Download/ Utility tuttifrutti

FTP dentro Firefox, analisi disco, Zorro, un righello professionale, personalizzazioni di Win ed una pompa per BitTorrent!

















a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Roba vecchia
    Ma non era una cosa già vista a Milano?Io mi ricordo che avevano già fatto della sperimentazione...Mah...
  • Anonimo scrive:
    ADSL 12 MEGA
    Tranquilli da marzo del 2006 l' adsl passerà a 12 Mbps per la nuova offerta di alice web tv...Un dipendente telecom
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL 12 MEGA
      - Scritto da: Anonimo
      Tranquilli da marzo del 2006 l' adsl passerà a 12
      Mbps per la nuova offerta di alice web tv...

      Un dipendente telecomSarei curioso di sapere il prezzo? 100? al mese?Io dalla 4 mega sono tornato alla 640 per risparmiare 20?...
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL 12 MEGA
        Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno alla stessa cifra che pagavi per la 4 Mbps, incluso il noleggio per la fornitura del decoder...Nel frattempo goditi i i nuovi servizi di video comunicazione che integrano la telefonia fissa con la mobile (ovviamente telecom verso tim e viceversa) e non lamentatevi sempre che negli altri paesi d' Europa investono molto meno di noi gestori in italia...Un saluto ed un augurio di buone feste a tutti gli addetti ai lavori.
  • Anonimo scrive:
    Manca solo questa ennesima buffonata !
    Le dichiarazioni di quel signore nell'articolo sono semplicemente ridicole. Pe poter utilizzare la rete elettrica come tramite per la distribuzione di connessioni a banda larga sul territorio nazionale, il lavori che dovrebbero precedere in " maniera seria ", le suddette forniture sarebbero talmente onerosi, per fare le cose per bene, che come qualcuno ha scritto, costerebbe meno portare fibra in tutta Italia. E' un FLOP colossale ed in tutto il mondo lo sanno già, come quando qualcuno spaccò tutta Italia per l'isdn, già obsoleta da anni ovunque. Purtroppo coloro che non sono del mestiere pensano e sperano che una soluzione di questo tipo, potrebbe garantire loro finalmente la tanto agognata banda larga..MA NON E' VERO ! ! !. E' al pari delle televisione digitale, una BOLLA DI SAPONE, che altro non è se non propaganda prelettorale e business per chi ha tentato e tenta ancora di spillare soldi agli Italiani utonti !.Oltre a non essere seriamente fattibile per complicazioni tecnciche enormi, è tuttaltro che sicura e si presta a tutta una serie ENORMI problematiche per chi vende e chi compra. Inoltre è fonte ENORME E NON EVITABILE, DI DISTURBI RADIO da 0 a 30 MHZ e li non ci sono per fortuna solo radioamatori, che purtroppo contano come il due di picchein questo paese. Insomma come diceva qualcuno tempo fa...." AMMMMME', me pare proprio na S.............A !!!.Ciao
  • Anonimo scrive:
    broadband sulle tubature del gas
    in america stanno studiando come trasportare bits sulletubature del gas !!!! www.nethercomm.com1 gigabit al secondo...vi interessa?ma dopo che ce ne facciamo del dtt?e dopo che fine fa telecom?Nethercomm Corporation Positioned to Build Strategic Alliances with the Key Providers of Broadband Services in Changing the World of Broadcast through Broadband-In-GasMay 19, 2005 -- Nethercomm?s vision is simple. Realization of Broadband-in-Gas enabled networks accessing content and services at 1 to 10 gigabits per second for homes and 10 to 100 gigabits per second for businesses.
    • Anonimo scrive:
      Re: broadband sulle tubature del gas
      Caro...come te le cucino le bistecche stasera... con Excel o power point...MA VA VA VA VA VA VA, FATEVI TUTTI QUANTI FURBI CHE è MEGLIO !- Scritto da: Anonimo
      in america stanno studiando come trasportare bits
      sulle
      tubature del gas !!!!
      www.nethercomm.com
      1 gigabit al secondo...vi interessa?
      ma dopo che ce ne facciamo del dtt?
      e dopo che fine fa telecom?

      Nethercomm Corporation Positioned to Build
      Strategic Alliances with the Key Providers of
      Broadband Services in Changing the World of
      Broadcast through Broadband-In-Gas
      May 19, 2005 -- Nethercomm?s vision is simple.
      Realization of Broadband-in-Gas enabled networks
      accessing content and services at 1 to 10
      gigabits per second for homes and 10 to 100
      gigabits per second for businesses.
    • Anonimo scrive:
      Re: broadband sulle tubature del gas
      E questo è niente! All'ultimo Gay Pride è stato presentato un rivoluzionario sistema di trasmissione meccanica dei dati fino a quasi 2Hz di frequenza su per il q... :D :D :D :p :p :p
    • Anonimo scrive:
      Re: broadband sulle tubature del gas
      mi pare strano il coefficiente dielettrico di una tubatura in ghisa o acciaia e molto piu grande di quella del cavo di ramee poi ci sono problemi di risonanza,mah, sara meglio aspettare e vedere...
  • Anonimo scrive:
    Il problema sono i disturbi
    Questa tecnologia è già morta: perchè non arrechi gravi disturbi alle comunicazioni radio in onde corte, diventa troppo costosa e poco prestante.Basta leggere tra le righe, quando gli interessati parlano di "norme troppo stringenti", intendono: "non rompeteci le scatole con il rispetto delle emissioni, chissenefrega delle radiocomunicazioni in onde corte!"La barzelletta che permette di arrivare nelle zone rurali non coperte da ADSL è ridicola, infatti, tutti i test e le offerte sono nelle città...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema sono i disturbi
      - Scritto da: Anonimo
      Questa tecnologia è già morta: perchè non arrechi
      gravi disturbi alle comunicazioni radio in onde
      corte, diventa troppo costosa e poco prestante.
      Basta leggere tra le righe, quando gli
      interessati parlano di "norme troppo stringenti",
      intendono: "non rompeteci le scatole con il
      rispetto delle emissioni, chissenefrega delle
      radiocomunicazioni in onde corte!"
      La barzelletta che permette di arrivare nelle
      zone rurali non coperte da ADSL è ridicola,
      infatti, tutti i test e le offerte sono nelle
      città...quello che affermi è verissimo, se non altro per segnali analogici, mentre per quelli digitali non ci sono problemi di sorta, puoi avere anche un S/N molto sfavorevole, dunque, in questo caso, quello che affermi non è assolutamente vero.un esempio? quelo che ti può offrire l'ISDN rispetto al PSTN con lo stesso doppino.
  • ufo1 scrive:
    Chi gestisce cosa?
    L'azienda dove presto servizio, è stata contattata dal comune per costituire uno staff al fine di valutare l'offerta di una rete eletrica/WiFi Max.Le simpatiche persone in primis, hanno instaurato una tournè di riunioni solo per capire di cosa si stesse parlando.In queste riunioni, ci si è molto informati di quanto vantaggioso possa essere per comune ed aziende ex-municipalizzate correlate, passare a detto sistema. In pratica accappararsi la cosa per disdire e gestire in proprio, telefoni aziendeli, comunali, cellulari aziendali, reti di comunicazione.Verificato che la cosa avrebbe fatto risparmiare parecchi soldini di bollette, si è confrontato quanto venisse in posizionamento nuove apparecchiature. Sucessivamente si sono cercate fonti per gli investimenti necessari. Qualche contributo europeo, statale o qulunque cosa abbia potuto mettr su la baracca.Poi sono venute le discussioni tecniche alle quali, i vari supedirigenti, hanno iniziato a far melina su ponti radio già in loro possesso e siti che rientrano sotto la loro amministrazione. In pratica, bisognava appena spiegar loro cosa servissero i vari servizi ora in funzione. (tecnologie degli anni 70, CDA, CDN, Radiomodem, ecc.)Cercar di far capire la nuova tecnologia è stato inutile. Non capivano nemmeno la vecchia!Poi la cosa vista la piega troppo tecnica, ha ripiegato sull'aggiornamento al prossimo anno della questione. Capite, i bilanci da chiudere, i dividendi fra i soci, le feste ecc.Le persone che hanno in mano la cosa e sulla quale devono decidere, non hanno la più pallida idea di cosa si parla! Non sono nemmeno in grado di capire cosa cìè attualmente in piedi. L'unico interesse dimostrato, è quanto risparmio e utili avrebbero ottenuto dalla cosa e solo per scopi interni aziendali!C'è stato un tentativo di spiegare ai vari responsabili comunali & co., che avrebbero potuto fornire servizi a larga banda verso la cittadinanza e tutta una serie di servizi aggiunti. A ciò questi frizzanti post-sessantenni hanno risposto che prima devono capire il lato econimico e poi si parlerà di eventuali sviluppi.Nota: le stesse persone per amici e accordi di intesa, hanno nel 2000 rivoltato la città per cablarla in fibra ottica. Il tutto attualmente si trova sepolto nell'ignoranza del servizio e ultimamente FastWeb ha ottenuto di fare un offerta per la rete già cablata con i soldini nostri. Anche lì, non sapendo di cosa si parla, non hanno visto un ritorno economico immediato e l'hanno "regalata" per qualche spicciolo. Questi hanno attualmente il cavo in fibra fino alle loro ville, nei loro salotti vuoti, con tatto di TV via fibra, che non usano e ne sanno a cosa serva.Non ci sono complotti e lobby, solo amministratori pubblici retrogadi, con nessuna intenzione di scuotersi dalla burocrazia inventata per mantenere il potere.Basta un paio di sorrisi e piccole mancie personali, e le aziendone in mano a parenti o amici, fanno ciò che vogliono.Se pensate che il popolo italiano si svegli, basta vi facciate un giro su un autobus ed ascoltate i buoni padri di famiglia elencare le utilità e le meraviglie che TV e radio continuamente propinano.Noi popolo internet informato, siamo pochi in proporzione e ci hanno gettato addosso il marchio di "pirati", "ladri", "cyber-delinquenti", "Hacher" (va poi a spiegare a loro la terminologia).Non vinceremo mai!
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi gestisce cosa?
      ...infatti il vero problema dell'Italia è la classe dirigente.L'università non forma un bel niente: non formava prima, schiava di programmi vetusti, lobbies e baroni, non forma adesso che i pochi soldi a lei destinati sono stati tagliati...Chi comanda è spesso un supremo ignorante che, per sopravvivere di stipendi e benefit, trova più semplice consorziarsi in lobbies che pensare e decidere per il mandato che gli è stato conferito...Eccoci qua.Ecco perchè negli altri paesi sono più avanti, molto semplice
  • Anonimo scrive:
    mi-ti-co!
    per una volta che siamo all'avanguardia nella connettività, ci facciamo gabbare dalle solite pastette...perchè noi abbiamo le nostre, i finti monopoli sgretolati e privatizzati, ecc. ecc....ma se n bastassero ci sn quelli europei, le lobbies, i magna magna in cui ovviamente l'Italia non conta un cazzo, come n ha contato un cazzo Carraro di fronte alla Uefa/Fifa, ecc. ecc.io quasi quasi me ne vado a Honolulu...
    • Anonimo scrive:
      Re: mi-ti-co!
      - Scritto da: Anonimo
      per una volta che siamo all'avanguardia nella
      connettività, ci facciamo gabbare dalle solite
      pastette...

      perchè noi abbiamo le nostre, i finti monopoli
      sgretolati e privatizzati, ecc. ecc....ma se n
      bastassero ci sn quelli europei, le lobbies, i
      magna magna in cui ovviamente l'Italia non conta
      un cazzo, come n ha contato un cazzo Carraro di
      fronte alla Uefa/Fifa, ecc. ecc.


      io quasi quasi me ne vado a Honolulu...Ma vai a lavorare invece di scrivere idiozie!
      • Anonimo scrive:
        Re: mi-ti-co!
        ehilà che argomentazioni solide e che piglio...- Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        per una volta che siamo all'avanguardia nella

        connettività, ci facciamo gabbare dalle solite

        pastette...



        perchè noi abbiamo le nostre, i finti monopoli

        sgretolati e privatizzati, ecc. ecc....ma se n

        bastassero ci sn quelli europei, le lobbies, i

        magna magna in cui ovviamente l'Italia non conta

        un cazzo, come n ha contato un cazzo Carraro di

        fronte alla Uefa/Fifa, ecc. ecc.





        io quasi quasi me ne vado a Honolulu...


        Ma vai a lavorare invece di scrivere idiozie!
    • Anonimo scrive:
      Re: mi-ti-co!
      MAGARI....MA VAI SUBITO..., COSI' NE ABBIAMO UNO IN MENO CHE NON CAPISCE UN BENEAMATO C...O !.SI COMINCIA SEMPRE DAI PICCOLI NUMERI !- Scritto da: Anonimo
      per una volta che siamo all'avanguardia nella
      connettività, ci facciamo gabbare dalle solite
      pastette...

      perchè noi abbiamo le nostre, i finti monopoli
      sgretolati e privatizzati, ecc. ecc....ma se n
      bastassero ci sn quelli europei, le lobbies, i
      magna magna in cui ovviamente l'Italia non conta
      un cazzo, come n ha contato un cazzo Carraro di
      fronte alla Uefa/Fifa, ecc. ecc.


      io quasi quasi me ne vado a Honolulu...
  • Anonimo scrive:
    interferenze
    da quello che so e' una tecnologia molto prona a generare interferenze radio -- inoltre l' Enel ha gia' partecipato al mercato degli ISP, ed anche se ha rivenduto Wind all' estero potrebbe essere legata da clausole di non competizione.-y
    • Anonimo scrive:
      Re: interferenze
      - Scritto da: Anonimo
      da quello che so e' una tecnologia molto prona a
      generare interferenze radio -- inoltre l' Enel ha
      gia' partecipato al mercato degli ISP, ed anche
      se ha rivenduto Wind all' estero potrebbe essere
      legata da clausole di non competizione.Ma non e' possibile schermarle?
      • Anonimo scrive:
        Re: interferenze
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        da quello che so e' una tecnologia molto prona a

        generare interferenze radio -- inoltre l' Enel
        ha

        gia' partecipato al mercato degli ISP, ed anche

        se ha rivenduto Wind all' estero potrebbe essere

        legata da clausole di non competizione.

        Ma non e' possibile schermarle?Vuoi schermare tutta (TUTTA) la rete elettrica nazionale dalla centrale al tuo rasoio?Portare la fibra ovunque costerebbe meno :D
  • Anonimo scrive:
    TISCALI. il c.c. nn sa della sospensione
    è un OT ma non ho altro posto dove parlarne...3 minuti fa ero al telefono con una cnetralinista tiscali, tanto per verificare cosa ne sapessero loro in merito della decisione di tiscali di terminare il servizio e chiedere il rimborso x chi usa troppo la adsl a flat.ignoranza totale. nessuno sapeva nulla a riguardo.l'ho fatta ammattire un po' dicendo che nel contratto c'è scritto "tiscali bla bla si riserva di sospendere il servizio a chi effettua traffico anomalo" specificano che si trattava di QUANTITA' generata e non di COSa uno scarica.e le ho detto che ero preoccupato e che forse sarebbe meglio se avessi disdetto la mia adsl.e sapete cosa mi ha detto,la centralinista?così: se è preoccupato ha la coda di paglia, il contratto dice che non può scaricare cose illecite ! le case discografiche si stanno lamentando per la musica che viene scaricata(notare che termini tecnici eh..) "e io ho detto: "ma non è per la musica! è proprio il fatto dei giga scaricati! ho sentito che anche con 30 giga al mese la sospendono e chiedono pure i danni! io scarico applicazioni per linux e quindi 30 giga me li mangio in pochi gg!"e lei nn sapeva davvero cosa dire: ha detto ke si informerà a e mi farà risapere...io direi proprio LOL.
    • Anonimo scrive:
      Re: TISCALI. il c.c. nn sa della sospens
      ah dimenticavo!: non so se tiscali abbia deciso di modificare questa sua politica nel tempo ma ieri avevo letto un articolo a riguardo (nn so la data di tale articolo ma non troppo vecchio) e quindi ho chiamato x avere info ^^
      • Anonimo scrive:
        Re: TISCALI. il c.c. nn sa della sospens
        - Scritto da: Anonimo
        ah dimenticavo!: non so se tiscali abbia deciso
        di modificare questa sua politica nel tempo ma
        ieri avevo letto un articolo a riguardo (nn so la
        data di tale articolo ma non troppo vecchio) e
        quindi ho chiamato x avere info ^^[ironico on]Verrai vistato da Giochi di Fantasia http://www.gdf.it/ che ti denunceranno per aver piratato copie di linux[ironico off]p.s. :D .
    • Anonimo scrive:
      Re: TISCALI. il c.c. nn sa della sospens
      - Scritto da: Anonimo
      è un OT ma non ho altro posto dove parlarne...3
      minuti fa ero al telefono con una cnetralinista
      tiscali, tanto per verificare cosa ne sapessero
      loro in merito della decisione di tiscali di
      terminare il servizio e chiedere il rimborso x
      chi usa troppo la adsl a flat.

      ignoranza totale. nessuno sapeva nulla a riguardo.
      l'ho fatta ammattire un po' dicendo che nel
      contratto c'è scritto "tiscali bla bla si riserva
      di sospendere il servizio a chi effettua traffico
      anomalo" specificano che si trattava di QUANTITA'
      generata e non di COSa uno scarica.
      e le ho detto che ero preoccupato e che forse
      sarebbe meglio se avessi disdetto la mia adsl.
      e sapete cosa mi ha detto,la centralinista?
      così: se è preoccupato ha la coda di paglia, il
      contratto dice che non può scaricare cose
      illecite ! le case discografiche si stanno
      lamentando per la musica che viene
      scaricata(notare che termini tecnici eh..) "

      e io ho detto: "ma non è per la musica! è proprio
      il fatto dei giga scaricati! ho sentito che anche
      con 30 giga al mese la sospendono e chiedono pure
      i danni! io scarico applicazioni per linux e
      quindi 30 giga me li mangio in pochi gg!"
      e lei nn sapeva davvero cosa dire: ha detto ke si
      informerà a e mi farà risapere...io direi proprio
      LOL.
      Per fortuna mi sono levato tiscali dai maroni...
  • Anonimo scrive:
    Domani internet elettrica a 15 euro/mese
    Cari, immaginiamo che domani venga lanciata internet elettrica a 15 euro/mese, banda di 2 mb down/up.Io sottoscrivo l'offerta, telefono con il voip e quindi disdico telecom, e come me altri italiani.Che succede da qui a 6 mesi ???a) rimane tutto tale e quale, niente scossone del mercatob) Telecom chiude, 100.000 persone in mezzo alla stradac) Enel compra Telecom e manda 100.000 persone in mezzo alla stradaProbabilente questa offerta non verrà mai lanciata, forse perchè, enel ha interessi in telecom ? forse il costo sociale di tutti questi nuovi disoccupati è troppo alto ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domani internet elettrica a 15 euro/
      - Scritto da: Anonimo
      Cari,
      immaginiamo che domani venga lanciata internet
      elettrica a 15 euro/mese, banda di 2 mb down/up.
      Io sottoscrivo l'offerta, telefono con il voip e
      quindi disdico telecom, e come me altri italiani.
      Che succede da qui a 6 mesi ???
      a) rimane tutto tale e quale, niente scossone del
      mercato
      b) Telecom chiude, 100.000 persone in mezzo alla
      strada
      c) Enel compra Telecom e manda 100.000 persone in
      mezzo alla strada

      Probabilente questa offerta non verrà mai
      lanciata, forse perchè, enel ha interessi in
      telecom ? forse il costo sociale di tutti questi
      nuovi disoccupati è troppo alto ?Semplice...Tra monopolisti si ci aiuta!Enel e telecom fanno già ottimi affari per conto loro, perchè mai dovrebbero mettersi i bastoni tra le ruote!
    • Anonimo scrive:
      Re: Domani internet elettrica a 15 euro/
      - Scritto da: Anonimo
      Cari,
      immaginiamo che domani venga lanciata internet
      elettrica a 15 euro/mese, banda di 2 mb down/up.
      Io sottoscrivo l'offerta, telefono con il voip e
      quindi disdico telecom, e come me altri italiani.
      Che succede da qui a 6 mesi ???
      a) rimane tutto tale e quale, niente scossone del
      mercato
      b) Telecom chiude, 100.000 persone in mezzo alla
      strada
      c) Enel compra Telecom e manda 100.000 persone in
      mezzo alla strada

      Probabilente questa offerta non verrà mai
      lanciata, forse perchè, enel ha interessi in
      telecom ? forse il costo sociale di tutti questi
      nuovi disoccupati è troppo alto ?Niente di tutto questo: all'estero 15 euro al mese per ADSL con contratto "internet flat" è un prezzo normale, se non sbaglio Telecom Italia stessa in Francia pratica prezzi simili.Quindi i casi sono 2: Telecom non si adegua -
      fallisceTelecom si adegua -
      se sopravvive in Francia può farlo anche qui, considerando che VoIP "ruberà" la stessa fetta di clienti alla telefonia sia che sia fisicamente attraverso una powerline, sia che sia attraverso ADSL.Certo, Telecom rischia di perdere la posizione di quasi monopolista, ma se dovesse licenziare personale non credo che questo rimarrebbe a spasso, Enel avrebbe tutto l'interesse, espandendosi, ad assumere personale già qualificato. Forse ripartendo da capo gli ex Telecom perderebbero qualcosa in busta paga, ma continuerebbero a stare meglio della media degli italiani, ingegneri compresi, visto che i contratti Enel e Telecom sono ambedue fra i migliori d'Italia, assieme a bancari e altre categorie privilegiate.
  • Anonimo scrive:
    Attenzione agli enormi disturbi in HF!
    Le comunicazioni digitali su rete elettrica sono potenzialmente in grado di genereare enormi disturbi sulle gamme in onde corte (HF) da 3 a 30 MHz, come documentato:http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/169Inoltre ho trovato anche questo riferimento:
    (http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/214)
    • Alessandrox scrive:
      Re: Attenzione agli enormi disturbi in H
      Eì' chiaro che occorrono piu' studi in merito anche per eventuali contromusure, se esistono. da se non basta per dire che powerline sia aprioristicamente da scartare... certo che prima di rendere una tecnica simile diffusa e' bene studiarne meglio le possibili implicazioni e controindicazioni.- Scritto da: Anonimo
      Le comunicazioni digitali su rete elettrica sono
      potenzialmente in grado di genereare enormi
      disturbi sulle gamme in onde corte (HF) da 3 a 30
      MHz, come documentato:
      http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/169
      Inoltre ho trovato anche questo riferimento:
      (http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/214)Quindi nemmeno il WiMAx e' proprio pulito....
  • Anonimo scrive:
    E I FORNI A MICROONDE?
    Dall'articolo:"Il ponte radio Wi-Fi collega le cabine elettriche di zona al backbone in fibra o xDsl più vicino"E se vicino al ponte radio Wi-fi qualcuno per dispetto accende il forno a microonde e lo fa andare 24 ore al giorno?Ci hanno pensato? E se non è un forno può essere altro a disturbare il segnale.
    • Anonimo scrive:
      Re: E I FORNI A MICROONDE?
      - Scritto da: Anonimo
      Dall'articolo:
      "Il ponte radio Wi-Fi collega le cabine
      elettriche di zona al backbone in fibra o xDsl
      più vicino"

      E se vicino al ponte radio Wi-fi qualcuno per
      dispetto accende il forno a microonde e lo fa
      andare 24 ore al giorno?
      Ci hanno pensato?
      E se non è un forno può essere altro a disturbare
      il segnale.Sì, vabbè...E c'era la marmotta che fa il cioccolato...
      • Anonimo scrive:
        Re: E I FORNI A MICROONDE?
        - Scritto da: Anonimo
        Sì, vabbè...
        E c'era la marmotta che fa il cioccolato...Mica tanto, se già adesso con l'ADSL ci sono svariati casini e vari *scaricabarile* quando ci sono problemi di linea, pensiamo un po' quando i fattori saranno anche: l'impianto elettrico e questi ripetitori wifi.Ah voglio vedere poi quando ci saranno dei problemi cosa ti diranno i callcenter dei provider elettrici.
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: E I FORNI A MICROONDE?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Sì, vabbè...

          E c'era la marmotta che fa il cioccolato...

          Mica tanto, se già adesso con l'ADSL ci sono
          svariati casini e vari *scaricabarile* quando ci
          sono problemi di linea, pensiamo un po' quando i
          fattori saranno anche: l'impianto elettrico e
          questi ripetitori wifi.
          Ah voglio vedere poi quando ci saranno dei
          problemi cosa ti diranno i callcenter dei
          provider elettrici.Callcenter? Se è per quello possono anche dirti che cè in corso un' invasione aliena, tanto in fatto di credibilità non cambia nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: E I FORNI A MICROONDE?
        - Scritto da: Anonimo
        Sì, vabbè...
        E c'era la marmotta che fa il cioccolato...Imbecille! la marmotta al massimo incarta la cioccolata!
    • Anonimo scrive:
      Re: E I FORNI A MICROONDE?
      - Scritto da: Anonimo
      Dall'articolo:
      "Il ponte radio Wi-Fi collega le cabine
      elettriche di zona al backbone in fibra o xDsl
      più vicino"

      E se vicino al ponte radio Wi-fi qualcuno per
      dispetto accende il forno a microonde e lo fa
      andare 24 ore al giorno?
      Ci hanno pensato?
      E se non è un forno può essere altro a disturbare
      il segnale.pollo arrosto con DRM
  • Anonimo scrive:
    Sveglia... è sempre stato... stato...
    Dalla benzina, all'energia solare....I mezzi di trasporto e di comunicazione, a favore di tutti, esistono da decenni.Sono le regole base del mercato, tu mi dai e io ti do, tu mi dai soldi e io ti do un oggetto, vuoi un oggetto migliore, allora ho bisogno di piu soldi, non ce li hai ?, allora devo vendere tanti altri oggetti, escogitare sistemi di vendita per venderne non solo di più ma anche più in fretta, e cosi inizia l'escalation, mirando alla massa della popolazione, marketing, ecc...Modem elettrici sono in funzione da parecchi anni, ma a chi interessa un affare del genere ? i gestori di corrente non sono atrezzati , e i vari servizi di telefonia sono trooooppo occupati ad arraffare tutto quello che c'è con proposte da boccaloni prendendo in giro la gente, ma te la mettono li con una gentilezza... sembra tutto vero...System Arranges, tratto dal motto chi fa da sè fa per tre.
  • gimuz scrive:
    La risposta è molto facile
    Secondo voi Enel può pestare i piedi a Telecom? Secondo me no.In Italia, le poche grandi aziende che sono rimaste, che fanno profitti a go-go e che distribuiscono dividendi a palla (alcuni dei quali contribuiscono a ripianare il debito pubblico con i soldi dei clienti-cittadini) si controllano nei tavoli di tre o quattro salotti.La regola è che nessuno pesta i piedi agli altri e che ci si scambiano i favori sotto forma di leggi, provvedimenti normativi dell'Autorithy, grandi appalti e posti chiave.E se arriva qualcuno dall'Olanda o dalla Spagna che prova ad aprire le stanze chiuse a chiave, si tenta di sbarrare la porta.Finchè dura....
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta è molto facile
      - Scritto da: gimuz
      Secondo voi Enel può pestare i piedi a Telecom?
      Secondo me no.
      In Italia, le poche grandi aziende che sono
      rimaste, che fanno profitti a go-go e che
      distribuiscono dividendi a palla (alcuni dei
      quali contribuiscono a ripianare il debito
      pubblico con i soldi dei clienti-cittadini) si
      controllano nei tavoli di tre o quattro salotti.
      La regola è che nessuno pesta i piedi agli altri
      e che ci si scambiano i favori sotto forma di
      leggi, provvedimenti normativi dell'Autorithy,
      grandi appalti e posti chiave.
      E se arriva qualcuno dall'Olanda o dalla Spagna
      che prova ad aprire le stanze chiuse a chiave, si
      tenta di sbarrare la porta.
      Finchè dura....sintesi perfetta. quoto 100 per cento.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta è molto facile
        e poi dice che abbiamo perso il patriottismo... e forza olandaaaaa!!!(quello almeno posso ancora cantarlo)
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta è molto facile
          - Scritto da: Anonimo
          e poi dice che abbiamo perso il patriottismo...
          e forza olandaaaaa!!!
          (quello almeno posso ancora cantarlo)in Olanda sono socialmente 30 anni anvanti rispetto a noi...
          e forza olandaaaaa!!!forza e ancora forza!
          • manta scrive:
            Re: La risposta è molto facile

            in Olanda sono socialmente 30 anni anvanti
            rispetto a noi...come posso non quotare..vivo in olanda da 4 mesi e posso dire che è vero..l'unica cosa è che sono un pochetto sporchi...
          • Anonimo scrive:
            Re: La risposta è molto facile
            - Scritto da: manta

            in Olanda sono socialmente 30 anni anvanti

            rispetto a noi...

            come posso non quotare..vivo in olanda da 4 mesi
            e posso dire che è vero..

            l'unica cosa è che sono un pochetto sporchi...si lavano la gnagna ?
        • Anonimo scrive:
          Re: La risposta è molto facile
          - Scritto da: Anonimo
          e poi dice che abbiamo perso il patriottismo...
          e forza olandaaaaa!!!
          (quello almeno posso ancora cantarlo)Io invece inizio gridando Forza Italiaaaaa!RIPRENDIAMOCI LE NOSTRE PAROLE!Se Berlusconi le vuole usare DEVE PAGARE I DIRITTI A TUTTA L'ITALIA!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta è molto facile
      - Scritto da: gimuz
      Finchè dura....tristemente concordo.. gli inglesi per spiegare tutto questo usano una parola sola: lobby
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta è molto facile
      secondo me sulla costutuzione ce una voce in inchiostro simpatico che dice che qualsiasi cosa che va bene o che va come deve andare in italia è proibita.Tutto deve avere un problema o non essere alla pari col resto del mondo, altrimenti è incostituzionale.Naturalmente tutto deve costare per forza un fottio di piu' che all'estero, altrimenti non va bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: La risposta è molto facile
        - Scritto da: Anonimo
        secondo me sulla costutuzione ce una voce in
        inchiostro simpatico che dice che qualsiasi cosa
        che va bene o che va come deve andare in italia è
        proibita.
        Tutto deve avere un problema o non essere alla
        pari col resto del mondo, altrimenti è
        incostituzionale.
        Naturalmente tutto deve costare per forza un
        fottio di piu' che all'estero, altrimenti non va
        bene.
        Estero nel quale la costituzione consente di andare a chiunque non si trovi bene in Italia. Visto che pianti, lamenti e resti qui si vede che tanto male non ti trovi.
        • Siddharta84 scrive:
          Re: La risposta è molto facile
          (newbie) queste sono le due soluzioni possibili?Sottostare alle regole della costituzione simpatica o andare via?Milgiorare la nostra vita da qui e adesso no?
    • Anonimo scrive:
      Re: La risposta è molto facile
      - Scritto da: gimuz
      Secondo voi Enel può pestare i piedi a Telecom?
      Secondo me no.Sai quanto glie ne frega a Enel della telecom, anzi se poteva gli faceva piu sgambetti possibile.La verita' era che finche Enel aveva Wind/infostrada poco gli interessava di offrire Powerline e/o tecnologia simile, se ben ricordate Enel ne parlava quando non riusciva a decollare con il fisso, poi acquisiata infostrada non si senti piu parlare, e guarda casa ora che ha venduto Wind se ne riparla, e se ne riparlera sempre di piu, tranquilli.saluti e baci e buone feste per quando verrano.Jekill
      • Faus74 scrive:
        Re: La risposta è molto facile
        Già,e poi,voglio dire,non si è saputo più nulla di questa sperimentazione,nè se l'hanno avviata in altre zone d'Italia,boh.
    • SardinianBoy scrive:
      Re: La risposta è molto facile
      - Scritto da: gimuz
      Secondo voi Enel può pestare i piedi a Telecom?
      Secondo me no.
      In Italia, le poche grandi aziende che sono
      rimaste, che fanno profitti a go-go e che
      distribuiscono dividendi a palla (alcuni dei
      quali contribuiscono a ripianare il debito
      pubblico con i soldi dei clienti-cittadini) si
      controllano nei tavoli di tre o quattro salotti.
      La regola è che nessuno pesta i piedi agli altri
      e che ci si scambiano i favori sotto forma di
      leggi, provvedimenti normativi dell'Autorithy,
      grandi appalti e posti chiave.
      E se arriva qualcuno dall'Olanda o dalla Spagna
      che prova ad aprire le stanze chiuse a chiave, si
      tenta di sbarrare la porta.
      Finchè dura....:-D
  • Anonimo scrive:
    ormai sono anni che si va di ponte radio
    io ve lo dissi già anni fa.punto di appoggio coperto da DSL (una ditta che si presta a questo, ad esempio) dove mettere il router, antenna alvarion n.1ponte radio fino a 3-5 km , antenna alvarion n.2 , ditta (o casa)per una ditta o un ... condominio che si attrezza con HDSL ... :) ... è accettabilissimo
  • Anonimo scrive:
    A chi si lamenta di chi si lamenta
    Io ho già l'ADSL ma ho avuto anche il piacere di starne senza per passaggio di provider, quindi mi rendo perfettamente conto di come sta uno che deve collegarsi col modem 56k.Ora forse voi non lo sapete, ma siete intossicati da internet :) non se ne può fare a meno... quindi non parlate di "poveri sfigati" che non hanno l'adsl come di chissà che persone, sarebbe bello vedere voi in questa situazione :)
    • Anonimo scrive:
      Re: A chi si lamenta di chi si lamenta
      - Scritto da: Anonimo
      Io ho già l'ADSL ma ho avuto anche il piacere di
      starne senza per passaggio di provider, quindi mi
      rendo perfettamente conto di come sta uno che
      deve collegarsi col modem 56k.

      Ora forse voi non lo sapete, ma siete intossicati
      da internet :) non se ne può fare a meno...
      quindi non parlate di "poveri sfigati" che non
      hanno l'adsl come di chissà che persone, sarebbe
      bello vedere voi in questa situazione :)tanto più che non è colpa dei "poveri sfigati" [come il sottoscritto, mi hanno detto giusto ieri che non arriverà MAI] ma di chi l'adsl dovrebbe attivarla in centrale.......1000 Lire a chi indovina...:(
    • Anonimo scrive:
      Re: A chi si lamenta di chi si lamenta
      - Scritto da: Anonimo
      Io ho già l'ADSL ma ho avuto anche il piacere di
      starne senza per passaggio di provider, quindi mi
      rendo perfettamente conto di come sta uno che
      deve collegarsi col modem 56k.

      Ora forse voi non lo sapete, ma siete intossicati
      da internet :) non se ne può fare a meno...
      quindi non parlate di "poveri sfigati" che non
      hanno l'adsl come di chissà che persone, sarebbe
      bello vedere voi in questa situazione :)i ricchi fanno sempre così; e diventare poveri non gli fa mai capire tutta la faccenda.ad un certo punto si sentono migliori degli altri, dentro.
  • ishitawa scrive:
    un altro esempio
    un altro esempio del fatto che privatizzare un carrozzone statale monopolista sia uno degli sbagli più madornali che si possano fare per il Paese.- è monopolista, quindi può fare il bello e il cattivo tempo- prima per lo meno, non dovendo "essere in attivo" poteva essere guidato da ragioni politiche- adesso gli viene la smania di guadagnare il piu possibile- non ha la cultura imprenditoriale per "vedere" nuove possibilità- però è monopolistavedi enel (non solo con la powerlines ma ad esempio con il fotovoltaico, realtà consolidata in paesi notoriamente meno soleggiati di noi come la danimarca)vedi le ferrovie, completamente allo sbando....
    • Anonimo scrive:
      Re: un altro esempio
      Perchè a te risulta che sia privatizzata?Nel vero senso della parola?
      • gimuz scrive:
        Re: un altro esempio
        Enel non è privatizzata nè nel vero nè nel finto senso della parola. Sono state collocate sul mercato alcune tranche del pacchetto azionario, ma il controllo rimane saldamente in mano al Tesoro che è l'azionista di riferimento e che ne decide le sorti e ne nomina i manager al più alto livello.
      • Anonimo scrive:
        Re: un altro esempio
        non nel vero senso (non sono l'autore del post)ma ha preso tutti i privilegi della monopolizzazione...così come pure telecom.lo stato deve tenere lo strumento per il servizio.. che sia la linea elettrica, che sia la connettività, che siano due tratte di ferro...così lo tassa quanto gli pare e tutte le aziende fanno normale concorrenza...
    • Tasslehoff scrive:
      Re: un altro esempio
      - Scritto da: ishitawa
      un altro esempio del fatto che privatizzare un
      carrozzone statale monopolista sia uno degli
      sbagli più madornali che si possano fare per il
      Paese.Vedi qual'è il problema? Per te privatizzare l'enel è uno sbaglio perchè l'enel è uno dei tanti "carrozzoni" statali monopolisti, sul fatto che privatizzare l'Enel sia un abominio sono d'accordo, sulla motivazione no.Privatizzare l'Enel è una cavolata perchè l'enel non vende un bene di consumo... l'enel fornisce un SERVIZIO ESSENZIALE, l'energia, esattamente come la benzina, come il pane, come i trasporti pubblici, la sanità, l'istruzione e tanti altri...L'enel per statuto dovrebbe essere sempre in passivo, dato che l'energia è necessaria, lo stato dovrebbe mantenere questo servizio con le tasse di tutti, imposte indirette e non semplicemente con iva, accise o robe del genere che colpiscono indiscriminatamente tutti...Così per i trasporti.. prendete l'ATM a Milano, altra società di SERVIZI pseudo privatizzata. Ora l'ATM ha i conti quasi a posto, e per farlo hanno licenziato, bloccato le assunzioni tagliato i costi, con il risultato che ora i mezzi ATM viaggiano per il 40% del tempo utilizzando ore di straordinario dei suoi dipendenti.Se questi di punto in bianco decidessero di non fare più straordinario il 40% dei bus, tram e metro, resterebbero fermi per mancanza di personale...Se questo vi pare capitalismo e gestione intelligente delle imprese... a sanare così una società ci arriva anche il mio gatto... facendo le fusa per giunta...
      • Anonimo scrive:
        Re: un altro esempio
        - Scritto da: Tasslehoff
        - Scritto da: ishitawa

        un altro esempio del fatto che privatizzare un

        carrozzone statale monopolista sia uno degli

        sbagli più madornali che si possano fare per il

        Paese.

        Vedi qual'è il problema? Per te privatizzare
        l'enel è uno sbaglio perchè l'enel è uno dei
        tanti "carrozzoni" statali monopolisti, sul fatto
        che privatizzare l'Enel sia un abominio sono
        d'accordo, sulla motivazione no.
        Privatizzare l'Enel è una cavolata perchè l'enel
        non vende un bene di consumo... l'enel fornisce
        un SERVIZIO ESSENZIALE, l'energia, esattamente
        come la benzina, come il pane, come i trasporti
        pubblici, la sanità, l'istruzione e tanti
        altri...

        L'enel per statuto dovrebbe essere sempre in
        passivo, dato che l'energia è necessaria, lo
        stato dovrebbe mantenere questo servizio con le
        tasse di tutti, imposte indirette e non
        semplicemente con iva, accise o robe del genere
        che colpiscono indiscriminatamente tutti...

        Così per i trasporti.. prendete l'ATM a Milano,
        altra società di SERVIZI pseudo privatizzata. Ora
        l'ATM ha i conti quasi a posto, e per farlo hanno
        licenziato, bloccato le assunzioni tagliato i
        costi, con il risultato che ora i mezzi ATM
        viaggiano per il 40% del tempo utilizzando ore di
        straordinario dei suoi dipendenti.
        Se questi di punto in bianco decidessero di non
        fare più straordinario il 40% dei bus, tram e
        metro, resterebbero fermi per mancanza di
        personale...

        Se questo vi pare capitalismo e gestione
        intelligente delle imprese... a sanare così una
        società ci arriva anche il mio gatto... facendo
        le fusa per giunta...Quoto, un'azienda pubblica dovrebbe sempre essere in passivo! Non é mica fatta per fare soldi, ma per ofrrire un servizio essenziale!E se solo la bce non avesse l'esclusivo diritto di stampare i soldi e di appropriarsi del relativo signoraggio non dovremmo neanche pagare nulla!
        • Anonimo scrive:
          Re: un altro esempio
          Naturalmente non vi passa nemmeno per la testa che un pò di concorrenza (vera e non all'italiana) possa migliorare i servizi e ridurre le tariffe come è successo (in parte ) con la telefonia mobile, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: un altro esempio
            - Scritto da: Anonimo
            Naturalmente non vi passa nemmeno per la testa
            che un pò di concorrenza (vera e non
            all'italiana) possa migliorare i servizi e
            ridurre le tariffe come è successo (in parte )
            con la telefonia mobile, vero?La questione é complessa: l'enel é di proprietà dello stato e per creare concorrenza bisognerebbe privatizzarlaPurtroppo la privatizzazione in se non porta un miglioramento del servizio e un abbattimento di costi se a essere privatizzata é un'azienda che ha il monopolio del mercato e quindi non ha veri concorrenti (vedi telecom e trenitalia)Il punto poi é anche un altro: l'elettricità dovrebbe essere fornita gratuitamente dallo stato (una certa quantità di kw, certo che sennò uno la consuma senza contegno), essendo decisamente qualcosa di molto più importante per una persona rispetto alla telefonia mobile.Ripeto: un'azienda pubblica dovrebbe sempre essere in passivo in quanto dovrebbe preoccuparsi di fornire il servizio indistintamente a tutti senza distinzioni di ricchezza e preoccuparsi di offrire posti di lavoro anche durante i periodi di crisi.Certo, come ho detto prima non dovrebbe essere la bce ad appropriarsi del signoraggio sulla moneta, sennò tale servizio gratuito dovrebbe pesare sulle tasche dei contribuenti
          • Anonimo scrive:
            Re: un altro esempio

            Ripeto: un'azienda pubblica dovrebbe sempre
            essere in passivo in quanto dovrebbe preoccuparsi
            di fornire il servizio indistintamente a tutti
            senza distinzioni di ricchezza e preoccuparsi di
            offrire posti di lavoro anche durante i periodi
            di crisi.purtroppo una situazione del genere non reggerebbe a lungo, dato che anche lo Stato deve vedersela con il fattore bilancio. Le ferrovie sono state per decenni realizzatori di obiettivi sociali (dare posti di lavoro) e sono costate allo stato veramente tanto -
            da qui la privatizzazione. Perchè c'è: ma non sull'infrastruttura di rete (non duplicabile), bensì sui servizi erogati. stessa cosa vale per l'energia elettrica.la privatizzazione non è un male, la concorrenza è vitale -
            la concorrenza all'italiana fa veramente schifo ed è più che un male. ma purtroppo l'italia e gli italiani sono il popolo del magna-magna, cosa che è smepre stata così, è nella "loro" (io la penso diversamente, pur essendo italiano) mentalità.
          • Tasslehoff scrive:
            Re: un altro esempio
            - Scritto da: Anonimo
            Naturalmente non vi passa nemmeno per la testa
            che un pò di concorrenza (vera e non
            all'italiana) possa migliorare i servizi e
            ridurre le tariffe come è successo (in parte )
            con la telefonia mobile, vero?la telefonia mobile?!?!? ahahahhahaha e quella sarebbe concorrenza?!?!?!? quello semmai è un cartello... è un po' diverso.Non stiamo parlando di lettori cd o di borsette in pelle firmate, stiamo parlando di beni necessari, passi la concorrenza (seppure con delle regole ben precise e controlli rigorosi) in settori e beni non necessari, ma non si può pensare di gestire in nome del profitto un bene NECESSARIO, oltre che imho eticamente sbagliato è anche folle dal pdv economico.Questo non significa che anche gli enti che gestiscono i beni necessari debbano per forza essere pachidermici e spreconi, monopolio non significa per forza sbraco totale e sperpero delle risorse, una gestione razionale va fatta.
          • Anonimo scrive:
            Re: un altro esempio
            - Scritto da: Anonimo
            Naturalmente non vi passa nemmeno per la testa
            che un pò di concorrenza (vera e non
            all'italiana) possa migliorare i servizi e
            ridurre le tariffe come è successo (in parte )
            con la telefonia mobile, vero?Già perchè secondo te di punto in bianco compare qualcuno in grado di montare un'infrastruttura tale da poter fare vera concorrenza alla privatizzata Enel e stimolare il mercato. Già già.
      • Anonimo scrive:
        Re: un altro esempio
        - Scritto da: Tasslehoff
        - Scritto da: ishitawa

        un altro esempio del fatto che privatizzare un

        carrozzone statale monopolista sia uno degli

        sbagli più madornali che si possano fare per il

        Paese.

        Vedi qual'è il problema? Per te privatizzare
        l'enel è uno sbaglio perchè l'enel è uno dei
        tanti "carrozzoni" statali monopolisti, sul fatto
        che privatizzare l'Enel sia un abominio sono
        d'accordo, sulla motivazione no.
        Privatizzare l'Enel è una cavolata perchè l'enel
        non vende un bene di consumo... l'enel fornisce
        un SERVIZIO ESSENZIALE, l'energia, esattamente
        come la benzina, come il pane, come i trasporti
        pubblici, la sanità, l'istruzione e tanti
        altri...

        L'enel per statuto dovrebbe essere sempre in
        passivo, dato che l'energia è necessaria, lo
        stato dovrebbe mantenere questo servizio con le
        tasse di tutti, imposte indirette e non
        semplicemente con iva, accise o robe del genere
        che colpiscono indiscriminatamente tutti...

        Così per i trasporti.. prendete l'ATM a Milano,
        altra società di SERVIZI pseudo privatizzata. Ora
        l'ATM ha i conti quasi a posto, e per farlo hanno
        licenziato, bloccato le assunzioni tagliato i
        costi, con il risultato che ora i mezzi ATM
        viaggiano per il 40% del tempo utilizzando ore di
        straordinario dei suoi dipendenti.
        Se questi di punto in bianco decidessero di non
        fare più straordinario il 40% dei bus, tram e
        metro, resterebbero fermi per mancanza di
        personale...

        Se questo vi pare capitalismo e gestione
        intelligente delle imprese... a sanare così una
        società ci arriva anche il mio gatto... facendo
        le fusa per giunta...in altri paesi l'energia è stata ripartita tra + gestori...quindi non è tanto il cosa vendi, ma il rendere possibile la nascita di competitori sani e forti e lasciare che il mercato faccia poi la sua ( mercato libero ricordo).Purtroppo l'Italia ha vissuto la sua crescita industriale ed economica grazie al monopolio ed allo stato che ha assunto il controllo delle attività economiche + importanti del Paese ( banche, viabilità, comunicazioni, trasporti, energia...) e quindi rivoluzionare un sistema del genere è un'operazione difficile che n può certo essere pensata e realizzata nel giro di un paio d'anni.Paghiamo e pagheremo la non lungimiranza della nostra classe dirigente, di qualunque partito o ideologia sia portatrice...
        • Tasslehoff scrive:
          Re: un altro esempio

          in altri paesi l'energia è stata ripartita tra +
          gestori...quindi non è tanto il cosa vendi, ma il
          rendere possibile la nascita di competitori sani
          e forti e lasciare che il mercato faccia poi la
          sua ( mercato libero ricordo).Beh non è tutto oro quello che luccica, in italia in qualsiasi campo si sia applicata la cosidetta libera concorrenza l'unica cosa che si è creato sono stati tanti cartelli... punto...Aggiungerei riguardo all'energia, in tanti altri paesi si da la possibilità anche alle piccole comunità di produrre energia da utilizzare e vendere, per questo raramente si sono visti formare dei mostri nel campo dell'energia tipo Enel.
          Paghiamo e pagheremo la non lungimiranza della
          nostra classe dirigente, di qualunque partito o
          ideologia sia portatrice...Io non credo che questa sia stata una scelta poco lungimirante, imho quella del monopolio dei servizi essenziali è una scelta che se vissuta in modo coerente ha dei vantaggi non indifferenti, specialmente dal pdv sociale.Il problema è che ora tutti desiderano cambiare in un sistema che storicamente non è il nostro e che si sta portando avanti sull'onda dell'esaltazione collettiva, senza nemmeno rendersi conto dei suoi innegabili difetti (soprattutto in relazione al nostro sistema di partenza...).Che bella la concorrenza, il libero mercato... le assicurazioni...azz esempio sbagliato...oppure la benzina... pork esempio sbagliato...allora la telefonia... miseria... non me ne va bene una...e allora i servizi bancari, quelli si... ah... no...oppure i trasporti...nemmeno...ummmmm.... troppo difficile...
  • Anonimo scrive:
    Se tutti avessimo internet elettrica ???
    Se tutti avessimo internet elettrica, cosa succederebbe ?Avremo la fine di telecom, e quindi 100.000 dipendenti disoccupati, che diventeranno un enorme costo per tutti.Io vorrei l'auto elettrica, ma capisco che non sarà mai costruita a basso costo, per 2 ragioni:- l'italiano è stupido, per natura, e non la comprerà mai - Fiat e altre case dovrebbero licenziare decine di migliaia di persone, aumentando a dismisura il numero di disoccupati, il cui costo graverà sulla collettività.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tutti avessimo internet elettrica
      - Scritto da: Anonimo
      Se tutti avessimo internet elettrica, cosa
      succederebbe ?
      Avremo la fine di telecom, e quindi 100.000
      dipendenti disoccupati, che diventeranno un
      enorme costo per tutti.Ci costerebbero comunque meno di quanto non costino adesso.
      Io vorrei l'auto elettrica, ma capisco che non
      sarà mai costruita a basso costo, per 2 ragioni:
      - l'italiano è stupido, per natura, e non la
      comprerà mai
      - Fiat e altre case dovrebbero licenziare decine
      di migliaia di persone, aumentando a dismisura il
      numero di disoccupati, il cui costo graverà sulla
      collettività.Si vede che ne capisci di economia.E l'auto elettrica chi te la costruisce? Babbo Natale?
      • Anonimo scrive:
        Re: Se tutti avessimo internet elettrica
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se tutti avessimo internet elettrica, cosa

        succederebbe ?

        Avremo la fine di telecom, e quindi 100.000

        dipendenti disoccupati, che diventeranno un

        enorme costo per tutti.

        Ci costerebbero comunque meno di quanto non
        costino adesso.


        Io vorrei l'auto elettrica, ma capisco che non

        sarà mai costruita a basso costo, per 2
        ragioni:

        - l'italiano è stupido, per natura, e non la

        comprerà mai

        - Fiat e altre case dovrebbero licenziare decine

        di migliaia di persone, aumentando a dismisura
        il

        numero di disoccupati, il cui costo graverà
        sulla

        collettività.

        Si vede che ne capisci di economia.
        E l'auto elettrica chi te la costruisce? Babbo
        Natale?Si autoassembla per sintropia[e costruire i "ridistributori sintropici" richiederà assai manovalanza];)
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Se tutti avessimo internet elettrica
        Certo sarebbe bello avere una internet elettrica ! A questo punto la telecom con l' enel si dovrebbero " fondere " per creare un consorzio/società unica, in modo tale da pagare in una unica bolletta sia l'energia elettrica sia il telelefono. A me, non sembra fantascienza, è solo da vedere se i BOSS della telefonia e dell' energia elettrica sono capaci di mettersi d'accordo. L'unico problema, in effetti, sarebbe un altro: se le 2 società si mettono "insieme", e io non pago per 2 mesi di seguito il telefono, che succede? Mi staccano il telefono, oppure mi tolgono la corrente elettrica perchè una delle 2 bollette non sono pagate? Quindi, bisognerebbe creare anche una sorta di contatore " unico" che garantisse le 2 cose assieme, senza creare conflitti tra telefono e corrente elettrica. E poi, nessuno verrebbe licenziato,perchè dovranno pure essere costruiti i contatori " unici" e istruito il personale ( operai ) di ogni zona per il corretto funzionamento. Anzi, ci sarà più lavoro. Grazie- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se tutti avessimo internet elettrica, cosa

        succederebbe ?

        Avremo la fine di telecom, e quindi 100.000

        dipendenti disoccupati, che diventeranno un

        enorme costo per tutti.

        Ci costerebbero comunque meno di quanto non
        costino adesso.


        Io vorrei l'auto elettrica, ma capisco che non

        sarà mai costruita a basso costo, per 2
        ragioni:

        - l'italiano è stupido, per natura, e non la

        comprerà mai

        - Fiat e altre case dovrebbero licenziare decine

        di migliaia di persone, aumentando a dismisura
        il

        numero di disoccupati, il cui costo graverà
        sulla

        collettività.

        Si vede che ne capisci di economia.
        E l'auto elettrica chi te la costruisce? Babbo
        Natale?
    • gimuz scrive:
      Re: Se tutti avessimo internet elettrica
      Facilissimo smentirti. Se il tuo ragionamento fosse vero saremmo ancora con le carrozze a cavalli. Il problema non è che Telecom crei 100.000 disoccupati, ma che la crescita del mercato alternativo sia tale da assorbirne 200 o 300 mila. Se così fosse oltre a riassorbire i disoccupati Telecom, si creerebbero altri posti.Coraggio, il mondo cambia!
      • Anonimo scrive:
        Re: Se tutti avessimo internet elettrica
        Già, l'Italia è piena di imprese che assume personale tra i 35-50 anni ?Vero ???
        • gimuz scrive:
          Re: Se tutti avessimo internet elettrica
          Secondo te è meglio creare i gerontocomi assistenzialistici che trascinano l'intera economia e il paese verso il baratro o creare finalmente una politica per la formazione continua e dare sostegni a chi assume categorie svantaggiate?
          • pippo75 scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica
            - Scritto da: gimuz
            Secondo te è meglio creare i gerontocomi
            assistenzialistici che trascinano l'intera
            economia e il paese verso il baratro o creare
            finalmente una politica per la formazione
            continua e dare sostegni a chi assume categorie
            svantaggiate?maglio stare in una via di mezzo, non troppo bene ma neanche troppo male.se si sta troppo male i politici potrebbero rimetterci.Se si sta troppo bene c'e' il rischio che i politici abbiano fatto le cose bene.Se la situazione e' a meta', almeno i politici possono promettere che nella prossima legislazione in caso di vittoria faranno le cose bene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se tutti avessimo internet elettrica
          - Scritto da: Anonimo
          Già, l'Italia è piena di imprese che assume
          personale tra i 35-50 anni ?
          Vero ???Imprenditori stupidi che ragionano per schemi preconcetti.Enrico Cuccia, per fare un esempio, ha fatto funzionare il suo cervello fino alla fine. Andreotti di cervello ci sta ancora tutto a 80 anni passati. Woytila buonanima mentalmente ha tenuto duro fino alla fine. E Leonardo, Galileo, Einstein, e tanti altri sono rimasti lucidi e attivi anche nella vecchiaia.A che punto sarebbe oggi la scienza se a 50 anni li avessero costretti a ritirarsi per avvenuti limiti d'età?
          • Anonimo scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Già, l'Italia è piena di imprese che assume

            personale tra i 35-50 anni ?

            Vero ???
            Nelle altre nazioni invece, a tuo avviso, i 50 sono richiestissimi.
            Imprenditori stupidi che ragionano per schemi
            preconcetti.
            Ovviamente con la tua intelligenza te li mangerai tuttied avrai un radioso futuro.
            Enrico Cuccia, per fare un esempio, ha fatto
            funzionare il suo cervello fino alla fine.
            Andreotti di cervello ci sta ancora tutto a 80
            anni passati. Woytila buonanima mentalmente ha
            tenuto duro fino alla fine. E Leonardo, Galileo,
            Einstein, e tanti altri sono rimasti lucidi e
            attivi anche nella vecchiaia.
            Hai anche qualche esempio di persona "normale"o enumeri solo geni del tuo calibro?
            A che punto sarebbe oggi la scienza se a 50 anni
            li avessero costretti a ritirarsi per avvenuti
            limiti d'età?
            Se ci spieghi anche quale legge obbliga oggi a ritirasi a 50 anni impareremo qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Già, l'Italia è piena di imprese che assume


            personale tra i 35-50 anni ?


            Vero ???


            Nelle altre nazioni invece, a tuo avviso, i 50
            sono richiestissimi.I casi sono quattro:50enne a bassa o nulla specializzazione: avrà grossi problemi.50enne iperspecializzato: avrà problemi se la sua specializzazione è superata, altrimenti specializzazione ed esperienza pluriennale potrebbero far comodo al nuovo datore di lavoro.50enne con preparazione elevata e non troppo ristretta a un unico ambito e tenuto aggiornato, dall'azienda o per sua iniziativa personale: non avrà problemi.50enne che è arrivato a quell'età scaldando una seggiola nello stato o nel parastato: chi c@§§° lo vuole?

            Imprenditori stupidi che ragionano per schemi

            preconcetti.


            Ovviamente con la tua intelligenza te li mangerai
            tutti
            ed avrai un radioso futuro.Non ho questa presunzione, ma potendo scegliere vorrei un datore di lavoro con un minimo di apertura mentale, mi troverei meglio e mi sentirei più tranquillo per il mio futuro.

            Enrico Cuccia, per fare un esempio, ha fatto

            funzionare il suo cervello fino alla fine.

            Andreotti di cervello ci sta ancora tutto a 80

            anni passati. Woytila buonanima mentalmente ha

            tenuto duro fino alla fine. E Leonardo, Galileo,

            Einstein, e tanti altri sono rimasti lucidi e

            attivi anche nella vecchiaia.


            Hai anche qualche esempio di persona "normale"
            o enumeri solo geni del tuo calibro?No, dico che è uno spreco lasciare disoccupato chiunque abbia facoltà mentali integre e preparazione adeguata, con in più anni di esperienza alle spalle.

            A che punto sarebbe oggi la scienza se a 50 anni

            li avessero costretti a ritirarsi per avvenuti

            limiti d'età?


            Se ci spieghi anche quale legge obbliga oggi a
            ritirasi a 50 anni impareremo qualcosa. Cosa? Non ho mai detto questo, ma non leggi, stavo rispondendo a chi dava per scontato che un 50enne non per legge, ma per consuetudine, fosse da ospizio se si trova senza lavoro.In realtà non so neanche perché rispondo a un cafone... ah, sì, ora mi ricordo: SE SEI UN DIPENDENTE TELECOZZ: NON C'E' PIU' TRIPPA PER GATTI!!!!TIE'! :D :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica

            In realtà non so neanche perché rispondo a un
            cafone... ah, sì, ora mi ricordo: SE SEI UN
            DIPENDENTE TELECOZZ: NON C'E' PIU' TRIPPA PER
            GATTI!!!!
            TIE'! :D :D :D :D :D
            Infatti chi non la pensa per te sono solo i dipendenti telecozzz senza mercato. Tutti gli altri ti adorano e non riesci a capire come mai esista qualcuno che osa dissentire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica
            - Scritto da: Anonimo

            In realtà non so neanche perché rispondo a un

            cafone... ah, sì, ora mi ricordo: SE SEI UN

            DIPENDENTE TELECOZZ: NON C'E' PIU' TRIPPA PER

            GATTI!!!!

            TIE'! :D :D :D :D :D


            Infatti chi non la pensa per te sono solo i
            dipendenti telecozzz senza mercato. Tutti gli
            altri ti adorano e non riesci a capire come mai
            esista qualcuno che osa dissentire.A me sembra che chi si comporta così sia proprio tu e la differenza fra i toni che uso io e i tuoi è evidente.Poi se non hai la coda di paglia, perché ti scaldi tanto?Nel mio primo msg, ho solo detto la mia, hai cominciato tu a rispondere acidamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se tutti avessimo internet elettrica
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            In realtà non so neanche perché rispondo a un


            cafone... ah, sì, ora mi ricordo: SE SEI UN


            DIPENDENTE TELECOZZ: NON C'E' PIU' TRIPPA PER


            GATTI!!!!


            TIE'! :D :D :D :D :D




            Infatti chi non la pensa per te sono solo i

            dipendenti telecozzz senza mercato. Tutti gli

            altri ti adorano e non riesci a capire come mai

            esista qualcuno che osa dissentire.

            A me sembra che chi si comporta così sia proprio
            tu e la differenza fra i toni che uso io e i tuoi
            è evidente.
            Poi se non hai la coda di paglia, perché ti
            scaldi tanto?
            Nel mio primo msg, ho solo detto la mia, hai
            cominciato tu a rispondere acidamente.A scanso di equivoci, il mio primo msg nel thread è questo http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1235556&tid=1234317&p=1&r=PI#1235556,se eri incavolato anche per altri msg precedenti a questo e hai pensato fossero miei, non è così.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se tutti avessimo internet elettrica
      Lui può dire che in quanto italiano sono stupido per natura e io quando lo cito finisco nelle x rosse?
  • Anonimo scrive:
    Vi PREGO Smentitemi !
    Ciao sono un ragazzo di 25 anni... le connessioni wi-fi non mi sono mai piaciute, i cellulari nemmeno, tutto ciò che è senza fili a mio modesto parere "fa male"...Tutte queste onde radio ( cellulari, wi-fi pubblico, televisori, ripetitori vari... ) non faranno un po male ?vi prego smentitemi !
    • ERMAC scrive:
      Re: Vi PREGO Smentitemi !
      Rilassarti un acces point non è come le antenne di radio vaticana...comunque anche se molti dicono che non fanno male tenterei perlomeno di non ficcarlo ai piedi del letto.... :D    :D
    • dxman scrive:
      Re: Vi PREGO Smentitemi !
      Allora potresti cominciare a cambiare pianeta ! lol !Le onde radio ci sono sempre state, sono prodotte anche in natura, e nessuno che si possa reputare attendibile ha mai accertato un collegamento tra malattie di vario genere e campi elettromagnetici di "normale" entità.Per di più in Italia abbiamo la normativa più restrittiva del mondo, 6 volts per metro quadro, da altre parti si arriva fino a 60...Molti comuni hanno fatto una mappatura del territorio, con i relativi valori medi osservati, di solito si trova sui rispettivi siti, imponendo restrizioni all'installazione di nuovi sistemi di telecomunicazioni.In fine, vista la psicosi che c'è per qst problema, mi chiedo, ma xkè porsi tanti problemi per una cosa di cui come ripeto non si hanno riscontri medici certi, quando ce ne sono migliaia di cui conosciamo senza dubbi la dannosità ? Gente che manifesta, raccoglie firme, non manda i pargoli a scuola xkè c'è un'antenna nei pressi....e nessuno che fa lo stesso per diminuire il traffico, magari proprio davanti al giardinetto dove giocano i figli !Avete mai dato un'occhiata ai dati, qst volta ufficiali, delle morti causate o collegabili all'inquinamento dell'aria ?Saluti !Dxman.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi PREGO Smentitemi !
        bhe credo sia meglio preoccuparsi... non allarmarsi.. ma perlomeno preoccuparsi.. dobbiamo sempre aspettare di affondare prima di chiederci se c'è qualcosa che non va?come detto però giustamente, ci sono valori e soglie stabilite, tienile d'occhio, magari se possibile informati presso il tuo comune(provincia? regione?) dello stato attuale nella zona.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi PREGO Smentitemi !

        Allora potresti cominciare a cambiare pianeta !
        lol ! :D
        Le onde radio ci sono sempre state, sono prodotte
        anche in natura, e nessuno che si possa reputare
        attendibile ha mai accertato un collegamento tra
        malattie di vario genere e campi elettromagnetici
        di "normale" entità.

        Per di più in Italia abbiamo la normativa più
        restrittiva del mondo, 6 volts per metro quadro,
        da altre parti si arriva fino a 60...meno male...
        Molti comuni hanno fatto una mappatura del
        territorio, con i relativi valori medi osservati,
        di solito si trova sui rispettivi siti, imponendo
        restrizioni all'installazione di nuovi sistemi di
        telecomunicazioni.

        In fine, vista la psicosi che c'è per qst
        problema, mi chiedo, ma xkè porsi tanti problemi
        per una cosa di cui come ripeto non si hanno
        riscontri medici certi, quando ce ne sono
        migliaia di cui conosciamo senza dubbi la
        dannosità ?
        Gente che manifesta, raccoglie firme, non manda i
        pargoli a scuola xkè c'è un'antenna nei
        pressi....e nessuno che fa lo stesso per
        diminuire il traffico, magari proprio davanti al
        giardinetto dove giocano i figli !su questo nulla da dire, si sà, l'Italiano è un popolo ipocrita...
        Avete mai dato un'occhiata ai dati, qst volta
        ufficiali, delle morti causate o collegabili
        all'inquinamento dell'aria ?Concordo, un discorso molto sensato e corretto......ma:Il signor Nicola Tesla la sapeva lungahttp://www.alphalink.com.au/~noelmcd/tesla.htm [sito consigliato dall'FBI !]Ed è per questo che fecero sparire un bel po' di documenti...http://www.rumormillnews.com/cgi-bin/forum.cgi?noframes;read=80926http://www.apfn.net/messageboard/09-09-05/discussion.cgi.93.htmlhttp://www.totse.com/en/fringe/tesla/tslafbi2.htmlhttp://www.fbifile.com/fbifile-files.htmlE, guarda caso, questa è la pagina FOIA dell'FBI su Tesla:http://foia.fbi.gov/tesla.htmIl signor Tesla Nicola aveva vari amichetti [tra cui Marconi, Einstein...] e in particolare uno:Edward Leedskalnin [Google sa,chiediglielo...]Costui morì di tumore [e questo,a differenza delle varie storielle che girano, è un fatto incontestabile]....In sostanza, credo che sì, abbiamo capito di come funzionano magnetismo ed elettro- e le loro applicazioni, ma che ci sfugge ancora qualcosa...
        Saluti !
        Dxman.Saluti!NL
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi PREGO Smentitemi !
        Ho quasi risolto il problema: Comunico con segnali di fumo...Velocità di trasmissione dati 1bit/38sec. di media(a dipendenza del tipo e umidità della legna)ma adesso dicono che il fumo fa male....
      • Alessandrox scrive:
        Re: Vi PREGO Smentitemi !
        - Scritto da: dxman
        Allora potresti cominciare a cambiare pianeta !
        lol !
        Le onde radio ci sono sempre state, sono prodotte
        anche in natura, e nessuno che si possa reputare
        attendibile ha mai accertato un collegamento tra
        malattie di vario genere e campi elettromagnetici
        di "normale" entità.Le microonde, quelle alle frequenze del Wifi, WIMax e dei cellulari non ci sono sempre state... e fanno molto male. Di sicuro NON e' ancora stato smentito che le microonde riescano a cambiare la chimica degli aminoacidi e gia' questo non dovrebbe farci prendere la questione tanto alla leggera.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi PREGO Smentitemi !
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: dxman

          Allora potresti cominciare a cambiare pianeta !

          lol !


          Le onde radio ci sono sempre state, sono
          prodotte

          anche in natura, e nessuno che si possa reputare

          attendibile ha mai accertato un collegamento tra

          malattie di vario genere e campi
          elettromagnetici

          di "normale" entità.

          Le microonde, quelle alle frequenze del Wifi,
          WIMax e dei cellulari non ci sono sempre state...
          e fanno molto male. Di sicuro NON e' ancora
          stato smentito che le microonde riescano a
          cambiare la chimica degli aminoacidi e gia'
          questo non dovrebbe farci prendere la questione
          tanto alla leggera.No, scusa...C'é una bella differenza tra le microonde e il wifi!Penso che tu non abbia mai visto dal vivo un trasmettitore wi-fi!Io ho la casa coperta dal wi-fi con il relativo router wi-fi!Se fosse come dici tu a quest'ora sarei bello che abbrustolito!Mi pare anche abbastanza ovvio che le microonde cambino la chimica degli aminoacidi!Per carità, non sono un esperto, ma come farebbe altrimenti un forno a microonde a cuocere un pollo o qulsiasi altra cosa?Ripeto, le microonde non c'entrano niente con il segnale del wi-fi!
          • Alessandrox scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            - Scritto da: Anonimo

            e fanno molto male. Di sicuro NON e' ancora

            stato smentito che le microonde riescano a

            cambiare la chimica degli aminoacidi e gia'

            questo non dovrebbe farci prendere la questione

            tanto alla leggera.
            No, scusa...
            C'é una bella differenza tra le microonde e il
            wifi!
            Penso che tu non abbia mai visto dal vivo un
            trasmettitore wi-fi!
            Io ho la casa coperta dal wi-fi con il relativo
            router wi-fi!
            Se fosse come dici tu a quest'ora sarei bello che
            abbrustolito!
            Mi pare anche abbastanza ovvio che le microonde
            cambino la chimica degli aminoacidi!
            Per carità, non sono un esperto, ma come farebbe
            altrimenti un forno a microonde a cuocere un
            pollo o qulsiasi altra cosa?Non e' affatto ovvio: per scaldare le vivande le mw agitano le molecole d' H2O, tutto cio' che contiene H2O viene riscaldato di consequenza, cambiare la chimica degli aminoacidi sai che vuol dire? Significa che si possono trasformare sostanze da una forma sterica ad un altra (e per saperlo occorre analizzare i composti in NMR non lo vedi ad occhio nudo, per questo NOn e' affatto ovvio)... ovvero da una sostanza alimentare ad una estremamente TOSSICA, inoltre non e' stabilita la POTENZA alla quale avviene il cambiamento, per quel che ne sappiamo potrebbe avvenire anche a potenze basse, quindi si potrebberoindurre anche cambiamenti in organismi viventi tramite basse potenze. Il dubbio e' d' obbligo ma gli studi in merito sono pochi purtroppo.
            Ripeto, le microonde non c'entrano niente con il
            segnale del wi-fi!il WiFi ha potenze bassissime ma freq. dell' ordine dei Ghz...il WiMax e' fino ai 10Ghz e oltre , (quindi maggiore dei cellulari che al max arrivano fino a 2-3Ghz), le potenze saranno piu' o meno quelle che usano per i cellulariihttp://it.wikipedia.org/wiki/WiMAXhttp://it.wikipedia.org/wiki/UMTSFai tu....==================================Modificato dall'autore il 16/12/2005 16.19.01
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            mha ... io sono un chimico e le cose che hai detto mi sembrano una serie di c@zz@te dette da uno che ha letto qualche articoletto su un giornale scritto da un giornalista che non ha capito una mazza.... :s
          • dxman scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            - Scritto da: Anonimo
            mha ... io sono un chimico e le cose che hai
            detto mi sembrano una serie di c@zz@te dette da
            uno che ha letto qualche articoletto su un
            giornale scritto da un giornalista che non ha
            capito una mazza.... :sMa non lo sai che in questo paese non si da mai retta agli esperti od ai tecnici, ma ai venditori e urlatori ?? 8) E' cosi, guarda per la TAV...opsss ?! Cosa ho detto !!Bye !Dxman
          • Alessandrox scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            - Scritto da: Anonimo
            mha ... io sono un chimico e le cose che hai
            detto mi sembrano una serie di c@zz@te dette da
            uno che ha letto qualche articoletto su un
            giornale scritto da un giornalista che non ha
            capito una mazza.... :sSei un chimico e non sai che le microonde interagiscono con i momenti di dipolo delle molecole?vai a zappare la terra allora.. Anche io ho studiato chimica...le MO agiscono anche sui modi rotazionali delle molecole polari, quindi non solo sull'acqua (anche se maggiormente su questa in virtu' della sua grande polarita' ):per esempio possono far ruotare certi gruppi di atomi (il legame prima si allunga e poi ruota) e far diventare una molecola da Destrogira a Levogira... non si tratterebbe di una modificazione strutturale ma solo conformazionale, tuttavia questo basta a creare situazioni potenzialmente molto pericolose.A parziale conferma di questo un articolo pubblicato il 9/12/89 sul Lancet, giornale dimedicina britannico (quindi non un giornale qualsiasi), indica che le microonde trasformano l'aminoacido L-proline in D-proline.Sei un chimico e non sai cosa vuol dire?Questi sono risultati sperimentali non delle teorie .http://www.google.com/search?hl=en&lr=&q=lancet+microwave+proline&btnG=Searchhttp://www.google.com/search?q=aminoacids+microwaves&start=0&ie=utf-8&oe=utf-8&client=firefox-a&rls=org.mozilla:en-US:official==================================Modificato dall'autore il 17/12/2005 15.08.19
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            - Scritto da: Alessandrox
            - Scritto da: Anonimo

            mha ... io sono un chimico e le cose che hai

            detto mi sembrano una serie di c@zz@te dette da

            uno che ha letto qualche articoletto su un

            giornale scritto da un giornalista che non ha

            capito una mazza.... :s

            Sei un chimico e non sai che le microonde
            interagiscono con i momenti di dipolo delle
            molecole?
            vai a zappare la terra allora..

            Anche io ho studiato chimica...
            le MO agiscono anche sui modi rotazionali delle
            molecole polari, quindi non solo sull'acqua
            (anche se maggiormente su questa in virtu' della
            sua grande polarita' ):
            per esempio possono far ruotare certi gruppi di
            atomi (il legame prima si allunga e poi ruota) e
            far diventare una molecola da Destrogira a
            Levogira... non si tratterebbe di una
            modificazione strutturale ma solo
            conformazionale, tuttavia questo basta a creare
            situazioni potenzialmente molto pericolose.
            A parziale conferma di questo un articolo
            pubblicato il 9/12/89 sul Lancet, giornale di
            medicina britannico (quindi non un giornale
            qualsiasi), indica che le microonde trasformano
            l'aminoacido L-proline in D-proline.
            Sei un chimico e non sai cosa vuol dire?
            Questi sono risultati sperimentali non delle
            teorie .

            http://www.google.com/search?hl=en&lr=&q=lancet+mi
            http://www.google.com/search?q=aminoacids+microwav

            ==================================
            Modificato dall'autore il 17/12/2005 15.08.19Ma braaavo stupendo!... una serie di ottimi articoli sulla cottura del cibo col forno a microonde...E' evidente a tutti che l'analogia con una sorgente (a frequenze peraltro diverse) da 100mWat e una da diversi watt ( 30 o 40 volte la potenza) e' una cosa perfettamente lecita....Naturalmente ci si scorda allegramente che molti degli stessi effetti (polimerizzazione dei latticini, cottura a "fuoco" delle carni) provocano effetti in tutto simili.Altrettanto ci si scorda che l'amato cellulare utilizza potenze ben superiori a quelle del WiFi...vai vai untorello che non sarai tu a spiantare milano! :-)
          • dxman scrive:
            Re: Vi PREGO Smentitemi !
            Si ragazzi, ma questo succede in presenza di alte potenze, succede dentro il microonde, o se ti metti a 2 metri da un'antenna radar e ci stai ore, ma di sicuro non con i campi generati dai ripetitori dei cell. o del Wi-Fi !Cmq anch'io sono contrario al sitema BPL, sono anch'io radioamatore e so che negli USA provocano grossi disturbi alle comunicazioni in onde corte, dai noi usate per il nostro hobby.... ma qst è un'interesse personale, magari chi vive in una zona non raggiunta dall'ADSL vede nel BPL l'unica speranza per andare in internet, e se ne frega altamente di tutto cio.Chi virà verra !!! ;)Dxman
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi PREGO Smentitemi !
          Chi ha detto che non esistevano prima ? le microonde viaggiano nel cosmo e ci sono sempre state certo non è come dentro un forno ma se si facesse un sistema wi-fi tra 20 e 30 GHz circa con le potenze che hanno quelli attuali a 2.4 i disturbi cosmici coprirebbero completamente il segnale , per fortuna a 2.4 il disturbo è minore e cmq visto che si usa all'interno è attenuato Va bene essere prudenti, pero' senza esagerare
  • Anonimo scrive:
    BPL
    Una delle piu' colossali fonti di "rumore" elettromagnetico.Inutile, inefficace e devastante. Una tra le peggio sfighe per i radioamatori e le comunicazioni in generale.Osso di Seppia
    • Anonimo scrive:
      Re: BPL
      - Scritto da: Anonimo
      Una delle piu' colossali fonti di "rumore"
      elettromagnetico.

      Inutile, inefficace e devastante. Una tra le
      peggio sfighe per i radioamatori e le
      comunicazioni in generale.

      Osso di Seppiain italiano, sarebbe ?
  • Anonimo scrive:
    2 megabit simmetrici? Ottimo!
    Se le Powerline forniscono una internet SIMMETRICA, e quindi una banda in UPLOAD di 2 megabit, ora capisco perché la vogliono FERMARE!
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 megabit simmetrici? Ottimo!
      - Scritto da: Anonimo

      Se le Powerline forniscono una internet
      SIMMETRICA, e quindi una banda in UPLOAD di 2
      megabit, ora capisco perché la vogliono FERMARE!Su di una rete elettrica PERFETTA e non, come la nostra, del dopoguerra...tempo fa ho costruito una specie di 'citofono' ad onde convogliate [il termine 'powerline' è recente, ma la tecnologia è almento degli anni 70, se non prima] e i risultati furono un po' scadenti...brusii, distorsioni e quant'altro...anche cambiando casa [e quindi impianto elettrico] non migliorava troppo...dubito che si possa arrivare a 56k...per limiti tecnici, non tecnologici...peccato...anche a me farebbe gola...saluti!NL
      • ciko scrive:
        Re: 2 megabit simmetrici? Ottimo!

        dubito che si possa arrivare a 56k...per limiti tecnici, non tecnologici...scusa se dissento... ma se riescono a farti arrivare a velocita' dell'ordine dei Mbit su doppino telefonico(altrettanto "anziano"...), non vedo motivi tecnici che impediscano alla rete elettrica di arrivarci...
        • Anonimo scrive:
          Re: 2 megabit simmetrici? Ottimo!
          - Scritto da: ciko

          dubito che si possa arrivare a 56k...per limiti
          tecnici, non tecnologici...

          scusa se dissento... ma se riescono a farti
          arrivare a velocita' dell'ordine dei Mbit su
          doppino telefonico(altrettanto "anziano"...), non
          vedo motivi tecnici che impediscano alla rete
          elettrica di arrivarci...Disturbi EM sostanzialmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 megabit simmetrici? Ottimo!
            Ma quali due megabit......!!!!!!!!!Vai a misurare CORRETTAMENTE la tuà velocità ed è improprio anche definirla tale...poi avrai delle SGRADITISSIME SORPRESE !!cIAO Nè !- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: ciko


            dubito che si possa arrivare a 56k...per limiti

            tecnici, non tecnologici...



            scusa se dissento... ma se riescono a farti

            arrivare a velocita' dell'ordine dei Mbit su

            doppino telefonico(altrettanto "anziano"...),
            non

            vedo motivi tecnici che impediscano alla rete

            elettrica di arrivarci...

            Disturbi EM sostanzialmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: 2 megabit simmetrici? Ottimo!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: ciko


            dubito che si possa arrivare a 56k...per limiti

            tecnici, non tecnologici...



            scusa se dissento... ma se riescono a farti

            arrivare a velocita' dell'ordine dei Mbit su

            doppino telefonico(altrettanto "anziano"...),
            non

            vedo motivi tecnici che impediscano alla rete

            elettrica di arrivarci...

            Disturbi EM sostanzialmente. aggiungici + frequenza della rete (50Hz)+ attuale rete di distribuzione.jek
  • Anonimo scrive:
    La vera domanda e': chi la "pompa"?
    Periodicamente, ogni paio di mesi, salta fuori l'articolo sulla powerline. La domanda "chi la blocca"? E' priva di senso: la powerline e' bloccata da "se stessa", ovvero una tecnologia primitiva che e' fallita (dieci anni fa) in tutto il mondo, salve rarissime eccezioni, ove sono stati investiti fior di quattrini e si e' preferito "tenerla in piedi".La vera domanda e': chi "commissiona" questi articoli? O ancora meglio: chi ha interesse a far credere che tale antiquata tecnologia sia la soluzione a tutti i mali? Il futuro e' wireless, dimenticatevi l'utilizzo "casalingo" dei cavi, quello e' il presente e lo abbiamo gia' adesso, a NESSUNO serve investire in tecnologie del secolo scorso... a nessuno salvo a chi vuole "magnarci" (come al solito). Per favore, capisco che ci state rimettendo dei soldi (voi omini della powerline), ma smettetela, state diventando patetici.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera domanda e': chi la "pompa"?
      Come chi la pompa???JENNA JAMESON, è ovvio!Google ==
      jenna jameson (invio)
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera domanda e': chi la "pompa"?
      vero al centoxcento
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera domanda e': chi la "pompa"?
      Rispetto a dieci anni fa ci sono stati cambiamenti, le attuali powerlines hanno conosciuto nuova vita grazie a progressi che risalgono a partire da cinque anni fa.Poi ci sarebbe anche ADSL Long Reach sperimentata da British Telecom e ignorata da Telecom Italia.Wi-Fi? Ben venga, ma sei sicuro che con gli attuali limiti sulle emissioni EM sia la soluzione giusta per chi vive isolato? Ben inteso, sono un robotico e non un telecomunicazionista, quindi il mio parere è fallibilissimo, ma se hai conoscenze e informazioni, potresti condividerle con noi: ADSL Long Reach già l'anno scorso(http://punto-informatico.it/p.asp?i=49496) poteva collegare utenze a lunga distanza garantendo un minimo 512kbit/s. A che punto siamo con Wi-Fi su distanze
      6km dalla centralina più vicina?
    • Alessandrox scrive:
      Re: La vera domanda e': chi la "pompa"?
      - Scritto da: Anonimo
      Periodicamente, ogni paio di mesi, salta fuori
      l'articolo sulla powerline. La domanda "chi la
      blocca"? E' priva di senso: la powerline e'
      bloccata da "se stessa", ovvero una tecnologia
      primitiva che e' fallita (dieci anni fa) in tutto
      il mondo, salve rarissime eccezioni, ove sono
      stati investiti fior di quattrini e si e'
      preferito "tenerla in piedi".
      La vera domanda e': chi "commissiona" questi
      articoli? O ancora meglio: chi ha interesse a far
      credere che tale antiquata tecnologia sia la
      soluzione a tutti i mali? Il futuro e' wireless,
      dimenticatevi l'utilizzo "casalingo" dei cavi,
      quello e' il presente e lo abbiamo gia' adesso, a
      NESSUNO serve investire in tecnologie del secolo
      scorso... a nessuno salvo a chi vuole "magnarci"
      (come al solito). Per favore, capisco che ci
      state rimettendo dei soldi (voi omini della
      powerline), ma smettetela, state diventando
      patetici.Il problema di PWline sara' forse sulle lunghe distanze perche' sulle brevi e' na BoMBALo sto provando per andare va....su una rete elettrica casalinga di media qualita' oramai si possono anche oltrepassare i 10Mbit *reali*, lo sto testando in questi giorni sia con i prodotti Netgear che atlantis (ma entrambi usano elettronica Intellon) anche con lavatrice, lavastoviglie e aspirapolvere accesi... non fa una piega.Certo un segnale dalle cabine alle abitazioni e' un altra cosa....
      • Anonimo scrive:
        Re: La vera domanda e': chi la "pompa"?
        Tu stai sperimentando qualcosa che esiste da anni, e viaggi a "soli" 10mbit in una lan domestica, non metto in dubbio che tale soluzione sia funziale ed economica (l'ho sperimentata anche io) ma non ha nulla a che vedere con la "nuova tecnologia" (col mio router WiFi a 10mbit ci "scendo" solo se mi nuclearizzano con un'atomica) ne' tantomeno con l'argomento dell'articolo: la loro idea e' di sostituire l'ultimo miglio, passandolo da una rete privata (telecom) a un'altra rete privata (enel), perche' ricordiamoci che enel e' tenuta a fornire elettricita' ma NON connettivita'... tu ci vedi un senso in tutto questo? Investire in una tecnologia vecchia per fare le stesse cose che gia' si fanno oggi, perche' e' bene ricordare che dove non c'e' ADSL, non e' una conseguenza dell'ultimo miglio, ma quella di una "centrale non connessa".E' bene investire denaro su soluzioni che finalmente ci liberino (dove possibile) da infrastrutture "fisiche", non ha alcun senso sfruttare la versatilita' del WiFi e WiMax se poi trasferiamo tutto su cavo, perche' l'antennina sul PC "fa schifo"? Ma se proprio vogliamo mettere tutto su cavo, il solito doppino telefonico.. puzza?Per questo motivo giungo alla naturale conclusione che chi continua a parlare di powerline puo' avere due scopi: a) ammortizzare investimenti stupidi (stupidi se guardiamo al passato e a chi ha investito su tale tecnologia) che restano inutilizzati; b) cercare di fare soldi contando sul caos che regna sovrano, quando si parla di banda larga in Italia, proponendo soluzioni improbabili e stantie.Fateci "sognare", ma almeno usate argomenti validi.
  • Anonimo scrive:
    Ma di cosa si lamenta la gente?
    Io non capisco dove sia il problema. La banda larga copre buona parte del territorio italiano. Io sono molto soddisfatto del servizio e credo che bisognerebbe smetterla di sollevare polemiche inutili, che alle fine sono alimentate da un paio di sfigati che vivono in qualche paesello sperduto del nord/sud italia. E' chiaro che in queste luoghi i costi sono talmente alti non giustificare la messa in atto del servizio che non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati dagli utenti. Per cui è bene che questa gente si rassegni e la smetta di lamentarsi in continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o usi internet via sat o si accontenti del 56k.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      Mmm quoto.E poi secondo me PI fomenta la rivolta, OGNI santo giorno stanno a ravanare le palle alla povera gente priva di ADSL ricordandoglielo, casomai se lo fossero dimenticati. :| (linux)
    • Anonimo scrive:
      BEEEEEEEEEEEEEEEEEEEPPPPPPPPP
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco dove sia il problema. La banda
      larga copre buona parte del territorio italiano.
      Io sono molto soddisfatto del servizio e credo
      che bisognerebbe smetterla di sollevare polemiche
      inutili, che alle fine sono alimentate da un
      paio di sfigati che vivono in qualche paesello
      sperduto del nord/sud italia. E' chiaro che in
      queste luoghi i costi sono talmente alti non
      giustificare la messa in atto del servizio che
      non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati
      dagli utenti. Per cui è bene che questa gente si
      rassegni e la smetta di lamentarsi in
      continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o
      usi internet via sat o si accontenti del 56k.TROLL DETECTED
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      guarda ti sei dimenticato le faccine ironiche, visto che è quasi natale te ne regalo un po' ;) :D :p (anonimo) e pure (troll4)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
          Si quelli che stanno nell'altra metà di paesello son idioti! :)Comunque potresti fare un cavo di rete ethernet e condividere la tua connessione internet con loro, facendo pagare loro la quota di 30 euro/mese, per ogni connessione...Pensaci e fammi sapere! ;)Ti aiuto a cablare ethernet il resto del paese?
          • Anonimo scrive:
            BEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEPPPPPPPPP
            - Scritto da: Anonimo
            Si quelli che stanno nell'altra metà di paesello
            son idioti! :)

            Comunque potresti fare un cavo di rete ethernet e
            condividere la tua connessione internet con loro,
            facendo pagare loro la quota di 30 euro/mese, per
            ogni connessione...

            Pensaci e fammi sapere! ;)

            Ti aiuto a cablare ethernet il resto del paese?MA CHE SUCCEDE STASERA AL MIO TROLL DETECTER?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            - Scritto da: Anonimo
            Si quelli che stanno nell'altra metà di paesello
            son idioti! :)

            Comunque potresti fare un cavo di rete ethernet e
            condividere la tua connessione internet con loro,
            facendo pagare loro la quota di 30 euro/mese, per
            ogni connessione...

            Pensaci e fammi sapere! ;)

            Ti aiuto a cablare ethernet il resto del paese?Così poi me becca la Telecom e mi pianta un pilastro nel c**o.Sai quanti hanno fatto delle reti wireless per portare l'ADSL dove non è? E sai a quanti hanno fatto delle multe stratosferiche?Ma informati prima di dire baggianate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            Macchè multe, è grassa se sanno che hai l'adsl attiva o meno... figurati se si mettono a fare le multe...Non sono in grado di arrivare a tanto, la procedura è troppo difficile, salvo alcuni sporadici casi, ma si tirano la zappa sui piedi
        • Sgabbio scrive:
          Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
          hmm queste nuove trollate hanno molto successo a quanto pare.Allora... fatti un giro nel sito di AntiDigitalDivide e poi mi dici?Non lo sai che in molti posti la copertura della ADSL e messa a macchia di leopardo?non lo sai che qui in italia la velocità di upload non è mai stata aumentata?ed infine sai che ci sono posti in provincia di certe città che non sono coperte?io sono in provincia di novara, e guarda caso... a Novara fino a Vignale c'è ADSL, da me no. Strano eh? è siamo nel 2005......anzi quasi 2006.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            - Scritto da: Sgabbio
            hmm queste nuove trollate hanno molto successo a
            quanto pare.
            Nessun troll, ma sei libero di pensare che lo sia
            Non lo sai che in molti posti la copertura della
            ADSL e messa a macchia di leopardo?
            Chissà come mai. Evidentemente ci sono problemi tecnici e logistici che evidentemente quelli come te non vogliono o non riescono a capire. Ancora la gente deve capire che questa cosa della copertura dell' ADSL non è un diritto e deve smetterla di frignarla e dire di vivere in un paese di merda? Andasse a vivere in cina e poi vediamo...
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            okay, dai che ormai s'è capito, sei il tronchettone o un qualche altro suo lecchino.manvedi d'anna dove dico io ! ! e cioe' a FANCUCCO
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?

            Ancora la gente deve capire che questa cosa della
            copertura dell' ADSL non è un diritto.ahimè ma purtroppo questa ffermazione per il momento è assolutamente vera! l'acqua, l'energia, il gas, il telefono sono servizi essenziali (chi fosse tentato di andare contro il telefono gli ricordo che facilita la comunicazione -
            lo sviluppo), ma l'ADSL ancora non lo è. Sbagliato? credo di sì, ma la situazione è questa. quindi la telecom (o chi per lei) NON è dovuta a coprire il 100% del Paese. questi i fatti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco dove sia il problema. La banda
      larga copre buona parte del territorio italiano.
      Io sono molto soddisfatto del servizio e credo
      che bisognerebbe smetterla di sollevare polemiche
      inutili, che alle fine sono alimentate da un
      paio di sfigati che vivono in qualche paesello
      sperduto del nord/sud italia. E' chiaro che in
      queste luoghi i costi sono talmente alti non
      giustificare la messa in atto del servizio che
      non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati
      dagli utenti. Per cui è bene che questa gente si
      rassegni e la smetta di lamentarsi in
      continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o
      usi internet via sat o si accontenti del 56k.Scusate sono di nuovo io, l'autore del post. Vorrei dire pubblicamente che sono stupido e ignorante, mi ero dimenticato di dirlo nel primo post. Ciao ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io non capisco dove sia il problema. La banda

        larga copre buona parte del territorio italiano.

        Io sono molto soddisfatto del servizio e credo

        che bisognerebbe smetterla di sollevare
        polemiche

        inutili, che alle fine sono alimentate da un

        paio di sfigati che vivono in qualche paesello

        sperduto del nord/sud italia. E' chiaro che in

        queste luoghi i costi sono talmente alti non

        giustificare la messa in atto del servizio che

        non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati

        dagli utenti. Per cui è bene che questa gente si

        rassegni e la smetta di lamentarsi in

        continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o

        usi internet via sat o si accontenti del 56k.

        Scusate sono di nuovo io, l'autore del post.
        Vorrei dire pubblicamente che sono stupido e
        ignorante, mi ero dimenticato di dirlo nel primo
        post.
        Ciao ;)Bhe , anche se non lo scrivevi si era capito lo stesso , non ti preoccupare ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      ma non mi pare si stia lamentando la gente. dall'articolo si lamentano sia il gestore di sta ilight sia quel tizio di eneltra l'altro non è vero che enel non ha windmesi fa ho letto su internet che si wind è stata venduta a una ditta di telecomunicazioni egiziana, ma enel si è comprata il pacchetto di maggioranza, quindi ha il controllo su quella ditta, che senso ha tutto questo? forse monetizzare: se wind vale 100 e viene venduta e coi soldi spendi solo che so 40 per avere il potere sulla ditta che l'ha comprata..continui ad avere il controllo e intaschi pure qualcosail problema della privatizzazione a "organo di quadrupede" comunque è evidente come in telecom italia pure sull'enel: la rete elettrica NON andava venduta, perchè ora si assistono a tutti questi tira e molla
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      - Scritto da: Anonimo
      Io sono molto soddisfatto del servizio e credo
      che bisognerebbe smetterla di sollevare polemiche
      inutiliQuesto è il manifesto programmatico dell'italiano medio. Io ho la panza piena, quindi sti*azzi...
      E' chiaro che in
      queste luoghi i costi sono talmente alti non
      giustificare la messa in atto del servizio che
      non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati
      dagli utenti. E' altrettanto chiaro che Telecom, visto che fin lì non ci vuole andare, potrebbe anche permettere che qualcuno ci arrivi lo stesso. Magari con il wireless.Non sarà per caso che chi deve per forza usare internet lì è una miniera d'oro, perchè consuma parecchio con ISDN costose o addirittura il 56k?
      Per cui è bene che questa gente si
      rassegni e la smetta di lamentarsi in
      continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o
      usi internet via sat o si accontenti del 56k.Oppure veniamo tutti a casa tua a scroccare la tua banda.N.B. Io sono coperto e anche io sono abbastanza soddisfatto del servizio in sè (ma non del customer care, per contattare un tecnico ci vuole mezza giornata...).Ma ci sono tuttora parti d'Italia non coperte che sono tutt'altro che il paesino sul cocuzzolo della montagna.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        Il nuovo detector di troll di PI è infallibile... ed efficacissimo...Comunque io l'ADSL ce l'ho, per cui siamo apposto. 8) AVANTI COSI'!
    • Anonimo scrive:
      Hai perfettamente ragione
      Quando mi hanno rubato l'auto, ho subito pensato: "ma chi se ne frega: l'hanno rubata a me, mica a tutta Italia, quindi mi rassegno e ne compro un'altra"
      • Anonimo scrive:
        Re: Hai perfettamente ragione
        L'ADSL non è un diritto, mettetevelo bene in testa e smettetla di frignare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai perfettamente ragione
          non concordo proprio per nulla.non esistono cittadini di seria A e di serie B.Avere accesso ai canali informativi e' un diritto fondamentale nella societa' in cui viviamo oggi.senza tale diritto, chi privo di tali tecnologie rimane al palo ! !
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai perfettamente ragione
            Al palo, come le meretrici
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai perfettamente ragione
            Ho la fortunadi lavorare nei piani medio/alti di Telecom. L'autore del post ha ragione quando parla riguardo i problemi tecnici e logistici. Mi dispiace ma la situazione è quella che è. smettetela di dare la colpa a telecom, è un azienda che come le altre deve valutare costi e benefici di una determinata soluzione. Se non si fa, ci sono dei motivi alla base, non perchè non ha voglia o gli sta antipatico un quartiere piuttosto che il paesello di turno. Capito?
          • Anonimo scrive:
            9 --
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai perfettamente ragione
          si perchè probabilment ce l'hai...la questione non è "il diritto di avere un adsl"... ma "le tecnologie esistono, perchè le stanno bloccando?"inizia a non pensare solo a te stesso..
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai perfettamente ragione
          si probabilmente non è un diritto, però se permetti quando faccio la chiusura del bilancio della mia attività e vedo che potrei tagliare i costi di un buon 20% se avessi l'adsl, se permetti mi girano un pò i co....ni (scusate il francesismo).Per la cronaca non stò in cima al monte bianco, ma abito e lavoro a 5 km da un capoluogo di provincia.SalutiS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai perfettamente ragione
          - Scritto da: Anonimo
          L'ADSL non è un diritto, mettetevelo bene in
          testa e smettetla di frignare.Tu hai l'adsl vero? e allora non rompere le scatole con le tue presunte argomentazioni, perchè sei solo un Cicoer pro domo sua, un menefreghista di parte.E pure ignorante.Altrimenti sei un troll.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai perfettamente ragione
          Può essere una necessità per alcune categorie di persone.C'è anche chi ci lavora sai ?Comunque, sei un somaro.
    • Pisky scrive:
      9 --
      ...==================================Modificato dall'autore il 16/12/2005 1.20.50
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      - Scritto da: Anonimo
      Io non capisco dove sia il problema. La banda
      larga copre buona parte del territorio italiano.sti *azzi
      Io sono molto soddisfatto del servizio e credo
      che bisognerebbe smetterla di sollevare polemiche
      inutili, che alle fine sono alimentate da un
      paio di sfigati che vivono in qualche paesello
      sperduto del nord/sud italia. io sono della toscana in una zona insieme a numerose ed importanti industrie (pramac, presso-fonderie)
      E' chiaro che in
      queste luoghi i costi sono talmente alti non
      giustificare la messa in atto del servizio che
      non sarebbe coperto dagli abbonamenti pagati
      dagli utenti.*zzate. alcune delle più grandi aziende vanno con 4isdn, spendendo milioni in telefono, credo che per il momento gli convenga tartassarle.Trallaltro non si sa come mai prima che costruissimo gli uffici risultava alla telecom che la zona era coperta dal servizio e solo dopo che sono stati costruiti si scopre che in realtà mi trovo a poco più di 500 metri dalla copertura adsl.
      Per cui è bene che questa gente si
      rassegni e la smetta di lamentarsi in
      continuazione. Si spoti nel paese più vicino, o
      usi internet via sat o si accontenti del 56k.spendo 260 ? di flat ogni 3 mesi per 9 ore di connessione al giorno sulle 12 di attività dell'ufficio. Con le ore extra di internet arrivo a cifre mensili abbastanza alte. Tutto questo grazie anche al disservizio della flat voce della telecom, che trallaltro ci tiene sulla spina illudendoci che un giorno coprirà la zona con adsl.Usando il wifi dovrei spendere 2000? di apparecchiatura più il montaggio oltre all'abbonamento mensile, e dovrei convinciere una buon'anima in zona a stare al giochetto (e quindi farsi piantare un antenna sul tetto) . Se avessi la certezza che questo disagio duri più di qualche mese li spenderei senza pensarci, Ma se ne potessi fare a meno sarei più contento.La sola cosa che mi fa imbestialire è che magari nella nostra zona la copertura ce l'hanno solo i ragazzini che scaricano i giochi per piccì e magari noi che abbiamo bisogno di connettività per il nostro lavoro non possiamo stare al passo con le altre aziende per un problema non nostro.Adsl sat??? ma l'hai mai vista funzionare? è veramente ridicola, a meno che tu non ci debba scaricare spazzatura.(ciliegina sulla torta, sfiga al lavoro, ma i disagi della telecom me li porto pure a casa: appartamento in una zona nuova, già urbanizzata, la telecom senza motivi ancora non ha portato la linea telefonica nella mia via nonostante i numerosi solleciti. al momento siamo a 7 mesi di ritardo da quando avrebbe dovuto. Un applauso ai servizi di connettività italiani) :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      Ti sbagli, nei paesini aspettano che ci sia un minimo di liberalizzazione in più, poi il primo concorrente di Telecom che adotta ADSL Long Reach si cucca tutti gli internauti provinciali. E che Tronchetti si mangi le mosche e il fegato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      è vero, è colpa dei comunisti
    • Anonimo scrive:
      9 --
      Il problema è che sei una merda!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      Che la stupidità umana nbon abbia limiti è risaputo e quanto espone questo signore è esempio lampante del menefreghismo imperante e dell'ingnoranza colossale che purtroppo continua a catapultare verso il baratro questo paese. Come sempre " panza piena non crede ( ma io sostengo : non vuole credere ) a panza vuota ".
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        - Scritto da: Anonimo
        Che la stupidità umana nbon abbia limiti è
        risaputo e quanto espone questo signore è esempio
        lampante del menefreghismo imperante e
        dell'ingnoranza colossale che purtroppo continua
        a catapultare verso il baratro questo paese.
        Come sempre " panza piena non crede ( ma io
        sostengo : non vuole credere ) a panza vuota ".Ti quoto, oramai mi vergogno di essere Italiano......se vai su forum "tecnici" in Inglese, guardati dal dire loro che provieni dal Bel Paese...ti 'guardano' con pietà..."ma come? voi non avete il cavo?" [cavo: Cable, tipo fastweb]"he, magari!""ma...come fate per internet? e la tv? e il telefono?""bhe, per internet e il telefono la rete telefonica...e per la tv l'antenna"":-o ...ma la gente non protesta?""no"[liberamente tradotto]che tristezza... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        - Scritto da: Anonimo
        Che la stupidità umana nbon abbia limiti è
        risaputo e quanto espone questo signore è esempio
        lampante del menefreghismo imperante e
        dell'ingnoranza colossale che purtroppo continua
        a catapultare verso il baratro questo paese.
        Come sempre " panza piena non crede ( ma io
        sostengo : non vuole credere ) a panza vuota ".Poi la cosa clamorosa è che in Italia non esiste più la solidarietà: ma che Paese siamo? se una minoranza ( e nemmeno tanto minoranza a quanto sembra ) soffre un disagio grave, come si fa ad essere così incivili da pretendere di tappare la bocca a chi è disagiato? oppure da prenderlo in giro?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
          - Scritto da: Anonimo
          (cut) ma che Paese siamo? (cut)Lo stesso di Fiorani, Fazio, Previti, Dell'Utri, Berlusconi, Igor Marini, Bossi, Calderoli, ...... :( .
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        Qualcuno qui ha detto che l'adsl non è un diritto. Vero, è piuttosto un diritto di un paese contestualizzato nel 21esimo secolo darmi la possibilità di averla, oppure no. Di scegliere. Frasi come queste fanno capire quanto quel minimo di QI base richiesto sia diventato un optional.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
      Credo che all'autore del topic sia stato già detto di tutto.Vorrei aggiungere che io, vivendo nella mia città, posso godere di una valida connessione a banda larga, ma nel mio sperduto paesino di origine è un'impresa anche controllare la posta elettronica. E' pensando a questi disagi che invito l'autore del topic ad andare a quel paese.Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
        che gente che c'è in giro, paura veramente....Ma quali problemi logistici, è non voglia di telecom e degli altri operatori di investire per non perdere una fetta molto consistente di clienti sotto 56k che sborsano cifre enormi per connettersi. la svizzera è 99% in broadband ed è tutta montagna. La francia territorialmente non si discosta tanto dalla peculiarità geografiche italiane, eppure è quasi completamente broadband. Facile dire smettetela di volere l'adsl. Spero che per qualche motivo la tua connessione ultraveloce salti e che telecom non si impegni a sistemare la situazione. Quando così sarai su 56k ne riparliamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
          - Scritto da: Anonimo
          che gente che c'è in giro, paura veramente....
          Ma quali problemi logistici, è non voglia di
          telecom e degli altri operatori di investire per
          non perdere una fetta molto consistente di
          clienti sotto 56k che sborsano cifre enormi per
          connettersi. la svizzera è 99% in broadband ed è
          tutta montagna. La francia territorialmente non
          si discosta tanto dalla peculiarità geografiche
          italiane, eppure è quasi completamente broadband.
          Svizzera e Francia sono così vicine che non capisco perchè tu non vada a risiederci visto che sono due paesi paradiso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?

            Svizzera e Francia sono così vicine che non
            capisco perchè tu non vada a risiederci visto che
            sono due paesi paradiso.Ovviamente il paese di residenza non c'entra nulla con il discorso della politica dell'incombente che CREA il digital divide e ci porta indietro nel tempo pur essendo nella società dell'informazione , del resto quando non si hanno argomentazioni cambiare discorso è obbligato per nascondere l'incapacità interlocutoria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?

            Ovviamente il paese di residenza non c'entra
            nulla con il discorso della politica
            Visto che, come da post sopra, ci sono nazioni che vivoo nel medioevo informatico come l'Italia e altri che vivono nel futuro informatico come Francia e Svizzera qualche differena dovrebbe esserci.
            dell'incombente che CREA il digital divide e ci
            porta indietro nel tempo pur essendo nella
            società dell'informazione
            Visto che "La francia territorialmente non si discosta tanto dalla peculiarità geografiche italiane, eppure è quasi completamente broadband. " l'Italia tanto società dell'informazione non dovrebbe essere. , del resto quando non
            si hanno argomentazioni cambiare discorso è
            obbligato per nascondere l'incapacità
            interlocutoria.
            Più che capacità direi pigrizia, un paradiso appena oltre il confine e resti in questo paese medioevale. Vergogna.
          • Faus74 scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            Ma di cosa si lamenta la gente? Noi 56kappati magari ci lamentiamo della coperura...Quelli che avevano l'adsl non si lamentavano delle tariffe?Hanno smesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            - Scritto da: Anonimo
            Più che capacità direi pigrizia, un paradiso
            appena oltre il confine e resti in questo paese
            medioevale. Vergogna. Ma de che? continui a blaterare di trasferimenti futuribili in altri stati cambiando discorso ( SEI OFF TOPIC ) e trascuri di dare motivazioni alla base del digital divide, causato dall'incombente a danno di tutti, coperti per le tariffe alte e ( DIECI MILIONI ) di scoperti.Di poi, dove io voglio andare a vivere sono cavoli miei e se non sono soddisfatto dello status quo POSSO PROTESTARE, a meno che tu non sia una fascista e/o intollerante.In quel caso, vattene tu da qui perchè siamo un paese democratico dove si può protestare.
          • Faus74 scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma de che? continui a blaterare di trasferimenti
            futuribili in altri stati cambiando discorso (
            SEI OFF TOPIC ) e trascuri di dare motivazioni
            alla base del digital divide, causato
            dall'incombente a danno di tutti, coperti per le
            tariffe alte e ( DIECI MILIONI ) di scoperti.
            Di poi, dove io voglio andare a vivere sono
            cavoli miei e se non sono soddisfatto dello
            status quo POSSO PROTESTARE, a meno che tu non
            sia una fascista e/o intollerante.
            In quel caso, vattene tu da qui perchè siamo un
            paese democratico dove si può protestare.Appunto,quoto al 100%
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?

            In quel caso, vattene tu da qui perchè siamo un
            paese democratico dove si può protestare.
            Fare qualcosa di costruttivo è invece rigorosamete riservato agli altri che tu non ti puoi affaticare troppo.
          • Faus74 scrive:
            Re: Ma di cosa si lamenta la gente?
            - Scritto da: Anonimo
            Fare qualcosa di costruttivo è invece
            rigorosamete riservato agli altri che tu non ti
            puoi affaticare troppo.Scusa la richiesta:ci insegni cosa potremmo fare di costruttivo per avere la banda larga?
  • Anonimo scrive:
    Non ne posso più di questo paese di m...
    Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ne posso più di questo paese di
      vattene
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        dove?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        - Scritto da: Anonimo
        vatteneSe rivincesse Berlusconi ad aprile, stai SICURO che lo faro' immediatamente (e non credo di essere il solo che lo fara').
        • pippo75 scrive:
          Re: Non ne posso più di questo paese di

          Se rivincesse Berlusconi ad aprile, stai SICURO
          che lo faro' immediatamente (e non credo di
          essere il solo che lo fara').non ci posso credere, mi hai dato un motivo per votarlo.ciao, mandaci un e-cartolina
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ne posso più di questo paese di
            - Scritto da: pippo75


            Se rivincesse Berlusconi ad aprile, stai SICURO

            che lo faro' immediatamente (e non credo di

            essere il solo che lo fara').


            non ci posso credere, mi hai dato un motivo per
            votarlo.Bravo, hai appena dato la spiegazione del perchè lo abbiamo al governo. Futili motivi per futili persone...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ne posso più di questo paese di


            non ci posso credere, mi hai dato un motivo per

            votarlo.

            Bravo, hai appena dato la spiegazione del perchè
            lo abbiamo al governo. Futili motivi per futili
            persone...
            E se le futili persono lasciano il paese non dispiace.Forza Berlusca.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non ne posso più di questo paese di


            Bravo, hai appena dato la spiegazione del perchè
            lo abbiamo al governo. Futili motivi per futili
            persone...penso perche' il suo schieramento abbia avuto piu' voti rispetto agli altri.dopotutto: nano vs moscone verde.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ne posso più di questo paese di
      - Scritto da: Anonimo
      Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?Nulla.noi siamo i figli del nulla..............
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        Figli del nulla... ora si dice così, diciamo pure che ci s'ha la mamma puttana, che se l'è data a gambe, dopo averci dato alla luce!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ne posso più di questo paese di
          - Scritto da: Anonimo
          Figli del nulla... ora si dice così, diciamo pure
          che ci s'ha la mamma puttana, che se l'è data a
          gambe, dopo averci dato alla luce!Boia dè mi sembra di sentir parlare Carlo Monni in "Berlinguer ti voglio bene" ! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ne posso più di questo paese di
      - Scritto da: Anonimo
      Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?La Siae
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?

        La Siaee la Mafia/stato...:(
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?

        La SiaeE le banche ? Dove le metti quelle ?!?!?Aoooo funzionano eccome, non sono nate per gestire i soldi degli altri ?!?!?Jekill
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ne posso più di questo paese di
      - Scritto da: Anonimo
      Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?
      Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a restare.Vige la libertà di espatrio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?


        Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a
        restare.
        Vige la libertà di espatrio.stai tranquillo, come disse un'altro precedentemente, se ad aprile resta sù il Berluscappero, me ne vado anch'io...[Spagna o Olanda? bel dilemma...]
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ne posso più di questo paese di
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?




          Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a

          restare.

          Vige la libertà di espatrio.

          stai tranquillo, come disse un'altro
          precedentemente, se ad aprile resta sù il
          Berluscappero, me ne vado anch'io...
          [Spagna o Olanda? bel dilemma...]
          L'importante è che tu parta poi ci fai sapere con comodo. Un buon motivo per votare il nano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ne posso più di questo paese di
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?






            Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a


            restare.


            Vige la libertà di espatrio.



            stai tranquillo, come disse un'altro

            precedentemente, se ad aprile resta sù il

            Berluscappero, me ne vado anch'io...

            [Spagna o Olanda? bel dilemma...]


            L'importante è che tu parta poi ci fai sapere con
            comodo. Un buon motivo per votare il nano.? neanche mi conosci...insulta, insulta pure, fai tutto il sarcasmo che vuoi, questo siete capaci di fare, altro che governare il paese, voi pensate sola a menare per il c*lo tutti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ne posso più di questo paese di
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?


        Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a
        restare.
        Vige la libertà di espatrio.La libertà di Stato semmai...Ma vattene tu, ce ne sono troppi come te, la tua mancanza non si noterà di sicuro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ne posso più di questo paese di
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ma c'è qualcosa che funziona in Italia?




          Paese di m.... nel quale nessuno ti obbliga a

          restare.

          Vige la libertà di espatrio.

          La libertà di Stato semmai...
          Ma vattene tu, ce ne sono troppi come te, la tua
          mancanza non si noterà di sicuro.Bah, fose si notera perche' le cose potrebbero migliorare.ps) lascialo parlare che tanto i ragli d'asino non vanno in cielo.Jekill
  • Anonimo scrive:
    politici o imprenditori, non si sa (Err)
    politici ED imprenditori, SI SA
Chiudi i commenti