Editoria, inizia la spartizione

Come previsto dalla legge, agevolazioni e contributi potranno arrivare anche a certi giornali elettronici, compresi quelli di partito. Anche se non sono letti


Roma – In Gazzetta Ufficiale sono arrivate le norme con cui gli editori che rientrano in certi parametri si spartiranno agevolazioni e contributi previsti dalla legge sull’editoria, la contestatissima 62/2001.

Un decreto di attuazione, infatti, spiega che ai contributi potranno accedere anche i giornali elettronici dei partiti. Questi potranno godere delle agevolazioni, come i “colleghi” della carta stampata, se dispongono dell’appoggio di un gruppo parlamentare o di almeno due europarlamentari. Anche in questo caso, come già sulla carta, vengono dunque finanziate attività editoriali indipendentemente dall’esistenza o meno di un pubblico interessato alle stesse.

Questa è una delle numerose storture presenti nella nuova legge sull’editoria, che il Governo come noto considera ottima , che è stata rilevata ieri in una nota anche dall’ ADUC , l’associazione per i diritti dei consumatori e degli utenti. Secondo l’ADUC, il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale è significativo perché, in fondo, “l’aspetto principale di quella legge era proprio questo: come spartire i contributi dello Stato in considerazione delle nuove dinamiche e strumenti di comunicazione.”

Secondo ADUC, il mantenimento ad oltranza di strutture editoriali che non fanno i conti col mercato ma che sono sorrette dai contribuenti si traduce, tra l’altro, “per i giornalisti e aspiranti tali” in “presunte palestre di giornalismo dove ci si perfeziona o si impara a scrivere testi che saranno letti essenzialmente solo dai dirigenti dei partiti proprietari delle testate, senza alcun riscontro del gradimento”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    sono utili
    in fondo fanno un lavoro utile anche loro, ( gli scrittori di virus) testano la sicurezza dei vari ;) sistemi operativi senza un tornaconto personale (free software), e obbligano chi li produce ad aumentarne la sicurezza.Provate ad immaginare se tutte le informazioni di queste falle nella sicurezza di OS e SW ed ora rattoppate fossero state nelle mani di persone molto piu` perfide con intenti criminali o terroristici quali danni potevano essere causati.tra l`altro producono anche degli ottimi installer altro che windows e linux :)
    • Anonimo scrive:
      Re: sono utili
      - Scritto da: pietro
      in fondo fanno un lavoro utile anche loro, (
      gli scrittori di virus) testano la sicurezza
      dei vari ;) sistemi operativi senza un
      tornaconto personale (free software), e
      obbligano chi li produce ad aumentarne la
      sicurezza.Ma stai scherzando spero!?!Ti sembra giusto che un tuo documento che può essere una fattura, un curriculum, una lettera importante sia ricevuta ad esempio da uno che risieda dall'altra parte del mondo?Ti ricordo che questo è illegale!!Ne ho ricevuto uno anche ieri e come testo aveva preso un ordine di Fax (con tanto di carta di credito). Secondo te ha fatto piacere a colui infettato trovarsi il suo bel fax in diverse Mailing List, dato che nei destianatari c'erano pure quelle?
      • Anonimo scrive:
        Re: sono utili
        Ok allora immagina un virus che fa piu` o meno la stessa cosa ma invia tutti i documenti trovati a un solo indirizzo e non ti impalla il computer cosi` non ti accorgi di averlo.Con chi te la prendi? Io con chi ha fatto il sistema operativo e che ha permesso che cose del genere possano succedere.Per fortuna questi ragazzini dopo averti infettato il computer lo mandano in crash e cosi` puoi prendere provvedimenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: sono utili
          - Scritto da: Pietro
          Ok allora immagina un virus che fa piu` o
          meno la stessa cosa ma invia tutti i
          documenti trovati a un solo indirizzo e non
          ti impalla il computer cosi` non ti accorgi
          di averlo.Attento i script kiddies possono prendere la tua idea sul serio :-þ
          Con chi te la prendi?
          Io con chi ha fatto il sistema operativo e
          che ha permesso che cose del genere possano
          succedere.Non sono d'accordo; è un virus giusto?Ebbene ci sono i programmi per evitare l'infezione.Già un Firewall rinomina gli attachment sospetti ancora quando scarica la posta.Se poi si ha l'Antivirus e le patch installate meglio ancora.
          Per fortuna questi ragazzini dopo averti
          infettato il computer lo mandano in crash e
          cosi` puoi prendere provvedimenti.Solo gli ultimi mandano in crash il computer oppure i primi per MsDos;quando ho preso il primo hybris lo ho lanciato per vedere dove andava a sistemarsi nel regedit.Bah, per chi è informato questi virus fanno solo ridere.E bada che io non sono poi questo gran esperto e se tutti però si informassero (non solo i lamer)questi problemi scomparirebbero.Una cosa ti posso dire però: se inizi a interessarti alla sicurezza avrai la nausea d quanta gente bastarda rompe il c###o per il solo gusto di divertirsi.Si trovano anche i cosiddetti WarPack per Mirc e ICQ a veri programnmi per attacco e difesa (neanche fosse una guerra)Ovviamente usano pure chat apposite che fanno lo scanning delle vittime sui vari canali.Ah dimenticavo! Se i Lamer ascoltano (tanto questo forum è pieno) scaricateli pure (sempre che le trovate) dato sono pieni di backdoor e non avete il sorgente per eliminarle.e chi le ha fatte aspettatevi la sua visitina; sempre che ve ne accorgiate!Gente svegliatevi! Basta un minimo di istruzione per sapersi difendere!P.s.Quello che non capisco perché altri molto più esperti di me non diano consigli.Odiate il volontariato forse? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili


            Con chi te la prendi?

            Io con chi ha fatto il sistema operativo e

            che ha permesso che cose del genere
            possano

            succedere.

            Non sono d'accordo; è un virus giusto?
            Ebbene ci sono i programmi per evitare
            l'infezione.
            Già un Firewall rinomina gli attachment
            sospetti ancora quando scarica la posta.
            Se poi si ha l'Antivirus e le patch
            installate meglio ancora.troppo complicato, io uso un Mac con OSX
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili
            - Scritto da: Pietro
            troppo complicato, io uso un Mac con OSXBuon per te; io certi programmi gli trovo solo piattaforma win e molti vabbè in MsDos tipo ad esempio il software di controllo di una camera CCD.Resta di fatto che ho le mie esigenze.
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili
            Vero, non c`e` tutto per mac ma i programmi piu` importanti ci sono, e anzi alcuni come Photoshop word, excel, page maker, frame maker, Illuatrator, Labview etc. sono nati su proprio su mac.Resta il fatto che a causa delle lacune del sistema operativo uno deve comperarsi: un antivirus, un firewall, magari ache un programma evoluto di installazione/disinstallazione, tutti soldi che alla fine si aggiungono ai soldi spesi per l`acquisto del sistema operativo, per non parlare del tempo perso (e anche quello ha un costo) per stare dietro a tutte la patch di sistema, (quante sono quelle che ha rilasciato MS quest`anno?) e agli aggiornamenti dell`antivirus, con il pericolo sempre presente poi di prendersi l`ultimo virus non ancora inserito nell` aggiornamento.Ulimo ma non meno importante aspetto, una persona che usa un computer per lavoro pretende che il computer svolga bene il compito per cui e` stato comperato e non lo costringa dover diventare un esperto di informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili
            Per quanto riguarda il resto della discussione, riconosco (a scapito dei sistemisti) che Windows è pieno di buchi che sembrano quasi fatti apposta per lasciar entrare virus. L'ho motivato in molti modi e ne ho parlato spesso. Lo ribadisco in sintesi anche stavolta.Più che altro, però...- Scritto da: Pietro
            Ulimo ma non meno importante aspetto, una
            persona che usa un computer per lavoro
            pretende che il computer svolga bene il
            compito per cui e` stato comperato e non lo
            costringa dover diventare un esperto di
            informatica.qui non mi trovo d'accordo.Sarà che sono un esperto, che seguo la scena da anni e che ho visto progressivamente peggiorare le cose, ma a quanto mi consta quel che pretendi si è dimostrato impossibile. Non dico che uno debba diventare "esperto", ma a ogni modo un computer non è una lavatrice.E' una macchina programmabile.E' solo che oggi siamo in troppo pochi a ricordare come la si programma davvero. E a sapere cosa un programma possa fare. E ad avere un'idea delle relative difese da applicare. Se vuoi usare il computer come un comune elettrodomestico, fai pure, ma avrai sempre questo tipo di problemi.Da parte mia, spero che passata l'ondata di "informatizzazione" (o rincretinimento generale che dir si voglia), pian piano quelli che oggi "usano" il computer si comincino a chiedere, anche solo per curiosità, come funzionano davvero le cose. Molti problemi sarebbero risolti. Ma sarà difficile, se continuano a propinarci iniziative come l'ECDL...
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili

            Non dico che uno debba
            diventare "esperto", ma a ogni modo un
            computer non è una lavatrice.

            E' una macchina programmabile.
            E' solo che oggi siamo in troppo pochi a
            ricordare come la si programma davvero. E a
            sapere cosa un programma possa fare. E ad
            avere un'idea delle relative difese da
            applicare. Se vuoi usare il computer come un
            comune elettrodomestico, fai pure, ma avrai
            sempre questo tipo di problemi.no mi dispiace se io faccio il grafico mi pagano per disegnare e mi danno un computer per farlo.Se passo il 20 % del mio tempo a correre dietro ai problemi tipo antivirus, upgrade, backup, deframmentazioni, patch, anche la mia produttivita` scendera` del 20 %.Questa e` anche la spiegazione del perche` in molte ditte la gente sta ancora usando win95 e office97 su un hardware del 98 e non ha nessuna intenzione di aggiornare niente, tutto funzionicchia, meglio rimanere cosi` piuttosto che innescare una spirale di upgrade che fara` perdere un mucchio di tempo, spendere soldi, e potrebbe anche creare danni.Un`ultima cosa, nei primi anni 80` i computer erano poco diffusi, solo l`introduzione di una interfaccia utente semplice come Mac OS e poi Win ne ha fatto esplodere la diffusione, finalmente i non tecnici potevano usare un computer per lavorare, la cosa vale ancora oggi nessuno vuole imparare, se le cose diventano troppo complesse non si usano. I videregistratori hanno un mucchio di funzioni ma tutti usano solo le 4 principali.
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili
            - Scritto da: Pietro
            no mi dispiace se io faccio il grafico mi
            pagano per disegnare e mi danno un computer
            per farlo.Se la tua esigenza principale è la grafica allora resta col Mac dato che è così da sempre.
            Se passo il 20 % del mio tempo a correre
            dietro ai problemi tipo antivirus, upgrade,
            backup, deframmentazioni, patch, anche la
            mia produttivita` scendera` del 20 %.Ammetto che bisogna spendere un po'di tempo per documentarsi.Ma chi ha un Pc dovrebbe farlo e si tratta poi di installare i programmi giusti e ce ne sono pure freeware.
            Questa e` anche la spiegazione del perche`
            in molte ditte la gente sta ancora usando
            win95 e office97 su un hardware del 98 e non
            ha nessuna intenzione di aggiornare niente,
            tutto funzionicchia, meglio rimanere cosi`Mah, non ne sarei sicuro senza protezione.
            I videregistratori hanno un mucchio di
            funzioni ma tutti usano solo le 4
            principali.Certo esigenze di mercato, appettibilità rispetto alla concorrenza ecc. ma nel mio caso sfrutterei al 100% quello che può offrire ugualmente il prodotto.Scusa la mia presunzione ma in questo caso si tratta di non fare fatica e io ti rispondo:RTFM!:-þþþþþ
          • Anonimo scrive:
            Re: sono utili
            - Scritto da: alex¸tg
            Non dico che uno debba
            diventare "esperto", ma a ogni modo un
            computer non è una lavatrice.

            E' una macchina programmabile.Pure la lavatrice è programmabile! :-))Scusami ma dovevo ribattere. ;)
            Da parte mia, spero che passata l'ondata di
            "informatizzazione" (o rincretinimento
            generale che dir si voglia), pian piano
            quelli che oggi "usano" il computer si
            comincino a chiedere, anche solo per
            curiosità, come funzionano davvero le cose.Mi spiace ma noto sempre e solo chi ha veramente voglia di imparare e sono quindi sempre pochi.
            Molti problemi sarebbero risolti. Ma sarà
            difficile, se continuano a propinarci
            iniziative come l'ECDL...Già però devi ammettere che loro stessi indicano una conoscenza base (minima) solo che se c'è gente che non sà manco quale tasto serve per accendere il computer... posso capire.
  • Anonimo scrive:
    CHE STRONZATA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non ho mai letto tante minchiate in vita digital durante. si sa che i virus li becca solo chi ha da poco 1 personal pc e magari da poco internet, personalmente non credo di aprire mai 1 file .exe o di aprire mail con allegati sospetti, inoltre non uso nemmeno outlook così nemmeno il vbs ed il js non possono far nulla, quindi paura paura sono tutte stronzate è sempre andato così ininternet L'UNICA VERA PAURA è QUELLA DEI CELLULARI, SE TROVANO 1 LINGUAGGIO SCRIPOT PER CELLULARI SARà LA FINE :) IO PERSONALMENTE INIZIERO A DISTRUGGERE CELLULARI A DECINE HEHEHEEHEH BASTA MANDARLI A NUMERI A CAZZO :) ciao belli
  • Anonimo scrive:
    Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
    Temere...se uno teme qlc1 significa che ne ha paura...e se ha paura è + debole...e se è +debole è meno bravo!!! ;)Oppure è solo propaganda commerciale x forzarele persone che nn hanno le dovute minime conoscenze del pc ad acquistare gli antivirus...meditate gente!Oggi c'è ancora troppa gente che usa il PC come se fosse un tostapane!!!! :(((I virus sono solo programmi ben funzionanti! ;)non come una miriade di programmi incircolazione che costano veramente troppo....meditate gente!I consiglio x esperienza 2 antivirus... quali!?Beh mica vengo pagato x fare pubblicità!!! ;)))Eh allora!? Beh fate come me ingegnatevi...studiate, studiate e ancora studiate... ;))))
  • Anonimo scrive:
    Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
    Non dovrebbero temere invece la mancanza di 1ualita' dei prodotti immessi sul commercio pieni di falle?Non per innescare la solita polemica contro windows, ma un serio sistema multiutente metterebbe abbastanza al sicuro dai danni sul sistema....
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
      ma bravura di chi li scrive chje cosa ???dai tempi di CIH ci sarano stati meno di 5 virus con le balle, e nessuno s'e diffuso;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
      Bravura?Ma quale bravura?Ho disinfestato più sistemi io (alcuni per favore, altri per gente pagante)... e vi posso garantire che una volta i virus erano davvero gran bei programmini IN ASSEMBLY che in 200 bytes ti fottevano il computer, che si nascondevano nelle zone non allocate della FAT, che si piazzavano sull'MBR e da lì osservavano tutto...Quelli di oggi sarebbero senza speranza se il livello culturale degli utenti fosse solo un po' più alto. Sono delle sciocchezze fatte da writers giovani e ignoranti. Virus in VisualBasic... è assurdo come poi in realtà riescano a diffondersi, ma ai miei tempi avrebbero provocato solo grasse risate, quelle che mi faccio io tutte le volte che me ne arriva uno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
        - Scritto da: alex¸tg
        Bravura?
        Ma quale bravura?(CUT)
        Quelli di oggi sarebbero senza speranza se
        il livello culturale degli utenti fosse solo
        un po' più alto. Sono delle sciocchezze
        fatte da writers giovani e ignoranti. Virus
        in VisualBasic... è assurdo come poi in
        realtà riescano a diffondersi, ma ai miei
        tempi avrebbero provocato solo grasse
        risate, quelle che mi faccio io tutte le
        volte che me ne arriva uno...Sono perfettamente d'accordo con te, il vero problema è la disinformazione della gente, i ostesso me ne faccio un baffo dei virus.E tanto per dirne una giusto ieri mi è arrivato un magistr ma la cosa assurda che la persona che è stata infettata lavora sui computer!A questo punto cosa dovremmo fare? Metterci a piangere? :-þ
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli esperti temono la bravura di chi li scrive?
          - Scritto da: Stargazer
          A questo punto cosa dovremmo fare? Metterci
          a piangere? :-þForse sì...o alternativamente, a ridere...
  • Anonimo scrive:
    domanda
    premetto che (ma risulterà evidente) sono MOLTO inespertasupponiamo che mi sia presa un virussupponiamo che "abbia aperto una backdoor"supponiamo che poi abbia debellato il troiano.questa "backdoor" è una cosa che rimane aperta o chiusa e può essere ancora sfruttata, anche se non ho più il virus?lo so, è tutto molto semplicistico ... ma se ci si abbassa a dare sepiegazioni alle persone che non sanno, perlomeno si aiuta sé stessi ... e non ci si becca schifezze da gente che ne sa poco come me!:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda
      Per backdoor si intende un canale di comunicazione nascosto ed in ascolto verso l'esterno.Questa porta è gestita direttamente dal troiano, pertanto se è stato realmente debellato la backdoor non esiste più.Quando si incappa in un virus consiglio sempre di leggersi in toto la scheda segnaletica in modo da sapere esattamente come agisce, quali file corrompe e quali crea ecc.Solo così si può essere certi di aver sradicato un virus, si rischia altrimenti di dimentiare un componente eppure una chiave di registro.- Scritto da: Sandra
      supponiamo che mi sia presa un virus
      supponiamo che "abbia aperto una backdoor"
      supponiamo che poi abbia debellato il
      troiano.
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda

        Questa porta è gestita direttamente dal
        troiano, pertanto se è stato realmente
        debellato la backdoor non esiste più.non e detto...;-0)in generale E VERO, ma non sempre;-0)specialmente quando fai un remove automatico, invece di uno a mano...
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda
      - Scritto da: Sandra
      premetto che (ma risulterà evidente) sono
      MOLTO inespertaTranquilla dato che gente che lavora sui computer manco si cura di proteggersi!
      questa "backdoor" è una cosa che rimane
      aperta o chiusa e può essere ancora
      sfruttata, anche se non ho più il virus?Dipende che tipo cmq il trojan può essere installato anche solo aprendo un documento.
      lo so, è tutto molto semplicistico ... ma se
      ci si abbassa a dare sepiegazioni alle
      persone che non sanno, perlomeno si aiuta sé
      stessi ... e non ci si becca schifezze da
      gente che ne sa poco come me!Il problema che io e altri cerchiamo di avvertire (come pure l'uso della netiquette) solo che viene sempre ignorato.Le regole d'oro sono semplici:installare un Firewallinstallare un Antivirusnavigare con protezione alta (media solo necessitàevitare chat come Mirc o ICQinstallare un anti-Spywaree al limite installare un Trojan Remover
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda

        Le regole d'oro sono semplici:
        installare un Firewall
        installare un Antivirus
        navigare con protezione alta (media solo
        necessità
        evitare chat come Mirc o ICQ
        installare un anti-Spyware
        e al limite installare un Trojan Removeroppurecambiare sistema operativo
  • Anonimo scrive:
    I guastafeste alla riscossa...
    Penso che sia la massima forma di frustrazione esistente sulla fiaccia della terra: non si tratta di ingegnarsi per truffare qualcuno a scopo di lucro o di ottenere privilegi di qualche genere. Scrivere virus o, peggio, utilizzarli (quasi mai le due cose coincidono) è una forma di puro sadismo nei confronti di utenti indifesi che sono costretti a spendere risorse ed energia per combattere questa piaga tanto stupida quanto insensata. Reputo che non ci sia niente di peggio che fare del male per semplice malvagità, provandone pure piacere. Spesso chi lo fa spera in qualche modo di prendersi una rivincita sulla società o qualcosa di vagamente precisato che, evidentemente, deve avergli riservato un destino crudele. Vorrei ricordare, a questo proposito, che, spesso uno il destino se lo sceglie da sè.Per farla breve, mi sa che questa è gente che fa poco sesso (altrimenti non avrebbe tempo per queste idiozie).
    • Anonimo scrive:
      Re: I guastafeste alla riscossa...
      - Scritto da: Jury
      Reputo
      che non ci sia niente di peggio che fare del
      male per semplice malvagità, provandone pure
      piacere. Spesso chi lo fa spera in qualche
      modo di prendersi una rivincita sulla
      società o qualcosa di vagamente precisato
      che, evidentemente, deve avergli riservato
      un destino crudele. E se invece il virus writer medio fosse un ragazzino che lo fa' semplicemente per farsi bello con le altre crew e per tutti i motivi che spingono gli adolescenti a fare cazzate? (alzi la mano chi in adolescenza non ha mai fatto cazzate)
    • Anonimo scrive:
      Re: I guastafeste alla riscossa...
      - Scritto da: Jury
      Per farla breve, mi sa che questa è gente
      che fa poco sesso oppure lavora alla symantec
      • Anonimo scrive:
        Re: I guastafeste alla riscossa...
        Da uno NON molto esperto come me, ho constato che i virus in circolazione sono particolarmente complicati.Ok per quei tools che permettono di crearne uno, ma di media-bassa pericolosità.Ma che dire di chi creai i tools?Io SOLO per diletto ho provato a fare un virus,ma ho constatato che le conoscenze di assambler, di interrupt dei pc, ecc.. non sono così alla portata di adolescenti svogliati.Dai, secondo me è una attività impegnativa che occupa a tempo pieno chi poi ti rivende l'antivirus, non siete d'accordo?
        • Anonimo scrive:
          Re: I guastafeste alla riscossa...
          - Scritto da: Teo
          Da uno NON molto esperto come me, ho
          constato che i virus in circolazione sono
          particolarmente complicati.assolutamente no. I virus in circolazione li sa scrivere chiunque dopo una breve lettura di un manuale di visual basic.
          Ok per quei tools che permettono di crearne
          uno, ma di media-bassa pericolosità.
          Ma che dire di chi creai i tools?
          Io SOLO per diletto ho provato a fare un
          virus,
          ma ho constatato che le conoscenze di
          assambler, di interrupt dei pc, ecc.. non
          sono così alla portata di adolescenti
          svogliati.quei virus di cui parli sono virus ad un livello decisamente piu' elevato dei vari melissa, iloveyou, movie.avi.pif. Questi, tra l'altro, non sarebbero propriamente virus, ma a cavallo tra il virus e il worm.I virus di cui parli tu proliferarono con l'arrivo del mutation engine di dark avenger, che oggi e' da considerarsi gia' obsoleto. Quell'affare era un vero e proprio tool di produzione virus, e ti rendeva immune (o quasi) dall'apprendimento dei dettagli "raw" dell'architettura su cui spargevi il virus.
          Dai, secondo me è una attività impegnativa
          che occupa a tempo pieno chi poi ti rivende
          l'antivirus, non siete d'accordo?io dico che er sconfiggere i virus sarebbe gia' un buon inizio prendere esempio dalla natura:- diversita' biologica (delle piattaforme e delle architetture) - difese immunitarie efficienti (antivirus)- prevenzione (apri quella testa e smetti di cliccare icone alla cazzo senza capire ne' voler capire)purtroppo il primo punto e' deciso da scelte commerciali, il secondo dai costi e dall'efficienza delle case che li producono (le quali peraltro possono essere autrici stesse), il terzo ... beh... stendiamo un plaid pietoso (il velo e' troppo poco)
          • Anonimo scrive:
            Re: I guastafeste alla riscossa...
            Io non sono un fenomeno ma all'età 15-16 anni scrivevo virusetti..che avevano il compito di bloccare i pc della mia scuola o inserire carrateri nel buffer di tastiera mentre uno scriveva erano i tempi wordstar e del dos.... nulla di che..... quindi come li potevo fare io...
Chiudi i commenti