E' sfida sui baby disk da 6 giga

Hitachi e Seagate si marcano strette e lanciano, nello stesso giorno, nuovi modelli di hard disk da 1 pollice. Sfida anche sui prezzi e sulle performance. Pronta all'agone anche Western Digital

Roma – I due maggiori duellanti sul mercato dei mini hard disk, Hitachi e Seagate , hanno annunciato nello stesso giorno il lancio di drive da 1 pollice con capienza record di 6 GB. La sfida per la conquista di questo fertile mercato, a cui presto parteciperà anche Western Digital , si fa dunque più accesa che mai.

Il nuovo modello di Microdrive firmato Hitachi, il 3K6, è lo stesso che frulla all’interno del nuovo iPod mini da 6 GB annunciato da Apple a metà settimana. Disponibile anche nel taglio da 4 GB, il nuovo Microdrive di quarta generazione promette circa il 30% in più di performance e un prezzo al dettaglio fino al 60% inferiore: un ribasso che ha certamente avuto un ruolo non trascurabile nella riduzione di prezzo dei nuovi iPod mini.

Hitachi afferma che dall’introduzione sul mercato del primo Microdrive, avvenuta nel 1999, il prezzo del suo “cosino” magnetico è sceso del 40%, passando dai 499 dollari di allora ai 299 dollari del nuovo modello da 6 GB. La versione da 4 GB costa invece 199 dollari.

Il primo Microdrive fu lanciato sul mercato da IBM e aveva una capienza di 340 MB. All’epoca quasi nessuno – e apparentemente nemmeno IBM, visto che nel 2003 ha ceduto la sua intera divisione hard disk a Hitachi – presagì che nel giro di pochi anni questi cuccioli di hard disk sarebbero stati in grado di scalfire il solidissimo mercato delle memorie flash.

Il driverino di Hitachi viene prodotto sia nella versione Compact Flash (CF), progettata per essere aggiunta ai dispositivi mobili dotati di uno slot CF Type II, sia in varie versioni embedded, che i produttori possono integrare direttamente all’interno dei propri device.

Al momento il mercato più fiorente per i mini HD è rappresentato dai media player portatili, tuttavia Hitachi dice di vedere “un crescente interesse da parte dei produttori di PDA e di telefoni mobili”. Lo scorso anno Samsung è stata fra le primissime aziende a presentare un telefono cellulare contenente un hard disk .

Sebbene Hitachi ammetta che “non sarà facile, nel breve termine, soddisfare la domanda di hard disk sempre più piccoli e capienti”, per la fine dell’anno ha già pianificato il rilascio di nuovi modelli di Microdrive fino al 20% più piccoli di quelli attuali e con capacità comprese tra 8 e 10 GB.

Seagate ha esordito sul mercato dei baby hard disk lo scorso anno con drive da 2,5 GB e 5 GB, fino a pochi giorni fa i soli membri della famiglia di hard disk da 1 pollice ST1. Ora il colosso ha affiancato a questi due modelli una versione da 6 GB che sfida in modo diretto il nuovo Minidrive di Hitachi.

Seagate non ha fatto cenno ad incrementi di prestazioni o cali di prezzo, limitandosi a confermare come anche il suo nuovo mini HD da 6 GB include la tecnologia RunOn, che incrementa l’affidabilità della lettura dati anche in movimento, e G-Force Protection, che protegge il drive da colpi o cadute. Il disco è disponibile in formato CF Type II e in varie versioni embedded con interfaccia IDE.

Seppure ancor giovane in questo settore, Seagate ha già saputo conquistarsi la fiducia di società del calibro di Creative, Olympus, Rio, Sanyo e Virgin. Proprio Creative ha già pianificato l’uso del nuovo drive da 6 GB di Seagate all’interno di una nuova versione del proprio media player portatile Zen Micro .

Per confrontare le caratteristiche degli hard disk da 1 pollice di Hitachi e Seagate è possibile consultare questo documento PDF (pagina 13) dedicato alla serie ST1.

Western Digital conta di debuttare nel settore dei baby HD da 1 pollice il prossimo trimestre con un modello da 6 GB che, almeno inizialmente, dovrebbe però essere disponibile solo in formato CF.

Secondo la società di analisi In-Stat/MDR, nel settore consumer la domanda di mini HD è in continua crescita e, entro i prossimi due anni, è destinata a trasformarsi in un vero e proprio boom. La società ha confermato che gli hard disk da 1 pollice diverranno presto un’alternativa alle memorie flash anche su telefoni cellulari e navigatori satellitari portatili. Ma non soltanto… Proprio negli scorsi giorni, infatti, il produttore giapponese NHJ ha annunciato quella che definisce la prima videocamera digitale basata su di un hard disk da 1 pollice. D’zign DV-5, questo il nome del dispositivo, sarà in grado di registrare fino a 194 minuti di video MPEG-4 su di un drive da 2 GB prodotto dalla società americana Cornice.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti