Licenza
Sistema operativo
Linux
Lingua
Inglese
Recensito da

QXGedit

Programmare gli strumenti MIDI Yamaha con una interfaccia grafica

QXGedit è un programma pensato per rendere quanto più semplice possibile la vita ai proprietari di strumenti musicali Yamaha, serie XG. Questa serie di strumenti è molto diffusa tra professionisti e amatori, e per sfruttarla appieno bisogna poter gestire il suo set di istruzioni MIDI esteso. Il formato MIDI, infatti, non permette solo di trasmettere note da uno strumento a un pc e viceversa, ma anche di programmare il funzionamento dello strumento grazie a una estensione del protocollo (sysex, estensione di sistema). Siccome inviando manualmente segnali MIDI estesi a uno strumento si rischia di danneggiarlo se si sbaglia qualcosa, conviene usare un programma fatto apposta, e QXGedit serve proprio a questo.
La prima cosa da fare è assicurarsi che la propria periferica di acquisizione MIDI sia correttamente riconosciuta da ALSA, il sistema audio GNU/Linux. Si può utilizzare Rosegarden per capire se i dati vengano effettivamente inviati dalla periferica al pc. A quel punto si può aprire QXGedit.
Si possono definire vari effetti, programmando quindi il proprio dispositivo MIDI per suonare con un ritardo, eco, riverbero, eccetera. Nell'interfaccia del programma sono disponibili tutti gli effetti supportati dal protocollo Yamaha XG. Sono anche disponibili delle preimpostazioni.
Si può configurare il dispositivo MIDI in modo molto dettagliato, anche disegnando delle apposite curve per gli effetti sulle varie frequenze. È anche possibile manipolare il comportamento delle percussioni, che impiegano un set di note differente rispetto a quello degli altri strumenti e vanno quindi programmate a parte.