Licenza
gratuito
Sistema operativo
Windows Seven
Lingua
Italiano
Dimensione
1.14 Mb
Recensito da

Utility

Kigo Image Converter

La conversione? Una cosetta da poco. Passa da un formato all'altro, a velocità della...

I convertitori grafici, senza dubbio, sono tra i programmi più diffusi. Ce ne sono davvero di tutti i tipi e le proposte gratuite sono abbondanti e di soddisfacente qualità. La domanda, quindi, sorge spontanea: perché abbracciare la nuova versione di Kigo Image Converter? Per rispondere, parto dicendo che non ho usato "abbracciare" a caso: basta provarlo, per non staccarsene più.

Funzione primaria di questo simpatico software è quella, appunto, di convertire dei file grafici. Quindi, è possibile partire da un file in formato BMP, JPG, J2K, JPC, PNG, TIF, TIFF, TGA, PCX o PNM e convertirlo in un altro tra questi formati. Una volta caricata l'immagine di partenza, tramite la semplice interfaccia è possibile selezionare il formato di destinazione e la cartella di salvataggio, e con un bel clic si dà avvio alla conversione.

Conversione che viene effettuata in tempi molto rapidi e con buona qualità, ma che è possibile personalizzare secondo alcuni parametri. Per esempio, può essere l'occasione giusta per ridimensionare una foto, mettendo in mostra dei particolari o, al contrario, nasconderli per bene.

Oppure si può avere la necessità di aggiungere un watermark. Si tratta di un vero e proprio timbro digitale, utile per contrassegnare un'immagine e ricordare a tutti che è roba tua, anche se viene diffusa o scopiazzata. Il watermark è costituito da un semplice testo, oppure da un'altra immagine, e se ne possono stabilire posizione e grandezza, con una comoda funzione di anteprima pronta a mostrare il risultato.

Kigo Image Converter 2.1 sta tutto qui, in effetti, ma ha dalla sua il pregio delle dimensioni ridotte all'osso, tanto che si può depositare in una chiavetta e avviarlo direttamente da lì, e della semplicità.

In più, la funzione di batch consente di caricare più immagini ed elaborarle in un colpo solo, sequenzialmente. Utile quando si hanno molti file e ci si deve allontanare lasciando che il software si occupi di tutto. Basta apportare una delle modifiche menzionate poco fa, niente paura: Image Converter farà il resto. Tutto chiaro, tutto semplice e veloce: snello, a volte, è bello.