Licenza
gratuito
Sistema operativo
WindowsXP
Lingua
Italiano
Dimensione
1.89 Mb
Recensito da
Pubblicato il
03 ottobre 2008

Sicurezza privacy antivirus

KeyLemon LemonScreen

Come impedire l'accesso al proprio computer usando il proprio viso ed il riconoscimento...

Programma originale, in corso di sviluppo e crescita, che utilizza il riconoscimento facciale per impedire l'accesso al Pc da parte di estranei.

Al momento LemonScreen funziona solo come "bloccaschermo", non è possibile purtroppo usarlo per il login al sistema, ma è senza dubbio un modo molto originale e divertente per "difendere" il computer e la propria privacy nei momenti d'assenza.

Una volta installato, il programma ha bisogno di memorizzare un viso, che viene riconosciuto in maniera comoda e veloce. È consigliabile illuminare bene il volto, e star fermi davanti alla cam.

Una volta "registrati", LemonScreen si piazza a fianco all'orologio di sistema e può essere attivato in automatico dopo un periodo di non utilizzo del computer, a seconda delle proprie preferenze, si può anche attivare con un clic o con una scorciatoia da tastiera.

Invece di ricordare una password, in poche parole, è sufficiente "farsi vedere" dalla webcam per tornare a Windows! Purtroppo, per il momento, con CTRL-ALT-DEL, ed il Task Manager, si può scavalcare la "sicurezza" del programma chiudendolo con un clic, ma è una debolezza già segnalata agli autori del programma.

Piccole ingenuità di gioventù permettendo, LemonScreen funziona abbastanza bene, ed un affollato forum già abbonda di suggerimenti ed informazioni sulle future versioni che, si spera a breve, prevederanno una maggior sicurezza, una miglior riconoscimento facciale e la possibilità di utilizzarlo per il login di Windows.

Da provare, con riserva, in attesa delle migliorie promesse che forse faranno la rima con il cambio di prezzo. LemonScreen sembra comunque creato apposta per i moderni portatili dotati di Webcam, con i quali è sicuramente più semplice ottenere sempre la stessa inquadratura, senza contare che la portabilità del notebook aumenta le situazioni nelle quali bisogna proteggere il desktop da sguardi indiscreti.

Senza contare che aprire un notebook, e sbloccarlo con un sorriso alla webcam, è infinitamente geek. Ma per il momento una password è senza alcun dubbio più sicura.

Programmi simili:
La sicurezza è una password, criptata tra le parole "ti hacko"