E' morto David Morse

Una delle più brillanti menti dell'IT moderno, uno dei geni dietro Amiga, se n'è andato a 64 anni. Il mondo Amiga lo ricorda e lo piange

Roma – Il mondo Amiga sta piangendo in queste ore la prematura scomparsa di David Shannon Morse, “Dave”, founder di “Hi Toro”, poi divenuta Amiga Computer, di cui è stato CEO prima della cessione a Commodore , ed una delle menti più brillanti dell’informatica e del business tecnologico moderni.

David Morse Dave era nato il 15 aprile del 1943, a Lexington, negli Stati Uniti e si è spento il 2 novembre scorso: dopo essersi laureato alla Tufts University e alla Tuck School of Business, Morse ha lavorato per 12 anni nel Minnesota, trasferendosi poi nel 1982 nella Silicon Valley statunitense. La sua mente creativa l’ha portato a dar vita a diverse imprese, da Amiga Computer, appunto, a 3DO, Crystal Dynamics e altre ancora.

Rebol ha pubblicato un toccante ricordo di David Morse a firma di Carl Sassenrath, CTO di Rebol.

A Morse sopravvive la moglie Lorraine che, come ricorderanno gli appassionati, diede il nome ad uno dei progetti Amiga, progetto per un chipset che avrebbe dovuto portare alla nascita di una console videoludica assai più potente di quell’Atari 2600 per la quale Amiga già iniziava a produrre giochi e periferiche.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nome e cognome scrive:
    Computer a pedali
    Ho una proposta: il computer a pedali! Come sistema operativo ci mettiamo linux o uno dei suoi tanti cloni. Cosi i cantinari avranno un'alternativa alla solita lampadina.
  • Fax scrive:
    idea vecchia
    certo l'idea delle tessere e' interessante ci avevo pensato in passato, addirittura io farei guardare il calcio solo a chi lo gioca. Ma la tv a pedali e' vecchia la prima l'ho vista in laos 6 anni fa il tutto autocostruito
    • sdfgdsfg scrive:
      Re: idea vecchia
      - Scritto da: Fax
      certo l'idea delle tessere e' interessante ci
      avevo pensato in passato, addirittura io farei
      guardare il calcio solo a chi lo gioca. Ma la tv
      a pedali e' vecchia la prima l'ho vista in laos 6
      anni fa il tutto
      autocostruitoIo la prima l'ho vista 30 anni fa su un numero di Topolino. Se qualcuno non ci crede chieda pure a Paperino, confermerà tutto!
    • ... scrive:
      Re: idea vecchia
      Scusa ma pretendi pure che da un ITIS esca un'idea futuristica e rivoluzionaria ?E' già tanto che sia presentabile (non i robottini che fecero fare alla mia classe) e che funzioni secondo il progetto iniziale.Comunque di biciclette con le dinamo se ne trovano quante ne vuoi da oltre 60 anni, altro che il Laos
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: idea vecchia
        - Scritto da: ...
        E' già tanto che sia presentabile (non i
        robottini che fecero fare alla mia classe) e che
        funzioni secondo il progetto
        iniziale.Il fatto è proprio che per ora si son viste delle immagini fatte con photoshop di una bicicletta futuristica, ma di realizzazione nemmeno l'ombra, non dico di realizzare esattamente quel modello (costerebbe uno sproposito e sarebbe difficilissimo), ma almeno una cyclette con una dinamo e una tv. Giusto per dire che non avete solo fatto 2 slide in powerpoint, ma che avete effettivamente provato a farlo.I robottini che avete fatto voi erano sì in scatola di montaggio, forse erano la versione "for dummies", ma almeno alla fine avetate un robottino funzionante!E' come se io vincessi un premio con un robot che oltre a giocare a pallone allena anche al squadra dei pulcini. Però mica lo realizzo, faccio un bel disegno di come dovrebbe essere e poi dico: ecco questa è una rivoluzione!Ah, piccolo particolare, secondo me 3 ore di cyclette al giorno ad un bambino (perchè state tranquilli che per vedere la tv in un mese diventa come Moser!) non fanno mica tanto bene alla schiena...
        • ... scrive:
          Re: idea vecchia


          I robottini che avete fatto voi erano sì in
          scatola di montaggio, forse erano la versione
          "for dummies", ma almeno alla fine avetate un
          robottino
          funzionante!Peccato che non abbiamo capito una benemerita mazza del perchè funzionavano.Mi ricordo ancora quando il prof ci sbattè sotto il naso quelli che avrebbero dovuto essere i sorgenti del firmware che dovevano farlo muovere e ci disse: capite cosa fa.Forse adesso dopo diversi anni che mastico c potrei farlo ma a quel tempo non c'era nessuno che ci capiva un acca.Questo tipo di progetti se presi e fatti così tanto per riempire le ore non servono ad una benemerita mazza.Se vengono integrati con studi particolareggiati prendono già un altro valore.
  • Raiw scrive:
    Correntone clima e risparmio energetico
    Cosa non si fa per cavalcare un trendy che sta travolgendo di tutto... :$Voglio vedere quanta gente sarà disposta a pedalare per vedere la TV, a partire dagli inventori di questa stronzata inutile ma geniale nell'era del clima e delle stupidità.Se posso avere l'energia direttamente a casa senza pedalare, perchè mai dovrei faticare così tanto?Il mondo è così pieno di energia e fotoni, per cui non trovo il motivo di pedalare, se poi vogliamo salvaguardare l'embiente iniziamo con gli inceneritori, come in tutti i paesi civili del mondo.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Correntone clima e risparmio energetico
      E per andare al lavoro devo usare la bicicletta e non la macchina, per vedere la tv devo usare la cyclette, diciamo la verità, il ciclismo italiano è in declino e state cercando n modo per rilanciarlo, vero?!
    • Zullo scrive:
      Re: Correntone clima e risparmio energetico

      Se posso avere l'energia direttamente a casa
      senza pedalare, perchè mai dovrei faticare così
      tanto?

      Il mondo è così pieno di energia e fotoni, per
      cui non trovo il motivo di pedalare, Se fosse come dici te non esisterebbe il problema energetico, ma di fatto esiste...
    • 837o.327250 scrive:
      Re: Correntone clima e risparmio energetico
      A quanto non dobbiamo preoccuparci solo del carbone che c'è nell'aria ma soprattutto dei cretini che stanno per terra! @^
  • Efrem X scrive:
    Canone RAI
    Sarà quindi esteso l'obbligo di pagamento del canone RAI a tutti i possessori di biciclette, ciclomotori e cyclette da camera, in quanto dispositivi "atti o adattabili alla ricezione di programmi radiotelevisivi".
    • norton scrive:
      Re: Canone RAI
      Non dimentichiamo ai felici possessori di criceti che girando sulla ruota potrebbero alimentare la nuova tv
      • uahuahuah scrive:
        Re: Canone RAI
        beh se parliamo di sfruttamento di organi in rotazione.. rischiamo che ci tassino pure quelle simpatiche cosette che abbiamo tra le gambe..
        • ... scrive:
          Re: Canone RAI
          Effettivamente "l'albero" potrebbe comportarsi come un'antenna sfruttando il movimento di elettroni spaiati dislocati all'interno della soluzione alcalina... blah... ci siamo capiti...
  • Manuele Cavalli scrive:
    A tutti
    Ciao Daniele,voglio farvi dei meritati complimenti. Complimenti a tutti voi e all'insegnante. Questo è il modo giusto di agire. Non date importanza ai commenti negativi, ai sapientini delle autenticità e delle priorità, non vedono oltre il loro naso e sono da considerare correnti parassite !)E' buona l'idea e ancora di più è buona la voglia di fare qualche cosa, con volontà, impegno e passione. Questo è l'insegnamento più importante, il resto sono solo cose.Una stretta di mano convinta, al vostro "Insegniante". La prima I è per il rispetto che ci si guadagna con questo tipo di scelte e di impegno, la seconda i per ricordarci che abbiamo sempre qualche cosa da correggere per migliorare ancora!
  • elyn scrive:
    wow
    una idea brillante.ma più collegherei un bel dvd, visto che la tv addormenta :P
  • mansell scrive:
    guadagni semplici?!?
    se uno prende u motore in alternata, di un frullatore o di chissà cosa, fa pedalare la macchinetta, l'energia sciupata viene pagata al 2.5. ipotizzando che il rendimento sia anche solo del 50% si ci guadagna sempre!lo voglio!
    • Enrico Palermitan o scrive:
      Re: guadagni semplici?!?
      ahhahama che dici!i migliori rendimenti di un motore si attestano al 20% circa!spenderesti il doppio di quel che guadagni!
      • mark scrive:
        Re: guadagni semplici?!?
        - Scritto da: Enrico Palermitan o
        ahhaha
        ma che dici!
        i migliori rendimenti di un motore si attestano
        al 20%
        circa!
        spenderesti il doppio di quel che guadagni!motore elettrico... non a combustione interna!
        • anonimo01 scrive:
          Re: guadagni semplici?!?
          - Scritto da: mark
          - Scritto da: Enrico Palermitan o

          ahhaha

          ma che dici!

          i migliori rendimenti di un motore si attestano

          al 20%

          circa!

          spenderesti il doppio di quel che guadagni!


          motore elettrico... non a combustione interna!ah bhe.allora a 40% forse c'arrivi.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: guadagni semplici?!?
      Eh, non so, perchè per generare moto devi convertire l'elettricità della rete, poi dal moto della cyclette la devi riconvertire in elettricità... quindi due trasformazioni, due perdite di rendimento. Temo non convenga. Peccato.Comunque c'è un modo molto più semplice per farlo, ad oggi l'enel ti paga l'energia che produci con pannelli fotovoltaici a prezzo maggiorato. Se tu anzichè installare i pannelli prendi la corrente dalla rete, e la ributti nel contatore al quale dovresti attaccare i pannelli fai molto prima. :D
      • Nome e Cognome scrive:
        Re: guadagni semplici?!?
        Il rendimento di un motore elettrico è dato da:Potenza meccanica prodotta DIVISO Potenza elettrica assorbita. A piacere si moltiplica per 100.Mediamente per i calcoli elettrotecnici viene assunto un valore generico di 0,8 ossia 80%.Molti motori sono reversibili, per cui un generatore potrebbe anch'esso avere un rendimento di 0,8.I rendimenti si moltiplicano, per cui 0,8*0,8= 0,64Questo senza considerare inverter, trasformatori ecc che potrebbero perfettamente essere superflui. Se la corrente generata te la pagano il doppio il giuoco vale la candela!Ma io dico, perchè non collegare direttamente i fili della corrente dal contatore in entrata a quello in uscita? Il rendimento sarebbe attorno allo 0,99999 % :) Per gli elettrotecnici:Tho! magari ci mettiamo un trasformatore e dei filtri anti-anticontraffazione e il rendimento cala al 0,9.
  • daniele pasquini scrive:
    Sono tra i 'vincitori'
    Salve, sono tra i partecipanti del progetto 'TV a Pedali' che molti si permettono di criticare senza neanche conoscerne il lavoro che c'è stato dietro. Volevo solo fare delle precisazioni: il concorso 'Clean Energy Award' è stato indetto da BMW e H2Roma pertanto abbiamo pensato di inserire nei nostri disegni il logo di BMW (e, come potete notare, abbiamo anche inserito una vignetta con scritto 'Io vado a Monaco' per ironizzare sul premio in palio). Noi NON siamo stati assolutamente finanziati dalla società automobilistica. NESSUN RITOCCO da parte della stessa. Il progetto è stato creato da 0 da tutti noi e dal professor Oscar Santilli. Per i restanti commenti dico solo una cosa: Mah.
    • Enrico Palermitan o scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      Ciao Daniele,non ti abbattere per i commenti che leggi quì!evidentemente non conosci questo posto, ma sono molti i signor "no" (che sanno solo criticare) che commentano queste notizie.Non ti curare di loro, il fatto che una classe scolastica ha realizzato un progetto simile è veramente una cosa da applaudire!Bene, bravi, bis!!!
    • Ni~Le scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      ciao ragazzo!- Scritto da: daniele pasquini
      Salve,
      sono tra i partecipanti del progetto 'TV a
      Pedali' che molti si permettono di criticare
      senza neanche conoscerne il lavoro che c'è stato
      dietro.abituati, sei in italia.
      Volevo solo fare delle precisazioni: il concorso
      'Clean Energy Award' è stato indetto da BMW e
      H2Roma pertanto abbiamo pensato di inserire nei
      nostri disegni il logo di BMW (e, come potete
      notare, abbiamo anche inserito una vignetta con
      scritto 'Io vado a Monaco' per ironizzare sul
      premio in palio). Noi NON siamo stati
      assolutamente finanziati dalla società
      automobilistica. NESSUN RITOCCO da parte della
      stessa. Il progetto è stato creato da 0 da tutti
      noi e dal professor Oscar Santilli.


      Per i restanti commenti dico solo una cosa: Mah.il punto è questo:io anni fa vinsi, col mio gruppo di compagni, un concorso organizzato da Siemens in ambito internazionale che puntava alla creazione di un applicativo da destinarsi ad un cellulare che sarebbe stato rilasciato da li a poco (serie M).siamo letteralmente partiti da zero, il preside nemmeno acconsentì l'utilizzo dei laboratori, non sapevamo nemmeno cosa fare, se sarebbe stato realizzabile e l'emulatore che ci fornirono+il prototipo dei cell facevano letteralmente c*care (mai in vita mia mi prenderò un siemens!).in meno di 2 settimane ci siamo organizzati, abbiam capito come cosa e quando, e abbiam realizzato la nostra idea. siamo arrivati primi. e quel sw infine fu inserito di default nei cell da siemens, immagina la soddisfazione!ogni volta che vedevo uno di quei cell in giro esclamare "hey! sai che quel coso l'ho programmato io?" però soltanto un giornale locale "s'accorse" di noi e peraltro non inserì nemmeno i nomi degli autori (NOI) e fece delle gran sviolinate al preside e alla scuola, che "si conferma la scela formativa per chi vuole eccellere" e bla bla bla...scuola che NON ci fornì NULLA, nemmeno un labo o un profo, non parliamo poi del divieto (per NOI) di usare il nome della scuola per il progetto...divieto che si dissolse quando vincemmo, ovviamente.certo, mi dirai che i tempi son cambiati e che ora la tecnologia è forse più diffusa o si è sensibili di più a queste notizie, può essere...però noi, che siam partiti da zero (anzi, da sottozero) abbiamo prodotto una cosa che è stata mondialmente distribuita. e nessuno sa il ns nome...per quello ti dico: abituati! la gente criticherà sempre quel che fai.anzi, per dirla alla Murphy: La gente criticherà sempre qualsiasi tuo progetto,salvo poi dimenticarsi chi l'ha fatto e lodarne le caratteristiche quando ce l'avranno realmente sotto mano. auguri ;-)ps:mi fa impressione vedere quel "liceo scientifico tecnologico ITIS" ! brrr, ai ns tempi ce l'avevamo amichevolmente a morte con i licei! "ITIS" RuLeZ! 8)
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: Sono tra i 'vincitori'
        Gli avete fatto il sistema operativo dei cellulari?Caspita complimenti! Vi hanno assunto in Siemens vero? Scusa, perché devono tenere una squadra di programmatori superspecializzati se possono far fare il lavoro da dei ragazzi dell'ITIS? E soprattutto perchè devono pagare quei programmatori specializzati per mesi quando a dei ragazzi dell'ITIS servono 2 settimane per sfornare lo stesso prodotto?Ora capisco perché la Siemens non se la passa molto bene nel mondo della telefonia, ha dei manager incompetenti! Avevano sotto il naso la soluzione ai loro problemi e se la sono lasciata scappare!
        • Ni~Le scrive:
          Re: Sono tra i 'vincitori'
          - Scritto da: Loris Batacchi
          Gli avete fatto il sistema operativo dei
          cellulari?no, nn proprio...
          Caspita complimenti! Vi hanno assunto in Siemens
          vero?
          magari...
          Scusa, perché devono tenere una squadra di
          programmatori superspecializzati se possono far
          fare il lavoro da dei ragazzi dell'ITIS? E
          soprattutto perchè devono pagare quei
          programmatori specializzati per mesi quando a dei
          ragazzi dell'ITIS servono 2 settimane per
          sfornare lo stesso
          prodotto?

          Ora capisco perché la Siemens non se la passa
          molto bene nel mondo della telefonia, ha dei
          manager incompetenti! Avevano sotto il naso la
          soluzione ai loro problemi e se la sono lasciata
          scappare!bhe se non altro io c'ho guadagnato una voce nel curiculum, cosa totalmente inutile in Italia ma altrove invece...saluti ^^
    • Manuele C scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      Ciao Daniele,voglio farvi dei meritati complimenti. Complimenti a tutti voi e all'insegnante. Questo è il modo giusto di agire. Non date importanza ai commenti negativi, ai sapientini delle autenticità e delle priorità, non vedono oltre il loro naso e sono da considerare correnti parassite !)E' buona l'idea e ancora di più è buona la voglia di fare qualche cosa, con volontà, impegno e passione. Questo è l'insegnamento più importante, il resto sono solo cose.Una stretta di mano convinta, al vostro "Insegniante". La prima I è per il rispetto che ci si guadagna con questo tipo di scelte e di impegno, la seconda i per ricordarci che abbiamo sempre qualche cosa da correggere per migliorare ancora!
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      Complimenti per la realizzazione, bel design e se è anche efficiente a produrre energia (nel senso che non devo pedalare 30 minuti per vederne 1 di tv, o che non ci vuole Coppi per farla andare) è un bel giocattolino.(pedalata normale circa 150W, televisore circa 50W, me lo confermi?)L'idea però non mi piace e non è né innovativa né rivoluzionaria, nessuno di quelle cose entrerà nelle case dei normali cittadini, al massimo posso pensare alle palestre... ma anche lì è tutta da vedere (costi ecc...)Sull'ergonomia della bici ci avete lavorato?Sicuramente un ottimo esercizio (io non sarei in grado di realizzarla), ma nella seconda guerra mondiale esisteva già con una radio al posto della tv.http://www.scienceshareware.com/human-powered-tv.htmE' la vostra o qualcuno vi ha fregato l'idea?
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: Sono tra i 'vincitori'
        Ah, ho appena notato che non esiste un'immagine della cyclette realizzata... ne avete realizzata una vero?!?!Non dico con smart-card, e collegamento alla rete elettrica e tv lcd integrato, ma almeno una cyclette con attaccata una tv.Altra domanda, se hai visto il link nel post precedente avrai notato come sia necessario "stabilizzare" l'elettricità prodotta con la pedalata (altrimenti rischi a lungo andare di friggere la tv), come avete risolto il problema? Nelle illustrazioni non c'è nessuno apparato atto a tale scopo, è ben nascosto o non c'è?
      • Loris Batacchi scrive:
        Re: Sono tra i 'vincitori'
        Un'altra domanda, come fa a stare in piedi quella cyclette? Ha una base d'appoggio piccolissima!Che stupido che sono, mettere i tuboni classici delle cyclette da palestra rovinava il design avveniristico.Forse è imbullonata a terra (comodissimo avere in cassa una cyclette fissa), o forse l'avete attaccata al pavimento col velcro...sia chiaro che non ce l'ho con voi, ma piuttosto con chi mette in piedi 'sti concorsi del cavolo solo per farsi pubblicità.
    • Undertaker scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      - Scritto da: daniele pasquini
      Salve,
      sono tra i partecipanti del progetto 'TV a
      Pedali' che molti si permettono di criticare
      automobilistica. NESSUN RITOCCO da parte della
      stessa. Il progetto è stato creato da 0 da tutti
      noi e dal professor Oscar Santilli.Lo stesso professore che auspica una legge che OBBLIGHI le persone a PEDALARE per vedere la televisione ?Sono idee che possono venire solo ad un pazzo
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Sono tra i 'vincitori'
      Vincitore, sei sparito? Non hai risposto alle mie semplici domande.Su questo progetto/premio/articolo dico solo: Mah...
  • AnonimoPerScelta scrive:
    Prior Art
    Negli anni '70 del secolo scorso, nei kibbutz israeliani, esistevano cyclette per tenere in forma gli abitanti e nel mentre si caricavano le batterie per fornire energia al villaggio...
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Prior Art
      Un uomo pedalando ad un'andatura normale produce circa 150W di potenza, in 10 ore produci 1,5kWh, una casa normalmente consuma dai 10 ai 15kWh, quindi servono 10 persone che per 10 ore al giorno pedalano per fornire elettricità ad una casa.L'energia costa circa 0,15/kWh, quindi con quelle 100 ore/uomo di cyclette hai risparmiato 1,5
      • AnonimoPerScelta scrive:
        Re: Prior Art
        Dato che portare i cavi dalla centrale al kibbutz costava molto di più, oltre a fornire un bersaglio a qualcuno, avevano la loro convenienza...Volevo solo ricordare che l'idea di usare i pedali per alimentare una apparecchiatura elettrica è precedente al caso di cui si discute, anche se dato il sistema dato in "pasto" ai soliti politici nostrani un sicuro effetto potrebbe averlo: la televisione finalmente resterà spenta! :p :p-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 novembre 2007 12.34-----------------------------------------------------------
  • nordest scrive:
    chi pedala per ballarò o annozero
    sono curioso di chi si mette a pedalare per annozero o ballaròin questo modo si sa subito se una trasmissione serve o nose la gente pedala per seguirla ok, altrimenti si cambia trasmissioneanzi in questo modo pure kioto ringrazia
    • AnonimoPerScelta scrive:
      Re: chi pedala per ballarò o annozero
      - Scritto da: nordest
      sono curioso di chi si mette a pedalare per
      annozero o
      ballarò
      in questo modo si sa subito se una trasmissione
      serve o
      no

      se la gente pedala per seguirla ok, altrimenti si
      cambia
      trasmissione

      anzi in questo modo pure kioto ringraziaSicuramente trasmissioni tipo "Amici" avrebbero un picco di energia prodotta... :(
      • ... scrive:
        Re: chi pedala per ballarò o annozero
        E finiremo così per decreto a doverci sorbire tale schifezza 24 ore su 24 e magari pure a dover contribuire
    • Paolino scrive:
      Re: chi pedala per ballarò o annozero
      - Scritto da: nordest
      sono curioso di chi si mette a pedalare per
      annozero o
      ballarò
      in questo modo si sa subito se una trasmissione
      serve o
      no

      se la gente pedala per seguirla ok, altrimenti si
      cambia
      trasmissioneBravo, vai a pedalare per l'isola dei famosi, va! :-D
  • nordest scrive:
    come i flinston
    macchina a pedali pure per andare al lavoro, al mare, a puttanein questo modo poi la gente non va a puttane e spende in altro lo stipendioe l'evasione fiscale diminuisce
  • bitsurs scrive:
    Tutto per la TV?
    Ma come fanno a vincere pure il premio?Possibile che queste siano le idee che vengono premiate? e pure si parla di concetto... Ora che produrre elettricita' in casa popria sia un concetto da sviluppare, trova tutto il mio consenso, che pero' poi si riduca a questo, no.Se qualcuno inventasse quanlcosa che fa lo stesso con le p***e, sarebbe ottimo. E' evidente che la masturbazione in italia potrebbe generare corrente quanto un centrale nucleare.
  • Be&O scrive:
    Sempre più Matrix.......
    L'idea in per se non è brutta, si porta a far faremovimento alla gente, ma quello che fa più paura diquesto andazzo generale è che l'uomo sta diventandoschiavo della macchina, già questo mostra i primiembrioni di come si sta passando ad usare l'uomoper produrre energia.La gente non va più al parco, perchè ha paura, e stasempre più tra le mura domestiche, ed usa la tecnologiaper passareil tempo.Ora il passo sta cambiando, sarà la tecnologia ad usarel'uomo, per sopravvivere....
    • Zullo scrive:
      Re: Sempre più Matrix.......
      - Scritto da: Be&O
      L'idea in per se non è brutta, si porta a far fare
      movimento alla gente, ma quello che fa più paura
      di
      questo andazzo generale è che l'uomo sta
      diventando
      schiavo della macchina, questo è sicuramente vero
      già questo mostra i primi
      embrioni di come si sta passando ad usare l'uomo
      per produrre energia.Questo mi pare un po' esagerato, benché tu parli di primi embrioni. Ma alla fine, in un modo o nell'altro, è sempre l'uomo che "produce" energia, o direttamente (come in questo caso) o indirettamente (tramite centrali che ha costruito). Il punto è che lo fa per sé stesso (ancora)!
      La gente non va più al parco, perchè ha paura, e
      sta
      sempre più tra le mura domestiche, ed usa la
      tecnologia
      per passareil tempo.questo è stravero.

      Ora il passo sta cambiando, sarà la tecnologia ad
      usare
      l'uomo, per sopravvivere....Tutto è possibile, l'evoluzione agisce a vari livelli, e non è detto che si applichi soltanto alle cose biologiche... Ma ancora penso siamoben lontani da Matrix
  • Marco scrive:
    già visto
    Spiacente smontare il palco ma questa idea non è nuova, l'ho vista qualche mese o anno fa, ed era un pc a pedali, o forse proprio una tv.Giusto per fare un esempio ecco un anno fa su youtube... http://www.youtube.com/watch?v=sftkgQAr2rUPoi una considerazione: lo stato mentale di "bicicletta" e "tv" sono opposti e non potrà mai funzionare, nel primo "voglio fare moto" mentre nel secondo "voglio rilassarmi in sofa", ovviamente l'esperimento vede solo il lato tecnico di generare energia senza la componente emozionale di volontà personale, oppure il contrasto è fatto appositamente per provocare.
  • exsinistro scrive:
    Senza contare il costo
    Solo dei romani sicuramente di sinistra potevano pensare ad una cosa simile.
    • darksky scrive:
      Re: Senza contare il costo
      direi che il tuo commento non centra niente con l'articolo, se vuoi parlare di politica e sparare basso fallo su un forum dove si parla di politica.Tipico comportamento da Troll
      • anonimo01 scrive:
        Re: Senza contare il costo
        - Scritto da: darksky
        direi che il tuo commento non centra niente con
        l'articolo, se vuoi parlare di politica e sparare
        basso fallo su un forum dove si parla di
        politica.

        Tipico comportamento da Trollno, tipico comportamento da...berlusconi lo disse agli italiani.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 novembre 2007 15.27-----------------------------------------------------------
  • clic scrive:
    alla redazione
    Ma il nome dell'istituto non è Vallauri?http://maps.google.it/maps?hl=it&client=firefox-a&ie=UTF-8&q=vallauri&near=Roma+(Lazio)&fb=1&view=text&latlng=41864119,12537209,6535150244029022320&output=html
  • floriano scrive:
    watt?
    quanta energia credono di creare? una schermo che consuma così poco mi sa che ti trova solo sugli olpc
  • black arrow scrive:
    hahahah
    se davvero la tv mettesse i pedali è la fine della tv, gli unici che ci stanno davanti (per il semplice motivo che non c'è poi nessuno che li allontani) sono i bambini, le donne fanno le faccende e l'ascoltano e gli uomini tornati dal cantiere o dal turno in fabbrica, l'ultima cosa che farebbero è standersi, che a padalare hanno già pedalato...
  • ... scrive:
    Non capisco...
    ...ci sono scuole superiori che sfornano progetti veramente degni di nota e dalle quali escono studenti perfettamente capaci sia di inserirsi nel mondo del lavoro che iscriversi all'università senza percepire il peso dello studio (quando le basi, che sono quello che servono, vengono insegnate bene...) e poi ci sono posti che sono delle autentiche schifezze. Non schifezze tipo scuola malfamata del bronx, anzi tutt'altro: da fuori sembrano dei quadretti puliti e ordinati e se il vice preside ti porta a spasso per i laboratori sembra anche che si faccia molto poi la realtà è completamente diversa.Insegnanti scadenti, svogliati e a volte pure ignoranti non producono niente di notevole; all'esame di stato (chiamarla maturità è un'offesa sia dal punto di vista didattico che di effettiva maturità psicologica dei "maturandi") mettono poi su un'autentica farsa dove si promuove qualsiasi cosa con qualsiasi metodo; così quando si esce si è totalmente nulli...A volte mi chiedo come si può fare per riconoscere e distinguere le superiori serie da quelle beh...
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Non capisco...
      - Scritto da: ...
      ...ci sono scuole superiori che sfornano progetti
      veramente degni di nota e dalle quali escono
      studenti perfettamente capaci sia di inserirsi
      nel mondo del lavoro che iscriversi
      all'università senza percepire il peso dello
      studio (quando le basi, che sono quello che
      servono, vengono insegnate bene...) e poi ci sono
      posti che sono delle autentiche schifezze.[CUT]Ma perché secondo te l'idea è "dei ragazzi"???Non so se hai notato il simbolo in alto sul televisore nella foto. Se fosse uno sponsor, credi che avrebbe finanziato un progetto senza "ritoccarlo" un po'?Tutti possono partire con l'idea "pedala per far funzionare qualcosa", non c'è bisogno di frequentare una scuola.Rendere la cosa efficiente è un altro discorso...
      • silvio napoli scrive:
        Re: Non capisco...
        ciao! ma che c'azzecca il marchio della bmw?è stato solo uno sfizio penso.. mica avranno preso un pezzo riciclato da un'auto? boh :-)
      • ... scrive:
        Re: Non capisco...
        Se preferisci ti cerco quello fece la mia classe: un robottino anzi tre robottini (e se mi fermassi qui sarebbe da festeggiare) fatti in scatola di montaggio (- 1 pt) con guida fotografica per idioti (- 10 pt) perchè a partire dal prof nessuno aveva la più pallida idea di cosa progettare e soprattutto come... (- 10000000000000 pt)
  • mark scrive:
    nome errato della scuola
    si chiama Vallauri non Vellauri!
  • Ken Shiro scrive:
    Rivoluzione?
    ma se avevo gia sentito 10 anni fa della cyclette che convertiva l'energia prodotta dalle pedalate in corrente elettrica per vedere la tv... come al solito spacciano e riciclano tecnologia vecchia come una rivoluzione, come tante altre cose...
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Rivoluzione?
      L'idea non e' nuova, ma cosa ancora piu' importante non e' rivoluzionaria!Ormai si definisce rivoluzionario un tostapane dotato di connessione wi-fi... le VERE scoperte rivoluzionarie sono altre.Basta con questi titoli sensazionalistici su PI!P.S. State diventando come i giornali che dopo la strage in finlandia (era finlandia?) hanno titolato "The Youtube killer"... pietosi.
      • AnonimoPerScelta scrive:
        Re: Rivoluzione?
        - Scritto da: Loris Batacchi
        L'idea non e' nuova, ma cosa ancora piu'
        importante non e'
        rivoluzionaria!
        Ormai si definisce rivoluzionario un tostapane
        dotato di connessione wi-fi... le VERE scoperte
        rivoluzionarie sono
        altre.
        Basta con questi titoli sensazionalistici su PI!

        P.S. State diventando come i giornali che dopo la
        strage in finlandia (era finlandia?) hanno
        titolato "The Youtube killer"...
        pietosi.Veramente una innovatività esiste: per vedere la TV devi produrti l'energia necessaria ad alimentare il televisore invece di consumarla dalla rete...Ci vedo la definitiva fine del televisore in soffitta! :p
        • Ken Shiro scrive:
          Re: Rivoluzione?
          è come dire che la dinamo per accendere la lampadina nelle biciclette è innovativa, dopotutto è la stessa cosa no? Magari era innovativa il giorno dopo la scoperta dell'america, ma definirla innovativa oggi è ridicolo e da c......i
          • Rodolfo Itleri scrive:
            Re: Rivoluzione?
            è innovativo il fatto che con una dynamo da bicicletta riesci ad accendere un tv lcd. cosa che era IMPOSSIBILE da fare con un tv CRT inquanto l'elevatore di tensione farlo funzionare con una dynamo voglio proprio vedere quante ciccione devi fare pedalare....Comunqe il concetto è vecchio.Qualsiasi Cyclette da palestra (Technogym) alimenta i circuiti del sistema che calcola i minuti le calorie ecc e ti fa sentire la radio con una dynamo.
        • acad scrive:
          Re: Rivoluzione?
          - Scritto da: AnonimoPerScelta
          - Scritto da: Loris Batacchi

          L'idea non e' nuova, ma cosa ancora piu'

          importante non e'

          rivoluzionaria!

          Ormai si definisce rivoluzionario un tostapane

          dotato di connessione wi-fi... le VERE scoperte

          rivoluzionarie sono

          altre.

          Basta con questi titoli sensazionalistici su PI!



          P.S. State diventando come i giornali che dopo
          la

          strage in finlandia (era finlandia?) hanno

          titolato "The Youtube killer"...

          pietosi.

          Veramente una innovatività esiste: per vedere la
          TV devi produrti l'energia necessaria ad
          alimentare il televisore invece di consumarla
          dalla
          rete...
          Ci vedo la definitiva fine del televisore in
          soffitta!
          :pquoto quoto le avessero inventate 50 anni fa....
Chiudi i commenti