Edi&Sons, le linee rimangono aperte

L'udienza dei giorni scorsi ha portato ad una decisione importante per il provider, perché il giudice ha confermato la decisione di tenere aperte le linee di Edi&Sons nonostante le richieste di Telecom Italia
L'udienza dei giorni scorsi ha portato ad una decisione importante per il provider, perché il giudice ha confermato la decisione di tenere aperte le linee di Edi&Sons nonostante le richieste di Telecom Italia


Roma – Edi&Sons, provider messo duramente alla prova nelle ultime settimane a causa di una perigliosa vertenza giudiziaria con Telecom Italia, potrà continuare a contare sulle linee telefoniche con le quali fornisce accesso ad Internet a diverse migliaia di utenti.

Lunedì scorso si è tenuta l’udienza del procedimento che contrappone il provider a Telecom Italia sulla questione dei pagamenti delle linee a numero verde utilizzate da Edi&Sons per fornire la connettività.

Come si ricorderà, Telecom Italia aveva accusato Edi&Sons di essere insolvente, di non aver cioè pagato per quelle linee che nei giorni precedenti Telecom aveva deciso di tagliare. Nell’udienza di lunedì scorso, il giudice ha confermato la propria ordinanza, quella con cui aveva imposto a Telecom Italia di riattivare i numeri verdi del provider.

Ancora non si conosce il dettaglio della motivazione della decisione del giudice né è ancora dato di capire se la questione a questo punto potrà essere considerata conclusa. Edi&Sons, infatti, ribadisce di essere a credito di svariate centinaia di milioni con Telecom e se il giudice dovesse dar ragione al provider è logico pensare che la decisione di Telecom di tagliare quei numeri di accesso possa avere degli ulteriori strascichi legali. Per saperlo occorrerà però attendere ancora qualche giorno.

Come si ricorderà, Edi&Sons era finita nel mirino di molti dei propri abbonati non solo per l’impossibilità di accedere ad Internet ma anche per una lettera con cui il provider aveva preannunciato ad un certo numero di utenti che ben presto sarebbe stato loro tagliato l’accesso “per abuso” nell’utilizzo del servizio. In particolare, Edi&Sons si era lamentata per la connessione prolungata di alcuni utenti, connessione che di fatto “bloccava” un certo numero di risorse di accesso, rendendole indisponibili agli altri utenti. Una motivazione che non ha però convinto molti abbonati che continuano a ritenere Edi&Sons inadempiente sul piano contrattuale.