Licenza
gratuito
Sistema operativo
Symbian
Lingua
Italiano
Dimensione
435 Kb
Recensito da
Pubblicato il
22 settembre 2009

Svago

Symabook

Un client per Facebook dedicato agli utenti Symbian 5th edition. Ancora in versione...

Symabook è un client Facebook per smartphone Symbian 5th edition, innovativo e con grosse potenzialità.

Probabilmente se si dovesse fare una classifica delle parole più utilizzate dai giovani durante l'anno 2009 tra le prime posizioni comparirebbe "Facebook": il social network più utilizzato del momento è divenuto molto più di un semplice fenomeno di massa. È diventato un mezzo di comunicazione tra i più usati in assoluto, e questo per le sue enormi potenzialità.

Il settore mobile non è stato a guardare. Si è assistito all'introduzione di diversi client Facebook disponibili per ormai tutte le piattaforme. Uno in particolare, però, non ha avuto una risposta così positiva, ed è stato quello dedicato all'utenza Symbian 5th edition, che si è trovata a dover utilizzare un client del tutto insoddisfacente.

Symabook è la risposta per chi voleva un client diverso, più veloce, snello e dotato (finalmente!) di kinetic scrolling. Disponibile ancora in versione alpha, Symabook mostra già quelle priorità che saranno poi rispettate nella release finale, proprio come lo scrolling e come l'interfaccia grafica totalmente rielaborata e di immediata lettura.

L'uso, poi, è perfetto per chi non vuole usare il pennino: una strisciatina del dito sul touchscreen verso destra apre il menu dell'applicazione, che in questo modo permette un accesso immediato a tutte le funzioni (ancora piuttosto limitate).

Si può dire che Symabook, per ora, sia una sorta di Facebook in sola lettura, senza troppe possibilità di intervento (niente risposte ai post, niente richieste d'amicizia). Presenti invece lo status personalizzabile, la lista amici e un browser delle foto presenti all'interno della memoria del telefono.

Symabook promette di essere un client Facebook migliore di quello originale soprattutto sotto l'aspetto funzionale. Basterà aspettare le prossime release per esserne sicuri, ma visto che è gratuito perché non provarlo anche ora? (L. Saccomani)