ECDL è standard anche in Campania

La Regione firma con AICA il protocollo che apre le porte alla certificazione della ECDL ai residenti campani. Già 31mila i diplomati. Il progetto è quello già approvato da altre regioni italiane
La Regione firma con AICA il protocollo che apre le porte alla certificazione della ECDL ai residenti campani. Già 31mila i diplomati. Il progetto è quello già approvato da altre regioni italiane


Roma – La patente di guida del computer ECDL è ora uno standard per la certificazione professionale anche nella Regione Campania. L’annuncio ufficiale è arrivato dopo la firma del protocollo che la istituisce come certificazione riconosciuta tra l’Assessore alla Formazione e all’Orientamento professionale della Regione Campania Adriana Buffardi e il presidente dell’Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico (AICA), Giulio Occhini.

Buffardi ha affermato che il protocollo di intesa appena firmato punta alla promozione e alla diffusione dell’ECDL nel mondo delle imprese e della formazione campano e che non è altro che una ulteriore estensione di altre iniziative formative nel settore. La patente europea ECDL sarà uno strumento che i cittadini della Campania potranno far valere come credito formativo nei curricula scolastici o formativi e per il sistema della formazione professionale e mondo del lavoro.

Come la Regione Campania, avevano firmato il medesimo protocollo anche altre regioni italiane: Lazio, Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto.

AICA ha sottolineato come lo standard ECDL preveda il superamento, presso appositi Test Center accreditati, di sette esami definiti nel Syllabus (il programma degli esami). In Campania ci sono 335 centri d’esame, più che in qualsiasi altra regione e, secondo AICA, sono più di 31mila i residenti che hanno ottenuto l’ECDL.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 12 2003
Link copiato negli appunti