Licenza
gratuito
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
30.45 Mb
Recensito da

Audio e video

SongBird

Player audio completo, in italiano, che incorpora numerosi strumenti e negozi web...

Progetto e programma interessante questo Songbird, nato qualche anno fa ( qui la news di PI), che annovera tra i suoi padri alcuni sviluppatori di Winamp e del jukebox di Yahoo. Un browser webmediale, un iTunes col turboweb, un metalettore di musica online e offline.

Gratuito, in italiano, opensource e multipiattaforma.

Si potrebbe definire in molti modi, ma forse è il caso di anticipare che il programma è ancora giovane e acerbo (e povero) sotto molti punti di vista, anche se già abbastanza maturo e disponibile per le piattaforme più diffuse. Rombano sotto il cofano il lettore multimediale VLC e SQLite, ed un motore "made in Mozilla" che lo rende personalizzabilissimo ed aggiornabile con add-on come se fosse un browser.

Un browser "webmediale" capace di organizzare, gestire e suonare enormi librerie di musica e contemporaneamente scaricare file MP3 grazie al gestore RSS integrato, mentre si naviga su un sito in un 'altra linguetta o si cerca altra musica ravanando in una ulteriore "finestra" e linguetta aperta.

Songbird può spaesare nei primi tempi, ma l'integrazione fra il web (e tutti i materiali musicali ed audio che contiene) ed il proprio catalogo musicale da sfogliare "alla iTunes" è imperdibile e comodo, grazie ad una interfaccia elegante ed intuitiva modificabile con skin ed altamente personalizzabile.

Basti dire che per ogni "riquadro" del catalogo si può scegliere quale campo visualizzare ed ordinare (anno, genere, titolo, produttore, etichetta...) per un totale di tre "accessi" modificabili alla propria libreria. Aggiungere file al catalogo è questione di pochi clic, e sempre con un clic si può aggiungere anche la propria libreria iTunes per cominciare subito a provare la versatilità di questo super-jukebox.

Cosa suona? Tutti i formati audio più diffusi (MP3, Ogg, FLAC, AAC, etc), ma per il momento non è prevista nessuna compatibilità con i file video. Solo musica! Compresa quella presente su siti ed altre risorse on line che Songbird suona e scarica direttamente.

Il motore di ricerca SkreemR già inserito nei segnalibri, ad esempio, rappresenta un ottimo esempio di quel che questo programmone può offire: lanciando una ricerca sul web, cercando file MP3, Songbird consente di visualizzare l'elenco dei file trovati e di scaricarli con un clic, inserendoli automaticamente nella propria libreria.

Link e feed diventano materiali multimediali come gli altri, navigabili tra linguette di cataloghi e siti, archivi e ricerche. Ed una volta compilata una bella playlist si può ridurre il tutto ad un "minibrowser" lungo e stretto, che senza rubare spazio sulla scrivania offre tutti gli strumenti utili per la riproduzione.

Non poteva mancare un semplice ma utile supporto per i podcast audio, altro materiale sonoro che il web offre in abbondanza e che l'uccellino Songbird scarica e organizza e suona.

"Immaginate come sarebbe la vostra esperienza con il Web se Internet Explorer si connettesse esclusivamente a microsoft.com", ha spiegato il project leader di Songbird, Rob Lord. "iTunes fa esattamente questo, costringendo la gente ad acquistare la propria musica nello stesso negozio". "Per quale motivo - ha continuato Lord - non dovreste essere liberi di acquistare la vostra musica bluegrass in un posto e la trance in un altro?".

Aperto e disponibile a negozi e siti "non DRM", SongBird sogna di diventare una completa piattaforma Web-based per il download e l'acquisto di musica legale da Internet. Chiunque, utilizzando XUL e un po' di Javascript, può infatti costruire un negozio di musica integrato con Songbird. Con questi strumenti anche i piccoli musicisti indipendenti possono creare, con pochissime risorse e un po di codice, un servizio non dissimile dall'iTunes Music Store di Apple, attraverso cui distribuire la propria musica.

Nella migliore tradizione "mozilliana" le scorciatoie da tastiera del programma e pressochè infinite modifiche e personalizzazioni la fanno e la faranno da padrone, anche se per il momento la mancanza di supporto per i file video ed i pochi strumenti "classici" ancora in corso d'opera (equalizzatore, effetti visivi, e tanto altro!) lo rendono molto più potente di iTunes per quel che riguarda la ricerca e catalogazione, ma meno appetitoso per l'utente "medio" abituato alle dotazioni standard dei lettori multimediali software.

Programmi simili:
Lettori multimediali