Download/ Sniffando spazio

Spazio su disco sotto analisi visuale, un Made in Italy imperdibile, una calcolatrice cassaforte, e un mitico lettore

a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fdsfdsf
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • El Duro scrive:
    E NOI POVERI DIAVOLI
    Sì va bene, ma intanto la nostra generazione è la più tartassata di tutti i tempi; e la nostra pensione, per non parlare dei nostri figli va a farsi benedire! I nostri(VECCHI) ci hanno mangiato tutto ( parlo di quelli cheandarono in pensione con solo 18, 20 anni di contributi!Sì ho capito allora la legge sugli statali era quella.Si poteva però cambiare, ma nessuno l'ha fatto perchè allorasi stava bene così. Non hanno pensato affatto a noi, allanostra generazione di poveri (DIAVOLI) tartassati a mortee senza alcuna probabilità di arrivarci a questa benedetta(PENSIONE DA FAME) proprio così DA FAME che rischiamo anchedi non prenderla più...ecc. ecc.
    • Get Real scrive:
      Re: E NOI POVERI DIAVOLI
      - Scritto da: El Duro
      Sì va bene, ma intanto la nostra generazione è la
      più tartassata di tutti i tempi;E allora? Credi che importi seriamente a qualcuno di quelli che comandano sulla tua vita? Anzi, meglio: più tartassato sei, meno tempo potrai dedicare a chiederti cosa c'è che non va.
      si stava bene così. Non hanno pensato affatto a
      noi,
      alla
      nostra generazione di poveri (DIAVOLI) tartassati
      a
      morte
      e senza alcuna probabilità di arrivarci a questa
      benedetta
      (PENSIONE DA FAME) proprio così DA FAME che
      rischiamo
      anche
      di non prenderla più...ecc. ecc.Perchè dovevano pensarci? La natura umana è semplice: mors tua, vita mea.
    • cirifischio scrive:
      Re: E NOI POVERI DIAVOLI
      - Scritto da: El Duro
      Sì va bene, ma intanto la nostra generazione è la
      più tartassata di tutti i tempi; e la nostra
      pensione, per non parlare dei nostri figli va a
      farsi benedire! I
      nostri
      (VECCHI) ci hanno mangiato tutto ( parlo di
      quelli
      che
      andarono in pensione con solo 18, 20 anni di
      contributi!
      Sì ho capito allora la legge sugli statali era
      quella.
      Si poteva però cambiare, ma nessuno l'ha fatto
      perchè
      allora
      si stava bene così. Non hanno pensato affatto a
      noi,
      alla
      nostra generazione di poveri (DIAVOLI) tartassati
      a
      morte
      e senza alcuna probabilità di arrivarci a questa
      benedetta
      (PENSIONE DA FAME) proprio così DA FAME che
      rischiamo
      anche
      di non prenderla più...ecc. ecc.Poveri diavoli o poveri fessi?Hai mai pensato agli stipendi dei parlamentari?Loro questo argomento no lo toccano mai, non te lo fanno sapere ma aumenta sempre.Proviamo a dirgli di andare al Governo con solo 5.000 euro al mese, col caxxo che ci andranno, La bella vita alle spalle degli altri pace a tutti...
      • SyS-track scrive:
        Re: E NOI POVERI DIAVOLI
        - Scritto da: cirifischio
        Proviamo a dirgli di andare al Governo con solo
        5.000 euro al mese, col caxxo che ci andranno.....ci vanno, ci vanno....
  • pippogrillo scrive:
    non guardate il dito...
    il mondo nella musica e del cinema commerciale e' relativamente giovane se paragonato all'eta' della nostra civilta'. Pensate solo alla mole grandiosa di contenuti free che i ragazzi avranno a disposizione fra 100-200 anni! I copyright saranno tutti scaduti e loro avranno 100+ anni di musica/film da cui attingere gratuitamente e i contenuti aumenteranno in maniera esponenziale. Purtroppo noi siamo ancora una generazione di mezzo ma in un futuro molto prossimo la situazione sara' rosea.
    • Get Real scrive:
      Re: non guardate il dito...
      Certo, perchè ti illudi che per allora non ci sarà stata un'altra estensione del copyright.
    • Petengy scrive:
      Re: non guardate il dito...
      - Scritto da: pippogrillo
      il mondo nella musica e del cinema commerciale e'
      relativamente giovane se paragonato all'eta'
      della nostra civilta'. Pensate solo alla mole
      grandiosa di contenuti free che i ragazzi avranno
      a disposizione fra 100-200 anni! I copyright
      saranno tutti scaduti e loro avranno 100+ anni di
      musica/film da cui attingere gratuitamente e i
      contenuti aumenteranno in maniera esponenziale.
      Purtroppo noi siamo ancora una generazione di
      mezzo ma in un futuro molto prossimo la
      situazione sara'
      rosea.avranno a disposizione contenuti free "vecchi e obsoleti"... mentre quelli "attuali" saranno (sempre in via ipotetica visto che sta cosa non ha futuro a parer mio) sotto copyright.....
  • CCC scrive:
    che palle con questa musica!!!
    tutti (quasi) che pensano e parlano solo di musica, film, ecc...andatevi a leggere la LEGGE ITALIANA (in particolare gli articoli 1-5): il diritto d'autore si APPLICA A TUTTE LE OPERE DELL'INGEGNO leggete un po'... guardate su cosa tutto grava il copyright, questo vergognoso esproprio privatistico (a esclusivo vantaggio di rendite private) di beni pubblici, spesso finanziati con (secoli) di finanziamenti pubblici...altro che quattro canzonette di finti artisti "inventati" dalle major o qualche stupido filmetto natalizio...è la NOSTRA CULTURA, il NOSTRO SAPERE, la NOSTRA CONOSCENZA, accumulati nei secoli, da centinaia di generazioni, che vengono sottratti alla piena disponibilità di tutti...se vi è "furto" è questo, non quello di chi copia uno spartito di mozart o un libro di matematica o una ricerca scientifica o un software libero... (Art. 1 - Sono protette ai sensi di questa legge le opere dell'ingegno di carattere creativo che appartengono alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all'architettura, al teatro ed alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione.Sono altresì protetti i programmi per elaboratore come opere letterarie [...], nonché le banche di dati [...].)Art. 2In particolare sono comprese nella protezione:1) le opere letterarie, drammatiche, scientifiche, didattiche, religiose, tanto se in forma scritta quanto se orale;2) le opere e le composizioni musicali, con o senza parole, le opere drammatico-musicali e le variazioni musicali costituenti di per sé opera originale;3) le opere coreografiche e pantomimiche, delle quali sia fissata la traccia per iscritto o altrimenti;4) le opere della scultura, della pittura, dell'arte del disegno, della incisione e delle arti figurative similari, compresa la scenografia;5) i disegni e le opere dell'architettura;6) le opere dell'arte cinematografica, muta o sonora, sempreché non si tratti di semplice documentazione protetta ai sensi delle norme del Capo V del Titolo II;7) le opere fotografiche e quelle espresse con procedimento analogo a quello della fotografia sempre che non si tratti di semplice fotografia protetta ai sensi delle norme del Capo V del Titolo II;8) i programmi per elaboratore, in qualsiasi forma espressi [...] Il termine programma comprende anche il materiale preparatorio per la progettazione del programma stesso.9) le banche di dati di cui al secondo comma dell'articolo 1, intese come raccolte di opere, dati o altri elementi indipendenti sistematicamente o metodicamente disposti ed individualmente accessibili mediante mezzi elettronici o in altro modo. La tutela delle banche di dati non si estende al loro contenuto e lascia impregiudicati diritti esistenti su tale contenuto.10) Le opere del disegno industriale che presentino di per sé carattere creativo e valore artistico.
  • El Duro scrive:
    Mercato musicale e video
    Non per niente ho visto da qualche mese che hanno abbassatoi prezzi dei cosidetti CD e DVD, perchè hanno proprio vistoche le vendite erano calate e di tanto: Avevano provato adaumentare e di molto i prezzi, ma aimè hanno dovuto faredietrofront!
  • galarico scrive:
    diritto alla rendita
    Un diritto d'autore di 70 anni è un diritto alla rendita da parte degli eredi dell'autore e non un suo diritto al lavoro, come dice la Siae.Quando di una propria opera un autore ha usufruito del diritto all'esclusiva per un decennio, è più che sufficiente per garantirgli un reddito.E' immorale pensare che uno possa campare di rendita solo per una cosa che ha prodotto. E lo è ancora di più pensare che debbano campare di rendita gli eredi che non hanno prodotto nulla.Lavorare è un dovere per tutti. E tutti devono poter fruire liberamente della cultura degli altri.
    • francososo scrive:
      Re: diritto alla rendita
      Concordo, ma finchè faranno così non fanno altro che disaffezionare milioni e milioni di persone !
      • galarico scrive:
        Re: diritto alla rendita
        E la disaffezione porterà a conseguenze spiacevoli proprio a chi si ostina a difendere ad libitum il copyright. Hai visto che fine ha fatto Encarta con tutti i suoi divieti a riprodurre i suoi contenuti, che fino a poco tempo fa erano accessibili solo a pagamento?E chi l'ha distrutta? Non è forse stata quella enciclopedia che mette liberamente a disposizione di chiunque i propri materiali, nello spirito della rete? Chi favorisce di più la cultura?Noi dovremmo favorire soltanto chi in rete chiede che i suoi contenuti vengano riprodotti senza modifiche e citando la fonte.
    • El Duro scrive:
      Re: diritto alla rendita
      Hai tutte le ragioni immaginabili: questi avevano fatto la legge uguale ai senatori a vita, per campare fino (e si vedenon muoiono mai) a 100 e passa anni!! E noi giovani a lavorare come asini, senza un domani avere nemmeno la pensione; perchè non arriveremo a prenderla causa le fatalimorti per tumori e via dicendo...
      • galarico scrive:
        Re: diritto alla rendita
        Nella storia succede spesso che le generazioni più giovani arrivano a un punto in cui si ribellano alle vecchie. E allora succede il finimondo, tutto sembra cambiare repentinamente. In un primo momento si ha davvero l'impressione che il diritto trionfi sul privilegio. Poi però si formano nuovi abusi, come se un destino ineluttabile c'impedisca di realizzare sino in fondo la democrazia. Quando usciremo da questo circolo vizioso?
        • Petengy scrive:
          Re: diritto alla rendita
          non estenderei il tentativo di mettersi in saccoccia dei bei soldini da parte di pochi al concetto di "generazione" come se questo fosse un fenomeno sociologico.....mi pare esagerato parlare di "scontro generazionale" una discutibile manovra finanziaria, la filosofia credo sia opportuno infilarla dove serve....
          • galarico scrive:
            Re: diritto alla rendita
            Lo scontro generazionale sta già avvenendo in rete, che è nata per uno scambio gratuito di materiali didattici culturali scientifici ecc.E' uno scontro con chi vuol riprodurre in rete gli stessi meccanismi, la stessa logica presente nella vita reale.Se non difendiamo la rete da queste piovre (e non potremo certo farlo a titolo individuale), sarà la democrazia a rimetterci, che in questo momento è sicuramente molto più forte in rete che nella società.E io penso che i giovani lo capiscano...
  • aPenguin scrive:
    Indagine
    Sarebbe molto interessante intervistare cantanti e autori, famosi e non, giusto per sapere il LORO punto di vista.Molti (troppi) sono opportunamente silenziosi..Potrebbe essere un'idea per un prossimo articolo :)
  • pippo scrive:
    Usate licenze artistiche, CC, eccetera.
    Questa è gente che si vede scivolare da sotto i piedi il tappeto di soldi guadagnati alle spese di compositori già decomposti. Se siete artisti, prima di cadere nele grinfie di certi personaggi, prendete in considerazione la possibilità di rilasciare quello che create con licenze aperte come Creative Commons, licenze artistiche, ecc.Non sono perfette, ma per chi è abituato ai contratti capestro della distribuzione e promozione ufficiale è una boccata d'ossigeno.http://creativecommons.it
    • Bool scrive:
      Re: Usate licenze artistiche, CC, eccetera.
      Carissimo, purtroppo non si può.Se si è iscritti alla SIAE, il rapporto è ESCLUSIVO. Se un autore SIAE pubblica un'opera, non può assolutamente distribuirla o farla distribuire al di fuori della SIAE che formalmente lo rappresenta e lo rappresenterà per sempre.Amen.
  • naty solda scrive:
    e' ancora una proposta
    il parlamento ha votato UNA PROPOSTA - la direttiva non e' ancora approvata:http://ec.europa.eu/internal_market/copyright/term-protection/term-protection_en.htm
  • Francesco Manfredi scrive:
    Diritti d' autore
    Gli artisti sono un patrimonio dell' Umanità, e sono coloro che ci distinguono dalle altre speci. L' uomo è tale perchè pratica e produce arte. Con Loro quindi, non possiamo stare a fare i conti della serva. Agli artisti veri si dia tutto ciò che chiedono, a gratis. A quelli fasulli lavori forzati. Gli uni ci emancipano, gli altri producono solo frustrazione. Saluti
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Diritti d' autore
      - Scritto da: Francesco Manfredi
      Gli artisti sono un patrimonio dell' Umanità, e
      sono coloro che ci distinguono dalle altre speci.
      L' uomo è tale perchè pratica e produce arte. Con
      Loro quindi, non possiamo stare a fare i conti
      della serva. Agli artisti veri si dia tutto ciò
      che chiedono, a gratis. A quelli fasulli lavori
      forzati. Gli uni ci emancipano, gli altri
      producono solo frustrazione.
      SalutiOnestamente, penso che ci distingua di piu' dalle bestie il nostro cervello e le nostre invenzioni.Le "musiche" o i "rumori", li emettono anche gli uccelli e non sono poi cosi "evoluti".Quindi l'artista impari a "vivere" con cio' che "produce" e "distribuisce" e non con cio' che strimpella 1 sola volta in vita sua.Ha tutti i mezzi per poter guadagnare agiatamente anche con 1 solo album di sucXXXXX -
      tour in ogni luogo, feste di paese, di compleanno... Non vedo perche' debba esser tutelato a tal punto.Pensa se un giorno un operaio verra' tutelato allo stesso modo... Percepire ogni volta un quid monetario per ogni bullone che avra' avvitato o per ogni chiodo affisso...E' una cosa inconcepibile....e pertanto DEVE TERMINARE QUESTO SCHIFO nato dal consumismo.
      • lucapas scrive:
        Re: Diritti d' autore

        Onestamente, penso che ci distingua di piu' dalle
        bestie il nostro cervello e le nostre
        invenzioni.
        Le "musiche" o i "rumori", li emettono anche gli
        uccelli e non sono poi cosi
        "evoluti".

        Quindi l'artista impari a "vivere" con cio' che
        "produce" e "distribuisce" e non con cio' che
        strimpella 1 sola volta in vita
        sua.
        Ha tutti i mezzi per poter guadagnare agiatamente
        anche con 1 solo album di sucXXXXX -
        tour in
        ogni luogo, feste di paese, di compleanno...

        Non vedo perche' debba esser tutelato a tal punto.
        Pensa se un giorno un operaio verra' tutelato
        allo stesso modo... Percepire ogni volta un quid
        monetario per ogni bullone che avra' avvitato o
        per ogni chiodo
        affisso...
        E' una cosa inconcepibile....e pertanto DEVE
        TERMINARE QUESTO SCHIFO nato dal
        consumismo.Quoto e aggiungo che Beethoven, Bach ecc. non avevano nessuna legge sul diritto d'autore eppure sono ugualmente grandi artisti!
  • vday scrive:
    Estendessero pure!
    Tanto la CORDA si è rotta già da un pezzo!!!!!Questi non hanno capito COME STA ANDANDO IL MONDO!!!!! :-o
  • rudy scrive:
    guardate per chi votate
    bene, cito: "Dunque, cerchiamo di capire, chi fa' il GIULLARE in Europa ha piu' paraculamenti di un cardiochirurgo!?" proprio cosi o peggio.ora pero se votate, guardate le posizioni di chi votate, sono diverse sull'argomento. figuaratevi cosa fa chi riceve solo richieste dalle lobby, se neanche chi dovrebbe lo sostiene col voto..
  • Eretico scrive:
    Un chiaro esempio...
    ... di mafia legalizzata.Non ci sono altre parole per definire questa cosa.
  • NO copyright scrive:
    Sembra che...
    Sembra che facciano di tutto per farsi ODIARE e spingere la gente ad utilizzare, per ripicca, il P2P per scambiarsi materiale coperto dal diritto d'autore.Contenti loro... :-D
    • francososo scrive:
      Re: Sembra che...
      facendo cosi vogliono "criminalizzare" un'intera o diverse generazioni ? Facciano pure !
      • cirifischio scrive:
        Re: Sembra che...
        - Scritto da: francososo
        facendo cosi vogliono "criminalizzare" un'intera
        o diverse generazioni ? Facciano pure
        !Criminali si nasce!E loro lo nacquero!!!
  • Funz scrive:
    Recepimento in Italia
    Quindi vuol dire che l'Italia deve adeguare la sua legge? Paradossalmente per noi sarebbe un netto miglioramento dai 70 anni + tutta la vita dell'autore. Tutte le opere dal 1939 in poi passerebbero al libero dominio e sarebbe una buona cosa.Per me ogni opera creata dopo il 1994 dovrebbe essere liberamente disponibile a tutti.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Recepimento in Italia
      - Scritto da: Funz
      Quindi vuol dire che l'Italia deve adeguare la
      sua legge?

      Paradossalmente per noi sarebbe un netto
      miglioramento dai 70 anni + tutta la vita
      dell'autore.No quello è l'interprete non l'autore. Sono due cose diverse.I diritti dell'interprete sono una cosa quelli dell'autore (che non sono toccati da questa riforma europea e che resterebbero 70 DOPO la morte dell'autore) un'altra.
  • Dovella scrive:
    tutto corretto ma non cambia mai
    http://shop.ebay.it/merchant/cdsat2006
  • Funz scrive:
    I miei contributi
    Oggi pago le tasse all'INPS, quando muoio voglio che la mia pensione continui ad essere erogata ai miei figli per altri 70 anni.Perchè solo i discografici devono avere questo privilegio?
    • Scianao Maurizao scrive:
      Re: I miei contributi
      - Scritto da: Funz
      Oggi pago le tasse all'INPS, quando muoio voglio
      che la mia pensione continui ad essere erogata ai
      miei figli per altri 70
      anni.
      Perchè solo i discografici devono avere questo
      privilegio?E allora fai il politicante, o lo sbirro "eroe" che fa da scudo umano e sacrifica la vita per il politicante, o il militare che ammazza quello che gli viene indicato dal politicante. La pensione reversibile c'è solo per questi individui...
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: I miei contributi
        - Scritto da: Scianao Maurizaofai il politicante, o lo sbirro "eroe"
        che fa da scudo umano e sacrifica la vita per il
        politicante, o il militare che ammazza quello che
        gli viene indicato dal politicante. La pensione
        reversibile c'è solo per questi
        individui...Si, ma leggi anche l'articolo oltre ai commenti.Secondo la direttiva europea, se io eseguo un brano, ogni cittadino che lo mandera' in esecuzione nell'arco dei 70 anni, dovra' versarmi il giusto compenso. Poco importa se in quei 70 anni sono morto io e i miei figli e ci saranno i miei nipoti, ma quei soldi dovranno arrivare alla mia discendenza per 70 anni.Pero' perche' tale *schifo* deve essere conXXXXX solo agli strimpellatori? ( E agli eroi della patria... )Questo era il senso del commento...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: I miei contributi
      - Scritto da: Funz
      Oggi pago le tasse all'INPS, quando muoio voglio
      che la mia pensione continui ad essere erogata ai
      miei figli per altri 70
      anni.
      Perchè solo i discografici devono avere questo
      privilegio?Il muratore che ha alzato un muro di un condominio deve avere i soldi tutte le volte che qualcuno entra in quel condominio, lui e tutti i suoi discendenti per 70 anni da quando è stato costruito il condominio.
      • Spiderman scrive:
        Re: I miei contributi
        stiamo parlando di opere d'intelletto, di arte....se la smettete di fare paragoni idioti fate piu' bella figura...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: I miei contributi
          - Scritto da: Spiderman
          stiamo parlando di opere d'intelletto, di arte....

          se la smettete di fare paragoni idioti fate piu'
          bella figura...Chi sei tu per decidere che un muro non è arte?[yt]RuUx9_PAMIM[/yt]
  • Mi scoccio di loggare scrive:
    Anche io voglio tale trattamento!!!
    Come programmatore e come "inventore" di cio' che creo, voglio anche io le royalty per 50 anni dal debutto di ogni mio programma.Voglio che i miei figli guadagnino da tale invenzione proprio come i musicisti.Basta con queste leggi che vanno ad alimentare solo le etichette...
    • cirifischio scrive:
      Re: Anche io voglio tale trattamento!!!
      - Scritto da: Mi scoccio di loggare
      Come programmatore e come "inventore" di cio' che
      creo, voglio anche io le royalty per 50 anni dal
      debutto di ogni mio
      programma.
      Voglio che i miei figli guadagnino da tale
      invenzione proprio come i
      musicisti.

      Basta con queste leggi che vanno ad alimentare
      solo le
      etichette...Bravo, pure io ogni tanto invento un po' di XXXXXXXXX che fanno sbellicare la gente dal ridere.Voglio 25 anni di rendita!!!
  • Domokun scrive:
    No problem, io non lo pago
    Estendete quanto volete il copyright, maledette sanguisughe, da me non avrete nemmeno un centesimo.Non potete fermare il P2P
    • Alessandro scrive:
      Re: No problem, io non lo pago
      Smetti anche di comprare DVD vergini o masterizzatori allora, perchè altrimenti con la tassa sull'equo compenso continuerai ad alimentare queste sanguisughe. Oppure comprali d'importazione all'estero...Questa tassa sull'equo compenso è iniqua quanto il canone Rai. Perchè devo pagarlo se non guardo la spazzatura berlusconiana di Raiset1-2-3-4-5-6? Perchè devo finanziare la major quando compro un DVD per farmi dei backup dei MIEI dati?
      • 01234 scrive:
        Re: No problem, io non lo pago
        e se ho già pagato....'zz' volete ancora?
      • Domokun scrive:
        Re: No problem, io non lo pago
        - Scritto da: Alessandro
        Smetti anche di comprare DVD vergini o
        masterizzatori allora, perchè altrimenti con la
        tassa sull'equo compenso continuerai ad
        alimentare queste sanguisughe. Oppure comprali
        d'importazione
        all'estero...
        Questa tassa sull'equo compenso è iniqua quanto
        il canone Rai. Perchè devo pagarlo se non guardo
        la spazzatura berlusconiana di Raiset1-2-3-4-5-6?
        Perchè devo finanziare la major quando compro un
        DVD per farmi dei backup dei MIEI
        dati?Di fatti li compro da San Marino o dalla Francia...Oltre a non ingrassare la SIAE, li pago meno :D
        • marameo dongiovann i marameo scrive:
          Re: No problem, io non lo pago
          lo dici solo per non far sembrare che tu dia soldi a loro ma in realtà sappiamo tutti benissimo che non li compri nè da san marino nè dalla francia. mica siamo cosi allocchi da crederti.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: No problem, io non lo pago
            - Scritto da: marameo dongiovann i marameo
            lo dici solo per non far sembrare che tu dia
            soldi a loro ma in realtà sappiamo tutti
            benissimo che non li compri nè da san marino nè
            dalla francia. mica siamo cosi allocchi da
            crederti.Ci sono tanti altri posti che vendono verbatim dvd a 12 centesimi esentasse.Ma non posso darti gli indirizzi se no Mazza ci manda la finanza e li fa chiudere.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: No problem, io non lo pago
        - Scritto da: Alessandro
        Perchè devo finanziare la major quando compro un
        DVD per farmi dei backup dei MIEI dati?Perché loro dicono "non ruberesti mai un'auto"... ma loro rubano i tuoi soldi (e non è un "mancato acquisto", ma sono proprio soldi veri) quando fai backup dei tuoi dati.
    • Scianao Maurizao scrive:
      Re: No problem, io non lo pago
      - Scritto da: Domokun
      Estendete quanto volete il copyright, maledette
      sanguisughe, da me non avrete nemmeno un
      centesimo.
      Non potete fermare il P2PYESSS!!!!!!!!QUOTONE!!!!!!NON CI AVRETE MAI!
      • ZERO TOLERANCE scrive:
        Re: No problem, io non lo pago
        non voglio trollare, ma tu creeresti un opera di ingegno intellettuale per non percepire neanche un alira? Anch'io scarico a manetta ma non ne vado certo orgoglioso.
        • pippo scrive:
          Re: No problem, io non lo pago

          non voglio trollare, ma tu creeresti un opera di
          ingegno intellettuale per non percepire neanche
          un alira? Anch'io scarico a manetta ma non ne
          vado certo orgoglioso.La tua domanda è perfettamente legittima. Il punto però non è tanto se sia o meno lecito scaricare o non pagare quello di cui si usufruisce ma se sia giusto che si paghi una pigione ad una persona già morta per un brano vecchio di decenni. Lo scaricare a manetta è una reazione impulsiva dettata dalla rabbia e dalla voglia di danneggiare il sistema, ma non è la soluzione, che come ho già scritto passa per il rifiuto in primis di entrare a farne parte.Cerco di essere più esplicito. Suoni in un localetto scalcinato e passa un tizio che ti promette serate in posti da favola, dischi, viaggi e tantaXXXXX da farne indigestione? Bene, se uno vuole che questo sistema finisca, la risposta a quel genere di offerte deve essere sempre un "no grazie".Ho visto con i miei occhi ragazzi mettersi in mano a questa gente. La maggior parte viene tenuta buona a fare seratine in periferia per non rompere le palle all'artista di punta della compagnia, tanto non ci si può ritirare perchè il contratto di cinque anni è già stato firmato, cosa che impedisce di lavorare per chiunque altro.Il sistema è marcio dalla testa a i piedi. Per me è abbastanza chiaro che di allungamenti della durata del copyright ce ne saranno altri. Voglio dire che se nel 2040 Johnny B. Goode sarà ancora popolare, lo sarà solo perchè qualcuno si sarà assicurato la possibilità di poterci lucrare sopra estendendo ulteriormente i tempi. E non ho alcun dubbio che lo faranno. Per questo è maledettamente importante che si faccia uno sforzo per non cadere nella trappola.
        • Domokun scrive:
          Re: No problem, io non lo pago
          - Scritto da: ZERO TOLERANCE
          non voglio trollare, ma tu creeresti un opera di
          ingegno intellettuale per non percepire neanche
          un alira? Anch'io scarico a manetta ma non ne
          vado certo
          orgoglioso.Ti rispondo tranquillamente che io invece ne vado fiero.Sono un programmatore, e in genere distribuisco quel che faccio (se ha un qualche valore) totalmente open, quindi senza percepire un centesimo.Se fossi un musicista affermato, distribuirei la mia musica online, e percepirei compensi dalle edizione dei CD (c'è sempre chi li compra) e dai concerti
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: No problem, io non lo pago
            - Scritto da: Domokun
            Ti rispondo tranquillamente che io invece ne vado
            fiero.
            Sono un programmatore, e in genere distribuisco
            quel che faccio (se ha un qualche valore)
            totalmente open, quindi senza percepire un
            centesimo.

            Se fossi un musicista affermato ,Ma anche no. La fama è indipendente dalla qualità della musica. Anzi i musicisti non affermati fanno generalmente musica migliore di quelli affermati
            distribuirei la
            mia musica online, e percepirei compensi dalle
            edizione dei CD (c'è sempre chi li compra) e dai
            concertiQuoto.
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: No problem, io non lo pago
          - Scritto da: ZERO TOLERANCE
          non voglio trollare, ma tu creeresti un opera di
          ingegno intellettuale per non percepire neanche
          un alira?A parte che le lire non ci sono più (e neanche le "alire" se è per questo) ma non mi sembra che qualcuno sia mai stato COSTRETTO a rendere pubbliche le sue opere. Può sempre tenersele per lui o permetterne l'uso a pagamento solo a un numero limitato di persone CHE CONOSCE DIRETTAMENTE. Se però le vuole rendere pubbliche, e cioè farle usufruire da persone CHE NON CONOSCE, allora devono essere accessibili a tutti. E quel "tutti" non può essere più a pagamento, perché altrimenti si creerebbe uno squilibrio tra le persone disagiate e quelle ricche. In uno Stato di diritto, l'acXXXXX all'istruzione è gratuito per le famiglie meno abbienti, così come il patrocinio da parte di un legale. Perché non permettere l'acXXXXX gratuito a cd/dvd a chi con 800 euro al mese deve pagare l'affitto e mantenere il/la consorte più 4 figli?
          Anch'io scarico a manetta ma non ne vado certo
          orgoglioso.E' come se ti vergognassi di avere mangiato la pizza invece della pasta e fagioli. Non ha alcun senso. Se poi vuoi vergognarti senza che la cosa abbia alcun senso, fai pure... non sarò io a impedirtelo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2009 22.28-----------------------------------------------------------
    • Cippa scrive:
      Re: No problem, io non lo pago
      sei un idiota: fai finta di non vedere il problema e non fai nulla per risolverlo
      • Scianao Maurizao scrive:
        Re: No problem, io non lo pago
        - Scritto da: Cippa
        sei un idiota: fai finta di non vedere il
        problema e non fai nulla per
        risolverloVisto che non ci si può appellare a niente e nessuno è la cosa più intelligente da fare. E sognare un mondo dove lo fanno veramente tutti... Paradossalmente questo problema è tale perchè tutti gli danno tale valore.
  • Difensore scrive:
    20 bastano massimo 25
    Non e` giusto che io possa guadagnare tutta la mia vita per una canzone che ha dato sucXXXXX 70 anni fa.20 vanno ancora bene, ma non di piu`, l'artista deve innovare se vuole guadagnare
    • lucapas scrive:
      Re: 20 bastano massimo 25
      2 bastano e avanzano, altro che 20, 50 o 75!!
    • cirifischio scrive:
      Re: 20 bastano massimo 25
      - Scritto da: Difensore
      Non e` giusto che io possa guadagnare tutta la
      mia vita per una canzone che ha dato sucXXXXX 70
      anni
      fa.
      20 vanno ancora bene, ma non di piu`, l'artista
      deve innovare se vuole
      guadagnare20?10!5 e sono pure troppi!La forca, quella non basta mai per certa gente.Fanc...P.S. - Per la redazione: adesso censurate pure questo di articolo!
  • duffogrup scrive:
    Uguale a prima
    Che aumentino pure non me ne frega niente. Continuerò a fare come ho sempre fatto.
    • 01234 scrive:
      Re: Uguale a prima
      grande :-Dti quoto e m'associo
    • pippo75 scrive:
      Re: Uguale a prima
      - Scritto da: duffogrup
      Che aumentino pure non me ne frega niente.
      Continuerò a fare come ho sempre
      fatto.Le major è proprio quello che vogliono.Facciamo finta che sia vera la storia un file scaricato== una canzone non venduta.Quanto pensi che ci rimettano effettivamente ( ai netti dell'invenduto, del costo del trasporto, del negoziante, di altro, ..... ).Invece quanto guadagano dai diritti d'autore, pagati da Televisioni, Radio, Concerti, Spettacoli vari, Oratori, Campi di Calcio, Supermercati.Tutti questi pagano diritti alla Siae ( compresi per i cori da stadio ).Secondo te è una coincidenza che l'aumento è scattato nel periodo del proXXXXX di pirate bay.Secondo me loro si sono presentati al parlamento con in mano i dati del proXXXXX.I parlamentari di fronte a questi dati tangibili ( di un tribunale, non mi un miciomicio ) ne hanno preso atto e in base a questo hanno deciso.E' un tribunale che ha parlato dei danni, quindi un ente riconosciuto, mica noccioline.
  • Giulia scrive:
    Anche la lotta alla droga e' inutile....
    Anche la lotta alla droga e' inutile e lo dicono gli stessi rapporti dell ONU pero' se non si hanno alternative efficaci la si prosegue ugualmente,probabilmente le case discografiche sono nella stessa condizione ma forse qui ci sarebbero piu' alternative ......Giulia
  • attonito scrive:
    Per la redazione: lista votanti, please.
    Scusate, dove e' reperibile la lista degli eurodeputati italiani che hanno votato? e sopratutto, COME hanno votato?
    • Dilling scrive:
      Re: Per la redazione: lista votanti, please.
      http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=PV&reference=20090423&secondRef=ITEM-008-08&language=IT&ring=A6-2009-0070Ancora non li hanno messi ma credo che tra qualche giorno ci saranno :)
  • attonito scrive:
    Che c'entrano gli eredi?
    Allora, mio papa' e' un cardiochirurgo che salva la vita a decine di persone. Allora questi pazienti sono costretti a pabare mio padre per ogni battoto di cuore e pagare ANCHE me che sono il suo erede? Mi a sembra assurdo.Stesso discorso per gli eredi di un musicista.Beh, io dico che mi hanno proprio arrostito i cogli*ni.DOMANDA: DOVE SI PUO' TROVARE LA LISTA DEI VOTANTI?????No, perche' vorrei saprere per chi NON votare alle prossime elezioni europee.
    • mravljica scrive:
      Re: Che c'entrano gli eredi?
      Infatti a me non pare che quando una persona muore, i suoi eredi continuino a ricevere la pensione del defunto...mi pare una grande str... scemenza questa proroga del dititto d'autore....mah...Forse se continuano così, avremo solo musicisti in europa... Chi non vorrebbe che il proprio lavoro venga riconosciuto e retribuito per 70 anni??-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2009 09.51-----------------------------------------------------------
      • Zorro scrive:
        Re: Che c'entrano gli eredi?
        - Scritto da: mravljica
        Infatti a me non pare che quando una persona
        muore, i suoi eredi continuino a ricevere la
        pensione del
        defunto...solo se minorenni
        • Ricky scrive:
          Re: Che c'entrano gli eredi?
          Dunque, cerchiamo di capire, chi fa' il GIULLARE in Europa ha piu' paraculamenti di un cardiochirurgo!?Ma di chi stiamo parlando?E' gente che fa musica, gente che si becca un sacco di soldi e li SPERPERA in XXXXXte.Questa gente vuole vivere da cicala per poi piazzare a NOI la propria vecchiaia?!Ma che ragionamento e'?Tu hai un LAVORO...ti fai un sacco di soldi, te li metti in pensioni integrative ,come noi, e alla fine ti godi i proventi del tuo lavoro.E' come se NOI TUTTI scialaquassimo i nostri pochi soldi in vita e alla vecchiaia pretendessimo i soldi dal vicino.E per giunta , alla morte, che questi paghi ancora ai figli e ai nipoti.Ma siamo fuori!?Dovrebbero mettere tanto impegno a legiferare per cose piu' serie ! La lista dei votanti e' una cosa importantissima, quelli li depenno al volo.DUEMILIONIEMEZZO DI POVERI IN ITALIA e noi dobbiamo pagare le VILLE dei cantanti!?Ma vaff...!
          • Scianao Maurizao scrive:
            Re: Che c'entrano gli eredi?
            - Scritto da: Ricky
            Dunque, cerchiamo di capire, chi fa' il GIULLARE
            in Europa ha piu' paraculamenti di un
            cardiochirurgo!?
            Ma di chi stiamo parlando?E' gente che fa musica,
            gente che si becca un sacco di soldi e li
            SPERPERA in
            XXXXXte.
            Questa gente vuole vivere da cicala per poi
            piazzare a NOI la propria
            vecchiaia?!
            Ma che ragionamento e'?
            Tu hai un LAVORO...ti fai un sacco di soldi, te
            li metti in pensioni integrative ,come noi, e
            alla fine ti godi i proventi del tuo
            lavoro.
            E' come se NOI TUTTI scialaquassimo i nostri
            pochi soldi in vita e alla vecchiaia
            pretendessimo i soldi dal
            vicino.
            E per giunta , alla morte, che questi paghi
            ancora ai figli e ai
            nipoti.
            Ma siamo fuori!?
            Dovrebbero mettere tanto impegno a legiferare per
            cose piu' serie ! La lista dei votanti e' una
            cosa importantissima, quelli li depenno al
            volo.
            DUEMILIONIEMEZZO DI POVERI IN ITALIA e noi
            dobbiamo pagare le VILLE dei
            cantanti!?
            Ma vaff...!Al commercio servono dei miti. E' più pratico.
      • pippo75 scrive:
        Re: Che c'entrano gli eredi?
        - Scritto da: mravljica
        Infatti a me non pare che quando una persona
        muore, i suoi eredi continuino a ricevere la
        pensione del defunto...(OT con l'articolo ) Dovrebbe essere la pensione di reversibilità.
        mi pare una grande str... scemenza questa proroga
        del dititto d'autore....Secondo me hanno fatto presa su tutta la storia del P2P e sono riusci a passare come vittime.Tutto il clamore che si sta facendo in questo periodo a convinto i parlamentari ( in buona fede ) a votare.
        Forse se continuano così, avremo solo musicisti
        in europa... Chi non vorrebbe che il proprio
        lavoro venga riconosciuto e retribuito per 70
        anni??Quelli che i soldi non li vedono, ecco chi non vorrebbe.
    • 01234 scrive:
      Re: Che c'entrano gli eredi?
      come ha già scritto qcn, per un cent che prendono gli eredi le major ne prendono 99i "nemici" non sono gli autori (che pure non meriterebbero più di 10 anni di DDA) ma le major(qualunquismo mode ON)temo che la lista coinciderebbe colla classe politica(qualunquismo mode OFF)
  • lorenzaccio scrive:
    20 centesimi
    E dopo queste belle iniziative a fovere delle lobby, mi sapreste spiegare perchè fra poco dovrei prendermi il disturbo di andare a dare il voto a questi mangia-pane-a-tradimento? Se lo diano da sè.desolatamentelorenzaccio
  • Sir Francis Drake scrive:
    Abolire il Diritto d'Autore
    La circolazione (tra privati e senza scopo di lucro) di riproduzioni di qualsiasi tipo di opere artistiche, con qualsiasi mezzo, DEVE essere liberalizzata.L'artista viene restribuito facendo i concerti, o facendosi pagare per presenziare festival, trasmissioni televisive e spot di vario tipo.Ars gratia artis.
    • BLah scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      Non diciamo sciocchezze.
      • mattomattom atto scrive:
        Re: Abolire il Diritto d'Autore
        - Scritto da: BLah
        Non diciamo sciocchezze.ottima argomentazione, ora puoi tornare a trollandia
        • gigavolt scrive:
          Re: Abolire il Diritto d'Autore
          - Scritto da: mattomattom atto
          - Scritto da: BLah

          Non diciamo sciocchezze.

          ottima argomentazione, ora puoi tornare a
          trollandiaE restaci. In silenzio, please.
    • supposte a pagamento scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      ... Oppure si trova un altro lavoro.
      • ZERO TOLERANCE scrive:
        Re: Abolire il Diritto d'Autore
        Ma se tu fossi un musicista ragioneresti ancora così? Io non penso proprio.Certo il diritto di autore come è formulato ora andrebbe "modernizzato" ma da qua ad abolirlo non sono daccordo.
        • Ear of the Net scrive:
          Re: Abolire il Diritto d'Autore
          Bisognerebbe anche pensare a quanti sono i musicisti (parlando solo di loro) e quanto è il resto della popolazione, inclusi quelli che campano sulle loro spalle (major, tv, stampa, presentatori).Com'è che il musicista da qualche decennio (più o meno dall'epoca dei Beatles) ha improvvisamente acquisito il diritto ad essere miliardario mentre prima doveva guadagnarsi da vivere come tutti gli altri, andando in tournee o cantando nei locali? Semplicemente perché qualcuno ha scoperto che tramite il musicista poteva mungere frotte di teenager ed ora comprensibilmente cerca in tutti i modi di non mollar la presa ed usa il musicista come paravento.
        • web96 scrive:
          Re: Abolire il Diritto d'Autore
          Salute a tutti- Scritto da: ZERO TOLERANCE
          Ma se tu fossi un musicista vorrei il 90% per me e il 10%, come rimborso spese, all'industria. In questo modo potrei ridurre il prezzo del prodotto di 10 volte e guadagnare di piu'.ciao
    • pippo75 scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      - Scritto da: Sir Francis Drake
      La circolazione (tra privati e senza scopo di
      lucro) di riproduzioni di qualsiasi tipo di opere
      artistiche, con qualsiasi mezzo, DEVE essere
      liberalizzata.
      L'artista viene restribuito facendo i concerti, o
      facendosi pagare per presenziare festival,
      trasmissioni televisive e spot di vario
      tipo.
      Ars gratia artis.Puoi cominciare tu a dimostrare che la tua teoria è valida.
    • wko scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      - Scritto da: Sir Francis Drake
      La circolazione (tra privati e senza scopo di
      lucro) di riproduzioni di qualsiasi tipo di opere
      artistiche, con qualsiasi mezzo, DEVE essere
      liberalizzata.
      L'artista viene restribuito facendo i concerti, o
      facendosi pagare per presenziare festival,
      trasmissioni televisive e spot di vario
      tipo.
      Ars gratia artis.chi deve decidere tutto cio?...l'artista oppure la legge?cos'è per te libertà?qualcuno ti ha mai proibito di creare un'opera artistica e donarla al mondo?vorresti plasmare la tua mente sugli altri?mentre risponderai a queste domande forse capirai cosa vuol dire passare per degli sciocchini ;)
      • Malachia scrive:
        Re: Abolire il Diritto d'Autore
        Le opere d'arte sono delle esternalità positive. Se produci carta igienica fai pagare il singolo rotolo, non ogni volta che qualcuno si pulisce il XXXX. E' qui la stortura. Hai scritto una canzone di sucXXXXX? Bene, onore e gloria per te, soldi a palate che derivano dalla commercializzaizone, dai concerti, dai gadgets e dal merchandising. Ma non puoi pretendere che ogni volta che qualcuno ascolti la tua musica debba pagarti (a meno che non sia per scopo di lucro). Questo va oltre il parassitismo e la rendita, questa è follia.Devi essere tu a trovare un accorgimento tecnico che impedisca agli altri di godere della tua opera senza pagare. Le case sono protette da porte e serrature, i siti da password di acXXXXX, e le canzoni? No? Allora cambia mestiere se non sei in grado di proteggere la tua opera,
    • Antonio Mela scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      Mi spiace, ma non approvo: ritengo sia giusto che un artista possa godere i frutti del suo lavoro, come qualsiasi altro lavoratore, piuttosto per agevolare ciò vorrei tanto che il governo o chi per lui una volta tanto lasci perdere gli interessi di lobby e imponga cose utili, come la privatizzazione della siae con contemporanea liberalizzazione della gestione dei diritti d'autore (perché ora è tutto un monopolio parastatale gestito in esclusiva dalla siae che il grosso dei suoi proventi li usa per mantenere la sua struttura elefantiaca, mentre gli artisti che tutelano percepiscono solo le briciole), oltre a limiti su quanto i discografici possono incassare in percentuale su ogni singolo album venduto (e anche lì in quel caso agli artisti che non hanno i mezzi per autoprodursi gli album vengono lasciate solo le briciole).Non parliamo poi dei limiti per la decadenza dei diritti: 70 anni andranno benissimo per un libro o qualsiasi opera artistica, ma per il software sono come un'era geologica...
      • Mago Architetto scrive:
        Re: Abolire il Diritto d'Autore
        ciao, mi piacerebbe sapere la tua opinione se anche il lavoro degli architetti fosse tutelato come quello degli altri "artisti". Mi spiego meglio. Io progetto la casa in cui vivi, per fare questo mi prendo 200.000 euro. Poi però per ogni giorno che vivi nella casa che io ho progettato ti chiedo 1 euro di diritti d'autore (d'altra parte la mia è un'opera d'arte). Non basta, decido di chiedere ad ogni persona che passa davanti la tua casa 5 centesimi per i diritti di godimento visivo. I soldi però li incasso indirettamente grazie ad un balzello messo sui giornali venduti in quella via.Forse ancora non lo sapete ma siete una razza in via di estinzione.
    • Pejone scrive:
      Re: Abolire il Diritto d'Autore
      Assolutamente daccordo!Il diritto d'autore DEVE essere abolito... E così anche i brevetti.....
      • cirifischio scrive:
        Re: Abolire il Diritto d'Autore
        - Scritto da: Pejone
        Assolutamente daccordo!
        Il diritto d'autore DEVE essere abolito... E così
        anche i
        brevetti.....Io dico che deve essere retribuito ed anche bene, ma una sola volta in proporzione ai benefici che apporta.Le Major, hanno le prime due lettere uguali alla Mafia, però loro sono legalmente autorizzate.Spero che presto diventino Minor.
  • Contenuto Ingiurioso scrive:
    Ingiusto
    Già 50 anni sono troppi, figuriamoci 70. Gli eredi poi non hanno nessun merito nella creazione dell'opera soggetta a copyright e quindi non si vede perché dovrebbero ereditarne i benefici. Si accontentino dei soldi guadagnati durante la vita del creatore, come per qualsiasi altro erede.Il copyright deve finire o quando chi ha creato l'opera muore o dopo un ragionevole numero di anni (anche solo 5 o 10 per quel che mi riguarda), la prima delle due che arriva; tanto non prendiamoci in giro: la stragrande maggioranza delle opere create (libri, film, musica, etc) dopo pochi anni non vale più niente e non viene neppure più venduta. Metterla di dominio pubblico non farebbe perdere soldi a nessuno. Quello che le industrie vogliono ottenere con queste leggi è poter campare sul genio di pochi autori attraverso la continua commercializzazione di poche opere o personaggi che resistono al passare del tempo, e come al solito per il profitto di pochi si rompono le scatole a tutti.
    • 01234 scrive:
      Re: Ingiusto
      5-10 anni max - e v.a.f. ;-)ma purtroppo.... :-(
    • gattazzo scrive:
      Re: Ingiusto
      Mi chiedo perchè la mia pensione, conseguita oltretutto producendo per una vita qualcosa di concreto per la comunità umana e non producendo a sprazzi il frutto di un hobby rivolto al mero intrattenimento, non debba essere protratta almeno 95 anni oltre la mia morte, a favore dei mei eredi? Qualche infiltrato delle lobbies mi sa rispondere?
      • r1348 scrive:
        Re: Ingiusto
        Si certo eccomi.Scusa stavamo finendo i lavori sul nuovo Greatest© Hits© dei Beatles©, che contiene registrazioni inedite dei peti di John© Lennon© rimasterizzate in digitale.Sono perfettamente d'accordo con te! I profitti dell'opera artistica dovrebbero essere estesi quantomeno alla durata di un'era geologica!Sarà nostra cura far pervenire l'assegno di 50 centesimi annuali (al lordo delle imposte) ai legittimi discendenti degli autori.Ora ti lascio che ho il coca-party alle Maldive!
    • antonio scrive:
      Re: Ingiusto
      - Scritto da: Contenuto Ingiurioso
      Già 50 anni sono troppi, figuriamoci 70. Gli
      eredi poi non hanno nessun merito nella creazione
      dell'opera soggetta a copyright e quindi non si
      vede perché dovrebbero ereditarne i benefici. Si
      accontentino dei soldi guadagnati durante la vita
      del creatore, come per qualsiasi altro
      erede.cosa vuoi che gliene importi alle major degli eredi?fosse per loro, andrebbe benissimo che ancora oggi l'erede di mozart prendesse i soldi per i diritti... per ogni euro a lui, ne vano 99 a loro.
      nessuno. Quello che le industrie vogliono
      ottenere con queste leggi è poter campare sul
      genio di pochi autori attraverso la continuama non diciamo XXXXXXX.... se volessero "campare" gli basterebero 10 anni di diritti dalla creazione dell'operanon vogliono "campare"... che sarebbe pure un loro dirittovogliono straarrichirsi... volgiono straaffondare nei soldi... vogliono essere multimiliardari.che e' ben diverso.
      • 01234 scrive:
        Re: Ingiusto
        sì - e allora via di p2pmi privo della qualità intrinseca, mi vedo i film sullo schermetto, ma a questi non do un centesimoe v.a.f.
    • Zorro scrive:
      Re: Ingiusto
      Didicamo che gl passerei se muro di avere la tutela del figlio fino alla maggiore età.(Sai poi quanti figli illegittimi concepiti in fin di vita :-).
    • Scianao Maurizao scrive:
      Re: Ingiusto
      - Scritto da: Contenuto Ingiurioso
      Già 50 anni sono troppi, figuriamoci 70. Gli
      eredi poi non hanno nessun merito nella creazione
      dell'opera soggetta a copyright e quindi non si
      vede perché dovrebbero ereditarne i benefici. Si
      accontentino dei soldi guadagnati durante la vita
      del creatore, come per qualsiasi altro
      erede.

      Il copyright deve finire o quando chi ha creato
      l'opera muore o dopo un ragionevole numero di
      anni (anche solo 5 o 10 per quel che mi
      riguarda), la prima delle due che arriva; tanto
      non prendiamoci in giro: la stragrande
      maggioranza delle opere create (libri, film,
      musica, etc) dopo pochi anni non vale più niente
      e non viene neppure più venduta. Metterla di
      dominio pubblico non farebbe perdere soldi a
      nessuno. Quello che le industrie vogliono
      ottenere con queste leggi è poter campare sul
      genio di pochi autori attraverso la continua
      commercializzazione di poche opere o personaggi
      che resistono al passare del tempo, e come al
      solito per il profitto di pochi si rompono le
      scatole a
      tutti.Nell'ottica commerciale il massimo del beneficio economico deriva dallo sfruttamento del mito. Negli ultimi 20 anni a livello mediatico si è fatto di tutto per creare miti, rendendo miti, peraltro, chi non intendeva esserlo (come per Cobain e Vicious) e chi non lo merita affatto (flammatemi pure ma le boy-band sono solo aziende rappresentate da ragazzini viziati).Un mito può essere sfruttato per secoli (ci sarà qualcuno che tra secoli comprerà un brano di Mercury!)... e quindi massimamente interessante all'industria...Ricordo solo che per definizione un'azienda è un complesso di persone e beni organizzato per raggiungere un fine economico attraverso lo svolgimento di un'attività. Quindi qualsiasi azione da loro intrapresa è finalizzata al proprio lucro. SIAE e major varie fanno ciò per cui sono state istituite, se il loro fine è quello non si devono ne' ridimensionare ne modificare: per combattere questa struttura si deve necessariamente combattere l'intera ideologia che la supporta.
      • Eye of the Net scrive:
        Re: Ingiusto
        - Scritto da: Scianao Maurizao
        Ricordo solo che per definizione un'azienda è un
        complesso di persone e beni organizzato per
        raggiungere un fine economico attraverso lo
        svolgimento di un'attività. Hai ragione, ma avresti dovuto aggiungere "nel rispetto delle leggi.", altrimenti sono aziende anche quelle organizzazioni mafiose e camorristiche che fanno impresa, commerciano e pagano stipendi, ma di fatto campano grazie alle loro prepotenze (per usare un eufemismo). Quel che accade è che certe aziende riescono a farsi fare le leggi che gli permettono di massimizzare i loro profitti, mentre altre non ce l'hanno ancora fatta.
        Quindi qualsiasi
        azione da loro intrapresa è finalizzata al
        proprio lucro. SIAE e major varie fanno ciò per
        cui sono state istituite, se il loro fine è
        quello non si devono ne' ridimensionare ne
        modificare: per combattere questa struttura si
        deve necessariamente combattere l'intera
        ideologia che la supporta.Sono d'accordo una seconda volta, ma il problema forse si risolverà da sé: le generazioni più giovani sono abituate a scaricare musica e film e giochi, e quando sarà il loro turno di fare aziende e governare le cose necessariamente cambieranno un po'. Senza aspettare venti o trent'anni, capiterà anche che le major si accorgeranno che si può far profitto dando via la musica e i film gratis. Magari ne faranno di meno (ma gli artisti più scaricati sono anche i più venduti ed i più pubblicizzati) però ad un certo punto toccherà anche a loro arrendersi all'inevitabile.
  • Daniel Jackson scrive:
    Logico e accettabile
    Ora loro accettino che per la maggior parte delle persone scaricare/registrare dalla TV contenuti non viene percepito come un reato.
    • gattazzo scrive:
      Re: Logico e accettabile
      - Scritto da: Daniel Jackson
      Ora loro accettino che per la maggior parte delle
      persone scaricare/registrare dalla TV contenuti
      non viene percepito come un
      reato.Infatti a termini di legge vigente scaricare e/o registrare dalla TV senza fini di lucro non è assolutamente reato, è invece reato (e concediamoglielo, va...) mettere in condivisione ovvero diffondere contenuti protetti, anche se provenienti da registrazioni TV non a pagamento ...
      • antonio scrive:
        Re: Logico e accettabile

        Infatti a termini di legge vigente scaricare e/o
        registrare dalla TV senza fini di lucro
        non è assolutamente reato, è invece reato (e
        concediamoglielo, va...) mettere in condivisione
        ovvero diffondere contenuti protetti, anche se
        provenienti da registrazioni TV non a pagamento
        ...non credo proprio... registrare una cassetta dalla radio e poi ascoltarla con gli amici credo rientri nel reatocosi' come comperare un CD originale e poi ascoltarlo con gli amicitutta la faccenda sul copyright e' un delirio che con internet diventa solo piu' evidente.
        • HAL scrive:
          Re: Logico e accettabile
          Da quel che ne so, se ascolti un CD privatamente anche con n amici, non ci sono problemi, basta che non diffondi la musica in pubblico.
          • samu scrive:
            Re: Logico e accettabile
            - Scritto da: HAL
            Da quel che ne so, se ascolti un CD privatamente
            anche con n amici, non ci sono problemi, basta
            che non diffondi la musica in
            pubblico.dove con pubblico vuol dire piu' di 15 persone, quindise fai una festa tra amici in cui ci sono 16 persone non e' piu' privata ma diventa una manifestazione pubblica; ti sembra logico ?
          • web96 scrive:
            Re: Logico e accettabile
            Salute a tutti- Scritto da: samu
            - Scritto da: HAL

            basta che non diffondi la musica in

            pubblico.
            dove con pubblico vuol dire piu' di 15 persone,
            quindi se fai una festa tra amici in cui ci sono 16
            persone non e' piu' privata ...gulp!meno male che le famiglie con 14 figli non ci sono piu'.:)ciao
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Logico e accettabile
            - Scritto da: web96
            Salute a tutti

            - Scritto da: samu

            - Scritto da: HAL


            basta che non diffondi la musica in


            pubblico.

            dove con pubblico vuol dire piu' di 15 persone,

            quindi se fai una festa tra amici in cui ci
            sono
            16

            persone non e' piu' privata ...

            gulp!
            meno male che le famiglie con 14 figli non ci
            sono
            piu'.
            :)

            ciaoMa in una festa di compleanno tra genitori fratelli sorelle nonni zii e cugini si raggiungono facilmente le 25 persone
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Logico e accettabile
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: web96

            Salute a tutti



            - Scritto da: samu


            - Scritto da: HAL



            basta che non diffondi la musica in



            pubblico.


            dove con pubblico vuol dire piu' di 15
            persone,


            quindi se fai una festa tra amici in cui ci

            sono

            16


            persone non e' piu' privata ...



            gulp!

            meno male che le famiglie con 14 figli non ci

            sono

            piu'.

            :)



            ciao

            Ma in una festa di compleanno tra genitori
            fratelli sorelle nonni zii e cugini si
            raggiungono facilmente le 25
            personeInfatti ai matrimoni devi pagare i diritti SIAE se vuoi che qualcuno suoni della musica (e neanche poco si parla di 200/400 euro...)Cioè non solo devi pagare quello che suona, devi pagare anche i diritti... se non è follia questa!Questa dei diritti dei performer poi è un'ulteriore stortura per impedire la libera fruizione anche della musica classica, un regalo alle major per avere diritti "infiniti"correggetemi se sbaglio, ma il performer per la sua esecuzione viene regolarmente retribuito, come un qualsiasi operaio o libero professionista, mi volete spiegare quindi che necessità ci sia di dargli delle royalty? Paghiamo forse gli avvocati, i medici o gli ingegneri in quel modo? Un chirurgo estetico forse vanta dei diritti sullo sfruttamento commerciale di un seno o di un naso da lui rifatto? Il poverino non ha diritto a farsi una pensione? Ma dove vogliamo arrivare?Avanti Baia avanti così vediamo se riesci a far abolire o comunque ridimensionare questa follia sui diritti d'autore!Diritti tengo a precisare difesi con le tasse dei cittadini!
          • marameo dongiovann i marameo scrive:
            Re: Logico e accettabile
            tu sei un anti apple cronico quindi non vali.
        • 01234 scrive:
          Re: Logico e accettabile
          esatto
    • supposte a pagamento scrive:
      Re: Logico e accettabile
      Hai ragione. Ora la mia coscienza è più tranquilla.
  • achille95 scrive:
    Che schifo
    CdO. Sono senza parole. :@E intanto in Italia: http://www.interlex.it/testi/l41_633.htm#25Art. 25 I diritti di utilizzazione economica dell'opera durano tutta la vita dell'autore e sino al termine del settantesimo anno solare dopo la sua morte. -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 aprile 2009 01.02-----------------------------------------------------------
    • 01234 scrive:
      Re: Che schifo
      cavolo il titolo del tuo posto è UGUALE a ciò che ho pensato io...sono dei buffoni. Però potenti :-(
    • Blackstorm scrive:
      Re: Che schifo
      Modificato dall' autore il 24 aprile 2009 01.02
      --------------------------------------------------E sarà il caso che l'italia si adegui alle direttive del parlamento europeo, ossia 70 anni e stop.
      • Dilling scrive:
        Re: Che schifo
        Questa proroga non riguarda gli autori i cui eredi continuano a godere dei benefici per 70 anni dopo la loro morte, riguarda i diritti connessi agli esecutori che avevevano una tutela inferiore.
Chiudi i commenti