ci possiamo permettere è albano all'isola degli affamati).Gli artisti fanno pensare, e non conviene a nessuno che la massa pensi. Certo, "senza musica non si può stare", e allora fa (e farebbe)guadagnare chiunque, ma chi sarebbe scomodo lo farebbero lavorare?(e guarda già il presente)Non sarebbe solo un azione commerciale? (tu la presenti così), e allora non guarderebbero il guadagno e non l'arte?L'arte è (o dovrebbe essere) qualcosa di più.Così sia
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            AGGIUNTA:e comunque per ciò che riguarda gli artisti di oggi la penso come te, perchè già oggi è così.è solo commercio. e difatti nel post precedente l'ho sottolineato.Io parlo di artisti veri, di quelli capaci di cambiare il mondo. Oggi, un Giordano Bruno, un Socrate, un Gesù Cristo, non lì farebbero nemmeno salire su un palco a parlare alla gente.Te l'ho sparata grossa solo per farti capire in quale direzione và il mio discorso.E tu credi che potremmo permettercelo di perdere certe occasioni?Se poi consideriamo l'arte solo un trastullo, allora sì, hai ragione tu (forse). Facciamo in modo che chi sta al governo abbia il controllo totale su chi debba fare arte e chi no, tanto ci hanno dimostrato che sanno eliminare chi gli è scomodo anche così (e nonostante, al contrario di quanto affermi, le trasmissioni "rendessero"). ...e sai a chi mi riferisco vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            ah .. dimenticavo: ALLELUIA!
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            Il problema del controllo governativo, cioè politico, è un problema reale, non lo nego! D'altra parte la censura operata dai privati, magari con motivazioni diverse, non è da meno. Io non sono contro l'iniziativa privata, non sono contro le case discografiche o le grandi gallerie d'arte per principio. Credo semplicemente che lo stato non debba abdicare al sostegno (vero) della cultura. Insomma, non esiste un sistema che garantisce la libertà in modo definitivo. La libertà ce la creiamo noi tra le pieghe del potere sia esso economico o politico e la "rubiamo" quando i guardiani del potere sono distratti. Se pensi che un film di Pasolini (il vangelo) è stato premiato e aiutato dalla chiesa cattolica forse è chiaro quello che voglio dire.Ego te absolvo
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            lentamente prende forma l'idea...il fatto è che di questi tempi mi fa un pò paura pensare ad un governo che debba "decidere persino l'arte".1)Tutte le altre istituzioni hanno bisogno di chi le appoggia per andare avanti, e piuttosto che perdere sostenitori andrebbero contro i loro stessi interessi.ma il "governo" di oggi ha troppo potere (è il governo, è a capo del "4°potere" -o.wells-, è uno degli uomini più ricchi del mondo).2)le case discografiche di oggi, perchè governate dal solo guadano delle vendide, non fermerebbero un Bob Marley perchè sarebbe controproducente, ma chi ha più tipi di entrate si può permettere di fare della scelte.Diciamo un conflitto di interessi? e diciamolo và...oggi, in un periodo in cui controllo mediatico è addirittura eccessivo vista la libertà (presunta e illusoria) che abbiamo, non credo che monopolizzare l'arte sia un'idea. Già c'è la SIAE che governa abbastanza, figuriamoci se diamo il monopolio allo stato, ... nel giro di 5 anni la Rai cambierebbe il nome in Lux e gli artisti "contrari" verrebbero bastonati dalle camicie nere di forza canicattì.l'ultima battuta è sicuramente dettata dalla situazione attuale.Credo che ci siano troppi pericoli nel risolvere il problema attuale (GRANDE) in quel modo. Comunque sì, il problema degli artisti di oggi esiste, e dovrebbe essere risolto, ma non saprei effettivamente come .Chissà che non esca qualcosa di buono da questa discussione.Che (il tuo) Dio t'accomapagni.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            in paesi civili li prestiti li danno anche agli studenti universiatari ... in Italia si tira sempre la cinghia poi per non fare proprio una figuraccia ogni tanto qualche soldo lo danno ... ma appena leggi le regole ti cascono le braccia, vi sono condizioni del tipo che il tuo reddito familiare non deve superare i 3.000 euro all'anno, lordi e si considerano anche quelli della tua famiglia d'origine anche se tu non vivi piu' con loro....
          • Anonimo scrive:
            Re: E se invece le tasse fossero giuste?
            Esatto!!!!Nei paesi scandinavi l'università è gratis e spesso ti pagano èure una parte dell'affitto di casa... Quindi devi pagare tutto carissimo e per accedere a sconti devi essere o un genio tipo Rubbia che fa esami alla velocità della luce (magari a volte per starci dentro sacrifichi il voto) o un francescano poverissimo che se fosse veramente nelle condizioni richieste lo dovrebbe rinfocillare la CARITAS. SalutiMSZ
    • Anonimo scrive:
      Re: E se invece le tasse fossero giuste?
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se la tassa sui supporti sia la cosa più
      equa per ridistribuire agli operatori culturali i
      proventi di cui necessitano. Quello che è certo è
      che sono contrario ai drm e al monopolio privato
      della cultura e ritengo che lo stato abbia il
      dovere di promovuore la cultura ed occuparsi
      della sopravvivenza degli autori. Questo è
      possibile solo attraverso un prelievo fiscale che
      consenta tale finanziamento. Tutti pagano le
      tasse per i servizi come le strade,
      l'illuminazione pubblica, la televisione o le
      pubbliche biblioteche. Le mostre d'arte, i musei,
      le biblioteche sono pagate con le tasse dei
      cittadini (o con un sistema misto
      tasse+biglietto); perchè non ci dovrebbero
      essere tasse per poter scaricare liberamente e
      legalmente musica e film? La tassa è iniqua
      perchè ci sono i drm, ma se questi non ci fossero
      e lo stato non fosse impegnato a difendere le
      corporation sarebbe molto meglio pagare tutti un
      contributo e usufruire di tutte le opere
      possibili senza limitazioni.
      Le industrie sono contrarie a questa tassa
      perchè questa presuppone l'ideologia che la
      cultura sia un bene di interesse pubblico e il
      suo accesso non debba essere controllabile da un
      privato.
      Chi è contro i drm e favorevole alla libera
      circolazione delle idee non può essere contrario
      all'idea di dover pagare una tassa. Forse sarebbe
      meglio un prelievo sulla fiscalità generale che
      (chissà per quanto) è progressivo.In parte hai ragione, sono d'accordo con te, per come è messa questa tassa pero' ci sono alcune cose che non vanno assolutamente bene. Ti faccio un esempio : faccio il consulente informatico e per questo motivo faccio un gran uso di cd dvd (funzionalità di backup), per quale motivo devo sovvenzionare la musica?
      • Anonimo scrive:
        Re: E se invece le tasse fossero giuste?
        Ad ogni modo mi viene da pensare che su moltissime cose bisognerebbe fare qualche passo indietro di qualche anno. Tutti i cambiamenti che ci sono stati (per ciò che riiguarda tasse e affini, e non solo)non sono andati a migliorare le cose, nè per i piccoli risparmiatori, nè per ciò che concerne la "giustezza" della tassa in sè.Vengono tutte studiate in modo che sia costretto a pagarle la maggior parte della gente che non usufruisce del servizio per cui paga. E' ovvio che, quando le studiano, prendono in considerazione soltanto le entrate, e scelgono il sistema che gli garatisce l'entrata maggiore.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se invece le tasse fossero giuste?
          lasciando perdere tutti i discorsi giustissimi ed inequivocabili, scusate l'intrusione.... perchè non riesco ad entrare nel sito ed il mio sistema mi segnala atm.recors.de AP2P se non son connesso a nulla?Magra consapevolezza di un inbroglio a lungo raggio..saluti
  • Anonimo scrive:
    Votatelo ancora il berlusca
    gg!
  • Anonimo scrive:
    ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
    ... più tasse idiote per tutti, ecco a voi lo splendore di cinque anni di malgoverno. E mi immagino altri cinque anni di governo del centro-destra che per l?Italia significherebbero la catastrofe, significherebbero trasformare l?Italia in un paese in cui l?unica speranza è espatriare finchè almeno ne resta il diritto; perché non illudetevi, altri cinque anni di governo Berlusconi, di ministri come Castelli, Calderoli, Tremonti e via dicendo porterebbero l?Italia dritta dritta fuori dall?Europa e darebbero al passaporto italiano lo stesso valore dei soldi del monopoli.Cinque anni dove praticamente si è messo in piedi tasse preventive perchè siam tutti criminali, leggi preventive dove sei un delinquente fino a prova contraria, dove chi fa un uso personale dei supporti paga per presunte perdite subite da gente (protetta dal signor mi consenta) che se ne va in giro in Ferrari. E mentre al moccioso brufoloso gli sfondano la porta di casa perchè ha copiato un DVD (CRIMINALE!), in Italia le donne hanno tutto i diritto di spaccare la testa ai figli o di metterli nella lavatrice, mentre gli uomini hanno la sacrosanta facoltà di abbattere i propri familiari a colpi di fucile a pompa per poi farsi gli arresti domiciliari quando gli dice male. Per non parlare poi di falso in bilancio ed altre cosucce che non sono più reati, mentre farsi la compilation di mp3 merita il processo di Norimberga.Cinque anni di governo Berlusconi hanno portato, in tema di libertà di stampa, informazione e diritti civili, l?Italia a livello del Ghana e del Qatar per non parlare di come è stato ridotto l?intero ceto medio, i giovani che marciscono a 40 anni davanti alla televisione con la pensione dei genitori, che non riescono nemmeno a vivere la vita autonomamente.Persino a scrivere queste quattro righe rischio di finire in galera, perchè in Italia ormai non c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere, giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
      - Scritto da: Anonimo
      Persino a scrivere queste quattro righe rischio
      di finire in galera, perchè in Italia ormai non
      c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere,
      giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.Sei già fortunato che il T-1000 di PI non ti ha iXato.
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
      - Scritto da: Anonimo
      ... più tasse idiote per tutti, ecco a voi lo
      splendore di cinque anni di malgoverno. E mi
      immagino altri cinque anni di governo del
      centro-destra che per l?Italia significherebbero
      la catastrofe, significherebbero trasformare
      l?Italia in un paese in cui l?unica speranza è
      espatriare finchè almeno ne resta il diritto;
      perché non illudetevi, altri cinque anni di
      governo Berlusconi, di ministri come Castelli,
      Calderoli, Tremonti e via dicendo porterebbero
      l?Italia dritta dritta fuori dall?Europa e
      darebbero al passaporto italiano lo stesso valore
      dei soldi del monopoli.

      Cinque anni dove praticamente si è messo in piedi
      tasse preventive perchè siam tutti criminali,
      leggi preventive dove sei un delinquente fino a
      prova contraria, dove chi fa un uso personale dei
      supporti paga per presunte perdite subite da
      gente (protetta dal signor mi consenta) che se ne
      va in giro in Ferrari.

      E mentre al moccioso brufoloso gli sfondano la
      porta di casa perchè ha copiato un DVD
      (CRIMINALE!), in Italia le donne hanno tutto i
      diritto di spaccare la testa ai figli o di
      metterli nella lavatrice, mentre gli uomini hanno
      la sacrosanta facoltà di abbattere i propri
      familiari a colpi di fucile a pompa per poi farsi
      gli arresti domiciliari quando gli dice male. Per
      non parlare poi di falso in bilancio ed altre
      cosucce che non sono più reati, mentre farsi la
      compilation di mp3 merita il processo di
      Norimberga.

      Cinque anni di governo Berlusconi hanno portato,
      in tema di libertà di stampa, informazione e
      diritti civili, l?Italia a livello del Ghana e
      del Qatar per non parlare di come è stato ridotto
      l?intero ceto medio, i giovani che marciscono a
      40 anni davanti alla televisione con la pensione
      dei genitori, che non riescono nemmeno a vivere
      la vita autonomamente.

      Persino a scrivere queste quattro righe rischio
      di finire in galera, perchè in Italia ormai non
      c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere,
      giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.Ti sei dimenticato di dire che e' colpa sua il fatto che il sole non splende di notte e ogni tanto piove quando vorresti andare a farti una passeggiata.Purtroppo finche' ci sara' gente come te, l'Italia andra' di male in peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...


      Persino a scrivere queste quattro righe rischio
      di finire in galera, perchè in Italia ormai non
      c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere,
      giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.caro amico, ti invito a tirare la testa fuori dallo sbarabaus e a proporre dei veri commenti: nel caso fossi a corto di fantasia sufficiente, dai un'occhiata ai threat con i consigli sui siti per l'acquisto online all'estero dei supportie poi sei davvero convinto che un governo di centro sinistra ci avrebbe portati ad un paese del bengodi? o che , per lo meno, avrebbe lottato al fianco dei compagni del collettivo p2p contro le pefide major capitaliste (che perfide e avide lo sono davvero, su questo non si discute)? mi spiace disilluderti ma temo che tra qualche mese, quando ci sarà il cambio della guardia che auspichi ed il governo se lo divideranno spacca-vetrine da manifestazione e gli stessi che hanno svenduto l'IRI, i prezzi dei supporti rimarranno gli stessi (sempre che non aumentino)
      • Anonimo scrive:
        Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
        - Scritto da: Anonimo




        Persino a scrivere queste quattro righe rischio

        di finire in galera, perchè in Italia ormai non

        c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere,

        giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.

        caro amico, ti invito a tirare la testa fuori
        dallo sbarabaus e a proporre dei veri commenti:
        nel caso fossi a corto di fantasia sufficiente,
        dai un'occhiata ai threat con i consigli sui siti
        per l'acquisto online all'estero dei supporti

        e poi sei davvero convinto che un governo di
        centro sinistra ci avrebbe portati ad un paese
        del bengodi? o che , per lo meno, avrebbe lottato
        al fianco dei compagni del collettivo p2p contro
        le pefide major capitaliste (che perfide e avide
        lo sono davvero, su questo non si discute)? mi
        spiace disilluderti ma temo che tra qualche mese,
        quando ci sarà il cambio della guardia che
        auspichi ed il governo se lo divideranno
        spacca-vetrine da manifestazione e gli stessi che
        hanno svenduto l'IRI, i prezzi dei supporti
        rimarranno gli stessi (sempre che non aumentino)Ecco bravo, ormai destra o sinistra non fa molta differenza anche perchè di differenze tra destra e sinistra non sono poi molte (anche se qualcuno ancora non ci arriva). Meditate.....Alessandro
        • Anonimo scrive:
          Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
          Non saranno molte, ma perlomeno non ci sarà al governo uno che ha il potere di fare il bello e cattivo tempo anche senza essere presidente del consiglio.Che fa finta di farsi sparlare male nelle sue reti, ma che utilizza metodi "psicoanalitici" per condizionare la gente, che quando s'incontra con i suoi amici (Push, Puttin) non lo fa certo per disinteresse (chissa che begli affari), che non si chiede neanche minimamente (ALMENO) "ma se il popolo (tanti) sono disposti a farsi arrestare (g8), non sarà che forse non vuole che faccio quello che sto facendo?", che non ha dalla sua parte un ministro del tesoro che è tutto un programma (solo a guardarlo...), e un ministro delle comunicazioni che si vede lontano un miglio cosa gli interessa (solo a guardarlo), che dice che Celentano (ed è il minimo) gli fa la guerra perchè sparla di lui ( e Fede? ADDIRITTURA UN TELEGIORNALE!!!!),che fa leggi che favoriscono solo i ricchi (spudoratamente), che pensa che sia un bene per l'italia dividerci in categorie per farci litigare fra noi (e lui si fa i .... che vuole, nel frattempo), che ha interesse (come tutti i commercianti) a farci sentire insoddisfatti per poter vendere di più, che ci vuole riempire di paure (persino di non avere un lavoro fisso e garantito), e tante altre belle cose. Comunque sono certo che se deve prendere una decisione tra i suoi affari e NOI, sceglie noi. Se non dobbiamo credere a nessuno, preferisco comunque credere in qualcuno che ha bisogno dei nostri voti per "sopravvivere", così almeno farà un "pò e un pò", e non di uno che si può permettere di fregarsene altamente, tanto si sarà già strafatto i suoi interessi finora. E per i prossimi cent'anni è a posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...
            Viste le ultime notizie(di oggi) correggo:Non dice più che Celentano gli fa la guerra, lo fa dire da qualcun'altro(an) così si può permettere di fare il "nobile".D'altronde c'era da aspettarselo, sarebbe stato controproducente andare contro Celentano,Benigni e soci.Mi fa piacere...comincia anche lui a rendersi conto che non è onnipotente.Prima gli bastava fare il nome di qualcuno per sminchiarlo. A lui. Gli altri avevano voglia a dire chiaramente che non era giusto ci fosse addirittura un telegiornale di parte, le cui notizie (attualità) venivano logicamente date spostando un paio vigole, parole, significati.Ma che schifo!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ALTRO REGALO DI FORCA ITALIA...

      Persino a scrivere queste quattro righe rischio
      di finire in galera, perchè in Italia ormai non
      c'è nemmeno più il dirittto a potersi esprimere,
      giusto o sbagliato che sia ciò che si dice.jannuzzi docet
  • Anonimo scrive:
    Sono mesi che non acquisto più supporti
    Sono mesi che non acquisto più supporti in italia... In germania la tassa non c'è, e i DVD verbatim costano poco più di 20 centesimi....Complimenti ITALIA... Quanto hai perso di introiti sull'iva visto che le vendite sono calate del 70% ??????
    • AnyFile scrive:
      Re: Sono mesi che non acquisto più suppo
      e anche di altre tasse, e di PIL, e di posti di lavoro, ecc.. ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono mesi che non acquisto più suppo
        - Scritto da: AnyFile
        e anche di altre tasse, e di PIL, e di posti di
        lavoro, ecc.. ....Tanto a Urbani interessa solo che vadano a gonfie vele SIAE, Pfizer e Ida di Benedetto.
  • Anonimo scrive:
    Ahhahahhhahhhaaahhhh!
    Mi sto pisciando addosso dal ridere. L'ultima partita che ho acquistato all'estero ho pagato dei Verbatim 20 cent l'uno.Povera Italia.
  • Anonimo scrive:
    ___.dvdrohlinge24.c@m
    QUESTA è la mia soluzione... così oltre a non prendere i soldi della tassa, non si prendono nemmeno i soldi del cd e dvd qui in italia... ___.dvdrohlinge24.c@m
  • Anonimo scrive:
    Pessimo
    Pessimo vizio dei politici italiani, una volta che hanno trovato una vacca da mungere non schiodano più come con le poltrone. Che eresia, da quando in qua si aboliscono le tasse, noi poveri politici come facciamo a pagarci le sudate diarie da elemosina che ci permettono una vita di stenti. Oh poveri noi dove andremo a finire di questo passo.
  • Anonimo scrive:
    un'altra denuncia
    e intanto la pioggia bagna e il vento asciuga le nostre istituzioni.Non hanno idee e non ascoltano gli echi vincenti degli altri paesi, non si sforzano nemmeno di fronte a denunce come questa!Siamo veramente messi male!
  • Anonimo scrive:
    In altri termini:
    ci stanno dicendo questo: noi infiliamo il drm per vendere musica legale su internet, ma per invogliare il consumatore a comprarne il costo deve scendere. Voi stato italiano dovete eliminare la tassa sui supporti, così al pollo resteranno più penne che noi potremo spennare...
    • Anonimo scrive:
      Re: In altri termini:
      e tu sei più contento se le penne te le rubano i politici o se le dai tu volontariamente in cambio di merci e servizi? Io preferisco lasciare le penne dove dico io piuttosto che farmele rubare dai ladri.
      • Xile scrive:
        Re: In altri termini:
        - Scritto da: Anonimo
        e tu sei più contento se le penne te le rubano i
        politici o se le dai tu volontariamente in cambio
        di merci e servizi? Io preferisco lasciare le
        penne dove dico io piuttosto che farmele rubare
        dai ladri.Se pure la BSA dice che le tasse sono alte la cosa è preoccupante.
    • Anonimo scrive:
      Re: In altri termini:
      italtassa o drm in ogni caso siamo noi che perdiamo e non contiamo niente
  • Anonimo scrive:
    lo Stato italiota
    Con questa tassa le vendite ufficiali di supporti ottici in Italia hanno subito un calo del 70%. Ciò significa che il 70% del mercato è in mano a chi elude legalmente (acquistando come privato all'estero) o evade la tassa SIAE. Ma il bello è che lo Stato, sugli acquisti effettuati dai privati all'estero perde tutta l'IVA al 20%. In pratica, per favorire la SIAE lo stato si è dato la zappa sui piedi da solo... intanto, la Germania ringrazia e le ditte tedesche che vendono su Internet satnno facendo montagne di soldi alla faccia di SIAE e Stato italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: lo Stato italiota
      geniale!Dovrebbero capire questi impresari dalle idee un po' confuse come si crea economia.Invece con continui decretini a favore di questa o quella lobby noi pian piano ci troveremo al collasso come lo è stato per l'Argentina.
    • Anonimo scrive:
      Re: lo Stato italiota

      [cut] intanto, la
      Germania ringrazia e le ditte tedesche che
      vendono su Internet satnno facendo montagne di
      soldi alla faccia di SIAE e Stato italiano.Hai ragione, purtroppo. Il problema non e' solo il supporto ottico: le aziende tedesche ringraziano i clienti italiani in quasi tutti i settori. E si sono anche attrezzate, dotandosi di personale che parla italiano, di computer adeguati, ecc. ecc. ecc.Sappiamo gia' chi dobbiamo ringraziare, no?
  • Anonimo scrive:
    Basta acquistare da chi non paga la tax
    Fuori ci sta frotte di gente che ti vende cd, dvd o qualunque cosa senza tassa.... io un cd lo compro al costo di una caramellina al bar.Fatta la legge, trovato l'inganno (troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta acquistare da chi non paga la
      infatti .... e da tutto questo l'italia cosa ci guadagna ?NULLA !!!anzi, acquistando all'estero, non prende nemmeno i soldi dell'iva ......come si fa a mettere delle tasse cosi' facili da aggirare, ora che non ci sono piu' dogane .....bah
  • Anonimo scrive:
    Ma che domande...
    "[...] Ora che il DRM domina tutto il download legale, ovvero il più promettente mercato per la musica e il cinema, è lecito chiedersi come mai l'Italia e molti altri paesi europei anziché cancellare quella tassa non facciano altro che elevarla."Ci si chiede una cosa così semplice? L'Italia è sempre all'avanguardia, inventa cose che poi gli altri, per invidia, ci copiano.E siccome l'Italia è un Paese che sa benissimo come legalizzare il furto, vuoi che gli altri Stati non ne vedano i vantaggi di copiare le idee italiane?
  • Anonimo scrive:
    Ed io che ci masterizzo le iso di Linux?
    Io che uso i CD (e DVD) per masterizzarmi le iso di Linux posso chiedere un rimborso??
    • Anonimo scrive:
      Re: Ed io che ci masterizzo le iso di Li

      Io che uso i CD (e DVD) per masterizzarmi le iso
      di Linux posso chiedere un rimborso??E osi pure chiederlo? Su Linux ci dovrebbe essere una tassa speciale, altro che rimborso!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ed io che ci masterizzo le iso di Li
        - Scritto da: Anonimo

        Io che uso i CD (e DVD) per masterizzarmi le iso

        di Linux posso chiedere un rimborso??

        E osi pure chiederlo? Su Linux ci dovrebbe essere
        una tassa speciale, altro che rimborso!Riscossa dalla Microsoft?
        • eagleone scrive:
          Re: Ed io che ci masterizzo le iso di Li
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Io che uso i CD (e DVD) per masterizzarmi le
          iso


          di Linux posso chiedere un rimborso??



          E osi pure chiederlo? Su Linux ci dovrebbe
          essere

          una tassa speciale, altro che rimborso!

          Riscossa dalla Microsoft?Ovvio!!!!! :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Ed io che ci masterizzo le iso di Li
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Io che uso i CD (e DVD) per masterizzarmi le
          iso


          di Linux posso chiedere un rimborso??



          E osi pure chiederlo? Su Linux ci dovrebbe
          essere

          una tassa speciale, altro che rimborso!

          Riscossa dalla Microsoft?MA NATURALMENTE!! Perchè tu installando un SO Linux hai privato Microsoft di un introito di 200 euro. Non lo sai che adesso la regola dei mancati introiti si applica a tutto e non solo alla pirateria?? Sei stato zitto quando le major dicevano che ogni CD scaricato dai sistemi P2P corrispondeva a un MANCATO INTROITO di 20 euro? Bene, ora sono caxxi tuoi perchè ogni volta che non vai al cinema (considerata una media nazionale di 1 volta almeno il sabato con tutta la famiglia) dovrai comunque pagare un balzello, che so, sulla scatoletta di tonno che hai comprato per cena. Devi inoltre comprare almeno un CD e un DVD originale a settimana e un videogame a prezzo pieno al mese, se no vuol dire che affami l'industria della "cultura" e ti meriti di essere giustamente punito con una serie di balzelli sugli altri tuoi consumi che ti ridurranno in mutande. Ridi? Ridi pure, hai sentito della tassa sugli SMS, la telefonia mobile etc??
  • Anonimo scrive:
    Ogni volta che....
    .... compriamo i cd in Germania, i Tedeschi ringraziano (Danke!).Ma sotto sotto penso che ridono di noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogni volta che....
      questa è libera concorrenza legale , dato che la germania è un paese europeo , le tasse si pagano nel paese di origine del bene , quindi se l'italia non si sveglia , farà i suoi magri profitti solo sui pensionati che comprano dvd vuoti per le comunioni dei nipoti.Pensa un pò , i furfanti italiani (siae fra tutti) sono stati gabbati ,per una volta.
  • Anonimo scrive:
    idiozia
    devono abolire SIA la tassa sui supporti (tassa ingiusta, che giustifica la pirateria e punisce gli utilizzatori "onesti" di supporti) SIA i drm, che puniscono chi compra originale e quasi sempre ha più problemi di chi pirata!
    • Anonimo scrive:
      Re: idiozia
      - Scritto da: Anonimo
      devono abolire SIA la tassa sui supporti (tassa
      ingiusta, che giustifica la pirateria e punisce
      gli utilizzatori "onesti" di supporti) SIA i drm,
      che puniscono chi compra originale e quasi sempre
      ha più problemi di chi pirata!e SIA SIAE
  • Anonimo scrive:
    Come le accise sulla benzina...
    ... Una volta inserita un'accisa scordatevi che sia eliminata... Stessa cosa per questa grandiosa idea dell'
    alle casse della SIAE... p) p) Non verrà mai cancellata!PS: tanto per ricordarvi che ogni volta che andate al distributore, finanziate le spese per la guerra in Abissinia del 1935... e molto altro ancora: http://www.ecoage.org/info/storia-accise-benzina-italia.php
  • Anonimo scrive:
    ottimo!
    Dati che dimostrerebbero l'efficacia del DRMse ne sono convinti loro, ottimo!
    • Shinetop scrive:
      Re: ottimo!
      Ma il DRM di i-tunes non è già bello e bucato???I dischi della PSP non erano criptati (DRM) ???I giochi dell'ngage non erano criptati anche loro?Lo starforce non era inviolabile???Bho............ :|
      • Anonimo scrive:
        Re: ottimo!
        Intanto il DRM sul sat di Sky ancora campa bello che tranquillo e lo standard blue-ray sta arrivando.Non è importante coa è crackabile oggi, ma quello che non lo sarà domani.Guardate più avanti del vostro naso, please.
        • Anonimo scrive:
          Re: ottimo!
          - Scritto da: Anonimo
          Intanto il DRM sul sat di Sky ancora campa bello
          che tranquillo e lo standard blue-ray sta
          arrivando.

          Non è importante coa è crackabile oggi, ma quello
          che non lo sarà domani.

          Guardate più avanti del vostro naso, please.DRM di SKY????????Azz ero rimasto a NDS, un sistema di crittografia. Non sapevo che mi avessero aggiornato il decoder con una nuova tecnologia!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: ottimo!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Intanto il DRM sul sat di Sky ancora campa bello

            che tranquillo e lo standard blue-ray sta

            arrivando.



            Non è importante coa è crackabile oggi, ma
            quello

            che non lo sarà domani.



            Guardate più avanti del vostro naso, please.

            DRM di SKY????????

            Azz ero rimasto a NDS, un sistema di
            crittografia.I DRM alla fine quello sono.
        • Shinetop scrive:
          Re: ottimo!
          Il DRM sul sat di SKY ha già qualche lacunetta....unlooper ti dice niente?, se poi aggiungiamo che il digitale di sky non ha lo stesso interesse che può avere un hacking di xbox o psx..... basta ricordare il caso gamecube: è stato craccato molto dopo la xbox anche se la x era nettamente la peggiore da cracckare, perchè c'era meno attenzioneSe poi ti riferisci al blue il problema è analogo alla playstation 1 ad oggi nessuno è mai riuscito a fare una copia perfetta di un cd senza la modifica dell'hardware...in quanto mancano i micro graffi presenti sul cd originale.... Tu parli di guardare al futuro...... bhe mi sembra che la PSP sia una cosa abbastanza nuova e guarda come è finita.........ah se poi hai visto le foto dell kit di sviluppo dell'xbox360 già aperto che girano in rete.......Bisogna non far pagare uno sproposito cd/dvd e giochi vari altrimenti ci sarà sempre qualcuno che proverà a bucarti il sistema......
          • Anonimo scrive:
            Re: ottimo!
            - Scritto da: Shinetop
            Il DRM sul sat di SKY ha già qualche
            lacunetta....unlooper ti dice niente?, se poi
            aggiungiamo che il digitale di sky non ha lo
            stesso interesse che può avere un hacking di
            xbox o psx..... basta ricordare il caso gamecube:
            è stato craccato molto dopo la xbox anche se la x
            era nettamente la peggiore da cracckare, perchè
            c'era meno attenzione
            Se poi ti riferisci al blue il problema è analogo
            alla playstation 1 ad oggi nessuno è mai riuscito
            a fare una copia perfetta di un cd senza la
            modifica dell'hardware...in quanto mancano i
            micro graffi presenti sul cd originale....
            Tu parli di guardare al futuro...... bhe mi
            sembra che la PSP sia una cosa abbastanza nuova e
            guarda come è finita.........ah se poi hai visto
            le foto dell kit di sviluppo dell'xbox360 già
            aperto che girano in rete.......
            Bisogna non far pagare uno sproposito cd/dvd e
            giochi vari altrimenti ci sarà sempre qualcuno
            che proverà a bucarti il sistema......per il game cube c'è una piccola differenza, usa un supporto tutto suo :D
          • Anonimo scrive:
            Re: ottimo!
            Ed infatti ha avuto meno successo delle altre due macchine concorrenti
  • Anonimo scrive:
    Non tutti masterizzano musica sui CD !!!
    Vorrei confermare che la tassa che innalza il costo di CD e DVD è iniqua se si guarda all'uso onesto e necessario che molti ne fanno: io amo la fotografia e lavoro con la grafica. Ciò significa che sono sempre in masterizzazione per salvare copie di backup dei lavori e per consegnarli. La grafica (specie i file di Photoshop) è pesantissima, per cui in un CD ci stà pochissima roba e il costo si fa sentire sempre di più.Si dice che la fotografia digitale ha liberato dall'uso dei rullini e dal costo dello sviluppo ma... alla fine se si deve tenere da parte il materiale su dischi costosissimi e stampare professionalmente, mi pare che fosse più conveniente prima... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti masterizzano musica sui CD
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei confermare che la tassa che innalza il
      costo di CD e DVD è iniqua se si guarda all'uso
      onesto e necessario che molti ne fanno: io amo la
      fotografia e lavoro con la grafica. Ciò significa
      che sono sempre in masterizzazione per salvare
      copie di backup dei lavori e per consegnarli. La
      grafica (specie i file di Photoshop) è
      pesantissima, per cui in un CD ci stà pochissima
      roba e il costo si fa sentire sempre di più.
      Si dice che la fotografia digitale ha liberato
      dall'uso dei rullini e dal costo dello sviluppo
      ma... alla fine se si deve tenere da parte il
      materiale su dischi costosissimi e stampare
      professionalmente, mi pare che fosse più
      conveniente prima... :(Per non parlare poi di chi ha le telecamere digitali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti masterizzano musica sui CD
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei confermare che la tassa che innalza il
      costo di CD e DVD è iniqua se si guarda all'uso
      onesto e necessario che molti ne fanno: io amo la
      fotografia e lavoro con la grafica. Ciò significa
      che sono sempre in masterizzazione per salvare
      copie di backup dei lavori e per consegnarli. La
      grafica (specie i file di Photoshop) è
      pesantissima, per cui in un CD ci stà pochissima
      roba e il costo si fa sentire sempre di più.
      Si dice che la fotografia digitale ha liberato
      dall'uso dei rullini e dal costo dello sviluppo
      ma... alla fine se si deve tenere da parte il
      materiale su dischi costosissimi e stampare
      professionalmente, mi pare che fosse più
      conveniente prima... :(Sono deo LADRI!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti masterizzano musica sui CD
      vai di riscrivibili per quanto possibile ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti masterizzano musica sui CD
      Compra come fan tutti i supporti dall'estero no ?Svegliati !Miki
  • Anonimo scrive:
    Mi sfugge la parte sui ritocchi
    dato che l'entita' della tassa era stabilita dalla legge approvata, cos'e' questa storia dei ritocchi verso l'alto?
    • eagleone scrive:
      Re: Mi sfugge la parte sui ritocchi
      - Scritto da: Anonimo

      dato che l'entita' della tassa era stabilita
      dalla legge approvata, cos'e' questa storia dei
      ritocchi verso l'alto?Quoto e mi associo alla domanda, anch'io pensavo che fosse una percentuale fissa, non sapevo che ci fossero stati degli aumenti, qualcuno ha maggiori info?
      • The_GEZ scrive:
        Re: Mi sfugge la parte sui ritocchi
        Ciao eagleone !
        Quoto e mi associo alla domanda, anch'io pensavo
        che fosse una percentuale fissa, non sapevo che
        ci fossero stati degli aumenti, qualcuno ha
        maggiori info?Forse si riferisce al fatto che qui in Italia la tassa è proporsionale alla capacità del suppoto (= follia pura) e quindi all' aumentare della capacità del supporto aumenta il balzello ... su un DVD-R paghi più ch un CD-R su un DVD DL paghi di più che su un DVD-R normale.Ricordo che tempo fa qui su PI apparve la notizia che erano allo studio DVD da 500Gb e qualcuno sul forum fece il calcolo del balzello ... veniva un cifra spropositata ...
  • Anonimo scrive:
    www.nierle.it
    ne ho comprati a migliaia, tutti perfetti
    • Anonimo scrive:
      9 --
    • CoreDump scrive:
      Re: www.nierle.it
      - Scritto da: Anonimo
      ne ho comprati a migliaia, tutti perfettiSenza andare in germania, nelle grandi città trovinegozianti che ti vendono dvd vergini senza bazello siaebasta evitare i centri commerciali :
      • Anonimo scrive:
        Re: www.nierle.it
        - Scritto da: CoreDump
        - Scritto da: Anonimo

        ne ho comprati a migliaia, tutti perfetti

        Senza andare in germania, nelle grandi città trovi
        negozianti che ti vendono dvd vergini senza
        bazello siae
        basta evitare i centri commerciali :siccome non vivo in una grande città faccio prima ad andare virtualmente in Germania
      • Anonimo scrive:
        Re: www.nierle.it
        - Scritto da: CoreDump
        - Scritto da: Anonimo

        ne ho comprati a migliaia, tutti perfetti

        Senza andare in germania, nelle grandi città trovi
        negozianti che ti vendono dvd vergini senza
        bazello siae
        basta evitare i centri commerciali :si vabbe' ma e' illegale in Italia!
    • Anonimo scrive:
      Re: www.nierle.it
      - Scritto da: Anonimo
      ne ho comprati a migliaia, tutti perfettiMa quale marca? Perché con i princo mi sono trovato malissimo.Poi con quel sito se la merce arriva come hai ordinato sei a posto, però quando invece c'è qualche disguido non sono efficientissimi nel riparare.Io preferisco prenderli su amazon.de.
      • Anonimo scrive:
        Re: www.nierle.it
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ne ho comprati a migliaia, tutti perfetti

        Ma quale marca? Perché con i princo mi sono
        trovato malissimo.
        Poi con quel sito se la merce arriva come hai
        ordinato sei a posto, però quando invece c'è
        qualche disguido non sono efficientissimi nel
        riparare.
        Io preferisco prenderli su amazon.de.gli Hyunday, per esempio
        • Anonimo scrive:
          Re: www.nierle.it
          Io mi trovo bene con i Datasafe ed i Datawrite.Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            - Scritto da: Anonimo
            Io mi trovo bene con i Datasafe ed i Datawrite.

            Saluti,
            PiwiIo non ne consumo tantissimi e spendo un po' di più (ma meno che per anonimi comprati in Italia col pizzo SIAE), prendo dei Verbatim da dvdrohlinge24.com, mi trovo bene.Ma anche le custodie, su cui non c'è pizzo SIAE, da dvdrohlinge24 li pago un'enormità meno che dai ladri ipercoop e mediaworld.
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            La SIAE ci taglieggia anche sulle videocassette vergini, dvdrohlinge24 e nierle non le tengono, sapete di qualche sito straniero che le tenga, oltre a CD e DVD?
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            - Scritto da: Anonimo
            La SIAE ci taglieggia anche sulle videocassette
            vergini, dvdrohlinge24 e nierle non le tengono,
            sapete di qualche sito straniero che le tenga,
            oltre a CD e DVD?Secondo me ti conviene prennderti un dvd-recorder, la cassetta ha un bel po' di plasticai in + e quindi anche all'estero la pageresti maggiormente....
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            ma perchè andare all'estero io in italia li trovo a prezzi + bassi che in germania...vai su www.atomicshop.it e vedi.
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            - Scritto da: Anonimo
            ma perchè andare all'estero io in italia li trovo
            a prezzi + bassi che in germania...vai su
            www.atomicshop.it e vedi.andare all'estero è anche una forma di protesta, vediamo se e quando la capiscono
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            - Scritto da: Anonimo
            ma perchè andare all'estero io in italia li trovo
            a prezzi + bassi che in germania...vai su
            www.atomicshop.it e vedi.si vabbe' ma sono napoletani...
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            Neanche io sono un consumatore "accanito". Ho fatto due belle ordinazioni (sui 350 supporti un anno fa, sui 350 supporti ora) comprensive di "commesse" provenienti da amici. Per me vale il gusto di non dare un soldo ai ladroni della SIAE.Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: www.nierle.it
        Su nierle indicano i media code.Per vedere la qualità prova questa pagina:http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htmTra i migliori DVD dovresti poter prendere i bulkpaq 8X +R, hanno come media code MCC (Mitsubishi chemical)Per i cd prendi i verbatim marchiati TY (Taiyo Yuden)
        • barotto scrive:
          Re: www.nierle.it
          - Scritto da: Anonimo
          Su nierle indicano i media code.
          Per vedere la qualità prova questa pagina:
          http://www.digitalfaq.com/media/dvdmedia.htm
          Tra i migliori DVD dovresti poter prendere i
          bulkpaq 8X +R, hanno come media code MCC
          (Mitsubishi chemical)
          Per i cd prendi i verbatim marchiati TY (Taiyo
          Yuden)nella pagina che hai riportato ,sotto Branding Guide, indicano anche Bulkpaq = Fakes TY/MCC ...c'è da fidarsi?
          • Anonimo scrive:
            Re: www.nierle.it
            Si, in effetti non avevo notato il possibile fake. Non ho mai preso i bulkpaq anche se ho vsto che c'era un feedback positivo (in genere prendo i memorex). Comunque c'e anche un altro sito con un po' di infos sui mediacode:http://www.videohelp.com/dvdmedia.phpcon i commenti degli utenti circa la qualità
    • Anonimo scrive:
      Re: www.nierle.it
      - Scritto da: Anonimo
      ne ho comprati a migliaia, tutti perfettiPosso dire la stessa cosa io, non ne ho ancora beccato uno difettoso e i prezzi sono bassissimi. Anche con i costi di spedizione compresi, sono convenientissimi!Alla facciazza della SIAE.
    • Anonimo scrive:
      5 --
      Scusate tutti, ma quanto tempo vi resta per chiavare?
  • Anonimo scrive:
    9 --
    Mettono e mantengono tasse insulse per mantenere pidocchiosi nullafacenti.
Chiudi i commenti