download gratis
Licenza gratuito
Sistema Operativo WindowsXP
Dimensione 2.34 Mb
Recensito da Luca Schiavoli

Filezilla server

Server FTP opensource con gestione gruppi ed utenti, fratello del client Filezilla

Filezilla per molti è sinonimo di un ottimo client FTP ( recensito qui , e gli stessi che lavorano al progetto open source ospitato da SourceForge distribuiscono anche il suo programma “partner”: Filezilla Server.

Con questa applicazione, anch’essa open, è possibile gestire in maniera semplice e veloce un vero e proprio server FTP , quel File Transfert Protocol vecchio come la Rete delle Reti o quasi e ancora molto comodo quando si tratta di trasferire grandi file o accedere da remoto alle cartelle e file del proprio, o altrui, computer.

In parole semplici: se il client (Filezilla) serve a connettersi e scaricare o caricare file da e verso un server , Filezilla server è il posto “comune” o comunque condivisibile che gestisce e controlla tutti gli scambi con i vari client , che siano Filezilla o meno. Per accedere ad un server FTP è sufficiente anche un semplice browser evoluto, l’importante è avere il giusto indirizzo al quale connettersi.

Il server va opportunamente configurato, e da questo punto di vista Filezilla server è abbastanza semplice anche per l’utente meno esperto. Una volta installato e lanciato, bisogna decidere quali e quanti utenti, e gruppi, possono accedere a quali cartelle, e come. Di default si installa come Servizio di Windows, in modo da averlo sempre pronto ed attivo a servire il prossimo, ma è comunque possibile scegliere altri modi per attivare e disattivare il programma ed il server.

Non è così complicato districarsi nelle poche voci delle opzioni, ed anche se l’interfaccia è ancora disponibile soltanto in inglese le voci “User” e “Groups” sono abbastanza intuitive! Anche le opzioni relative allo “Speed Limits” sono semplici da gestire e consentono di limitare la banda a determinati utenti o gruppi, o a tutti, in modo da poter continuare a navigare liberamente anche se 20 persone stanno succhiandoci mezzo hard disk.

Inoltre spippolando tra le opzioni di user e groups, e sulla possibilità di scrivere e modificare o meno i file del server, è anche possibile creare, ad esempio, una cartella o più cartelle nelle quali tutti gli utenti possono sguazzare, scaricare, uploadare ed utilizzare Filezilla server come un vero e proprio hard disk remoto.

La comodità di poter creare gruppi è anche quella di poter utilizzare la stessa configurazione del server per più persone con pochi clic e senza doverla ripetere ogni volta… un gruppo “amici” può accedere a certe cartelle con certi limiti di banda, il gruppo “parenti” ad altre cartelle, e magari senza limiti.

A quel punto quando si crea l’account di un nuovo utente del server è sufficiente indicare a quale gruppo appartiene ed il gioco è fatto.

Tutte le operazioni del server possono venire registrate in un file log, dove vengono annotati gli utenti connessi e tutte le operazioni effettuate relative ad ogni singolo scaricone.

Per far connettere qualcuno al “proprio” server FTP è necessario comunicargli il proprio numero IP (andando sul sito ChiSonoIo per esempio, se digitare IPCONFIG nel DOS risulta troppo complicato!)

NB: Per abilitare l’accesso al server a… chiunque è necessario creare un account chiamato “anonymous” senza nessuna password richiesta: in questo modo chiunque conosca l’indirizzo IP della macchina sulla quale è attivo il server potrà accedervi da qualsiasi browser o client FTP dedicato, semplicemente digitando “ftp://numeroipdelserver”.

Una guida in italiano al funzionamento “client – server” FTP è presente sulle pagine di Html.it .

Programma simile (in italiano):

zFTPserver