Due nuovi Walkman da Sony Ericsson

Il produttore nippo-svedese presenta due nuovi telefonini multimediali della gamma Walkman. Eccoli

Milano – Il marchio Walkman , sul mercato dell’entertainment da oltre vent’anni, non sembra conoscere la vecchiaia e si perpetua nella gamma multimediale dei telefoni cellulari Sony Ericsson , che si allarga a due nuovi modelli, il W380i e il W890i.

Il nuovo cellulare Il modello W380i (vedi a lato) è un terminale GSM/GPRS/EDGE con design “bivalve” dotato di un display da 1,9 pollici da 176×220 pixel a 262mila colori, fotocamera da 1,3 megapixel. Si presenta inoltre con una scheda Memory Stick Micro da 512 MB, per archiviare contenuti e brani musicali da ascoltare con il player multimediale, ma per chi ama musica e attualità c’è anche una radio FM con RDS.
È possibile ascoltare contenuti musicali senza aprire il clamshell, selezionandoli dal display esterno, che si “risveglia” all’occorrenza (indicando l’identificativo del chiamante o il brano musicale in ascolto).

Il nuovo cellulare Il Sony Ericsson W890i (qui a sinistra) spicca per i suoi 28 MB di memoria interna (cui si aggiunge una Memory Stick Micro, da 2 GB) e per la fotocamera con risoluzione da 3,2 Megapixel, il tutto in 104×46,5x 9,9 millimetri.

Il display è da 2 pollici a 262mila colori, risoluzione QVGA (240×320 pixel). Naturalmente a bordo non manca il Walkman Player 3.0, che consente una classificazione dei brani musicali con vari criteri di ordinamento. La tecnologia HSDPA consente (copertura permettendo) una navigazione in alta velocità e chi vola apprezzerà la funzione flight mode (si spegne il telefono, il resto rimane attivo).

I due cellulari saranno disponibili dal prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ^_^ scrive:
    ripicca
    10 anni fa ho trovato un cellulare a londra. chiamo sotto la voce MUM, avviso la signora, fissiamo l'appuntamento con la figlia.una bella ragazzetta di 15 anni...ed io, con più primavere di lei, ancora non possedevo un oggetto simile.le sorrido, le mostro il suo gioello, lei lo piglia frettolosamente e scappa con le sue amiche, sghignazzando.non un grazie... grrr,peccato l'oggetto non avesse la fotocamera, sapendo quello che combinano ql debosciate l'avrei potuta ricattare ihihihiispero ne abbia perso altri 100.;P
  • gaia75 scrive:
    deja vu
    Questa notizia l'ho gìà letta qui su PI ... non ricordo quando.... Bah, colpa degli inglesi .... sono i soliti abituè ....
  • andy61 scrive:
    Doppio guadagno!
    Chissà se ci hanno già pensato ...Da una parte possiamo mettere all'asta telefoni, computer portatili, etc., ma si potrebbero anche rivendere (a parte, naturalmente!) i dati in essi contenuti!Scherzo, naturalmente: la cosa è illegale ... o no?Di fatto, se trovo qualcosa che non viene reclamato, quel qualcosa credo che mi appartenga.Vale anche per i dati?A parte l'amenità della considerazione, mi chiedo quanti partecipino alle aste non tanto per comperare computer e telefoni, ma il loro contenuto ...
  • Peppe scrive:
    Metterli in asta
    Potrebbero metterli all'asta su ebay..... ;)
  • Superpole78 scrive:
    In Italia...
    ... come al solito, non ci sono cifre chiare.. :)Chissà come mai?! Diciamo che se qui in Italia, se perdi qualcosa in un aeroporto, difficilmente la ritrovi.All'estero (Germania, austria per fare un esempio..) da questo punto di vista c'è molto più senso civico.
    • Noppin scrive:
      Re: In Italia...
      - Scritto da: Superpole78
      ... come al solito, non ci sono cifre chiare.. :)
      Chissà come mai?! Diciamo che se qui in Italia,
      se perdi qualcosa in un aeroporto, difficilmente
      la
      ritrovi.
      All'estero (Germania, austria per fare un
      esempio..) da questo punto di vista c'è molto più
      senso
      civico.quoto
  • Giorgio scrive:
    In Italia non c'è problema...
    ...dopo due minuti che hai dimenticato un telefonino o un portatile da qualche parte, è già stato preso, formattato e rivenduto! Nessun pericolo per i dati personali! ;)
    • ottomano scrive:
      Re: In Italia non c'è problema...
      - Scritto da: Giorgio
      ...dopo due minuti che hai dimenticato un
      telefonino o un portatile da qualche parte, è già
      stato preso, formattato e rivenduto! Nessun
      pericolo per i dati personali!
      ;)Beh non è sempre così...Io lavoravo in un cinema a Milano e abbiamo sempre raccolto e inventariato ciò che veniva perso... e sto parlando di Ipod, cellulari, palmari, gioielli...Molto spesso erano gli stessi clienti a portarci oggetti rinvenuti in sala.Tutto sta al senso civico della gente.bye
Chiudi i commenti