Download/ Venerdì 17, sgrat!

Canta che ti passa, e per scaramanzia ecco un paio di utility per suonare, cantare, e chiacchierare con Firefox

















a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo

    No. No. No. Non hai bisogno di chiamarlo, i

    drivers sono gia' presenti come moduli del

    Kernel.

    Altro che Windows, che appena installato ti va'
    a

    800x600 a 16 colori perche' mancano i drivers !

    Infatti palrlavo del caso sfigato, in cui non ti
    va alla prima.E io ti parlo del caso praticamente comune con Windows :)Ah, e ci credo poco al kernel panic ...
  • francescor82 scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Te e l'altro vi siete trovati proprio, dei geni
    sublimi...Grazie. :$
    Se c'è una cosa che non manca in linux è proprio
    l'assistenza di un terzo (libro o persona) perchè
    a quattrocchi con lo schermo non ci si cava un
    ragno dal buco.Stesso dicasi per Windows, se stiamo parlando dell'utente senza grosse conoscenze di informatica.
    Cmq se non ci arrivi a capire il senso della
    frase espliciterò meglio così pure tu ci potrai
    arrivare: linux è un bel os per fare server cioè
    si accende e lo si lascia fare finchè dura quindi
    sta a prendere polvere, win e mac no.GNU/Linux è anche un'ottimo OS per desktop.
  • Tullio78 scrive:
    Intervista a Stallman su Teleblogo
    A proposito di Stallman e free software, segnalo la puntata di Smarty Pants di giovedì 23 febbraio e relative bonus tracks scaricabili su www.teleblogo.it interamente dedicate all'opensource, con interventi di Stallman, Sergio Amadeu, Diego Saravia, Calude Martin, Juan Carlos Gentile e i ragazzi dell'Opensourcelab di Torino.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Cmq se non ci arrivi a capire il senso della
    frase espliciterò meglio così pure tu ci potrai
    arrivare: linux è un bel os per fare server cioè
    si accende e lo si lascia fare finchè dura quindi
    sta a prendere polvere, win e mac no.Linux e' anche un bel os come desktop, Ubuntu in fatto di semplicita' di installazione, configurazione e supporto immediato e' avanti a XP.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Giambo
    - Scritto da: Anonimo

    Secondo me ha dimostrato anche un'altra cosa :

    dopo che l'amico smanettone ti ha installato il

    linux hai bisogno di chiamarlo solo quando

    aggiungi nuovo hardware...
    No. No. No. Non hai bisogno di chiamarlo, i
    drivers sono gia' presenti come moduli del
    Kernel.
    Altro che Windows, che appena installato ti va' a
    800x600 a 16 colori perche' mancano i drivers !Infatti palrlavo del caso sfigato, in cui non ti va alla prima.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Te e l'altro vi siete trovati proprio, dei geni sublimi...Se c'è una cosa che non manca in linux è proprio l'assistenza di un terzo (libro o persona) perchè a quattrocchi con lo schermo non ci si cava un ragno dal buco.Cmq se non ci arrivi a capire il senso della frase espliciterò meglio così pure tu ci potrai arrivare: linux è un bel os per fare server cioè si accende e lo si lascia fare finchè dura quindi sta a prendere polvere, win e mac no.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Secondo me ha dimostrato anche un'altra cosa :
    dopo che l'amico smanettone ti ha installato il
    linux hai bisogno di chiamarlo solo quando
    aggiungi nuovo hardware... No. No. No. Non hai bisogno di chiamarlo, i drivers sono gia' presenti come moduli del Kernel.Altro che Windows, che appena installato ti va' a 800x600 a 16 colori perche' mancano i drivers !
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: francescor82
    - Scritto da: Anonimo

    In linux non avrai i virus ma l'amico lo

    chiami quando un bel giorno hai montato

    la scheda audio nuova credendo che linux,

    come tutti gli os moderni di sto mondo,

    ti faccia uscire la finestrella "toh, ci sta

    una nuova scheda, mi dai i driver ?"

    mentre invece si limita ad un rassicurante

    e chiarissimo kernel panic
    Concordo con Giambo, con questo post hai
    solo dimostrato ignoranza. Male che vada,
    la scheda audio non funziona perché non c'è
    il modulo che la supporti, ma la maggior
    parte dei kernel forniti con le distribuzioni
    contengono moduli a sufficienza per molte
    schede, così che cambiando scheda il
    modulo è già lì.Secondo me ha dimostrato anche un'altra cosa : dopo che l'amico smanettone ti ha installato il linux hai bisogno di chiamarlo solo quando aggiungi nuovo hardware... Il che rispetto a windows e' totalmente un altro mondo di stabilita'.
  • francescor82 scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    In linux non avrai i virus ma l'amico lo chiami
    quando un bel giorno hai montato la scheda audio
    nuova credendo che linux, come tutti gli os
    moderni di sto mondo, ti faccia uscire la
    finestrella "toh, ci sta una nuova scheda, mi dai
    i driver ?" mentre invece si limita ad un
    rassicurante e chiarissimo kernel panicConcordo con Giambo, con questo post hai solo dimostrato ignoranza. Male che vada, la scheda audio non funziona perché non c'è il modulo che la supporti, ma la maggior parte dei kernel forniti con le distribuzioni contengono moduli a sufficienza per molte schede, così che cambiando scheda il modulo è già lì.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Bello, i sistemi operativi non sono fatti per
    essere lasciati a prendere polvere, sono fatti
    per essere usati e nessun utilizzatore normale ci
    si trova con linux senza assistenzaEhh ??? Scusa, ma oltre a non afferrare il significato di questa tua frase, non capisco neppure come si agganci al mio messaggio precedente ...Ah, forse vuoi dire che per Linux non c'e' assistenza ?
  • francescor82 scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Bello, i sistemi operativi non sono fatti per
    essere lasciati a prendere polvere, sono fatti
    per essere usati e nessun utilizzatore normale ci
    si trova con linux senza assistenzaStai trollando, è ovvio.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Bello, i sistemi operativi non sono fatti per essere lasciati a prendere polvere, sono fatti per essere usati e nessun utilizzatore normale ci si trova con linux senza assistenza
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    In linux non avrai i virus ma l'amico lo chiami
    quando un bel giorno hai montato la scheda audio
    nuova credendo che linux, come tutti gli os
    moderni di sto mondo, ti faccia uscire la
    finestrella "toh, ci sta una nuova scheda, mi dai
    i driver ?" mentre invece si limita ad un
    rassicurante e chiarissimo kernel panicEcco, hai dimostato di non sapere di cosa stai parlando.Studia, prova Linux, poi ripassa da queste parti. Nel frattempo, per favore, non sparare -uhm- "baggiante" :)
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Il fatto che sia tanto indigesto alle utenze
    comuni è solo per far piacere alla tradizione
    unix o è perchè in questa maniera ci sarà sempre
    lavoro per il sistemista che andrà a mettere a
    posto i casini che con altri os qualunque
    imbecille riesce a risolvere per conto suo senza
    perderci le notti sui manuali ?Cioe', fammi capire, secondo te tutti gli sviluppatori fanno parte di una gigantesca congiura mondiale per mantenere Linux "ostico" ?Parliamo dello stesso Linux che, una volta installato, praticamente non ha bisogno di manuntenzione ?Lo stesso Linux (Ubuntu) che si installa piu' facilmente e velocemente di XP ?E lo compariamo a quella calamita' naturale di nome Windows, con i suoi BUGs, i suoi Virus, i Worms, i dialer, lo spyware ?Bah ...
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    In linux non avrai i virus ma l'amico lo chiami quando un bel giorno hai montato la scheda audio nuova credendo che linux, come tutti gli os moderni di sto mondo, ti faccia uscire la finestrella "toh, ci sta una nuova scheda, mi dai i driver ?" mentre invece si limita ad un rassicurante e chiarissimo kernel panic
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro

    Il fatto che sia tanto indigesto alle utenze
    comuni è solo per far piacere alla tradizione
    unix o è perchè in questa maniera ci sarà sempre
    lavoro per il sistemista che andrà a mettere a
    posto i casini che con altri os qualunque
    imbecille riesce a risolvere per conto suo senza
    perderci le notti sui manuali ?Scusa, ma le leggende metropolitane non sono quelle che parlano di utenti Windows pieni di virus che chiamano l'amico per farsi pulire il computer?Eppure Windows, a sentire la pubblicità, dovrebbe essere 1) Facile da usare e 2) Sicuro. Per questa volta passi la sicurezza perché ci sono tanti fattori, ma se è facile da usare perché tante persone devono andare a chiamare l'amico per farsi aiutare a resinstallare il SO?
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro


    Lo sanno tutti gli addetti ai lavori e per
    questo

    che evitano di creare dei software troppo

    perfetti e indipendenti.

    Questa e' una tua teoria, tutta da dimostrare.Già dimostrata da 15 anni circa: linuxIl fatto che sia tanto indigesto alle utenze comuni è solo per far piacere alla tradizione unix o è perchè in questa maniera ci sarà sempre lavoro per il sistemista che andrà a mettere a posto i casini che con altri os qualunque imbecille riesce a risolvere per conto suo senza perderci le notti sui manuali ?
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    L'open senza dei solidi fondi alle spalle rischia
    di essere solo una bolla destinata a scoppiare.L'open esiste da tantissimi anni, ancora prima che le grandi ditte "scendessero in campo".
    Lo sanno tutti gli addetti ai lavori e per questo
    che evitano di creare dei software troppo
    perfetti e indipendenti.Questa e' una tua teoria, tutta da dimostrare.
    L'ho già detto: il
    lavoro per attirarne altro deve produrre una
    condizione di dipendenza, minima ma lo deve fare.Questo se tu ci vivi con quel lavoro. In certi casi e' cosi', ma in molti no. In molti casi il soft open e' sviluppato da persone che lo fanno senza la minima prospettiva di guadagno. Pensa al volontariato, per esempio.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    L'open senza dei solidi fondi alle spalle rischia di essere solo una bolla destinata a scoppiare. Lo sanno tutti gli addetti ai lavori e per questo che evitano di creare dei software troppo perfetti e indipendenti. L'ho già detto: il lavoro per attirarne altro deve produrre una condizione di dipendenza, minima ma lo deve fare. Nel mondo reale la certezza è quello che si ha nel presente non l'illusione e la speranza che domani forse migliorerà. L'unica cosa certa nel futuro sono i conti da far quadrare a scadenze ben definite e l'open condito della tua eccessiva onestà non fornisce possibilità concrete. Magari domani sarà un giorno migliore ma intanto devi arrivarci.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Ahhh prima mi vai a cercare quelle multinazionali
    che fino all'altro ieri avevano un business
    aggressivo che a confronto microsoft era una
    santa e quando si sono fatte le tasche piene
    hanno deciso di investire nell'open forti dei
    soldi accumulati negli anni.Perche' Microsoft invece non ha le tasche piene :D ?Oh, molta gente ne ha le tasche piene, della Microsoft :)
    Se non mi trovi esempi di questo tipo allora
    l'open è solo un pericoloso azzardo.Un pericoloso azzardo che pero' esiste da anni e prospera. O siamo di fronte ad un'anomalia di proporzioni galattiche, o c'e' qualcosa nel tuo ragionamento che fa' acqua.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Ahhh prima mi vai a cercare quelle multinazionali che fino all'altro ieri avevano un business aggressivo che a confronto microsoft era una santa e quando si sono fatte le tasche piene hanno deciso di investire nell'open forti dei soldi accumulati negli anni.Io speravo in qualche esempio normale tipo il programmatore singolo o il gruppeto di 3/4 al massimo, gente normalissima che non ha conti in svizzera ma che alla fine del mese ha l'unica certezza che le bollette le dovrà pagare quindi non ha tempo di stare a girarsi i pollici ed aspettare la personalizzazione e paypal.Se non mi trovi esempi di questo tipo allora l'open è solo un pericoloso azzardo.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Quali fatti, fino adesso non hai tirato fuori
    nessun fatto.Mi pareva di averlo scritto: L'Open Source funziona si o no ? C'e' gente che ci campa si o no ? Ha fatto tremare Microsoft, ha fatto cambiare modello di business a IBM, Oracle e SUN o no ?
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Quali fatti, fino adesso non hai tirato fuori nessun fatto.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    ma allora sti programmatori
    che bene o male qualcosa hanno scritto quando
    guadagnano sul lavoro svolto o anche solo
    mangiano ?Dal momento che c'e' gente che campa scrivendo software rilasciato sotto GPL, significa che il metodo "funziona" ...
    E' chiaro quindi che bisogna puntare ad altro ed
    ecco che c'è l'assistenza ma chiaramente se il
    programma realizzato risulta troppo facile da non
    richiederne chi ha fatto quel programma, visti i
    precedenti l'ha fatto per puro hobby senza grandi
    possibilità di rientrare nell'investimento di
    tempo e di denaro se lavora per una società.Non stiamo parlando di programmi "semplici" come puo' essere "Campo Fiorito" o "Solitario".Parliamo di software complessi, come per esempio Apache o librerie come JFreechart.Per questi ci sara' sempre bisogno di qualcuno che faccia assistenza.
    Chiaro come concetto ?E' chiaro, ma i fatti smentiscono questo tuo bel ragionamento :)
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Non è questione di allontanare ma di ricavarci qualcosa dal lavoro svolto. Un prodotto gpl può essere sfruttato da più persone quindi viene a mancare già il fattore esclusività, di fatto non esiste la vendita della licenza (salvo giri artificiosi tipo aggiungere qualche riga di codice commerciale) ma allora sti programmatori che bene o male qualcosa hanno scritto quando guadagnano sul lavoro svolto o anche solo mangiano ? Vivono di gloria e ringraziamenti ? Un po' immateriale come risultato. Più materialmente come possono fare sti programmatori per guadagnare ? Aspettano il tizio (1 su 1000 se va bene considerando tutte le possibili versioni parallele) che chieda loro di personalizzare il programma quando oramai anni di licenze commerciali hanno spinto gli utilizzatori di software ad accontentarsi di quello che c'è ?Mettono un link per le donazioni di paypal e aspettano ?Donazioni a parte (provocazione bella e buona) quanto dovrebbero pagare queste personalizzioni per far si che il gioco valga la candela ? Solo gli amanti del rischio possono accettare una simile possibilità ai limiti della sopravvivenza (altro che sicurezza economica) e non ce lo vedo un tipo pragmatico e calcolatore in questa situazione.E' chiaro quindi che bisogna puntare ad altro ed ecco che c'è l'assistenza ma chiaramente se il programma realizzato risulta troppo facile da non richiederne chi ha fatto quel programma, visti i precedenti l'ha fatto per puro hobby senza grandi possibilità di rientrare nell'investimento di tempo e di denaro se lavora per una società.Onde evitare una simile prospettiva si evita di rendere le cose troppo facili.Chiaro come concetto ?
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    vedo che la mia "provocazione" ha colto nel segno.E io che sono "de coccio" non l'ho proprio capita.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    vedo che la mia "provocazione" ha colto nel segno.Saluti.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    E' un lavoro che fanno tutti per non giocarsi la
    gallina, perchè mai un programmatore gpl dovrebbe
    essere più onesto e non farlo ?Forse perche' cosi' facendo allontanerebbe la comunita' di sviluppatori che cosi' sono importanti per l'evoluzione del suo prodottoO forse perche', non potendo legare l'acquirente esclusivamente al suo prodotto, cosi' facendo perderebbe clientela (Fork).O forse perche', avendo deciso di rilasciare il suo codice per "il bene di tutti", ha un livello di moralita' maggiore :)
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Tutti nel loro piccolo tendono ad imbrogliare non solo i programmatori gpl. Se microsoft si decidesse a creare l'os perfetto che non si pianta mai, facilissimo da usare e magari espandibile all'infinito chi le comprerebbe un os nuovo qualche anno dopo ? Ecco quindi che ci pensa bene prima di far uscire un os come si deve. Solidworks per obbligare i suoi utenti a cambiare versione del programma che negli ultimi anni s'è rinnovato meno di office introduce artificiosi blocchi nei formati dei file così da limitare lo scambio di files.E' un lavoro che fanno tutti per non giocarsi la gallina, perchè mai un programmatore gpl dovrebbe essere più onesto e non farlo ?
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo

    Preferisco arricchirmi in maniera "onesta".

    E allora il mondo del software non fa per te.Dici ? E cosa me ne faccio della laurea e del master ? Ho sprecato gli ultimi 5 anni della mia vita lavorando per niente ? E la passione, nata con il primo VIC20, e' da buttare ? Devo diventare disonesto per continuare a fare quello che ho sempre fatto e che sempre ho amato fare ?
    E' coma la finanziaria, tutto un teatrino.Non so, non conosco questa "finanziaria".
    I soldi che devono entrare sono almeno tot. Togli
    da una parte devi aggiungere dall'altra, sconta
    di qua, tassa di là e questo è quello che fanno i
    programmatori gpl.Non ho capito, cosa vuoi dire ?
    Non prendono una lira dalle
    licenze d'uso allora devono rifarsi con
    l'assistenza e visto che anche loro non vivono
    d'aria e C non possono mettersi comodi ad
    aspettare il tizio che cerca la personalizzazione
    (soprattutto se il software presenta già un
    elevato grado di completezza) o la donazione con
    paypal quindi danno una spintarella al destino ed
    alla fine ci guadagnano anche di più rispetto
    all'aver venduto la licenza alla vecchia maniera.Invece di parlare in maniera oscura, abbi coraggio di dire quello che pensi. Credi che i programmatori GPL imbroglino il cliente ?
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro


    programmatori che mangiano (e magari

    s'arricchiscono) sono quelli che creano un

    rapporto di dipendenza nell'utilizzatore al fine

    di essere sempre chiamati in causa per poter

    fornire per l'ennesima volta i propri servizi.

    Questo modo di lavorare "non-etico" non si addice
    a me.
    Preferisco arricchirmi in maniera "onesta".
    E allora il mondo del software non fa per te.E' coma la finanziaria, tutto un teatrino. I soldi che devono entrare sono almeno tot. Togli da una parte devi aggiungere dall'altra, sconta di qua, tassa di là e questo è quello che fanno i programmatori gpl. Non prendono una lira dalle licenze d'uso allora devono rifarsi con l'assistenza e visto che anche loro non vivono d'aria e C non possono mettersi comodi ad aspettare il tizio che cerca la personalizzazione (soprattutto se il software presenta già un elevato grado di completezza) o la donazione con paypal quindi danno una spintarella al destino ed alla fine ci guadagnano anche di più rispetto all'aver venduto la licenza alla vecchia maniera.
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Si vede che non hai mai lavorato seriamenteNo ? E io che pensavo che i soldi a fine mese arrivassero per le mie 43 ore settimanali ... Che mistero :)
    altrimenti sapresti che ogni cosa va coltivata. I
    programmatori che mangiano (e magari
    s'arricchiscono) sono quelli che creano un
    rapporto di dipendenza nell'utilizzatore al fine
    di essere sempre chiamati in causa per poter
    fornire per l'ennesima volta i propri servizi.Questo modo di lavorare "non-etico" non si addice a me.Preferisco arricchirmi in maniera "onesta".
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Si vede che non hai mai lavorato seriamente altrimenti sapresti che ogni cosa va coltivata. I programmatori che mangiano (e magari s'arricchiscono) sono quelli che creano un rapporto di dipendenza nell'utilizzatore al fine di essere sempre chiamati in causa per poter fornire per l'ennesima volta i propri servizi.
  • Fulmy(nato) scrive:
    Re: Gruppo di nicchia
    - Scritto da: Giambo

    E dopo poche ore e un minuto già iniziano i
    primi

    problemi!

    Poche ore ? Ma il tempo medio di infezione di una
    macchina Windows non era di 7 minuti ?Se non conti il tempo e i riavvii necessari per installarlo e fargli riconoscere una qualsiasi rete ;)
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo

    Non e' gentile dare della scimmia a tutti gli

    utilizzatori Windows e MaxOSX ...


    Un programma che si gestisce ad
    avanti-avanti-avanti cos'è secondo te ?Ma quale programma ? Ti giuro che non l'ho ancora capito ...

    Alle non-scimmie dici ? Vorrei chiederti qualche

    esempio, ma non so a che livello ti trovi sulla

    scala evolutiva :)

    Alle scimmie forse ma il tuo stadio evolutivo non
    ti ha permesso di comprendere l'associazioneUga-ugha !! Ooohhhh !! Monolito nero :) !!

    E questo programmatore "commerciale", quando

    produce software open, si trasfrorma in un
    mostro

    e produce programmi schifosi, vero :D ?

    Semplicemente si fa furbo. Se un software diventa
    gratuito (ops liberamente utilizzabile, free) e
    diventa pure semplice da usare chi lo chiama per
    l'assistenza ? Quello che lo vuole personalizzato
    ? Cioè uno su un milione ? E per far diventare
    quell'uno, due il programmatore cosa deve fare ?
    Un programma scarso di funzionalità ma con tante
    belle speranze ? I soldi da qualche parte devono
    arrivare: o arrivano prima o arrivano dopo ma non
    si deve rompere la catena altrimenti il
    programmatore lavora per hobby e si mantiene
    vendendo mutande al mercato.Bel ragionamento. Ecco, ora voltati, guarda la realta' ... Ecco, vedi che e' diversa ?
    Pura e semplice realtà delle cose, tutto il resto
    fudA me pare il tuo FUD: E' un dato di fatto che il software che tu qui denigri esiste e funziona.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Giambo

    - Scritto da: Anonimo


    Fai caso alla stragrande maggioranza dei

    programmi linux rilasciati sotto gpl: sono

    incasinati, criptici, complicati per farla
    facile

    non sono user friendly/scimmia enabled come

    quelli di windoz e osx.

    Non e' gentile dare della scimmia a tutti gli
    utilizzatori Windows e MaxOSX ...
    Un programma che si gestisce ad avanti-avanti-avanti cos'è secondo te ?

    Sono sicuramente migliori

    come funzionalità ma la difficoltà d'uso che

    pongono ne limita l'assimilazione rapida ai più

    Alle non-scimmie dici ? Vorrei chiederti qualche
    esempio, ma non so a che livello ti trovi sulla
    scala evolutiva :)Alle scimmie forse ma il tuo stadio evolutivo non ti ha permesso di comprendere l'associazione


    Il programmatore commerciale quando fa il

    programma lo realizza sempre nell'ottica di chi

    lo dovrà utilizzare tenendo conto che questo

    personaggio non dovrà avere per forza il
    feedback

    di conoscenze del programmatore stesso e si fa

    questa sega mentale perchè lui il programma lo

    vende.

    E questo programmatore "commerciale", quando
    produce software open, si trasfrorma in un mostro
    e produce programmi schifosi, vero :D ?Semplicemente si fa furbo. Se un software diventa gratuito (ops liberamente utilizzabile, free) e diventa pure semplice da usare chi lo chiama per l'assistenza ? Quello che lo vuole personalizzato ? Cioè uno su un milione ? E per far diventare quell'uno, due il programmatore cosa deve fare ? Un programma scarso di funzionalità ma con tante belle speranze ? I soldi da qualche parte devono arrivare: o arrivano prima o arrivano dopo ma non si deve rompere la catena altrimenti il programmatore lavora per hobby e si mantiene vendendo mutande al mercato.


    Il programmatore gpl invece non si pone questo

    problema perchè lui non lo vende il programma ma

    gli fornisce assistenza sopra quindi s'impegnerà

    a realizzare un software oscuro tanto quanto

    basta da indurre nell'utilizzatore la paura di

    fare danni obbligandolo ad affidarsi a qualcuno

    di più esperto di lui.

    E invece il programmatore "commerciale" produce
    software perfetto perche' non gli interessa
    guadagnare con l'assistenza e ancor meno vendere
    la versione "'98" o '"98SE" o "Millenium" o "2K"
    o "XP" o "chi l'ha Vista" o .... (rotfl)E chi l'ha detto che il programmatore commerciale deve fare programmi perfetti ? Nessuno li può fare e soprattutto li vuole fare commerciale o gpl che sia. Il lavoro nasce dalla necessità della sua esecuzione se il programmatore gpl fa il software perfetto, semplice e gratuito non fa più assistenza quindi non lavora più, se il programmatore commerciale fa il programma perfetto nessuno avrà necessità di uan versione successiva e lui non lavorerà più. Pura e semplice realtà delle cose, tutto il resto fud
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    piccolo e ignobile in una parola inferiore
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Fai caso alla stragrande maggioranza dei
    programmi linux rilasciati sotto gpl: sono
    incasinati, criptici, complicati per farla facile
    non sono user friendly/scimmia enabled come
    quelli di windoz e osx.Non e' gentile dare della scimmia a tutti gli utilizzatori Windows e MaxOSX ...
    Sono sicuramente migliori
    come funzionalità ma la difficoltà d'uso che
    pongono ne limita l'assimilazione rapida ai piùAlle non-scimmie dici ? Vorrei chiederti qualche esempio, ma non so a che livello ti trovi sulla scala evolutiva :)
    Il programmatore commerciale quando fa il
    programma lo realizza sempre nell'ottica di chi
    lo dovrà utilizzare tenendo conto che questo
    personaggio non dovrà avere per forza il feedback
    di conoscenze del programmatore stesso e si fa
    questa sega mentale perchè lui il programma lo
    vende.E questo programmatore "commerciale", quando produce software open, si trasfrorma in un mostro e produce programmi schifosi, vero :D ?
    Il programmatore gpl invece non si pone questo
    problema perchè lui non lo vende il programma ma
    gli fornisce assistenza sopra quindi s'impegnerà
    a realizzare un software oscuro tanto quanto
    basta da indurre nell'utilizzatore la paura di
    fare danni obbligandolo ad affidarsi a qualcuno
    di più esperto di lui.E invece il programmatore "commerciale" produce software perfetto perche' non gli interessa guadagnare con l'assistenza e ancor meno vendere la versione "'98" o '"98SE" o "Millenium" o "2K" o "XP" o "chi l'ha Vista" o .... (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    Ottima argomentazione, piena di esempi chiarificatori.Mi hai convinto che sei un troll.
  • pippo75 scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    Premesso: questo e' solo il mio pensiero.
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"RMS deve vendere il suo prodotto, la parola gratis in questo caso ha fatto benissimo il suo effetto.Come quando un politico promette milioni di posti di lavoro o cose simili.Deve dire qualcosa che faccia impatto sulla gente.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.In moltissimi casi vuol dire gratis, non tutti pero.Ad esempio, quanti di voi dopo aver provato la Mandriva hanno detto:Ditta mandriva, hai fatto un buon lavoro, ti voglio comprare la versione completaPoi anche nel mondo closed il gratis non fa poi cosi male.......
  • Anonimo scrive:
    OT - Stallman Vs HarryPotter
    qualcuno sa spiegarmi qualcosa in riguardohttp://www.stallman.org/harry-potter.html
    • Giambo scrive:
      Re: OT - Stallman Vs HarryPotter
      - Scritto da: Anonimo
      qualcuno sa spiegarmi qualcosa in riguardoNon conosci l'inglese ?
      • Anonimo scrive:
        Re: OT - Stallman Vs HarryPotter
        - Scritto da: Giambo

        - Scritto da: Anonimo

        qualcuno sa spiegarmi qualcosa in riguardo

        Non conosci l'inglese ?molto poco, da quanto ho capito e' solo colpa di date e che qulcuno poteva leggere il libro prima del giorno previsto.confermi?
        • Anonimo scrive:
          Re: OT - Stallman Vs HarryPotter
          - Scritto da: Anonimo
          molto poco, da quanto ho capito e' solo colpa di
          date e che qulcuno poteva leggere il libro prima
          del giorno previsto.

          confermi?Confermo il fatto di cronaca.Per errore, in alcuni posti furono venduti i libri di "Harry Potter: Il principe mezzosangue" prima del giorno previsto, e le autorità chiesero alla gente di non leggere il libro prima della data ufficiale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.free software o in italiano software libero non significa che il software sia gratis, ma se leggi la GPL puoi capire che l'affermazione di Stallman, che a prima vista può sembrare contradditoria con tale affermazione, in realtà non lo è affatto.Stallman ha detto che quando un programma è libero, allora gli utenti possono ridistribuirlo senza dover pagare nulla. Il senso della frase è questo.Ammettiamo che tu vendi un tuo programma con licenza GPL a 100?. Bene io posso comprarlo da te e poi, grazie alla GPL, distribuirlo ad altri senza violare nessuna legge e volendo senza chiedere nulla in cambio. In questo modo tutti gli utenti possono arrivare ad utilizzare il tuo programma senza dover pagare nulla.Visto che qui si parla di paesi poveri il senso della frase è: se uno stato del terzo mondo viene in possesso di software libero, magari anche pagandolo, poi lo può distribuire a tutti i propri cittadini senza avere costi aggiuntivi od obbligare i propri cittadini a dover pagare per utilizzarlo.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro

    Il DRM è nemico del software lbero, per questo la
    GPL va aggiornata per limitarlo. Con l'attuale
    versione puoi rompere questo "circolo virtuoso"
    che il software libero genera.
    perche'?in che modo se io voglio proteggere i contenuti che produco con una tecnologia di DRM sono contro il software libero?come dice giustamente linus, e' una questione che sta piu dalla parte delle licenze che coprono i contenuti che non quelle softwaree' piu' una questione che riguarda la creative commons che non la GPL.E soprattutto, se qualcuno VOLESSE usare contenuti protetti da DRM con un OS libero, perche' non dovrebbe poterlo fare?negare a priori e decidere per gli altri non e' mai sintomo di grande apertura
  • Anonimo scrive:
    Stallman e Apple
    http://www.linuxp2p.com/forums/viewtopic.php?t=374[...]LinuxP2P: Now that we have iTunes, Rhapsody and Napster etc. providing an outlet for digital music, is there really a need for P2P file sharing to continue? RMS: That question is absurd--it's like saying "Now that we have Fox News, is there really a need for blogging?" Correct me if I'm wrong, but I understand that Rhapsody and Napster are shackled by DRM. People should not do business with them. iTunes is a peculiar case: it allows you to burn the music onto a genuine audio CD. Therefore, it is DIM (Digital Inconvenience Management) rather than DRM, and I think that makes iTunes ethically acceptable--in this respect, at least. However, Apple says it reserves the right to change the rules on you at any time. Therefore, you should systematically burn all music you get with iTunes onto genuine audio CDs, as a kind of a backup--and don't wait too long before backing up your music! If you wait until you actually want a certain piece on a CD, you may longer be able to write the CD. [...]
  • Anonimo scrive:
    Re: ripetitivo
    - Scritto da: Anonimo
    stallman ha sicuramente ragione su molte cose,
    anchio uso openoffice e gimp, ma mi sembra che da
    7-8 anni ormai vada in giro per il mondo a dire
    sempre le stesse cose. Cos'è, per dire qualcosa di giusto che tutti continuano a *non* fare, bisogna inventare delle novità?Se nessuno fa il primo passo, inutile parlare del secondo...
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    ... ma scusate una cosa ... io faccio l'Analista
    programmatore in un'azienda Informatica, se tutto
    il software diventa libero , io che faccio vado a
    vendere le patate ?evidentemente le tue capacità analitiche hanno dei limiti; questi limiti ti impediscono di vedere che esiste del lavoro dove tu consideri ci sia il nulla.Quanti milardi di persone *lavorano* utilizzando strumenti, concetti, tecniche e materiali che non sono legati alla proprietà personale di alcuno? Eppure lavorano, come mai?Perchè il tempo e la materia hanno dei limiti: quelli delle persone, anche.Mi preoccuperei di più della totale automazione, invece.Una macchina lavora anche quando tu non lavori, mentre invece un'altra persona che ha le tue stesse basi teoriche e strumentazioni tecnologiche semplicemnte ha dei clienti che tu non hai e così vale per lui.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    Forse l'ho già postato ma ho avuto un errore ...
    pardon ;)hai analizzato il motivo?
  • Anonimo scrive:
    Re: STALLMAN: il futuro è il nel Mein Ka
    A parte gli errori d'ortografia cos'era questa roba? Doveva far ridere?Dai ridiamo così lo facciamo contento:ha (pausa) ha (pausa) ha (pausa) he he (pausa) he...
  • Anonimo scrive:
    Re: CONCETTI CHIARI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Di una limpidezza disarmete perfino nella loro

    semplicità.

    È questo che paura di Richard Stallman. È per

    questo motivo che le Multinazionali dell' Impero

    del Male del WC-Closed tentano di denigrarlo

    anche assoldando schiere di TONTOLONI specie tra

    gli ITALIOTI che in TONTOLAGGINE non sono
    secondi

    a nessuno.



    Il DRAGASACCOCCE di REDMOND in confronto a

    Richard Stallman è una caccola da gettare nel

    cesso del WC-Closed assieme alla carta igienica.

    ma vorgognati di come scrivi...

    sono gli esaltati come te e stallman che generano
    le fazioni ovunque

    che il capitalismo debba essere più controllato
    potrei pure essere d'accordo
    ma che i programmatori debbano lavorare gratis o
    per la gloria o che il software debba essere per
    forza gratuito è un concetto che va oltre la
    natura umana e il buon sensoScommetto che a te manco AGGRATISSE di vogliono come programmatore.Rimani a sturare cessi informatici, almeno ti sbarchi il lunario.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo







    - Scritto da: Anonimo




    E' importante anche quello che dice il


    fondatore




    della FSF.







    Verissimo! E' sempre importante starlo a



    ascoltare quando se ne ha la possibilità o



    leggere uno dei suoi svariati articoli.





    Infatti questa è un'intervista a RMS e la si


    stava commentando.



    basandosi su una questione linguitica non

    riconducibile direttamente all'intervistato?



    mah strano modo di commentare...

    Mi baso su quello che leggo e non cerco di
    arrampicarmi sugli specchi.Dunque pensi che la Bibbia sia stata scritta in italiano?In Texas c'è gente che pensa che sia stata scritta in inglese...
  • Giambo scrive:
    Re: CONCETTI CHIARI
    - Scritto da: Anonimo
    che questo povero movimento di sciocchi e
    illuminati possa estinguersi presto"Sciocchi e illuminati" ... Come dire, "acqua asciutta" o "freddo caldo" o "Post di anonimo intelligente" :)Copito a casa: Studiarsi le figure retoriche
  • Anonimo scrive:
    Re: CONCETTI CHIARI
    - Scritto da: Anonimo
    Di una limpidezza disarmete perfino nella loro
    semplicità.
    È questo che paura di Richard Stallman. È per
    questo motivo che le Multinazionali dell' Impero
    del Male del WC-Closed tentano di denigrarlo
    anche assoldando schiere di TONTOLONI specie tra
    gli ITALIOTI che in TONTOLAGGINE non sono secondi
    a nessuno.

    Il DRAGASACCOCCE di REDMOND in confronto a
    Richard Stallman è una caccola da gettare nel
    cesso del WC-Closed assieme alla carta igienica.ma vorgognati di come scrivi... sono gli esaltati come te e stallman che generano le fazioni ovunqueche il capitalismo debba essere più controllato potrei pure essere d'accordoma che i programmatori debbano lavorare gratis o per la gloria o che il software debba essere per forza gratuito è un concetto che va oltre la natura umana e il buon sensoche questo povero movimento di sciocchi e illuminati possa estinguersi presto
  • Giambo scrive:
    Re: stai parlando di 10 anni fà
    - Scritto da: Anonimo

    ...a proposito di crash per dispositivi usb:


    http://video.google.com/videoplay?docid=-737099865



    CHE FIGURA DI MERXA :$



    ...ancora con questo video di 10 anni fà (win95)No, Windows 98: http://www.cnn.com/TECH/computing/9804/20/gates.comdex/La dicitura di google e' errata.
    di una versione beta di Windows 95? Non avete
    nient'altro?Ecco qualcosa per te:http://www.windowscrash.comC'e' anche queto filmatino del 2005, con una figura pietosa di Bill Gates, preso in giro in maniera magistrale a causa di un mediaplayer bacatissimo:http://www.blennus.com/video/microsoftsfirst2005failure.wmv Del resto che Windows crashi frequentemente non e' un segreto:"Mr. Gates acknowledged today that the company's error reporting service indicated that 5 percent of all Windows-based computers now crash more than twice each day."(Articolo dal "The New York Times, 24.07.2005)
    Siete dei Linuzzari buffoni!Peggio del tuo padrone Ballmer ? Non credo :D ...==================================Modificato dall'autore il 18/02/2006 12.04.48
  • francescor82 scrive:
    Re: stai parlando di 10 anni fà

    ...ancora con questo video di 10 anni fà (win95)Tu hai visto i filmati sul Tablet PC che si pianta? Sulla XBox lentissima? Io sì, e sono avvenuti l'anno scorso.Ma scusa, da un'azienda che alle presentazioni mostra delle versioni beta, che altro ti aspetti?P.S.: Magari le stesse beta te le vende facendoti credere che sono versioni definitive. ;)
  • Anonimo scrive:
    stai parlando di 10 anni fà
    - Scritto da: Anonimo
    ...a proposito di crash per dispositivi usb:
    http://video.google.com/videoplay?docid=-737099865

    CHE FIGURA DI MERXA :$
    ...ancora con questo video di 10 anni fà (win95) di una versione beta di Windows 95? Non avete nient'altro?Siete dei Linuzzari buffoni!
  • Giambo scrive:
    Re: Gruppo di nicchia
    - Scritto da: Fulmy(nato)

    ma perchè linux diventa "accessibile" solo dopo

    500 pagine di manualetto pur avendo la pretesa
    di

    diffondersi come windows che notoriamente si

    assimila in poche ore di pratica ?

    E dopo poche ore e un minuto già iniziano i primi
    problemi!Poche ore ? Ma il tempo medio di infezione di una macchina Windows non era di 7 minuti ?
  • Anonimo scrive:
    Brevetti software...
    Sono loro il vero problema, sia per ilsoftware open che per quello proprietario...
  • Fulmy(nato) scrive:
    Re: Gruppo di nicchia
    - Scritto da: Anonimo
    ma perchè linux diventa "accessibile" solo dopo
    500 pagine di manualetto pur avendo la pretesa di
    diffondersi come windows che notoriamente si
    assimila in poche ore di pratica ?E dopo poche ore e un minuto già iniziano i primi problemi!
  • Giambo scrive:
    Re: ripetitivo
    - Scritto da: Anonimo
    ma mi sembra che da
    7-8 anni ormai vada in giro per il mondo a dire
    sempre le stesse cose.Pensa che c'e' chi predica la pace in terra da duemila anni, e il risultato e' sotto gli occhi di tutti :)
  • Anonimo scrive:
    ripetitivo
    stallman ha sicuramente ragione su molte cose, anchio uso openoffice e gimp, ma mi sembra che da 7-8 anni ormai vada in giro per il mondo a dire sempre le stesse cose. e poi avrà ragione lui, ma ha anche ragione biily gates quando dice che fare ricerca per un software costa
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: Anonimo
    NO:) Mai accaduta una cosa cosi' nella vita
    reale... nelle fiabe per i piccoli linari si'.Infatti il famoso filmato con Bill Gates e' un prodotto di Matrix :Dhttp://video.google.com/videoplay?docid=-7370998653497771170Del resto da un sistema operativo che s'incazza quando stacchi un dispositivo USB senza prima aver clickato 3 volte, non mi aspetto molto ...P.S.: Impara a quotare
  • mr_setter scrive:
    Re: CONCETTI CHIARI
    - Scritto da: Anonimo
    Di una limpidezza disarmete perfino nella loro
    semplicità.
    È questo che paura di Richard Stallman. È per
    questo motivo che le Multinazionali dell' Impero
    del Male del WC-Closed tentano di denigrarlo
    anche assoldando schiere di TONTOLONI specie tra
    gli ITALIOTI che in TONTOLAGGINE non sono secondi
    a nessuno.La chiarezza ha SEMPRE fatto paura perche' non da' adito ad incertezze o ad interpretazioni distorte.Quanto poi ai tontoloni italioti ce ne sono parecchi che bazzicano anche questo forum e che regolarmente postano opinioni deliranti solo per il gusto di sparare a zero o di creare flame.....una delle cosa piu' vecchie e becere del web....contenti loro....LV&P :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: Anonimo
    NO:) Mai accaduta una cosa cosi' nella vita
    reale... nelle fiabe per i piccoli linari si'.Nelle fiabe per i piccoli e grandi winari si raccontano tante cose. Se un giorno toglierai il salame dagli occhi, distinguerai la fiaba dalla verità
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    NO:) Mai accaduta una cosa cosi' nella vita reale... nelle fiabe per i piccoli linari si'.
    Ma non era XP che crashava se mettevi un
    dispositivo USB senza i driver?
  • nattu_panno_dam scrive:
    STALLMAN: il futuro è il nel Mein Kampf.
    Tradotto dalla rivista veneta "90° zè beo"."G: Ma è che questa storia??? RMS: Eh?G: Errr... cosa centra Hitler con il nostro futuro?RMS: Hitler? Innanzi tutti dobbiamo discutere sul fatto che non è detto che Hitler sia l' unico autore di questo libro e che [..] ma quindi sarebbe meglio dire che [..] percio' dovremmo anche considerare ...G: Mi dispiace interromperla, ma stà parlando da circa 60min e non ha ancora risposto alla mia domanda, potrebbe perfavore?RMS: Scusi, ma ora ho una conferenza in Congo sul miglior metodo open per cucinare il missionario senza evitando i brevetti nazionali e i DRM. Alla prossima, passi pure dalla mia segretaria per pagare quando esce."G: ..."
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    Vuoi altri esempi? l'editor per metadati che si
    sta sviluppando in università...lo pagheremo sui
    15.000 ? sarà sotto gpl...
    Colgo l'occasione per puntualizzare una cosa, che magari non si era capita: sono perfettamente favorevole al fatto che il sw sviluppato dalla collettività, ovvero con i soldi dello stato, debba essere rilasciato sotto licenza GPL (o anche BSD, che se non è una licenza free sw comunque può aiutare le ditte del paese e rende comunque accessibili ai cittadini i sorgenti e la possibilità di modificarsi il sw). Questo per chiarire che non sono contrario, in linea di principio alla GPL. Anzi, mi da estremamente fastidio quando i soldi della collettività generano sw non open.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    Quindi anche lì
    IMHO vendi altro, non il sw.imo no, colevi un esempio, te l'ho dato.Vuoi altri esempi? l'editor per metadati che si sta sviluppando in università...lo pagheremo sui 15.000 ? sarà sotto gpl...tutto sta a non pensare l'acquisto nei soliti canoni di scontrino alla mano...perchè, alla fine, quell'editor l'hai pagato anche tu
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Togliendo la libertà assoluta di ridistribuire il
    sw ed il codicese togli quella non posso neanche ridistribuire il software ch ho modificato
    (purché ovviamente sotto GPL)Cioè?
    ed IMHO la libertà di ridistribuire deriva
    da una visione di sw gratuito per l'utente.no deriva dai driver per la xerox...imho è una questione di libertà
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo


    Dammi l'esempio di un sw che venga

    commercializzato sotto GPL. Per commercializzato

    intendo proprio venduto il medesimo sw a più

    clienti, e dove il fulcro della questione sia la

    vendita del sw, non di un "servizio" di

    customizzazione o di assistenza. Eccetto che sul

    sw custom, non ho mai visto vendere il sw GPL.
    Si

    vendeva l'assistenza, l'installazione o altro,
    ma

    mai il sw di per sé.



    mosaico

    ciaoUhm... più che altro ti vendono un abbonamento e l'assistenza... cmq è vero: se non sei abbonato non riesci a scaricare l'ultima release. Almeno da loro.Però se vendessero solo il sw, uno potrebbe tranquillamente farsi l'abbonamento per 100 euro, scaricarsi le ultime versioni di mosaico e rivenderle a 50. E via dicendo, portando il prezzo (non il valore) verso 0. Quindi anche lì IMHO vendi altro, non il sw.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo


    Mai detto che stallman intende gratis per free.

    Semplicemente dico che per lui il sw dovrebbe

    essere gratuito, e questa sua visione si
    riflette

    nella GPL.



    gurda ciò che fa sì che la gran parte del
    software sotto gpl sia gratuito è la libertà
    fondamentale di poterlo ridistribuire, copiare e
    modificare...


    mi puoi formulare una "tua" GPL che pur nel
    rispetto di queste libertà rispecchi una visione
    di software a pagamento?

    Togliendo la libertà assoluta di ridistribuire il sw ed il codice (purché ovviamente sotto GPL). Il sw libero è nato con Stallman e la GPL (prima esistevano comunque licenze liberali come la BSD), ed IMHO la libertà di ridistribuire deriva da una visione di sw gratuito per l'utente. E' chiaro che non puoi dirmi "rispettando queste libertà" poiché queste libertà sono "nate" assieme alla GPL.
    Piccolo inciso per i progetti importanti il free
    software non viene pagato dall'utente finale, ma
    non è vero che non sia pagatoChiaro che mi riferivo all'utente finale. Infatti la GPL è una licenza che tutela più che altro l'utente finale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Mai detto che stallman intende gratis per free.
    Semplicemente dico che per lui il sw dovrebbe
    essere gratuito, e questa sua visione si riflette
    nella GPL.
    gurda ciò che fa sì che la gran parte del software sotto gpl sia gratuito è la libertà fondamentale di poterlo ridistribuire, copiare e modificare...mi puoi formulare una "tua" GPL che pur nel rispetto di queste libertà rispecchi una visione di software a pagamento?Piccolo inciso per i progetti importanti il free software non viene pagato dall'utente finale, ma non è vero che non sia pagato
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Dammi l'esempio di un sw che venga
    commercializzato sotto GPL. Per commercializzato
    intendo proprio venduto il medesimo sw a più
    clienti, e dove il fulcro della questione sia la
    vendita del sw, non di un "servizio" di
    customizzazione o di assistenza. Eccetto che sul
    sw custom, non ho mai visto vendere il sw GPL. Si
    vendeva l'assistenza, l'installazione o altro, ma
    mai il sw di per sé.
    mosaico ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Il sw open è tipicamente gratis, quello closed
    no. Allora vediamo di porla in un altro modo. Questo è un dato di fatto su cui concordi. Perché allora il sw open è tipicamente gratis, rispetto a quello closed?

    l'hai posta per come ti faceva comodo, la GPL
    prevede che il sw possa essere venduto e ne
    esistono molti esempi: questo conta. Dammi l'esempio di un sw che venga commercializzato sotto GPL. Per commercializzato intendo proprio venduto il medesimo sw a più clienti, e dove il fulcro della questione sia la vendita del sw, non di un "servizio" di customizzazione o di assistenza. Eccetto che sul sw custom, non ho mai visto vendere il sw GPL. Si vendeva l'assistenza, l'installazione o altro, ma mai il sw di per sé.
    Quello che
    forse potrebbe voler dire Stallman in una
    intervista e che magari dentro dentro pensa ma io
    l'ho capito perchè sono furbo, invece non vuol
    dire niente e non è logico trarne conclusioni
    come fai tu. E' un po' come dire io credo in Dio,
    quindi esiste.Essendo un uomo, interpreto anche il livello pragmatico della comunicazione. Di solito sono gli autistici che non riescono a leggere "tra le righe". Non avendo problemi del genere, mi viene naturale andare oltre la semantica della frase. Io ho avuto questa impressione, tu ne hai avuta un'altra, amen. Punti di vista diversi.


    Nel caso di quello che ha fatto l'esempio della

    doppia licenza, non è stato acquisito un sw gpl,

    ma uno con licenza non libera. Questo tanto per

    dire.

    No, è stato usato un sw all'interno di un
    prodotto, e per far ciò si è pagato. Il sw è in
    GPL. Visto che in quell'azienda ci lavoro,
    diciamo che conosco abbastanza bene la cosa.Scusa, ma perché avete pagato un sw gpl liberamente accessibile al pubblico per includerlo in un progetto gpl? Questo punto non l'ho ancora capito.

    Veramente conosco benissimo la logica. Di quale

    logica vogliamo parlare? Del prim'ordine,

    temporale, o cos'altro?

    Ecco, se conosci la logica, saprai anche dove i
    tuoi ragionamenti fanno dei piccoli saltini,
    apparentemente dimostrando cose indimostrabili,
    come che la vera natura del GPL sia nel regalare
    tutto. Se io faccio "saltini", tu parti da premesse sbagliate: io dico che *l'idea* che ha generato la GPL sia quella di avere del sw gratuito (oltre a tutte le rimanenti libertà), e benché la GPL *preveda* la commercializzazione del sw, questa idea sia diffusa tra gli sviluppatori che preferiscono la GPL (quindi non riguarda il sw in sé), e la GPL infatti *facilita* la creazione di sw gratuito. Se mi dai un'altra risposta valida sulla domanda che ti ho inizialmente posto (perché la maggioranza del free sw è gratuito mentre non lo è la maggior parte del sw closed?) sarei molto interessato a saperla.
    Se invece vuoi discutere di quello che ha dentro
    la capoccia Stallman, non credo sia interessante.Invece ritengo che a volte è molto più interessante discutere queste cose. Servono per aver una visione più completa delle cose. Poi sei libero di pensarla diversamente.
    Ora analizziamo il tuo:

    - Mi sembra di aver capito, leggendo la
    traduzione di un'intervista di stallman, che
    dentro dentro lui intenda gratis per free Non ho mai detto questo. Vedi, la metti sul piano logico ma poi parti da premesse sbagliate, e sai perfettamente che da premesse false puoi dimostrare ciò che vuoi.Mai detto che stallman intende gratis per free. Semplicemente dico che per lui il sw dovrebbe essere gratuito, e questa sua visione si riflette nella GPL.Più chiaro ora?
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    http://video.google.com/videoplay?docid=-737099865Mitico!!!Ma hai visto quello che è avvenuto il giorno della presentazione del tablet PC e di altri dispositivi?
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    ...a proposito di crash per dispositivi usb:http://video.google.com/videoplay?docid=-7370998653497771170&q=bill+gatesCHE FIGURA DI MERXA :$ Post scritto dalla mia Gentoo compilata a mano e velocissima... ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questo stallman...i soldi

    Dove li prende??
    Viene pagato alle conferenze o và in alberghi
    Open Source?
    Come si procura da vivere se è sempre in giro???

    Gli aerei chi li paga???A questo posso rispondere con cognizione di causa, in quanto ho parlato con gli organizzatori di un evento, in un minuscolo paesino, che aveva come ospite Stallman.Per invitarlo basta scrivergli. Lui vuole solo che gli si paghi il viaggio, il vitto e l'alloggio. Gli organizzatori lo avevano ospitato a casa loro, e dopo l'intervento lo hanno portato a mangiare in trattoria (e c'ero anche io!). Stallaman stesso ha spiegato che dopo aver vinto un premio in denaro (il premio Takeda, ca $800mila) non aveva piu' bisogno di lavorare e poteva dedicarsi solo a promuovere la causa del free software. Lui dice che non ha bisogno di lavorare perche' non spende i suoi soldi in auto costose, barche costose e case costose che richiedono altri soldi e altro lavoro, rendendo l'uomo che le compra uno schiavo. Lo stesso Stallman e' un uomo lontanissimo dall'agio: veste in maniera semplice e usava (qualche anno fa) un vecchio thinkpad con lo schermo monocromatico.Naturalmente, un tale approccio all'esistenza puo' essere non condivisibile da tutti, ma la mia personale opinione e' che meriti il massimo rispetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma questo stallman...i soldi

      Naturalmente, un tale approccio all'esistenza
      puo' essere non condivisibile da tutti, ma la mia
      personale opinione e' che meriti il massimo
      rispetto.Quoto!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma questo stallman...i soldi
      Ben per lui...ma se ha vinto 800....io non li ho ancora vinti...allora se il mio meccanico vince 800 mila dollari...cosa fà? va in giro a dire che i meccanici devono lavorare gratis????Tutti bravi a parlare di Open SOurce..che parlino i programmatori...quanti programmatori sono disposti a rilasciare il codice sorgente dei loro applicativi???Gli stessi però inneggiano all'open source quando c'è da scroccare software fatto da altri.... o sbaglio???
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma questo stallman...i soldi
        Ma davvero credi che tutti quelli che sviluppano free software non siano pagati? :'( E poi, nessuno ti costringe ad usare la GPL, chi la usa sa a cosa va incontro, quindi è assolutamente stupido e ignorante continuare a parlare di "muli open source" quasi fossero come i bambini in Pakistan.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma questo stallman...i soldi

      Lui dice che non ha bisogno di
      lavorare perche' non spende i suoi soldi in auto
      costose, barche costose e case costose che
      richiedono altri soldi e altro lavoro, rendendo
      l'uomo che le compra uno schiavo. Minghia sembra di sentire parlare Alessandro Saitta da Follonicahehehehe
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    La licenza "alternativa" la paghi solo se vuoi
    chiudere il tuo prodotto.esatto. E posso volerlo chiudere perchè:- sono obbligato, esiste altro codice proprietario al suo interno- lavoro in un mercato verticale e non ha senso che il codice sia open- voglio avere un vantaggio competitivo sulla concorrenza
    E' vero, questo potrebbe essere l'unico motivo
    valido. Chiedo allora, se per caso non sia cosìnon è l'unico valido, ma in questo particolare caso è quello giusto. Inoltre, tiu ripeto, è un sw che esiste da diversi anni: fatto oggi, probabilmente sarebbe rilasciato subito open
    Scusa, ma lo vedo probabile. Pagare per chiudere
    e regalare quando potresti non pagare e regalare
    comunque?Pensa un po', è proprio così. Il prodotto si chiama Sun Directory Server, ed è, fra l'altro, il leader di mercato. Sun lo vende per numero di utenti in determinate situazioni, in altre lo regala. E' una cosa normalissima, te lo assicuro. E a breve, risolti problemi di compatibilità di licenze varie, sarà completamente open source.open e closed e gratis/ a pagamento sono due variabili indipendenti... questo è un fatto, il resto sono illazioni
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Lo potrebbero fare anche con sw closed. O persino
    con sw open source ma non free sw. Esistono in
    entrambi i casi fior fiore di sw closed o open
    source gratuiti. Perché sottolineare allora in
    modo così incisivo che per il free sw "nessuno
    deve pagare niente", se l'essere gratis non è una
    caratteristica intrinseca del sw libero? Il sw open è tipicamente gratis, quello closed no.
    Ti rendi conto che tu stai parlando su un altro
    piano della questione rispetto a come l'ho posta?l'hai posta per come ti faceva comodo, la GPL prevede che il sw possa essere venduto e ne esistono molti esempi: questo conta. Quello che forse potrebbe voler dire Stallman in una intervista e che magari dentro dentro pensa ma io l'ho capito perchè sono furbo, invece non vuol dire niente e non è logico trarne conclusioni come fai tu. E' un po' come dire io credo in Dio, quindi esiste.
    Nel caso di quello che ha fatto l'esempio della
    doppia licenza, non è stato acquisito un sw gpl,
    ma uno con licenza non libera. Questo tanto per
    dire. No, è stato usato un sw all'interno di un prodotto, e per far ciò si è pagato. Il sw è in GPL. Visto che in quell'azienda ci lavoro, diciamo che conosco abbastanza bene la cosa.
    Ah sì? Tu vuoi dire che chi paga, ad esempio *il
    sw* di SuSE è un fesso? No, perché tanto per
    dire, se non te ne fossi reso conto, esiste il
    sito opensuse dove ti puoi scaricare quel sw
    libero gratis. Oppure tu paghi il sw libero che
    ti installano nei server IBM? Non ti viene in
    mente che paghi la soluzione completa hw/sw?Quello è *un esempio*. Non è *l'esempio*. Hai la pessima abitudine di generalizzare.
    Veramente conosco benissimo la logica. Di quale
    logica vogliamo parlare? Del prim'ordine,
    temporale, o cos'altro? Ecco, se conosci la logica, saprai anche dove i tuoi ragionamenti fanno dei piccoli saltini, apparentemente dimostrando cose indimostrabili, come che la vera natura del GPL sia nel regalare tutto. Cose smentite dai fatti e che non dovrebbero essere discusse.Se invece vuoi discutere di quello che ha dentro la capoccia Stallman, non credo sia interessante.
    A volte sì. La comunicazione non si ferma
    solamente all'analisi semantica delle frasi.Allora, ti faccio un ragionamento logico, privo di tecnicismi, prova a confutarlo:- La licenza GPL prevede che il sw possa essere teoricamente venduto- Esistono esempi pratici di questo- ergo, non è uno specchietto per le allodoleOra analizziamo il tuo:- Mi sembra di aver capito, leggendo la traduzione di un'intervista di stallman, che dentro dentro lui intenda gratis per free - Ergo, questo invalida tutte le discussioni sull'open source (e Apache e BSD, che sono open ma non GPL dove le mettiamo?)Cosa c'è di logico in questo?A proposito, io non sono un fan della GPL e di Stallman
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    ndi ottentuo berkley DB con licenza

    non free sw. Perché questo? Come dici tu stesso

    perché avete voluto *chiudere* il codice e

    vendere un prodotto con codice *chiuso*. Ma

    allora, se è vero che si può vendere pure il

    software libero, perché non avete fatto così? Vi

    risparmiavate pure il costo della licenza non

    free :p

    Mamma mia quanta confusione su
    free/open/closed... Nessuna confusione, mi dispiace. Se una delle licenze con cui è rilasciata è ad es. la GPL, puoi farci quello che vuoi sopra e rivenderlo, purché il prodotto che rivendi rimanga GPL.La licenza "alternativa" la paghi solo se vuoi chiudere il tuo prodotto.
    evidentemente il codice del
    prodotto non può essere aperto, magari include
    anche altro sw proprietario, che ne sai. E' vero, questo potrebbe essere l'unico motivo valido. Chiedo allora, se per caso non sia così
    Magari è
    closed source ma non si paga, chissà... Scusa, ma lo vedo probabile. Pagare per chiudere e regalare quando potresti non pagare e regalare comunque?
    ma non
    vedo cosa c'entri con il discorso della GPL.C'entra, c'entra. C'entra perché è tutto da chiarire perché hanno preferito la licenza non GPL per chiudere il prodotto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo


    Avevate una scelta per la vendita, e tra il free

    ed il closed avete scelto il closed.... chissà

    perché :p

    Perchè vuoi entrare nei meccanismi di una
    multinazionale senza sapere quello di cui parli?
    Ci possono essere decine di motivi per questo,
    fra l'altro si parla di un prodotto che c'è da
    molti anni e che deriva da un'acquisizione...
    (netscape, per la cronaca)
    Spiega allora perché non vendete il prodotto con licenza free software. Non lo so, quindi te lo chiedo a te.
    oggi la tendenza è rilasciare tutto in open, e
    così stiamo facendo. Il progetto si chiama Red
    October, se ti interessa.Com'è, allora, che nel messaggio prima avevi detto che la licenza l'avevate comprata per il rilascio di un prodotto chiuso?Se volevate rilasciare un prodotto open, non vi serviva comprare la licenza per rilasciarlo chiuso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimondi ottentuo berkley DB con licenza
    non free sw. Perché questo? Come dici tu stesso
    perché avete voluto *chiudere* il codice e
    vendere un prodotto con codice *chiuso*. Ma
    allora, se è vero che si può vendere pure il
    software libero, perché non avete fatto così? Vi
    risparmiavate pure il costo della licenza non
    free :p Mamma mia quanta confusione su free/open/closed... evidentemente il codice del prodotto non può essere aperto, magari include anche altro sw proprietario, che ne sai. Magari è closed source ma non si paga, chissà... ma non vedo cosa c'entri con il discorso della GPL.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    Si, solo a te. E' chiaro che per un paese in via
    di sviluppo è importante anche risparmiare,Lo potrebbero fare anche con sw closed. O persino con sw open source ma non free sw. Esistono in entrambi i casi fior fiore di sw closed o open source gratuiti. Perché sottolineare allora in modo così incisivo che per il free sw "nessuno deve pagare niente", se l'essere gratis non è una caratteristica intrinseca del sw libero?

    Guarda, logicamente le due frasi non sono
    all'opposto, neanche un po'. Nessuno DEVE pagare
    niente. Se c'è un sw libero ma a pagamento, può
    non utilizzarlo e trovarne un altro equivalente
    Guarda, scusa che te lo dico, ma questa tua interpretazione IMHO equivale ad arrampicarsi sugli specchi. E' chiaro che una persona può scegliere se pagare una cosa oppure no. Quel deve non è riferito al fatto che la persona deve avere una scelta, ma al fatto che la persona non deve pagare per il free sw. A me sembra abbastanza palese, a te no. Direi che questa è una divergenza insanabile.

    la struttura della GPL deriva proprio da l'idea

    che il sw deve essere gratuito.

    PUO', per la miseria non DEVE. Ti ci entra in
    testa? Lo capisci l'italiano?Ti rendi conto che tu stai parlando su un altro piano della questione rispetto a come l'ho posta?
    Di fatto esistono software in GPL e software in
    doppia licenza, come già ti è stato fatto notare.
    Ho già risposto anche sopra.

    Ok, secondo te. Non è così ed è scritto a chiare
    lettere nella licenza. Esistono prove concrete di
    sw in GPL che vanno acquistati per motivi
    commerciali. Nel caso di quello che ha fatto l'esempio della doppia licenza, non è stato acquisito un sw gpl, ma uno con licenza non libera. Questo tanto per dire.

    vedi in entrambi i casi non è il sw quello che

    paghi.

    non è così, ti è già stato detto più volte,
    evidentemente non hai voglia di ascoltareAh sì? Tu vuoi dire che chi paga, ad esempio *il sw* di SuSE è un fesso? No, perché tanto per dire, se non te ne fossi reso conto, esiste il sito opensuse dove ti puoi scaricare quel sw libero gratis. Oppure tu paghi il sw libero che ti installano nei server IBM? Non ti viene in mente che paghi la soluzione completa hw/sw?

    Quindi tutto questo conferma questo: il sw
    libero

    è gratuito. E lo pensa pure stallman.

    La logica, questa sconosciuta.
    Veramente conosco benissimo la logica. Di quale logica vogliamo parlare? Del prim'ordine, temporale, o cos'altro? Continuo a dirlo, il problema sta da un'altra parte, non sull'analisi letterale di quello che ha detto stallman, ma sulla pragmatica del discorso, cosa ben diversa.

    chi cerca di puntualizzare nei modi più assurdi

    che cerca di nascondere la verità. Io guardo la

    sostanza, non mi interessano i tecnicismi.

    tecnicismi? Da quando l'italiano è un tecnicismo?A volte sì. La comunicazione non si ferma solamente all'analisi semantica delle frasi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Avevate una scelta per la vendita, e tra il free
    ed il closed avete scelto il closed.... chissà
    perché :p Perchè vuoi entrare nei meccanismi di una multinazionale senza sapere quello di cui parli? Ci possono essere decine di motivi per questo, fra l'altro si parla di un prodotto che c'è da molti anni e che deriva da un'acquisizione... (netscape, per la cronaca)oggi la tendenza è rilasciare tutto in open, e così stiamo facendo. Il progetto si chiama Red October, se ti interessa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Berkeley DB, come ti ho già detto, ha una doppia
    licenza. L'azienda per cui lavoro l'ha comprato
    per metterlo embedded in un prodotto "chiuso",
    cosa non prevista dalla sua licenza se non a
    pagamento.Voi avete quindi ottentuo berkley DB con licenza non free sw. Perché questo? Come dici tu stesso perché avete voluto *chiudere* il codice e vendere un prodotto con codice *chiuso*. Ma allora, se è vero che si può vendere pure il software libero, perché non avete fatto così? Vi risparmiavate pure il costo della licenza non free :p Avevate una scelta per la vendita, e tra il free ed il closed avete scelto il closed.... chissà perché :p
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    Ma non rispondetegli.Non vedete che non ha un cazzo da fare se non dire scempiaggini.Deve essere il figlio illeggittimo di Bill gates.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    A parte scrivere frasi fatte da ragazzino tipo
    "piano piano ci stai arrivando" non hai confutato
    per niente quello che ha detto il tipo sopra.non c'è bisogno di confutare alcunché, del resto l'ho scritto chiaramente
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Questo è quello che sento ripetutamente dire.
    Però sottolinearlo a questo modo, in maniera così
    categorica, da Stallman stesso, che la GPL la
    conosce meglio di chiunque altro, fa pensare solo
    a me?Si, solo a te. E' chiaro che per un paese in via di sviluppo è importante anche risparmiare, quindi molto probabilmente useranno sw libero, la maggior parte del quale è anche free (magari rinunciando ad alcune possibilità)
    Nemmeno tutto il sw "proprietario" o closed è a
    pagamento, se per questo. Ma allora perché
    sottolineare, da parte di RMS, che "Nessuno deve
    pagare niente" per il sw libero?
    Poi vedi, visto che la metti sul punto di vista
    logico, quel "Nessuno", se lo analizziamo alla
    lettera, è in contrasto con quello che dici tu,
    ovvero "tutto il sw libero non è gratis". Guarda, logicamente le due frasi non sono all'opposto, neanche un po'. Nessuno DEVE pagare niente. Se c'è un sw libero ma a pagamento, può non utilizzarlo e trovarne un altro equivalente
    tu avresti ragione), ma bisogna chiedersi perché
    se ne uscito con quella frase.ma che dici...
    la struttura della GPL deriva proprio da l'idea
    che il sw deve essere gratuito. PUO', per la miseria non DEVE. Ti ci entra in testa? Lo capisci l'italiano?Di fatto esistono software in GPL e software in doppia licenza, come già ti è stato fatto notare.
    commercio vero e proprio. E secondo me quella
    frase denota proprio questo: il sw libero, nella
    mente di stallman, non deve essere
    commericalizzato. Ok, secondo te. Non è così ed è scritto a chiare lettere nella licenza. Esistono prove concrete di sw in GPL che vanno acquistati per motivi commerciali. Ma SECONDO TE non è così perchè pretendi di leggere tra le righe di un'intervista. Va bene.
    vedi in entrambi i casi non è il sw quello che
    paghi.non è così, ti è già stato detto più volte, evidentemente non hai voglia di ascoltare
    Quindi tutto questo conferma questo: il sw libero
    è gratuito. E lo pensa pure stallman.La logica, questa sconosciuta.
    chi cerca di puntualizzare nei modi più assurdi
    che cerca di nascondere la verità. Io guardo la
    sostanza, non mi interessano i tecnicismi.tecnicismi? Da quando l'italiano è un tecnicismo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Nemmeno tutto il sw "proprietario" o closed è a
    pagamento, se per questo. Ma allora perché
    sottolineare, da parte di RMS, che "Nessuno deve
    pagare niente" per il sw libero? la maggior parte del software closed è a pagamento, la maggior parte del software open è gratis. Tutto qua, non mi sembra difficile da capire. In teoria tutti potrebbero regalare i sw closed e far pagare invece quello open, ma ovviamente non è così. Se il sorgente è li', si paga solo per servizi aggiuntivi (che non a tutti servono...)Berkeley DB, come ti ho già detto, ha una doppia licenza. L'azienda per cui lavoro l'ha comprato per metterlo embedded in un prodotto "chiuso", cosa non prevista dalla sua licenza se non a pagamento.Quale è il punto che non ti è chiaro?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    le altre parti del discorso

    la frase "Nessuno deve pagare niente" non cambia

    di significato: per RMS è una proprietà del

    software libero. Probabilmente è uno di quei

    lapsus freudiani che fanno intravedere il vero

    modo di pensare di chi ha scritto la GPL.

    No, è una POSSIBILE proprietà del sw libero. Questo è quello che sento ripetutamente dire. Però sottolinearlo a questo modo, in maniera così categorica, da Stallman stesso, che la GPL la conosce meglio di chiunque altro, fa pensare solo a me?
    E'
    ovvio che TUTTO il sw libero non è gratis, come
    d'altronde non è neanche tutto a pagamento.Nemmeno tutto il sw "proprietario" o closed è a pagamento, se per questo. Ma allora perché sottolineare, da parte di RMS, che "Nessuno deve pagare niente" per il sw libero? Poi vedi, visto che la metti sul punto di vista logico, quel "Nessuno", se lo analizziamo alla lettera, è in contrasto con quello che dici tu, ovvero "tutto il sw libero non è gratis". E' chiaro, allora, che non bisogna certo soffermarsi ad una semplice analisi letterale di quello che ha detto stallman (stallman avrebbe torto mentre tu avresti ragione), ma bisogna chiedersi perché se ne uscito con quella frase.L'idea che mi sono fatto è che, nonostante tutte la GPL esplicitamente preveda la commercializzazione, e tutto le impalcature successive di gente che ha costruito castelli (a volte anche in aria) a partire da questo fatto, la struttura della GPL deriva proprio da l'idea che il sw deve essere gratuito. Quando Stallman creò la GPL pensò alla vendita del sw più come ad una forma di "baratto" che con l'ottica del commercio vero e proprio. E secondo me quella frase denota proprio questo: il sw libero, nella mente di stallman, non deve essere commericalizzato. Non a caso il sw libero, dal punto di vista delle grosse ditte, ha due sbocchi principali: in aggiunta all'hardware (paghi il cellulare/server ibm ed il sw è incluso nella soluzione che compri) oppure vendi, nella sostanza, assistenza sul sw (es. mandriva, suse, etc. Il sw lo trovi anche gratis. Se compri una distro suse, ad esempio, hai in più sw *commerciale*, che in opensuse non c'è, manuali e assistenza). Come vedi in entrambi i casi non è il sw quello che paghi.Quindi tutto questo conferma questo: il sw libero è gratuito. E lo pensa pure stallman.
    La tua conclusione non è logica, e non c'è nessun
    lapsus freudiano, stai solo giocando (e male) con
    le paroleNo, mi dispiace, non gioco con le parole. IMHO è chi cerca di puntualizzare nei modi più assurdi che cerca di nascondere la verità. Io guardo la sostanza, non mi interessano i tecnicismi.
  • rock and troll scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: rock and troll

    Hai dimenticato il Gatto e la Volpe: Uno si fa'
    bello reciclando i tuoi soldi in una fondazione
    benefica che porta il suo nome, mentre l'altro
    strepita, urla, minaccia di morte e scaglia sedie
    :Dmi sono anche dimentcato il grillo parlante Jonathan Schwartzm!! -ceo della sun-
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    le altre parti del discorso
    la frase "Nessuno deve pagare niente" non cambia
    di significato: per RMS è una proprietà del
    software libero. Probabilmente è uno di quei
    lapsus freudiani che fanno intravedere il vero
    modo di pensare di chi ha scritto la GPL.No, è una POSSIBILE proprietà del sw libero. E' ovvio che TUTTO il sw libero non è gratis, come d'altronde non è neanche tutto a pagamento.Ci saranno sempre un po' e un po', o addirittura sw con doppia licenza, come è il caso di Berkeley, appena acquisito ad Oracle. In media, c'è sicuramente anche un risparmio economico.La tua conclusione non è logica, e non c'è nessun lapsus freudiano, stai solo giocando (e male) con le parole
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli

    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.

    Nessuno deve pagare niente."

    Testina, questo significa semplicemente che tu
    diventi padrone del software
    acquistato/scaricato/copiato.E' impossibile per legge. L'autore del software, in Italia, non può cedere la sua proprietà intellettuale nemmeno dietro pagamento. Quello che cedi è al massimo il diritto allo sfruttamento commerciale della tua opera. Nel caso della GPL *concedi* all'utente tutta una serie di libertà che normalmente non vengono concesse (es. la possibilità di ridistribuire l'opera). Ma se pensi che con la GPL diventi proprietario del codice, questo è falso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Se passase il concetto di pagare le cose per
    quello che valgono, lo zio bill sarebbe il più
    morto di fame del pianeta.
    Berlusconi, nella classifica sarebbe al secondo
    posto e Stallman all'ultimo.E chi se ne frega... Se non sapete cosa dire non cambiate discorso infilando Berlusconi ovunque.
  • Giambo scrive:
    Re: E la nostra incapacità di produrre c
    - Scritto da: Anonimo
    ... è un grosso problema che va affrontato.

    Facciamo una colletta e ci apriamo una
    fabbrichetta?
    :DBeh, robe da produrre ce ne sono :)http://en.wikipedia.org/wiki/Open_source_hardware
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    Uno che inizia con "testina" parte col presupposto di avere ragione ed è inutile avere discussioni simili elementi.Rileggi quello che ha scritto, la spiegazione che dai non te l'ha chiesta e non c'entra niente con le questioni che lui solleva.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: rock and trollHai dimenticato il Gatto e la Volpe: Uno si fa' bello reciclando i tuoi soldi in una fondazione benefica che porta il suo nome, mentre l'altro strepita, urla, minaccia di morte e scaglia sedie :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    A parte scrivere frasi fatte da ragazzino tipo "piano piano ci stai arrivando" non hai confutato per niente quello che ha detto il tipo sopra.
  • Anonimo scrive:
    E la nostra incapacità di produrre chip
    ... è un grosso problema che va affrontato.Facciamo una colletta e ci apriamo una fabbrichetta? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: Anonimo

    no perche' l'accendino USB non funziona con
    linux
    Ma non era XP che crashava se mettevi un
    dispositivo USB senza i driver?LOL (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    ma tu del mio post hai letto solo la riga
    "una cattiva traduzione dell'intervista" ?No, l'ho letto tutto e come è giusto fare ho quotato solo la parte che andava commentata.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI

    no perche' l'accendino USB non funziona con linuxMa non era XP che crashava se mettevi un dispositivo USB senza i driver?
  • rock and troll scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: rock and troll

    vi ricordate la fiaba di collodi...



    pinocchio l'ingenuo burattino (il neo-linaro)

    famoso per raccontare bugie (linux e' meglio di

    windows, linux non ha bug ecc) viene portato da

    Lucignolo (stallmann) nel paese dei balocchi;

    promettendoli liberta' assoluta, possibilita' di

    ricompilare il kernel infinite volte,di usare

    solo la shell al posto delle gui e di vivere

    felice insieme ad altri nerd....



    Ma...a mezza notte l'ignaro linaro si trasforma

    in un mulo, pronto a lavorare per tutta la vita

    ad un progetto non suo....per la gloria del

    padrone mangiafuoco Towards!!!!





    dopo tante piripezzie... la balena microsoft si

    ingerisce tutto; il burattino linux, geppetto
    bsd

    e anche la fatina ibm...

    Ma pinocchio e geppetto non accendevano un fuoco
    nello stomaco della balena ammazzandola ?no perche' l'accendino USB non funziona con linux
  • Giambo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zero
    - Scritto da: Anonimo
    ..... ma scusate una cosa .... io faccio
    l'Analista programmatore per una azienda che si
    occupa di informatica e consulenza informatica.
    Se tutto il software diventa libero io che faccio
    vado a vendere le patate ?Potrebbe essere un'idea ... Oppure potresti fare come innumerevoli altre ditte che usano questo nuovo modello.
    Non è meglio ,al momento, per sentirsi salvatori
    del mondo partire volontari mer Medici senza
    frontiere magari ???Si, hai ragione. A qesto proposito ti consiglio di spostarti su www.punto-medico.it
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: rock and troll
    vi ricordate la fiaba di collodi...

    pinocchio l'ingenuo burattino (il neo-linaro)
    famoso per raccontare bugie (linux e' meglio di
    windows, linux non ha bug ecc) viene portato da
    Lucignolo (stallmann) nel paese dei balocchi;
    promettendoli liberta' assoluta, possibilita' di
    ricompilare il kernel infinite volte,di usare
    solo la shell al posto delle gui e di vivere
    felice insieme ad altri nerd....

    Ma...a mezza notte l'ignaro linaro si trasforma
    in un mulo, pronto a lavorare per tutta la vita
    ad un progetto non suo....per la gloria del
    padrone mangiafuoco Towards!!!!


    dopo tante piripezzie... la balena microsoft si
    ingerisce tutto; il burattino linux, geppetto bsd
    e anche la fatina ibm...Ma pinocchio e geppetto non accendevano un fuoco nello stomaco della balena ammazzandola ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.
    Se passase il concetto di pagare le cose per quello che valgono, lo zio bill sarebbe il più morto di fame del pianeta.Berlusconi, nella classifica sarebbe al secondo posto e Stallman all'ultimo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."Testina, questo significa semplicemente che tu diventi padrone del software acquistato/scaricato/copiato.Io azienda ti vendo il software e tu non devi pagar nulla per ricopiare o ridistribuire quel software. A questo punto la tua mente ignorante in materia ragionerà dicendo "ma allora nessuno comprerà più il software dell'azienda che lo produce". Falso.Nel frattempo l'azienda amplia ed aggiorna il software, offre servizi, assistenza ecc... in poche parole, le aziende interessate a quel software continueranno ad acquistarlo per avere sempre un software aggiornato ed assistenza. (vedi red-hat, novell, mysql, postgresql... giusto per citare i casi più macroscopici, ma se usi google trovi molte piccole aziende che fanno altrettanto)
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: rock and troll
    fine della fiabaAppunto.... "fine della fiaba", torniamo con i piedi per terra
    • rock and troll scrive:
      Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI

      Manca il finale: la balena, dopo aver digerito, fa la
      cacca.
      E chi esce dall'ano?
      Tu.ah ah ah la balena vivendo in acqua....mi fara' si uscire si si si da dietro...ma saro pulito perche' ci pensera' il mare a lavarmi!!!!!ah ah ah colpito e affondato (troll3)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 17.32-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
        - Scritto da: rock and troll

        Manca il finale: la balena, dopo aver digerito,
        fa la

        cacca.

        E chi esce dall'ano?

        Tu.


        ah ah ah la balena vivendo in acqua....mi fara'
        si uscire si si si da dietro...ma saro pulito
        perche' ci pensera' il mare a lavarmi!!!!!


        ah ah ah colpito e affondato (troll3)Visto l'inquinamento dei mari, ti consiglio di rimanere in cuXo alla balena.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    - Scritto da: rock and troll
    vi ricordate la fiaba di collodi...

    pinocchio l'ingenuo burattino (il neo-linaro)
    famoso per raccontare bugie (linux e' meglio di
    windows, linux non ha bug ecc) viene portato da
    Lucignolo (stallmann) nel paese dei balocchi;
    promettendoli liberta' assoluta, possibilita' di
    ricompilare il kernel infinite volte,di usare
    solo la shell al posto delle gui e di vivere
    felice insieme ad altri nerd....

    Ma...a mezza notte l'ignaro linaro si trasforma
    in un mulo, pronto a lavorare per tutta la vita
    ad un progetto non suo....per la gloria del
    padrone mangiafuoco Towards!!!!


    dopo tante piripezzie... la balena microsoft si
    ingerisce tutto; il burattino linux, geppetto bsd
    e anche la fatina ibm...

    fine della fiaba

    ah ah ah ah ah (troll3)Manca il finale: la balena, dopo aver digerito, fa la cacca.E chi esce dall'ano?Tu.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zero
    - Scritto da: Anonimo
    ..... ma scusate una cosa .... io faccio
    l'Analista programmatore per una azienda che si
    occupa di informatica e consulenza informatica.
    Se tutto il software diventa libero io che faccio
    vado a vendere le patate ?l fatto che il software sia libero e, eventualmente, gratuito per l'utente finale non implica che tu non venga pagato.(ovviamente gli sparagestionali sono tagliati fuori, ma, per loro, sembra che assumino spazzini ultimamente)
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro
    - Scritto da: Anonimo
    ... ma scusate una cosa ... io faccio l'Analista
    programmatore in un'azienda Informatica, se tutto
    il software diventa libero , io che faccio vado a
    vendere le patate ?il fatto che il software sia libero e, eventualmente, gratuito per l'utente finale non implica che tu non venga pagato.(ovviamente gli sparagestionali sono tagliati fuori, ma, per loro, sembra che assumino spazzini ultimamente)
    • Anonimo scrive:
      Re: free gratis guadagno e soldi zaro
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      ... ma scusate una cosa ... io faccio l'Analista

      programmatore in un'azienda Informatica, se
      tutto

      il software diventa libero , io che faccio vado
      a

      vendere le patate ?

      il fatto che il software sia libero e,
      eventualmente, gratuito per l'utente finale non
      implica che tu non venga pagato.(ovviamente gli
      sparagestionali sono tagliati fuori, ma, per
      loro, sembra che assumino spazzini ultimamente)Grazie,innanzitutto, per la risposta tua e quella degli altri.In effetti la mia era un pò una provocazione dato che addirittura nell'articolo avevo letto di Amnesty International e vai così.Solo una curiosità allora : se questo discorso NON implica che io non venga pagato , chi è che "caccia i soldi"???Antonio.
      • Anonimo scrive:
        Re: free gratis guadagno e soldi zaro

        Solo una curiosità allora : se questo discorso
        NON implica che io non venga pagato , chi è che
        "caccia i soldi"???Le PA ad esempio, lo stato, IBM e soci, zio google, l'azienda che ha bisogno di un software ma non ha bisogno che quel software sia fatto solo per lei (recentemente ho incontrato un gruppo di lavoro su un progetto di ILS, se paghiamo avremo un software, dal mio punto di vista, eccellente completo di sorgenti che potremo distribuire, aggratisse se la parola piace, a tutti), le aziende che necessitano di personalizzazione...i soldi ci sono, bisogna un po' sudarseli vista la possibile concorrenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: free gratis guadagno e soldi zaro

        In effetti la mia era un pò una provocazione dato
        che addirittura nell'articolo avevo letto di
        Amnesty International e vai così.
        Solo una curiosità allora : se questo discorso
        NON implica che io non venga pagato , chi è che
        "caccia i soldi"???
        Faresto meglio a chiederti chi prende i soldi.
      • Anonimo scrive:
        Re: free gratis guadagno e soldi zaro
        Ti spiego la ciulata del cosidetto free software.Fai caso alla stragrande maggioranza dei programmi linux rilasciati sotto gpl: sono incasinati, criptici, complicati per farla facile non sono user friendly/scimmia enabled come quelli di windoz e osx. Sono sicuramente migliori come funzionalità ma la difficoltà d'uso che pongono ne limita l'assimilazione rapida ai più che si vedono costretti a chiamare l'assistenza e chi farà assistenza se non il programmatore stesso ?Il programmatore commerciale quando fa il programma lo realizza sempre nell'ottica di chi lo dovrà utilizzare tenendo conto che questo personaggio non dovrà avere per forza il feedback di conoscenze del programmatore stesso e si fa questa sega mentale perchè lui il programma lo vende.Il programmatore gpl invece non si pone questo problema perchè lui non lo vende il programma ma gli fornisce assistenza sopra quindi s'impegnerà a realizzare un software oscuro tanto quanto basta da indurre nell'utilizzatore la paura di fare danni obbligandolo ad affidarsi a qualcuno di più esperto di lui.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zero
    - Scritto da: Anonimo
    ..... ma scusate una cosa .... io faccio
    l'Analista programmatore per una azienda che si
    occupa di informatica e consulenza informatica.
    Se tutto il software diventa libero io che faccio
    vado a vendere le patate ?Se hai paura dei programmi scritti per hobby da 4 cantinari, si eà meglio che vai a vendere patate.
    Non è meglio ,al momento, per sentirsi salvatori
    del mondo partire volontari mer Medici senza
    frontiere magari ???Fai Salvatore all'anagrafe ? Vai a fare il volontario se ti fa piacere; a me fa piacere programmare piccole utility e una volta programmate non vedo perche' non dovrei renderle pubbliche gratis.
  • Anonimo scrive:
    Re: free gratis guadagno e soldi zaro

    Forse l'ho già postato ma ho avuto un errore ...
    pardon ;)Sì, sappiamo che sei abituato agli errori, da winaro utonto quale sei.
  • Anonimo scrive:
    free gratis guadagno e soldi zaro
    ... ma scusate una cosa ... io faccio l'Analista programmatore in un'azienda Informatica, se tutto il software diventa libero , io che faccio vado a vendere le patate ?Non sarebbe meglio per sentirsi salvatori del mondo , al momento , partire come volontari per un' organizzazione tipo Medici Senza frontiere ?Forse l'ho già postato ma ho avuto un errore ... pardon ;)
  • Anonimo scrive:
    free gratis guadagno e soldi zero
    ..... ma scusate una cosa .... io faccio l'Analista programmatore per una azienda che si occupa di informatica e consulenza informatica.Se tutto il software diventa libero io che faccio vado a vendere le patate ?Non è meglio ,al momento, per sentirsi salvatori del mondo partire volontari mer Medici senza frontiere magari ???
  • rock and troll scrive:
    [OT] Linux IL PAESE DEI BALOCCHI
    vi ricordate la fiaba di collodi...pinocchio l'ingenuo burattino (il neo-linaro) famoso per raccontare bugie (linux e' meglio di windows, linux non ha bug ecc) viene portato da Lucignolo (stallmann) nel paese dei balocchi; promettendoli liberta' assoluta, possibilita' di ricompilare il kernel infinite volte,di usare solo la shell al posto delle gui e di vivere felice insieme ad altri nerd....Ma...a mezza notte l'ignaro linaro si trasforma in un mulo, pronto a lavorare per tutta la vita ad un progetto non suo....per la gloria del padrone mangiafuoco Towards!!!!dopo tante piripezzie... la balena microsoft si ingerisce tutto; il burattino linux, geppetto bsd e anche la fatina ibm...fine della fiabaah ah ah ah ah (troll3)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    "Questo può far risparmiare soldi ai paesi più
    poveri, ed è sicuramente un bene" - Questo non
    nega che "Nessuno deve pagare niente" anche nei
    paesi ricchi, dice solo che il vantaggio maggiore
    si ha nei paesi poveri.
    non c'è scritto ma assumiamolo per vero
    "Ad ogni modo, questo non è il vero motivo per
    cui dovrebbero usare il software libero" -
    Significa che effettivamente "Nessuno deve pagare
    niente" è un motivo per usare il software libero,
    ma per RMS ce ne sono altri più importanti.
    bravo ci stai pian piano arrivando, se avessi letto anche un solo articolo di srallman avresti evitato tutto sto bailamme
    "Il motivo più importante è che l'uso del
    software libero è il miglior modo per essere
    liberi e per cooperare, una cosa positiva per
    tutti: ricchi e poveri." - Questo è il motivo
    più importante, secondo RMS, di "Nessuno deve
    pagare niente".provo, quello è il motivo fondamentale! ci hai messo un po' per arrivarci

    Come vedi aggiungendo le altre parti del discorso
    la frase "Nessuno deve pagare niente" non cambia
    di significato: per RMS è una proprietà del
    software libero. Può essere una proprietà del software libero. Di certo lui la apprezza, ma sicuramente non la ritiene fondamentale.Come dicevo quihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1323679&tid=1323529&p=2&r=PI#1323679non è nulla di nuovo, per chi abbia letto almeno una virgola di stallman
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    riferendosi ai paesi in via di sviluppo fice

    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente. Questo può far
    risparmiare soldi ai paesi più poveri, ed è
    sicuramente un bene. Ad ogni modo, questo non è
    il vero motivo per cui dovrebbero usare software
    libero.
    Il motivo più importante è che l'uso del software
    libero è il miglior modo per essere liberi e per
    cooperare, una cosa positiva per tutti: ricchi e
    poveri."


    Ora mi dovete spiegare perchè la frase viene
    estrabolata dal contesto e vengono cancellate le
    altre parti del discorso...mahAllora analizziamo anche il resto nella sua interezza:"Questo può far risparmiare soldi ai paesi più poveri, ed è sicuramente un bene" - Questo non nega che "Nessuno deve pagare niente" anche nei paesi ricchi, dice solo che il vantaggio maggiore si ha nei paesi poveri."Ad ogni modo, questo non è il vero motivo per cui dovrebbero usare il software libero" - Significa che effettivamente "Nessuno deve pagare niente" è un motivo per usare il software libero, ma per RMS ce ne sono altri più importanti."Il motivo più importante è che l'uso del software libero è il miglior modo per essere liberi e per cooperare, una cosa positiva per tutti: ricchi e poveri." - Questo è il motivo più importante, secondo RMS, di "Nessuno deve pagare niente".Come vedi aggiungendo le altre parti del discorso la frase "Nessuno deve pagare niente" non cambia di significato: per RMS è una proprietà del software libero. Probabilmente è uno di quei lapsus freudiani che fanno intravedere il vero modo di pensare di chi ha scritto la GPL.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questo stallman...i soldi

    Bella la vita cosi no??
    Peccato che noi programmatori non potremmo +
    viaggiare perchè il nostro lavoro non deve valere
    niente..tutto fre...ma per favore!!!!il fatto che sia free (libero e magari anche gratis) per l'utente finale non implica che tu sia pagatp lo stesso equamente. Obbiamente se sei capace e non un improvvisato
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questo stallman...i soldi

    Peccato che noi programmatori non potremmo +
    viaggiare perchè il nostro lavoro non deve valere
    niente..tutto fre...ma per favore!!!!oh poverino...spara spara il gestiunal!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    Il discorso "free software non vuol dire
    gratis",

    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero

    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare

    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.

    Condivido le tue perplessita',
    hai notato come nessuno abbia risposto
    alle tue obiezioni in maniera decente,http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1323679&tid=1323529&p=2&r=PI#1323679http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1323868&tid=1323529&p=2&r=PI#1323868riferendosi ai paesi in via di sviluppo fice"RMS: Quando un programma è libero, allora gli utenti possono ridistribuirlo e modificarlo. Nessuno deve pagare niente. Questo può far risparmiare soldi ai paesi più poveri, ed è sicuramente un bene. Ad ogni modo, questo non è il vero motivo per cui dovrebbero usare software libero.Il motivo più importante è che l'uso del software libero è il miglior modo per essere liberi e per cooperare, una cosa positiva per tutti: ricchi e poveri."Ora mi dovete spiegare perchè la frase viene estrabolata dal contesto e vengono cancellate le altre parti del discorso...mah
  • Ekleptical scrive:
    Re: non abbiate paura

    ekklè ha detto che finisce un attimo di
    trastullarsi il zighino e arriva (viene) subito a
    dire l sua vaccata su StallmanLe idiozie da no-global di Stallman si commentano da sè.A parte il paragonarsi a Greenpeace e Amnesty, che sfiora il delirio, cmq farei notare che entrambe le organizzazioni, al di là delle parole e gesti di protesta, hanno scarsissima influenza concreta.Non sono riuscite a cambiare il mondo, così come non ci riuscirà la GPL.
    • Giambo scrive:
      Re: non abbiate paura
      - Scritto da: Ekleptical
      A parte il paragonarsi a Greenpeace e Amnesty,
      che sfiora il delirio, cmq farei notare che
      entrambe le organizzazioni, al di là delle parole
      e gesti di protesta, hanno scarsissima influenza
      concreta.Questo lo credi te.
      Non sono riuscite a cambiare il mondo, così come
      non ci riuscirà la GPL.Se il mondo fa' un pochino meno schifo, forse dovresti ringraziare i sognori citati sopra. Anzi, fai un'inchino, magari ti cascano le fette di salame dagli occhi.
      • Anonimo scrive:
        Re: non abbiate paura
        - Scritto da: Giambo
        Se il mondo fa' un pochino meno schifo, forse
        dovresti ringraziare i sognori citati sopra.
        Anzi, fai un'inchino, magari ti cascano le fette
        di salame dagli occhi.Ekleptical è sempre chinato.
    • Anonimo scrive:
      Re: non abbiate paura
      - Scritto da: Ekleptical

      ekklè ha detto che finisce un attimo di

      trastullarsi il zighino e arriva (viene) subito
      a

      dire l sua vaccata su Stallman

      Le idiozie da no-global di Stallman si commentano
      da sè.

      A parte il paragonarsi a Greenpeace e Amnesty,
      che sfiora il delirio, cmq farei notare che
      entrambe le organizzazioni, al di là delle parole
      e gesti di protesta, hanno scarsissima influenza
      concreta.

      Non sono riuscite a cambiare il mondo, così come
      non ci riuscirà la GPL.alla buonora...dinalmente l'hai trovato il tuo zizighigno....hai comprato un nuovo microscopio?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Visto che la redazione non ha corretto niente e
    tu non hai visto il testo originale, il fatto che
    la t"raduzione sia cattiva" sta solo nella tua
    testa.ma tu del mio post hai letto solo la riga"una cattiva traduzione dell'intervista" ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    trovando come scusa perfino
    una cattiva traduzione dell'intervista.

    AUAAUAUAVisto che la redazione non ha corretto niente e tu non hai visto il testo originale, il fatto che la t"raduzione sia cattiva" sta solo nella tua testa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questo stallman...i soldi
    - Scritto da: Anonimo
    Dove li prende??
    Viene pagato alle conferenze o và in alberghi
    Open Source?
    Come si procura da vivere se è sempre in giro???Pure lo zio Bill e' sempre in giro, aerei, conferenze, alberghi...E lo zio Bill i soldi li piglia anche dalle tasche tue che usi quello schifo di SW-Closed.
    Gli aerei chi li paga???Li paghi forse tu?E allora che ti frega?
    Bella la vita cosi no??La vita e' sempre bella quando fai qualcosa in cui credi.
    Peccato che noi programmatori non potremmo +
    viaggiare perchè il nostro lavoro non deve valere
    niente..tutto fre...ma per favore!!!!Peccato che tu non sia un programmatore se parli in questo modo, visto che misuri il tuo lavoro in byte invece che in ore.
  • Anonimo scrive:
    Ma questo stallman...i soldi
    Dove li prende??Viene pagato alle conferenze o và in alberghi Open Source? Come si procura da vivere se è sempre in giro???Gli aerei chi li paga???Bella la vita cosi no??Peccato che noi programmatori non potremmo + viaggiare perchè il nostro lavoro non deve valere niente..tutto fre...ma per favore!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.Condivido le tue perplessita',hai notato come nessuno abbia rispostoalle tue obiezioni in maniera decente,trovando come scusa perfinouna cattiva traduzione dell'intervista.AUAAUAUA
  • Giambo scrive:
    Re: I muli dell'open source sfruttati
    - Scritto da: AnonimoIo vorrei proprio vederli, questi "muli sfruttati". Gia' me li immagino, ammassati in grandi capannoni a programmare per 18 ore alo giorno ... Meglio cucire palloni da calcio o scarpe Nike !
    • Anonimo scrive:
      Re: I muli dell'open source sfruttati
      - Scritto da: Giambo
      - Scritto da: Anonimo
      Io vorrei proprio vederli, questi "muli
      sfruttati". Gia' me li immagino, ammassati in
      grandi capannoni a programmare per 18 ore alo
      giorno ... Meglio cucire palloni da calcio o
      scarpe Nike !Quello lo fanno le altre 6 ore.... Mica penserai che li lasciamo dormire ??? Si son gia' divertiti abbastanza a stare davanti al computer a programmare le 18 ore prima 'sti fannulloni !!
      • Anonimo scrive:
        Re: I muli dell'open source sfruttati
        - Scritto da: Anonimo
        Si son gia' divertiti
        abbastanza a stare davanti al computer a
        programmare le 18 ore prima 'sti fannulloni !!E tutto per cosa ? Per rilasciare una patch entro poche ore ! Ma LOL ! Che facciano come nei paesi industrializzati (Redmond, WA), dove le patches per bug critici vengono rilasciate a settimane di distanza (E a volte necessitano di un'ulteriore patch-della-patch) o dove non vengono rilasciate del tutto !
        • Garson Poole scrive:
          Re: I muli dell'open source sfruttati
          Quanti idioti...che si meritano giustamente Hitler Mussolini Stalin Mao e tutte e due le accezioni del Grande Fratello
    • Anonimo scrive:
      Re: I muli dell'open source sfruttati
      mentre quelli che lavorano per ms o ibm hanno un orario di 3 h/gg, 4 mesi di ferie 10k $ /week, vero ?ne licenziano anche pochissimi e solo come extrema ratio dopo aver ridotto i dividendi agli azionisti e gli incentivi ai managers
  • lele2 scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.
    non c'e scritto da nessuna parte che l'autore debba fare il suo lavoro gratissemplicemente non deve pagare niente per poter modificare un softwareinoltre nella GPL non c'e scritto da nessuna parte che il software deve essere rilascito a gratisi vincoli della GPL sono altri, non il prezzo
  • Anonimo scrive:
    Re: Gruppo di nicchia

    diffondersi come windows che notoriamente si
    assimila in poche ore di pratica ?ma le cavolate non finiscono mai, con tutti i corsi di winz internet e posta elettronica che ci sono in giro, come fai a dire questo? la gente paga per imparare ad usare internet exploider, lo sai, no?ci vuole un sacco di tempo ad imparare le cose elementari di un sistema complesso come winz, linux e' molto piu' semplice, specialmente debian/ubuntu o slak o gentoo, sono piu' semplici veramente, ma devi imparare come funzionano, solo le basi, ma dopo che pensi di aver capito come funzia un comp e invece hai solo imparato ad usare il mouse su un particolare OS, allora pensi che tutto cio' che e' diverso sia piu' difficile, e non sempre e' vero.Naturalmente i corsi per office costano molto di piu' di quelli per internet explo', anche quello e' facile?ma facile per chi?
    • Anonimo scrive:
      Io credo che la risposta sia...
      Credo che la risposta sia tutta qui:http://www.chicercatrova2000.it/Cartoline/send.asp?pic=141
      • Anonimo scrive:
        Re: Io credo che la risposta sia...
        - Scritto da: Anonimohttp://www.chicercatrova2000.it/Cartoline/send.asp :| Ma quello non è un sito ma una discarica abusiva :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    RMS: Quando un programma è libero, allora gli utenti possono ridistribuirlo e modificarlo. Nessuno deve pagare niente. Questo può far risparmiare soldi ai paesi più poveri, ed è sicuramente un bene. Ad ogni modo, questo non è il vero motivo per cui dovrebbero usare software libero.Il motivo più importante è che l'uso del software libero è il miglior modo per essere liberi e per cooperare, una cosa positiva per tutti: ricchi e poveri.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.Ha detto pure che lui assolutamente NON e' contro l'industria, un motivo ci sara', che dici?Nella frase che riporti si rifersce AI PAESI IN VIA DI SVILUPPO, non la mondo intero, rileggi meglio la prossima volta.
  • Anonimo scrive:
    Re: I muli dell'open source sfruttati
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."attenzione a non intenderlo in senso di modello di sviluppo, quello è prerogativa dell'open source, non del free software.Ciao
  • Anonimo scrive:
    I muli dell'open source sfruttati
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli utenti possono ridistribuirlo e modificarlo. Nessuno deve pagare niente."
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.
    e quindi?immagino che tu abbia letto qualcosa di stallman o su stallman e avrai notato come lui la differenza fra "free speech e free beer" la sottolinea perchè ciò che a lui interessa principalmente è la libertà (le 4 libertà che tu saprai benissimo, no).La gratutità (per l'utente finale, che non vuol dire che il software non sia stato pagato) è (in molti casi) una conseguenza, che a stallman certo non può far che piacere.Ma attenzione a non ribaltare i termini della questione: a stallman il freeware (inteso come software aggratis ma chiuso, proprietario) non interessa affatto ;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.Torna a posto e la prossima volta studiaper punizione recita 40 AveOpen e 20 PaterLinux
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Mi baso su quello che leggo bravo ecco inizia a leggere e cosa buona e giusta.Capisco che farlo con i paracchi rende la lettura difficile, ma anche così ti entrerà qualcosanello zuccone
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo





    - Scritto da: Anonimo



    E' importante anche quello che dice il

    fondatore



    della FSF.





    Verissimo! E' sempre importante starlo a


    ascoltare quando se ne ha la possibilità o


    leggere uno dei suoi svariati articoli.



    Infatti questa è un'intervista a RMS e la si

    stava commentando.

    basandosi su una questione linguitica non
    riconducibile direttamente all'intervistato?

    mah strano modo di commentare...Mi baso su quello che leggo e non cerco di arrampicarmi sugli specchi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    E' importante anche quello che dice il
    fondatore


    della FSF.



    Verissimo! E' sempre importante starlo a

    ascoltare quando se ne ha la possibilità o

    leggere uno dei suoi svariati articoli.

    Infatti questa è un'intervista a RMS e la si
    stava commentando.basandosi su una questione linguitica non riconducibile direttamente all'intervistato?mah strano modo di commentare...
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    E' importante anche quello che dice il fondatore

    della FSF.

    Verissimo! E' sempre importante starlo a
    ascoltare quando se ne ha la possibilità o
    leggere uno dei suoi svariati articoli.Infatti questa è un'intervista a RMS e la si stava commentando.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Della GPL posso parlare avendola sotto gli
    occhi.

    Dell'intervista no.

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=57920&r=PInon sapevo che stallman conoscesse l'italiano..pensa che anche il libro di sam williams l'ho letto in inglese
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    Della GPL posso parlare avendola sotto gli occhi.
    Dell'intervista no.http://punto-informatico.it/p.asp?i=57920&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    E' importante anche quello che dice il fondatore
    della FSF.Verissimo! E' sempre importante starlo a ascoltare quando se ne ha la possibilità o leggere uno dei suoi svariati articoli.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    la GPL non implica che il software sia gratuito

    E' un discorso chiaro non dirottarlo caotizzando
    tutto.
    Qui si parla di quello che ha detto
    nell'intervista.Della GPL posso parlare avendola sotto gli occhi. Dell'intervista no.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    E' importante anche quello che dice il fondatore della FSF.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli


    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.


    Nessuno deve pagare niente."





    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"





    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero,

    come


    quello di tutti i suoi seguaci.





    Il discorso "free software non vuol dire

    gratis",


    alla fine, è solo una scusa. Perché il
    pensiero


    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare


    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.






    la GPL non implica che il software sia gratuito

    Questo lo so benissimo. Io infatti non mi ero
    fermato sulla forma, ma sulla sostanza: se
    persino a RS "sfugge" che "nessuno deve pagare
    niente" riferendosi al free software, significa
    che è solo una copertura dire che i programmi
    sotto GPL si possono pagare, ma nessuno ci crede
    veramente. Nemmeno chi la GPL l'ha scritta.Può anche essere, così come può essere di no.Quello che è importante è il prodotto principe della FSF ovvero la GPL.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo


    Uno: è già la seconda volta che offendi. Io non

    l'ho fatto, e pretendo uguale rispetto da te.



    ciaff...ca...o speravo almeno stasera di non
    pestare una merda...chissà se la merda si è anche
    offesa
    E tre: ultimo avviso. Alla quarta vado per vie legali. Seriamente.

    Due: chiedo alla redazione la frase originale

    Bravo, vedi che non lo sai?Ovviamente tagli tutto il resto. Questa sarà l'ultima risposta che ottieni. Su questo forum.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli

    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.

    Nessuno deve pagare niente."



    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"



    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero,
    come

    quello di tutti i suoi seguaci.



    Il discorso "free software non vuol dire
    gratis",

    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero

    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare

    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.



    la GPL non implica che il software sia gratuitoQuesto lo so benissimo. Io infatti non mi ero fermato sulla forma, ma sulla sostanza: se persino a RS "sfugge" che "nessuno deve pagare niente" riferendosi al free software, significa che è solo una copertura dire che i programmi sotto GPL si possono pagare, ma nessuno ci crede veramente. Nemmeno chi la GPL l'ha scritta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    la GPL non implica che il software sia gratuitoE' un discorso chiaro non dirottarlo caotizzando tutto.Qui si parla di quello che ha detto nell'intervista.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?

    Uno: è già la seconda volta che offendi. Io non
    l'ho fatto, e pretendo uguale rispetto da te.
    ciaff...ca...o speravo almeno stasera di non pestare una merda...chissà se la merda si è anche offesa
    Due: chiedo alla redazione la frase originaleBravo, vedi che non lo sai?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli
    utenti possono ridistribuirlo e modificarlo.
    Nessuno deve pagare niente."

    Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"

    Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come
    quello di tutti i suoi seguaci.

    Il discorso "free software non vuol dire gratis",
    alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero
    di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare
    niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.
    la GPL non implica che il software sia gratuito
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    - Scritto da: Anonimo


    Anzi: chiedo alla redazione se è possibile avere

    la frase originaria.

    ah ecco, vedo che poi non ne sei così sicuro
    dall'alto del tuo pet(o)...

    loserUno: è già la seconda volta che offendi. Io non l'ho fatto, e pretendo uguale rispetto da te.Due: chiedo alla redazione la frase originale poiché semplicemente perché so bene come certa gente riesca ad arrampicarsi sugli specchi. Tale frase chiuderebbe la discussione una volte per tutte, senza possibilità di appello.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si diceva che free sw != gratis?
    in iglese avrà detto "free" sta al traduttore interpretarlo
    • Anonimo scrive:
      Re: Non si diceva che free sw != gratis?
      - Scritto da: Anonimo
      in iglese avrà detto "free" sta al traduttore
      interpretarlo"Nessuno deve pagare niente" mi sa che in inglese suonava qualcosa come "No one will pay for it". No, mi dispiace, la frase non si presta proprio all'ambiguità che dici tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non si diceva che free sw != gratis?

        "Nessuno deve pagare niente" mi sa che in inglese
        suonava qualcosa come "No one will pay for it".
        No, mi dispiace, la frase non si presta proprio
        all'ambiguità che dici tu.No, mi dispiace ma l'inglese lo sai come quelli di trenitalia...frase grammaticalmente corretta che semplicemente non esiste...esattamente come quelle sentite sugli ES
        • Anonimo scrive:
          Re: Non si diceva che free sw != gratis?
          - Scritto da: Anonimo


          "Nessuno deve pagare niente" mi sa che in
          inglese

          suonava qualcosa come "No one will pay for it".

          No, mi dispiace, la frase non si presta proprio

          all'ambiguità che dici tu.

          No, mi dispiace ma l'inglese lo sai come quelli
          di trenitalia...

          frase grammaticalmente corretta che semplicemente
          non esiste...esattamente come quelle sentite
          sugli ESGuarda, puoi menarla quanto vuoi. Non esiste proprio che nella frase inglese originaria ci fosse un problema di ambiguità. E' evidente che non è così. Inutile arrampicarsi sugli specchi.Anzi: chiedo alla redazione se è possibile avere la frase originaria.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non si diceva che free sw != gratis?
            Ma non ci parlare neanche con questi, sono solo dei provocatori. A loro di stallman in realtà non frega niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non si diceva che free sw != gratis?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma non ci parlare neanche con questi, sono solo
            dei provocatori. A loro di stallman in realtà non
            frega niente.A loro interessa guadagnare sul lavoro altrui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non si diceva che free sw != gratis?

            Anzi: chiedo alla redazione se è possibile avere
            la frase originaria.ah ecco, vedo che poi non ne sei così sicuro dall'alto del tuo pet(o)...loser
  • Anonimo scrive:
    Non si diceva che free sw != gratis?
    "RMS: Quando un programma è libero, allora gli utenti possono ridistribuirlo e modificarlo. Nessuno deve pagare niente."Sottolineo: "nessuno deve pagare niente"Quindi sotto sotto è questo il suo pensiero, come quello di tutti i suoi seguaci.Il discorso "free software non vuol dire gratis", alla fine, è solo una scusa. Perché il pensiero di fondo è proprio questo "nessuno deve pagare niente". Tutto il resto è solo ipocrisia.
  • Anonimo scrive:
    Re: non abbiate paura
    - Scritto da: Anonimo
    ekklè ha detto che finisce un attimo di
    trastullarsi il zighino e arriva (viene) subito a
    dire l sua vaccata su StallmanInfatti, strano... Com'è che ancora non interviene?
  • Anonimo scrive:
    non abbiate paura
    ekklè ha detto che finisce un attimo di trastullarsi il zighino e arriva (viene) subito a dire l sua vaccata su Stallman
    • Anonimo scrive:
      Re: CONCETTI CHIARI
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao amore, ho le mie cose, che si fa?

      Mathilda.NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOAndiamo subito all'ospedale
  • Anonimo scrive:
    Re: Gruppo di nicchia
    - Scritto da: Anonimo
    . Belle parole
    ma perchè linux diventa "accessibile" solo dopo
    500 pagine di manualetto pur avendo la pretesa di
    diffondersi come windows che notoriamente si
    assimila in poche ore di pratica ?azz io non le ho lette...dici che adesso mentre scrivo non sta funzionando e non è accessibile?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gruppo di nicchia
      Senza l'interfaccia da clicchettare cosa sai di linux ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Gruppo di nicchia
        - Scritto da: Anonimo
        Senza l'interfaccia da clicchettare cosa sai di
        linux ?probabilmente non so nulla...in pratica abbastanza da riuscire a fare le cose che mi servono con maggior semplicità e modularità di quanto mi accadeva con windows
  • Anonimo scrive:
    CONCETTI CHIARI
    Di una limpidezza disarmete perfino nella loro semplicità.È questo che paura di Richard Stallman. È per questo motivo che le Multinazionali dell' Impero del Male del WC-Closed tentano di denigrarlo anche assoldando schiere di TONTOLONI specie tra gli ITALIOTI che in TONTOLAGGINE non sono secondi a nessuno.Il DRAGASACCOCCE di REDMOND in confronto a Richard Stallman è una caccola da gettare nel cesso del WC-Closed assieme alla carta igienica.
  • nastybit scrive:
    Re: Gruppo di nicchia
    Prova a installare ubuntu... :D dopo mezz'ora hai capito come funziona linux...bye
Chiudi i commenti