Licenza
gratuito
Sistema operativo
Windows Seven
Lingua
Italiano
Dimensione
1720 Mb
Recensito da
Pubblicato il
12 novembre 2009

Audio e video

VLC

Il suo nome in codice, Goldeneye, è tutto un programma: efficiente, veloce, spietato,...

Ok, se c'è una cosa che non manca nel mondo dei software sono i lettori multimediali. Il problema è che si tratta, in genere, di programmi massicci: dimensioni elevate, lentezza fisiologica e qualche problemino di troppo con i codec più aggiornati rischiano di metterli in difficoltà. Che fare? La risposta sta tutta in tre lettere: VLC. Un programma open source, gratuito e disponibile per Windows (la nuova versione, tra l'altro, va a nozze con Win 7), OSX e Linux.

Una volta installato (lo spazio occupato dopo l'installazione è di circa 70 MB), compare subito la finestra principale. Piccoletta, ma guai a mancarle di rispetto: già cliccando su Media e poi Apri file , e selezionando un file video qualsiasi, abbiamo modo di apprezzare l'estrema velocità di caricamento e la fluidità con cui scorrono i fotogrammi. Il meglio, comunque, arriva cliccando su Strumenti , dove ci aspetta una buona dotazione di filtri ed effetti pronti all'uso, da applicare sia a filmati sia a file audio.

Nota di merito va allo Spazializzatore , in grado di ampliare il panorama stereo dell'audio. Una funzione degna dei migliori processori d'effetti hardware. La struttura essenziale, e dannatamente veloce, di VLC traspira comunque da ogni menu e comando. Anche un'operazione piuttosto elaborata come la sincronizzazione, infatti, richiede pochi istanti anche con filmati piuttosto lunghi. Ma al di là dell'efficienza del suo codice, VLC colpisce per la varietà dei formati supportati. Elencarli tutti richiederebbe molto, troppo, spazio, ma si parla di ben oltre venti formati video e circa trenta formati audio.

Difficile, quindi, trovarne uno in grado di metterlo KO. Anche quando si tratta di passare alla conversione, altra funzione per cui VLC non dovrebbe mai mancare nella cassetta degli attrezzi degli appassionati del video. Per ultima, la classica ciliegina sulla torta, che è un po' il leit motiv di questo software (tanto che VLC sta per VideoLan Client): la possibilità, cioè, di inviare in streaming qualunque file o sorgente visualizzata. VLC, infatti, funziona sia come programma server sia come client, permettendo la visione di un filmato su un computer remoto, in tempo reale.