ECDL entra nella Polizia di Stato

Accordo tra la Polizia e AICA per la certificazione delle competenze informatiche del personale dell'amministrazione della Polizia di Stato. I dettagli


Roma – Ieri è stato siglato un protocollo d’intesa tra AICA e la Direzione Centrale Istituti di Istruzione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza presso il ministero dell’Interno per portare la European Computing Driving License , ECDL per gli amici, all’interno delle strutture delle forze dell’Ordine.

In particolare si è stabilito che la ECDL, riconosciuta quale “standard internazionale”, sia promossa presso tutto il personale della Polizia di Stato .

La nuova convenzione, prevede che la Polizia di Stato possa:
– istituire, a particolari condizioni di favore, dei Test Center della Polizia di Stato, sfruttando così le aule multimediali già presenti;
– acquisire da AICA le “Skills Cards” (i libretti d’esame) che costituiscono titolo di legittimazione per i candidati a sostenere le prove d’esame;
– far conseguire ai candidati che superano positivamente gli esami (7 prove differenti) la European Computer Driving Licence.

“Il sistema formativo della Polizia di Stato – ha dichiarato il Prefetto Rosini – nel suo complesso ha un obiettivo: quello di assicurare risposte professionalmente adeguate alle richieste della collettività, attraverso l’opera, a tutti i livelli, di veri e propri professionisti della sicurezza”. “E’ un obiettivo – ha continuato – che comprende in sé la costante ricerca di margini di miglioramento ed ottimizzazione del sistema, giacché al continuo mutamento della società e delle sue istanze, la formazione deve replicare tempestivamente modulando livelli, contenuti e qualità della professionalità degli operatori di polizia, e proprio in questa ottica è stato realizzato oggi questo protocollo d’intesa.”

Il Diploma ECDL verrà rilasciato, a cura di AICA, ai singoli membri del corpo di Polizia al superamento degli esami previsti (4 per la ECDL Start e 7 per ECDL Full), che riguardano tutti i concetti di base dell’uso del computer, che nel percorso ECDL sono: concetti di base della Tecnologia dell’Informazione; uso del computer e gestione dei file; elaborazione testi; foglio elettronico; basi di dati; strumenti di presentazione; reti informatiche.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • scicchi scrive:
    Che cinismo!
    Io, ex dipendente Finsiel (mi sono dimesso nel '93), letteralmente fuggito da un'azienda anche all'epoca gestita in modo schifoso, sono esterrefatto dal cinismo di quanti, di fronte a 4000 posti di lavoro a rischio (con 4000 piccole tragedie familiari al seguito), trovano 10 minuti del loro prezioso tempo per brindare alle disgrazie altrui.Trovo particolarmente scabroso, e figlio di una cultura di superficialità che mi spaventa, che le critiche non facciano un doveroso distinguo tra le responsabilità di chi ha gestito l'azienda (i soliti pochissimi che non pagano mai, galleggianti nel milione di posti di responsabilità di aziende pubbliche o parapubbliche) e i dipendenti che non hanno mai avuto potere di indirizzo e che, oltre a dover subire negli anni per questo una situazione professionalmente avvilente, ora aggiungono danno al danno.VI assicuro che nei due anni intercorrenti tra la mia laurea e le mie dimissioni non ho visto tra i dipendenti di Finsiel un tasso di "parassitismo" superiore a quello di altre aziende di dimensioni analoghe. Purtroppo anche in questa occasione a pagare sarà gente colpevole solo di non avere avuto abbastanza coraggio da rinunciare ad uno stipendio decoroso per tentare strade più rischiose. Siete sicuri che queste persone meritano tutto il livore contenuto nei precedenti interventi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cinismo!
      mi spiace per la tua situazione ma non credere che i 4000 dipendenti finson siano un dramma mai accaduto. Qui altro che 4000, ci sono moltissime persone che perdono posti di lavoro in piccole realtà ed insieme superano e di molto i 4000 posti della finsiel. Il problema è che oggi le grandi e piccole aziende devono imparare a gestirsi senza aiuti statali che molte aziende (telecom, alitalia e fiat sono alcune di queste) hanno ricevuto in molti anni. Ora dimmi una cosa:perchè telecom avrebbe dovuto continuare a mantenere un tale organico? 4000 posti di lavoro capisci da te che portano a costi molto alti che devono portare necessariamente un guadagno. Vorreste che telecom andasse in rosso pur di mantenere quei posti di cui non ha bisogno?Se tu avessi un ristorante e ti servissero 2 camerieri ne terresti 10? Telecom è una azienda e come tale deve pensare al suo tornaconto per sopravvivere. Come vorresti risolvere la situazione? Perdite per telecom?Aiuti da parte dello stato?tutte alternative che non vanno bene in un mercato sempre più spietato e concorrenziale. Il piacere di molti sta poi nel fatto che aziende come finsiel abbiamo bloccato molte altre aziende che, magari più valide, non hanno mai potuto proporre le loro alternative. Quindi perdonami se sono cinico, ma un pò di giustizia ci vuole perchè non sarebbe giusto che l'impiegato finsiel rimanesse al suo posto nonostante non serva e altri, in aziende meno pubblicizzate, debbano perdere il posto.
      • scicchi scrive:
        Re: Che cinismo!
        Prima di tutto, un chiarimento: non ho (per fortuna!) più nulla a che fare da oltre 10 anni con Finsiel. Ciò mi rende - spero - abbastanza obiettivo su una situazione che ritengo la logica conseguenza di anni di errori, che purtroppo però pagherà gente che ha responsabilità molto limitate, se non nulle.Io ritengo che prima di gettare la spugna il proprietario dell'azienda (Telecom Italia), se non l'interesse dovrebbe avere il dovere morale di tentare un rilancio, affidando il management a persone competenti. Credo che non dovrebbe essere così difficile individuare persone capaci nel panorama dell'IT italiano.Se Telecom Italia invece decide il disimpegno, lo fa secondo me perchè ritiene più vantaggioso commissionare le proprie forniture alle piccole imprese di informatica - dotate di potere contrattuale praticamente nullo - che a loro volta sfruttano i propri collaboratori con salari da fame.Domanda a chi ha salutato questa notizia con favore: siete proprio sicuri che vi conviene?
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cinismo!
          - Scritto da: scicchi
          Prima di tutto, un chiarimento: non ho (per
          fortuna!) più nulla a che fare da
          oltre 10 anni con Finsiel. Ciò mi
          rende - spero - abbastanza obiettivo su una
          situazione che ritengo la logica conseguenza
          di anni di errori, che purtroppo però
          pagherà gente che ha
          responsabilità molto limitate, se non
          nulle.

          Io ritengo che prima di gettare la spugna il
          proprietario dell'azienda (Telecom Italia),
          se non l'interesse dovrebbe avere il dovere
          morale di tentare un rilancio, affidando il
          management a persone competenti. Credo che
          non dovrebbe essere così difficile
          individuare persone capaci nel panorama
          dell'IT italiano.

          Se Telecom Italia invece decide il
          disimpegno, lo fa secondo me perchè
          ritiene più vantaggioso commissionare
          le proprie forniture alle piccole imprese di
          informatica - dotate di potere contrattuale
          praticamente nullo - che a loro volta
          sfruttano i propri collaboratori con salari
          da fame.

          Domanda a chi ha salutato questa notizia con
          favore: siete proprio sicuri che vi
          conviene?
          Non cambia assolutamente nulla, viste certe risposte: http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=841634
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cinismo!

      Siete sicuri che queste persone meritano tutto il
      livore contenuto nei precedenti interventi?Si
    • ryoga scrive:
      Re: Che cinismo!
      - Scritto da: scicchi
      Io, ex dipendente Finsiel (mi sono
      dimesso nel '93), letteralmente fuggito da
      un'azienda anche all'epoca gestita in modo
      schifoso, sono esterrefatto dal cinismo di
      quanti, di fronte a 4000 posti di lavoro a
      rischio (con 4000 piccole tragedie familiari
      al seguito), trovano 10 minuti del loro
      prezioso tempo per brindare alle disgrazie
      altrui.Nessuno brinda, ma penso che come me ( padre di famiglia e per molto tempo in difficoltà per trovare un posto decente) , molta gente, si incavoli quando c'e' gente che vuole il "posto fisso e salario garantito" quando in giro aziende dello stesso tipo chiudono e sbattono persone in strada anche due giorni prima di Natale.4000 famiglie sono nulla di fronte ai milioni di posti di lavoro precari ( i vari co.co.co, co.co.pro., chi non ha stipendi da mesi etc.etc. ) e mi sento in diritto di "protestare" contro chi vorrebbe un "favore" da parte dello Stato.
      Trovo particolarmente scabroso, e figlio di
      una cultura di superficialità che mi
      spaventa, che le critiche non facciano un
      doveroso distinguo tra le
      responsabilità di chi ha gestito
      l'azienda (i soliti pochissimi che non
      pagano mai, galleggianti nel milione di
      posti di responsabilità di aziende
      pubbliche o parapubbliche)Come sopra. Sai quante aziende chiudono x cattiva gestione? Tante piccole aziende a 0 capitale che fallendo non fanno altro che metter in strada dei poveri dipendenti e senza possibilità di beccare 1 lira.
      e i dipendenti
      che non hanno mai avuto potere di indirizzo
      e che, oltre a dover subire negli anni per
      questo una situazione professionalmente
      avvilente, ora aggiungono danno al danno.Fate come fanno tutti.....scappano verso altri lidi....vi mettete in proprio...vi aprite una società vostra.....cavoli...siete 4000!!!!
      VI assicuro che nei due anni intercorrenti
      tra la mia laurea e le mie dimissioni non ho
      visto tra i dipendenti di Finsiel un tasso
      di "parassitismo" superiore a quello di
      altre aziende di dimensioni analoghe.Quindi MOLTO AMPIO ( come in tutte le aziende analoghe )
      Purtroppo anche in questa occasione a pagare
      sarà gente colpevole solo di non
      avere avuto abbastanza coraggio da
      rinunciare ad uno stipendio decoroso per
      tentare strade più rischiose. Siete
      sicuri che queste persone meritano tutto il
      livore contenuto nei precedenti interventi?Si.Se sono abili, troveranno sicuramente alternative.Se sono parassiti, potranno trovare alternative solo se hanno "agganci".Buon Natale
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cinismo!
      - Scritto da: scicchi
      Io, ex dipendente Finsiel (mi sono
      dimesso nel '93), letteralmente fuggito da
      un'azienda anche all'epoca gestita in modo
      schifoso, sono esterrefatto dal cinismo di
      quanti, di fronte a 4000 posti di lavoro a
      rischio (con 4000 piccole tragedie familiari
      al seguito), trovano 10 minuti del loro
      prezioso tempo per brindare alle disgrazie
      altrui.Pensa a quelli che perdono intere giornate di lavoro a rompere il cazzo all'interinale (o co.co.co, o neoassunto) di turno perchè non hanno nulla da fare se non spartirsi la percentuale con l'Agenzia (o Azienda di consulenza) che lo ha messo li.Nella circostanza sopra descritta, saresti pronto a tirare fuori questo tuo pistolotto e a parlare di cinismo, o te ne stareti bravo bravo nel branco?Caro signor scicchi: non fare agli altri...
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cinismo!
      Io, attualmente dipendente Finsiel, sorrido al cinismo imperante in questo forum. E' divertente vedere come, travisando notizie ed avvenimenti, i frequentatori del forum non perdano occasione di ricordarci quanto LORO sono sfigati a lavorare per un azienducola da 4 soldi e quanto NOI meritiamo, a priori, di essere tutti LICENZIATI.1° Punto: non si parla di licenziamenti ma, ripetiamolo per l'ennesima volta, di VENDITA A PEZZI! Se si progettasse di vendere Finsiel INTERA, nessuno si lamenterebbe, ANZI! Finalmente un grande gruppo sarebbe intenzionato ad investire in 4000 persone che hanno voglia di lavorare, chi più chi meno, nonostante quello che ne dicono i concorrenti.2° Punto: è infantile scaricare i mali del mondo sui dipendenti Finsiel. Forse vi fa sentire meglio, ma è assolutamente inutile. Io lavoro e percepisco il mio stipendio onestamente. Le persone che conosco qui in Finsiel fanno lo stesso. Non è questione se i dipendenti Finsiel meritino di essere licenziati ma, se così volete pensarla, sicuramente non lo meritiamo più di altri.3° Punto: non ve ne puo' fregare di meno della sorte dei dipendenti Finsiel? Bene, condivido. Ma evitate i vari "se lo meritano" e "finalmente"...denota veramente una pochezza di spirito che difficilmente trova eguali.Buona serata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che cinismo!

        1° Punto: non si parla di licenziamenti ma,
        ripetiamolo per l'ennesima volta, di VENDITA
        A PEZZI! Se si progettasse di vendere
        Finsiel INTERA, nessuno si lamenterebbe,
        ANZI! Finalmente un grande gruppo sarebbe
        intenzionato ad investire in 4000 persone
        che hanno voglia di lavorare, chi più
        chi meno, nonostante quello che ne dicono i
        concorrenti.capita continuamente. Le aziendoni di 4000 dipendenti non vanno più bene. Costi che non vengono compensati dai guadagni
        2° Punto: è infantile scaricare i
        mali del mondo sui dipendenti Finsiel. Forse
        vi fa sentire meglio, ma è
        assolutamente inutile. Io lavoro e
        percepisco il mio stipendio onestamente. Le
        persone che conosco qui in Finsiel fanno lo
        stesso. Non è questione se i
        dipendenti Finsiel meritino di essere
        licenziati ma, se così volete
        pensarla, sicuramente non lo meritiamo
        più di altri.infatti, come non meritate aiuti da parte dello stato. Come vengo licenziato io se la mia azienda cade così tu se la tua azienda cade. Perchè dovresti essere privilegiato rispetto a me? Perchè hai servito la telecom?
        3° Punto: non ve ne puo' fregare di meno
        della sorte dei dipendenti Finsiel? Bene,
        condivido. Ma evitate i vari "se lo
        meritano" e "finalmente"...denota veramente
        una pochezza di spirito che difficilmente
        trova eguali.in effetti la situazione finson dipende dalla gestione. Non sò se è colpa dei padroni o dei dipendenti.Ma la finsiel in generale se lo merita. Se fosse una grande azienda produttiva qualcuno si sarebbe fatto avanti in qualche modo
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cinismo!
          Concordo Qui nessuno è cinico se per dirtene una la prosa o la noze va in liquidazionesiamo tutti dispiaciuti perchè le loro aziende sono sinonimo di qualitàse la finisiel viene fatta a pezzi a noi onestamente cirimbalza visto e considerato che lo sanno purei ciucchi che ditte IT con appalti alla PA sono soltantodei money laundering legalie ho detto tutto.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Che cinismo!
          Premetto che sono un dipendente Finsiel, ma ho lavoratoanche per privati:

          2° Punto: è infantile scaricare i

          mali del mondo sui dipendenti Finsiel.
          Forse

          vi fa sentire meglio, ma è

          assolutamente inutile. Io lavoro e

          percepisco il mio stipendio
          onestamente. Le

          persone che conosco qui in Finsiel
          fanno lo

          stesso. Non è questione se i

          dipendenti Finsiel meritino di essere

          licenziati ma, se così volete

          pensarla, sicuramente non lo meritiamo

          più di altri.
          infatti, come non meritate aiuti da parte
          dello stato. Come vengo licenziato io se la
          mia azienda cade così tu se la tua
          azienda cade. Perchè dovresti essere
          privilegiato rispetto a me? Perchè
          hai servito la telecom?Sostanzialmente si. In questi anni si è formata in me l'ideache queste ditte "importanti" servono soprattutto per far si che i "soldoni" non vadano in mano della "gente comune".Ovviamente quello che vedono in busta paga i dipendenti sono le briciole.Vi cito delle parole di un mio collega: Vedere Finsiel a un bando e come vedere un leone che sbrana una gazzella.


          3° Punto: non ve ne puo' fregare di meno

          della sorte dei dipendenti Finsiel?
          Bene,

          condivido. Ma evitate i vari "se lo

          meritano" e "finalmente"...denota
          veramente

          una pochezza di spirito che
          difficilmente

          trova eguali.
          in effetti la situazione finson dipende
          dalla gestione. Non sò se è
          colpa dei padroni o dei dipendenti.
          Ma la finsiel in generale se lo merita. Se
          fosse una grande azienda produttiva qualcuno
          si sarebbe fatto avanti in qualche modoGestione e gestiti purtroppo vanno a braccetto. Da una parte c'e' sicuramente della cattiva gestione, ma dall'altra parte c'e' anche chi l'accetta passivamente, per la propria tranquillità personale, a discapito della collettività ovviamente.Ovviamente queste non sono affermazioni buttate la, sono pronto a argomentare se qualcuno volesse discuterne.Saluti AB
      • Anonimo scrive:
        Re: Che cinismo!
        - Scritto da: Anonimo
        Io, attualmente dipendente Finsiel, sorrido
        al cinismo imperante in questo forum. E'
        divertente vedere come, travisando notizie
        ed avvenimenti, i frequentatori del forum
        non perdano occasione di ricordarci quanto
        LORO sono sfigatiGli sfigati che vengono a lamentarsi siete voi.Se vi smembrano vuol dire che non siete all'altezza di reggerela concorrenza: questo, nel mondo reale, vuole dire che gli sfigati siete sempre voi.Facile prendersela con la dirigenza cattivona.Non vi va? Andatevi a cercare un altro posto.Buona Notte
    • Anonimo scrive:
      Re: Che cinismo!

      Arieccoci col cinismo mode on:
      COME TUTTI Finsiel paga i fornitori dopo
      secoli...siamo in un mercato libero......di vendere anche la carne da spezzatino al prezzo che si vuole no ?
  • Anonimo scrive:
    Fate come i precari
    La societa IT dove lavoravo,ha chiuso ed orasono a spasso io come altri 10 dipendenti...sono 3 mesi che mando curriculum a destra e sinistrae ancora non riesco a trovare un cavolo di lavorole uniche interviste le ho potute fare solo con una societadi recruiting inglese (perlomeno questi ti chiamano) Signori nonostante sia al momento disoccupato,non mi lamento come voi anzi occupo il mio tempo libero sprecando i pochi soldi che avevo messo da partee mando curriculum ad altre societa nella speranzache trovi un lavoro il prima possibile....
  • Anonimo scrive:
    Caro Punto Informatico, sveglia!
    Caro Punto Informatico, è già il secondo articolo sul tema. Il linguaggio che viene usato nei due pezzi richiama vagamente gli echi degli anni 70, stessa lagna, stessi appelli alla "società civile", che, chissà perchè ora, si dovrebbe mobilitare a difesa di 4.000 lavoratori vissuti nella bambagia per decine di anni.Punto Informatico, non mi risulta che tu ospiti con altrettanta enfasi situazioni ben più gravi e difficilmente risovibili, come quelle delle aziende dell'IT (nazionali e non) che, altro che spezzatino, hanno solo licenziato e cassintegrato.Quelle aziende le erreesseu non le hanno??Punto Informatico, benvenuto nel mondo reale.
    • ldsandon scrive:
      Re: Caro Punto Informatico, sveglia!

      Punto Informatico, non mi risulta che tu
      ospiti con altrettanta enfasi situazioni ben
      più gravi e difficilmente risovibili,
      come quelle delle aziende dell'IT (nazionali
      e non) che, altro che spezzatino, hanno solo
      licenziato e cassintegrato.Ad esempio TC Sistema, tanto per fare un nome... non mi pare di aver letto niente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Punto Informatico, sveglia!
        - Per pubblicare una notizia o si ha una conoscenza diretta della stessa o qualcuno deve comunicarla agli organi di stampa. Altra cosa è la decisione degli stessi organi di stampa di pubblicare o meno la notizia.- La colpa dei lavoratori della Finsiel è di essere 4000, ma leggendo la storia del gruppo si vede che all'inizio del 2001 i lavoratori erano 12000.- E poi basta con il modo di pensare che se qualcuno ha qualcosa (magari conquistato) ed un altro no, è logico togliere quel qualcosa a chi ce l'ha e non impegnarsi per far in modo che quel qualcosa ce l'abbiano tutti.
  • Anonimo scrive:
    la caduta del monopolio
    Tutto cìo è conseguenza delle politiche monopoliste di finsile-insiel. I dipendenti ringrazino le proprie dirigeze e la propria inerzia pechè, dormendo nella culla del monopolio, hanno dimenticato di seguire il rinnovamento e l'efficenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: la caduta del monopolio
      Non c'entra solo l'ex monopolista che li controlla: quelli del gruppo finsiel-insiel han anche avuto la fortuna di avere gli amici giusti al posto giusto (tipo un loro ex che anni fa occupava un posto elevato dentro la regione friuli-venezia giulia), non mi meraviglio che vincessero sempre loro gli appalti, anche grazie alla complicità di altri amici degli amici impiegati come dirigenti nella P.A. che facevano di tutto pur di spingere i capi all'acquisto del loro eccezionale software (non immaginate neanche quante cose interessanti si possano ascoltare facendo il servizio civile nel settore pubblico quando il proprio ufficio confina con quello di qualche pezzo grosso), ma alla fine non c'è niente di strano: simili cose sono assai comuni nel nostro paese.Adesso che la pacchia è finita sarà il mercato a decidere se simili soggetti sono degni di proseguire il proprio lavoro (come è giusto che sia)...
  • Anonimo scrive:
    avete soffocato i piccoli?
    ben vi sta, ora provate voi ciò che avete fatto passare agli altri.
  • Anonimo scrive:
    La disoccupazione al 7,4%
    Mai così in basso dal 1992.Quindi: stiano sereni ed entrino nello straordinario mondo del lavoro Italiano fatto di bellissime occasioni e grandi opportunità che vengono offerte dalle aziende grazie anche al contributo di gente come loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: La disoccupazione al 7,4%
      - Scritto da: Anonimo
      Mai così in basso dal 1992.
      Quindi: stiano sereni ed entrino nello
      straordinario mondo del lavoro Italiano
      fatto di bellissime occasioni e grandi
      opportunità che vengono offerte
      dalle aziende grazie anche al contributo di
      gente come loro.straordinario è esageratoal ribasso è un eufemismo... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: La disoccupazione al 7,4%
      Alcuni (pessimisti e comunisti) pensano che questa riduzione possa essere dovuta al fatto che c'è minor gente che cerca lavoro (nell'indice istat, mi pare, vengano considerate solo le persone che hanno cercato lavoro megli ultimi 6(?) mesi)... quindi è un dato da interpretare con le molle.Per me finirà come al solito con un passaggio dal "privato", sempre che la telecom si possa considerare così, a pubblico come già accade per l'Insiel del FVG che ha una partecipazione del 50% circa regionale...Gli unici a doversi preoccupare dovrebbero essere i dipendenti dell'Intersiel (che mi pare sia la divisione della Calabria), dato che questo Governo si muove per salvare solo le imprese del nord (Alitalia e simili....)
      • Anonimo scrive:
        Re: La disoccupazione al 7,4%
        a dire la verià è successo il contrario è telecom che ha comperato il 49% di insiel che era tutta regionale. E ora telecom sta tentando di vendere !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La disoccupazione al 7,4%
        ----- CUT ----
        che questo Governo si muove per salvare solo
        le imprese del nord (Alitalia e simili....)prendi qualche sostanza allucinogena ???
      • Anonimo scrive:
        Re: La disoccupazione al 7,4%
        - Scritto da: Anonimo
        che questo Governo si muove per salvare solo
        le imprese del nord (Alitalia e simili....)Alitalia impresa del nord? :| Ma sei fuori? Prima di spararle informati:ALITALIALinee Aeree Italiane S.p.A.Sede in Roma, Viale A. Marchetti, 111A meno che ora Roma non sia al nord :D
    • Anonimo scrive:
      Re: La disoccupazione al 7,4%
      facciamo un esempio:fiat si trova costretta di colpo a dover licenziare molti operai:non è che per caso ne aveva assunti troppi?non ricordi i bei tempi del precedente governo? Quando la fiat andava in rosso il buon vecchio governo staccava un assegno e sistemava, bastava che assumesse. Moltissime aziende avevano lavoratori in surplus perchè tanto alla fine dell'anno eventuali perdite le pagava lo stato (secondo te come avremmo fatto il debito publico che abbiamo). L'occupazione di una volta era in un'illusione, non era vera, era una forzatura che ha ucciso le casse dello stato. Con la fine delle sovvenzioni le aziende devono cavarsela da sole ed ora si vede quanti impiegati effettivamente servono. Ci sono 2 scelte da fare: o ci diamo da fare per diventare un Paese competitivo o continuamo a mangiare i soldi dello stato finchè non finiremo come l'Argentina. Io di questa soluzione sono felice perchè ora che le aziende hanno interesse a guadagnare il fenomeno dei raccomandati è molto diminuito e per chi si impegna e si fa il mazzo ma non è figlio di papà le cose sono più giuste. L'hai sentita la storia del dirigente personale? Gente che senza neanche un titolo di studio e senza fare il dirigente prende stipendi altissimi pagati ovviamente da noi?Meglio 7% di disoccupazione vera che 100% di occupazione falsa.
      • Anonimo scrive:
        Re: La disoccupazione al 7,4%
        - Scritto da: Anonimo
        facciamo un esempio:
        fiat si trova costretta di colpo a dover
        licenziare molti operai:
        non è che per caso ne aveva assunti
        troppi?
        non ricordi i bei tempi del precedente
        governo? Quando la fiat andava in rosso il
        buon vecchio governo staccava un assegno e
        sistemava, bastava che assumesse. Moltissime
        aziende avevano lavoratori in surplus
        perchè tanto alla fine dell'anno
        eventuali perdite le pagava lo stato
        (secondo te come avremmo fatto il debito
        publico che abbiamo). L'occupazione di una
        volta era in un'illusione, non era vera, era
        una forzatura che ha ucciso le casse dello
        stato. Con la fine delle sovvenzioni le
        aziende devono cavarsela da sole ed ora si
        vede quanti impiegati effettivamente
        servono. Ci sono 2 scelte da fare: o ci
        diamo da fare per diventare un Paese
        competitivo o continuamo a mangiare i soldi
        dello stato finchè non finiremo come
        l'Argentina. Io di questa soluzione sono
        felice perchè ora che le aziende
        hanno interesse a guadagnare il fenomeno dei
        raccomandati è molto diminuito e per
        chi si impegna e si fa il mazzo ma non
        è figlio di papà le cose sono
        più giuste. ma ROTFLFiatAvio chi l'ha comprata (chi paga le tasse per tenere in piedi Finmeccanica) ?. Alitalia come sta in piedi?In Calabria sono necessari 11 mila forestali?Devo andare avanti?Ma per piacere...
        • Anonimo scrive:
          Re: La disoccupazione al 7,4%
          - Scritto da: Anonimo
          In Calabria sono necessari 11 mila forestali?aspetta che arrivi quest'estate, manderanno a fuoco tutta la regione, e poi diranno, come al solito, che sono necessari.
      • Anonimo scrive:
        Re: La disoccupazione al 7,4%
        certo il buco miliardario fiat c'e' stato solo perche' c'erano troppe tute blu e troppo tutelate mica spostamenti di fondi tra societa' degli stessi proprietari ! e l' argentina e' fallita per la troppa occupazione, mica per la parita' col dollaro e il debito FMI ! e l'occupazione al 7,4 % e' reale, mica dovuta al fatto che dalla riforma biagi bastano 2 mesi di lavoro l'anno per risultare occupati ! spero che il mercato oltre alla selezione delle ditte selezioni anche i cervelli !in ogni caso e con tutto il male che posso pensare anch'io della finsiel, quello che si contesta e' che la telecom si associa con la concorrenza e la smembra per renderla vendibile e meno competitiva e questo indica una precisa strategia di acquisire quote di mercato e disfarsi della produzione (senza entrare in merito sull'efficienzae la qualita' della stessa)
        • Anonimo scrive:
          Re: La disoccupazione al 7,4%
          certo di cervelli siamo intenditoriSe io ho una macelleria che fa 3000 euro al mese ed assumo 3 commessi quando me ne serve 1 non è colpa del fatto che ne assumo troppi, è colpa mia che faccio delle strategie poco pulite. Ma per favore. Poche se ne sentono, chi lavora per lo stato faceva guadagni facili. La fiat con lo stato riusciva sempre a sopravvivere con incentivi ed aiuti vari. Oggi non ci sono aiuti e si vede che la fiat non c'è la fa a stare al passo con la concorrenza. Quindi o fallimento o diminuzione dell'organico. Quasi tutte le grandi aziende hanno usufruito di questi. Qui a Roma alla regione lazio ci sono dirigenti che prendono stipendioni e fanno il lavoro di un impiegato perchè grazie alle leggi del vecchio governo si sono ottenuti questi furti. Il boom economico, e tutti hanno mangiato a grandi mani. La festa è finita, le aziende devono diventare competitive ed uno dei sistemi per farlo e licenziare chi non serve. E' triste, lo so, ma cosa pretendi. Che la telecom vada in rosso perchè deve mantenere questa gente? E come li tappa i debiti? Chi è forte sopravvive, chi è debole deve cedere. Si inventano 3000 scuse la sinistra per giustificare il debito pubblico ma il motivo principale sono gli sprechi. All'ospedale il medico è sempre in pausa, le infermiere si fregano le garze e i primari timbrano il cartellino e poi vanno nei loro studi privati e se non vuoi fare 6 mesi mesi di fila allo sportello mi tocca andare proprio dal privato per fare una visita. Un esempio: analisi del bambino, 3 settimaneappuntamento per la schiena? 3 mesidal privato invece analisi in 2 giorni e appuntamento in settimanaio preferisco onestamente non pagare tali strutture di ladri con le tasse e non vedere bande di assenteisti non fare un cavolo dalla mattina alla sera e prendere più di me
          • Anonimo scrive:
            Re: La disoccupazione al 7,4%
            - Scritto da: Anonimo
            certo di cervelli siamo intenditori
            Se io ho una macelleria che fa 3000 euro al
            mese ed assumo 3 commessi quando me ne serve
            1 non è colpa del fatto che ne assumo
            troppi, è colpa mia che faccio delle
            strategie poco pulite. Ma per favore.
            Poche se ne sentono, chi lavora per lo stato
            faceva guadagni facili. La fiat con lo stato
            riusciva sempre a sopravvivere con incentivi
            ed aiuti vari. Oggi non ci sono aiuti e si
            vede che la fiat non c'è la fa a
            stare al passo con la concorrenza. Quindi o
            fallimento o diminuzione dell'organico.
            Quasi tutte le grandi aziende hanno
            usufruito di questi. Qui a Roma alla regione
            lazio ci sono dirigenti che prendono
            stipendioni e fanno il lavoro di un
            impiegato perchè grazie alle leggi
            del vecchio governo si sono ottenuti questi
            furti. Il boom economico, e tutti hanno
            mangiato a grandi mani. La festa è
            finita, le aziende devono diventare
            competitive ed uno dei sistemi per farlo e
            licenziare chi non serve. E' triste, lo so,
            ma cosa pretendi. Che la telecom vada in
            rosso perchè deve mantenere questa
            gente? E come li tappa i debiti?
            Chi è forte sopravvive, chi è
            debole deve cedere.
            Si inventano 3000 scuse la sinistra per
            giustificare il debito pubblico ma il motivo
            principale sono gli sprechi. All'ospedale il
            medico è sempre in pausa, le
            infermiere si fregano le garze e i primari
            timbrano il cartellino e poi vanno nei loro
            studi privati e se non vuoi fare 6 mesi mesi
            di fila allo sportello mi tocca andare
            proprio dal privato per fare una visita. Un
            esempio: analisi del bambino, 3 settimane
            appuntamento per la schiena? 3 mesi
            dal privato invece analisi in 2 giorni e
            appuntamento in settimana
            io preferisco onestamente non pagare tali
            strutture di ladri con le tasse e non vedere
            bande di assenteisti non fare un cavolo
            dalla mattina alla sera e prendere
            più di meO cervellone, ma la Regione Lazio chi la comanda?La Sanità Laziale chi la dirige?Vedi di svegliare il neurone che ti è rimasto...
          • Anonimo scrive:
            Re: La disoccupazione al 7,4%
            le comanda lo stato.E che cosa centra? Vuoi dire che telecom e fiat sono private? Ora magari si, prima erano quasi statali visto che spesso il governo ci metteva l'aiutino. Infatti spero che molte cose passino al privato.
  • Anonimo scrive:
    dipendenti finsiel
    braccia rubateall'agricolturahttp://digilander.libero.it/missionekami/Foto/agricoltura-01.jpg
    • Anonimo scrive:
      Re: dipendenti finsiel
      - Scritto da: Anonimo
      braccia rubateall'agricoltura
      digilander.libero.it/missionekami/Foto/agricoGrande !! Grande !!! Grande !!!!Ma che andassero tutti a coltivare la terra, in Ciociaria, che con tutto quello che costa la verdura avranno di che mantenersi onestamente senza farsi mantenere, branco di 4.000 parassiti che non siete altro. Datevi da fare senza rompere le palle. Certo per certa gente l'espressione "darsi da fare" potrà suonare un po' come fantascienza
      • Anonimo scrive:
        Re: dipendenti finsiel

        Ma che andassero tutti a coltivare la terra,
        in Ciociaria, che con tutto quello che costa
        la verdura avranno di che mantenersi
        onestamente senza farsi mantenere, branco di
        4.000 parassiti che non siete altro. Datevi
        da fare senza rompere le palle. Certo per
        certa gente l'espressione "darsi da fare"
        potrà suonare un po' come
        fantascienzaPensa prima di scrivere. Certo, per certa genete l'espressione "pensa prima di scrivere" potrà suonare un po' come fantascienza.
        • ryoga scrive:
          Re: dipendenti finsiel
          c'e' chi invece a furia di pensare comincia anche a russare....giusto? :DMa va la'!Ho cambiato 3 società prima di trovarne una "seria" e MAI (ripeto MAI ) son andato in giro a GRIDARE allo Scandalo ( tra aziende che chiudevano e altre che non pagavano ) o alla richiesta del "posto fisso".Se la precarietà nel mondo del lavoro ( IT in primis ) è un male comune, non vedo perche' ci debbano essere dei "privilegiati".
          • Anonimo scrive:
            Re: dipendenti finsiel
            - Scritto da: ryoga
            c'e' chi invece a furia di pensare comincia
            anche a russare....giusto? :D

            Ma va la'!

            Ho cambiato 3 società prima di
            trovarne una "seria" e MAI (ripeto MAI ) son
            andato in giro a GRIDARE allo Scandalo ( tra
            aziende che chiudevano e altre che non
            pagavano ) o alla richiesta del "posto
            fisso".

            Se la precarietà nel mondo del lavoro
            ( IT in primis ) è un male comune,
            non vedo perche' ci debbano essere dei
            "privilegiati"......eppure ci sono e sono quelli più stron7i con chi è precario (casomai mangiano nel suo pacco ore) e hanno anche il coraggio di andare in giro a lamentarsi.O tutti o nessuno, non si può andare avanti con due pesi e due misure. E' ORA DI FINIRLA !!
      • Azagga scrive:
        Re: dipendenti finsiel

        Datevi da fare senza rompere le palle. Certo per
        certa gente l'espressione "darsi da fare"
        potrà suonare un po' come
        fantascienzadetto da uno che alle 08.53 del mattino già posta sui forum (anonimo, per giunta) .... lascia un po' il tempo che trova.Quanto al "datevi da fare senza rompere le palle", si potrebbe rispondere altrettanto.
  • Anonimo scrive:
    se telecom non ne ha bisogno
    che vogliono. Telecom ha già i suoi problemi di tipo economico. Dovrebbe perdere ulteriore denaro per mantenere 4000 lavoratori che non gli servono? Mi pare un pò pretenzioso. Lavorassero per conto loro invece di tirare la cordicella dello stato.Mi spiace per loro ma non si può chiedere alla telecom di mantenere gente inutile e non si può chiedere al governo di mantenere gente che non serve.
    • Anonimo scrive:
      Re: se telecom non ne ha bisogno
      - Scritto da: Anonimo
      pò pretenzioso. Lavorassero per conto
      loro invece di tirare la cordicella dello
      stato.
      Mi spiace per loro ma non si può
      chiedere alla telecom di mantenere gente
      inutile e non si può chiedere al
      governo di mantenere gente che non serve. Concordo.
      • Anonimo scrive:
        Re: se telecom non ne ha bisogno
        tutto giusto, se non fosse che la telecom è arrivata dove è arrivata grazie a una montagna di fondi dello stato (peggio che per la fiat)
        • Anonimo scrive:
          Re: se telecom non ne ha bisogno
          - Scritto da: Anonimo
          tutto giusto, se non fosse che la telecom
          è arrivata dove è arrivata
          grazie a una montagna di fondi dello stato
          (peggio che per la fiat)
          Provino a resistere, resistere, resistere.Poi ci penseranno Mortazza, Cicogna e Ranocchio, con un bel finanziamento di 1.000.000.000.000.000.000.000.000.000 di euri a salvare loro, la Fiat e L'Alitalia.
          • Anonimo scrive:
            Re: se telecom non ne ha bisogno
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            tutto giusto, se non fosse che la
            telecom

            è arrivata dove è arrivata

            grazie a una montagna di fondi dello
            stato

            (peggio che per la fiat)


            Provino a resistere, resistere, resistere.
            Poi ci penseranno Mortazza, Cicogna e
            Ranocchio, con un bel finanziamento di
            1.000.000.000.000.000.000.000.000.000 di
            euri a salvare loro, la Fiat e L'Alitalia.Per adesso a salvarli ci ha pensato NanoBandana che vuole fare l'Americano solo con i precari e NON con i dirigenti magnoni (il pesce puzza dalla testa) o con i sindacalisti magnoni e corrutoni (ed anche stron7oni).In America i primi a mettere gli effetti personali nelle scatole, quando le cose non funzionano, sono proprio i dirigenti, i quadri e i sindacalisti.Qui in Italia si divertono invece a fare i grandi imprenditori all'americana solo sulle spalle di chi non si può difendere: gli anziani (lavora fino a quando crepi) e precari (lavora per un ca$$o senza nessuna garanzia).Minchi@ che grandi dirigenti! Proprio con le palle! Veramente da applauso!D'altronde da gente come Moratti, che ha buttato nel cesso migliaia di miliardi per ingrassare una banda di bidoni stranieri per poi prendersela solamente con l'italiano Gigi Simoni (vero allenatore misurato e mai sopra le righe), che cosa ci si può aspettare?Provinciali, arricchiti per eredità ricevuta, buoni a nulla. Buoni solo a chiamare lo straniero perchè fa figo.
          • Anonimo scrive:
            Re: se telecom non ne ha bisogno
            finalmente un messaggio con un minimo di serietà.di (evidentemente) ragazzini che giocano a fare "quelli che lavorano" veramente ne ho le palle piene.
            NanoBandana che vuole fare l'Americano solo
            con i precari e NON con i dirigenti magnoni
            In America i primi a mettere gli effetti
            personali nelle scatole, quando le cose non
            funzionano, sono proprio i dirigenti, i
            quadri e i sindacalisti.
            Qui in Italia si divertono invece a fare i
            grandi imprenditori all'americana solo sulle
            spalle di chi non si può difendere:
            Provinciali, arricchiti per eredità
            ricevuta, buoni a nulla. Buoni solo a
    • Anonimo scrive:
      Re: se telecom non ne ha bisogno
      - Scritto da: Anonimo
      che vogliono. Telecom ha già i suoi
      problemi di tipo economico. Dovrebbe perdere
      ulteriore denaro per mantenere 4000
      lavoratori che non gli servono? Mi pare un
      pò pretenzioso. Lavorassero per conto
      loro invece di tirare la cordicella dello
      stato.
      Mi spiace per loro ma non si può
      chiedere alla telecom di mantenere gente
      inutile e non si può chiedere al
      governo di mantenere gente che non serve. Concorderei se parlassimo di un'azienda onesta che si ritrova una palla al piede e deve fara quadrare i conti, ma è Telecom che è lei stessa una palla al piede dell'Italia, un carrozzone di ladri e parassiti tipo SIAE, per me hanno torto anche quando hanno ragione.
Chiudi i commenti