Ecco le super fuel cell a batteri

Messo a punto un nuovo metodo per produrre idrogeno a partire da materiali organici. La scoperta potrebbe portare allo sviluppo di fuel cell molto efficienti e totalmente ecologiche
Messo a punto un nuovo metodo per produrre idrogeno a partire da materiali organici. La scoperta potrebbe portare allo sviluppo di fuel cell molto efficienti e totalmente ecologiche


New Castle (USA) – Alcuni ricercatori della Penn State University e della società Ion Power hanno ideato un nuovo metodo per generare idrogeno dai batteri che, a loro dire, consentirà di costruire fuel cell a batteri (Microbial Fuel Cell, MFC) fino a quattro volte più efficienti di quelle attuali.

La nuova tecnica stimola i batteri a produrre idrogeno dalla fermentazione di vari tipi di materiale organico, o biomassa, senza la necessità di introdurre nella cella ossigeno dall’esterno. Al posto di quest’ultimo gli scienziati utilizzano una piccola corrente elettrica con tensione di 0,25 Volt che consente ai batteri di superare la cosiddetta “barriera della fermentazione” e convertire in idrogeno anche i prodotti della fermentazione, quali l’acido acetico e l’acido butirrico.

A differenza delle MFC tradizionali, quelle messe a punto dai ricercatori americani sono in grado di ricavare idrogeno anche dalle sostanze organiche che non contengono carboidrati: questo consente di utilizzare come “carburante” una più grande varietà di rifiuti organici domestici, agricoli e industriali.

Logan Grot, uno dei ricercatori impegnati nel progetto, ha affermato che il nuovo metodo apre la strada ad una nuova generazione di MFC molto compatte e in grado di trasformare completamente in combustibile e acqua di scarto i comuni rifiuti organici. Il sistema si trova descritto in questo documento .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 04 2005
Link copiato negli appunti