Licenza
gratuito GNU GPL
Sistema operativo
Linux
Lingua
Italiano
Dimensione
4.38 Mb
Recensito da

Testi e eBook

Kile

Editor a interfaccia grafica per Latex che facilita le impaginazioni dei documenti...

Quando si vuole ottenere l'impaginazione di un qualsiasi documento, in poco tempo ma con un aspetto professionale, la scelta ricade sempre su Latex (si pronuncia "latec"). Libri, opuscoli, quaderni di appunti, articoli scientifici, report e persino diapositive: tutto può essere impaginato in modo elegante e automatico. Il problema è che Latex è un linguaggio di programmazione: i suoi progetti vengono scritti in un semplice file di testo, che poi può essere compilato in PDF. È, insomma, un ambiente What You See Is What You Mean , perché mentre lavoriamo al progetto non vediamo l'anteprima di come apparirà.


Questo approccio, tipico degli sviluppatori, spaventa molti utenti (specialmente quelli meno esperti). Per fortuna, esiste Kile , una comoda interfaccia grafica che semplifica l'uso del linguaggio Latex, evitandoci il fastidio di dover ricordare sempre la maggioranza dei comandi.
Se per esempio vogliamo mettere un grassetto o centrare orizzontalmente una porzione del testo che abbiamo scritto, non serve ricordarsi i comandi Latex specifici: basta selezionare il testo e premere i classici pulsanti per la formattazione o l'allineamento, tipici degli editor di testo in stile Word. Anche la divisione in sezioni e capitoli è molto più semplice grazie al menu Sectioning .



Il vero pezzo forte di Latex, però, sono le sue procedure guidate. Quella raggiungibile dal menu Wizard/Quick Start , ad esempio, è comoda per impostare tutte le caratteristiche fondamentali del nostro progetto: stile della pagina, carattere che vogliamo usare come base (Latex calcolerà automaticamente la dimensione di tutti gli altri, per esempio quelli dei titoli), ecc. E possiamo abilitare anche i pacchetti aggiuntivi, come quelli per la gestione dei grafici o di immagini vettoriali.


Anche aggiungere un'immagine è semplice: basta scegliere il menu LaTex/Image Insertion . Una finestra di dialogo ci permette di scegliere il file e impostare facilmente le dimensioni dell'immagine, in modo assoluto o relativo alla pagina, la posizione, e anche un'eventuale didascalia. Naturalmente, alla fine il codice Latex dell'immagine verrà inserito nella pagina: se dobbiamo lavorare su tante immagini che devono avere le stesse caratteristiche, possiamo risparmiare tempo copiando il codice della prima e incollandolo ogni volta che è necessario (sostituendo soltanto il percorso del file immagine).


Per avere un'idea di come stia venendo fuori il nostro progetto, possiamo cliccare sul pulsante QuickBuild : questo esegue la compilazione rapida, per fornirci un'anteprima di quanto finora realizzato. Il processo è in genere molto rapido, anche per produrre libri di decine di pagine.
Quando riteniamo di essere pronti per pubblicare il progetto, non dobbiamo fare altro che utilizzare il pulsante LaTex scegliendo, ad esempio, PDFLaTex per generare un PDF.