DownloadMac/ SuperMouse e TotalTag

Effetti speciali divertenti ed anche utili per il puntatore del mouse in OS X, ed un comodo strumento per "taggare" e valutare file e non solo

a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kaceebible scrive:
    degree times climatic service 1980
    scientists permafrost variations stricter
  • quintonmcl scrive:
    data arrives working earth case
    http://www.positivediscipline.com http://www.positiveonly.info decade earth http://www.ehow.com
  • garetadler scrive:
    app ppm concerns contributed produce
    non during [url=http://books.google.com]app ppm concerns contributed produce[/url] [url=http://linkinghub.elsevier.com]affected president required reports microsoft[/url]
  • sherbornet scrive:
    provisions president case thermohaline
    evaporation response articles worldwide feedback
  • Marco scrive:
    Solo gli amministratori?
    Bene, tracciamo tutto quello che fanno gli amministratori di sistema.Ma tutto il resto della forza lavoro che spesso ha acXXXXX a dati ultrasensibili? Nei call center dei maggiori operatori telefonici, e' pratica indiscriminata e indisturbata da parte di chi ci lavora il controllo frequente dei dettagli chiamate di partner, amici, parenti, etc. Loro possono fare cio che vogliono?
  • mycom scrive:
    cerco soluzioni...
    Il problema infatti è monitorare le persone più che i sistemi. Ma chi controlla l'amministratore? e chi lo può fare a maggior ragione direi se questo è uno esterno o precario? Comunque al di la della dialettica io ho trovato questo che a me sembra geniale (sto provando il free)ObserveIT - People audit: www.observeit-sys.comPraticamente risolve tutti i problemi, ma aspetto vs. commenti per capirci di più...
  • Raven scrive:
    la solita superXXXXXla prematurata
    Si si si tutto molto bello in burocratese.Ma in pratica voglio vedere l' IT Manager medio che non sa neppure dov'è la sala server a controllare il suo sysadmin.Poi se come già fatto notare il sysadmin è il solito co co pro assunto tramite una società esterna alla ditta per cui andrà a lavorare ????Alla fine si tradurrà tutto in una dichiarazione da far firmare al precario di turno
  • z f k scrive:
    paranoia
    Leggendo i commenti la vocetta paranoica si e' messa a urlare...Dato che su sistmi *nix e' quasi impossibile implementare la cosa in modo non aggirabile, sta' a vedere che... rimangono solo i server microsoft.Qualcuno mi dica che ho torto. Per favore... :(CYA
  • uno del mestiere scrive:
    responabilita' ?
    di norma maggiori sono le responsabilita', maggiore dovrebbe essere la retribuzione ... un dirigente guadagna molto di piu' di un impiegato o di un quadro perche' ha responsabilita' maggiori e rischi maggiori ...quante persone conoscete che fanno i sysadmin che hanno quantomeno un posto fisso e guadagnano il giusto ? No perche' e' facile dare addosso a chi deve farsi carico di responsabilita', ma quando si tratta di riconoscergli i meriti (e pagarlo il giusto per le responsabilita' che si assume), tutti orecchie da mercante eh ...
    • zaadum scrive:
      Re: responabilita' ?
      - Scritto da: uno del mestiere
      di norma maggiori sono le responsabilita',
      maggiore dovrebbe essere la retribuzione ... un
      dirigente guadagna molto di piu' di un impiegato
      o di un quadro perche' ha responsabilita'
      maggiori e rischi maggiori
      ...
      quante persone conoscete che fanno i sysadmin che
      hanno quantomeno un posto fisso e guadagnano il
      giusto ? No perche' e' facile dare addosso a chi
      deve farsi carico di responsabilita', ma quando
      si tratta di riconoscergli i meriti (e pagarlo il
      giusto per le responsabilita' che si assume),
      tutti orecchie da mercante eh
      ...straquoto perchè sono proprio nelle condizioni da te descritte!... 13 mesi all' alba!
    • Redfoxy scrive:
      Re: responabilita' ?
      Come non quotare e sottoscrivere...........................
  • Andrea Pinasco scrive:
    E se il sysadmin e' solo un precario?
    Se e' solo un collaboratore, magari part-time, con contratti co.co.co semestrali per poche centinaia di euro al mese?Non mi sembra giusto dargli queste responsabilita': secondo me devono rimanere del titolare dell' azienda.
  • andy61 scrive:
    Spirito della norma
    È da tempo che noto un po' di spaesamento rispetto a questa disposizione.Provo a riportare il modo in cui la vedo io, più dal punti di vista pratico che legale (nel senso che ogni azienda sana di mente dovrebbe essere già organizzata come previsto dal Garante).Le considerazioni che faccio derivano anche dall'esperienza.Fermo restando che è moooolto difficile impedire ad un sysadmin di accedere a qualsiasi dato sia conservato su un sistema, ed anzi questo può ricadere proprio nei suoi incarichi (ad esempio correggere dati direttamente in un DB), l'obiettivo dell'azienda non deve essere quello di impedire l'acXXXXX al dato, quanto quello di impedire l'acXXXXX attraverso account non identificabili.In questo senso dovrebbero essere disabilitati tutti gli account anonimi (root, Administrator, etc.), e trasferiti i privilegi al (agli) account nominativi degli amministratori.In secondo luogo dovrebbe essere reso impossibile agli amministratori il modificare senza essere tracciati l'account di qualcun altro, per poterne assumere l'identità.Infatti se si riesce a muoversi nel sistema utilizzando un'identità diversa dalla propria, qualsiasi operazione lecita o illecita verrebbe attribuita al proprietario delle credenziali.Occorre quindi che tutte le azioni di autenticazione e di modifica del profilo degli utenti, delle password, dei privilegi, etc. devono essere tracciate e trascritte su un supporto che non consenta l'eliminazione delle parti di log che potrebbero ricondurre le operazioni fatte al reale responsabile.In questo senso è raccomandabile configurare il sistema in modo che i log di sistema non siano modificabili da nessuno, o almeno non dagli amministratori che hanno potere sugli account.
    • AxAx scrive:
      Re: Spirito della norma
      cioe' , ad esempio su un sistema linux blocchi l'account root e gli dai un altro nome? non cambia nulla agli effetti pratici, sempre uid 0 ho.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Spirito della norma
        - Scritto da: AxAx
        cioe' , ad esempio su un sistema linux blocchi
        l'account root e gli dai un altro nome? non
        cambia nulla agli effetti pratici, sempre uid 0
        ho.Infatti.Se hai uid0 niente di blocca, puoi ri-creare l'utente root, utilizzarlo, pulire i log, e distruggere l'utente root.
      • andy61 scrive:
        Re: Spirito della norma
        no: devi dare i privilegi che occorrono agli account nominativi incaricati delle varie funzioni di amministrazione.La password di root se la tiene il comandante in capo in cassaforte.e l'acXXXXX a root deve essere consentito soltanto da consolle.So che si può fare di meglio, ma questo è già un buon approccio.
  • gino scrive:
    100.000 euro
    su sistemi complessi costa meno pagare la multa che il progetto per implementare il sistema di controllo..
  • onir scrive:
    bene controllare gli amministratori
    è solo un bene che finalmente si pretenda la responsabilità da parte dei tecnici.questa norma, purtroppo obbigatoria solo ad alcune specie di strutture, intorduce finalmente il concetto di responsbialità per gli informatici che troppo spesso giocano ai super dio e creano solo reali problemi aziendali.Io sarei stato ancora piu stringente !!
    • zaadum scrive:
      Re: bene controllare gli amministratori
      ... parola di utonto, immagino.così noi sysadmin definiamo gli utenti pedanti e inopportuni!e li pigliamo anche per il sedere!ma non per quello che fanno scrivono e/o condividono... abbiamo già abbastanza rogne col nostro lavoro senza bisogno di metterci a frugare tra ciarpame del primo utente stordito...l' utente è divertente per sua stessa natura...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 marzo 2009 13.22-----------------------------------------------------------
    • krane scrive:
      Re: bene controllare gli amministratori
      - Scritto da: onir
      è solo un bene che finalmente si pretenda la
      responsabilità da parte dei
      tecnici.
      questa norma, purtroppo obbigatoria solo ad
      alcune specie di strutture, intorduce finalmente
      il concetto di responsbialità per gli informatici
      che troppo spesso giocano ai super dio e creano
      solo reali problemi
      aziendali.
      Io sarei stato ancora piu stringente !!Attento che se pretendono un rapporto sui ticket poi il capo scopre che tu dimentichi la password un giorno si e uno pure.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • zaadum scrive:
        Re: bene controllare gli amministratori
        oppure che si ostina a ignorare il caps-lock attivato mentre digita la password di ..... !ha ha hasono delle sagome!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 marzo 2009 15.16-----------------------------------------------------------
      • sventrapape re scrive:
        Re: bene controllare gli amministratori
        Non se la dimentica perche' solitamente e' scritta su un post-it attaccato al monitor :D
        • zaadum scrive:
          Re: bene controllare gli amministratori
          - Scritto da: sventrapape re
          Non se la dimentica perche' solitamente e'
          scritta su un post-it attaccato al monitor
          :Dha ha ha!mitici utenti!
    • Raven scrive:
      Re: bene controllare gli amministratori
      Carissimo Onir si è vero noi sysadmin siamo divinità scese in terra e voi utenti siete piccoli esserini che disturbano i nostri sommi pensieri con richieste inutili e petulanti. Per di più io sono anche ingengere e siccome sono un ingegnere rompo i XXXXXXXXSiccome sono un ingegnere ho la flessibilità mentale di una parete di granitoSiccome sono un ingegnere io ho ragione e tu hai tortoSiccome sono un ingegnere le cose si possono fare in una maniera sola. La mia!Siccome sono un ingegnere tutto quello che non è ingegneria e una XXXXXXXSiccome sono un ingegnere io sono il miglioreSiccome sono un ingegnere tu devi fare le cose che ti dico io, quando lo dico io e soprattutto come lo dico io..............
    • Killer RAVEN scrive:
      Re: bene controllare gli amministratori
      Ricorda, caro colletto bianco che utilizzi lo strumento aziendale per farci i fatti tuoi, e per questo hai paura di essere sgamato, che dietro autorizzazione aziendale, il sysadmin puo controllare tutto quello che fai, cosa che di norma non interessa perché per sistemare i guai che vengono combinati dagli "esperti del PC" ci si passa buona parte della giornata, percui occhio a sentirti tranquillo solo perché ora rimarrà traccia di ciò che viene fatto. E poi, che ben venga l'individuazione delle caratteristiche specifiche della figura, perché prima o poi ciò comporterà pure un riconoscimento di tipo economico del tipo di figura (ovvero se io sono passibile di pagamento di 20.000-100.000 Euro, dovrò essere retribuito di conseguenza quantomeno per pagarmi un'assicurazione) confronto a chi si ritiene "supertecnico" perchè riesce a creare un database in access o un foglio con delle formule in excel.
  • Garlini Valter scrive:
    Semplicemente inutile....
    Il garante per la privacy è solo un costo inutile per la collettività e per le aziende !Le sue deleterie normative, che servono solo a giustificare la sua stessa esistenza, non fanno altro che contribuire ad alzare enormemente il costo del lavoro... ed a distruggere le foreste con tonnellate di carta necessaria per le folli informative... mentre in molti tribunali i faldono dei processi giacciono addirittura nei corridoi !!!
    • onir scrive:
      Re: Semplicemente inutile....
      - Scritto da: Garlini Valter
      Il garante per la privacy è solo un costo inutile
      per la collettività e per le aziende
      !vallo a dire a quelli che hanno ottenuto concreti risarcimenti per azioni fatte da soggetti ingoranti e strafottenti.
      Le sue deleterie normative, che servono solo a
      giustificare la sua stessa esistenza, non fanno
      altro che contribuire ad alzare enormemente il
      costo del lavoro... ed a distruggere le foreste
      con tonnellate di carta necessaria per le folli
      informative...nessuno di obbliga a usare carta , anzi . per il resto non hai capito molto di questa legge , ma forse non è colpa tua mentre in molti tribunali i
      faldono dei processi giacciono addirittura nei
      corridoiquesto è un altro problema
      • AxAx scrive:
        Re: Semplicemente inutile....
        Se devo stare a posto devo stampare il dps: quanto meno 90 pagine inutili tutte uguali e tenere il libro a disposizione della finanza se viene a controllare.Il risultato finale è stato solo questo: possibilità per lo stato di fare delle multe in più, lavoro per società di sedicenti esperti, e risorse tolte alla vera produzione e tonnellate di carta e toner sprecate.Very italian style.P.S. - Le chiamate telefoniche a casa continuano quindi sta normativa non è servita neanche a questo.
  • nomen omen scrive:
    sysadmin mi chiarite un punto ?
    Ciao colleghi.Ero sysadmin prima dell'avvento delle policy sulla privacy, poi sono passato alla programmazione perche' mi piaceva di piu' ed ora a distanza di tanti anni per motivi vari sono tornato all' amministrazione dei sistemi.In tutte le aziende in cui ho lavorato mi veniva fornita una liberatoria che mi sollevava da ogni responsabilita' nel caso venissi a conoscenza di dati sensibili personali. Non escluse le email usate con i mezzi aziendali.Dove lavoro ora sostengono, invece, che e' non e' piu' necessaria questa liberatoria in quanto la mia funzione e' palesata sul regolamento aziendale e sull'organigramma.Questa tesi secondo voi e' corretta ?
    • Andrea Buti scrive:
      Re: sysadmin mi chiarite un punto ?
      Che cosa è palesato.. di preciso ?Quali dati sensibili dovresti trattare come sysadmin ? Sono tali quello che riguardano la salute, abitudini sessuali iscrizioni a sindacati, partit etc.. tutto il resto no..Anche sulle email bisognerebbe essere un po' più circostanzaiati: l'indirizzo com'è composto? Con un nome e cognome o con un generico ufficio@ditta.com..?Nell'informativa è scritto che il sysadmin può utilizzare le password per leggere la posta in assenza (malattia) dell'impiegato?
    • onir scrive:
      Re: sysadmin mi chiarite un punto ?
      - Scritto da: nomen omen
      Ciao colleghi.
      Ero sysadmin prima dell'avvento delle policy
      sulla privacy, poi sono passato alla
      programmazione perche' mi piaceva di piu' ed ora
      a distanza di tanti anni per motivi vari sono
      tornato all' amministrazione dei
      sistemi.
      In tutte le aziende in cui ho lavorato mi veniva
      fornita una liberatoria che mi sollevava da ogni
      responsabilita' nel caso venissi a conoscenza di
      dati sensibili personali. Non escluse le email
      usate con i mezzi
      aziendali.bella XXXXXXX ! tra l'altro illegalecomplimenti
    • alexarnz scrive:
      Re: sysadmin mi chiarite un punto ?
      - Scritto da: nomen omen
      In tutte le aziende in cui ho lavorato mi veniva
      fornita una liberatoria che mi sollevava da ogni
      responsabilita' nel caso venissi a conoscenza di
      dati sensibili personali. Non escluse le email
      usate con i mezzi aziendali.A me è sucXXXXX "quasi" il contrario. Mi è stata fatto firmare un "secondo contratto" in cui mi impegno con tutti i mezzi a non diffondere e/o divulgare (mai capita la differenza) alcun dato (personale o meno) del quale io posso venire a conoscenza durante il mio lavoro di amministrazione dei sistemi. Nell'accordo si fa riferimento anche alla validità del contratto nel caso in cui l'azienda venisse assorbita da altre e alla necessità di mantenere il segreto anche dopo l'eventuale cessazione di rapporto lavorativo con l'azienda.Dopo meno di un anno l'azienda è stata assorbita da una altra e mi ritrovo a lavorare con altri SysAdmin. Sono l'unico che ha firmato un contratto simile, infatti gli altri tendono a sbattersene un po'.
      • Monica scrive:
        Re: sysadmin mi chiarite un punto ?
        In realtà è così, è necessario firmare un documento dove fa da tutela sia all'azienda che al dipendente. L'azienda si tutela dai dati che il dipendente conosce e il dipendente si tutela dal momento che può accedere a dati personali, sensibili o altro
  • Boil Here scrive:
    Il forum sul P2P dove si leggono gli MP
    Sulle chat ormai se ne parla da tempo, di quell'amministratore furbone e quei mod birichini che sembra leggano tutta la corrispondenda privata dei propri utenti via MP.Qualcuno dice pure di aver letto anche proteste pubbliche sullo stesso forum.Leggenda o realtà da galera?Chi di voi la sapeva già alzi la mano e occhio a cosa scrivete... via MP ;)
  • Nome e cognome scrive:
    Cosa vuol dire ?
    "e registrato su un supporto che non consenta la sovrascrittura da parte di alcuno. "Qualche genio ha forse pensato che il SA era DIO e che avrebe potuto cambiare i registri ?Vogliono forse i dati su dvd con tanto di ceralacca?????e poi, mi chiedo, cosa serve tutto cio?Basta una pennina da 32 gb per portarsi a casa tutto il db aziendale...( certo a patto din non scriverlo sul registro...)
    • Ciano scrive:
      Re: Cosa vuol dire ?
      Per passare i LOG copi il DB da un backup ed eventualmente giustifichi l'acXXXXX come una verifica del backup. p)
  • AxAx scrive:
    La fuffa
    che genera altra fuffa. Un mare di cartacce inutili.
    • QuiQuoQua scrive:
      Re: La fuffa
      Concordo al 100%.Purtroppo devo passare ORE in mezzo a consulenti a tentare di interpretarle e applicarle, con risultati assolutamente INUTILI.Io eliminerei tutta la normativa sulla privacy, tanto quel poco di buono che ha fatto (illegalizzazione delle chiamate pubblicitarie), lo ha spazzato via silvio berlusconi col milleproroghe di 2 settimane fa.Questa "privacy" la paghiamo 4 volte:- Paghiamo il garante che si fa seghe mentali tutto il giorno e ci complica per niente la vita- Paghiamo il governo che va a cancellare quello che fa il garante dove gli fa comodo- Paghiamo, come aziende, l'enorme quantità di lavoro che facciamo per l'adeguamento ad una normativa inutile- Paghiamo chome persone il tempo e la salute che perdiamo quando ci massacrano di offerte telefoniche.Mi dite un lato positivo di tutto ciò ?Voglio un referendum per eliminare il garante e tutta la 196/2003 !
      • bulli e pupe scrive:
        Re: La fuffa
        - Scritto da: QuiQuoQua

        Voglio un referendum per eliminare il garante e
        tutta la 196/2003
        !Sottoscrivo tutto quello che hai scritto, e se qualcuno mi dice dove si firma, firmo subito.
        • Filippo Castagna scrive:
          Re: La fuffa
          parole sante, sottoscrivo anch'io!!!- Scritto da: bulli e pupe
          - Scritto da: QuiQuoQua




          Voglio un referendum per eliminare il garante e

          tutta la 196/2003

          !

          Sottoscrivo tutto quello che hai scritto, e se
          qualcuno mi dice dove si firma, firmo
          subito.
      • aq2kx scrive:
        Re: La fuffa
        creiamo occupazione ... lol
  • Karma scrive:
    Ma io mi dico...
    Noi che abbiamo IBM che gestisce l'MPLS e l'IBM ha in outsourcing parecchia roba essendo funzionalmente organizzata...come cavolo facciamoa stilare una lista di tutte le persone che trattano la nostra informazione (anche CASUALMENTE, perciò anche la donna delle pulizie che entra in ufficio) e di ognuno dovremmo assicurarci che sia adeguatamente competente...Il garante ha bevuto troppa roba nello scrivere questo testo e non ha considerato che l'intepretazione (lecita) in modo "largo" fa si che per fare un DPS dobbiamo perdere i 3/4 del nostro tempo...qualcuno mi contrattice cortesemente? nesarei veramente felice!
    • AxAx scrive:
      Re: Ma io mi dico...
      Conosco aziende che si sono fatti truffare 3000 euro per farsi stilare un DPS da sedicenti esperti.La gente scaltra ha usato i programmi automatici, tanto tutto ciò che serve in Italia è avere le cartacce a posto.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Ma io mi dico...
        Ma qua non e' solo una cartaccia da sistemare.Si rischia che per toccare la tastiera del server si debba passare dal notaio tutti i giorni.....
        • AxAx scrive:
          Re: Ma io mi dico...
          Ma no... è sempre la stessa storia e questa gente (dalla competenza veramente bassa direi) deve solo giustificare i loro stipendi, i convegni ecc. ecc. a spese dello stato.D'altra parte che senso avrebbe dire ad un amministratore di sistema che deve mantenere il registro degli accessi? ( a parte che credo non si tratti di nient'altro che copiare i log di sistema su un dvd -quanto non riscrivibile poi è da definire).Che poi se l'aministratore voglia fare i fatti suoi senza controllo possa continuare tranquillamente è lapalissiano -basta cancellare dai log le righe interessate-.Sono solo fuffa, distintivo e stipendio.
          • infame scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            - Scritto da: AxAx
            Sono solo fuffa, distintivo e stipendio.certo, la gente "seria" è quella che passa le giornate a trollare su P.I.
          • pinco pallino scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            - Scritto da: infame
            - Scritto da: AxAx


            Sono solo fuffa, distintivo e stipendio.

            certo, la gente "seria" è quella che passa le
            giornate a trollare su
            P.I.Perché, spiegami, come potresti far si che i log di acXXXXX non possano venire al alterati dall'admin prima di essere scritti su cd-r o dvd-r?Oltretutto, se è una azienda esterna che in remoto effettua l'amministrazione dei server come cavolo fai a certificare gli accessi?Il super administrator si chiama così per evidenti motivi di "superiorità" sugli accessi rispetto a qualsiasi altro utente.Chiaramente chi ha scritto quelle carte non ha tenuto in considerazione la fisica.
          • z f k scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            - Scritto da: pinco pallino
            Perché, spiegami, come potresti far si che i log
            di acXXXXX non possano venire al alterati
            dall'admin prima di essere scritti su cd-r o
            dvd-r?Suvvia, questa e' facile :DI log non li scrivi (solo) in locale, ma li spedisci al volo ad un server esterno, dove ogni singola riga viene crittata (o semplicemente firmata) con una chiave privata (nota solo al sistema automatico di archiviazione), includendovi anche l'indice autoincrementante.Con la chiave pubblica puoi accedere ai (verificare i) dati in lettura.Et voila', un'altra spesuccia in piu', da sostenere da qui all'eternita'.CYA
          • anonimo scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            Veramente sarebbe criptata con chiave pubblica e decriptata con chiave privata...
          • z f k scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            - Scritto da: anonimo
            Veramente sarebbe criptata con chiave pubblica e
            decriptata con chiave
            privata...Dipende da chi vuoi far accedere ai dati.Ma sono dettagli.Guardiamo alla sostanza: il meccanismo funziona? Ha qualche falla? E' semplificabile (tipo evitare il server esterno di terzi)? RFC? :DCYA
          • riddler scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            E chi fa l'installazione e il monitoraggio del sistema di log remoto? Babbo natale? :DO forse proprio l'admin?Chi ha l'acXXXXX fisico ad un sistema equivale al dio del sistema e un bel dd da livecd non lascia traccia in alcun log...Ora cominceranno anche a spacciare soluzioni "closed" per il logging il cui codice non e' stato mai sottoposto ad audit :'(
          • AxAx scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            admin cattivo di un server unix:linux:----------------------------------------una delle centomila milioni di possibilità diverse:knock daemon con log
            /dev/nullil knock daemon se attivato ferma il syslogl'admin entra, fa i fatti suoi e nulla viene spedito al server esterno di controllo dei logaltra chiamata al knock daemon e il syslog riparte
          • anonimo scrive:
            Re: Ma io mi dico...
            E chi garantisce che nel percorso i dati non vengano alterati o che vengano spediti tutti? ;)
      • zaadum scrive:
        Re: Ma io mi dico...
        - Scritto da: AxAx
        Conosco aziende che si sono fatti truffare 3000
        euro per farsi stilare un DPS da sedicenti
        esperti.
        La gente scaltra ha usato i programmi automatici,
        tanto tutto ciò che serve in Italia è avere le
        cartacce a
        posto.hai ragione... ci ho lavorato pure io per una di quelle aziende del piffero...compilando una specie di anagrafica il "software" in questione, ce ne sono diversi, produce tutti i documenti necessari!in pratica quasi tremila euro te li fai con meno di un' ora di lavoro... e la maggior parte del lavoro lo fa la stampante.per la cronaca quell' aziendina ha chiuso da un pezzo!
Chiudi i commenti