Licenza
gratuito
Sistema operativo
Windows Seven
Lingua
Italiano
Dimensione
1.87 Mb
Recensito da

Navigare

Firemin

Ecco come limitare il consumo di memoria di Firefox. Gratuito, per Windows

Quanti browser, ci sarebbe da dire. La battaglia dei software per navigare su Internet ferve e ogni applicativo ha i suoi pregi e i suoi difetti. Nell'olimpo dei browser, un posto d'onore spetta sicuramente a Firefox. Mozilla Firefox viene oggi usato da parecchi utenti con estrema soddisfazione, per le funzionalità garantite, la velocità di rendering delle pagine e per l'affidabilità, la stabilità e la sicurezza delle differenti release.
Il grande successo riscosso da Firefox fra gli utenti, ha spinto Mozilla Foundation a continuare lo sviluppo del browser, che qualche giorno fa è giunto ormai alla versione 8 .
L'ultima versione ha migliorato molte funzionalità e sistemato alcuni dei difetti precedenti, permettendo a Firefox di divenire ancora più performante. Come per ogni applicativo, però, accanto ai grandi pregi, vi sono sempre dei difetti, che potrebbero essere considerati il cosiddetto rovescio della medaglia.

Firefox, fin dalle prime release, ha un problema relativo alla gestione della memoria. È infatti risaputo che per quanto il software Mozilla sia efficiente, in realtà il suo uso comporta un consumo di memoria non trascurabile. Questa pecca non ne ha certo impedito l'adozione da parte dell'utenza. C'è però chi vorrebbe vedere Firefox un po' a dieta dal punto di vista della RAM, migliorandone così le performance anche sui PC e dispositivi più vetusti.
Tagliare i viveri di memoria a Firefox è comunque possibile, utilizzando un piccolo applicativo gratuito: Firemin.
Il tool non richiede installazione e consiste in un eseguibile ad una sola schermata, di utilizzo davvero semplicissimo.

Una volta scaricato il file ZIP, quindi, è sufficiente scompattare l'archivio e avviare l'eseguibile Firemin.exe . Compare così un'icona nel systray, su cui bisogna cliccare con il pulsante destro del mouse. Dal menù contestuale, cliccare su Options .



Compare così la schermata di configurazione del programma.



Qui è possibile impostare la quantità massima di memoria su cui Firefox potrà fare affidamento quando il browser si avvia. L'impostazione di default propone di limitare l'uso della RAM a soli 200 MB, ma l'utente è libero di scegliere il valore più consono, muovendo verso destra o sinistra lo slider dedicato. Sempre qua è possibile decidere se avviare Firefox quando si accede a Firemin, in modalità tradizionale ( Launch Firefox when Firemin starts ) o in Safeode ( Launch Firefox in Safemode when Firemin starts ). Infine è anche possibile personalizzare il percorso in cui Firefox è installato.

Firemin permette anche di ottimizzare e deframmentare il database di Firefox, in quanto integra anche una funzionalità SQLite basata sul comando VACUUM . Questa ottimizzazione permette di velocizzare l'avvio e l'uso di Firefox e per attuarla bisogna cliccare su Optimize Firefox , sempre dal menù contestuale dell'icona del systray.



Firemin può essere usato anche con le versione portable di Firefox, purché l'eseguibile dello strumento venga posto nella stessa directory del file di avvio di Firefox. L'archivio da scaricare, inoltre, possiede anche altri tre applicativi (Palemin.exe, Seamin.exe, Thundermin.exe), dedicati all'ottimizzazione di Pale Moon , SeaMonkey e Thunderbird.