Licenza
Sistema operativo
Linux, Mac-OSX, Windows 10, Windows Seven
Lingua
Inglese
Recensito da

Flash e 3D

Ultimaker Cura

Anteprima di stampa in 3D

Ultimaker Cura è un programma pensato per preparare i modelli per la stampa in 3D. Il suo scopo è fondamentalmente quello di offrire una anteprima di stampa, permettendo di regolare i vari parametri: se in una stampante 2D si possono decidere colore e orientazione, nelle stampanti 3D si può decidere quale polimero plastico usare, con quale spessore minimo, eccetera. In base a questi parametri, Cura fa una stima non soltanto del tempo necessario per completare la stampa, ma anche del risultato della stampa stesso, che in alcuni casi potrebbe differire leggermente dal modello, con parti troppo piccole che scompaiono. Il modello, con le varie impostazioni, può poi essere inviato in stampa direttamente da Cura se si sta usando una stampante connessa alla rete locale, o salvato su una pendrive per stamparlo in futuro.
Prima di tutto bisogna procurarsi il prorpio modello tridimensionale: è possibile realizzarlo usando sistemi CAD o anche usando Blender, più comodo quando non si ha bisogno di dimensioni precise e si vuole procedere "a mano libera". Comunque, l'importante è ottenere un modello in formato STL.
Aperto Cura, si deve selezionare il proprio modello di stampante, in modo da poter valutare la resa della stampa. Poi si può semplicemente caricare il modello in formato STL. Se la propria stampante non è presente nell'elenco, basta scegliere l'opzione Custom.
Il modello viene caricato con le dimensioni previste dal programma con cui è stato disegnato, ma ovviamente lo si può ridimensionare. Il programma specifica se le dimensioni siano accettabili per la stampante selezionata (non si devono superare le dimensioni del piano di stampa). Cura stima anche il tempo necessario per eseguire la stampa.
Infine, si può utilizzare la modalità di visualizzazione dei livelli (layer). Il programma fa una stima dei livelli di plastica che viene stampata, ed è importante per capire se il modello venga stampato correttamente: parti troppo sottili, infatti, potrebbero non venire stampate, e con la modalità di simulazione dei livelli lo si può scoprire prima di eseguire la stampa vera e propria.