Licenza
7,97 euro (disponibile versione dimostrativa gratuita)
Sistema operativo
Windows Vista
Lingua
Italiano
Dimensione
4.85 Mb
Recensito da
Pubblicato il
23 dicembre 2009

Gestione file e computer

SuperRam

Prestazioni a singhiozzo? Può dipendere dalla RAM. E in questo caso c'è... Supe...

Provaci: chiedi a un utente PC le caratteristiche del suo computer e lui, forse, dopo processore, scheda video e disco fisso, ti parlerà della RAM. Oh, intendiamoci: al massimo la quantità di memoria, non certo il tipo. Insomma, questo tipo di memoria, che fa un po' da ponte tra i dati archiviati nel disco fisso e il processore (descrizione sommaria e pecoreccia, ma va bene così), è un po' la Cenerentola della configurazione di un PC.

Eppure i programmi la sfruttano continuamente, tanto che, se la si maltratta troppo, la gestione dei dati rallenta e le prestazioni crollano. E, con esse, quelle dell'intero computer. Il segreto è mantenere un certo ordine nel flusso di dati che scorrono attraverso la RAM: in buona parte il delicato compito è svolto dal sistema operativo, ma spesso e volentieri, spesso con software mal realizzati, si tratta di un'operazione difficile e fallimentare.

I programmi in grado di sistemare le cose non mancano, ma pochi sono in grado di farlo in modo trasparente e, soprattutto, senza rallentare a loro volta il sistema. Buona notizia: SuperRam di PgWare è tra questi. Una volta installato, si occupa di monitorare per bene la gestione della RAM all'interno del computer, per poi valutare autonomamente le possibili ottimizzazioni. Tra le principali, c'è un'eccellente utilizzo della "memoria virtuale": in pratica, SuperRam considera una porzione di disco fisso come memoria RAM, da usare in quelle situazioni dove non è richiesta una grande velocità. In questo modo libera spazio dalla reale memoria RAM, che può essere dedicata interamente ai software più esigenti.

In realtà questo processo è effettuato anche da Windows, e in modo piuttosto efficiente, ma il punto di forza di SuperRam è l'analisi più accurata delle applicazioni che, più di tutte, necessitano di grande spazio in questa memoria. Per esempio i videogiochi, benedetti loro, e le applicazioni che hanno a che fare con grafica e montaggio video.

Una volta avviato SuperRam, giunto ormai alla versione 6, il programma mostra la gestione della memoria RAM da parte del computer. Volendo, a questo punto, è possibile effettuare un test delle prestazioni ( Run memory benchmark test ), in modo da affinare l'analisi e comprendere meglio le esigenze del sistema. Fatto questo (è un'operazione consigliabile), non resta che puntare all'ottimizzazione vera e propria.

Niente di difficile: si tratta di agire su due cursori, uno per decidere la soglia di memoria libera sotto la quale attivare l'ottimizzazione, e uno per stabilire quanta memoria "liberare" in caso di necessità. Inutile dire che i risultati migliori si ottengono su sistemi con una discreta quantità di RAM, ma un altro punto di forza del programma è di adattarsi anche a tagli infinitamente minori. Le richieste minime parlano di 8 MB...