Edward Snowden, Primula Rossa del Datagate

L'inafferrabile protagonista dello scandalo del Datagate è davvero inafferrabile, stando a quanto avrebbero confessato le agenzie a tre lettere statunitensi. Da un anno provano senza successo a catturarlo
L'inafferrabile protagonista dello scandalo del Datagate è davvero inafferrabile, stando a quanto avrebbero confessato le agenzie a tre lettere statunitensi. Da un anno provano senza successo a catturarlo

Da quando ha fatto scoppiare lo scandalo del Datagate con le sue dichiarazioni esplosive sul tecnocontrollo di NSA e altre agenzie a tre lettere made in the USA , Edward Snowden è diventato l’obiettivo numero uno dell’intelligence statunitense. Ed è tutt’ora un obiettivo apparentemente impossibile da catturare.

I tentativi di acciuffare Snowden sono cominciati a poche ore dalla rivelazione della sua identità tramite un video del Guardian , a opera della FBI, rivela il Washington Post , puntando prima di tutto a coinvolgere il padre della spia allo scopo di farlo tornare negli USA.

Ma Lon Snowden ha smesso di collaborare quando si è reso conto che i federali avevano intenzione di processare il figlio come un traditore, e da quel momento in poi le autorità USA hanno atteso alla porta sperando che l’ex-analista della CIA compiesse prima o poi un passo falso.

L’intelligence sperava ad esempio che Snownden salisse su un aereo per poterlo fermare nello spazio aereo di un paese alleato e costringerlo ad atterrare, ma anche in questo caso non c’è stato nulla da fare visto che la spia ha sempre vanificato le intenzioni degli ex-colleghi passando dal suo rifugio di Hong Kong a Mosca e infine a una location russa non meglio specificata.

Al momento gli USA hanno talmente poche informazioni su Snowden da non essere sicuri né del reale livello di coinvolgimento delle autorità russe nella faccenda, né sul luogo che ospita la spia né sui mezzi di sostentamento di cui Snowden si serve per continuare a vivere.

Non che la Primula Rossa del Datagate sia diventato improvvisamente un eremita, beninteso, visto che i suoi interventi con il pubblico e le sue interviste non si contano grazie al sistema di telepresenza robotizzato BeamPro – controllato da Snownden stesso da remoto tramite WiFi – e i supporter di un suo asilo europeo in terra francese sono legione .

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 06 2014
Link copiato negli appunti