EdisonTel mette in campo 10 gigabit di DWDM

La compagnia TLC annuncia l'attivazione del primo collegamento italiano in fibra ottica su tecnologia ultraveloce DWDM, 80 volte l'SDH


Roma – Si snoda per circa 900 km. lungo la dorsale tirrenica fra Milano e Roma e fornisce connettività digitale a larga banda il nuovo backbone attivato da EdisonTel . Un sistemone capace di trasmettere fino a 120.000 chiamate telefoniche per canale e che potrà trasportare contemporaneamente oltre 9 milioni di chiamate e servizi dati.

La tecnologia sfruttata è la fibra ottica su DWDM (Dense Wavelength Division Multiplexing) che opera alla velocità di 10 Gigabit al secondo tra le centrali di Roma e di Milano. “Si tratta – si legge in una nota dell’azienda – del primo collegamento del genere in Italia e tra i primi al mondo.”

Oltre Milano e Roma, sono collegati con questa tecnologia anche i nodi EdisonTel di Torino, Alessandria, Genova, Pisa e Grosseto presenti lungo la dorsale tirrenica per 900 Km. di fibra ottica in tutto. A questi si aggiungono i circa 100 Km. di rete metropolitana di Roma, Milano e Torino.

“Il collegamento – spiega l’azienda – fornisce connettività digitale a banda larga in grado di ampliare l’offerta di servizi interattivi e multimediali rispetto ai servizi tradizionali ed utilizza attualmente 2 degli 80 canali disponibili”.

Il primo dei due canali opera a 10 Gigabit al secondo ed è in grado di trasmettere fino a 120.000 chiamate telefoniche e trasportare contemporaneamente servizi dati a larga banda. Il secondo canale, invece, “corre” a 2.5 Gigabit al secondo ed è utilizzato per offrire capacità di banda ad altri carrier nazionali ed internazionali.

“Il sistema DWDM attivato da EdisonTel e fornito da Marconi – si legge nella nota diffusa da EdisonTel – ottimizza la stessa coppia di fibre ottiche per trasportare una capacità 80 volte superiore alla tecnologia tradizionale SDH (Synchronous Digital Hierarchy) e consente, quindi, di trasmettere contemporaneamente oltre 9 milioni di chiamate telefoniche.”

Grazie al nuovo backbone di rete, EdisonTel sarà in grado di offrire anche servizi di trasporto interamente ottici ad altri operatori di telecomunicazioni (ogni singolo canale ottico viene trasportato con una lunghezza d’onda dedicata su DWDM per coppia di fibra).

Il cavo utilizzato per il backbone è costituito da 48 fibre ottiche, mentre in ambito metropolitano viene impiegato un cavo da 96/144 fibre. La fibra risponde alle specifiche internazionali ITU-T G.655 e massimizza il numero di canali ottici e la banda trasportata da ciascun canale.

Il nuovo collegamento tra Milano e Roma costituisce solo una parte dell’anello in fibra ottica che entro la fine dell’anno l’azienda intende completare risalendo dalla capitale verso Milano attraverso i nodi di rete di Perugia, Arezzo, Firenze, Bologna, Ferrara, Padova, Verona e Brescia.

EdisonTel dispone ad oggi di circa 2.300 Km. di rete proprietaria in fibra ottica già posata, di cui 1.400 Km. in esercizio, e prevede di raggiungere i 6.100 km. entro il 2003.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    anche OMNITEL ...
    Anche Omnitel offre questo servizio da almeno 3 anni ... si chiama Internet MailBox!
    • Anonimo scrive:
      e WIND Re: anche OMNITEL ...
      - Scritto da: Antonio
      Anche Omnitel offre questo servizio da
      almeno 3 anni ... si chiama Internet
      MailBox!...wind e' un poco piu' avanti con follow Wind che permette anche fax e voce (la segreteria).Ma da come era la notizia direi che la proposta e' quella di istituire dei numeri appositi per questo.CIoe' io vedo il numeor e so che a quello posso mandare una mail.Io adesso posso provare a scrivere a 3471111112@vizzavi.it ma non so mica cosa succede, se la mail arriva... e simili!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: e WIND Re: anche OMNITEL ...
        Siete troppo 2G!quello che avverrà con l'umts è che per me Luigi Rossi sarà sempre e solo Luigi Rossi, e non dovrò essere io a ricordarmi il suo numero di telefono o il suo indirizzo email o il suo website, ma sarà il mio device o il mio gestore a capire dal mezzo che sto utilizzando cosa io intendo per "Luigi Rossi", ci penserà lui a veicolare la chiamata o l'sms o la mail o la chiamata via browser all'indirizzo corretto.Questo non centra nulla con le varie caselle email che tutti i gestori 2G regalano ai propri utenti, io cambierò gestore, cambierò lavoro, cambierò email di lavoro, ma resterò sempre io e sarò raggiungibile al mio e-num.think forward
  • Anonimo scrive:
    NON SCHERZIAMO: TIM lo offre da anni
    La casella di posta elettronica che TIM offre ai propri clienti ha le seguenti caratteristiche:- E' accessibile da WEB (portale i-TIM), WAP (Homepage WAP di TIM), SMS (9000) e... Chiamata voce! (9001)- E' possibile impostare un alias, per cui l'identificativo non è solamente 33xabcdfgh@tim.it, ma anche per esempio pippo@tim.it- ha una capacità di 5 Mb- vi è la notifica automatica gratuita dell'arrivo di email in casella via smsIn particolare, chiamando il 9001 si ha la lettura delle email mediante sintesi vocale. E' possibile anche rispondere ad email vocalmente dal telefonino. La email di risposta viene inviata al destinatario con allegato un file *.WAV contenente in formato audio ciò che dal telefonino avete detto a voce. Basta?salutiVarsavia
  • Anonimo scrive:
    Soru???
    Dopo l'arsenide, ecco che H3G diventa di Soru...che chicca!m
    • Anonimo scrive:
      Re: Soru???
      ovviamente mi riferisco alla frase "la H3G di Soru".... un po' fortino definire il gestore "di Soru"... a meno che avere lo 0,3% di un gestore non significhi esserne proprietari.. se H3G è "di Soru", HWL che ha il 78,3% che ha? tiscali è il socio che ha di meno... ma h3g è "di Soru"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Soru???
        Sicuramente nello scenario delle tlc Italiane Renato Soru è il nome notoriamente più vicino al concetto di innovazione, trasformazione e sfida.La licenza giornalistica che rende anacronistica la definizione "di Soru" è stata probabilmente sfruttata per dare enfasi ad una notizia altrimenti rimasta in sordina nonostante la rilevante importanza.Per onor di cronaca cmq il gruppo sardo-europeo sta preparando un'offerta di acquisto per entrare in partecipazione controllo della società.
        • Anonimo scrive:
          Re: Soru???
          gabriele, hai presente quanto solid sono stati messi in h3g ? hai presente che soru non può permetterselo.. ti farei volentieri leggere una mail di h3g dopo aver letto che sono "di soru"...mk
      • Anonimo scrive:
        Re: Soru???
        Che io sappia Soru, che s'invento' Andala (poi H3G), dovrebbe presto entrarne in controllo.La sua presenza in H3G oggi condiziona sicuramente le strategie dell'azienda. Non ci trovo niente di strano sincerely :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Soru???
          soru dovrebbe prendere il controllo di h3g?? ahaha, ma dove l'hai letta questa ?? hwl ha il controllo perchè ha i soldi, soru ha lo 0,3% perchè ha le pezze al culo.. ma per favore...se h3g è di soru, io ho l'alitalia (0,0002%)
          • Anonimo scrive:
            Re: Soru???
            - Scritto da: m
            soru dovrebbe prendere il controllo di h3g??
            ahaha, ma dove l'hai letta questa ?? hwl ha
            il controllo perchè ha i soldi, soru ha lo
            0,3% perchè ha le pezze al culo.. ma per
            favore...H3G è il nuovo nome di Andala, che è stata fondata da Soru. E nonostante abbia una quota azionaria irrilevante in seguito a cessioni azionarie mirate a far entrare chi aveva i soldi necessari a tale impresa Soru conserva potere all'interno di H3G, se non erro con una posizione dirigenziale.E comunque, proprio in virtù del suo ruolo di fondatore, non è affatto sbagliato definire H3G "di Soru".
            se h3g è di soru, io ho l'alitalia (0,0002%)Mi regali un biglietto per Tokio? Costano una cifra... :) Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Soru???
            Tiscali possedeva un'opzione per riacquistare da HWL il 25% di Andala-H3G.Tiscali ha già rinunciato ad esercitare quest'opzione.Tiscali non ha quindi più alcun controllo formale sulla società.Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Soru???
            no, soru non ha potere.. anche perchè ha una quota ridicola.. il fatto che abbia fondato andala è imho irrilevante, proprio perchè adesso ha venduto tutto..
Chiudi i commenti