Licenza
gratuito
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
10.05 Mb
Recensito da

P2P e file sharing

Transmission

Client P2P in italiano per Mac e Linux. Più semplice che bere un torrent d'acqua...

Quando si parla di client per la gestione dei file torrent, i primi nomi che probabilmente passano alla mente sono di sicuro µTorrent , il "micro" programma dedicato al P2P noto soprattutto per le ridotte dimensioni del file d'installazione, BitTorrent , client per antonomasia multipiattaforma che per molto tempo è stato il client ufficiale dell'omonimo protocollo, Vuze , ex Azureus, applicazione di dimensioni notevolmente più elevate in confronto ai precedenti ma con interessanti funzioni incluse, come ad esempio la possibilità di ricercare file .torrent tramite il motore di ricerca integrato che si appoggia ai più importanti torrent finder presenti nel web.

Tra gli utenti Mac, probabilmente solo in pochi conoscono o hanno avuto modo di provare Transmission, un semplice client BitTorrent in grado però di utilizzare un minor quantitativo di risorse in confronto a molti altri programmi che svolgono la medesima funzione. Nonostante i continui aggiornamenti e inserimento di nuove funzioni, gli sviluppatori continuano a mantenere un'interfaccia semplice e molto intuitiva.

Ma diamo un'occhiata al software più da vicino: l'interfaccia, completamente in italiano, presenta nella parte superiore una serie di pulsanti per eseguire le funzioni principali, come ad esempio la possibilità di selezionare un documento dal proprio computer e creare un file .torrent subito pronto per la condivisione nel web; aprire nuovi file o rimuovere quelli in coda selezionati; mettere in pausa i download o vederne l'anteprima, sempre se disponibile.

I vari file in coda possono essere divisi in gruppi in base a dei criteri personalizzabili. Ad esempio, è possibile suddividerli in base alle diverse tipologie, o anche in base ad altri criteri o priorità, nel caso avessimo particolare urgenza di specifici file presenti nel trasferimento.

Dalle preferenze, è ovviamente possibile determinare il numero della porta d'ascolto e verificarne lo stato in base alle impostazioni del firewall e router, e anche abilitare l'accesso remoto tramite interfaccia web.

Se l'icona del programma viene trascinata anche nel dock, quando il client è in esecuzione vengono indicate in tempo reale le velocità di download e upload.

Dal sito ufficiale, oltre a poter scaricare gratuitamente il software per Mac e numerose distro Linux, è possibile trovare molti interessanti add-on. Uno di questi, consente ad esempio di controllare i download da remoto da dispositivi con sistema operativo Android.