Droni nucleari sulla scrivania del Pentagono

Gli USA hanno i piani per lo sviluppo di droni a propulsione nucleare. Il progetto è completo, ma al momento non si parlerebbe di produzione vera e propria per i pericoli inerenti la perdita di materiale nucleare in zone calde del pianeta

Roma – Nella guerra 2.0 perseguita dal Pentagono ci sarebbero anche i droni volanti (UAV) a propulsione nucleare, una prospettiva la cui concretizzazione sarebbe al momento improbabile ma che potrebbe tornare in auge in un futuro non troppo lontano.

I piani dei droni a propulsione nucleare ci sono, dicono le fonti, e sono stati completati dai Sandia National Laboratories in collaborazione con il contractor della difesa statunitense Northrop Grumman . L’uso di combustibile nucleare permetterebbe agli UAV di sorvolare più a lungo (mesi invece di giorni) il territorio nemico, alimentando strumentazioni e sensori molto più sofisticati di quelle impiegati sui droni attuali – armi incluse.

I Sandia National Laboratories confermano di aver messo a punto i piani per la realizzazione dei droni nucleari, un argomento che viene definito “altamente teorico e parecchio concettuale” in una dichiarazione ufficiale sulla questione. “Il lavoro ha solo portato a uno studio di fattibilità preliminare e nessun hardware è mai stato costruito o testato – continua l’istituto di ricerca – Il progetto è concluso”.

Nulla è stato costruito, pare, soprattutto per i rischi connessi alla perdita di materiale nucleare in territorio ostile – condizione ideale per favorire la realizzazione di “bombe sporche” o veri e propri ordigni in ambienti terroristici. Nondimeno, i piani ci sono e in futuro la “soglia” di pericolo per il loro impiego potrebbe abbassarsi notevolmente.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • xyz scrive:
    Terminator ?
    A me ricorda Terminator 2
  • dan scrive:
    pista per le biglie
    Non vedo l'ora di poter disegnare la pista per le biglie sullo smartphone e poi clic... e la sabbia costruisce da sola la pista!:))
  • Surak 2.0 scrive:
    MIT?
    Bah, dal MIT mi aspettavo di meglio (se non ho frainteso la cosa).Facendoli cubici rendono difficoltoso il sovrapporsi alla bisogna, difatti il video sembra mostrare che si muovano solo su un piano.Al contrario facendoli sferici come le note palline magnetiche, si semplifica la cosa (basta far scorrere opportunamente il magnetismo) ma sicuramente si perde in stabilità a parità di energia.Quindi o ideavano un sistema di modifica dell'esterno (basta applicargli delle bolle gonfiabili, per esempio, oppure delle parti allungabili) oppure cercavano una forma di mezzo da studiare (dalla piramide, a quella a diamante, o quel che i calcoli suggeriscano).
    • mario scrive:
      Re: MIT?
      - Scritto da: Surak 2.0
      Bah, dal MIT mi aspettavo di meglio (se non ho
      frainteso la
      cosa).
      Facendoli cubici rendono difficoltoso il
      sovrapporsi alla bisogna, difatti il video sembra
      mostrare che si muovano solo su un
      piano.
      Al contrario facendoli sferici come le note
      palline magnetiche, si semplifica la cosa (basta
      far scorrere opportunamente il magnetismo) ma
      sicuramente si perde in stabilità a parità di
      energia.
      Quindi o ideavano un sistema di modifica
      dell'esterno (basta applicargli delle bolle
      gonfiabili, per esempio, oppure delle parti
      allungabili) oppure cercavano una forma di mezzo
      da studiare (dalla piramide, a quella a diamante,
      o quel che i calcoli
      suggeriscano).scusami ma la forma non centra niente quando il robo avra le dimensioni di un granello di sabbia a quel punto che ti può interessare se e quadrato o rotondo
      • Surak 2.0 scrive:
        Re: MIT?
        - Scritto da: mario
        scusami ma la forma non centra niente quando il
        robo avra le dimensioni di un granello di sabbia
        a quel punto .. a quel punto pure i mecanismi interni lo saranno ancora di più, mentre gli spigoli resteranno spigoli (a meno di non arrivare a dimensioni quantistiche ;-)
        che ti può interessare se e quadrato
        o
        rotondoNon era mica una contestazione "estetica", ma "geometrica-funzionale" senza contare che sarebbero accorgimenti pure relativamente semplici da applicare, e sicuramente ben più che ridurre il tutto a "polvere"
Chiudi i commenti