E-gratis/ Winamp a pagamento?

Questa una delle ipotesi che si fanno alla Nullsoft, la casa che ha prodotto il player mp3 che vanta il più alto numero di utenti e fan sfegatati
Questa una delle ipotesi che si fanno alla Nullsoft, la casa che ha prodotto il player mp3 che vanta il più alto numero di utenti e fan sfegatati


Web – Un Winamp gratuito ci sarà sempre, ma il futuro di quello che può essere considerato probabilmente il più celebre software di riproduzione musicale sarà probabilmente legato anche ai servizi a pagamento. Questo è, almeno, quello che arriva dalla Nullsoft , la mamma di Winamp controllata da America Online.

Nei giorni scorsi sul sito dell’azienda è apparso un sondaggino, un “poll”, una “ricerchina” senza alcun valore statistico ma che, al contrario di molti suoi simili, ha rivelato una parte delle intenzioni di Nullsoft. L’azienda infatti chiedeva ai suoi utenti se sarebbero o meno disposti a pagare per acquistare una versione dell’attesa nuova release di Winamp, Winamp3, capace di offrire un supporto più esteso e nuove funzionalità.

Tra queste funzionalità Nullsoft ha piazzato alcune novità pensate per interessare un pubblico potenzialmente amplissimo. Basti pensare a quella di masterizzare CD, di creare file mp3 o di leggere e visualizzare i contenuti di un DVD.

Sono molti milioni gli utenti di Winamp nel mondo, che grazie ad internet si è diffuso enormemente in questi anni, ed è dunque probabile che per Nullsoft potrebbe rivelarsi decisivo un Winamp a pagamento, se anche solo una piccola percentuale dei propri utenti decidesse di adottarlo.

Sia quel che sia, una cosa per il momento appare certa: Winamp3 sarà distribuito anche in una versione base gratuita.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 04 2002
Link copiato negli appunti