Licenza
gratuito
Sistema operativo
Lingua
Italiano
Dimensione
4.59 Mb
Recensito da

Giochi

Ragdoll Monkey Bowling

Bowling inusuale, con una scimmietta da lanciare sui birilli

Qualcuno conosce l'assurdo "sport" del " lancio del nano "? Sicuramente lo conoscono alla Walaber i creatori di questo Ragdoll Monkey Bowling, un originale bowling nel quale per buttare giù tutti i birilli bisogna lanciare, nel modo giusto, una scimmietta!

Da giocare soli o in 4, a turno, questo insolito bownling è reso particolarmente divertente grazie alla simulazione delle leggi della fisica ( Newton (game dynamics!) ), ed è completamente gratuito.

La simpatica scimmietta, che non aspetta altro che essere lanciata da una piattaforma sopraelevata fino a colpire i dieci birilli, cercando di non lasciarne nessuno in piedi, è ancor più simpatica visto che la "fisica" del gioco riguarda i movimenti, la caduta e l'interazione con gli altri elementi del gioco (in questo caso i birilli del bowling). Il che rende tutto più realisticamente comico.

Semplice, immediato e gratuito, Ragdoll Monkey Bowling per essere padroneggiato facilmente ha bisogno di un pizzico di pratica ed esercizio. Così si possono sfruttare appieno i molti modi con cui la scimmietta si aggrappa al traliccio basculante in movimento che gli consente di volare fino al piano di gioco vero e proprio.

Non ha bisogno di installazione, va semplicemente scompattato in una cartella a scelta, anche su chiavette USB e altri dispositivi esterni. Funziona su qualsiasi Windows con un Pentium da almeno 1Ghz ed una scheda video con 32MB di memoria che supporti almeno le DirectX9.

Schermate e video divertenti ed imperdibili di alcuni "lanci della scimmietta" sono disponibili sul sito del programma. In fondo, comunque, si tratta di un semplice passatempo e poco più di un esercizio di stile per provare il motore fisico Newton, di certo non è un gioco longevo e complesso e da giocare e rigiocare per anni.

Della stessa software house:
Trampoline



Giochi simili:
Bowling Evolution



Della stessa software house:
i giochi della Walaber