EFF, contro Ubuntu per la privacy

Il gruppo non profit se la prende con Canonical per aver trasformato Ubuntu in un ricettacolo di pubblicità Amazon. L'OS viola la privacy degli utenti, sostiene EFF

Roma – Dura presa di posizione di Electronic Frontier Foundation (EFF) nei confronti di Canonical e di Ubuntu 12.10 : la discussa funzionalità di ricerca online dell’OS sarebbe una importante “violazione alla privacy” degli utenti, dice EFF, e l’advertising Amazon sarebbe solo un aspetto di un problema più generale.

Stando a quanto ha scoperto EFF, le query di ricerca nell’interfaccia Dash (Unity) di Ubuntu 12.10 vengono trasmesse ad Amazon via connessione HTTPS ma il risultato di tale query (opportunamente filtrato con eventuale advertising allegato) viene ritrasmesso in chiaro verso il client.

È un grave problema di privacy “se non si possono cercare cose sul proprio computer personale senza trasmettere quello che si sta cercando al mondo intero”, dice EFF, sottintendendo la facilità con cui qualcuno sulla rete potrebbe mettersi a “origliare” le comunicazioni in chiaro provenienti da Amazon per carpire informazioni sensibili e/o personali.

L’utente potrebbe essere alla ricerca del curriculum (salvato su HDD locale) perché intenzionato a lasciare il suo attuale lavoro, ipotizza EFF, un documento per avviare le pratiche per un divorzio, nomi di file potenzialmente contenenti segreti industriali o anche collezioni porno private: in ciascuno di questi casi, le nuove impostazioni di default di Ubuntu 12.10 renderebbero pubbliche ricerche che dovrebbero restare private.

Non bastasse questo, poi, la policy di Ubuntu non indica con precisione lo scopo di utilizzo dei dati aggregati (tramite server proprietari di Canonical) né quali obblighi hanno le società di terze parti nella raccolta di indirizzi IP e altri dati telematici.

In definitiva Ubuntu 12.10 sarebbe un gran disastro, dal punto di vista del rispetto della privacy dell’utente: EFF consiglia in tal senso di installare un ambiente operativo diverso da Unity (Gnome 3, KDE o altri), e a Canonical suggerisce di modificare le impostazioni di ricerca online: l’utente dovrebbe essere invitato a usare il nuovo “servizio” di query dirette verso Amazon, non trovarcisi immerso sin dai primi momenti dopo l’installazione dell’OS.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ninjaverde scrive:
    ChiDiSpada
    Un proverbio dice:"Chi di spada ferisce di spada perisce".(cylon)
  • Quelo scrive:
    Ma non esiste
    Le schermate sono in bianco e nero, l'interfaccia di W8 è colori !!!
  • Provare per credere scrive:
    Microsoft, piastrelle abusive
    Microsoft, piastrelle abusive?[img]http://www.sanremonews.it/fileadmin/archivio/sanremonews/abusivi_municipale_bagni_pubblici_sr_24_settembre_2010_5.JPG[/img]
  • The Dude scrive:
    Ma che strano!
    Si accorgono che MS viola un loro brevetto DOPO che MS ha presentato W8 e WP8!Prima non si erano accorti di nulla? O vivono sulla luna o fanno i furbi...sono mesi e mesi che MS ci bombarda con 'ste live tiles!!!!A certa gente non solo non gli darei ragione, ma gli impedirei per i prossimi 20 anni di poter fare delle società e di poter brevettare alcunchè.
    • vuoto scrive:
      Re: Ma che strano!
      - Scritto da: The Dude
      Si accorgono che MS viola un loro brevetto DOPO
      che MS ha presentato W8 e
      WP8!
      Prima non si erano accorti di nulla? O vivono
      sulla luna o fanno i furbi...sono mesi e mesi che
      MS ci bombarda con 'ste live
      tiles!!!!
      A certa gente non solo non gli darei ragione, ma
      gli impedirei per i prossimi 20 anni di poter
      fare delle società e di poter brevettare
      alcunchè.Si chiamano submarine patents.I brevetti banali sono un disastro, siamo d'accordo. Probabilmente si vuol arrivare al fascismo di un oligopolio di produttori da una parte, o alla totale eliminazione della brevettabilità e del copyright dall'altra. In entrambi i casi chi è forte di fatto prevale sulle nuove entrate, o impedendo loro di produrre coi brevetti, o fregando loro l'idea quando si andasse ad eliminarli.
      • Gianluca70 scrive:
        Re: Ma che strano!
        - Scritto da: vuoto
        - Scritto da: The Dude

        Si accorgono che MS viola un loro brevetto DOPO

        che MS ha presentato W8 e

        WP8!

        Prima non si erano accorti di nulla? O vivono

        sulla luna o fanno i furbi...sono mesi e mesi
        che

        MS ci bombarda con 'ste live

        tiles!!!!

        A certa gente non solo non gli darei ragione, ma

        gli impedirei per i prossimi 20 anni di poter

        fare delle società e di poter brevettare

        alcunchè.

        Si chiamano submarine patents.

        I brevetti banali sono un disastro, siamo
        d'accordo. Probabilmente si vuol arrivare al
        fascismo di un oligopolio di produttori da una
        parte, o alla totale eliminazione della
        brevettabilità e del copyright dall'altra. In
        entrambi i casi chi è forte di fatto prevale
        sulle nuove entrate, o impedendo loro di produrre
        coi brevetti, o fregando loro l'idea quando si
        andasse ad
        eliminarli.In linea generale sono d'accordo, ma permettere di brevettare le idee pure senza uno straccio di realizzazione è veramente assurdo: se Leonardo Da Vinci, Giulio Verne, Isaac Asimov o Gene Roddenberry fossero stati furbi ai livelli di questi patent troll, oggi non avremmo nulla di tutta la tecnologia che ci circonda, senza lasciar loro tonnellate di royalties...
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: Ma che strano!
          Meno male che non hanno brevettato la corda e la ruota!
          • pietro scrive:
            Re: Ma che strano!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Meno male che non hanno brevettato la corda e la
            ruota!http://punto-informatico.it/61165/PI/News/tecnologia-brevettata-ruota.aspx
          • ninjaverde scrive:
            Re: Ma che strano!
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Meno male che non hanno brevettato la corda e la
            ruota!Eh non parlare così! :|Se gli viene in mente, brevettano anche quelle... visto che nessuno le ha ancora brevettate! (rotfl)
  • Mela avvelenata scrive:
    Mi dispiace per M$...
    ...ma anche no!
  • rico scrive:
    virus secondo microsoft
    Microsoft lancia l'allarme sui pc prodotti in cina:http://www.agi.it/tech/14-settembre-2013/notizie/microsoft-accusa-cina-prepara-cyber-guerra-con-virus-nitol-a
    • pietro scrive:
      Re: virus secondo microsoft
      - Scritto da: rico
      Microsoft lancia l'allarme sui pc prodotti in
      cina:
      http://www.agi.it/tech/14-settembre-2013/notizie/minvece di lanciare allarmi potrebbe lanciare un bell'antivirus gratuito, magari in forma virale
      • Gianluca70 scrive:
        Re: virus secondo microsoft
        http://www.microsoft.com/security/pc-security/mse.aspxBastava googolare un po'...http://www.google.it/#hl=it&gs_nf=3&cp=21&gs_id=2v&xhr=t&q=microsoft+antivirus+free&pf=p&sclient=psy-ab&oq=microsoft+antivirus+f&gs_l=&pbx=1&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.&fp=691c1d16c7e2f73c&bpcl=37189454&biw=1920&bih=909
        • pietro scrive:
          Re: virus secondo microsoft
          - Scritto da: Gianluca70
          http://www.microsoft.com/security/pc-security/mse.

          Bastava googolare un po'...

          http://www.google.it/#hl=it&gs_nf=3&cp=21&gs_id=2vn.1 dovrebbe essere di serie nell'OS, visto le XXXXXte che ci mettono potevano mettere anche questa che almeno ha una sua utilità.n.2 se l'applicazione fosse così "buona" le altre sarebbero sparite tutte invece prosperano e vendono, ovviamente MS non può mettere al tappeto quelli che sono i suoi migliori sviluppatori.n.3 la vulnerabilità di windows è insita nella sua architettura, visto che con l'8 lo hanno riscritto completamente ( così dicono) sarebbe stato il momento di intervenire a fondo.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: pietro
            - Scritto da: Gianluca70


            http://www.microsoft.com/security/pc-security/mse.



            Bastava googolare un po'...




            http://www.google.it/#hl=it&gs_nf=3&cp=21&gs_id=2v


            n.1 dovrebbe essere di serie nell'OS, visto le
            XXXXXte che ci mettono potevano mettere anche
            questa che almeno ha una sua
            utilità.Anti-trust forse?Se fai il troll di professione almeno preparati, ma da come scrivi sei l'ennesimo che scrive SENZA cognizione di causa, noiso...
            n.2 se l'applicazione fosse così "buona" le altre
            sarebbero sparite tutte invece prosperano e
            vendono, ovviamente MS non può mettere al tappeto
            quelli che sono i suoi migliori
            sviluppatori.Non ti sei preparato abbastanza...Forse che essendoci la BMW allora la Mercedes deve chiudere?Ma quante banalità qualunquistiche, da chi non conosce e non usa...
            n.3 la vulnerabilità di windows è insita nella
            sua architettura,Ripeti a memoria il mantra che ti hanno inculcato vero?Forza, vogliamo la dimostrazione tecnica, altro che professioni di fede...
            visto che con l'8 lo hanno
            riscritto completamente ( così dicono) sarebbe
            stato il momento di intervenire a
            fondo.Non sai nemmeno di cosa stai parlando eppure scrivi: grazie di esistere, avrò sempre più occasioni di trovare lavoro in giro con gente come voi.
          • pietro scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Gianluca70..
            Ho la fortuna che il mio PC mi arrivi già
            preinstallato dall'IT, quindi non mi pongo questi
            problemitu no ma gli altri?
            Veramente lo fa qualsiasi AV, si tratta di
            evitare conflitti di filter drivers, visto che
            farebbero lo stesso lavoro e male a quel
            punto.al massimo puoi richiedere di chiudere i programmi ma non di rimuoverli dal computer.Potrei volerli usare successivamente magari per rimuovere quei virus che il SW di microsoft non è riuscito ad eliminare.se la grande M$ non è in grado nemmeno di evitare problemi del genere è meglio evitarlo il suo SW-
            Ricapitolando:
            Windows 8 ha l'antivirus di default
            Windows 7/Vista/XP hanno l'antivirus MS gratis,
            per Home & SB fino a 10 PC e se si opta per
            quello, non è un
            default
            In pratica dovresti essere contento...è già un buon risultato, se lo avessero fatto 10 anni fa la situazione malware sarebbe migliore e di parecchio.
            Allora, Linux è regalato, ma Windows è ancora lì,
            la battuta sarebbe facile
            ;)bè evidentemente anche linux pone dei problemi, come l'incompatibilità di tutto il SW acquistato dagli utenti o la mancanza di sw di alto livello come quelli di Adobe o Autodesk per esempio.
            Non per insistere, non è una dimostrazione
            tecnica e si basa su preconcetti e pregiudizi
            tutt'altro che
            condivisi.due problemi di architettura si chiamano registro e DLL, non c'è nessun dubbio che la maggioranza dei problemi di windows vengano da lì.In unix non esistono (implementati in quel modo) e funziona perfettamente lo stesso.
            Un vero OS completamente riscritto da zero
            sarebbero
            Midori
            http://en.wikipedia.org/wiki/Midori_(operating_sys

            o Singularity
            http://en.wikipedia.org/wiki/Singularity_(operatin

            ma come minimo li vedremo tra 10 anni, dipende da
            come e se MS riuscirà a svincolarsi dal mondo
            legacy - la nuova interfaccia a mio avviso serve
            proprio a questo, l'OS sotto potrà cambiare e
            l'utente manco se ne
            accorgerà.non confondiamo 'interfaccia con l'OS, si può avere qualunque interfaccia con qualunque OS.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: pietro
            al massimo puoi richiedere di chiudere i
            programmi ma non di rimuoverli dal
            computer.L'architettura di supporto agli AV di Windows è un po' più complessa di ciò che pensi. Il problema è che gli AV utilizzano degli hook molto profondi nel sistema e possono produrre problemi (infatti da Vista in poi Microsoft con i produttori di AV ha creato dei meccanismi appositi). Inoltre c'è sempre stato il problema dei conflitti sulle firme. Ricorda che gli AV agiscono in tempo reale e con tecniche euristiche e spesso un AV ha comportamenti simili a quelli dei malware (in positivo ovviamente). Qui non parliamo di softwarini banali.
            Potrei volerli usare successivamente magari per
            rimuovere quei virus che il SW di microsoft non è
            riuscito ad
            eliminare.Ci sono gli scanner e i remover offline per questo. Ma comunque è difficile prendere un virus oggi senza l'aiuto dell'utente. Nella mia azienda c'è un'area che si occupa di sicurezza e tratta anche gli antivirus. La quasi totale parte dei problemi è dovuta a utenti che fanno cavolate e agli amministratori di rete che non vogliono/possono togliere alcuni privilegi (perché sennò l'amministratore delegato si arrabbia). Vorrei vedere cosa succede se avessero UNIX gestito alla stessa maniera.
            se la grande M$ non è in grado nemmeno di evitare
            problemi del genere è meglio evitarlo il suo
            SW-Vorrei vedere chi è in grado di evitare problemi del genere. A parlare sono tutti bravi.
            è già un buon risultato, se lo avessero fatto 10
            anni fa la situazione malware sarebbe migliore e
            di
            parecchio.Microsoft ha introdotto anni fa un "rimuovitore" di malware mensile installato ed eseguito via Windows Update (ma bisogna fare gli update per usarlo) da XP in su. Il problema dell'AV era più che altro legale. Mi sono stupito infatti che ne abbiano inserito uno completo in Windows 8 (anche se tarpato nelle funzioni aziendali).
            bè evidentemente anche linux pone dei problemi,
            come l'incompatibilità di tutto il SW acquistato
            dagli utenti o la mancanza di sw di alto livello
            come quelli di Adobe o Autodesk per
            esempio.Un sistema si valuta anche per le applicazioni, no?

            due problemi di architettura si chiamano registro
            e DLL, non c'è nessun dubbio che la maggioranza
            dei problemi di windows vengano da
            lì.Siamo fermi ancora a Windows 95? Per prima cosa il problema dei conflitti con le DLL è stato risolto da anni con vari meccanismi. Quanto al registro (che non può essere sostituito facilmente) veramente non capisco dove sia il problema. Continuate a riempirvi la bocca con questo ma spiegazioni convincenti non ne ho mai sentite. Di solito se il registro si rompe è dovuto ad errori nel disco fisso. Se poi avete programmi (fatti male) che vanno a scrivere (come amministratore e con acXXXXX privilegiato evidentemente) a casaccio nel registro...
            In unix non esistono (implementati in quel modo)
            e funziona perfettamente lo
            stesso.UNIX non gestisce un insieme di decine di migliaia di oggetti. Perché, ti ricordo, Windows ha un sistema ad oggetti sotto. Non ci sono alternative semplici e valide al registry (che tecnicamente è un database gerarchico con acXXXXX controllato). Ti faccio un esempio: se usi un sistema CORBA (magari su UNIX) o J2EE hai a che fare con registro di oggetti che devi consultare e gestire.
            non confondiamo 'interfaccia con l'OS, si può
            avere qualunque interfaccia con qualunque
            OS.E Windows con il suo kernel ibrido è messo meglio di altri. ReFS è un esempio visto che somiglia a NTFS per le applicazioni ma è totalmente diverso. Ma perché cambiare Windows? Al momento funziona bene ed è tecnologicamente allineato (forse anche in po' più avanti) ai suoi concorrenti. In fondo se ci accontentiamo di un kernel vecchio stile come quello di Linux perché non usarne uno un po' più moderno come quello di Windows?Il problema vero è che voi anti-Windows continuate a parlare per slogan senza conoscere veramente il sistema operativo. Sicuramente siete aiutati in questo anche dalla massa degli utenti di Windows ignoranti (ma perché poi dovrebbero interessarsi di cosa gira sotto?). Sarebbe bello che studiaste un po' di più e che smetteste di parlare di problemi che forse c'erano con XP (che, vi ricordo, ha 12 anni ed è in fase di sostituzione ovunque - anche se ne rimarrà sicuramente qualcuno: ho visto gente che usa ancora oggi Windows 95).
          • pietro scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Zucca Vuota.

            due problemi di architettura si chiamano
            registro e DLL, non c'è nessun dubbio che la
            maggioranza dei problemi di windows vengano da lì.

            Siamo fermi ancora a Windows 95? Per prima cosa
            il problema dei conflitti con le DLL è stato
            risolto da anni con vari meccanismi. Quanto al
            registro (che non può essere sostituito
            facilmente) veramente non capisco dove sia il
            problema. Continuate a riempirvi la bocca con
            questo ma spiegazioni convincenti non ne ho mai
            sentite. Di solito se il registro si rompe è
            dovuto ad errori nel disco fisso. Se poi avete
            programmi (fatti male) che vanno a scrivere (come
            amministratore e con acXXXXX privilegiato
            evidentemente) a casaccio nel registro...
            ..non mi convinci, fino a quando ci saranno programmi che riparano e ricostruiscono i registri vorrà dire che i registri sono un problema.
            Il problema vero è che voi anti-Windows
            continuate a parlare per slogan senza conoscere
            veramente il sistema operativo. Sicuramente siete
            aiutati in questo anche dalla massa degli utenti
            di Windows ignoranti (ma perché poi dovrebbero
            interessarsi di cosa gira sotto?). Sarebbe bello
            che studiaste un po' di più e che smetteste di
            parlare di problemi che forse c'erano con XP
            (che, vi ricordo, ha 12 anni ed è in fase di
            sostituzione ovunque - anche se ne rimarrà
            sicuramente qualcuno: ho visto gente che usa
            ancora oggi Windows
            95).Ma perché un utente dovrebbe studiare per usare un OS? Un utente l'OS non dovrebbe nemmeno accorgersi che c'è, ad un utente interessa usare i programmi, l'OS dovrebbe essere completamente trasparente per l'utente e fare solo il suo lavoro: FUNZIONARE e non dare problemi. Fino a quando non ci sarà un OS così, l'OS sarà sempre fatto male.
          • panda rossa scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: pietro

            Ma perché un utente dovrebbe studiare per usare
            un OS? Un utente l'OS non dovrebbe nemmeno
            accorgersi che c'è, ad un utente interessa usare
            i programmi, l'OS dovrebbe essere completamente
            trasparente per l'utente e fare solo il suo
            lavoro: FUNZIONARE e non dare problemi. Fino a
            quando non ci sarà un OS così, l'OS sarà sempre
            fatto
            male.L'OS cosi' esiste e si chiama linux.Dal punto di vista dell'utente, l'os linux manco esiste.Il desktop manager ci mette quello che vuole.I programmi li scarica dal repository senza neanche porsi il problema di dove installarli e come installarli...Zero pericolo virusZero pericolo infrazioni di copyrightZero pericolo di intrusioni non autorizzateSicurezza totale.E fa anche figo!
          • Gianluca70 scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            Quando hai finito con lo spot, per deontologia professionale ricordiamo all'audience che non sono tutte rose e fiori nemmeno con Linux...http://www.itsec.it/2012/09/11/wirenet-the-password-stealing-trojan-lands-on-linux-and-os-x/
          • panda rossa scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Gianluca70
            Quando hai finito con lo spot, per deontologia
            professionale ricordiamo all'audience che non
            sono tutte rose e fiori nemmeno con
            Linux...

            http://www.itsec.it/2012/09/11/wirenet-the-passworIo non faccio nessuno spot.Fino a prova contraria sei tu quello che va predicando windows e quindi non avrai nessuna difficolta' a spiegare come mai una cosa del generehttp://punto-informatico.it/s_3639880/Download/News/combofix-12-11-0201.aspxper linux non esistera' <u
            MAI! </u
          • krane scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: pietro
            Siamo fermi ancora a Windows 95? Per prima cosa
            il problema dei conflitti con le DLL è stato
            risolto da anni con vari meccanismi. Gia, introducento altre dll (rotfl)(rotfl)
            Quanto al registro (che non può essere
            sostituito facilmente) veramente non
            capisco dove sia il problema.Il problema e' come viene gestito e la facile corruttibilita'.
            Continuate a riempirvi la bocca con
            questo ma spiegazioni convincenti non ne ho mai
            sentite. Di solito se il registro si rompe è
            dovuto ad errori nel disco fisso.E un cluster danneggiato basta a inchiodare non un programma, non due, ma l'intero SO.
            Se poi avete programmi (fatti male) che
            vanno a scrivere (come amministratore e
            con acXXXXX privilegiato evidentemente)
            a casaccio nel registro... Infatti su win devono girare solo programmi fatti bene, altrimenti va giu' come un domino, ma non capisci che e' proprio questo il problema ?
          • Gianluca70 scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Zucca Vuota

            - Scritto da: pietro


            Siamo fermi ancora a Windows 95? Per prima
            cosa

            il problema dei conflitti con le DLL è stato

            risolto da anni con vari meccanismi.

            Gia, introducento altre dll (rotfl)(rotfl)Aspetta, e in *nix cosa ci sono, gli OVL ? :)


            Quanto al registro (che non può essere

            sostituito facilmente) veramente non

            capisco dove sia il problema.

            Il problema e' come viene gestito e la facile
            corruttibilita'.Dimostralo: le corruzioni di registro sono dell'epoca di Windows95 o di NT4.0 in VFAT, non mi ricordo un caso nell'ultimo decennioOvviamente voi che usate Linux che casistiche potete portare?


            Continuate a riempirvi la bocca con

            questo ma spiegazioni convincenti non ne ho
            mai

            sentite. Di solito se il registro si rompe è

            dovuto ad errori nel disco fisso.

            E un cluster danneggiato basta a inchiodare non
            un programma, non due, ma l'intero
            SO.Vedi sopra, devi dimostrarlo: NTFS verifica i cluster in scrittura, se avvengono errori il cluster viene marcato ed escluso da quelli utilizzabili, fino a garantire l'integrità delle scritture su disco.


            Se poi avete programmi (fatti male) che

            vanno a scrivere (come amministratore e

            con acXXXXX privilegiato evidentemente)

            a casaccio nel registro...

            Infatti su win devono girare solo programmi fatti
            bene, altrimenti va giu' come un domino, ma non
            capisci che e' proprio questo il problema
            ?Se un programma scritto alla cavolo richiede diritti amministrativa per poter sminkiare il registry, forse equivale ad usare grants di root per rovistare sull'intero filesystem, ho idea che qualche danno lo farebbe anche lì...
          • panda rossa scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Gianluca70
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Zucca Vuota


            - Scritto da: pietro




            Siamo fermi ancora a Windows 95? Per
            prima

            cosa


            il problema dei conflitti con le DLL è
            stato


            risolto da anni con vari meccanismi.



            Gia, introducento altre dll (rotfl)(rotfl)

            Aspetta, e in *nix cosa ci sono, gli OVL ? :)In unix c'e' tutto, ma nulla e' obbligatorio ne' necessario.Esistono versioni del sistema con librerie condivise.Esistono versioni senza librerie condivise.E' stato sperimentato tutto ma non viene imposto niente.Pure il registro hanno provato a fare, per poi dimenticarsene perche' non esiste niente di meglio dei files di configurazione.


            Quanto al registro (che non può essere


            sostituito facilmente) veramente non


            capisco dove sia il problema.



            Il problema e' come viene gestito e la facile

            corruttibilita'.

            Dimostralo: le corruzioni di registro sono
            dell'epoca di Windows95 o di NT4.0 in VFAT, non
            mi ricordo un caso nell'ultimo
            decennioSara' per questo che non esistono piu' programmi per ripulire/ricoverare il registro?https://www.google.it/search?q=windows+7+registry+tools
            Ovviamente voi che usate Linux che casistiche
            potete portare?Che domanda e'?Linux ben si guarda dall'adottare quella porcheria.

            Vedi sopra, devi dimostrarlo: NTFS verifica i
            cluster in scrittura, se avvengono errori il
            cluster viene marcato ed escluso da quelli
            utilizzabili, fino a garantire l'integrità delle
            scritture su disco. Quindi come si spiega che esistano tanti strumenti di verifica del filesystem, scandisk, defrag e compagnia bella?Significa che nonostante quello che tu affermi, il filesystem SI CORROMPE COMUNQUE!
            Se un programma scritto alla cavolo richiede
            diritti amministrativa per poter sminkiare il
            registry, forse equivale ad usare grants di root
            per rovistare sull'intero filesystem, ho idea che
            qualche danno lo farebbe anche
            lì...Solo su winsozz capitano cose del genere.Su linux non e' neppure concepibile un siffatto programma, figurati scriverlo.Su winsozz invece e' la cosa piu' normale far girare le cose come administrator.
          • pietro scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Gianluca70..
            Ho la fortuna che il mio PC mi arrivi già
            preinstallato dall'IT, quindi non mi pongo questi
            problemitu no ma gli altri?
            Veramente lo fa qualsiasi AV, si tratta di
            evitare conflitti di filter drivers, visto che
            farebbero lo stesso lavoro e male a quel
            punto.al massimo puoi richiedere di chiudere i programmi ma non di rimuoverli dal computer.Potrei volerli usare successivamente magari per rimuovere quei virus che il SW di microsoft non è riuscito ad eliminare.se la grande M$ non è in grado nemmeno di evitare problemi del genere è meglio evitarlo il suo SW-
            Ricapitolando:
            Windows 8 ha l'antivirus di default
            Windows 7/Vista/XP hanno l'antivirus MS gratis,
            per Home & SB fino a 10 PC e se si opta per
            quello, non è un
            default
            In pratica dovresti essere contento...è già un buon risultato, se lo avessero fatto 10 anni fa la situazione malware sarebbe migliore e di parecchio.
            Allora, Linux è regalato, ma Windows è ancora lì,
            la battuta sarebbe facile
            ;)bè evidentemente anche linux pone dei problemi, come l'incompatibilità di tutto il SW acquistato dagli utenti o la mancanza di sw di alto livello come quelli di Adobe o Autodesk per esempio.
            Non per insistere, non è una dimostrazione
            tecnica e si basa su preconcetti e pregiudizi
            tutt'altro che
            condivisi.due problemi di architettura si chiamano registro e DLL, non c'è nessun dubbio che la maggioranza dei problemi di windows vengano da lì.In unix non esistono (implementati in quel modo) e funziona perfettamente lo stesso.
            Un vero OS completamente riscritto da zero
            sarebbero
            Midori
            http://en.wikipedia.org/wiki/Midori_(operating_sys

            o Singularity
            http://en.wikipedia.org/wiki/Singularity_(operatin

            ma come minimo li vedremo tra 10 anni, dipende da
            come e se MS riuscirà a svincolarsi dal mondo
            legacy - la nuova interfaccia a mio avviso serve
            proprio a questo, l'OS sotto potrà cambiare e
            l'utente manco se ne
            accorgerà.non confondiamo 'interfaccia con l'OS, si può avere qualunque interfaccia con qualunque OS.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: pietro
            n.1 dovrebbe essere di serie nell'OS, visto le
            XXXXXte che ci mettono potevano mettere anche
            questa che almeno ha una sua
            utilità.In Windows 8 è di serie.
            n.2 se l'applicazione fosse così "buona" le altre
            sarebbero sparite tutte invece prosperano e
            vendono, ovviamente MS non può mettere al tappeto
            quelli che sono i suoi migliori
            sviluppatori.Per l'utente finale è ottimo ma in ambito aziendale manca di meccanismi di gestione e log centralizzati.
            n.3 la vulnerabilità di windows è insita nella
            sua architettura, visto che con l'8 lo hanno
            riscritto completamente ( così dicono) sarebbe
            stato il momento di intervenire a
            fondo.Mi piacerebbe sapere quali sono le vulnerabilità insite nell'architettura Windows! Inoltre Windows 8 non è stato riscritto completamente (Microsoft non lo dichiara).
          • panda rossa scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Inoltre Windows
            8 non è stato riscritto completamente (Microsoft
            non lo
            dichiara).Non serve nessuna dichiarazione.Basta cercare di creare una directory aux.Se non ci riesci, non hanno riscritto proprio niente.Hanno preso la versione precedente e hanno aggiunto grafica, suoni e incrementato il numero di output del comando VER.
      • ninjaverde scrive:
        Re: virus secondo microsoft
        - Scritto da: pietro
        - Scritto da: rico

        Microsoft lancia l'allarme sui pc prodotti in

        cina:


        http://www.agi.it/tech/14-settembre-2013/notizie/m
        invece di lanciare allarmi potrebbe lanciare un
        bell'antivirus gratuito, magari in forma
        viraleUn altro virus per scovare i colleghi?Probabilmente lo hanno già fatto.Ma con queste misure non si risolve un bel niente.E' come costruire carri armati con la corazza sempre più spessa e poi (loro stessi) o qualcun altro costruiscono cannoni sempre più potenti.Alla fine della fiera chi paga è sempre l'utente che deve sobbarcarsi spese per ativirus ed anti anti per le mille XXXXXte che fanno.E' il SO che è debole per la sua struttura intrinseca, ed anche il Pc lo è, ma questo è un problema che non è facile risolvere, mentre per il primo problema è risolvibile con un clone unix (coma ha fatto Apple) o con un SO ex nuovo, e la microsoft avrebbe le risorse per farlo.Ma ovviamente non lo ha fatto e non lo farà poichè vendere "carri armati", direttamente o con l'indotto, rende di più che spendere denaro per risolvere il problema alla base.
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: virus secondo microsoft
          - Scritto da: ninjaverde
          E' il SO che è debole per la sua struttura
          intrinsecaQual'è la differenza con altri SO?
          • ninjaverde scrive:
            Re: virus secondo microsoft
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: ninjaverde

            E' il SO che è debole per la sua struttura

            intrinseca

            Qual'è la differenza con altri SO?Se metti la domanda su un motore di ricerca troverai subito delle risposte.Ma il problema è che sono risposte fatte per utenti inesperti che ti parlano di prestazioni, grafica se è cul oppure no, costi dei computer e belinate varie.Ovvio che se hai un programma (app...) che ti serve per lavoro e che viaggia su windows e forse non su Linux allora sei su una scelta obbligata.Ma se usi il Pc e non il Mac (che magari costa un tantino in più) allora puoi scegliere Linux poichè è un SO più sicuro.Questo perchè windows usa il DOS (non visibile ed ovviamente aggiornato rispetto al Dos di altri tempi, ma sostanzialmente è sempre quello). Questo SO è nato per i Pc che erano usati in monoutenza. Ciò vuol dire che le problematiche della rete un tempo non c'erano.In sostanza il problema maggiore è che ogni file esecutivo (normalmente gli .exe ed i .com) si eseguono con un solo clik del mouse o con un Enter.Le protezioni per questo problema sono aumentate con i nuovi windows (Vista e win7) più che altro inserendo delle finestre con messaggi di avvertimento, spesso inopportune...Ma il malware è fatto in modo che siano superate queste "sicurezze", inoltre la maggior parte degli utenti si logga come administrator e non come utente dai poteri limitati. Questo è un ulteriore vantaggio per il malware.OSX e Linux sono derivati dallo Unix un SO creato per il multitasting.Qui i programmi per funzionare devono essere compilati nel Kernel.Inoltre tutti i programmi sono immagazzinati nei repository (e nell'Apple Store per Mac). Quindi le distribuzioni (Suse, RedHat, Ubuntu ecc.) controllano e provano i programmi prima di distribuirli.Si limita cosi enormemente la distribuzione di software malefico.E comunque l'utente deve installare il programma come root (simile ad administrator) per compilare il software e renderlo usabile.Una operazione non semplice, ma che ora con le nuove versioni degli SO Linux è diventata una operazione facile grazie a delle utiliy apposite.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 novembre 2012 15.18-----------------------------------------------------------
  • Animha scrive:
    Che buffoni!
    Io fra un po' brevetto la XXXXX e vi faccio diventare tutti stitici!
  • rico scrive:
    mattonelle
    Sono decenni che Microsoft copia: Apple (icone e caratteri), poi Google (motori di ricerca, mappe e mobile), non mi meraviglia che copi pure le mattonelle di windows8.Ma quando sei il titolare del 90% dei sistemi operativi, è un furto legalizzato... e non senza ragione.
    • bino scrive:
      Re: mattonelle
      - Scritto da: rico
      Sono decenni che Microsoft copia: Apple (icone e
      caratteri), poi Google (motori di ricerca, mappe
      e mobile), non mi meraviglia che copi pure le
      mattonelle di
      windows8.
      Ma quando sei il titolare del 90% dei sistemi
      operativi, è un furto legalizzato... e non senza
      ragione.Ok su tutto tranne che sulle mappe.Microsoft è stata la prima a lanciare un software dedicato, non ricordo l'anno ma forse google nemmeno esisteva!
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: mattonelle
      - Scritto da: rico
      Sono decenni che Microsoft copia: Apple (icone e
      caratteri), Xerox
      poi Google (motori di ricerca, mappe
      e mobile), Microsoft c'era prima di Google. E Bing americano usa algoritmi ben diversi. Per le mappe ha un prodotto in catalogo da anni. Quando faceva dispositivi mobili Google neanche esisteva.
      non mi meraviglia che copi pure le
      mattonelle di
      windows8.Vedremo... Intanto MS ha diverse vecchie tecnologie che ci somigliano.
  • Il Principe scrive:
    CVD
    Redmond, start your photocopiers!Il Principe
  • ercolinux scrive:
    ...
    I brevetti come sono concepiti sono il peggior sistema per favorire l'innovazione...E leggendo il brevetto copre parecchio il funzionamento di W8: non è solo questione di far vedere delle finestre affiancate, ma anche gestire il refresh dei contenuti "prelevandolo" da programmi e siti con intervalli cadenzati e in cui il sistema di gestione delle tiles è svincolato dai programmi che rappresentano (escludendo quindi tutti i SO che gestiscono finestre normali)
    • Gino Tavera scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: ercolinux
      I brevetti come sono concepiti sono il peggior
      sistema per favorire
      l'innovazione...
      E leggendo il brevetto copre parecchio il
      funzionamento di W8: non è solo questione di far
      vedere delle finestre affiancate, ma anche
      gestire il refresh dei contenuti "prelevandolo"
      da programmi e siti con intervalli cadenzati e in
      cui il sistema di gestione delle tiles è
      svincolato dai programmi che rappresentano
      (escludendo quindi tutti i SO che gestiscono
      finestre
      normali)Da una parte sono d'accordo anch'io: questo non è il modo per fare innovazione, solo del packaging poi...D'altronde da uno che posta come ercolinux verrebbe da dire: da che pulpito, visto che gli ultimi wallpaper delle distro Ubuntu ricordano molto qualcosa, e pure i progettini di Arduino2 (quelli di 20 anni fa nelle riviste di elettronica).Neanche da questo versante (hw w sw Linux) non vedo molta innovazione, eh sì che molte cose mancherebbero all'appello, ma tant'è, ci si sollazza con l'esteriorità.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: ercolinux
      ... anche
      gestire il refresh dei contenuti "prelevandolo"
      da programmi e siti con intervalli cadenzati e in
      cui il sistema di gestione delle tiles è
      svincolato dai programmi che rappresentano
      (escludendo quindi tutti i SO che gestiscono
      finestre
      normali)E ActiveDesktop allora?
    • ercolinux scrive:
      Re: ...
      - scritto da Gino Tavera:
      D'altronde da uno che posta come ercolinux verrebbe da dire: da che
      pulpito, visto che gli ultimi wallpaper delle distro Ubuntu ricordano
      molto qualcosa, e pure i progettini di Arduino2 (quelli di 20 anni fa
      nelle riviste di elettronica).Ubuntu non è Linux ma solo una delle sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la migliore se vogliamo essere onesti (almeno secondo la mia opinione). Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non voglio scatenare flames, ma parlando di innovazione Linux ne ha introdotte parecchie ben prima dei concorrenti come i filesystem avanzati, il desktop semantico di KDE4 che ti permette di organizzare le informazioni in modo da facilitarti le ricerche o le correlazioni fra i dati, la possibilità di utilizzare le Attività che con un click ti permettono di avere desktop diversi a seconda appunto dell'attività che devi svolgere, con programmi, impostazioni e sfondi personalizzati, la gestione di oltre 4GB con sistemi operativi a 32bit, il supporto avanzato dei dischi (raid software, volumi dinamici)...
      • Gianluca70 scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: ercolinux
        - scritto da Gino Tavera:

        D'altronde da uno che posta come ercolinux
        verrebbe da dire: da
        che

        pulpito, visto che gli ultimi wallpaper delle
        distro Ubuntu ricordano


        molto qualcosa, e pure i progettini di Arduino2
        (quelli di 20 anni fa


        nelle riviste di elettronica).

        Ubuntu non è Linux ma solo una delle
        sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la
        migliore se vogliamo essere onesti (almeno
        secondo la mia opinione).

        Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non voglio
        scatenare flames, ma parlando di innovazione
        Linux ne ha introdotte parecchie ben prima dei
        concorrenti come i filesystem avanzatiOK, in MS hanno deciso che NTFS era abbastanza GP per fare tutto
        , il
        desktop semantico di KDE4 che ti permette di
        organizzare le informazioni in modo da
        facilitarti le ricerche o le correlazioni fra i
        dati, la possibilità di utilizzare le Attività
        che con un click ti permettono di avere desktop
        diversi a seconda appunto dell'attività che devi
        svolgere, con programmi, impostazioni e sfondi
        personalizzati, la gestione di oltre 4GB con
        sistemi operativi a 32bitNel 1999 mi ricordo che avere un server Windows NT 4.0 con 1GB di RAM era un lusso non indifferenteDa Windows 2000 il supporto è stato portato fino a 32GBhttp://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/hardware/gg487508.aspxCon Windows 2003, pure a 32bit, il supporto saliva fino a 64GB
        , il supporto avanzato
        dei dischi (raid software, volumi
        dinamici)...RAID sw c'erano perfino su Windows NT 3.51/4.0, si parla di 1995/1996 ...
        • ercolinux scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Gianluca70
          - Scritto da: ercolinux

          - scritto da Gino Tavera:


          D'altronde da uno che posta come
          ercolinux

          verrebbe da dire: da

          che


          pulpito, visto che gli ultimi wallpaper
          delle

          distro Ubuntu ricordano




          molto qualcosa, e pure i progettini di
          Arduino2

          (quelli di 20 anni fa




          nelle riviste di elettronica).



          Ubuntu non è Linux ma solo una delle

          sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la

          migliore se vogliamo essere onesti (almeno

          secondo la mia opinione).



          Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non
          voglio

          scatenare flames, ma parlando di innovazione

          Linux ne ha introdotte parecchie ben prima
          dei

          concorrenti come i filesystem avanzati

          OK, in MS hanno deciso che NTFS era abbastanza GP
          per fare
          tutto


          , il

          desktop semantico di KDE4 che ti permette di

          organizzare le informazioni in modo da

          facilitarti le ricerche o le correlazioni
          fra
          i

          dati, la possibilità di utilizzare le
          Attività

          che con un click ti permettono di avere
          desktop

          diversi a seconda appunto dell'attività che
          devi

          svolgere, con programmi, impostazioni e
          sfondi

          personalizzati, la gestione di oltre 4GB con

          sistemi operativi a 32bit

          Nel 1999 mi ricordo che avere un server Windows
          NT 4.0 con 1GB di RAM era un lusso non
          indifferente

          Da Windows 2000 il supporto è stato portato fino
          a
          32GB
          http://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/haSi ma solo per le versioni server, anche 7 vede solo 4GB nelle versioni "normali". E' un limite software, ma comunque è un limite

          Con Windows 2003, pure a 32bit, il supporto
          saliva fino a
          64GB


          , il supporto avanzato

          dei dischi (raid software, volumi

          dinamici)...

          RAID sw c'erano perfino su Windows NT 3.51/4.0,
          si parla di 1995/1996
          ...Linux supporta il boot da dischi in raid software dal 1995, su Windows il supporto parziale è del 1996 (nessun boot possibile e non tutte le versioni lo permettevano)
          • Gianluca70 scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: ercolinux
            - Scritto da: Gianluca70

            - Scritto da: ercolinux


            - scritto da Gino Tavera:



            D'altronde da uno che posta come

            ercolinux


            verrebbe da dire: da


            che



            pulpito, visto che gli ultimi
            wallpaper

            delle


            distro Ubuntu ricordano






            molto qualcosa, e pure i progettini di

            Arduino2


            (quelli di 20 anni fa






            nelle riviste di elettronica).





            Ubuntu non è Linux ma solo una delle


            sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la


            migliore se vogliamo essere onesti (almeno


            secondo la mia opinione).





            Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non

            voglio


            scatenare flames, ma parlando di
            innovazione


            Linux ne ha introdotte parecchie ben prima

            dei


            concorrenti come i filesystem avanzati



            OK, in MS hanno deciso che NTFS era abbastanza
            GP

            per fare

            tutto




            , il


            desktop semantico di KDE4 che ti permette
            di


            organizzare le informazioni in modo da


            facilitarti le ricerche o le correlazioni

            fra

            i


            dati, la possibilità di utilizzare le

            Attività


            che con un click ti permettono di avere

            desktop


            diversi a seconda appunto dell'attività che

            devi


            svolgere, con programmi, impostazioni e

            sfondi


            personalizzati, la gestione di oltre 4GB
            con


            sistemi operativi a 32bit



            Nel 1999 mi ricordo che avere un server Windows

            NT 4.0 con 1GB di RAM era un lusso non

            indifferente



            Da Windows 2000 il supporto è stato portato fino

            a

            32GB


            http://msdn.microsoft.com/en-us/library/windows/ha

            Si ma solo per le versioni server, anche 7 vede
            solo 4GB nelle versioni "normali". E' un limite
            software, ma comunque è un
            limite



            Con Windows 2003, pure a 32bit, il supporto

            saliva fino a

            64GB




            , il supporto avanzato


            dei dischi (raid software, volumi


            dinamici)...



            RAID sw c'erano perfino su Windows NT 3.51/4.0,

            si parla di 1995/1996

            ...

            Linux supporta il boot da dischi in raid software
            dal 1995, su Windows il supporto parziale è del
            1996 (nessun boot possibile e non tutte le
            versioni lo
            permettevano)Errato, a me non risultano quelle limitazioni, e in base al seguente articolo Microsoft i RAID sw erano possibili già con Windows NT Server 3.1 (1993/94) ed utilizzabili per il boothttp://support.microsoft.com/kb/114779/en-usChe poi l'ftdriver non fosse utilizzabile su Windows NT workstation era dovuto alla solita decisione commerciale, non tecnica.Se hai altra fonti Microsoft che negano quanto sopra, lascia pure un link.
          • ercolinux scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: Gianluca70
            Che poi l'ftdriver non fosse utilizzabile su
            Windows NT workstation era dovuto alla solita
            decisione commerciale, non
            tecnica.
            Se hai altra fonti Microsoft che negano quanto
            sopra, lascia pure un
            link.In effetti un altro documento che avevo trovato diceva che NT supportava i raid solo dal 1995, ma certamente questo è più attendibile. Resta comunque il fatto che, seppur per scelte commerciali, l'acXXXXX al raid software è stato impedito alla maggior parte degli utenti Windows per parecchi anni, così come è sucXXXXX anche per altre tecnologie
      • Gino Tavera scrive:
        Re: ...

        Ubuntu non è Linux ma solo una delle
        sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la
        migliore se vogliamo essere onesti (almeno
        secondo la mia opinione).Eccoci ancora a parlare della "vastità" di Linux.Però si è ancora molto indietro.Mah, io parlavo di Ubuntu perché ultimamentepenso di essere soddisfatto (Xubuntu e Lubuntu):Installazione molto facile, scheda audio agganciata,wi-fi immediato;a tal punto di considerare di proporlo(sempre a livelli medio/bassi-didattici).
        Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non voglio
        scatenare flames, ma parlando di innovazione
        Linux ne ha introdotte parecchie ben prima dei
        concorrenti come i filesystem avanzati, il
        desktop semantico di KDE4 che ti permette di
        organizzare le informazioni in modo da
        facilitarti le ricerche o le correlazioni fra i
        dati, la possibilità di utilizzare le Attività
        che con un click ti permettono di avere desktop
        diversi a seconda appunto dell'attività che devi
        svolgere, con programmi, impostazioni e sfondi
        personalizzati, la gestione di oltre 4GB con
        sistemi operativi a 32bit, il supporto avanzato
        dei dischi (raid software, volumi
        dinamici)...Ok, ma tutte innovazioni per figure più vicine alla programmazione.Finestre e sfondi personalizzati e accattivanti servono a poco quandoappena aperto un programma mi si presenta una videata stile W2000.
        • ercolinux scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Gino Tavera

          Ubuntu non è Linux ma solo una delle

          sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la

          migliore se vogliamo essere onesti (almeno

          secondo la mia opinione).

          Eccoci ancora a parlare della "vastità" di Linux.
          Però si è ancora molto indietro.
          Mah, io parlavo di Ubuntu perché ultimamente
          penso di essere soddisfatto (Xubuntu e Lubuntu):
          Installazione molto facile, scheda audio
          agganciata,
          wi-fi immediato;
          a tal punto di considerare di proporlo
          (sempre a livelli medio/bassi-didattici).
          Guarda per esperienza diretta Ubuntu è la distro che mi ha dato più problemi fin'ora specialmente a livello di hardware e configurabilità.Poi sono molto di parte visto che collaboro allo sviluppo di una distro nata da 0 totalmente italiana...

          Ok, ma tutte innovazioni per figure più vicine
          alla
          programmazione.
          Finestre e sfondi personalizzati e accattivanti
          servono a poco
          quando
          appena aperto un programma mi si presenta una
          videata stile
          W2000.Sull'aspetto grafico di molte applicazioni putroppo è vero, anche perchè essendoci relativamente pochi sviluppatori e ancor meno grafici che si dedicano ai programmi l'interfaccia è spesso lasciata come ultima cosa.
          • Gino Tavera scrive:
            Re: ...
            - Scritto da: ercolinux
            - Scritto da: Gino Tavera


            Ubuntu non è Linux ma solo una delle


            sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la


            migliore se vogliamo essere onesti (almeno


            secondo la mia opinione).



            Eccoci ancora a parlare della "vastità" di
            Linux.

            Però si è ancora molto indietro.

            Mah, io parlavo di Ubuntu perché ultimamente

            penso di essere soddisfatto (Xubuntu e Lubuntu):

            Installazione molto facile, scheda audio

            agganciata,

            wi-fi immediato;

            a tal punto di considerare di proporlo

            (sempre a livelli medio/bassi-didattici).



            Guarda per esperienza diretta Ubuntu è la distro
            che mi ha dato più problemi fin'ora specialmente
            a livello di hardware e
            configurabilità.
            Poi sono molto di parte visto che collaboro allo
            sviluppo di una distro nata da 0 totalmente
            italiana...




            Ok, ma tutte innovazioni per figure più vicine

            alla

            programmazione.

            Finestre e sfondi personalizzati e accattivanti

            servono a poco

            quando

            appena aperto un programma mi si presenta una

            videata stile

            W2000.

            Sull'aspetto grafico di molte applicazioni
            putroppo è vero, anche perchè essendoci
            relativamente pochi sviluppatori e ancor meno
            grafici che si dedicano ai programmi
            l'interfaccia è spesso lasciata come ultima
            cosa.Se poi si vuole far nascere altre distro... non la vedo buona.Comunque, circa 2 anni fa mi ero proposto alla comunitàcome "sovrintendente al design", mi è stato risposto chenon interessava, se volevo dare il mio contributo, alla fin finemi si era fatto capire che mi dovevo adeguare.... allora se siete "choosy"... !!!
      • Gino Tavera scrive:
        Re: ...

        Ubuntu non è Linux ma solo una delle
        sfaccettature del mondo Linux e nemmeno la
        migliore se vogliamo essere onesti (almeno
        secondo la mia opinione).Eccoci ancora a parlare della "vastità" di Linux.Però si è ancora molto indietro.Mah, io parlavo di Ubuntu perché ultimamentepenso di essere soddisfatto (Xubuntu e Lubuntu):Installazione molto facile, scheda audio agganciata,wi-fi immediato;a tal punto di considerare di proporlo(sempre a livelli medio/bassi-didattici).
        Qui poi parliamo di W8 non di Linux e non voglio
        scatenare flames, ma parlando di innovazione
        Linux ne ha introdotte parecchie ben prima dei
        concorrenti come i filesystem avanzati, il
        desktop semantico di KDE4 che ti permette di
        organizzare le informazioni in modo da
        facilitarti le ricerche o le correlazioni fra i
        dati, la possibilità di utilizzare le Attività
        che con un click ti permettono di avere desktop
        diversi a seconda appunto dell'attività che devi
        svolgere, con programmi, impostazioni e sfondi
        personalizzati, la gestione di oltre 4GB con
        sistemi operativi a 32bit, il supporto avanzato
        dei dischi (raid software, volumi
        dinamici)...Ok, ma tutte innovazioni per figure più vicine alla programmazione.Finestre e sfondi personalizzati e accattivanti servono a poco quandoappena aperto un programma mi si presenta una videata stile W2000.
  • Alexv scrive:
    Ma che vogliono?
    Quelle cose non hanno nulla a che vedere con le Live Tiles (se è per il nome, si può anche cambiare), sono solo finestrelle affiancate, come Windows 1.0, appunto.
  • Materiale scrive:
    brevetti
    Ma non era la apple che aveva brevettato il rettangolo?
    • pietro scrive:
      Re: brevetti
      - Scritto da: Materiale
      Ma non era la apple che aveva brevettato il
      rettangolo?no apple aveva registrato un design, è un'altra cosa.
  • P.Inquino scrive:
    hahahahah
    manco 2-3 gg sono passati dalla presentazione ufficiale che già iniziano i "maròni" (rotfl)
  • 123 scrive:
    chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
    gli sta proprio bene, a quegli XXXXXXX di microsoft, spero debbano vendere la madre per pagare le penali!
    • becker scrive:
      Re: chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
      - Scritto da: 123
      gli sta proprio bene, a quegli XXXXXXX di
      microsoft, spero debbano vendere la madre per
      pagare le
      penali!si chima "mantra", ti coporti male con gli altri ecco poi cosa ottieni
      • Lostman scrive:
        Re: chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
        - Scritto da: becker
        si chima "mantra", ti coporti male con gli altri
        ecco poi cosa
        ottieniForse intendevi Karma? http://it.wikipedia.org/wiki/Karma
        • 123 scrive:
          Re: chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
          - Scritto da: Lostman
          - Scritto da: becker

          si chima "mantra", ti coporti male con gli altri

          ecco poi cosa

          ottieni

          Forse intendevi Karma?
          http://it.wikipedia.org/wiki/Karmakarma, mantra, lontra, sporta.... siamo li' :D
        • becker scrive:
          Re: chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
          - Scritto da: Lostman
          - Scritto da: becker

          si chima "mantra", ti coporti male con gli altri

          ecco poi cosa

          ottieni

          Forse intendevi Karma?
          http://it.wikipedia.org/wiki/KarmaSi volevo dire Karma.. :D
          • Delos scrive:
            Re: chi di FUD, patent e avvocati ferisce...
            - Scritto da: becker
            - Scritto da: Lostman

            - Scritto da: becker


            si chima "mantra", ti coporti male con gli
            altri


            ecco poi cosa


            ottieni



            Forse intendevi Karma?

            http://it.wikipedia.org/wiki/Karma

            Si volevo dire Karma.. :DSe avessi visto My name is Earl non avresti sbagliato. ;)
  • CICCIO scrive:
    SCANNARE
    si devono scannare tra di loro, hanno voluto la bicicletta?
  • daniele_dll _rosica scrive:
    soliti patent troll
    Però mi sorge una domanda: ma il brevetto riporta testualmente "menziona le mattonelle animate, capaci di aggiornarsi in maniera indipendente al singolo tocco dell'utente"?Perché se si credo che abbiano poco a cui appigliarsi visto che le mattonelle sono indipendenti anche dal tocco dell'utente, altrimenti microsoft si troverà a dover comprare una licenza per la tecnologia tale che vengano coperti anche tutti i software (ed aziende/sviluppatori) in cascata altrimenti sarebbe tipo una strage di massa ancor prima di iniziareComunque poco furbi come patent troll: dovevano aspettare che venissero fuori tante app e poi attaccare oltre a MS anche le aziende dietro le app più grosse, chiamandole in causa singolarmente.Quindi, oltre a patent troll, anche poco furbi ^^
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: soliti patent troll
      Ormai non puoi creare più nulla che qualcuno ti fa causa per violazione di brevetti.
      • colan scrive:
        Re: soliti patent troll
        ancora convinti che l'attuale sistema di brevetti protegga l'innovazione?
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: soliti patent troll
          Assolutamente no, ma sono ottimista. Rivoluzione alle porte.
        • becker scrive:
          Re: soliti patent troll
          - Scritto da: colan
          ancora convinti che l'attuale sistema di brevetti
          protegga
          l'innovazione?Io non ho mai avuto dubbi. L'attuale sistema brevetti in molti casi favorisce i prassiti che vogliono vivere solo di rendita.
        • pietro scrive:
          Re: soliti patent troll
          - Scritto da: colan
          ancora convinti che l'attuale sistema di brevetti
          protegga
          l'innovazione?ok e allora tu come lo vedresti ?
      • nome e cognome scrive:
        Re: soliti patent troll
        - Scritto da: Francesco_Holy87
        Ormai non puoi creare più nulla che qualcuno ti
        fa causa per violazione di
        brevetti.Non è questione di creare, se questi hanno nel 2000 inventato il sistema che oggi microsoft vuole utilizzare beh... hanno il sacrosanto diritto di vedersi riconosciute le royalties.Non voglio nemmeno entrare nel merito, ma non cambia assolutamente nulla se poi l'idea viene realizzata da chi la brevetta. Se questi 12 anni fa avevano pensato qualcosa che oggi è ritenuto valido, vanno pagati.
        • Francesco_Holy87 scrive:
          Re: soliti patent troll
          Allora io vado all'ufficio brevetti e mi brevetto l'idea dell'icona 3D che esce dallo schermo. Aspetto 10 anni, fanno i monitor olografici e il primo che riuscirà a creare un'icona olografica mi dovrà pagare?Ovviamente si vedrà in futuro chi ha ragione con altre cause legali. L'anno scorso, le grandi società hanno speso più in cause legali e acquisizione di brevetti legati a queste cause, che ad innovare. Il sistema dei brevetti è al collasso.
          • nome e cognome scrive:
            Re: soliti patent troll
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            Allora io vado all'ufficio brevetti e mi brevetto
            l'idea dell'icona 3D che esce dallo schermo.
            Aspetto 10 anni, fanno i monitor olografici e il
            primo che riuscirà a creare un'icona olografica
            mi dovrà
            pagare?Certo che si ... hai un'idea, vai all'ufficio brevetti e vedi se te l'accettano: credi realmente che basta andare li e dirgli "voglio brevettare l'icona 3d?", devi spiegare come intendi realizzarla e una commissione valuterà se la tua idea è sensata o meno.Spiegami perché mai le idee non devono rendere qualcosa a chi le ha? Magari solo perché non hanno i mezzi economici per realizzarle o è troppo avanti per la tecnologia del tempo.
            altre cause legali. L'anno scorso, le grandi
            società hanno speso più in cause legali e
            acquisizione di brevetti legati a queste cause,
            che ad innovare. Il sistema dei brevetti è al
            collasso.Se ci sono state cause su brevetti significa che niente era realmente innovativo. La verità è che i brevetti stanno causando problemi alle grandi multinazionali ma potenzialmente stanno tutelando le piccole società.
          • pietro scrive:
            Re: soliti patent troll
            - Scritto da: nome e cognome..
            Se ci sono state cause su brevetti significa che
            niente era realmente innovativo. La verità è che
            i brevetti stanno causando problemi alle grandi
            multinazionali ma potenzialmente stanno tutelando
            le piccole
            società.strano ma questa volta concordo con te.
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: soliti patent troll
            No, spesso non sono idee ma inutili patent troll. E appena qualcuno fa qualcosa di "vagamente simile" a quell'idea brevettata deve pagare comunque un mucchio di soldi, sia se ha ragione che ha torto, in cause legali ed avvocati.
          • pietro scrive:
            Re: soliti patent troll
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            No, spesso non sono idee ma inutili patent troll.
            E appena qualcuno fa qualcosa di "vagamente
            simile" a quell'idea brevettata deve pagare
            comunque un mucchio di soldi, sia se ha ragione
            che ha torto, in cause legali ed
            avvocati.mettiamola così tu hai una piccola sw house e hai prodotto un'app, con una funzionalità molto carina e che vendi a qualche decina di euro, la vede un tecnico Apple ( o M$) e decidono di implementarla nella prossima versione dell'OS, senza darti nulla. Chi ti protegge? Ovvio che da quel momento tu smetti di venderla.
          • Francesco_Holy87 scrive:
            Re: soliti patent troll
            Una cosa è fare una cosa pratica come un'app, e una cosa è brevettare chiacchiere.
          • nome e cognome scrive:
            Re: soliti patent troll
            - Scritto da: Francesco_Holy87
            No, spesso non sono idee ma inutili patent troll.
            E appena qualcuno fa qualcosa di "vagamente
            simile" a quell'idea brevettata deve pagare
            comunque un mucchio di soldi, sia se ha ragione
            che ha torto, in cause legali ed
            avvocati.La causa è costosa per entrambe le parti. Quindi non porti qualcuno in tribunale per qualcosa di "vagamente simile".
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: soliti patent troll
      - Scritto da: daniele_dll _rosica
      Però mi sorge una domanda: ma il brevetto riporta
      testualmente "menziona le mattonelle animate,
      capaci di aggiornarsi in maniera indipendente al
      singolo tocco
      dell'utente"?E' un po' più articolato. Altrimenti anche Windows 1 (che è del 1985) soddisferebbe questa definizione (per la cronaca le finestre di Windows 1 sono tiled, non overlapped).
Chiudi i commenti