E-government in ricevitoria

Multifiltro, cerini, schedina e certificato sanitario. Non è fantascienza, è la visione del ministero all'Innovazione. Per dare una scossa a cittadini e tabaccherie


Roma – Assieme alla schedina del Lotto e, per i più viziosi, alle sigarette e ai cerini, presto gli italiani in ricevitoria e tabaccheria potranno trovare anche un accesso ai servizi offerti dagli strumenti del governo elettronico.

Questa la visione del ministero all’Innovazione che ha comunicato ieri la firma di un protocollo con Lottomatica, ideato per agevolare la diffusione del supporto dell’e-government anche, ma non solo, in vista della distribuzione della Carta nazionale dei servizi e della Carta di identità elettronica .

L’idea, dunque, è che nelle tabaccherie sia possibile sbrigare pratiche burocratiche, convalidare certificati e via dicendo. I servizi online saranno accessibili presso 35mila terminali capillarmente distribuiti sul territorio nazionale e facenti capo, appunto, a Lottomatica .

Il tutto sarà condito dallo sviluppo di “sistemi di pagamento sicuri” per lo sviluppo dei servizi e dell’e-commerce tra imprese, sistemi sui quali lavoreranno di concerto il CNIPA (il Centro nazionale per l’Informatica nella PA) e Lottomatica Italia Servizi.

“Dal nostro osservatorio – ha commentato Rosario Bifulco, amministratore delegato Lottomatica – in quest?ultimo anno, abbiamo potuto registrare una crescita del 50 per cento per la tipologia di servizi che rendono più facili e accessibili l?acquisizione di dati anagrafici e l?esecuzione di atti di tesoreria. Credo che investire nello sviluppo di queste applicazioni possa rendere un buon servizio all?immagine dello Stato e migliorare la produttività ed efficacia delle pubbliche amministrazioni a vantaggio della qualità della vita dei cittadini”.

Nelle tabaccherie-ricevitorie che si riferiscono a Lottomatica, d’altro canto, oltre ai prodotti tipici distribuiti dai monopoli di stato sono già attivi servizi come il pagamento del bollo auto e del canone tv , le ricariche telefoniche, biglietterie per eventi sportivi, riscossione delle contravvenzioni e altro ancora.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Che me frega.......io uso Debian!!!
    :-):-):-)(linux)
  • opazz scrive:
    Il giorno dopo..
    http://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,0_ART_46881,00.htmlConsiglio a tutti pro o contro linux o pro o contro l'acquisizione di leggerlo.
  • Anonimo scrive:
    Uhm timore timore......
    Novell e IBM che ballettano insieme? Non conosco Novell, ma IBM non è un esemplare di mercato libero, chedetelo a chi usa AS400...E se questi poi diventano grossi davvero nel linux desktop e si mettono a fare come Microsoft?Numme piace... nummepiace penniente :))))))Sperem(BSD fan club) :))
  • Anonimo scrive:
    L'importante e che non cambi la licenza.
    Adesso e': compri una copia e ne installi quante vuoi, speriamo che non cambi :|
    • deltree scrive:
      Re: L'importante e che non cambi la licenza.
      - Scritto da: Anonimo
      Adesso e': compri una copia e ne installi
      quante vuoi, speriamo che non cambi :|Può andare bene per te, chiedi ad una grossa società come viene trattata se prova a contattarli con UNA sola copia acquistata e 1000 installazioni fatte...Diciamo che per darti retta devi avere ALMENO il 50% dell'installato comprato. Altrimenti addio assistenza (loro alla fine vendono quella, tu non comprerai mica la scatola per linux, vero?)
  • Anonimo scrive:
    Novell come SCO ?
    Ricordate cosa era successo a Caldera ? Venne acquisita da SCO ... e ora guarda come siamo ridotti !!! :Spero vivamente che Novell abbia intenzioni migliori verso Linux e l'OpenSource... non vorrei vedere Suse nel baratro....Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell come SCO ?
      - Scritto da: Anonimo
      Ricordate cosa era successo a Caldera ?
      Venne acquisita da SCO ... e ora guarda come
      siamo ridotti !!! :

      Spero vivamente che Novell abbia intenzioni
      migliori verso Linux e l'OpenSource... non
      vorrei vedere Suse nel baratro....

      Ciao1 - Guarda che è Caldera ad avere acquistato SCO.2 - Per Novell non c'è alcun interesse a vendere un Linux proprietario (cosa che sarebbe comunque impossibile); a Novell interessa vendere il proprio software ed i propri servizi per le reti aziendali.Prospero
  • Anonimo scrive:
    Vince Linux!
    In realta' il sistema desktop sotto Windows e' stato superato evidentemente da Linux, con KDE 3.Ci sono ancora bugs,ma presto andranno corretti, come qualcosa su Mozilla e Konquerorhamburger
    • Zeross scrive:
      Re: Vince Linux!
      Scritto da: Anonimo
      In realta' il sistema desktop sotto Windows
      e' stato superato evidentemente da Linux,
      con KDE 3.

      Ci sono ancora bugs,ma presto andranno
      corretti, come qualcosa su Mozilla e
      KonquerorEssì, detto poi da chi usa l'ausiliare 'avere' al posto di 'essere' assume una credibilità tutta particolare... Zeross-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 dicembre 2006 21.57-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Vince Linux!
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo

        In realta' il sistema desktop sotto
        Windows

        e' stato superato evidentemente da Linux,

        con KDE 3.



        Ci sono ancora bugs,ma presto andranno

        corretti, come qualcosa su Mozilla e

        Konqueror


        Essì, detto poi da chi usa l'ausiliare
        'avere' al posto di 'essere' assume una
        credibilità tutta particolare...
        Maria! Mariaaa! Scendi il cane che lo
        piscio!! 8)


        ZerossSe è per questo neanche 'Essì' esiste nel vocabolario della lingua italiana...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vince Linux!
        - Scritto da: Zeross


        Essì, detto poi da chi usa l'ausiliare
        'avere' al posto di 'essere' assume una
        credibilità tutta particolare...
        Maria! Mariaaa! Scendi il cane che lo
        piscio!! 8)


        ZerossCaro Zeross, ricorso bene quando su questo forum rispondevi educatamente alle trollate di cani e porci... per quale assurdo motivo sei diventato un tale cialtrone?
  • Anonimo scrive:
    sap quelli di ...
    ma sap sono quelli "stiamo ancora partendo" ?
  • Anonimo scrive:
    IBM e Sistemi Operativi
    Certamente (quasi) nessuno di voi sa che prima dell'avvento del Dos/Windows esistevano molti ma moltissimi OS.Anche qui in Italia venivano sviluppati diversi OS tipo PCOS, BCOS, BCOS II, MOS etc che sicuramente non vi diranno nulla.L'IBM sviluppava i sui OS che venivano rilasciati per le sua piattaforme (Serie/1, Serie 5250, Sustem/32,34,36,38) che NON venivano fatti pagare al cliente (tanto vendeva la macchina), però ogni ad ogni nuova release veniva inviata al cliente.Chi per esempio aveva un System/36 con sistema operativo SSP v2.0 ed usciva la v3.x o v4.x etc il cliente poteva avere "gratuitamente" questo aggiornamento.Ed in quei tempi anche OS come UNIX venivano rilasciati FREE.Il mercato degli OS è nato con l'avvento di M$.D'altro il suo CORE BUSINESS è il software!!E' vero che non c'e' piu' una babele di sistemi, ma è tutto passato da molte mani ad un'unica (o quasi) società.Peccato che anche qui in Europa non viene piu' sviluppato nessun OS (tranne Linux, che però è piu' un prodotto globalizzato).Saluti.Alex
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM e Sistemi Operativi
      - Scritto da: Anonimo
      Certamente (quasi) nessuno di voi sa che
      prima dell'avvento del Dos/Windows
      esistevano molti ma moltissimi OS.
      Anche qui in Italia venivano sviluppati
      diversi OS tipo PCOS, BCOS, BCOS II, MOS etc
      che sicuramente non vi diranno nulla.
      L'IBM sviluppava i sui OS che venivano
      rilasciati per le sua piattaforme (Serie/1,
      Serie 5250, Sustem/32,34,36,38) che NON
      venivano fatti pagare al cliente (tanto
      vendeva la macchina), però ogni ad ogni
      nuova release veniva inviata al cliente.
      Chi per esempio aveva un System/36 con
      sistema operativo SSP v2.0 ed usciva la v3.x
      o v4.x etc il cliente poteva avere
      "gratuitamente" questo aggiornamento.
      Ed in quei tempi anche OS come UNIX venivano
      rilasciati FREE.
      Il mercato degli OS è nato con l'avvento di
      M$.
      D'altro il suo CORE BUSINESS è il software!!
      E' vero che non c'e' piu' una babele di
      sistemi, ma è tutto passato da molte mani ad
      un'unica (o quasi) società.
      Peccato che anche qui in Europa non viene
      piu' sviluppato nessun OS (tranne Linux, che
      però è piu' un prodotto globalizzato).
      Saluti.
      Alexe con questo cosa volevi dire?
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM e Sistemi Operativi
        Volevo dire che preferirei come era un tempo.Non che tutto fosse in mano ad uno o due aziende come adesso.E' come se nel campo automobilistico esistesse un solo motore con una sola cilindrata e unico modello.Dovrebbero esistere vari OS sviluppati da varie case, basta che si trovino degli accordi sulla loro interconnessione e standard di comunicazione. Adesso il controllo e di M$ in futuro di chi: IBM o Novell ?Non pensi che se queste ultime riuscissero a "scalzare" M$ non uscirebbero con delle versioni CLOSED di Linux (magari con un'altro nome) ?Potrebbero anche cambiare l'architettura dei processori e rendere "incompatibili" gli altri sistemi ?Tanto lo sappiano tutti che ogni azienda insegue sempre il fatturato & profitto...Il successo di M$ è dovuto principalmente al binomio con Intel e alla "miopiaggine" di IBM che non credeva nei PC.ByeAlex
        • zanac scrive:
          Re: Chi produrrà software ?
          - Scritto da: Anonimo
          Non pensi che se queste ultime riuscissero a
          "scalzare" M$ non uscirebbero con delle
          versioni CLOSED di Linux (magari con
          un'altro nome) ?Tre lettere: GPL.No, non lo possono fare, afraid.
        • pippo75 scrive:
          Re: IBM e Sistemi Operativi
          - Scritto da: Anonimo
          Volevo dire che preferirei come era un tempo.
          Non che tutto fosse in mano ad uno o due
          aziende come adesso.Prendiamo un esempio: Una volta un lettore di floppy ricordo che costava piu' di un milione di lire (1.000.000 lire) singola faccia singola densità.L'ultimo lettore di dischi che ho visto costava 35.000 lire (meno di 20 euro).I computer una volta erano molto piu' cari, prendiamo un 286, se non ricordo male costava al tempo piu' di 10 milioni.Il software lo pagavi prima con l'HW ed anche caro (dimmi quanto costava un System/36 al tempo?).
          E' come se nel campo automobilistico
          esistesse un solo motore con una sola
          cilindrata e unico modello.Ogni macchina ha il suo motore.
          Dovrebbero esistere vari OS sviluppati da
          varie case, basta che si trovino degli
          accordi sulla loro interconnessione e
          standard di comunicazione. Gli standard esistono.
          Non pensi che se queste ultime riuscissero a
          "scalzare" M$ non uscirebbero con delle
          versioni CLOSED di Linux (magari con
          un'altro nome) ?E' possibile.
          Potrebbero anche cambiare l'architettura dei
          processori e rendere "incompatibili" gli
          altri sistemi ?Se diventi incompatibile con il mercato rischi di tagliarti le gambe.
          Tanto lo sappiano tutti che ogni azienda
          insegue sempre il fatturato & profitto...
          Il successo di M$ è dovuto principalmente al
          binomio con Intel e alla "miopiaggine" di
          IBM che non credeva nei PC.O forse dal fatto che MS si è trovata con la gallina dalle uova d'oro (MS-DOS) che era riuscita a vendere a tutti.
      • Skaven scrive:
        Re: IBM e Sistemi Operativi
        - Scritto da: Anonimo
        e con questo cosa volevi dire?Non lo sa!!! pero'.... c'ha ragione! e i fatti.. gli cosano!!:D
  • Anonimo scrive:
    Linux sempre meno europeo
    Alla faccia di chi sostiene che dovremmo tutti adottare Linux per non mandare i soldi negli USA. Nessuno si è accorto che Linux si sta sempre di più americanizzando? IBM, Novell, RedHat...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      Ricordatevi SEMPRE che linux non è la distro ma il kernelquello che ci si mette intorno è la disribuzione..Certe volte questo concetto sfugge.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux sempre meno europeo
        - Scritto da: Anonimo
        Ricordatevi SEMPRE che linux non è la distro
        ma il kernel
        quello che ci si mette intorno è la
        disribuzione..
        Certe volte questo concetto sfugge.Che ci faccio con il solo kernel?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux sempre meno europeo

        Scritto da: Anonimo
        Ricordatevi SEMPRE che linux non è la distro
        ma il kernel
        quello che ci si mette intorno è la
        disribuzione..
        Certe volte questo concetto sfugge.me lo ricorderò anche, ma se ala fine a farci i soldi sono solo compagnie americane qualcosa che è andato terribilmente storto ci sarà pure...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      Forse hai scavolato la sola redhat.. Che se non erro è tedesca..
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux sempre meno europeo
        - Scritto da: Anonimo
        Forse hai scavolato la sola redhat.. Che se
        non erro è tedesca..scavolato cosa vuol dire esattamente?Comunque redhat è americana.Fra l'altro guardate cosa ha detto il CEO di RedHat riguardo a linux sui desktop:http://zdnet.com.com/2100-1104_2-5101690.htmlPer me è un po' drastico
        • opazz scrive:
          Re: Linux sempre meno europeo
          In linea su quanto detto in precedenza da Linus Torvald.. Ovvero che sui desktop ancora Linux è indietro e quindi preferibile Windows..
        • Kheru scrive:
          Re: Linux sempre meno europeo
          - Scritto da: Anonimo
          Comunque redhat è americana.... uhm . e fedora !?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux sempre meno europeo
            - Scritto da: Kheru

            - Scritto da: Anonimo


            Comunque redhat è americana.

            ... uhm . e fedora !?
            fedora è un progetto opensource sponsorizzato da redhat. Comunque per progetti di questo tipo conta poco la nazionalità tanto vi partecipa gente di tutto il mondo
      • markoer scrive:
        Re: Linux sempre meno europeo
        - Scritto da: Anonimo
        Forse hai scavolato la sola redhat.. Che se
        non erro è tedesca..Erri, erri. Ti confondi con SuSE, che "era" tedesca.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      - Scritto da: Anonimo
      Alla faccia di chi sostiene che dovremmo
      tutti adottare Linux per non mandare i soldi
      negli USA. Nessuno si è accorto che Linux si
      sta sempre di più americanizzando? IBM,
      Novell, RedHat...Ma non è proprio un problema di soldi, perché anche se aziende americane hanno tutte diverse sedi in Europa e in base a quanto guadagnano pagano le tasse da noi.E' soprattutto un problema di immagine per l'Europa, ma avevano tutto questo bisogno di vendere a Novell? Suse stava andando benissimo mentre Novell no... Comunque spero che almeno riescano a imporsi nel mondo dei desktop.
    • Xmasitel scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      Puoi sempre usare la Mandrake (francese)Il mondo è bello perchè è vario, e di distribuzioni Linux ce n'è un po' dappertutto ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      - Scritto da: Anonimo
      Alla faccia di chi sostiene che dovremmo
      tutti adottare Linux per non mandare i soldi
      negli USA. Nessuno si è accorto che Linux si
      sta sempre di più americanizzando? IBM,
      Novell, RedHat...Piu' che altro potrebbe essere una stima globale del fabbisogno software di un'azienda o una P.A.Il s.o. non incide granche' sul costo globale. Se ci unisci Office, e applicativi di vario genere allora i costi lievitano.E poi nessuno vieta di prendere Debian, Slack e a ltre versioni ancora gratuite di GNU/Linux ed evitare di pagare i costi di assistenza e supporto. Sempre che si sia in grado di gestire da soli o si abbia personale preparato in tal senso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux sempre meno europeo
      Per non mandare soldi in america1???cos'hai fatto stamattina??? trollazzione!?????il solito comunista! adesto disinstallo linux e mi metto windows!! apposta per mandare soldi in americA!!!!!!!!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux sempre meno europeo

        apposta per
        mandare soldi in americA!!!!!!!!!!!!!!contento te .... e magari ti credi pure furbo!
  • Anonimo scrive:
    Pagare per Linux? Perchè no
    Leggendo molti dei commenti dei lettori di PI su questa acquisizione di SuSE da parte di Novell (e in generale ogni volta che si dibatte sull'utilizzo di Linux in soluzioni IBM oppure si parla di RedHat Enterprise Linux...) stupiscono i toni stizziti di molti di fronte all'idea che qualche grande azienda possa far pagare (e anche salato!) per Linux.Ai signori che sollevano questo tipo di obiezioni vorrei far notare le seguenti cose:1. Le soluzioni tipo IBM, RHEL, e si suppone SuSE/Novell non sono intese per utenti casalinghi, smanettoni, hobbisti, nè per scopi didattici o per il piccolo ufficio o l'azienda a conduzione familiare.2. Il target a cui si indirizzano tali soluzioni ha necessità di affidabilità ma soprattutto di supporto e assistenza efficienti. Linux viene impiegato in quanto considerato affidabile e performante per impieghi di tipo enterprise, ma il maggior costo delle soluzioni di questo tipo è dato dal "contorno" a Linux. Il tipo di azienda che investe in questa categoria di soluzioni non persegue certo il piccolo risparmio sul costo di licenza. Se l'unico modo per installare Linux sui loro sistemi fosse chiedere ad un impiegato un po' più smanettone degli altri di scaricare la (di per sé ottima) Debian e installarla sui server, semplicemente si rivolgerebbero altrove (non necessariamente M$, magari Solaris, AIX o HP-UX), e non prenderebbero mai Linux in considerazione. Secondo me sarebbe un peccato, perché Linux è maturo e può finalmente dimostrare le sue doti di scalabilità e affinarsi ulteriormente, anche grazie all'impiego in ambito enterprise. Non a caso molte migliorie apportate al kernel 2.6 sono proprio di supporto ai grossi sistemi multiprocessore.3. Il fatto che esistano costose (ma dipende dai punti di vista) soluzioni di livello enterprise basate su Linux non toglie che tutti gli utenti che non rientrano in questo target possano continuare a beneficiare di Linux nelle forme consuete. Il bello dell'open è proprio che nessuno potrà mai toglierci il piacere di scaricare a seconda dei gusti la nostra bella Debian (o Knoppix), la Slack, e in futuro magari anche Fedora e di installarla a costo zero con le nostre manine sui computer di casa o del nostro piccolo ufficio, o a scuola.Forse chi rischia di più in questo momento è solo Mandrake, che ha un modello di business difficile da sostenere per una società commerciale. Anche le difficoltà di Mandrake rientrano comunque nella logica di mercato, nella quale questa società ha inteso collocarsi.4. Che cosa c'è di male se l'offerta basata su un sistema operativo così scalabile (dall'embedded, ai multiprocessore, ai cluster) va differenziandosi?Che cosa c'è di male se soluzioni per grosse aziende costano (si deve presumere) il giusto in cambio dell'efficienza operativa che offrono?5. Free speech, not free beer!Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagare per Linux? Perchè no
      Business is Business e Linux oggi e' (solo) affari. La guerra dei troll sulla questione "Linux si, Windoze no" o viceversa, annebbia la vista a chi non vuole capire come realmente stanno le cose.Sono daccordo con te.
  • Anonimo scrive:
    210 milioni di dollari?
    Comprare un edificio in centro a Milano costa di piu'.
    • Anonimo scrive:
      Re: 210 milioni di dollari?
      Potrebbe essere la caparra? Anche se fosse però questo significherebbe solo una cosa: si possono offrire prodotti validi e servizi di qualità anche con piccoli budget.
    • Anonimo scrive:
      Re: 210 milioni di dollari?
      - Scritto da: Anonimo

      Comprare un edificio in centro a Milano
      costa di piu'.Io ho un edificio in centro a Milano però non credo che se lo vendo mi danno 420 miliardi delle vecchie lire, comunque se c'è qualche acquirente con 210 milioni di dollari io non faccio storie
      • sathia scrive:
        esperienza personale
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Comprare un edificio in centro a Milano

        costa di piu'.

        Io ho un edificio in centro a Milano però
        non credo che se lo vendo mi danno 420
        miliardi delle vecchie lire, comunque se c'è
        qualche acquirente con 210 milioni di
        dollari io non faccio storieLOL!!!
  • nop scrive:
    il vento cambia...
    - SUSE acquisita da Novell - Red Hat taglia i prodotti entry levele notizia del giorno:http://linuxtoday.com/infrastructure/2003110401326NWDTRHDifficile a questo punto prevedere le prossime mosse....
    • Zeross scrive:
      Re: il vento cambia...
      - Scritto da: nop
      - SUSE acquisita da Novell
      - Red Hat taglia i prodotti entry level

      e notizia del giorno:
      http://linuxtoday.com/infrastructure/20031104Mi sa che il Sig. Matthew Szulik non vuole avere a che fare con la massa di utonti che per ora seggono davanti a un desktop Windows... chiamalo stupido! ;)Zeross
  • Crazy scrive:
    Se devo Pagare...
    Ciao a Tutti,e` piu` che ovvio che Novell ed IBM sono pronti a sfruttare Linux per i loro interessi.Per me andra` a finire che faranno una versione di Linux Close Source e la ridistribuiranno ad un prezzo competitivo rispetto a Windows.Beh, se devo pagare qualcosa per un Sistema Operativo per il mio Computer di Casa, io punto direttamente su Windows, ovvio che molti che sono contro Microsoft non ci pensano nemmeno, ma sinceramente, nei prodotti DeskTop Microsoft mi pare abbia sempre offerto ottimi prodotti, fatta esclusione per Win98 & famiglia, ma per quanto riguarda ad esempio Windows XP, come prodotto casalingo e` piu` che ottimo da installare su un Computer songolo, ovvio che non lo si va a mettere in un Server.Ora, forse questo Sistema Operativo IBM Novell potra` andare bene sui Server, questo ancora non si sa, ma sui DeskTop mi sa che sara` molto dura fornteggiarsi con la Superiorita` qualitativa di Windows, nel settore Casalingo.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Se devo Pagare...
      - Scritto da: Crazy
      Ciao a Tutti,
      e` piu` che ovvio che Novell ed IBM sono
      pronti a sfruttare Linux per i loro
      interessi.
      Per me andra` a finire che faranno una
      versione di Linux Close Source e la
      ridistribuiranno ad un prezzo competitivo
      rispetto a Windows.Nessuno può vendere linux closed source. Comunque a parte questo per tua informazione, visto che il succo mi sembra il lato economico, già da tempo la Suse pone molti limiti alla sua distribuzione, per esempio non permette di scaricare le ISO dal suo sito e nemmeno di pubblicarle sulle riviste di informatica, questo perché sulle ISO sono mischiati dei software con licenze che ne limitano la distribuzione (ad esempio Yast2 che comunque rimane Open Source). In effetti è una politica che funziona perché Suse vende molto. Ritengo sia un'ottima distribuzione per chi ama il mondo OpenSource (visto che sostiene molti progetti tra cui Kde) un po' meno per il mondo Free Source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se devo Pagare...
      Novell sta mutando tutta la sua offerta per fornire sw che da' servizi per windows (win)3.1-95-98-2000-XP a linux (linux)(suse-red-hat) , solaris e quanto gli capita a tiro : compreso il supporto per l'accesso nativo da mac (apple)Ed i servizi forniti vengono gestiti da web service, manipolabili da qualunque sistema.Quindi e' insulso pensare che si inventi puttanate come una gpl closed source. Perche' sarebbe illegale, inutile, insulsa, e le farebbe inimicare tutti, come quando ogni giovedi' un pirla in Winzoz apre bocca e parla di comunismo,innovazione, e delle sue grandi capacita'.In compenso in microsoft comprano aziende per ridurne i servizi (l'ultimo articolo e' di oggi, sull'emulatore che non emula piu' sistemi non windows)
    • Giambo scrive:
      Re: Se devo Pagare...
      - Scritto da: Crazy
      Per me andra` a finire che faranno una
      versione di Linux Close Source e la
      ridistribuiranno ad un prezzo competitivo
      rispetto a Windows.Una versione Linux closed ? Cioe', riscrivono tutto il kernel e tutte le applicazioni ? Cioe', sai com'e', c'e' la GPL di mezzo ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Se devo Pagare...

        Una versione Linux closed ? Cioe',
        riscrivono tutto il kernel e tutte le
        applicazioni ? Cioe', sai com'e', c'e' la
        GPL di mezzo ...Il kernel open e tutto quello che ci gira attorno closed .... vedi MacOs
        • Anonimo scrive:
          Re: Se devo Pagare...
          - Scritto da: Anonimo
          Il kernel open e tutto quello che ci gira
          attorno closed .... vedi MacOsè già stato annunciato da marzo che il prossimo netware avrà la possibilità di usare sia kernel linux che netware. Ma riguarda solo il mondo server. Per il mondo desktop penso sarebbe un suicidio
        • Giambo scrive:
          Re: Se devo Pagare...
          - Scritto da: Anonimo

          Una versione Linux closed ? Cioe',

          riscrivono tutto il kernel e tutte le

          applicazioni ? Cioe', sai com'e', c'e' la

          GPL di mezzo ...

          Il kernel open e tutto quello che ci gira
          attorno closed .... vedi MacOsSolo il kernel Linux e niente Bash ? Niente gcc ? Niente KDE o Gnome ? Niente samba ?Hmmm ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Se devo Pagare...
          Sì, magari creando centinaia di applicazioni che esistono già come open?Sono liberissimi di farlo, ma che senso avrebbe?E per tutti i programmi da console che ha Linux? Faccio presente che molti programmi grafici sono dei frontend grafici di questi!E poi, se dovesse asserci qualcosa di ancora alternativo sul mercato, oltre a MS, alle distribuzioni Linux, Mac, Unix, ecc, ecc che ben venga, l'importante è che non ci sia un medioevo informatico con un solo grande monopolista!- Scritto da: Anonimo


          Una versione Linux closed ? Cioe',

          riscrivono tutto il kernel e tutte le

          applicazioni ? Cioe', sai com'e', c'e' la

          GPL di mezzo ...

          Il kernel open e tutto quello che ci gira
          attorno closed .... vedi MacOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Se devo Pagare...
      - Scritto da: Crazy
      Ciao a Tutti,
      e` piu` che ovvio che Novell ed IBM sono
      pronti a sfruttare Linux per i loro
      interessi.Questo è il normale mondo degli affari. Quello che si fa notare è che il mondo Linux ha da guadagnarci in questo perchè acquista un importante "porta" sul mondo desktop e pure server
      Per me andra` a finire che faranno una
      versione di Linux Close Source e la
      ridistribuiranno ad un prezzo competitivo
      rispetto a Windows.Se vogliono fallire, o impelagarsi in migliaia di cause legali, è un'ottima trovata....Quello che faranno, e che è già annunciato da mesi, è che la prossima versione di NetWare potrà girare sia con kernel Linux che con kernel Netware, ma questo interessa il mondo serverMa la distro linux suse manterrà le stesse modalità, senno sarebbe un suicidio
      Beh, se devo pagare qualcosa per un Sistema
      Operativo per il mio Computer di Casa, io
      punto direttamente su Windows, ovvio che
      molti che sono contro Microsoft non ci
      pensano nemmeno, ma sinceramente, nei
      prodotti DeskTop Microsoft mi pare abbia
      sempre offerto ottimi prodotti, fatta
      esclusione per Win98 & famiglia, ma per
      quanto riguarda ad esempio Windows XP, come
      prodotto casalingo e` piu` che ottimo da
      installare su un Computer songolo, ovvio che
      non lo si va a mettere in un Server.
      Ora, forse questo Sistema Operativo IBM
      Novell potra` andare bene sui Server, questo
      ancora non si sa, ma sui DeskTop mi sa che
      sara` molto dura fornteggiarsi con la
      Superiorita` qualitativa di Windows, nel
      settore Casalingo.
      DISTINTI SALUTIGuarda, io non son assolutamente talebano, uso entrambi sia per lavoro che per tempo libero.Devo dire che come end user le ultime distro sono molto attraenti, sia come aspetto e usabilità che come funzioni, quindi sarei molto cauto nel misurare questa superiorità.
    • Akiro scrive:
      Re: Se devo Pagare...

      nei
      prodotti DeskTop Microsoft mi pare abbia
      sempre offerto ottimi prodotti, fatta
      esclusione per Win98 & famigliapensa che per me è esattamente l'opposto, "Win 98 SE" rimane il migliore di casa M$... XP è il solito giokattolone che porta via 1/3 delle risorse della macchina.(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se devo Pagare...

        pensa che per me è esattamente l'opposto,
        "Win 98 SE" rimane il migliore di casa M$...
        XP è il solito giokattolone che porta via
        1/3 delle risorse della macchina.Aggiungo:anche per il lavoro....da quando ho xp, ho molti più problemi sul software, sull'hardware (128 mb sono diventati pochissimi) e saltuariamente arriva la schermata blu e si resetta.Dipenderà dall'hardware o dai programmi che uso....comunue lavoravo meglio con il 98
        • Crazy scrive:
          Re: Se devo Pagare...
          Dunque, io con Windows 98 mi ci sono trovato male fin dall'inizio, tant'e` vero che lo ho eliminato dopo meno di un Mese e sono tornato a Windows 95 Plus.Paradossalmente mis ono torvato meglioc on Windows ME, che, con i relativi UpDate, diventava un Missile e sinceramente lo uso tutt'ora sul mio Computer piccolo con i suoi 48Mb di Ram e 200Mhz.Windows XP, e` vero che si mangia un bel po' di risorse in Default, ma se vai sul Pannello di controllo e disabiliti tutte le funzionalita` grafice, diventa uguale a Windows 95, quindi occupa nettamente meno e va bello che veloce.Io ad esempio, malgrado i miei 786Mb di Ram, tengo il Sistema ottimizzato per le migliori Performance, e assicuro che va benissimo.Schermate Blu non me ne ha mai date fino alla sera di Halloween quando ha pensato di farmi uno scherzo e piantarsi; ovvio che se non hai Windows originale, non puoi fare cio` che ho fatto io e che ho poi raccontato sul Forum Informatico di PI " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=471202 " dove quindi, malgreado la schermata Blu, rogne non ne ha avute, anzi, me le ha risolte.Viusta la mia esperienza con Windows, a partire dal primo che ho avuto che e` stato lo storico 3.1, ritengo XP il miglior Sistema Operativo lanciato dalla Microsoft e lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi Operativi per i DeskTop.==================================Modificato dall'autore il 05/11/2003 11.06.28
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Windows XP, e` vero che si mangia un bel po'
            di risorse in Default, ma se vai sul
            Pannello di controllo e disabiliti tutte le
            funzionalita` grafice, diventa uguale a
            Windows 95, quindi occupa nettamente meno e
            va bello che veloce.Windows 2000 vorrai dire... Windows 95 era un sistema operativo completamente diverso..
            Io ad esempio, malgrado i miei 786Mb di Ram,
            tengo il Sistema ottimizzato per le migliori
            Performance, e assicuro che va benissimo.Cazzarola e ti pare poca la ram che tieni per far funzionare il sistema operativo?
            Viusta la mia esperienza con Windows, a
            partire dal primo che ho avuto che e` stato
            lo storico 3.1, Che cmq non era un sistema operativo, ma un "addon" del medesimo..
            ritengo XP il miglior
            Sistema Operativo lanciato dalla Microsoft e
            lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi
            Operativi per i DeskTop.Discutibile.. La stabilità raggiunta da 2000 su macchine robuste e non assemblate con componenti "da cani" è di gran lunga maggiore.. E soprattutto la maneggevolezza..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Ammetto che Widnows 2k si e` rivelato molto stabile nelle reti, tnt'e` vero che ne ho configurate 3 negli States senza che mid essero il minimo problema.Comunque l'Interfaccia Grafica di Win 2k non somiglia moltissdimo a quella di XP nemmeno se, in quest'ultimo, disabiliti tutte le funzionalita` grafiche perche` diventa ancora piu` inferiore.Il fatto che ho messo 786Mb di ram nel mio Computer e` dipeso soltanto dal fatto che in America le barrette da 256Mb costavano $25 e visto che mi stavo facendo un Bel Computer, ne ho presa tanta, e di fatto, assicuro che quel Computer va piu` che bene, e lo dico con somma soddisfazione visto che e` stato il primo Computer da me assemblato da cima a fondo.
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Ammetto che Widnows 2k si e` rivelato molto
            stabile nelle reti, tnt'e` vero che ne ho
            configurate 3 negli States senza che mid
            essero il minimo problema.Infatti è decisamente più stabile..
            Comunque l'Interfaccia Grafica di Win 2k non
            somiglia moltissdimo a quella di XP nemmeno
            se, in quest'ultimo, disabiliti tutte le
            funzionalita` grafiche perche` diventa
            ancora piu` inferiore.Beh sicuramente ad un Windows 95 non potrà mai assomigliare..
            Il fatto che ho messo 786Mb di ram nel mio
            Computer e` dipeso soltanto dal fatto che in
            America le barrette da 256Mb costavano $25 e
            visto che mi stavo facendo un Bel Computer,
            ne ho presa tanta, e di fatto, assicuro che
            quel Computer va piu` che bene, e lo dico
            con somma soddisfazione visto che e` stato
            il primo Computer da me assemblato da cima a
            fondo.Eh ma gira gira il tuo pc va bene (oltre per il buon hardware) anche perchè hai "osato" con la RAM. XP nonostante lo puoi scaricare di tante menatine, è pur sempre un succhia risorse.. E longhorn sta andando verso la stessa strada.. Speriamo che lo ottimizzino e di parecchio..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Che XP sia famelico non lo metto in dubbio, comuqnue, riuscire a scendere a 70Mb di Ram occupati non e` affatto male, rispetto ai quesi 128 che si mangia in Default.Comunque sia, per i Server, migliore di Windows 2k adesso c'e` Server 2003 che abbiamo messo in Ufficio e si e` rivelato veramente un ottimo Sistema Operativo
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Che XP sia famelico non lo metto in dubbio,
            comuqnue, riuscire a scendere a 70Mb di Ram
            occupati non e` affatto male, rispetto ai
            quesi 128 che si mangia in Default.Sicuramente...
            Comunque sia, per i Server, migliore di
            Windows 2k adesso c'e` Server 2003 che
            abbiamo messo in Ufficio e si e` rivelato
            veramente un ottimo Sistema OperativoAnche questo è opinabile.. 2003 è stato subito (o poco dopo) bucato, e per riflesso essendo una funzionalità di tutti i sis.op. nt kernel like, la cosa si è spanta a macchia d'olio sugli altri (NT 2000 XP). 2003 ancora non è maturo per entrare in produzione continua. 2000 ancora una volta è senza dubbio più testato rispetto ad altri di casa ms. Se poi mi dici che ms sta spingendo moltissimo in tale direzione sono daccordo, ma ancora le fondamenta sono ancora troppo fresche..
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Eh ma gira gira il tuo pc va bene (oltre per
            il buon hardware) anche perchè hai "osato"
            con la RAM. XP nonostante lo puoi scaricare
            di tante menatine, è pur sempre un succhia
            risorse.. E longhorn sta andando verso la
            stessa strada.. Speriamo che lo ottimizzino
            e di parecchio..Giusto per paragonare .... Linux + Gnome o + KDE quante risorse occupa?Non è assolutamente polemica ....è per chiarire che se vuoi l'icona la devi pagare ....Linux ha il vantaggio che funziona senza problemi anche in CLI (e nei server è un immenso vantaggio)
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Giusto per paragonare .... Linux + Gnome o +
            KDE quante risorse occupa?Occupa ma non arrivamo ad un livello tale come xp. Ho un portatile P3-450 Mhz con 128 mb di ram e red hat 9.a. Con le classiche applicaizioni per office automation (openoffice 1.1), tool particolari che mi servono per l'ufficio (iSeries Access For Linux ad esempio) e un paio di browser.. Il tutto viaggia "bene". Stesse cose installate sullo stesso portatile con Windows 2000 che c'era prima, il rallentamento era evidente...
            Non è assolutamente polemica ....è per
            chiarire che se vuoi l'icona la devi pagare
            ....Verissimo chi dice il contrario..
            Linux ha il vantaggio che funziona senza
            problemi anche in CLI (e nei server è un
            immenso vantaggio)Bravo! Anche questo imho è un punto a suo vantaggio. Tra l'altro un altra conseguenza è una maggiore customizzazione.
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Come abbiamo gia` detto, XP e` un gran mangione di memoria, per fortuna che almeno non ha il problema degli Zombie, grazie anche al Garbage Collector, mentre in Linux, capita di rado ma capita, che un programma rimanga nella Ram senza poter essere eliminato, dicesi programma Zombie.C'e` anche un comando per visulaizzare i programmi Zombie in Linux ma non mi ricordo quale e`, se qualcuno lo sa... ringrazio,
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Questa non l'ho mai sentita dire.. Non so se sia vero o meno.. Riguardo ai programmi in memoria su xp avoglia se rimangano.. Basta agire opportunamente nel registro di sistema.. Ma chi li fa ovviamente sa come intervenire..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Normalmente, un programma rimane in Zombie in linux quando utilizzi il comando Kill, ma puo` capitare che rimanga Zombie anche con una normale terminazione del processo.Comuqnue Windows non e` esente da cio`, ma in XP, se si sta ad osservare il consumo di Ram nel Task Manager, ti accorgi che pian piano cala e questo grazie al Garbage Collector
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Se vuoi vedere la lista dei processi da linux puoi farlo con il comando:ps aux | grep sh (mi pare anche se e tanto che non lo faccio non avendone il motivo :P)
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: opazz
            Se vuoi vedere la lista dei processi da
            linux puoi farlo con il comando:

            ps aux | grep sh (mi pare anche se e tanto
            che non lo faccio non avendone il motivo :P)
            A me sembrava fosse 'ps', ma mi pare corretto anche il tuo, comunque, i programmi Zombie vengono distinti con una 'Z', ma sono nettamente piu` rari che in Windows
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Ti ripeto.. Mai sentita una cosa del genere.. Hai qualche "documento" sulla cosa? Tanto per aumentare la cultura..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: opazz
            Ti ripeto.. Mai sentita una cosa del
            genere.. Hai qualche "documento" sulla cosa?
            Tanto per aumentare la cultura..Eccoti un Link, li sto cercando, ma e` dura trovarne:" http://www.mail-archive.com/newbie-it@linux-mandrake.com/msg12535.html "" http://www.phc.unipi.it/seminari2000/Logs/sl06.html "" http://www.splatt.it/gate.html?name=corsobaselinux&file=10-1 "In caso prova a trovarne tu altri, io ho cercato "Processi Zombie Linux" con Yahoo!
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... Zombie

            Ti ripeto.. Mai sentita una cosa del
            genere.. Hai qualche "documento" sulla cosa?
            Tanto per aumentare la cultura.. Eccoti un Link, li sto cercando, ma e` dura trovarne: " www.mail-archive.com/newbie-it@linux-mandrake.com/msg12535.html " " www.phc.unipi.it/seminari2000/Logs/sl06.html " " www.splatt.it/gate.html?name=corsobaselinux&file=10-1 " In caso prova a trovarne tu altri, io ho cercato "Processi Zombie Linux" con Yahoo!
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... Zombie
            Vedendo nel sito dell'universita di pisa, ho avuto conforto del comando che ti avevo detto.. :PAvevo anche filtrato bene..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... Zombie
            Ok, quindi il comando e` giusto, qui, nel Computer che sto usando ora non ho processi Zombie, pero` ho letto che puo` facilmente capitare che un prcesso rimanga Zombie quando viene aperto da un altro processo, come ad esempio la Shell, e poi viene terminato con un suo comando , in questo caso rimane Zombie in quanto non e` stato il processo Madre, la Shell, a terminare il Figlio che quindi rimarra` Zombie.Almeno questo e` quanto ho capito.Un processo puo` rimanere Zombie anche quando si usa il comando Kill.Quindi non e` solo Windows a mangiarsi la memoria con vecchi programmi...
          • markoer scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: Crazy
            Come abbiamo gia` detto, XP e` un gran
            mangione di memoria, per fortuna che almeno
            non ha il problema degli Zombie, grazie
            anche al Garbage Collector, mentre in Linux,
            capita di rado ma capita, che un programma
            rimanga nella Ram senza poter essere
            eliminato, dicesi programma Zombie.Ma non diciamo sciocchezze.Innanzitutto Linux ha nel suo scheduler, come tutti gli Unix e come tutti i sistemi operativi decenti, la possibilità di swappare le pagine di memoria, di classificarle e di raggrupparle secondo la sua necessità; Linux ha ripreso (mutandolo da FreeBSD) le funzionalità di "coloring" delle pagine di memoria (un sistema di classificazione che ti dice la priorità delle pagine da swappare e dove farlo - es. se in RAM o in SWAP disco ecc.). Chi più chi meno, tutti i sistemi operativi implementano quella che tu chiami "garbage collection" delle aree di memoria. Non c'è nulla di nuovo sotto il sole, XP lo fa come lo faceva già Windows NT 3.51.C'è da dire che se c'è un sistema che tende a finirla la memoria, questo non è certo Linux. E' estremamente facile fare apparire su Windows 2000 il fatidico "your system is running low on virtual memory", francamente MOLTO più difficile con Linux. Sulla efficienza dei rispettivi kernel io non ho molti dubbi, sai (almeno su questo).Questo però non c'entra nulla con i processi ed i thread zombie. Gli "zombie" sono dei processi o dei thread (in Linux 2.2 e 2.4 sono solo processi, perché non esistono "thread" puri, sono a loro volta processi - questo perché è stata scelta una implementazione dello scheduler e delle funzionalità di copy-on-write delle pagine di memoria che privilegiava la semplicità) che rimangono mappati nella process list perché un processo figlio rimane bloccato (magari a causa di un errato design) in attesa di un I/O, ed il processo padre nel frattempo muore, rimanendo nell'impossibilità di terminare quello figlio. Questo può accadere, ma è veramente difficile, ed è praticamente impossibile che ti finisca la memoria per questo, a meno che tu non faccia girare dei sw molto recenti e pesanti su un hw obsoleto, e che tu non sia veramente molto sfigato o molto poco in grado di implementare in modo corretto un sistema Unix-like.In ogni caso, un processo rimane zombie esclusivamente, come si è detto, perché c'è una risorsa di I/O occupata. Basta, molto semplicemente, individuare quale è e sbloccarla.
            C'e` anche un comando per visulaizzare i
            programmi Zombie in Linux ma non mi ricordo
            quale e`, se qualcuno lo sa... ringrazio,ps ax, i processi marcati con "Z" sono zombie.Poi ti basta cercare con opportune combinazioni di lsof e grep quali sono i socket occupati e sbloccarli. In Linux, per la mia esperienza, la stragrande maggioranza delle volte sono dovuti a qualche disfunzione di NFS.ciao==================================Modificato dall'autore il 05/11/2003 15.23.28
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... Zombie
            se qualcuno lo sa... ringrazio,

            ps ax , i processi marcati con "Z" sono
            zombie.
            Ecco, questo era il comando che mi avevano insegnato.Comunque e` vero, e` difficile finire la mmeoria in Linux, ma il discorso verteva sul fatto che non e` solo Windows a dimenticarsi processi in Memoria...
          • Anonimo scrive:
            Processi zombie, questi sconosciuti...


            ps ax, i processi marcati con "Z"
            sono

            zombie.
            Comunque e` vero, e` difficile finire la
            mmeoria in Linux, ma il discorso verteva sul
            fatto che non e` solo Windows a dimenticarsi
            processi in Memoria...Lo so che è divertente parlare di cose che non siconoscono, ma:- Un processo zombie e` un processo che ha finito la sua esecuzione, ma ancora presente nella tabella dei processi perchè il padre non ha ancora chiamato wait(2) o waitpid(2) per leggere il suo stato di uscita.- Un processo zombie non occupa memoria, ma solo l'entry nella tabella dei processi.- Appena il padre chiamerà waitpid(2) scomparirà del tutto il processo zombie, se il padre termina prima di chiamare waitpid(2) il processo zombie viene adottato da init che provvede a chiamarla.
          • Xmasitel scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Ti dirò, puoi usare AceWM, è un ottimo Desktop Manager ed è velocissimo
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI

            Schermate Blu non me ne ha mai datefino
            alla sera di Halloween quando ha pensato di
            farmi uno scherzo e piantarsi; ovvio che se
            non hai Windows originale, non puoi fare
            cio` che ho fatto io e che ho poi raccontato
            sul Forum Informatico di PI "
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid
            Viusta la mia esperienza con Windows, a
            partire dal primo che ho avuto che e` stato
            lo storico 3.1, ritengo XP il miglior
            Sistema Operativo lanciato dalla Microsoft e
            lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi
            Operativi per i DeskTop.
            CON TUTTO QUELLO CHE SI FANNO PAGARE, E IL MINIMO CHE POSSANO FARE, NON METTO IN DUBBIO CHE XP SIA UN BUON SISTEMA, METTO IN DUBBIO QUELLO CHE SE LO FANNO PAGARE
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            - Scritto da: Anonimo


            Schermate Blu non me ne ha mai date
            fino

            alla sera di Halloween quando ha pensato
            di

            farmi uno scherzo e piantarsi; ovvio che
            se

            non hai Windows originale, non puoi fare

            cio` che ho fatto io e che ho poi
            raccontato

            sul Forum Informatico di PI "


            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

            Viusta la mia esperienza con Windows, a

            partire dal primo che ho avuto che e`
            stato

            lo storico 3.1, ritengo XP il miglior

            Sistema Operativo lanciato dalla
            Microsoft e

            lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi

            Operativi per i DeskTop.



            CON TUTTO QUELLO CHE SI FANNO PAGARE, E IL
            MINIMO CHE POSSANO FARE, NON METTO IN DUBBIO
            CHE XP SIA UN BUON SISTEMA, METTO IN DUBBIO
            QUELLO CHE SE LO FANNO PAGARESi, questo lo ammetto, ma si fanno pagare per un Ottimo Sistema corredato di un Ottimo Servizio, comuqneu sia, io Windows XP, Server 2003, 2k, e tanti altri prodotti Microsoft, non li ho pagati, in quanto Microsoft premia i suoi Clienti fidati che dimostrano interesse per lo sviluppo di tale OS.Per l'appunto, qualche mese fa, ho ricevuto un pacchetto dagli USA contenente un Action Pack, unbel porta CD corredato di tutti i Software Microsoft con relative licenze... peccato che tutti quei CD abbiano gia` inserito il mio Nome e li posso installare solo in Ufficio in quanto, appena installi i programmi, c'e` gia` il muio Nome in Default e non permette di cambiarlo... ecco, gia` questo mis ecca di piu`!
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Quando abbiamo preso Windows 2k Advanced Server per 10 Client piu` accesso VPN ci e` costato $8mila Dollari.Capirai che non mi dispiace avere Windows 2003 gratis, anche se ho la limitazione di poterlo installare solo nel nostro Ufficio o nel mio domicilio, amen, che ci mettano il mio Nome in Default intanto ci ho risparmiato ben piu` di $ 10mila, voi che cosa fareste al posto mio... ci sputereste sopra?
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            - Scritto da: Crazy
            Quando abbiamo preso Windows 2k Advanced
            Server per 10 Client piu` accesso VPN ci e`
            costato $8mila Dollari.
            Capirai che non mi dispiace avere Windows
            2003 gratis, anche se ho la limitazione di
            poterlo installare solo nel nostro Ufficio o
            nel mio domicilio, amen, che ci mettano il
            mio Nome in Default intanto ci ho
            risparmiato ben piu` di $ 10mila, voi che
            cosa fareste al posto mio... ci sputereste
            sopra?In una rete normale senza troppe pretese non hai bisogno di advanced server, ti basta anche il server classico. Non dico che ci devi sputare sopra, ma cmq per il cliente che non ha questa "fortuna" è un investimento niente male. Associaci un server con le balle e si raddoppiano i prezzi. Con linux (che fino ad ora non ho menzionato) con 1500$ di sistema operativo enterprise sei già a posto..
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI

            Alla fine, furono i tecnici della IBM
            stessi, che ci aveva venduto il Server con
            Linux garantendo che sarebbe funzionato
            anche con Solomon che girava in Novell, a
            consigliarci di passare a Windows 2k.A questa non ci credo proprio.. TECNICI IBM non ti direbbero mai cose simili..
            Abbiamo speso un bel po' per Windows 2k, ma
            poi, a lungo andare, il vero risparmio e`
            uscito dalla totale assenza di pagamento ad
            amministratori di rete.E certo si aggiorna e configura da solo...
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI


            A questa non ci credo proprio.. TECNICI IBM" punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid+46812 " " punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=463801 "Mi spiace, ma ti assicuro che e` andata cosi`, negli USA, non stanno a rompere troppo ad un Cliente, capita che il venditore si arrenda e ti consigli un prodotto concorrente, cosi` almeno non si gioca la tua fiducia nei suoi confronti...
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI

            Mi spiace, ma ti assicuro che e` andata
            cosi`, negli USA, non stanno a rompere
            troppo ad un Cliente, capita che il
            venditore si arrenda e ti consigli un
            prodotto concorrente, cosi` almeno non si
            gioca la tua fiducia nei suoi confronti...A maggior ragione.. Il supporto tecnico che in america "parte" da Rochester, non avrebbe MAI consigliato una cosa simile, e avrebbe silurato tali tecnici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            - Scritto da: opazz

            Mi spiace, ma ti assicuro che e` andata

            cosi`, negli USA, non stanno a rompere

            troppo ad un Cliente, capita che il

            venditore si arrenda e ti consigli un

            prodotto concorrente, cosi` almeno non si

            gioca la tua fiducia nei suoi confronti...

            A maggior ragione.. Il supporto tecnico che
            in america "parte" da Rochester, non avrebbe
            MAI consigliato una cosa simile, e avrebbe
            silurato tali tecnici.Crazy non ti ha detto che gli serviva un server dove fare girare un vecchio programma di contabilita' per MS-DOS. Si' chiedi a lui. E certamente i tecnici non lo sapevano. Essendo il loro una procedura "verticale" per un'applicazione di nicchia (tipo una gestione dentisti o agenzie di viaggio per intenderci) non c'erano alternative per altri sistemi operativi.Ci provarono forse su Linux con dosemu o qualcosa del genere e allora dovettero arrendersi e consigliare per forza un programma M$. Mi pare ovvia la cosa, nella sua assurdita', non del fatto che fosse meglio Win di Linux, ma che qualcuno si ostini e chieda di fargli funzionare una procedura per ms-dos.
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Con Calma, noi facevamo girare Solomon 3 su Novell, e girava senza grossi problemi, anche se ogni tanto dovevamo chiamare un Tecnico che sistemasse alcuni problemi che insorgevano con le memorie, ma nulla +.Spiegammo ai tecnici che il rpogramma lavorava in Novell e loro assicurarolo che se andava bene con Novell, Linux sarebbe riuscito tranquillamente a farlo andare.Non fu cosi`, non riuscirono a fare quello che dovevano fare e ci costo` una cifra, come ho gia` detto, poi, tale programma non funzionava in Windows e dato che Windows 2k non era completo di DOS, ci trovammo ad avere anche qualche problema a farlo girare in prompt, ma alla fine ando` tutto per il meglio, e fu la fine di ogni spesa di gestione.
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Una cosa è certa e il Bortolan di IBM a Milano potrebbe sottoscrivere. Soprattutto in USA, essendoci proprio la sede di Rochester, un TECNICO IBM, non avrebbe MAI consigliato una cosa del genere, perchè sarebbe stato silurato.
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Sono disposto a scommetterci che li hanno silurati, visto che erano in 2.Ma non c'e` da stupirsi, negli USA non hanno Articoli 18 e cose del genere, o vieni licenziato, o ti licenzi per conto tuo, noi siamo abituati che le segretarie si Licenziano dopo qualche anno perche` sono stufe del lavoro, tanto li` hanno la disoccupazioen passiva al 4% (anche se da quando c'e` Bush...) comunque e` una impresa per il datore di lavoro tenersi i dipendenti, ti tocca premiareli con Bonus di centinaia di Dollari se vuoi che non si licenzino... ovvio che se non lavora bene, vai li` e gli dici: "Sei Licenziato!" e puo` anche uscirsene, e lo stesso vale epr quando vogliono licenziarsi da sole, entrano nel tuo Ufficio e ti dicono "Questo lavoro mi ha stancato, mi licenzio ed andro` in cerca diq ualcosa che mi piaccia di piu`..." quindi si licenziano senza sapere ancora cosa andare a fare... incredibile!
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Il problema del siluramento in questo caso articolo 18 o meno dipende dal fatto che se un dipendente IBM intraprende un progetto (vedi il caso tuo) e suggerisce una piattaforma operativa se per incompetenza (o inoculatezza) avessero dovuto migrare da un altra parte, il volo sarebbe stato diretto.Quello che presumo maggiormente però che i "tecnici" venuti da voi, siano stati mandati da ibm e non fossero di ibm.. Sottile differenza ma fondamentale.. Se fossero stati di ibm, rochester avrebbe attivato e rivoltato il mondo pur di "portare in fondo la cosa".. Succede tutt'ora anche per altre cose e in tutti i "laboratori" di ibm.Se un cliente (e suppongo buono) di ibm ha un problema e contatta direttamente ibm e viene un tecnico di ibm, stai pur certo che presto o tardi ad una soluzione si arriva.Se poi sei addirittura un business partner o un partner strategico a maggior ragione..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI
            Sinceramente, non si dirti se erano Tecnici da terze parti, in quel caso Rochster ha silurato l'azienda, ma quando ti vedi arrivare in Ufficio tecnici con la camicia IBM...Comunque il Server funziona piu` che bene, questo lo posso confermare e garantire.
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI

            Sinceramente, non si dirti se erano Tecnici
            da terze parti, in quel caso Rochster ha
            silurato l'azienda, ma quando ti vedi
            arrivare in Ufficio tecnici con la camicia
            IBM...L'abito non fa il monaco.. Beh come certe ditte in italia per l'assistenza hw.. Vengono con ogni marchio ibm in bella vista.. Ma sempre di terze parti (come giustamente hai scritto) sono..
            Comunque il Server funziona piu` che bene,
            questo lo posso confermare e garantire.Non lo metto in dubbio.. E cmq mi fa anche piacere.. Ecco perchè mi piace in un certo senso questa sorta di macroacquisizione di suse+novell+ibm.. Il mercato enterprise sarà più competitivo e porterà a prodotti migliori, siano essi microsoft o di altre parti.
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI

            Scusa, non per polemizzare, ma mi dici cosa
            ci fai con un W2003 Enterprise edition in un
            ufficio con 20 client ?
            Ti basta prendere una standard edition con
            15 cal in piu' per un totale attorno ai 1000
            Euro ad utente finale.Daccordo con te, ma visti gli esempi precedenti, postavo sullo "stesso" genere
            E' inutile una ferrari su un circuito di
            go-kart...Ancora daccordo con te.. Personalmente monterei 2000 e nn 2003..
            Per le garanzie, non sono d'accordo dato che
            si trovano info per la soluzione dei
            problemi sia sul sito che su documentazione
            stampata.Beh se dici così, linux è sicuramente più documentato.
          • Cyberpoint scrive:
            Re: Se devo Pagare... SPENDI E SPANDI



            Per le garanzie, non sono d'accordo dato che

            si trovano info per la soluzione dei

            problemi sia sul sito che su documentazione

            stampata.

            Beh se dici così, linux è sicuramente più
            documentato.Non sono ne' d'accordo ne' in disaccordo.Mi spiego: ci sono tonnellate di documentazione su entrambi i sistemi operativi e, per Microsoft, c'e' l'azienda che lo supporta direttamente, mentre per Linux c'e' la comunita' di sviluppatori piu' le varie distro e gli utenti.Alla fine trovi tutto quello che ti puo' servire per sistemare casini di qualsiasi genere su untrambe le piattaforme. Cmq per esperienza pratica trovo leggeremente piu' facile trovare info per i sistemi Ms che non per Linux, ma e' una mia opinione e non pretendo che tu sia d'accordo.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: Crazy
            Dunque, io con Windows 98 mi ci sono trovato
            male fin dall'inizio, tant'e` vero che lo ho
            eliminato dopo meno di un Mese e sono
            tornato a Windows 95 Plus.Probabilemente sei l'unico che preferiva il 95 al 98.
            Paradossalmente mis ono torvato meglioc on
            Windows ME, che, con i relativi UpDate,
            diventava un Missile e sinceramente lo uso
            tutt'ora sul mio Computer piccolo con i suoi
            48Mb di Ram e 200Mhz.Ne sei proprio sicuro? Per la mia esperienza windows Me (ribattezzato Merd Edition) è stato il peggiore sistema operativo fatto da Microsoft. E come me credo che molte altre persone abbiano avuto molti problemi con quel sistema operativo. Forse tu sei uno dei pochi o l'unico eletto che con "Me" si è trovato bene.
            Windows XP, e` vero che si mangia un bel po'
            di risorse in Default, ma se vai sul
            Pannello di controllo e disabiliti tutte le
            funzionalita` grafice, diventa uguale a
            Windows 95, quindi occupa nettamente meno e
            va bello che veloce.Si è molto meglio dopo averlo alleggerito. Fatto sta che rimango schifato dal fatto che per quello che fa, servono 2 gb di spazio sull'hd e minimo 256 mb di ram.
            Io ad esempio, malgrado i miei 786Mb di Ram,
            tengo il Sistema ottimizzato per le migliori
            Performance, e assicuro che va benissimo.
            Schermate Blu non me ne ha mai date fino
            alla sera di Halloween quando ha pensato di
            farmi uno scherzo e piantarsi; ovvio che se
            non hai Windows originale, non puoi fare
            cio` che ho fatto io e che ho poi raccontato
            sul Forum Informatico di PI "
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid
            Viusta la mia esperienza con Windows, a
            partire dal primo che ho avuto che e` stato
            lo storico 3.1, ritengo XP il miglior
            Sistema Operativo lanciato dalla Microsoft e
            lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi
            Operativi per i DeskTop.Io non sono affatto d'accordo. Anche io ho usato tutte le versioni di windows dalla 3.1 in poi ed ora che utilizzo anche Linux mi rendo conto che la maggior parte dei sistemi operativi microsoft fanno pena. Utilizzo da 8 mesi la slackware 9.0, e con questa faccio esattamente le stesse cose che facevo con windows 2000. Crash del sistema: 0 Crash di programmi e Applicazioni: 4 in 8 mesi. Beh devo dire che è un bel risultato, confrontato ai milioni di errori che ho visto nel mio utilizzo dei sistemi Microsoft. Xp compreso, che sinceramente a me fa proprio pena con la sua interfaccia grafica destinata a bambini dell'asilo. Ricorderei che XP e Unix sono divisi da circa 30 anni e fanno le stesse cose.

            ==================================
            Modificato dall'autore il 05/11/2003 11.06.28
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Ne sei proprio sicuro? Per la mia esperienza
            windows Me (ribattezzato Merd Edition) è
            stato il peggiore sistema operativo fatto da
            Microsoft. E come me credo che molte altre
            persone abbiano avuto molti problemi con
            quel sistema operativo. Forse tu sei uno dei
            pochi o l'unico eletto che con "Me" si è
            trovato bene.Uno dei pochi.. Sono daccordo con te che sicuramente è stato un pianto quel sistema..
            Si è molto meglio dopo averlo alleggerito.
            Fatto sta che rimango schifato dal fatto che
            per quello che fa, servono 2 gb di spazio
            sull'hd e minimo 256 mb di ram.Infatti come "pretese" anche a me paiono eccessive..
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            E' perché SONO eccessive, infati XP non richiede affatto 256 MB minimi di RAM. L'ho tenuto per un anno su di un laptop con 128 MB di RAM, in rete ed in dominio (con tutto l'aggravio di RAM per servizi che questo comporta, dal locator alle operazioni di distribuzione dei GPO) e non mi ha dato nessun problema. Non ho MAI avuto schermate blu (ovviamente), nè incredibili crash delle applicazioni. Non ho rischiato nulla con Blaster (-a perchè sono dietro un firewall, -b perché avevo installato la patch che Microsooft stessa aveva reso disponibile sul Windowsupdate ben un mese e mezzo prima). A parità di RAM disponibile Windows 2000 gestisce peggio di XP la RAM disponibile nel segmento 128-256 (vi basterà vedere l'utilizzo di RAM di entrambi i SO all'avvio configurati con gli stessi servizi, nei limiti del possibile, è ovvio che non essendoci in W2000 il themeservice di XP questo non potrà partire all'avvio, ma questo, semmai, andrà a discapito di XP e non a suo favore, ciononostante la differenza di RAM utilizzata si aggira tra i 10 ed i 20 MB, che non sono pochi, a favore di XP), benché possa funzionare con un minimo di 64 MB di RAM, mentre XP ne necessita almeno 128. Oltre i 256 la differenza non è avvertibile. I dati non sono miei ma di Microsoft, io mi sono limitato a verificare che corrispondessero a verità.-Zoroastro-
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Solo un appunto.. Se eri in dominio avevi sicuramente xp pro.. Nel sito: http://www.microsoft.com/windowsxp/pro/evaluation/sysreqs.aspNelle specifiche minime si raccomandano 128 MB più di ram, anche perchè ci sta veramente stretto ed è praticamente inusabile..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare... Z
            Tranquillo, ne sono consapevole che in XP c'e` bisogno di minimo minimo 128Mb di Ram, ma per poter usare il Computer senza dover aspettare la crescita della barba, e` bene avenre 256 minimo.Comuqnue, a parte questo, di cui sono pienamente consapevole, hai visto i Link che ti ho mandato riguardo ai Porcessi Zombie in Linux?" www.mail-archive.com/newbie-it@linux-mandrake.com/msg12535.html " " www.phc.unipi.it/seminari2000/Logs/sl06.html " " www.splatt.it/gate.html?name=corsobaselinux&file=10-1 " Fammi sapere che cosa ne pensi
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Windows ME, va bene solo con vecchi Computer, quei Computer che hanno ancora Pentium1.Ho provato ad installarlo su varie Macchine ed il risultato e` sempre stato che con Processori piu` nuovi del Pentium 1 si pianta sempre, se invece lo inbstalli su Computer piu` vecchi, va bene a patto che tu scarichi i vari UpDate.XP ha un'interfaccia che va bene ai bambini, ma come ho gia` detto, si possono disabilitare tutte le funzionalita` grafiche riguadagnando unbel po' di Memorie e conseguentemente prestazioni.Per quanto riguarda gli Errori, se non puoi usufruire degli Error reporting non e` colpa di Mcirosoft, in se sei tu che dovresti comperar eil rpodotto, anche se, ammetto che si fa` pagare.
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Windows ME, va bene solo con vecchi
            Computer, quei Computer che hanno ancora
            Pentium1.Mah con le risorse che anche un ME usava, sono dubbioso che giri dignitosamente su le macchine che descrivi..
            XP ha un'interfaccia che va bene ai bambini,
            ma come ho gia` detto, si possono
            disabilitare tutte le funzionalita` grafiche
            riguadagnando unbel po' di Memorie e
            conseguentemente prestazioni.
            Per quanto riguarda gli Errori, se non puoi
            usufruire degli Error reporting non e` colpa
            di Mcirosoft, in se sei tu che dovresti
            comperar eil rpodotto, anche se, ammetto che
            si fa` pagare.E cosa c'entra questo.. L'error reporting va se hai internet attivo.. E se io ho un portatile e non sono connesso ad internet, quale beneamato error reporting faccio? Mi puzzi sempre più..
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Tranquillo, se nons ei collegato ad Internet, c'e` un registro degli Error, se vai in System Information che si trova tra gli Accessori di System Tools, vedi che c'e` una sezione dove sono registrati tutti gli eerrori avvenuti dall'installazione e nel Sito Microsoft trovi la lista di tutti gli error da te riportati nonche` tutti gli UpDate... qeusta si che non mi piace, si registrano ogni mia mossa...!
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Ripeto.. se quel portatile non è collegato ad internet.. Quale sito microsoft vedo?
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Beh, se non ti ci colleghi mai e` differente, in teoria, la volta chge ti connetti, mandi i tuoi Error...In teoria dovrebbe funzionare cosi`, ovvio che se non fai gli upDate al portatioe, non puoi lamentarti se ci sono problemi con Windows che magari avresti potuto risolvere scaricando cio` che serve.Appunto, dipende dall'uso che se ne fa`, io se ci sono UpDate da fare, li faccio, come minimo i Service Pack
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Beh, se non ti ci colleghi mai e`
            differente, in teoria, la volta chge ti
            connetti, mandi i tuoi Error...E la privacy va a farsi benedire.. Grazie MS..
            In teoria dovrebbe funzionare cosi`, ovvio
            che se non fai gli upDate al portatioe, non
            puoi lamentarti se ci sono problemi con
            Windows che magari avresti potuto risolvere
            scaricando cio` che serve.Se ho il sistemista "che sistema" è tutto ok.. Il problema è che cmq microsoft dovrebbe sempre affinare i suoi sistemi e non aspettare "la manna" dell'utente che gli mandi un report,cosa cmq non errata del tutto dal punto di vista concettuale, ma non deve adagiarsi SOLO sulle segnalazioni..
            Appunto, dipende dall'uso che se ne fa`, io
            se ci sono UpDate da fare, li faccio, come
            minimo i Service PackUna best practice (salvo casi eccezionali) è quella di aspettare i service pack per "aggiornare il sistema".. E questo viene detto anche dallo stesso "supporto" microsoft.. Anche perchè di riflesso molte volte le stesse patch (giusto o sbagliato che sia) non sono "testate" al massimo
          • Anonimo scrive:
            Hai mai usato Linux?
            Scusa Crazy se posto qua sotto, in coda, però ti faccio una domanda che probabilmente non mi sarò fatto solo io, si capisce che i sistemi MS li conosci bene e li usi anche bene, però, fai le affermazioni che ci sono in questo thread perchè hai provato Linux o per constatazione a priori?(Parlo delle ultime distribuzioni ovviamente)CiaoGigi
          • Crazy scrive:
            Re: Hai mai usato Linux?
            Toh, ti mando il Link di questo mio vecchio Post, forse capirai meglio:" http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=463812 "Quindi la risposta e` "Si purtroppo lo abbiamo provato"
          • Crazy scrive:
            Re: Hai mai usato Linux?
            - Scritto da: Crazy
            Toh, ti mando il Link di questo mio vecchio
            Post, forse capirai meglio:
            "
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid
            Quindi la risposta e` "Si purtroppo lo
            abbiamo provato""http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=463801"MI ERO DIMENTICATO CHE C'ERA ANCHE QUESTO LINK
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai mai usato Linux?
            Mi spiace per l'esperienza negativa che hai avuto con Linux Crazy, non sto andando OT, ma considera che ci sono persone che aquistano automobili blasonate per la loro affidabilità e hanno un sacco di guai per una combinazione di motivi, questo non vuol dire che quelle auto non sono affidabili in generale, capisci?Personalmente sono un utilizzatore privato di Linux ma sostengo attivamente l'open source, con questo non sono un fondamentalista, quando posto in qualsiasi forum chiamo Windows col suo nome e non con delle "z" finali ;), e ritengo che se MS sforni dei buoni sistemi e delle buone soluzioni questa sia una buona cosa perchè sprona le controparti a fare meglio e viceversa, sempre personalmente non ce l'ho con MS come azienda, tutt'altro, ma ce l'ho contro eventuali monopoli che sono deleteri per qualsiasi settore del mercato.Per quanto ti è successo, capisco che sei rimasto "scottato", però tieni sempre un'occhio su Linux, sta avanzando a una velocità impressionante e non è escluso che ciò che ieri o oggi si è rivelato inadatto in un futuro non muti in positivo.Se non altro sono delle informazioni in più che non fanno mai male e, perchè no, anche decidendo di continuare ad aquistare i prodotti con i quali ci si trova bene, tali informazioni possono servire nel caso di una contrattazione con il fornitore ;)CiaoGigi- Scritto da: Crazy

            - Scritto da: Crazy

            Toh, ti mando il Link di questo mio
            vecchio

            Post, forse capirai meglio:

            "


            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid

            Quindi la risposta e` "Si purtroppo lo

            abbiamo provato"

            "
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid
            "

            MI ERO DIMENTICATO CHE C'ERA ANCHE QUESTO
            LINK
          • Crazy scrive:
            Re: Hai mai usato Linux?
            Si che nell'Informatica l'evoluzione fa miracoli, ed ammetto che Linux sta crescendo bene, rispetto a quello che avevo visto nel 1999, ora e` ben piu` avanti.L'unica cosa, che per ora pero` potra` farmi cambiare Sistema Operativo, come ho detto piu` volte, sara` l'attivazione di Palladium, a quel punto, cerchero`, nei limiti del possibile, e sopratutto, se mi e` possibile, di starne fuori.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: Crazy
            Windows ME, va bene solo con vecchi
            Computer, quei Computer che hanno ancora
            Pentium1.
            Ho provato ad installarlo su varie Macchine
            ed il risultato e` sempre stato che con
            Processori piu` nuovi del Pentium 1 si
            pianta sempre, se invece lo inbstalli su
            Computer piu` vecchi, va bene a patto che tu
            scarichi i vari UpDate.
            XP ha un'interfaccia che va bene ai bambini,
            ma come ho gia` detto, si possono
            disabilitare tutte le funzionalita` grafiche
            riguadagnando unbel po' di Memorie e
            conseguentemente prestazioni.
            Per quanto riguarda gli Errori, se non puoi
            usufruire degli Error reporting non e` colpa
            di Mcirosoft, in se sei tu che dovresti
            comperar eil rpodotto, anche se, ammetto che
            si fa` pagare.boh... io oltre a win2k uso anche (sullo stesso pc) WinME perchè mi gira bene cubase. Ho aggiornato i componenti più volte e non ho mai avuto problemi con processori nuovi. adesso ho un amd 2600+ con mb a7n8x, scheda grafica geforce fx..... insomma tutta roba nuova, ma winme continua ad andare.
          • Xmasitel scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Con 700 e rotti M di Ram Qualunque cosa va bene. E' in situazioni estreme che si vede cosa fa e cosa non fa. Con 700 MB di RAM non ti si pianta nulla, neanche ME non patchato. (Oddio, forse adesso ho esagerato:D)Con i miei sistemi e il mio modo di gestirli, i miei "soli" 256MB del portatile mi bastano e mi avanzano :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...

            Viusta la mia esperienza con Windows, a
            partire dal primo che ho avuto che e` stato
            lo storico 3.1, ritengo XP il miglior
            Sistema Operativo lanciato dalla Microsoft e
            lo ritengo il Top tra tutti i Sistemi
            Operativi per i DeskTop.
            vorrei darti una brutta notizia: il fatto che winxp sia il miglior windows (e gia` qui ci sarebbe da discutere) non implica che sia il miglior os per desktop. hai provato osx, mandrake9.1, slack9.1 (e` l'ultima), debian sid? no? e allora che parli a fare? se invece li hai provati gradirei un minimo di commento, grazie.ciao,raist
          • Crazy scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Ho installato sul mio Computer RedHat, Debian lo uso tutti i Giorni in Universita`, e con un amico ho visto l'installazione di Mandrake 9.1 e relativo utilizzo di tale Sistema, ed un amico mi ha illustrato bene sul suo Computer Suse... mi interesserebbe vedere Gentoo e SlackwareSinceramente, nel campo casalingo, non ritengo nessuno di questo all'altezza di WinXP
          • opazz scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Dipende dall'uso che fai nel PC casalingo...Giochi --
            Sicuramente meglio WindowsLavoro e office automation --
            E' indifferente solo questione d'abitudine..
          • Anonimo scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            - Scritto da: Crazy
            Ho installato sul mio Computer RedHat,
            Debian lo uso tutti i Giorni in Universita`,
            e con un amico ho visto l'installazione di
            Mandrake 9.1 e relativo utilizzo di tale
            Sistema, ed un amico mi ha illustrato bene
            sul suo Computer Suse... mi interesserebbe
            vedere Gentoo e Slackware
            Sinceramente, nel campo casalingo, non
            ritengo nessuno di questo all'altezza di
            WinXPse non sono indiscreto: perche`? mettendo daparte i giochi, ovviamente.ciao,raist
          • Xmasitel scrive:
            Re: Se devo Pagare...
            Credo che sia una questione di gusti personali. Io non ritengo XP all'altezza di questi ultimi, che, IMHO, sono decisamente più potenti :-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    Benvenuta Novell
    Un altro importantissimo sostegno x LINUX e x l' Open Source.Anche Novel è dei nostri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Benvenuta Novell
      - Scritto da: Anonimo
      Un altro importantissimo sostegno x LINUX e
      x l' Open Source.

      Anche Novel è dei nostri.Lo è da anni ......
      • Anonimo scrive:
        Re: Benvenuta Novell
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Un altro importantissimo sostegno x LINUX
        e

        x l' Open Source.



        Anche Novel è dei nostri.

        Lo è da anni ......Fino a l' altro ieri lo era molto ai margini, stava a guardare, ieri ha iniziato a sostenere l' Open Source, oggi, ne è parte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Benvenuta Novell
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Un altro importantissimo sostegno x
          LINUX

          e


          x l' Open Source.





          Anche Novel è dei nostri.



          Lo è da anni ......

          Fino a l' altro ieri lo era molto ai
          margini, stava a guardare, ieri ha iniziato
          a sostenere l' Open Source, oggi, ne è
          parte.è stata più discreta ... ma i suoi investimenti gli ha fatti ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Benvenuta Novell
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Un altro importantissimo sostegno x

            LINUX


            e



            x l' Open Source.







            Anche Novel è dei nostri.





            Lo è da anni ......



            Fino a l' altro ieri lo era molto ai

            margini, stava a guardare, ieri ha
            iniziato

            a sostenere l' Open Source, oggi, ne è

            parte.

            è stata più discreta ... ma i suoi
            investimenti gli ha fatti ....
            Novell è comunque la ben venuta nell' Open Source, ed anche con il suo importante aiuto, oltre a quello di IBM, l' Open Source e la GPL saranno il futuro del SW garantendone lo sviluppo armonico.LINUX si affermerà su tutte le scrivanie di ufficio e di casa per lavoro e per hobby entro i prossimi 3 anni.L' era Microsoft è finalmente finita.Finalmente siamo liberi!........a differenza dell' oscurantismo degli ultimi 15 anni governato dalla Microsoft che ha bloccato lo sviluppo del SW.
    • Anonimo scrive:
      Re: Benvenuta Novell
      A me sembra che siate voi ad essere diventati di Novell e non ve ne siate ancora resi conto
    • Anonimo scrive:
      Re: Benvenuta Novell
      - Scritto da: Anonimo
      Un altro importantissimo sostegno x LINUX e
      x l' Open Source.

      Anche Novel è dei nostri.Insomma piantatela di accumunare Linux, software free (che almeno fin qui potrebbe avere un senso), GPL, OpenSource e Novell.L'OpenSource e' una condizione necessaria ma assolutamente NON SUFFICENTE al fatto che un software sia libero!!!La GPL permette agli autori di cambiare licenza al proprio software e renderlo addirittura proprietario (naturalmente dalla nuova versione in poi - sourceforge docet), anche se qui ci sono commenti discordi su questo (invito gli autori di tali commenti a documentarsi in merito).Novell NON e' una organizzazione senza scopo di lucro esattamente come IBM. Direttamente dal sito di Novell FAQ di Ximian Desktop 2:

      Q: When will Ximian Desktop 2 ship?

      A: Ximian Desktop 2 is available. Click here to purchase.

      Q: What does Ximian Desktop 2 cost?

      A: The suggested retail price is $99 (U.S.)Naturalmente puo' anche essere scaricato da Internet gratuitamente, peccato che non ve ne sia menzione nelle FAQ. :o C'e' da dire, per onor del vero che vi e' ovunque :) il link alle istruzioni di download (e non al download stesso) :| .Meditate gente, meditateAndrea
  • Anonimo scrive:
    Da un padrone all'altro...
    Purtroppo credo che questa acquisizione dia un colpo mortale al movimento open source.Non credo che Novell abbia acquisito Ximian e Suse per mecenatismo...Purtroppo è sempre più evidente che IBM, Oracle, Novell e altri hanno cavalcato la tigre dell'open source solo per puro interesse e per tentare di detronizzare Microsoft...Non credo quindi che gli utenti avranno un software migliore ad un prezzo migliore... Via Microsoft, sotto IBM-Novell ecc...Mi vien quasi da dire che almeno Bill Gates era ed è tutt'ora un visionario entusiasta...gli altri guardano semplicemente al profitto.Rovineranno Linux e l'open source....
    • zanac scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      Tre lettere una parola: GPL.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da un padrone all'altro...
        - Scritto da: zanac
        Tre lettere una parola: GPL.Undici lettere una parola: Sourceforge.Ossia anche il software sotto GPL, puo' cambiare licenza e diventare prorpietario, naturalmente non per le versioni precedenti al cambio di licenza, che rimangono sotto GPL, (es. savannah proprio per sourceforge).Meditate gente meditate,Andrea
        • Anonimo scrive:
          Re: Da un padrone all'altro...
          - Scritto da: Anonimo
          ......
          naturalmente non per le versioni precedenti
          al cambio di licenza, che rimangono sotto
          GPL, (es. savannah proprio per sourceforge).Appunto....
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      - Scritto da: Anonimo.....
      Mi vien quasi da dire che almeno Bill Gates
      era ed è tutt'ora un visionario
      entusiasta...gli altri guardano
      semplicemente al profitto.ROTFL !!!!!!!!!Hai trovato roba buona ieri sera ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...

      Mi vien quasi da dire che almeno Bill Gates
      era ed è tutt'ora un visionario
      entusiasta...gli altri guardano
      semplicemente al profitto.O via, magari adesso dirai anche che e' l'uomo piu' ricco del mondo ma non era il suo obbiettivo... Ma per favore :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      Guardino pure al profitto ci mancherebbe altro, l'importante è che mi forniscano software in GPL e sistemi che supportano standard aperti e non proprietari come Microsoft. Per me questa acquisizione porterà nuovi impulsi alla comunità open source e non potrà che fare bene a Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...

      Purtroppo credo che questa acquisizione dia
      un colpo mortale al movimento open source.
      Rovineranno Linux e l'open source....Secondo la mia opinione:1) Linux e i prodotti openS, continueranno ad essere tali perche la licenza impone questo2) Sui prodotti OpenS, si riverseranno dei finanziamenti ingenti e molti programmatori, realizzeranno il sogno di trasformare in lavoro, il loro hobby3) Su linux aumenterà la fiducia e, avverranno porting di tipologie di software, attalmente assente
    • Anonimo scrive:
      Troll detected?
      - Scritto da: Anonimo
      Purtroppo credo che questa acquisizione dia
      un colpo mortale al movimento open source.Non ho capito se lo dici per trollare, ma guarda che il FREE software si difende benissimo anche senza che qualcuno lo compri.
    • Akiro scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...

      Mi vien quasi da dire che almeno Bill Gates
      era ed è tutt'ora un visionario
      entusiasta...O_Operkè non anke "benefattore della società"?se dobbiamo dirle diciamole grosse!(linux)
    • Xmasitel scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      Non credo ci sia motivo di preoccuparsi: il Free Software è nato (o sarebbe meglio dire: ha resistito) nell'84 grazie alla voglia di gioco e di libertà di un uomo. Ora ci sono milioni di persone dietro a questo movimento, non credo che sia più così facile buttarlo giù :-)Riguardo a queste aziende, sanno già che se abbandonano la strada del Free Sotware perderanno tutto l'appoggio che hanno ora.Tutto questo IMHO :-)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      - Scritto da: Anonimo
      Purtroppo credo che questa acquisizione dia
      un colpo mortale al movimento open source.
      Non credo che Novell abbia acquisito Ximian
      e Suse per mecenatismo...
      Purtroppo è sempre più evidente che IBM,
      Oracle, Novell e altri hanno cavalcato la
      tigre dell'open source solo per puro
      interesse e per tentare di detronizzare
      Microsoft...
      Non credo quindi che gli utenti avranno un
      software migliore ad un prezzo migliore...
      Via Microsoft, sotto IBM-Novell ecc...
      Mi vien quasi da dire che almeno Bill Gates
      era ed è tutt'ora un visionario
      entusiasta...gli altri guardano
      semplicemente al profitto.
      Rovineranno Linux e l'open source....Se questa è una tua speranza, siamo tranquilli.Andrà delusa.LINUX nessuno lo può comprare per il semplice fatto che non è in vendita. Linux non è una società, è una comunità libera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un padrone all'altro...
      Novell ha aquisito Ximian e Suse, perche' ad oggi aveva un offerta di prodotti per gestire reti, nell'ambito che microsoft ha lasciato libero, cioe' reti miste win95-98-2000-xp. Ora alle reti miste si aggiungono le varie distribuzioni di linux , gestite con i prodotti di Ximian. Inoltre con suse e ximian, puo entrare piu' in profondita' nel mercato dei "grandi server".Suse poi e' un bel punto di partenza per "salvare" una distribuzione desktop, che potra' usufruire di mono. Giusto per evitare che domani pomeriggio una sussidiaria di Microsoft compri debian, e "garantisca solo le distribuzioni che sono piu' integrate con windows" : cioe' la chiuda dopo 6 minuti dall'acquisto.
  • Anonimo scrive:
    Magari intendeva QUESTO Dio
    tp://www.ronniejamesdio.com/
  • Anlan scrive:
    Che SCO non abbia tutti i torti ?
    .... ok ok... ditemi pure che penso male ma... mi chiedo come mai Novell ci tenga a specificare la sua detenzione di diritti (alcuni) Unix quando tutti i distributori e gli sviluppatori Linux hanno sempre affermato che le pretese SCO erano campate in aria.In ogni caso questo è davvero il primo passo verso un "closing" dell'open. Spero di sbagliarmi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
      - Scritto da: Anlan
      In ogni caso questo è davvero il primo passo
      verso un "closing" dell'open. Spero di
      sbagliarmi.Più che closing dell'open (cosa che non ha senso perché a questo punto se non ti interessa la natura open non compri aziende in quel settore) penso che più avanti verranno fatti pagare dei servizi che prima erano gratis, almeno per quanto riguarda le distribuzioni commerciali.
      • AlphaC scrive:
        Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anlan

        In ogni caso questo è davvero il primo
        passo

        verso un "closing" dell'open. Spero di

        sbagliarmi.

        Più che closing dell'open (cosa che non ha
        senso perché a questo punto se non ti
        interessa la natura open non compri aziende
        in quel settore) penso che più avanti
        verranno fatti pagare dei servizi che prima
        erano gratis, almeno per quanto riguarda le
        distribuzioni commerciali.Sono daccordo, non è tanto l'open, rimmarranno sempre Debian, Slackware et similia, ma è ovvio che qualcuno voglia farci dei soldi visto il successo del mercato open.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
          suse etc etc non verrà certo fatta pagare più di quello che viene fatta pagare ora...dal mio punto di vista come netware negli anni d'oro è stato il piede di porco per entrare nelle aziende a piazzare altri prodotti e vendere consulenza forseoggi novell cerca di ritrovare una chiave di lettura del mercato analoga con linuxinoltre, se io fossi un CTO mi fiderei di più ad impiantare un sistema linux se alle spalle c'è una azienda grossa, solida, organizzata, distribuita che una società di meno di 500 persone concentrate principalmente in germania..questo potrebbe aiutare realmente la diffusione dei desktop e di linux in generale...certo poi che Ximian Desktop e Mono sono due dichiarazioni di guerra nette a Microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?

            certo poi che Ximian Desktop e Mono sono due
            dichiarazioni di guerra nette a Microsofte perchè, scusa? Il "motore" di .NET è uno standard ISO, e _chiunque_ può effettuarne il porting su _qualunque_ piattaforma _senza_ dover chiedere il permesso a MS...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            - Scritto da: Anonimo

            certo poi che Ximian Desktop e Mono sono
            due

            dichiarazioni di guerra nette a Microsoft
            e perchè, scusa? Il "motore" di .NET è uno
            standard ISO, e _chiunque_ può effettuarne
            il porting su _qualunque_ piattaforma
            _senza_ dover chiedere il permesso a MS...Per essere precisi C# è uno standard ECMA, ma solo perché, IMHO, alla ms conveniva, per motivi legati all'antitrsut... quindi una scelta di convenienza..NET sinceramente credo proprio che non sia standard affatto, ma potrei sbagliarmi, nel senso che le sue specifiche sono solo di ms.Marly
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            Infatti e' notizia di pochi giorni fa' che M$ ha ottenuto il brevetto per .Net.. Ergo... standard de che?? Di Micro$oft... come al solito.. :)Cya WarfoX
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?

            Per essere precisi C# è uno standard ECMA,
            ma solo perché, IMHO, alla ms conveniva, per
            motivi legati all'antitrsut... quindi una
            scelta di convenienza.
            falso. C# è uno standard ISO:http://www.iso.org/iso/en/CatalogueDetailPage.CatalogueDetail?CSNUMBER=36768&ICS1=35&ICS2=60&ICS3=
            .NET sinceramente credo proprio che non sia
            standard affatto, ma potrei sbagliarmi, nel
            senso che le sue specifiche sono solo di ms.
            ri-falso:http://www.iso.org/iso/en/CatalogueDetailPage.CatalogueDetail?CSNUMBER=36769&ICS1=35&ICS2=60&ICS3=http://www.iso.org/iso/en/CatalogueDetailPage.CatalogueDetail?CSNUMBER=36770&ICS1=35&ICS2=60&ICS3=E' tutta "roba" ISO (quindi standard), in barba alla "roba" proprietaria "a la Java"... :-D
            Martypecos
          • gerry scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            - Scritto da: Anonimo
            e perchè, scusa? Il "motore" di .NET è uno
            standard ISO, e _chiunque_ può effettuarne
            il porting su _qualunque_ piattaforma
            _senza_ dover chiedere il permesso a MS...Non del tutto. Lo standard .NET non copre tutto il framwork.Specialmente per quanto riguarda WindowsForm (il cuore delle applicazioni grafiche) molte cose sono di esclusiva proprietà MS e non possono essere liberamente implementate.Dalle faq del progetto mono: The .NET Framework is divided in two parts: the ECMA/ISO covered technologies and the other technologies developed on top of it like ADO.NET, ASP.NET and Windows.Forms. Le faq le trovate qui:http://www.go-mono.com/faq.htmlLettura molto istruttiva
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?

            Non del tutto. Lo standard .NET non copre
            tutto il framwork.verissimo
            Specialmente per quanto riguarda WindowsForm
            (il cuore delle applicazioni grafiche) molte
            cose sono di esclusiva proprietà MS e non
            possono essere liberamente implementate.
            ciò non ti impedisce di implementare delle librerie che abbiano lo stesso nome (nonchè lo stesso "contenuto") e presentino lo stesso comportamento di quelle che "estendono" lo standard definito dalla BCL definita dalle CLI
            Dalle faq del progetto mono:
            The .NET Framework is divided in two
            parts: the ECMA/ISO covered technologies and
            the other technologies developed on top of
            it like ADO.NET, ASP.NET and
            Windows.Forms.
            Le faq le trovate qui:
            http://www.go-mono.com/faq.html
            Lettura molto istruttiva
            Le conosco benissimo: proprio settimana scorsa a Los Angeles discutevo con Miguel de Icaza (ed altri "amici") a riguardo delle evoluzioni di Mono...
          • gerry scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            - Scritto da: Anonimo
            ciò non ti impedisce di implementare delle
            librerie che abbiano lo stesso nome (nonchè
            lo stesso "contenuto") e presentino lo
            stesso comportamento di quelle che
            "estendono" lo standard definito dalla BCL
            definita dalle CLIVero, lo dicono nelle FAQ "compatibilità a livello API".Però purtroppo quella parte non è ISO. :(
            Le conosco benissimo: proprio settimana
            scorsa a Los Angeles discutevo con Miguel de
            Icaza (ed altri "amici") a riguardo delle
            evoluzioni di Mono...Frequenti belle compagnie :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?


            Le conosco benissimo: proprio settimana

            scorsa a Los Angeles discutevo con Miguel
            de

            Icaza (ed altri "amici") a riguardo delle

            evoluzioni di Mono...

            Frequenti belle compagnie :)Si, se pensi che fino a pochi minuti prima di incontrarmi con Miguel stavo parlando con Anders Heijlsberg, che in MS è il Chief Architect di C#... Dopo un po' però la pacchia finisce e si ritorna a casa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            ahahahahaah...oddio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
            - Scritto da: Anonimo

            certo poi che Ximian Desktop e Mono sono
            due

            dichiarazioni di guerra nette a Microsoft
            e perchè, scusa? Il "motore" di .NET è uno
            standard ISO, e _chiunque_ può effettuarne
            il porting su _qualunque_ piattaforma
            _senza_ dover chiedere il permesso a MS...Scusatemi ma mi sono perso la regola che tutto cio' che diventa uno standard ISO diventa di pubblico dominio...Certo che se e' cosi' da sempre devo proprio essere un addormentato...Io per sapevo che pure i brevetti (senza che siano per forza standard ISO) sono pubblici e pubblicati (chiunque puo' avere accesso al brevetto) ma per quanto riguarda l'uso o la costruzione o la riproduzione di cio' che e' brevettato devi essere licenziato a farlo dal proprietario del brevetto stesso.Esempio: Io progetto qualcosa e brevetto il progetto, il progetto diviene pubblico e disponibile, ma se tu lo vuoi utilizzare per un'altro progetto o costruire cio' che io ho progettato e brevettato mi devi pagare le famose royalties...
        • Anonimo scrive:
          Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
          Be, anche Suse e Red Hat cercano di farci dei soldi, ma in questo, se il modello open e la gpl dove c'è vengono rispettate, non c'è nulla di male.Per me può essere un bene per tutto il movimento che le grandi aziende entrino.Il grosso problema sarebbe se venisse acquisita una debian o una slack, ma penso che ciò non accadrà.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
          E cosa c'è di male nella cosa? Personalmente vivo l'open source attivamente e non scaricandomi una iso punto e basta, partecipo all'attività di un LUG, cerco di aiutare nuovi utenti in diversi forum, cerco di parlare e, possibilmente, far conoscere Linux a più persone possibili, e possibilmente lo faccio provare, cerco di contribuire allo sviluppo di software open e segnalo qualsiasi bug mi capita di individuare.Ho usato SuSE per alcuni anni e ho sempre pagato la distribuzione, ora sto usando Slack e mi sono ripromesso di comprare anche questa distro, con tutto quello che ti da e per i soldi che ti chiede (senza obbligarti!), soldi che a momenti non ti bruci neanche in un sabato sera, ne varrà la pena di pagare un lavoro come quello dell'ottimo Volkerding e soci, o no?Se c'è il rispetto della GPL o derivate non vedo cosa ci sia di male fare business con il software open, non sarà il tuo caso, intendiamoci :), però sino ad ora discussioni di questo genere le ho sempre fatte con studenti che non avevano ancora iniziato a lavorare e che campavano con i soldi di papà, non si campa d'aria ragazzi! ;)SalutiGigi- Scritto da: AlphaC

          Sono daccordo, non è tanto l'open,
          rimmarranno sempre Debian, Slackware et
          similia, ma è ovvio che qualcuno voglia
          farci dei soldi visto il successo del
          mercato open.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
      - Scritto da: Anlan
      .... ok ok... ditemi pure che penso male
      ma... mi chiedo come mai Novell ci tenga a
      specificare la sua detenzione di diritti
      (alcuni) Unix quando tutti i distributori e
      gli sviluppatori Linux hanno sempre
      affermato che le pretese SCO erano campate
      in aria.

      In ogni caso questo è davvero il primo passo
      verso un "closing" dell'open. Spero di
      sbagliarmi.veramente stiamo solo assistendo ad un'apertura del close. Microzozz costretta a iniziar a far sbirciare il proprio codice sorgente per poter continuare a vivere!
      • AlphaC scrive:
        Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anlan

        .... ok ok... ditemi pure che penso male

        ma... mi chiedo come mai Novell ci tenga a

        specificare la sua detenzione di diritti

        (alcuni) Unix quando tutti i distributori
        e

        gli sviluppatori Linux hanno sempre

        affermato che le pretese SCO erano campate

        in aria.



        In ogni caso questo è davvero il primo
        passo

        verso un "closing" dell'open. Spero di

        sbagliarmi.

        veramente stiamo solo assistendo ad
        un'apertura del close. Microzozz costretta a
        iniziar a far sbirciare il proprio codice
        sorgente per poter continuare a vivere!Io finora ho visto marketing non organizzazione della produzione...Quella dello shared source è una trovata pubblicitaria....Più che altro vedo una mercatizzazione dell' open :-) mi sembra anche giusto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che SCO non abbia tutti i torti ?
      - Scritto da: Anlan
      .... ok ok... ditemi pure che penso male
      ma... mi chiedo come mai Novell ci tenga a
      specificare la sua detenzione di diritti
      (alcuni) Unix quando tutti i distributori e
      gli sviluppatori Linux hanno sempre
      affermato che le pretese SCO erano campate
      in aria.Sta cercando di rifarsi un'immagine
      In ogni caso questo è davvero il primo passo
      verso un "closing" dell'open. Spero di
      sbagliarmi.Si, per me sicuramente. Se facesse una cosa del genere si inimicherebbe tutto il mondo linux e inoltre tornerebbe a fare una guerra di "scatole" con microsoft, che perderebbe sicuramente. E ci si è scottata abbastanza in questi anni.E' semplicemente un nuovo modello di affari per tirare su sghei. Invece di venderti scatole chiuse, ti offro servizi a pagamento che fai girare su tutto, assistenza e consulenza.
  • Anonimo scrive:
    Andrà bene?
    Sinceramente a me dispiace...Addio SuSE :-((linux)
    • debianaro scrive:
      Re: Andra bene

      Scritto da: Anonimo
      Sinceramente a me dispiace...

      Addio SuSE :-(

      (linux)se andra' bene questo non lo so di certo il mercato enterprisene giovera' non so gli utenti consumer che fine faranno....
      • Anonimo scrive:
        Re: Andra bene
        che sia GPLpiu che altro che il software sia gpl e agli IT di stare alla larga dal NON gpl (bsd NON approvato)per il resto se paghi quanto paghi win e hai "sistema completo" e ne puoi fare quello che vuoi dal 386 al itaniumsenza dimenticare amd64 anche se paghi quello che paghi per il solo windows non c'e da lamentarsic'e da considerare il fatto che m$ potrbbe venire fuori con il windows gpl (e li si che sono dolori per linux)io spero di avere sotto le dita un os FACILE, VELOCE,SICURO (non palladio) e che permetta la programmazioneoltre che quello di smacchinare sotto le ali di TUXe soprattutto ben documentatoper installare una aiptet (tavoletta grafica) ti tocca ricompilare il kernel su windows basta collegarlatra i due litiganti il 3o gode (vorrei essere il 3o cioe l'utente)
        • Anonimo scrive:
          Re: Andra bene

          c'e da considerare il fatto che m$ potrbbe venire fuori con il
          windows gpl (e li si che sono dolori per linux) Questa permettimi, è un'idiozia.Microsoft dubito, vista la sua politica che verra mai fuori con windows gpl, vorrebbe dire cambiare radicalmentela sua politica, o ora come ora non c'è la necessità.Ma al di là di questo quello che non condivido affatto è l'affermare che sarebbero dolori per Linux.Da un punto di vista degli utenti "non esperti" potresti avere ragione, per via dei costi, ma non dimenticare che molti di tali utenti annullano già i costi piratando WIndows.Per le aziende sarebbe una manna, ma allora Microsoft andrebbe in fallimento.Ma è un'ipotesi tanto assurda che..Comunque per i server o per chi oggi usa Linux, non cambierebbe.Al di la della facilità d'uso, Linux è *migliore* dei vari Windows, per questo non vedo perchè dovrebbero essere dolori.Chi, e sono prevalentemente utenti esperti o comunque aziende lungimiranti, e parlo del desktop.Per il settore server Linux si sta dimostrando più economico (quindi sarebbe patta) ma soprattutto più stabile (e questo rendere WIndows gpl non cambierebbe, anche perchè non si tratta di mettere la mano del kernel di linux, windows è composto da alcuni milioni di linee di codice, per cui sarebbe un lavoro improbo) ed efficiente.Insomma io credo che chi usa Linux lo faccia sia per motivi di costi, ma anche e soprattutto per le sue qualità per molti versi superiori a windows.Quello che windows ha è un parco software in certi ambiti superiore (ma questo dipende da tutte quelle aziende che sviluppano solo per Windows) e una facilità nell'installazione che Linux non ha (nemmeno rpm o deb) per via della questione delle dipendenze.Il primo punto col tempo penso si livellerà, il secondo non è un problema insormontabile.Quindi dove sarebbero i dolori per Linux?Senza contare che se lo facesse, Microsoft sarebbe già cotta, solo cosi si spiegherebbe..ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Andra bene
            - Scritto da: Anonimo
            Senza contare che se lo facesse, Microsoft
            sarebbe già cotta, solo cosi si
            spiegherebbe..

            ciao
            Ti ringrazio per aver scritto un messaggio identico a quello che stavo per scrivere ieri quando ho letto il messaggio ma per stanchezza ho rinunciato a completare.Una cosa che invece mi colpisce è che nessuna azienda hardware abbia pensato di acquistare Suse o simili per vendere pc già belli e pronti con un linux desktop installato. Tanto il problema di linux per gli home users è proprio la fase di installazione. I problemi hardware sono una brutta rogna, ma se viene venduta una linea di PC con la certezza che è già tutto pronto e funzionante penso che avrebbe un suo mercato.
        • AlAn scrive:
          Re: Andra bene
          - Scritto da: Anonimo
          [snip]
          c'e da considerare il fatto che m$ potrbbe
          venire fuori con il windows gpl (e li si che
          sono dolori per linux)ROTFL :D
          [risnip]
  • Anonimo scrive:
    Speriamo in Dio
    Ximian = GnomeSuse = KDESu cosa punteranno ?? Io spero per KDE ... e speriamo non affossino Suse cosi' come hanno fatto con le acquisizioni precedenti (es. Wordperfect)
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      Purtroppo la storia di wordperfect non la conosco, anche so l'ho visto girare qualche volta e poi scomparire dalla scena informatica. Ora confido in Novell perchè non faccia C*****E visto il potenziale che ha in mano Ximian + SuSE+tutti i suoi applicativi! Sperem.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      avendo comprato Ximian desktop...forse potrebbe puntare sia su ximian desktop sia su kdenon credo che abbandonerà nessuna delle due soluzioni, almeno per i primi annisarebbe solo controproducente anche perchè il parco degli installati non è comunque banale- Scritto da: Anonimo
      Ximian = Gnome
      Suse = KDE

      Su cosa punteranno ?? Io spero per KDE ... e
      speriamo non affossino Suse cosi' come hanno
      fatto con le acquisizioni precedenti (es.
      Wordperfect)
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      dio in piccolo, PLEASE. mica è detto che esiste; anzi le prove dicono il contrario
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      Prima di tutto bisogna considerare che Gnome e KDE sono basate su librerie grafiche (Qt e GTK) differenti per cui sarebbe comunque non facile un'eventuale fusione, qualcuno potrebbe pensare ad un'eliminazione di una delle due, però il fatto di poter scegliere tra due desktop manager viene visto come un pregio di Linux e non uno svantaggio (senza contare i vari window manager), al contrario di altri SO dove hai quell'interfaccia grafica punto e basta.Per questo ritengo che non solo uno dei due progetti sia a rischio, ma anzi ne abbiano a trarre dei vantaggi tutti e due.Se fossero simili sarebbe un altro discorso, ma il fatto che KDE e Gnome siano molto diversi rafforza questa teoria.SalutiGigi- Scritto da: Anonimo
      Ximian = Gnome
      Suse = KDE

      Su cosa punteranno ?? Io spero per KDE ... e
      speriamo non affossino Suse cosi' come hanno
      fatto con le acquisizioni precedenti (es.
      Wordperfect)
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      - Scritto da: Anonimo
      Ximian = Gnome
      Suse = KDE
      Gnome vive su GTK che non e' Ximian e KDE vive su QT che non e' Suse...Attenzione a non confondere le librerie con i desktop manager. Gli applicativi vari che si basano su GTK (es. Gimp) o QT non hanno bisogno ne' di Gnome ne' di KDE hanno invece bisogno delle librerie.
      Su cosa punteranno ?? Io spero per KDE ... e
      speriamo non affossino Suse cosi' come hanno
      fatto con le acquisizioni precedenti (es.
      Wordperfect)Pazienza, morto un papa se ne fa un altro (io ho incominciato con Motif/Fvwm...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Speriamo in Dio

        Pazienza, morto un papa se ne fa un altro
        (io ho incominciato con Motif/Fvwm...)motif/fvwm? aaaaaaaaaaahhh!ti piace conficcarti grossi oggetti arroventati nella carne ? :-)forse l'unico dei piccoli window manager a cui oserei dare un minuscolo futuro è windowmaker/gnustep, solo come potenzialità, al momento attuale è terribile
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo in Dio
      - Scritto da: Anonimo
      Ximian = Gnome
      Suse = KDE

      Su cosa punteranno ?? Io spero per KDE ... e
      speriamo non affossino Suse cosi' come hanno
      fatto con le acquisizioni precedenti (es.
      Wordperfect)spero anch'io che questi timori non siano fondati, ma siccome novell ha comprato ximian che praticamente è solo il gnome temo che punteranno su gnome, e questo non mi piacerebbe per nulla, il kde mi piace troppo. Spero che a loro interessasse solo mono, ma non mi illudo
Chiudi i commenti