E Sendmail pensa al wireless

Il celebre mailserver arriverà presto in una versione dedicata a quelle aziende che hanno la necessità di offrire ai propri dipendenti un accesso wireless alle e-mail. Disponibile per Linux, conterrà filtri antispam e antivirus


Emeryville (USA) – Sendmail, uno dei più diffusi mailserver al mondo, verrà integrato in una nuova soluzione per Linux, chiamata Workforce Mail, sviluppata dall’omonima società in collaborazione con HP e Intel.

Workforce Mail girerà sui server ProLiant di HP e sfrutterà le capacità wireless della piattaforma Centrino di Intel per consentire agli impiegati di grosse aziende e organizzazioni di accedere alle proprie e-mail, secondo quanto spiegato da Sendmail.com , “senza la necessità di computer dedicati, utilizzando dispositivi wireless e chioschi”.

La nuova soluzione basata su Sendmail entrerà in diretta competizione con prodotti analoghi offerti da colossi come IBM, Nokia e Oracle. Il mercato wireless è in piena espansione con l’aumentare di coloro che hanno la necessità di accedere alle proprie reti attraverso telefoni cellulari, PDA o notebook.

Sendmail.com sostiene che Workforce Mail è particolarmente adatto a soddisfare le esigenze di mobilità in luoghi come gli ospedali, i magazzini e i supermercati, ma il suo prezzo, definito “aggressivo”, lo renderà adatto anche a realtà più piccole.

Il prodotto includerà tutta una serie di funzionalità di sicurezza e di filtri che permetteranno agli amministratori di filtrare le e-mail in entrata e in uscita secondo diversi criteri. Nella soluzione è poi integrato un antivirus e un software di content management.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    come no
    sempre stesse cose, mai qualcosa di rivoluzionario a prezxzi decenti, visto tablet pc: ma chi se lo compra un coso a 800 mhz, display piccolo e costo sopra i 1500 euro??
  • Anonimo scrive:
    Bastaaa!
    Io voglio un portatile a 500 euro!, non me ne frega nulla dei gigaherz degli schermi a 100 pollici e dei pennini ottici.Ma che devo fa', anna' in Thailandia??!!hola crack
    • Anonimo scrive:
      Re: Bastaaa!

      Io voglio un portatile a 500 euro!, non me
      ne frega nulla dei gigaherz degli schermi a
      100 pollici e dei pennini ottici.
      Ma che devo fa', anna' in Thailandia??!!Se vuoi un notebook obsoleto esiste il mercato dell'usato anche in Italia!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bastaaa!
        ma no..lui intende dire che la tecnologia dovrebbe costare di meno ed essere sempre piu' per tutti. Anzichè puntare sull'incremento delle prestazioni e tenere sempre i prezzi piu' o meno alti, si potrebbe far fruttare la tecnologia che c'è gia' e renderla piu' fruibile, meno costosa. E anche sfruttarla di piu', visto che ogni cosa qui nasce, vive e muore troppo in fretta.Credimi, la corsa all'innovazione tecnologica è solo una necessità delle catene di produzione che devono trovare sempre nuovi filoni d'oro. Per la maggior parte di noi la tecnologia che c'è gia' è piu' che sufficiente, quindi potrebbe essere "a meno" per "piu' persone".
    • Anonimo scrive:
      Re: Bastaaa!
      - Scritto da: Anonimo
      Io voglio un portatile a 500 euro!, non me
      ne frega nulla dei gigaherz degli schermi a
      100 pollici e dei pennini ottici.
      Ma che devo fa', anna' in Thailandia??!!

      hola
      cracktrovi fondi di magazzino nuovi un po' datati a questi prezzi, per quanto riguarda poi il discorso di avere tecnologia attuale e usare quella a prezzi più contenuti rallentantando la corsa al nuovo, beh se succedesse sono migliaia le persoen che resterebbero a casa senza lavoro, se gliene trovate altro si potrebbe fare, non dimentichiamo che se una azienda lavora e guadagna, lo stesso vale per chi ci lavora e nel campo informatico sono centinaia di migliaia le persone legate alla produzione. comunque i prezzi dei notebook sono calati drasticamente se guardiamo a dotazioni decisamente superiori el parogone si tiene presente dell'innovazione tecnologica e dalle possibilità d'uso) oggi un pc base di potenza simile ad un desktop costa mediamente 1/3 in meno di 2/3 anni fa, in vecchie lire significa che se allora costava un pc base con caratteristiche decenti 3 milioni e 40 mila circa oggi ne costa 2 milioni 200 mila. E chiaro che le aspettative sono sempre più l'affermarsi entro un paio di anni di pc ampiamente sotto i 1000 euro con prezzi medi da 700 a 1500 euro contro i 1100/1900 di oggi. ma questo avviene solo con la maggiore diffuzione e nonc redere che produrre tecnologia obsoleta sia sempre un affare per il cliente, oggi si vede che le case di processori producono ancora duron 1300 e celeron 1700 ma la differenza di prezzo è così poca che non conviene andare per gli athlon sotto il 2000 e idem per i celeron
      • Anonimo scrive:
        Re: Bastaaa!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io voglio un portatile a 500 euro!, non me

        ne frega nulla dei gigaherz degli schermi
        a

        100 pollici e dei pennini ottici.

        Ma che devo fa', anna' in Thailandia??!!



        hola

        crack


        trovi fondi di magazzino nuovi un po' datati
        a questi prezzi, per quanto riguarda poi il
        discorso di avere tecnologia attuale e
        usare quella a prezzi più contenuti
        rallentantando la corsa al nuovo, beh se
        succedesse sono migliaia le persoen che
        resterebbero a casa senza lavoro,...Io non voglio fondi di magazzino (pero' se mi dici dove lo trovo...)ma una macchina adeguata alle mie necessita'. Se l'innovazione consiste nell'aumento di prestazioni fini a se stesse perche' devo pagare fior di quattrini qualcosa che non mi serve?. Vuoi fare innovazione? Pensa ad ottimizzare quello che c'e', prima di rivoltare la frittata su qualcosa che serve solo a complicare le cose. Poi nessuno contesta che le industrie continuino a sfornare mega laptop (inutili al 90%) o ultra cpu ma non vedo perche' mai il mercato debba snobbare le mie necessita' e quelle di altri milioni di persone. Per i posti di lavoro non commento, ma visto che da solo un portatile non riesco ancora a costruirlo suppongo che continuera' a servire qualcuno che lo faccia indipendentemente da quello che ci metti dentro, o no?E' un po come se l'industria automobilistica sfornasse solo 2ooo cc da 240kmh, ed io che uso la macchina solo per citta' passassi per rompiballe perche' voglio una smart.holacrack
        • Anonimo scrive:
          Re: Bastaaa!

          uso la macchina solo per citta' passassi per
          rompiballe perche' voglio una smart.

          hola
          crackC'e' l'ho .. e' una figata .. la smart e' troppo bella .. :-) hi hi hi hi hi
        • Anonimo scrive:
          Re: Bastaaa!
          a 500euro non penso li trovi, ma a 800circa trovi qualcosa per es. da CHL (portatili asus) o da mediaworld (geo). in genere trovi ovviam, portatili vecchi con duron o mediovecchi con celeron tra 1.2ghz e 1.5ghz, ma d'altra parte tu non vuoi i gigahertz quindi dovrebbero bastarti :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bastaaa!
      - Scritto da: Anonimo
      Io voglio un portatile a 500 euro!, non me ne
      frega nulla dei gigaherz degli schermi a 100
      pollici e dei pennini ottici.
      Ma che devo fa', anna' in Thailandia??!!

      hola
      crackL'ultimo catalogo di un grande magazzino che ho ricevuto mostra in copertina un portatile (di marca) a 690 eurini. Sfoggia un'archittettura recente, anzi l'ultima disponibile, il combodrive che masterizza tutto il possibile, uno schermo da 15" e hard disk da 40g. Direi che come pricepoint ci siamo quasi, soprattutto se sottrai il costo di quel pacco di software a finestre che costa da solo più di 100?. Anzi, sapendolo fare, basta chiedere esplicitamente e quasi tutti i produttori, anche se non lo pubblicizzano, offrono le loro macchine senza finestre e con installata qualche versione del pinguino che generalmente non arriva ai 10 euro di costo per l'utente.con i soldi risparmiati puoi farti craccare la cpu della smarte star dietro anche alle GTI, almeno semaforo-semaforo.:o)
Chiudi i commenti