DRM Starforce peggiore di quello Sony BMG?

Starforce, adottato da numerosi produttori, si insinua nel PC e quando si tenta di masterizzare un prodotto protetto da copyright attiva il reboot del sistema


Roma – Le tecnologie DRM sono diventate il nervo scoperto del “mercato digitale”, e malgrado lo scandalo del rootkit Sony BMG e le novità legislative francesi, la situazione continua a ingarbugliarsi. L’ultima scoperta al riguardo arriva dalla comunità di utenti di Futuremark , sito Web della nota società specializzata in benchmarking. Qualche giorno fa sarebbe stata scoperta la modalità di azione del sistema anti-pirateria Starforce , applicazione utilizzata da numerose aziende che si occupano della produzione e distribuzione di supporti ottici.

Il DRM in questione installerebbe un driver in grado di accedere al sistema operativo e di attivarsi ogni qual volta viene avviato o riprodotto un contenuto digitale protetto da copyright. Se viene individuato un tentativo di masterizzazione, ad esempio, il sistema operativo viene immediatamente riavviato, a prescindere dalle applicazioni aperte e dai documenti non salvati.

Il problema di fondo – anche se questo sarebbe sufficiente per gridare alla scandalo – è che Starforce non si preoccupa solo del supporto ottico di provenienza, ma di tutto ciò che dopo la sua auto-istallazione circola sul PC.

Inoltre, gli utenti affermano che Starforce interferisca direttamente con le letture del Data Protection Manager presente negli applicativi che permettono la riproduzione di copie di giochi: insomma, ogni backup non sarebbe più in grado di funzionare. Una “intromissione”, così è stata definita, che colpisce direttamente i driver di alcuni dispositivi, che sfruttando il legacy PIO mode invece del DMA rallentano il PC sottraendo risorse alla CPU.

Secondo gli utenti, il driver di Starforce è potenzialmente in grado di accedere ad ogni livello del sistema operativo: un esempio di questa capacità è data proprio dal fatto che può attivare il reboot del PC.

In alcuni casi chi aveva tentato di realizzare la copia di un supporto, e non era a conoscenza di disporre di un gioco nel lettore DVD con DRM Starforce, ha dichiarato di aver dovuto assistere a numerosi riavvii apparentemente ingiustificati. Dopo aver scoperto la cosa, molte accuse sono andate anche verso gli editori che si sono affidati a questa diavoleria per proteggere i propri contenuti.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Specifiche tecniche, non licenze cos
    - Scritto da: Anonimo
    FARE ASSISTENZA SOCIALE A BALLMER !!
    Ballmer mica ripara le sedie?
  • Anonimo scrive:
    Tanto devono pagare i brevetti...
    Se utilizzi tecnologia M$ devi pagare la concessione di sfruttamento dei brevetti M$ e' solo un modo nuovo per fare i soldi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Poveri noi

    o di sua spontedi sua sponte no sicuro, in quanto certi vocabolimanzoniani non li conoscono, pero' tra i 490 milioni di multa, piu i 2,4 al giorno dal 15 dicembresi inizia a parlare di soldini...
  • Anonimo scrive:
    Re: Poveri noi
    - Scritto da: Anonimo
    specifiche complete delle interfaccie,
    a pagamento come per le specifiche ISO,
    ma senza costi di licenza per utilizzarleSicuro! Anzi, lo farà domani. :-)Specifiche delle interfaccie libere significa niente posizione dominante e campo aperto alla concorrenza.Credo che per Microsoft valgano ben più di 492Milioni di Euro. O gliele estorcono o di sua sponte non le darà mai.
  • Anonimo scrive:
    Re: Poveri noi
    - Scritto da: Anonimo
    Siamo talmenti poveri in Europa che la
    commissione non interessa niente di Microsoft e
    di tutto quello che gira attorno è palese che
    l'Europa vuole SOLO i soldi... siamo messi
    davvero male.Ma no, dai, non ti abbattere. Vedrai che settimana prossima gli da le specifiche complete delle interfaccie, a pagamento come per le specifiche ISO, ma senza costi di licenza per utilizzarle e faranno pace. ;) ;)
  • Anonimo scrive:
    Poveri noi
    Siamo talmenti poveri in Europa che la commissione non interessa niente di Microsoft e di tutto quello che gira attorno è palese che l'Europa vuole SOLO i soldi... siamo messi davvero male.
  • Anonimo scrive:
    Re: Specifiche tecniche, non licenze cos
    - Scritto da: matcion

    Quindi billo, invece di fornire materiale

    sufficiente

    per dare la possibilita' a TUTTI di poter

    comptetere

    in termini di lealta' e trasparenza, propone

    l'acquisto

    di licenze e servizi !!!

    Guardate che nel mondo non informatico è normale
    pagare tutto.
    Ad esempio, se voglio le normative UNI le compro,
    non è che me le danno gratis.
    E anche le normative interne alle aziende sono in
    vendita e non fornite: per costruire un cruscotto
    SAAB (gruppo GM) le normative di riferimento
    interne al gruppo non sono state fornite da SAAB
    all'azienda costruttrice del cruscotto, ma
    vendute.Anche nel mondo informatico... Gli standard IEEE si pagano ad esempio, a cominiciare dai documenti POSIX. Il punto non e' pagare le specifiche, ma averle disponibili e in forma convenzionale... E' qui che casca l'asino, perche' MS fa finta che non ha specifiche e documentazione degli internals.
  • matcion scrive:
    Re: Specifiche tecniche, non licenze cos

    Quindi billo, invece di fornire materiale
    sufficiente
    per dare la possibilita' a TUTTI di poter
    comptetere
    in termini di lealta' e trasparenza, propone
    l'acquisto
    di licenze e servizi !!!Guardate che nel mondo non informatico è normale pagare tutto. Ad esempio, se voglio le normative UNI le compro, non è che me le danno gratis.E anche le normative interne alle aziende sono in vendita e non fornite: per costruire un cruscotto SAAB (gruppo GM) le normative di riferimento interne al gruppo non sono state fornite da SAAB all'azienda costruttrice del cruscotto, ma vendute.
  • Anonimo scrive:
    Specifiche tecniche, non licenze costose
    Quindi billo, invece di fornire materiale sufficienteper dare la possibilita' a TUTTI di poter compteterein termini di lealta' e trasparenza, propone l'acquistodi licenze e servizi !!!E' pazzesco !!! Non solo vuole conservare la posizionedominante e la possibilita' di competere slealmentecon le aziende europee, ma vorrebbe anche piazzarealtro pentolame !!!FATELO PAGARE 3 MILIONI DI EURO AL GIORNOA PARTIRE DA META' DICEMBRE SCORSO !!POI FINANZIATE PROGETTI APERTI SU SISTEMIAPERTI CON IL RICAVATO IN MODO DA DARELAVORO ALLE AZIENDE EUROPEE INVECE DIFARE ASSISTENZA SOCIALE A BALLMER !!Ormai a questi ceffi sputerebbero in faccia tutti.
  • Anonimo scrive:
    Supporto anche economico
    Altro che supporto tecnico... Mi sa che il DRAGA sarà costretto anche a oliare e finanziare i rivali per farli stare buoni...Ormai tutti sono contro il DRAGA, persino i PRETORIANI si stanno licenziando progressivamente...
  • Anonimo scrive:
    il contentino..
    questo è il contentino.spero sinceramente che non serva a mettere da parte il problema.
Chiudi i commenti