EFF, il DRM tradisce gli utenti

Con un accurato studio e una guida critica la celebre associazione avverte gli utenti di tutto il Mondo: con le tecnologie di digital right management il cliente ha sempre torto


San Francisco – Sulle pagine dei giornali, nei programmi televisivi, nelle pubblicità sul web: la massificazione della musica digitale verrà ricordata, probabilmente, come l’età d’oro delle agenzie pubblicitarie. Mimetizzati da questa massiccia tempesta mediatica di marketing a 360 gradi , aziende come Apple , Real e persino Microsoft vengono accusate di non informare a sufficienza i consumatori sui sistemi di Digital Rights Management : ora ci pensa EFF .

L’associazione ha pubblicato una guida titolata Il cliente ha sempre torto , già etichettata come “controversa” da molti organi stampa internazionali: è una lucida analisi , indipendente e scevra da pregiudizi, sulle controversie del modello di business basato su quelle tecnologie pensate per proteggere il diritto d’autore e, in molti casi, limitare per questo la fruibilità dei prodotti multimediali da parte l’utente finale.

L’incipit della guida, che critica l’attuale mercato musicale online, vuole dettare l’agenda a consumatori e soprattutto aziende: “In questo mondo nuovo di servizi musicali autorizzati, gli audiofili stanno spendendo di più per fare di meno”. L’obiettivo degli autori è chiaro: mettere in luce l’ ipocrisia di certe offerte commerciali che mascherano l’ impossibilità di applicare i principi del cosiddetto fair-use con messaggi ingannevoli.

Gli esperti di EFF hanno preso in esame quattro dei maggiori servizi di musica online: Napster, RealNetworks, Microsoft Playsforsure ed Apple iTunes. Il risultato dell’analisi è un ombrello per resistere a pubblicità fuorvianti ed iniziative puramente commerciali: EFF invita i consumatori ad usare prudenza prima d’acquistare musica, o altri contenuti, attraverso il web.

“Attenzione”, si legge sulla guida, “non fatevi ingannare: le aziende parlano di libertà di scelta, di prezzi modici, di compatibilità: ma le canzoni che comprate non diventano mai di vostra proprietà “. Vengono così messi a nudo i problemi di compatibilità tra vari formati e lettori MP3, l’impossibilità di poter eseguire copie di backup o più semplicemente di campionare e riarrangiare un motivetto.

Quando non ci sarà niente altro che contenuti digitali, senza forma e senza sostanza, dovremo dire addio al modo d’intendere comunemente la musica? EFF, con questa guida, solleva anche questo interrogativo. Un tempo potevamo comprare musica ed essere sicuri di poterla ascoltare con qualsiasi lettore, in macchina come in palestra. Un tempo si potevano vendere dischi e musicassette alle fiere rionali, per cercare di svuotare le cantine stracolme – magari guadagnando qualche spicciolo: adesso non più. E per EFF non ci sono dubbi: non c’è che da ringraziare le aziende che producono sistemi DRM e soprattutto quelle che decidono di applicarli.

L’intera guida è disponibile qui .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    bella la vita eh...
    i programmatori vi danno gli IDE, l'OS, i database, i programmi già pronti e voi guadagnate i soldi andando a fare 2 righe di codice sql da qualche cliente. E come se non mancasse pretendete che ve li diano gratis e li prendete anche in gironoi programmatori non abbiamo bisogno dell'open , il nostro lavoro possiamo farlo anche senza.
    • Anonimo scrive:
      Re: bella la vita eh...
      - Scritto da: Anonimo
      i programmatori vi danno gli IDE, l'OS, i
      database, i programmi già pronti e voi guadagnate
      i soldi andando a fare 2 righe di codice sql da
      qualche cliente.
      E come se non mancasse pretendete che ve li diano
      gratis e li prendete anche in giro
      noi programmatori non abbiamo bisogno dell'open ,
      il nostro lavoro possiamo farlo anche senza. Usiamo Visual Basic che ci da' i wizard gia pronti ecco ecco ecco ... :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: bella la vita eh...
        gli amanti dell'open source sono molti javisti che non è che siano più bravi dei vb6isti. Se poi confrontiamo java con vb.net allora la difficoltà delle 2 piattaforme è identica. Che wizard ti farebbe poi VS?Ti mette la finestra con i pulsanti in posizione? Mamma mia, il programma è già bello che finito.Secondo me te neanche vb6 sai usare
        • Anonimo scrive:
          Re: bella la vita eh...
          - Scritto da: Anonimo
          gli amanti dell'open source sono molti javisti
          che non è che siano più bravi dei vb6isti. Se poi
          confrontiamo java con vb.net allora la difficoltà
          delle 2 piattaforme è identica.
          Che wizard ti farebbe poi VS?
          Ti mette la finestra con i pulsanti in posizione?
          Mamma mia, il programma è già bello che finito.
          Secondo me te neanche vb6 sai usareNon capisco tutto questo odio per il VB6. E' un ottimo strumento per generare gestionali velocemente e con facilità, che c'è di male?Poi, per chi deve scrivere software, esistono i linguaggi di programmazione.Ad ognuno il suo e non ammazziamoci per forza!!! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: bella la vita eh...

            Non capisco tutto questo odio per il VB6. E' un
            ottimo strumento per generare gestionali
            velocemente e con facilità, che c'è di male?

            Poi, per chi deve scrivere software, esistono i
            linguaggi di programmazione.

            Ad ognuno il suo e non ammazziamoci per forza!!!
            :)si lamentano perchè è un linguaggio microsoft. VB6 è utilizzatissimo anche in ambito di ricerca come strumento veloce di sviluppo (è un RAD). VB.Net ha funzionalità pari a quelle di java o superiori (con C# esistono anche diversi giochi strategici venduti a livello mondiale). Sono solo invidiosi che chi usa prodotti microsoft ha un solido punto di riferimento
    • Anonimo scrive:
      Re: bella la vita eh...
      - Scritto da: Anonimo
      noi programmatori non abbiamo bisogno dell'open ,
      il nostro lavoro possiamo farlo anche senza. Ma chi t'ha chiesto niente, a te?
  • Anonimo scrive:
    Informatica e Futuro
    Anno 20XX,Il software e' tutto gratuito.Microsoft, Oracle, Sun e tutti i grandi colossi dell'informatica hanno chiuso.Il 94,3% dei laureati in informatica e' disoccupato o lavora nel campo delle pulizie domestiche.Il calo di iscrizioni alle universita' tecniche e' stato del 98,34% lo scorso anno e tende a crescere.Bill Gates ha fondato una nuova azienda di consulenza che personalizza gestionali assumendo laureati indiani a 150 euro al mese.Stallman ha detto "il volevo salvare il mondo illuminando i nostri cuori con la luce divina del bene, ma i soliti commerciali ci hanno sfruttati".I seguaci di Stallman piangono assieme al loro maestro per il diffuso male nei cuori della gente.In Italia il mestiere piu' gettonato resta l'idraulico e le universita' hanno chiuso perche' dopo la scuola dell'obbligo i ragazzi vogliono diventare qualcuno e smettono di studiare per imparare una professione seria: l'elettricista, l'idraulico, il muratore, ecc,
  • Anonimo scrive:
    Volete vedere la fine dei salvatori?
    Per far finire i vari LUG, free software e altre associazioni informatiche che si occupano di salvare le nostre anime sarebbe sufficiente imporre le seguanti regole:1) L'autore di un software free NON deve poter mettere il suo nome sul software2)I partecipanti dei LUG devono andare alle riunioni mascherati e in anonimatoEcco che i salvatori del mondo non potendo piu' riempirsi di vana gloria facendosi passare per maghi del computer smetteranno subito di "fare del bene" perche'... fare del bene in anonimato senza potersene vantare non e' bene
    • Anonimo scrive:
      Re: Volete vedere la fine dei salvatori?
      basterà che l'open entri veramente nella vita aziendale. Nessuno vorrà fare più la fame come programmatore e se qualcuno avrà una idea migliore di un altro ricomincerà a tenerla per se e non darla a nessuno.Purtroppo come il comunismo bisogna caderci una volta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Volete vedere la fine dei salvatori?
      - Scritto da: Anonimo
      Per far finire i vari LUG, free software e altre
      associazioni informatiche che si occupano di
      salvare le nostre anime sarebbe sufficiente
      imporre le seguanti regole:Ma tu sei invidioso di cosa?
  • Anonimo scrive:
    via di mezzo
    chi critica l'oss o é ottuso, o non é del campo, o ha comprato un libro di vb e vuole diventare milionariotutti quelli che hanno studiato devono un sacco all'oss.tralasciando questo dettaglio ci sono un sacco di business dove l'oss é un vantaggio, senza contare che chi dice che fa tutto da zero, o fa dei gestionali o mi fa ridere (oppure é vero, ma limitato a casi e situazioni particolari), infatti riniziare tutto da capo é il contrario del vantaggio dell'informatica ed é una stupidataio non posso fare photosop o autocad e neanche un os, sia per difficoltà tecniche, conoscenze non abbastanza approfondite di certi argomenti, tempo, tempo per testare, tenere aggiornato, addattare alle varie piattaforme, ... e in più ho anni di svantaggio, senza contare i milioncini alle spallecosa mi rimane da fare? un programmino per chattare?!? con l'oss posso entrare nel campo dell'embedded, scarnificare un kernel linux, usare le librerie, il supporto per le periferiche, e quant'altro. Risultato? ho un ottimo prodotto funzionante, ridotto al minimo e testato da moltissime persone, poi sta a me aggiungere le conoscenze ingegneristiche per controllare il tutto. Se qggiungo il supporto per una periferica sono ben contento di fornire il codice e vederlo testato e migliorato da molte altre persone, per me non sarebbe possibilevoglio fare un programma per la video sorveglianza, non é un vantaggio avere librerie a disposizione? no, certo le faccio io con un risultato dubbio e il cliente aspetta un po', modifico la libreria? la tengo per me o la condivido, così qualc'un altro aggiunge ancora qualcosa, poi aggiungo la nuova funzionalità per il prossimo aggiornamento al cliente e per i futuri clienti?e si potrebbe andare avanti ancora molto, comunque per certe persone non é possibile rilasciare il codice, perché sarebbe la rovina dei loro affari, e anche questo é veroSecondo me la soluzione nel campo informatico, sta nel mezzo. Dovrebbero esserci dei brevetti di corta durata (3-5 anni) ed in seguito l'obbligo di rilasciare tutto il codice di ogni applicazione (qui qualcuno sta già arrossendo...), così chi ha investito ha tutto il tempo di portare avanti il lavoro, e alla scadenza del termine avrebbe un prodotto sempre avvanzato rispetto al codice rilasciato, chi lavora bene viene premiato. Questo porterebbe ad un arricchimento e migioramento continuo dei software, impedirebbe alle ditte di dormire sugli allori o sfruttare una situazione di monopolio, in cambio in 3-5 anni hanno tutto il tempo di rifarsi delle spese investite, mentre il patrimonio generale del mondo si arricchisce costantemente, senza rubare niente a nessuno e senza che nessuno lavori gratis, e tutti vissero felici e contenti saluti a tuttiil vostro caro ex cardinale Ratzinger
    • alex.tg scrive:
      Re: via di mezzo

      Risultato? ho un ottimo prodotto funzionante,
      ridotto al minimo e testato da moltissime
      persone, poi sta a me aggiungere le conoscenze
      ingegneristiche per controllare il tutto.si`, ma hai anche sempre il solito prodotto , un po' piu` migliorato, un po' piu` complicato, un po' piu` lungo, un po' piu` incasinato. Niente di veramente nuovo. In altre parole, ti arrendi e accetti i tuoi limiti. Cosa sensata da fare in nome della ehm... produttivita`, verissimo... e in effetti non e` una critica, solo una piccola occhiata al pur insignificante "rovescio della medaglia".D'altronde, e al di la` di ogni considerazione pratica e/o funzionale, a me la solita zuppa dopo un certo numero di anni viene a noia. Sono di quelli a cui piace rifare tutto, reinventare le ruote, vedere un problema da un suo punto di vista. Questione di gusti...
      voglio fare un programma per la video
      sorveglianza, non é un vantaggio avere librerie a
      disposizione? no, certo le faccio io con un
      risultato dubbio e il cliente aspetta un po',
      modifico la libreria? la tengo per me o la
      condivido, così qualc'un altro aggiunge ancora
      qualcosa, poi aggiungo la nuova funzionalità per
      il prossimo aggiornamento al cliente e per i
      futuri clienti?hai perfettamente ragione, infatti riscrivere da zero e` un suicidio, un tagliarsi fuori da qualsiasi possibilita` di sfruttamento convenzionale , puntando sull'incognita. E` da "snob" dell'informatica, ormai.
      mentre il
      patrimonio generale del mondo si arricchisce
      costantemente, senza rubare niente a nessuno e
      senza che nessuno lavori gratis, e tutti vissero
      felici e contenti Soluzione di compromesso... interessante.A me non interessa... se sei di quelli che riscrive da zero perche` non gli piace com'e` fatto Linux e tantomeno com'e` fatto Windows, del patrimonio costituito sinceramente parlando non te ne frega nulla. Tutta spazzatura.[scusate il pessimismo cosmico]
    • Anonimo scrive:
      Re: via di mezzo
      - Scritto da: Anonimo
      chi critica l'oss o é ottuso,certo chi la pensa diversamente da te è ottuso.sei proprio ottuso!
      o non é del campo,SBAGLIATO.chi critica l'oss è in genere un programmatore (escluse ovviamente le multinazionali) che teme le condizioni amorfe tipiche solo del settore informatica dove un santone da circo ha rielaborato le teorie comuniste e centinai di persone lo seguono con fede cieca.il problema dell'oss è che toglie tante possibilità a proprio a chi secondo te non dovrebbe lamentarsi.esempio paratico che vale più di mille parole: voglio fare un mio sw di grafica 2d professionele, certamente non vado a competere con photoshop (non all'inizio almeno perchè per arrivare ai livelli di photoshop servono tanti soldini e tanto tempo) quindi punto ad un mercato meno professionale...ma sorpresa salta fuori sto axio di gimp che fa pure pena ma per un mercato non professionale è perfetto perchè costa 0.risultato fintanto che non arrivo a livelli di photoshop non vendo niente, ma non potento vivere di 'parole di stallman' per anni neanche programmo per anni a fare la fame perchè vi hanno detto che così si salva il mondo.l'oss in questo (ed in molti altri casi) è solo un danno per i programmatori.poi certo se sei imprenditore è comodissimo basta che inscatoli il lavoro altrui e ti fai vagonate di soldi (suse, redhat), o puoi ottenere sw a costo nullo o quasi (google, nokia, ibm, etc)ecco perchè chi sostiene l'oss a mio avviso non fa il programmatore di professione (la differenza tra farlo per hobby è per professione sta anche nel fatto che nel 2^ caso vieni pagato) ma o è un imprenditore che vuole speculare sul lavoro altrui (consenziente o meno non importa...sai quanti sono consenzienti alla castronerie che spara il nostro premier?) o è un azienda hw o fa l'installatore
      o ha comprato un libro di vb e vuole diventare
      milionariosolo luoghi comuni sai dare come argomentazioni

      tutti quelli che hanno studiato devono un sacco
      all'oss.eeeee certo come no.sveglia bello l'oss sta alla cultura come novella 2000 sta all'informazione.per imparare veramente a programmare hai bisogno di studiare tanto: teoria, algoritmi avanzati, semantica linguaggi, lunguaggi (non la semantica), s.o, etc etcvedere il codice sorgente non serve a nulla a chi vuole veramente imparare.se vuoi imparare a programmare compra dei libri di programmazione (non quelli che ti spiegano la semantica di un lingaggio e neanche quelli che ti spiegano come usare un tool) e lascia stare il codice scritto da altri: questo è l'unico caso in cui reinventare la ruota ha senso ed è produttivo

      tralasciando questo dettaglio ci sono un sacco di
      business dove l'oss é un vantaggio,si quello dei distributori come suse o quello dell'hw coem nokia...ma avevi iniziato il post dicendo che chi programma vede di buon occhi l'oss quindi non credo che questi settori c'entrino
      senza contare
      che chi dice che fa tutto da zero, o fa dei
      gestionali o mi fa riderefai ridere tu che senza poggiarti su sw altrui non fai niente
      (oppure é vero, ma
      limitato a casi e situazioni particolari),
      infatti riniziare tutto da capo é il contrario
      del vantaggio dell'informatica ed é una stupidatasi infatti hai mai sentito parlare di dll, di classi di moduli etc.la differenza tra riutilizzare una tua dll/classe/modulo/libreria/codice e quello di un'altro sta principalmente in 2 punti:1) se hai già prodotto una dll(o quelchesia) allora ha dovuto anche imparare i meccanismi che ci sono alle spalle del codice che stai producendo e non ti limiti a copiarlo perchè ne capisci la semantica2) non sei costretto a dare il tuo codice alla concorrenza

      io non posso fare photosop o autocad e neanche un
      os, sia per difficoltà tecniche, conoscenze non
      abbastanza approfondite di certi argomenti,
      tempo, tempo per testare, tenere aggiornato,
      addattare alle varie piattaforme, ... e in più ho
      anni di svantaggio, senza contare i milioncini
      alle spalle

      cosa mi rimane da fare? un programmino per
      chattare?!? studiare e diventare un programmatore e non uno smanettone che si basa su codice altrui

      con l'oss posso entrare nel campo dell'embedded,
      scarnificare un kernel linux, usare le librerie,
      il supporto per le periferiche, e quant'altro.quindi hai appena detto che non hai le conoscenza per fare un o.s ma grazie all'oss puoi usare codice altrui nei punti che non conosci e pasticciarla (sai che il codice si integra e non si mescola a caso) con del codice tuo negli unici punti in cui hai competenza.....allora ho ragione io: l'oss serve a chi non è capace di programmare o è incompetente
      Risultato? ho un ottimo prodotto funzionante,hai un prodotto funzionante (ottimo direi proprio di no visto che con il metodo da te descritto ti sei giocato ogni sorta di ottimizzazione...ma queste non sono di moda nell'oss) e del qual non sai una caxio perchè invece di fare la strada lunga (studiare le cose che non conoscevi) hai scelto quella dell'oss (copiare le parti di codice che non sei capace di fare e capire)
      ridotto al minimo e testato da moltissime
      persone,ooooo si come i moduli di linux (leggasi intervista a linus t. su Dev)
      poi sta a me aggiungere le conoscenze
      ingegneristiche per controllare il tutto.non usare paroloni fuori luogo.se avevi la conoscenza ingegneristica come giustifichi questo passo:'sia per difficoltà tecniche, conoscenze non abbastanza approfondite di certi argomenti'
      Se
      qggiungo il supporto per una periferica sono ben
      contento di fornire il codice e vederlo testato e
      migliorato da molte altre persone, per me non
      sarebbe possibilea bravo parlavamo di questo :Dma fin qui sono concorde solo che pensavo si parlasse di produrre sw e non aggiungere un supporta a del sw già esistente...insomma mi sa che stai facendo una gran frittata mescolando questo e quello....

      voglio fare un programma per la video
      sorveglianza, non é un vantaggio avere librerie a
      disposizione? no, certo le faccio io con un
      risultato dubbioa certo da quello che hai appena detto il risultato è peggio che dubbio
      e il cliente aspetta un po',no invece usi delle librerie di cui non sai un axio sa che vantaggio
      modifico la libreria? la tengo per me o la
      condivido, così qualc'un altro aggiunge ancora
      qualcosa, poi aggiungo la nuova funzionalità per
      il prossimo aggiornamento al cliente e per i
      futuri clienti?si i sogni sono belli ma poi esiste anche la realtà

      e si potrebbe andare avanti ancora molto,
      comunque per certe persone non é possibile
      rilasciare il codice, perché sarebbe la rovina
      dei loro affari, e anche questo é vero

      Secondo me la soluzione nel campo informatico,
      sta nel mezzo. Dovrebbero esserci dei brevetti di
      corta durata (3-5 anni) ed in seguito l'obbligo
      di r
      • Anonimo scrive:
        Re: via di mezzo
        quoto ed aggiungo:un programmatore senza open source riesce a lavorareun installatore senza no (leggasi mechano)ciò significa che è l'installatore ad aver bisogno del programmatore e non viceversa. Trovo vergognoso che certi individui senza saper programmare facciano più soldi di chi gli ha messo a disposizione i mezzi per vivere e per di più li prendono anche in giro
        • Anonimo scrive:
          Re: via di mezzo
          - Scritto da: Anonimo
          quoto ed aggiungo:
          un programmatore senza open source riesce a
          lavorare
          un installatore senza no (leggasi mechano)si si quello che voleva mandare distro linux in sud africa invece di vaccini e viveri :D:D

          ciò significa che è l'installatore ad aver
          bisogno del programmatore e non viceversa.
          Trovo vergognoso che certi individui senza saper
          programmare facciano più soldi di chi gli ha
          messo a disposizione i mezzi per vivere e per di
          più li prendono anche in girooltre che vergognoso lo trovo dannoso
      • Anonimo scrive:
        Re: via di mezzo


        o ha comprato un libro di vb e vuole diventare

        milionario

        solo luoghi comuni sai dare come argomentazioni
        mi sono lasciato prendere, comunque sai di cosa parlo...



        tutti quelli che hanno studiato devono un sacco

        all'oss.

        eeeee certo come no.
        sveglia bello l'oss sta alla cultura come novella
        2000 sta all'informazione.
        per imparare veramente a programmare hai bisogno
        di studiare tanto: teoria, algoritmi avanzati,
        semantica linguaggi, lunguaggi (non la
        semantica), s.o, etc etc
        vedere il codice sorgente non serve a nulla a chi
        vuole veramente imparare.
        se vuoi imparare a programmare compra dei libri
        di programmazione (non quelli che ti spiegano la
        semantica di un lingaggio e neanche quelli che ti
        spiegano come usare un tool) e lascia stare il
        codice scritto da altri: questo è l'unico caso in
        cui reinventare la ruota ha senso ed è produttivo
        bhé, lo sai che é pieno di libri che parlano tanto, ma sono solo parole, nulla di fatto, io voglio l'implementazione, poi posso capire di cosa si parla e magari migliorarla, con le parole non si va lontano, bisogna costriuire su quello che gli altrio hanno già costruito, non devo ripercorrere io la storia fatta da tutti i matematici e scienziati vari, per il resto hai ragione

        con l'oss posso entrare nel campo dell'embedded,

        scarnificare un kernel linux, usare le librerie,

        il supporto per le periferiche, e quant'altro.

        quindi hai appena detto che non hai le conoscenza
        per fare un o.s ma grazie all'oss puoi usare
        codice altrui nei punti che non conosci e
        pasticciarla (sai che il codice si integra e non
        si mescola a caso) con del codice tuo negli unici
        punti in cui hai competenza.....
        allora ho ragione io: l'oss serve a chi non è
        capace di programmare o è incompetente
        non ho detto pasticciare, ma un os tu non lo fai come non lo faccio io, ci vogliono veramente anni di test, non é come fare un programmino di alto livello, o fai un prodotto scadente e te ne freghi, o non lo fai neanche


        Risultato? ho un ottimo prodotto funzionante,

        hai un prodotto funzionante (ottimo direi proprio
        di no visto che con il metodo da te descritto ti
        sei giocato ogni sorta di ottimizzazione...veramente é proprio qui che entra il tuo lavoro, il tuo vantaggio, ed il tuo meritato guadagno!


        poi sta a me aggiungere le conoscenze

        ingegneristiche per controllare il tutto.

        non usare paroloni fuori luogo.
        se avevi la conoscenza ingegneristica come
        giustifichi questo passo:

        'sia per difficoltà tecniche, conoscenze non
        abbastanza approfondite di certi argomenti'
        perché almeno che non mi applico particolarmente in un campo io non ho conoscenze particolari di psicoacustica o biologia o quant'altro, forse tu si...

        voglio fare un programma per la video

        sorveglianza, non é un vantaggio avere librerie
        a

        disposizione? no, certo le faccio io con un

        risultato dubbio

        a certo da quello che hai appena detto il
        risultato è peggio che dubbio
        ...

        e il cliente aspetta un po',

        no invece usi delle librerie di cui non sai un
        axio sa che vantaggio
        ...la matematica l'hai imparata, mica l'hai inventata, ma ciò non vuol dire che sei stupido e non la usi con la tua testa

        modifico la libreria? la tengo per me o la

        condivido, così qualc'un altro aggiunge ancora

        qualcosa, poi aggiungo la nuova funzionalità per

        il prossimo aggiornamento al cliente e per i

        futuri clienti?

        si i sogni sono belli ma poi esiste anche la
        realtà
        come dico dopo, dipende dal campo dove la applichi

        saluti a tutti

        salutoni
        grazie per la risposta pensata e intelligente (non sono sarcastico, é che vedendo il lievello generale..)cmq, io rimango dell'opinione che sia inevitabile un cambiamento radicale (volenti o nolenti), ed é importante essere attori e partecipare a dettarne le regole, quindi é importante parlarne e definirle assieme in grande o in piccolo



        il vostro caro ex cardinale Ratzinger
        • Anonimo scrive:
          Re: via di mezzo
          - Scritto da: Anonimo



          o ha comprato un libro di vb e vuole diventare


          milionario



          solo luoghi comuni sai dare come argomentazioni



          mi sono lasciato prendere, comunque sai di cosa
          parlo...







          tutti quelli che hanno studiato devono un
          sacco


          all'oss.



          eeeee certo come no.

          sveglia bello l'oss sta alla cultura come
          novella

          2000 sta all'informazione.

          per imparare veramente a programmare hai bisogno

          di studiare tanto: teoria, algoritmi avanzati,

          semantica linguaggi, lunguaggi (non la

          semantica), s.o, etc etc

          vedere il codice sorgente non serve a nulla a
          chi

          vuole veramente imparare.

          se vuoi imparare a programmare compra dei libri

          di programmazione (non quelli che ti spiegano la

          semantica di un lingaggio e neanche quelli che
          ti

          spiegano come usare un tool) e lascia stare il

          codice scritto da altri: questo è l'unico caso
          in

          cui reinventare la ruota ha senso ed è
          produttivo



          bhé, lo sai che é pieno di libri che parlano
          tanto, ma sono solo parole, nulla di fatto, io
          voglio l'implementazione, poi posso capire di
          cosa si parla e magari migliorarla, con le parole
          non si va lontano,io parlo di libri sulla teoria; sulla teoria di algoritmi avanzati e sulla teoria di strutture dati...qualche breve esempio di cosa si parla è sempre accluso dopodiche se non riesci a passare alla pratica (scrive codice) è solo perchè non hai capito la teoria.arrivare a scrive codice partendo dalla teoria può semprare la via più lunga ma è quella più produttiva ed anche l'unica se vuoi veramente imparare.avere del codice già scritto da altri ti può dare un'idea di come altri implementano un algoritmo specifico per risolvere un problema specifico ma non ti mette in condizioni di capire ne il perchè di tale implementazione ne se la sudetta è corretta (è ottimizzata? perchè? in che modo? esistono modi più vvantaggiosi di fare la stessa cosa?)
          bisogna costriuire su quello
          che gli altrio hanno già costruito,suona bene ma funziona male...poi certo dipende se chi costruisce sul lavoro di altri si è prima preso la priga di fare da se per capire la teoria, in quel caso è un'altro discorso...ma non siamo sempliciotti daiii si sa bene che spesso si prende il codice si capisce la sintassi è fanzum il resto
          non devo
          ripercorrere io la storia fatta da tutti i
          matematici e scienziati vari, per il resto hai
          ragionesi devi farlo (in senso informatico e quindi per il codice) almeno la prima volta per capire la teoria dopo certo che puoi poggiarti sul lavoro altrui ma con consapevolezza.per citare malcom (il dott. in modelli matematici specializzato nella teoria del caos in jurassic park) si sta costruendo su qualcosa che non si conosce solo perchè siamo in grado di leggerlo.è il rischio (e la triste realta di buona parte dei sw oss) che si corre.




          con l'oss posso entrare nel campo
          dell'embedded,


          scarnificare un kernel linux, usare le
          librerie,


          il supporto per le periferiche, e quant'altro.



          quindi hai appena detto che non hai le
          conoscenza

          per fare un o.s ma grazie all'oss puoi usare

          codice altrui nei punti che non conosci e

          pasticciarla (sai che il codice si integra e non

          si mescola a caso) con del codice tuo negli
          unici

          punti in cui hai competenza.....

          allora ho ragione io: l'oss serve a chi non è

          capace di programmare o è incompetente



          non ho detto pasticciare, ma un os tu non lo fai
          come non lo faccio io, ci vogliono veramente anni
          di test, non é come fare un programmino di alto
          livello, o fai un prodotto scadente e te ne
          freghi, o non lo fai neancheanni e tempo a parte se non hai la competenze è meglio che spendi il tempo a studiare e tiri fuori un microkernel del quale però hai capito anche i meccanismi più recontiti piuttosto che fare un o.s. del quale conosci solo 1%.ho parlato di pasticciare perchè se conosci solo l'1% di un sw sai ben poco del restante 99% e cmq è ben difficile che riesca ad essere ben integrato il tutto





          Risultato? ho un ottimo prodotto funzionante,



          hai un prodotto funzionante (ottimo direi
          proprio

          di no visto che con il metodo da te descritto ti

          sei giocato ogni sorta di ottimizzazione...

          veramente é proprio qui che entra il tuo lavoro,
          il tuo vantaggio, ed il tuo meritato guadagno!






          poi sta a me aggiungere le conoscenze


          ingegneristiche per controllare il tutto.



          non usare paroloni fuori luogo.

          se avevi la conoscenza ingegneristica come

          giustifichi questo passo:



          'sia per difficoltà tecniche, conoscenze non

          abbastanza approfondite di certi argomenti'



          perché almeno che non mi applico particolarmente
          in un campo io non ho conoscenze particolari di
          psicoacustica o biologia o quant'altro, forse tu
          si...e questo cosa c'entra con o.s. e sw di grafica professionali dei quali parlavi?




          voglio fare un programma per la video


          sorveglianza, non é un vantaggio avere
          librerie

          a


          disposizione? no, certo le faccio io con un


          risultato dubbio



          a certo da quello che hai appena detto il

          risultato è peggio che dubbio



          ...non volevo essere offensivo o pretenzioso ma pare proprio che parti con il piede sbagliato: prima si capisce perchè e come si fa un o.s. e dopo si mette mano al codice..il meccanismo che descrivi (che poi è quello che permane tutta la filosofia oss) invece ti fa saltare subito al codice (basta conoscere la semantica di un linguaggio)...ovvio che così i risultati fanno schifo



          e il cliente aspetta un po',



          no invece usi delle librerie di cui non sai un

          axio sa che vantaggio



          ...la matematica l'hai imparata, mica l'hai
          inventata,si ma se usi codice di altri per tamponare le tue lacune non hai imparato niente quindi vai un pò alla cieca
          ma ciò non vuol dire che sei stupido e
          non la usi con la tua testa



          modifico la libreria? la tengo per me o la


          condivido, così qualc'un altro aggiunge ancora


          qualcosa, poi aggiungo la nuova funzionalità
          per


          il prossimo aggiornamento al cliente e per i


          futuri clienti?



          si i sogni sono belli ma poi esiste anche la

          realtà



          come dico dopo, dipende dal campo dove la applichi




          saluti a tutti



          salutoni



          grazie per la risposta pensata e intelligente
          (non sono sarcastico, é che vedendo il lievello
          generale..)si purtroppo mi deprimo anche io a vedere il livello medio dei post su pi

          cmq, io rimango dell'opinione che sia inevitabile
          un cambiamento radicale (volenti o nolenti), ed é
          importante essere attori e partecipare a dettarne
          le rego
      • Anonimo scrive:
        Re: via di mezzo
        - Scritto da: Anonimo
        il problema dell'oss è che toglie tante
        possibilità a proprio a chi secondo te non
        dovrebbe lamentarsi.
        esempio paratico che vale più di mille parole:
        voglio fare un mio sw di grafica 2d
        professionele, certamente non vado a competere
        con photoshop (non all'inizio almeno perchè per
        arrivare ai livelli di photoshop servono tanti
        soldini e tanto tempo) quindi punto ad un mercato
        meno professionale...Abbi pazienza. Una parte di quello che dici e' vero: il SW open source ha senz'altro alzato il livello della concorrenza. Non basta il programmino fatto in un mese per guadagnarsi la pagnotta, e questo, indubbiamente, e' un vantaggio per gli utenti.Ma e' anche un problema per i singoli programmatori o le piccole SH, che vedono ridursi una potenziale fetta di mercato.Comunque, specialmente per Windows, ci sono un certo numero di programmi non Open Source ma freeware, che vanno a impattare sullo stesso mercato: ad esempio, non e' che vuoi vendere il tuo visualizzatore di immagini, tipo ACDSee? Peccato che ci sia gia' IrfanView... non e' che faresti il tuo clone di WinZip? Peccato che ci sia gia', ad esempio, (freeware e italiano) ZipGenius, ecc. ecc.Insomma, mi pare che tu ti sia fissato sull'Open Source, ma questo e' solo uno dei problemi...
        risultato fintanto che non arrivo a livelli di
        photoshop non vendo niente, ma non potento vivere
        di 'parole di stallman' per anni neanche
        programmo per anni a fare la fame perchè vi hanno
        detto che così si salva il mondo.Scusa la rudezza, ma se come programmatore sei solo mediocre (chiediti come si guadagna da vivere Stallman), mica c'e' scritto nelle stelle che quello deve essere il tuo lavoro...
        per imparare veramente a programmare hai bisogno
        di studiare tanto: teoria, algoritmi avanzati,
        semantica linguaggi, lunguaggi (non la
        semantica), s.o, etc etcMa, suppongo, tu di tutto cio' abbia studiato per anni e anni e anni. E dicci, cosa hai prodotto di fantastico?... nulla?Be', allora forse questo ti dovrebbe dire qualcosa...
        vedere il codice sorgente non serve a nulla a chi
        vuole veramente imparare.(rotfl)Hmmm o ti lasci trascinare o davvero non sei fatto per questo mestiere...
        la differenza tra riutilizzare una tua
        dll/classe/modulo/libreria/codice e quello di
        un'altro sta principalmente in 2 punti:
        1) se hai già prodotto una dll(o quelchesia)
        allora ha dovuto anche imparare i meccanismi che
        ci sono alle spalle del codice che stai
        producendo e non ti limiti a copiarlo perchè ne
        capisci la semanticaLa semantica di una dll? Non e' che ti piace troppo questa parola e la metti un po' dovunque come il sale?Comunque, una volta che hai fatto una dll o una .so, una persona intelligente ha imparato come funziona la cosa...
        2) non sei costretto a dare il tuo codice alla
        concorrenzaSvantaggio: la tua dll e' molto meno testata, e magari c'e' uno (o due, tre, quattro) bachi che aspetta solo il momento meno opportuno per venire alla luce...
        quindi hai appena detto che non hai le conoscenza
        per fare un o.s ma grazie all'oss puoi usare
        codice altrui nei punti che non conosci e
        pasticciarla (sai che il codice si integra e non
        si mescola a caso) con del codice tuo negli unici
        punti in cui hai competenza.....Ah, e secondo te ne risulta qualcosa di funzionante?Se si, significa che in effetti ha capito quel tanto del codice altrui da utilizzarlo con criterio...
        se avevi la conoscenza ingegneristica come
        giustifichi questo passo:

        'sia per difficoltà tecniche, conoscenze non
        abbastanza approfondite di certi argomenti'(rotfl)Cioe' tu credi alla leggenda che l'Ing. e' un essere sovrumano che tutto sa?Aspetta di finire l'Uni... @^
        • Anonimo scrive:
          Re: via di mezzo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          il problema dell'oss è che toglie tante

          possibilità a proprio a chi secondo te non

          dovrebbe lamentarsi.

          esempio paratico che vale più di mille parole:

          voglio fare un mio sw di grafica 2d

          professionele, certamente non vado a competere

          con photoshop (non all'inizio almeno perchè per

          arrivare ai livelli di photoshop servono tanti

          soldini e tanto tempo) quindi punto ad un
          mercato

          meno professionale...

          Abbi pazienza. Una parte di quello che dici e'
          vero: il SW open source ha senz'altro alzato il
          livello della concorrenza. Non basta il
          programmino fatto in un mese per guadagnarsi la
          pagnotta, e questo, indubbiamente, e' un
          vantaggio per gli utenti.
          Ma e' anche un problema per i singoli
          programmatori o le piccole SH, che vedono ridursi
          una potenziale fetta di mercato.
          Comunque, specialmente per Windows, ci sono un
          certo numero di programmi non Open Source ma
          freeware, che vanno a impattare sullo stesso
          mercato: ad esempio, non e' che vuoi vendere il
          tuo visualizzatore di immagini, tipo ACDSee?
          Peccato che ci sia gia' IrfanView... non e' che
          faresti il tuo clone di WinZip? Peccato che ci
          sia gia', ad esempio, (freeware e italiano)
          ZipGenius, ecc. ecc.
          Insomma, mi pare che tu ti sia fissato sull'Open
          Source, ma questo e' solo uno dei problemi...io non ho mai detto che l'oss è l'unico problema c'è ne sono a maree ma siccome si parlava di oss mi sono concentrato su quello.il freeware però impatta solo su programmini di qualche mesetto mentro l'oss contanto su un livello di programmazione distribuito intacca anche progetti ben più lunghi (gimp o blendere per dirne 2 non sono lavoro di un mesetto)


          risultato fintanto che non arrivo a livelli di

          photoshop non vendo niente, ma non potento
          vivere

          di 'parole di stallman' per anni neanche

          programmo per anni a fare la fame perchè vi
          hanno

          detto che così si salva il mondo.

          Scusa la rudezza, ma se come programmatore sei
          solo mediocrenon dovresti dare giudizi di persone che neache conosci.come programmatori ti assicuro che ti lascio parecchie spanne dietro..questo non toglie che il problema non esista
          (chiediti come si guadagna da
          vivere Stallmanfacendo predica da un palco.
          ), mica c'e' scritto nelle stelle
          che quello deve essere il tuo lavoro...senti se vuoi andare sul personale e meglio che cambi aria.


          per imparare veramente a programmare hai bisogno

          di studiare tanto: teoria, algoritmi avanzati,

          semantica linguaggi, lunguaggi (non la

          semantica), s.o, etc etc

          Ma, suppongo, tu di tutto cio' abbia studiato per
          anni e anni e anni. E dicci, cosa hai prodotto di
          fantastico?di fantastico?guarda bello che i prodotti fantastici non esistono.
          ... nulla?se lo dici tu....e tu senza neanche studiare che hai prodotto di fantastico (a parte la fantascienza del tuo post)
          Be', allora forse questo ti dovrebbe dire
          qualcosa...si che sei un bamboccio buono solo a dire cretinate


          vedere il codice sorgente non serve a nulla a
          chi

          vuole veramente imparare.

          (rotfl)
          Hmmm o ti lasci trascinare o davvero non sei
          fatto per questo mestiere...a certo a parlato mr so tutto io.studia bello.a quelli come te l'oss fa comodo così puoi spacciarti per programmatore anche senza sapere na mazza


          la differenza tra riutilizzare una tua

          dll/classe/modulo/libreria/codice e quello di

          un'altro sta principalmente in 2 punti:

          1) se hai già prodotto una dll(o quelchesia)

          allora ha dovuto anche imparare i meccanismi che

          ci sono alle spalle del codice che stai

          producendo e non ti limiti a copiarlo perchè ne

          capisci la semantica

          La semantica di una dll?impara a leggere prima di dire idiozie.la semantica del linguaggio in cui è scritto il codice che stai copiando....il soggetto era ovvio per tutti ma a te neanche l'italiano va di studiare basta vedere come scrivono gli altri e copiare customizzando
          Non e' che ti piace
          troppo questa parola e la metti un po' dovunque
          come il sale?magari sei che non hai capito un tubo!
          Comunque, una volta che hai fatto una dll o una
          .so, una persona intelligente ha imparato come
          funziona la cosa...si ma prima devi farlae pure il resto del forum aveva capito benissimo quello che dicevo..non ti viene il dubbio che il problema sia tuo?


          2) non sei costretto a dare il tuo codice alla

          concorrenza

          Svantaggio: la tua dll e' molto meno testata, e
          magari c'e' uno (o due, tre, quattro) bachi che
          aspetta solo il momento meno opportuno per venire
          alla luce...allora nessuno più programma per paura dei bug...mi ricorda quella libreria per comprimere infilata in tutti i progetti oss e che teoricamente doveva essere controllara da mln di persone....bug-ata fino all'osso (buffer overflow e possibile eseguzione di codice malevolo) che però è rimasta tale per tempi bibblici perchè tutti si vantavano di sapere che facevano ma neanche guardavano il codice che inserivano nei loro prodotti :D


          quindi hai appena detto che non hai le
          conoscenza

          per fare un o.s ma grazie all'oss puoi usare

          codice altrui nei punti che non conosci e

          pasticciarla (sai che il codice si integra e non

          si mescola a caso) con del codice tuo negli
          unici

          punti in cui hai competenza.....

          Ah, e secondo te ne risulta qualcosa di
          funzionante?filosofia oss
          Se si, significa che in effetti ha capito quel
          tanto del codice altrui da utilizzarlo con
          criterio...a certo come no....l'ennesimo smanettone di turno che pensa che all'università vai a perdere tempo


          se avevi la conoscenza ingegneristica come

          giustifichi questo passo:



          'sia per difficoltà tecniche, conoscenze non

          abbastanza approfondite di certi argomenti'

          (rotfl)
          Cioe' tu credi alla leggenda che l'Ing. e' un
          essere sovrumano che tutto sa?no credo che sei un pò ritardato.
          Aspetta di finire l'Uni... @^tu inizia a fare l'itis che io l'università l'ho finita anni fa.
          • Anonimo scrive:
            Re: via di mezzo
            - Scritto da: Anonimo
            io non ho mai detto che l'oss è l'unico problema
            c'è ne sono a maree ma siccome si parlava di oss
            mi sono concentrato su quello.
            il freeware però impatta solo su programmini di
            qualche mesetto mentro l'oss contanto su un
            livello di programmazione distribuito intacca
            anche progetti ben più lunghi (gimp o blendere
            per dirne 2 non sono lavoro di un mesetto)(rotfl)Proprio il Blender mi vai a beccare: vai a leggerne la storia, che scoprirai qualche cosa...
            non dovresti dare giudizi di persone che neache
            conosci.Io ho scritto se... come mai ti incavoli tanto?
            come programmatori ti assicuro che ti lascio
            parecchie spanne dietro..questo non toglie che il
            problema non esistaParole, parole, parole...

            (chiediti come si guadagna da

            vivere Stallman

            facendo predica da un palco.No, lavora come programmatore e consulente.Lui pero' effettivamente e' una cima...

            ... nulla?

            se lo dici tu....e tu senza neanche studiare che
            hai prodotto di fantastico (a parte la
            fantascienza del tuo post)Stai pateticamente evitando di rispondere...
            si che sei un bamboccio buono solo a dire
            cretinateLa metti sul personale? Ma allora dovresti cambiare aria, seguendo il tuo consiglio... (rotfl)
            a certo a parlato mr so tutto io.
            studia bello.
            a quelli come te l'oss fa comodo così puoi
            spacciarti per programmatore anche senza sapere
            na mazzaAncora sul personale? Non hai proprio argomenti...(rotfl)


            2) non sei costretto a dare il tuo codice alla


            concorrenza



            Svantaggio: la tua dll e' molto meno testata, e

            magari c'e' uno (o due, tre, quattro) bachi che

            aspetta solo il momento meno opportuno per
            venire

            alla luce...

            allora nessuno più programma per paura dei bug...Non ho detto questo: ma il minor utilizzo e' uno svantaggio...
            mi ricorda quella libreria per comprimere
            infilata in tutti i progetti oss e che
            teoricamente doveva essere controllara da mln di
            persone....bug-ata fino all'osso (buffer overflow
            e possibile eseguzione di codice malevolo) che
            però è rimasta tale per tempi bibblici perchè
            tutti si vantavano di sapere che facevano ma
            neanche guardavano il codice che inserivano nei
            loro prodotti :DIl vero problema e' per tutti i programmatori closed che hanno inserito il codice della libreria nel loro programma, senza dirlo in giro... :|

            Ah, e secondo te ne risulta qualcosa di

            funzionante?

            filosofia ossNon e' una risposta...
            tu inizia a fare l'itis che io l'università l'ho
            finita anni fa.E sei a perdere tempo qui... :|
  • Anonimo scrive:
    Ragazzini universitari
    è divertente notare come PI riservi il secondo articolo del giorno ad un meeteng di studentelli marxisti con la maglietta di che guevara e un sacco a pelobeh, questa la dice lunga sul target di questo sito(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzini universitari
      Complimenti per l'analisi straordinariamente lucida di quello che si muove intorno a te e soprattutto del mondo che cambia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzini universitari
      tu ci ridi, ma io li vedo continuamente studenti di ingegneria informatica che quando escono con 4 nozioni di java e la bocca piena di ideali vanno a cozzare contro la dura realtà della vita fatta di soldi e di padroni. Pochi hanno la fortuna di vivere di ideali. Ci vogliono troppi soldi per farlo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzini universitari
      - Scritto da: Anonimo
      beh, questa la dice lunga sul target di questo
      sitoBenvenuto !
    • lele2 scrive:
      Re: Ragazzini universitari
      - Scritto da: Anonimo
      è divertente notare come PI riservi il secondo
      articolo del giorno ad un meeteng di studentelli
      marxisti con la maglietta di che guevara e un
      sacco a pelo

      beh, questa la dice lunga sul target di questo
      sito

      (rotfl)cosa ci fai qui!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ragazzini universitari
        - Scritto da: lele2
        - Scritto da: Anonimo

        è divertente notare come PI riservi il

        secondo articolo del giorno ad un meeteng

        di studentelli marxisti con la maglietta di

        che guevara e un sacco a pelo

        beh, questa la dice lunga sul target di questo

        sito

        (rotfl)
        cosa ci fai qui!!Probabilmente e' un ragazzino marxista con sacco a pelo.
  • Anonimo scrive:
    L'Open Source ci ha rotto i maroni
    non ne possiamo più di gente che ci chiede di lavorare gratis per loro in nome dell'open sourcecon questo fanatismo suicida state distruggendo il mercato informatico, regalate sogni ai colletti bianchi che ora sanno di poter avere un esercito di muli a loro servizio e che lavorano gratis... bravi bravie a noi sviluppatori chi ci salverà?maledetto open source!
    • Anonimo scrive:
      Sveglia !
      Noi poveri sviluppatori, non c'e' problema, ho gia' abbastanza indiani per fare il tuo lavoro, non si lamentano e fanno bene il loro lavoro, non passano il tempo a guardare siti porno.Comunque qualcosina da fare ci sara' sempre per cui non piangere troppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sveglia !
        preferisco gli indiani, almeno portano qualcosa a casa da mangiare (gli danno pochi dollari ma per loro è uno stipendio). Con l'open non guadagni ne te ne loro- Scritto da: Anonimo
        Noi poveri sviluppatori, non c'e' problema, ho
        gia' abbastanza indiani per fare il tuo lavoro,
        non si lamentano e fanno bene il loro lavoro, non
        passano il tempo a guardare siti porno.
        Comunque qualcosina da fare ci sara' sempre per
        cui non piangere troppo.
    • lele2 scrive:
      Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
      in agricoltura servono bracciale mucche cagano tutti i giornile stalle sono sporchec'e' da pulirle
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
        - Scritto da: lele2
        in agricoltura servono braccia
        le mucche cagano tutti i giorni
        le stalle sono sporche
        c'e' da pulirlecorri allora
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
      - Scritto da: Anonimo
      non ne possiamo più di gente che ci chiede di
      lavorare gratis per loro in nome dell'open source

      con questo fanatismo suicida state distruggendo
      il mercato informatico, regalate sogni ai
      colletti bianchi che ora sanno di poter avere un
      esercito di muli a loro servizio e che lavorano
      gratis... bravi bravi

      e a noi sviluppatori chi ci salverà?

      maledetto open source!bhe caro Sviluppatore, se sei uno sviluppatore vero non dovresti avere paura dell'open sourcese poi non sai fare niente e persino phpnuke (neanche mambo, phpnuke) ti fa concorrenza beh, come ha detto qualcuno sopra, c'è l'agricoltura :D
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
        quindi in ogni lavoro o sei il numero 1 o non devi lavorare?
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
          - Scritto da: Anonimo
          quindi in ogni lavoro o sei il numero 1 o non
          devi lavorare?senti smetti di sfottere l'oss!!!!lo capisci che è per il nostro bene?chi lo salva il mondo dopo che hai offeso stallman?le bollette? il mutuo? i figli da mantenere?certo che sei proprio gniucco ...sei rimasto afezzionato ad un modello economico vecchio......
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni

            senti smetti di sfottere l'oss!!!!
            lo capisci che è per il nostro bene?
            chi lo salva il mondo dopo che hai offeso
            stallman?

            le bollette? il mutuo? i figli da mantenere?
            certo che sei proprio gniucco ...sei rimasto
            afezzionato ad un modello economico vecchio......perdonami, ho anteposto la mia necessità di sopravvivere al bene del mondo, per penitenza donerò tutte le mie proprietà ai progetti open source. :D
          • Anonimo scrive:
            9 --
        • Anonimo scrive:
          Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
          - Scritto da: Anonimo
          quindi in ogni lavoro o sei il numero 1 o non
          devi lavorare?Capita in tutti i settori che hanno un momento di forte espansione durante il quale c'e' lavoro per cani e gatti, poi raggiunta la stabilita' i cacciavitari devono tornare a fare i cacciavitari, mentre quelli che han capito qualcosa e sono bravi restano.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
            si ma illustra il motivo per cui i cacciavitari hanno perso il posto:maggiore difficoltà dei linguaggi?crisi?sono usciti linguaggi e tecnologie che permettono di ridurre tempi e personale?novai tu a spiegare a chi magari ci ha lavorato per 10 anni che sarà licenziato perchè oggi ci sono ragazzini di 16 anni che fanno gratis quello che prima faceva lui. Ora con questo spirito vai davanti ad una azienda che ha chiuso e grida: voi non servite a niente, i programmi me li faccio fare dai ragazzini
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
            - Scritto da: Anonimo
            si ma illustra il motivo per cui i cacciavitari
            hanno perso il posto:
            maggiore difficoltà dei linguaggi? crisi?
            sono usciti linguaggi e tecnologie che permettono
            di ridurre tempi e personale?
            no
            vai tu a spiegare a chi magari ci ha lavorato per
            10 anni che sarà licenziato perchè oggi ci sono
            ragazzini di 16 anni che fanno gratis quello che
            prima faceva lui. Le stesse motivazioni dell'inizio dell'era dell'automazione industriale, quando la gente non capiva che ormai le macchine erano in grado di sollevare l'uomo da una notevole parte di fatiche.
            Ora con questo spirito vai davanti ad una azienda
            che ha chiuso e grida: voi non servite a niente, i
            programmi me li faccio fare dai ragazziniMa cosa credevi di continuare a poter scrivere hello world in visual basic per tutta la vita ? Non e' un problema di opensource, le librerie di cui lamenti ormai le trovavi a pagamento dalle medio - piccole software house che hanno fatto il loro tempo e sono gia' pure passate ad altro se sono sopavvissute.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni

            vai tu a spiegare a chi magari ci ha lavorato per
            10 anni che sarà licenziato perchè oggi ci sono
            ragazzini di 16 anni che fanno gratis quello che
            prima faceva lui.E magari lo fanno pure meglio! Il problema è che la maggioranza dei "programmatori" in Italia sono i famigerati sparagestionaliVB che oltre a quello non vanno e che, impauriti dal nuovo che avanza, vogliono difendere il loro orticello privato, senza avere la lungimiranza che è tempo di cambiare modo di fare business. I più furbi di loro si adatteranno, i più dinosaurici e italioti dovranno cambiare mestiere.
            Ora con questo spirito vai
            davanti ad una azienda che ha chiuso e grida: voi
            non servite a niente, i programmi me li faccio
            fare dai ragazziniSe i ragazzini sono più bravi del "professionista" che fa "soluzioni di BBBusineSSS" perchè no?
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
            secondo me i sparagestionali sono quelli più avvantaggiati. Costano meno di un programmatore serio. Dimentichi sempre che il grosso è fatto da "sourgeforce". Conosco un programmatore sparagestionali vb, con un pò di roba presa da sourgeforce ed in giro scopiazzando a destra e manca si faceva i suoi affari. Quello bravo invece costa di più ma è prontamente sostituito dalla libreria. Secondo te è più difficile creare linux o creare una distro? Assumerebbero Stallmann a prezzo pieno o uno inferiore a prezzo ridotto? L'unica è per Stallmann abbassare il proprio prezzo a quello del secondo. Quindi o ti becchi lo sparagestionale o quello bravo al costo dello sparagestionale.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
            - Scritto da: Anonimo
            secondo me i sparagestionali sono quelli più
            avvantaggiati. Costano meno di un programmatore
            serio. Dimentichi sempre che il grosso è fatto da
            "sourgeforce". Conosco un programmatore
            sparagestionali vb, con un pò di roba presa da
            sourgeforce ed in giro scopiazzando a destra e
            manca si faceva i suoi affari. Quello bravo
            invece costa di più ma è prontamente sostituito
            dalla libreria. Secondo me proprio qui ti sbagli : ormai i programmatori sparagestionali di cui parli stanno saturando il mercato e sono proprio quelli che si lamentano di piu' e ci perderanno di piu.I programmatori bravi vengono ben pagati, le librerie le usano e le sanno usare e sono in grado di lavorare a cose nuove senza aver bisogno di scopiazzare a destra e a manca.
            Secondo te è più difficile creare linux o creare
            una distro? Assumerebbero Stallmann a prezzo
            pieno o uno inferiore a prezzo ridotto? L'unica è
            per Stallmann abbassare il proprio prezzo a
            quello del secondo. Quindi o ti becchi lo
            sparagestionale o quello bravo al costo dello
            sparagestionale. Dipende di che cosa hanno bisogno, se hanno bisogno di codice riciclato e' ovvio che chiamano quello meno bravo, ma ormai la cultura informatica e' tale che a copiare son bravi anche quelli che prima avrebbero chiamato un programmatore, quindi i "meno bravi" si trovano esclusi, e' anche giusto, in fondo non sapevano fare molto quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni

            Secondo me proprio qui ti sbagli : ormai i
            programmatori sparagestionali di cui parli stanno
            saturando il mercato e sono proprio quelli che si
            lamentano di piu' e ci perderanno di piu.
            I programmatori bravi vengono ben pagati, le
            librerie le usano e le sanno usare e sono in
            grado di lavorare a cose nuove senza aver bisogno
            di scopiazzare a destra e a manca.non ci vuole niente a fare le cose scopiazzando. Faccio grafica 3D, cose complicate se segui solo i lucidi ATI e nvidia. Trovo un demo di questi che fa quello che mi serve ed in 2 secondi ho risolto un problema che mi avrebbe impegnato settimane o mesi. Prova tu a scrivere uno shader che gestisca luce come oren nayar. Prova tu a gestire la rifrazione negli specchi d'acqua. Quando hai il codice ci metti un secondo a fare le cose
            Dipende di che cosa hanno bisogno, se hanno
            bisogno di codice riciclato e' ovvio che chiamano
            quello meno bravo, ma ormai la cultura
            informatica e' tale che a copiare son bravi anche
            quelli che prima avrebbero chiamato un
            programmatore, quindi i "meno bravi" si trovano
            esclusi, e' anche giusto, in fondo non sapevano
            fare molto quindi...si ma se loro che non sono bravi lavorano io posso sperare in una vita migliore. Anche ai bravi calerà lo stipendio in questo modo (ah dimentico, tu sei un installatore e quindi ti fa comodo se gente come me ti fa trovare la pappa pronta).
    • lele2 scrive:
      Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
      - Scritto da: Anonimo
      non ne possiamo più di gente che ci chiede di
      lavorare gratis per loro in nome dell'open source

      con questo fanatismo suicida state distruggendo
      il mercato informatico, regalate sogni ai
      colletti bianchi che ora sanno di poter avere un
      esercito di muli a loro servizio e che lavorano
      gratis... bravi bravi

      e a noi sviluppatori chi ci salverà?

      maledetto open source!sei stato per caso licenziato dalla tua azienda oss perche' quello che facevi tu lo trova gia fatto su sourceforcebasta compilarlo impachettarlo e scrivere 2 righe di manualenon credodai siamo serisu
      • Anonimo scrive:
        Re: L'Open Source ci ha rotto i maroni
        forse non esiste manco una nuova azienda dove essere assunti perche' tanto si trova roba gratis e nessuna azienda medio/piccola investe per creare nuovo software
  • Anonimo scrive:
    Vendere??
    Scusate ma leggo in questo articolo : "È possibile ridistribuire e persino vendere le versioni originali che sono state ricevute"Si parla di software libero e già spunta la parola vendere???C'è qualcosa che non quadra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendere??

      Scusate ma leggo in questo articolo :
      "È possibile ridistribuire e persino vendere le
      versioni originali che sono state ricevute"

      Si parla di software libero e già spunta la
      parola vendere???Free != Gratis. Quante volte va scritto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendere??
        open!=gratisfree è gratis altimenti ditemi che differenza c'è tra open e free
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendere??
          - Scritto da: Anonimo
          open!=gratis
          free è gratis eccheppa**e!http://www.fsf.org/licensing/essays/free-sw.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            ----The freedom to run the program, for any purpose OK----The freedom to study how the program works,OK-----and adapt it to your needs. qui è gratis-----The freedom to redistribute copies so you can help your neighbor qui è gratis ------The freedom to improve the program, and release your improvements to the public, anche qui è gratis------so that the whole community benefits (freedom 3). anche qui è gratisa me free pare proprio gratis, non ci vedo un modo per prendere soldi in questo sistema. Open è invece aperto, lo vendi al cliente che può metterci mano
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??

            ------The freedom to improve the program, and
            release your improvements to the public,
            anche qui è gratisBalle. Nessuno ti vieta di farti pagare per le modifiche e i miglioramenti apportati al software
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            e quanto potrai pretendere?Quando il software è tuo tu vendi il 100% ed in più se ci sono modifiche da fare ti fai pagare anche quelle.quando il software è completo al 99% tu per quell'1 che chiunque potrebbe fare che prezzo chiederesti?
          • Giambo scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo
            e quanto potrai pretendere?100 Euro all'ora ?
            Quando il software è tuo tu vendi il 100% ed in
            più se ci sono modifiche da fare ti fai pagare
            anche quelle.Se il soft e' tuo (Closed), allora avra' un solo sviluppatore (te) e una diffusione vicina allo zero.
            quando il software è completo al 99% tu per
            quell'1 che chiunque potrebbe fare che prezzo
            chiederesti?Arrivaci, al 99%. Solitamente pero' si parla di "customizzazioni" del software per venire incontro a particolari esigenze di una ditta.Quando ti chiederebbe la Microsoft per adattare Office ai tuoi bisogni ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??

            100 Euro all'ora ?te li stanno per dare. Con la concorrenza di chi non deve fare tutto il software ma solo customizzare e con il fattore che un'altra azienda avrà gratis lo stesso prodotto (devi rilasciare il codice giusto?) non te li daranno.
            Se il soft e' tuo (Closed), allora avra' un solo
            sviluppatore (te) e una diffusione vicina allo
            zero.no, avrà degli sviluppatori (l'azienda) e degli utenti (quelli che comprano il prodotto). Meglio 100 utenti paganti che 10000 non paganti
            Arrivaci, al 99%. Solitamente pero' si parla di
            "customizzazioni" del software per venire
            incontro a particolari esigenze di una ditta.
            Quando ti chiederebbe la Microsoft per adattare
            Office ai tuoi bisogni ? Tantissimo ma a chi serve una cosa del genere è una azienda con i soldi per chiederla. Tu guardi la situazione di oggi, dove l'open non esiste ancora
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo

            100 Euro all'ora ?
            te li stanno per dare. Con la concorrenza
            di chi non deve fare tutto il software ma
            solo customizzare e con il fattore che
            un'altra azienda avrà gratis lo stesso
            prodotto (devi rilasciare il codice giusto?)
            non te li daranno.

            Se il soft e' tuo (Closed), allora avra'

            un solo sviluppatore (te) e una diffusione

            vicina allo zero.
            no, avrà degli sviluppatori (l'azienda) e degli
            utenti (quelli che comprano il prodotto).
            Meglio 100 utenti paganti che 10000 non
            paganti

            Arrivaci, al 99%. Solitamente pero' si

            parla di "customizzazioni" del software

            per venire incontro a particolari esigenze

            di una ditta.

            Quando ti chiederebbe la Microsoft per

            adattare Office ai tuoi bisogni ?
            Tantissimo ma a chi serve una cosa del
            genere è una azienda con i soldi per
            chiederla. Tu guardi la situazione di oggi,
            dove l'open non esiste ancoraUn solo esempio : xoops, portale web libero, ci sono decine di aziende che vivono usandolo per fare siti web a pagamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            vedi, servizinon sviluppano softwarenon sono una azienda che produce softwareil software non lo vende nessuno, trovami un prodotto iniziato da una azienda open source che vende
          • Giambo scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo
            trovami un
            prodotto iniziato da una azienda open source che
            vendeJBoss ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            prendiamo un esempio,jboss eclipseOpen Source - Zero cost licenceoibò, è gratis, non vendono il prodotto, vendono supporto. Come dicevo: si guadagna con il supporto, i programmi open non vendono nadaahahahnon ci fanno una lira, devono sperare che qualcuno gli chieda consulenza, alla fine vendono supporto come mechanoe meno male che free software non significava gratispensa una azienda simile in italia, fa un prodotto gratis, propone la consulenza ma le altre aziende si fanno fare consulenza da un'altra persona e loro rimangono con le mosche ahahahahahah
          • Giambo scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo
            prendiamo un esempio,
            jboss eclipse
            Open Source - Zero cost licence

            oibò, è gratis, non vendono il prodotto, vendono
            supporto. Come dicevo: si guadagna con il
            supporto, i programmi open non vendono nada
            ahahah
            non ci fanno una lira, devono sperare che
            qualcuno gli chieda consulenza, alla fine vendono
            supporto come mechano
            e meno male che free software non significava
            gratis
            pensa una azienda simile in italia, fa un
            prodotto gratis, propone la consulenza ma le
            altre aziende si fanno fare consulenza da
            un'altra persona e loro rimangono con le mosche
            ahahahahahahQuesto tuo voler negare la realta' e' ... preoccupante, dico sul serio !
          • Giambo scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo
            Con la concorrenza di chi
            non deve fare tutto il software ma solo
            customizzare e con il fattore che un'altra
            azienda avrà gratis lo stesso prodotto (devi
            rilasciare il codice giusto?) non te li daranno. No ? Allora devo essermeli sognati ... Mamma mia, da anni guadagno soldi inesistenti :D !

            Se il soft e' tuo (Closed), allora avra' un solo

            sviluppatore (te) e una diffusione vicina allo

            zero.
            no, avrà degli sviluppatori (l'azienda) e degli
            utenti (quelli che comprano il prodotto). Meglio
            100 utenti paganti che 10000 non pagantiVediamo un po': Per produrre soft devi mettere in piedi una ditta, assumere sviluppatori e pagarli per un bel po' di anni prima che producano qualcosa. Poi c'e' il reparto marketing che deve trovare i clienti, convincerli a comperare il tuo soft, ...Mooolto piu' facile che aprire un progetto su sourceforge e cercare collaboratori, no :D ?

            Arrivaci, al 99%. Solitamente pero' si parla di

            "customizzazioni" del software per venire

            incontro a particolari esigenze di una ditta.

            Quando ti chiederebbe la Microsoft per adattare

            Office ai tuoi bisogni ?
            Tantissimo ma a chi serve una cosa del genere è
            una azienda con i soldi per chiederla.Uh, la ditta per la quale ho customizzato Mantis non era di sicuro una ditta gigantesca. Poi c'era la customizzazione di WebCVS. Customizzazioni inimmaginabili in caso di soft closed. Per non parlare della risposta data dalla Borland ("No, we won't fix that BUG") rispetto a quella degli sviluppatori di JBoss ("Here's the patch, thank you !").
            Tu guardila situazione di oggi, dove l'open non esiste
            ancoraL'open non esiste ? Ma in che mondo vivi ? Cosa fai di mestiere ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            ``Free software'' does not mean ``non-commercial''. A free program must be available for commercial use, commercial development, and commercial distribution. Commercial development of free software is no longer unusual; such free commercial software is very important.FREE AS IN FREEDOMQuale parte di questa frase non ti è chiara?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            leggiti bene la licenza, difatto ogni programma una volta messo in rete è di per se gratis. Lo puoi vendere, ma il cliente lo trova giù su internet.Free è gratis perchè se tutti hanno il codice, tutti hanno il prodotto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendere??
        - Scritto da: Anonimo


        Scusate ma leggo in questo articolo :

        "È possibile ridistribuire e persino vendere le

        versioni originali che sono state ricevute"



        Si parla di software libero e già spunta la

        parola vendere???

        Free != Gratis. Quante volte va scritto?se è free è free... sai cosa vuol dire free? Libero, e sai cosa vuol dire libero?Un software Libero vuol dire, secondo la lingua italiana, che è libero da qualsiasi vincolo, ergo non può essere chiesto il pagamento di un prezzo per ottenere un software "libero"è chiaro adesso? No? Ok, torna a ricompilare il kernel e più tardi lo ripassiamo :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendere??
          - Scritto da: Anonimo
          Un software Libero vuol dire, secondo la lingua
          italiana, che è libero da qualsiasi vincolo, ergo
          non può essere chiesto il pagamento di un prezzo
          per ottenere un software "libero"

          è chiaro adesso? No? Ok, torna a ricompilare il
          kernel e più tardi lo ripassiamo :)si buonanotte, ma l'hai mai letta una licenza libera come la GPL o la BSD? dagli una letta e poi ripassa; il software libero puo' essere venduto senza problemi
        • Giambo scrive:
          Re: Vendere??
          - Scritto da: Anonimo
          Un software Libero vuol dire, secondo la lingua
          italiana, che è libero da qualsiasi vincolo, ergo
          non può essere chiesto il pagamento di un prezzo
          per ottenere un software "libero"Un software che si chiama Office (Ufficio in italiano) significa tavoli, sedie, lampade, cestini per la carta straccia e macchine da scrivere. E allora perche' mi ritrovo in mano un disco color argento ? Questa ditta "micromorbida" mi ha fregato ?
          è chiaro adesso? No? Ok, torna a ricompilare il
          kernel e più tardi lo ripassiamo :)Poche idee, ma confuse ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Vendere??
          -

          Free != Gratis. Quante volte va scritto?
          se è free è free... sai cosa vuol dire free?
          Libero, e sai cosa vuol dire libero?Libero. Non Gratuito.
          Un software Libero vuol dire, secondo la lingua
          italiana, che è libero da qualsiasi vincolo, ergo
          non può essere chiesto il pagamento di un prezzo
          per ottenere un software "libero"Hai fumato pesante eh? :)
          è chiaro adesso? No? Ok, torna a ricompilare il
          kernel e più tardi lo ripassiamo :)Almeno io il kernel di una macchina lo so ricompilare per adattarlo alle mie esigenze.Come so anche far dei call centre che hanno quel kernel ricompilato come OS di base, oltre a + di 800.000 righe di codice c/c++ che io e i miei colleghi in ditta abbiamo sviluppato e che la ditta stessa *VENDE* ai clienti vari in giro per l'Italia e l'Europa.Torna a giocare col vibbi' vah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendere??
      Non tutti guadagnano con l'OS.Google, lei vende servizi, non software. Quindi se lo fa fare dagli altri. Una ipotetica ditta che assembla pc può dare un computer con OS e software gratuitamente, chi fa i cellulari non spende per la licenza dell'OS. Gli unici che non guadagnano sono proprio quelli che fanno software. Su punto informatico ci sono molte persone che per vivere fanno questo: arrivano nell'azienda, vedono che gli servono n pc per gestire qualche database o un server, lo installano, scrivono poche righe di sql o java e tutto rimane al cliente. A queste persone conviene sharare gli strumenti di sviluppo. Io invece ad esempio faccio software grafico 3D, studio modelli di illuminazione, tecniche per realizzare ombre realistiche, lucidi ATI, nvidia e sigraph perdendomi tra formule e teoremi. Quando arrivo al risultato su cui magari perdo anche le settimane ho qualcosa che non tutti hanno. Se la punta di forza di un mio programma è un veloce algoritmo di generazione del radiosity mi conviene regalare la classe? Il problema è quello e le 2 correnti sono queste, chi prevalentemente usa software sostiene l'open, chi lo fa no. IBM e google lo preferiscono, adobe e microsoft no.Io sostengo una condivisione delle idee, ma non del codice. Non ci sarebbe problemi nella coesione dei 2 mondi se non nel fatto che il codice open viene fatto da hobbysti (gente che fa il primo lavoro e nel tempo libero aggiunge pezzetti al codice) togliendo lavoro a chi invece lo fa di professione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendere??
        - Scritto da: Anonimo
        Non tutti guadagnano con l'OS.
        Google, lei vende servizi, non software. Quindi
        se lo fa fare dagli altri.google guadagna miliardi anche grazie (per non dire soprattutto) al software che i muli open source gli regalano ogni giorno... quegli stessi muli che per vivere devono appendere il pulsante "donate with paypal" nella home dei loro poveri blogahi ahi ahi...! :'(
        Una ipotetica ditta
        che assembla pc può dare un computer con OS e
        software gratuitamente, chi fa i cellulari non
        spende per la licenza dell'OS. Gli unici che non
        guadagnano sono proprio quelli che fanno
        software. Su punto informatico ci sono molte
        persone che per vivere fanno questo: arrivano
        nell'azienda, vedono che gli servono n pc per
        gestire qualche database o un server, lo
        installano, scrivono poche righe di sql o java e
        tutto rimane al cliente. A queste persone
        conviene sharare gli strumenti di sviluppo. Io
        invece ad esempio faccio software grafico 3D,
        studio modelli di illuminazione, tecniche per
        realizzare ombre realistiche, lucidi ATI, nvidia
        e sigraph perdendomi tra formule e teoremi.
        Quando arrivo al risultato su cui magari perdo
        anche le settimane ho qualcosa che non tutti
        hanno. Se la punta di forza di un mio programma è
        un veloce algoritmo di generazione del radiosity
        mi conviene regalare la classe?
        Il problema è quello e le 2 correnti sono queste,
        chi prevalentemente usa software sostiene l'open,
        chi lo fa no. IBM e google lo preferiscono, adobe
        e microsoft no.
        Io sostengo una condivisione delle idee, ma non
        del codice. Non ci sarebbe problemi nella
        coesione dei 2 mondi se non nel fatto che il
        codice open viene fatto da hobbysti (gente che fa
        il primo lavoro e nel tempo libero aggiunge
        pezzetti al codice) togliendo lavoro a chi invece
        lo fa di professione.quoto quoto
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendere??
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate ma leggo in questo articolo :
      "È possibile ridistribuire e persino vendere le
      versioni originali che sono state ricevute"

      Si parla di software libero e già spunta la
      parola vendere???
      C'è qualcosa che non quadra.uh? temo tu non sappia cosa e' il software libero; nessuna licenza libera ti impedisce di vendere un software rilasciato con la suddetta licenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Vendere??
        nessuna ti impedisce ma solo un fesso la comprebbe
        • lele2 scrive:
          Re: Vendere??
          - Scritto da: Anonimo
          nessuna ti impedisce ma solo un fesso la comprebbeho comprato suse 8 e 9 tutti i software che ci sono inscatolati nella suse sono a disposione gratuitamente su internetsono proprio un pirla
          • Anonimo scrive:
            Re: Vendere??
            probabilmente si, qui su punto possono consigliarti migliaia di distro gratuite. Tu hai comunque speso 90 euro (è quello il costo mi pare) per qualcosa che non ha fatto suse. In proporzione suse si merita 20 centesimi di quei 90 euro (non mi dire che sei orgoglioso di aver speso 90 euro per 2 modifiche e la carta)?Qualcuno tempo fa mi disse che suse è anche gratuito, puoi confermare?
          • lele2 scrive:
            Re: Vendere??
            - Scritto da: Anonimo
            probabilmente si, qui su punto possono
            consigliarti migliaia di distro gratuite. Tu hai
            comunque speso 90 euro (è quello il costo mi
            pare) per qualcosa che non ha fatto suse. In
            proporzione suse si merita 20 centesimi di quei
            90 euro (non mi dire che sei orgoglioso di aver
            speso 90 euro per 2 modifiche e la carta)?
            Qualcuno tempo fa mi disse che suse è anche
            gratuito, puoi confermare?siper il discorso suse open=scrocco e via discorendo ho risposto quihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1119399&tid=1118632&p=3&r=PI#1119399e windows xp che e' diffuso che dovrebbe costare 10 centperche' lo sviluppo e' gia stato ampiamente armotizzato in questi anniperche duplicare la proprita' intellettuale costa 0suse/linux a un ciclo di vita di 6 mesi poi bisogna ritornare a lavorare sulla nuova versionexp c'e dal 2001-- fatti 3 conti
    • Anonimo scrive:
      Re: Vendere??
      son solo balle per dire che si puo' guadagnare... ma come fai a vendere una cosa che il tuo vicino regala??? devi proprio beccare il povero pollo
  • Anonimo scrive:
    Più entusiasmo pero'..
    Ho fatto il logo del sfd05 (quello che vedete su tshirt, banner, ecc), e dovevo fare molte altre cose, ma non si sono saputi organizzare.. Ho chiesto più volte di avere una bozza *semplice* di quello che volevano, ma mi rispondevano sempre in modo vago, non sicuro.. come se non sapessero nemmeno loro cosa fare!Beh, l'idea è ottima, ma un po' di entusiasmo non guasterebbe..Ciao
  • Anonimo scrive:
    Tutto molto bello, ma il business?
    Alla fine a goderne di tutti i diritti è l'utente finale.Mentre per chi produce sw e vuole fare business?E' chiaramente un modello fallimentare, tanto è vero che nessuna società che basa il suo business sulla produzione di sw adotterà mai questo modello.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto molto bello, ma il business?
      sara' fallimentare ma va avanti da 15 anni e produce software sempre migliore, fai tu...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello, ma il business?
        - Scritto da: Anonimo
        sara' fallimentare ma va avanti da 15 anni e
        produce software sempre migliore, fai tu...Non ci sono dubbi che ci sia dell'ottimo sw Open Source, grazie soprattutto a molti appassionati, che contribuiscono per passione e non per lucro.Solo che il mio quesito era un altro:Chi vuol fare soldi producendo software, con questo modello cosa riesce a portare a casa per pagare le bollette?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          Solo che il mio quesito era un altro:
          Chi vuol fare soldi producendo software, con
          questo modello cosa riesce a portare a casa per
          pagare le bollette?Ci sono dei modi per fare soldi col software opensource . Comunque mi sembra palese che con il software chiuso e commerciale sia più semplice fare soldi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          Solo che il mio quesito era un altro:
          Chi vuol fare soldi producendo software, con
          questo modello cosa riesce a portare a casa per
          pagare le bollette?dipende che software vuoi fare; se vuoi fare giochi non ci paghi neanche pane e acqua, se vuoi fare software di livello enterprise puoi farci bei soldi, cosi' come ce li fai facendo software su commissione (che e' piu' o meno il 90% del mercato)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?

            dipende che software vuoi fare; se vuoi fare
            giochi non ci paghi neanche pane e acqua, se vuoi
            fare software di livello enterprise puoi farci
            bei soldi, cosi' come ce li fai facendo software
            su commissione (che e' piu' o meno il 90% del
            mercato)Udite udite: a Microzozz è rimasto meno del 10% del mercato e quel 10% da solo vale il PIL dell'Italia che per ora non è ancora membro onorario del terzo mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Udite udite: a Microzozz è rimasto meno del 10%
            del mercato e quel 10% da solo vale il PIL
            dell'Italia che per ora non è ancora membro
            onorario del terzo mondo.davvero non sai che la stragrande maggioranza del mercato del software riguarda quello fatto su commissione?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?

            davvero non sai che la stragrande maggioranza del
            mercato del software riguarda quello fatto su
            commissione?Ne sono a conoscenza almeno quanto le aziende sanno che fare del SW custom e rilasciarlo sotto GPL significa esporsi ad una concorrenza che non ha speso nulla e con poco ti può togliere il cliente.Dibattiti del genere vanno avanti da troppi anni e la soluzione è nota come teoria di Blackford, uno sviluppatore inglese che ha realizzato programmi originali senza profitto, finendo a lavorare per terzi ed infine perdendo pure il lavoro.Comunque il fatto che non l'abbiano chiamata giornata del software libero è già un buon segnale: stanno imparando la loro lingua.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Udite udite: a Microzozz è rimasto meno del 10%
            del mercato e quel 10% da solo vale il PIL
            dell'Italia che per ora non è ancora membro
            onorario del terzo mondo.ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa che windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?e ovviamente neanche sai cosa sia tron, giusto?e' ovvio, il mercato del software si ferma al pc che sta sulla tua scrivania; torna a dormire va.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Udite udite: a Microzozz è rimasto meno del 10%

            del mercato e quel 10% da solo vale il PIL

            dell'Italia che per ora non è ancora membro

            onorario del terzo mondo.

            ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa che
            windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?
            e ovviamente neanche sai cosa sia tron, giusto?
            e' ovvio, il mercato del software si ferma al pc
            che sta sulla tua scrivania; torna a dormire va.Non so cosa sia tron, lo ammetto. Ma so che Windows è il so più diffuso nel mondo. Anche mia nonna lo sa.Quante copie di tron sono installate nel mondo? E quante di Windows (lascia perdere che si tratti o meno di desktop)... si stava parlando di SO.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa
            che

            windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?

            e ovviamente neanche sai cosa sia tron, giusto?

            e' ovvio, il mercato del software si ferma al pc

            che sta sulla tua scrivania; torna a dormire va.

            Non so cosa sia tron, lo ammetto. us sistema operativo per sistemi embedded
            Ma so che
            Windows è il so più diffuso nel mondo.come volevasi dimostrare; l'OS piu' diffuso al mondo e' tron, informati
            Anche mia
            nonna lo sa.tua nonna sbaglia come sbagli tu
            Quante copie di tron sono installate nel mondo?il primo link che ho trovato:http://www.portel.it/rubriche/punto.asp?id=309&pg=1
            E
            quante di Windows (lascia perdere che si tratti o
            meno di desktop)... si stava parlando di SO.e io di OS parlo infatti; questo solo per dimostrarti che spesso ci si fida di preconcetti e luoghi comuni e spesso si ha torto marcio
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Quante copie di tron sono installate nel mondo?tron attualmente gira su poco piu' di 3 miliardi di processori (ed e' l'OS piu' diffuso al mondo)
          • matcion scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?

            ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa che
            windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?Fino a ieri sentivo lamentele perchè era monopolista...
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: matcion


            ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa
            che

            windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?
            Fino a ieri sentivo lamentele perchè era
            monopolista...Chissà Tron cosa c'entra, ma non è quel film Jeff Bridges da cui poi hanno tratto il videogioco?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Chissà Tron cosa c'entra, ma non è quel film Jeff
            Bridges da cui poi hanno tratto il videogioco?e' anche un sistema operativo per sistemi embedded, oltre che il sistema operativo piu' diffuso al mondo
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: matcion


            ahahaha tu magari sei uno di quelli che pensa
            che

            windows sia l'OS piu' diffuso al mondo vero?
            Fino a ieri sentivo lamentele perchè era
            monopolista...i linari sono fatti così: vederebbero il primo genito per linux
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            i linari sono fatti così: vederebbero il primo
            genito per linuxlinari? soffri di manie di persecuzione? chi ha nominato linux? si parlava di tron e windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            i linari sono fatti così: vederebbero il primo

            genito per linux

            linari? soffri di manie di persecuzione? chi ha
            nominato linux? si parlava di tron e windowsno si parlava di modello oss in cui linux rientra in pieno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            dipende che software vuoi fare; se vuoi fare
            giochi non ci paghi neanche pane e acqua, se vuoi
            fare software di livello enterprise puoi farci
            bei soldi, cosi' come ce li fai facendo software
            su commissione (che e' piu' o meno il 90% del
            mercato)Ma quando fai software su commissione mica tutti sono favorevoli a darlo in giro con una licenza tipo la GPL.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma quando fai software su commissione mica tutti
            sono favorevoli a darlo in giro con una licenza
            tipo la GPL.dipende, se gli spieghi bene cosa comporta, il piu' delle volte son favorevoli, perche' si rendono conto che rilasciarlo con licenza libera non vuol dire solo permettere ad altri di usare software che hai pagato tu, ma di avere a gratis una comunita' che corregge i bachi e introduce nuove funzionalita' (a gratis).Certo se gli lasci il preconcetto "open source scrocconi tutto gratis lavoro per la gloria" allora non saran favorevoli.
          • matcion scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma quando fai software su commissione mica tutti

            sono favorevoli a darlo in giro con una licenza

            tipo la GPL.

            dipende, se gli spieghi bene cosa comporta, il
            piu' delle volte son favorevoli, perche' si
            rendono conto che rilasciarlo con licenza libera
            non vuol dire solo permettere ad altri di usare
            software che hai pagato tu, ma di avere a gratis
            una comunita' che corregge i bachi e introduce
            nuove funzionalita' (a gratis).
            Certo se gli lasci il preconcetto "open source
            scrocconi tutto gratis lavoro per la gloria"
            allora non saran favorevoli.Scusa, ma un sw custom sarà cucito sopra l'azienda che lo ha richiesto, da dove spunta un'intera comunità?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: matcion

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Ma quando fai software su commissione mica
            tutti


            sono favorevoli a darlo in giro con una
            licenza


            tipo la GPL.



            dipende, se gli spieghi bene cosa comporta, il

            piu' delle volte son favorevoli, perche' si

            rendono conto che rilasciarlo con licenza libera

            non vuol dire solo permettere ad altri di usare

            software che hai pagato tu, ma di avere a gratis

            una comunita' che corregge i bachi e introduce

            nuove funzionalita' (a gratis).

            Certo se gli lasci il preconcetto "open source

            scrocconi tutto gratis lavoro per la gloria"

            allora non saran favorevoli.

            Scusa, ma un sw custom sarà cucito sopra
            l'azienda che lo ha richiesto, da dove spunta
            un'intera comunità?Effettivamente io ai clienti non ho mai fatto presente il lavoro della comunità.Però creo software (roba piccola al momento) che rilascio come GPL e i clienti son soddisfatti (e mi pagano ;) ).Questo perchè gli ho ben spiegato che alla fine i veri proprietari del sw che faccio son loro, che se domani decidono che non gli piace come mi vesto, possono cercarsi un altro programmatore che non deve creare nulla ex-novo, ma avrà disponibile il lavoro già fatto da cui partire, lavoro già pagato dal cliente.E il cliente in futuro risparmia, in quanto il lavoro vorrà far fare a me o ad un altro programmatore sarà minore visto che non deve partire da capo.Non guadagno i fantastiliardi di Bill Gates, ma non faccio la fame al contempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            Effettivamente io ai clienti non ho mai fatto
            presente il lavoro della comunità.
            Però creo software (roba piccola al momento) che
            rilascio come GPL e i clienti son soddisfatti (e
            mi pagano ;) ).Eh ma dipende dal programma. Io ho fatto un software di CAD specifico per una grossa azienda che lavora nel ramo industriale. Certo che se fosse stato GPL e l'avessi pubblicato su sourceforge avrei aiutato i loro concorrenti, non credo proprio che sarebbero stati lieti di pagare per un programma e poi farlo avere gratis ai loro concorrenti dello stesso settore.Tieni conto che un ex socio è stato beccato a ravanare nella spazzatura per cercare segreti industriali.
          • Anonimo scrive:
            livelli di accesso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Effettivamente io ai clienti non ho mai fatto

            presente il lavoro della comunità.

            Però creo software (roba piccola al momento) che

            rilascio come GPL e i clienti son soddisfatti (e

            mi pagano ;) ).

            Eh ma dipende dal programma. Io ho fatto un
            software di CAD specifico per una grossa azienda
            che lavora nel ramo industriale. Certo che se
            fosse stato GPL e l'avessi pubblicato su
            sourceforge avrei aiutato i loro concorrenti, non
            credo proprio che sarebbero stati lieti di pagare
            per un programma e poi farlo avere gratis ai loro
            concorrenti dello stesso settore.e infatti dovrebbero esserci vari livelli di accesso al codice in modo da avvantaggiare lcomunque la comunità senza danno per il singolo
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: max59
            e infatti dovrebbero esserci vari livelli di
            accesso al codice in modo da avvantaggiare
            lcomunque la comunità senza danno per il singoloE come fai? Il vantaggio dell'open è che anche un programmatore in Perù o in Giappone può prendere il tuo codice e fare aggiunte o mandarti patch.Se uno inizia a mettere dei non disclosure agreement i programmatori della comunità non saranno più interessati a prendere il tuo codice.
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: max59

            e infatti dovrebbero esserci vari livelli di

            accesso al codice in modo da avvantaggiare

            lcomunque la comunità senza danno per il singolo

            E come fai? Il vantaggio dell'open è che anche un
            programmatore in Perù o in Giappone può prendere
            il tuo codice e fare aggiunte o mandarti patch.
            Se uno inizia a mettere dei non disclosure
            agreement i programmatori della comunità non
            saranno più interessati a prendere il tuo codice.ma il modello base potrebbe essere accessibile per tutti, sono le specifiche per QUEL cliente che resterebbero riservate==================================Modificato dall'autore il 06/09/2005 12.32.14
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: max59
            ma il modello base potrebbe essere accessibile
            per tutti, sono le specifiche per QUEL cliente
            che resterebbero riservateNon mi sembra semplice definire un modello base da separare dalle specifiche.Ed è anche complicato per un programmatore poi capire cosa può fare e cosa non può fare.
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: max59

            ma il modello base potrebbe essere accessibile

            per tutti, sono le specifiche per QUEL cliente

            che resterebbero riservate

            Non mi sembra semplice definire un modello base
            da separare dalle specifiche.
            Ed è anche complicato per un programmatore poi
            capire cosa può fare e cosa non può fare.si parte da una base che soddisfa una categoria allargata di utenti, ed è il modello base e suoi aggiornamenti, per poi scendere nei minimi particolari che interessano solo quell'utente.un pò come il caffè che è comune per tutti, ma corretto SOLO per quell'utente.poi posso correggere la miscela del caffè per farlo più buono per TUTTI, ma il liquore resta un segreto...
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: max59
            si parte da una base che soddisfa una categoria
            allargata di utenti, ed è il modello base e suoi
            aggiornamenti, per poi scendere nei minimi
            particolari che interessano solo quell'utente.

            un pò come il caffè che è comune per tutti, ma
            corretto SOLO per quell'utente.

            poi posso correggere la miscela del caffè per
            farlo più buono per TUTTI, ma il liquore resta un
            segreto...Ma questo già si fa, però se un cliente ti chiede di fare da zero un prodotto per lui, specie se è un prodotto innovativo dopo magari non vuole dare niente alla concorrenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: livelli di accesso
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: max59

            si parte da una base che soddisfa una categoria

            allargata di utenti, ed è il modello base e suoi

            aggiornamenti, per poi scendere nei minimi

            particolari che interessano solo quell'utente.



            un pò come il caffè che è comune per tutti, ma

            corretto SOLO per quell'utente.



            poi posso correggere la miscela del caffè per

            farlo più buono per TUTTI, ma il liquore resta
            un

            segreto...

            Ma questo già si fa, però se un cliente ti chiede
            di fare da zero un prodotto per lui, specie se è
            un prodotto innovativo dopo magari non vuole dare
            niente alla concorrenza.almeno resterebbe il discorso di minori costi come dahttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1118928&tid=1118632&p=2&r=PI#1118928a garantire lavoro agli informatici, che è la cosa essenziale==================================Modificato dall'autore il 06/09/2005 14.34.28
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: matcion



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Ma quando fai software su commissione mica

            tutti



            sono favorevoli a darlo in giro con una

            licenza



            tipo la GPL.





            dipende, se gli spieghi bene cosa comporta, il


            piu' delle volte son favorevoli, perche' si


            rendono conto che rilasciarlo con licenza
            libera


            non vuol dire solo permettere ad altri di
            usare


            software che hai pagato tu, ma di avere a
            gratis


            una comunita' che corregge i bachi e introduce


            nuove funzionalita' (a gratis).


            Certo se gli lasci il preconcetto "open source


            scrocconi tutto gratis lavoro per la gloria"


            allora non saran favorevoli.



            Scusa, ma un sw custom sarà cucito sopra

            l'azienda che lo ha richiesto, da dove spunta

            un'intera comunità?

            Effettivamente io ai clienti non ho mai fatto
            presente il lavoro della comunità.
            Però creo software (roba piccola al momento) che
            rilascio come GPL e i clienti son soddisfatti (e
            mi pagano ;) ).
            Questo perchè gli ho ben spiegato che alla fine i
            veri proprietari del sw che faccio son loro, che
            se domani decidono che non gli piace come mi
            vesto, possono cercarsi un altro programmatore
            che non deve creare nulla ex-novo, ma avrà
            disponibile il lavoro già fatto da cui partire,
            lavoro già pagato dal cliente.
            E il cliente in futuro risparmia, in quanto il
            lavoro vorrà far fare a me o ad un altro
            programmatore sarà minore visto che non deve
            partire da capo.
            Non guadagno i fantastiliardi di Bill Gates, ma
            non faccio la fame al contempo.guarda che faccio la stessa cosa da anni e con l'oss non ho niente a che fare.se sviluppi solo (anche nel mio caso) sw ad hoc spesso ti chiedono di lasciarli anche il codice sorgente...non vedo la differrnza....forse sta nel fatto che se vogliono anche il codice a me danno un extra?o magari nel fatto che so fare tutto ex-novo senza dovermi poggiare su nessuna comunità?customizzare è un discorso fare tutto da zero a mio avviso, specie in casi di sw ad hoc' è meglio: posso ottimizzare le risorse fino all'ultima coccia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          snip
          Solo che il mio quesito era un altro:
          Chi vuol fare soldi producendo software, con
          questo modello cosa riesce a portare a casa per
          pagare le bollette?Siin pratica anziche vendere "prodotti" immateriali ti limiti a vendere consulenze.... Non nego di vedere limiti al modello SL nel business se si pensa di mettere su una multinazionale...Ciao
        • gattosiamese scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          sara' fallimentare ma va avanti da 15 anni e

          produce software sempre migliore, fai tu...

          Non ci sono dubbi che ci sia dell'ottimo sw Open
          Source, grazie soprattutto a molti appassionati,
          che contribuiscono per passione e non per lucro.

          Solo che il mio quesito era un altro:
          Chi vuol fare soldi producendo software, con
          questo modello cosa riesce a portare a casa per
          pagare le bollette?cercare di fare software sempre migliore, prima o poi se sono davvero di ottima fattura i soldi arriveranno.Cad,Fotoritocco professionale,Editing Video insomma chi utilizza questi programmi non lo fa per diletto ed è anche giusto che li paghi il giusto così com'è giusto che chi li produce cerchi di guadagnrci il più possibile.Ovviamente a certi tipi di software c'è quasi sempre pure l'alterntiva open ma non è la stessa cosa in quanto a prestazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: gattosiamese

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            sara' fallimentare ma va avanti da 15 anni e


            produce software sempre migliore, fai tu...



            Non ci sono dubbi che ci sia dell'ottimo sw Open

            Source, grazie soprattutto a molti appassionati,

            che contribuiscono per passione e non per lucro.



            Solo che il mio quesito era un altro:

            Chi vuol fare soldi producendo software, con

            questo modello cosa riesce a portare a casa per

            pagare le bollette?

            cercare di fare software sempre migliore, prima o
            poi se sono davvero di ottima fattura i soldi
            arriveranno.bel discorso se sei parcheggiato a casa con mammina....ma tutti gli altri in attesa del 'prima o poi' continuano a morire di fame?
            Cad,Fotoritocco professionale,Editing Videoacchio vai giù leggero :Dper portare programmi di questo tipo alla maturità ci vuole moltissimo tempo e intanto che faccio?le bollette me le paga la comunita oss dai fondi 'donate'?senza considerare che ti trovi tra incudine e martello; prendi ad esempio il caso del fotoritocco professionale:a pagamento trovi già l'ira di dio (da paint shop pro fino photoshop con il quale non mi metterei a competere perchè servirebbero anni per produrre qualcosa di altretanto valido) se poi miri più in basso salta fuori gimp che è gratis e quindi non puoi competerci...insomma credo che sia l'oss per i programmatori professionisti sia più un male che un bene.a dimenticavo la cosa più ovvia: ma se continuo a produrre sw oss fino ad arrivare al programma di cad ultra-professionele chi mi assicura che qualcuno è tanto fesso da comprarlo se può trovare il codice in giro per la rete (è nato da sviluppo continuo basato su modello oss ricordi?)...peggio che peggio chi mi assicura che qualcuno non prenda il mio codice cambi qualche riga e lo rivenda a miei potenziali clienti?e per finire: ma se il codice è oss chiunque (con un minimo di competenza) può fare consulenza al posto mio così mi gioco pure quella.....
            insomma
            chi utilizza questi programmi non lo fa per
            diletto ed è anche giusto che li paghi il giusto
            così com'è giusto che chi li produce cerchi di
            guadagnrci il più possibile.
            Ovviamente a certi tipi di software c'è quasi
            sempre pure l'alterntiva open ma non è la stessa
            cosa in quanto a prestazionisu questo sono concorde.il problema però è molto semplice (a mio avviso): se punti in alto (ultraprofessionalità) di sw ne esista già e molto valido, quindi considerando il tempo e risorse necessarie per produrre tale sw direi che sei fuori.se punti in basso il mercato se lo è mangiato l'ossinsomma la prendi nel di dietro cmq :COMPLIMENTONIsarà ma a me 'm par 'na strunzata (come dicevano i 3-3)
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: gattosiamese
            Ovviamente a certi tipi di software c'è quasi
            sempre pure l'alterntiva open ma non è la stessa
            cosa in quanto a prestazionidipende a quali software ti riferisci, spesso avviene il contrario, prendi apache, postfix, firefox, ecc..
    • lele2 scrive:
      Re: Tutto molto bello, ma il business?
      - Scritto da: Anonimo
      Alla fine a goderne di tutti i diritti è l'utente
      finale.
      Mentre per chi produce sw e vuole fare business?
      E' chiaramente un modello fallimentare, tanto è
      vero che nessuna società che basa il suo
      business sulla produzione di sw adotterà mai
      questo modello.magari perche' non lo conoscono benein effetti non e' facile da capire "almeno per me"comunque al giorno d'oggi basare il business solo sulla vendita di licenze non pagain fondo il software e un servizio non un prodotto da inscatolare e venderea parte microsoft e pochi altri che guadagnano il resto tirano la caretta
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello, ma il business?
        - Scritto da: lele2

        - Scritto da: Anonimo

        Alla fine a goderne di tutti i diritti è
        l'utente

        finale.

        Mentre per chi produce sw e vuole fare business?

        E' chiaramente un modello fallimentare, tanto è

        vero che nessuna società che basa il suo

        business sulla produzione di sw adotterà mai

        questo modello.

        magari perche' non lo conoscono bene
        in effetti non e' facile da capire "almeno per me"o si infatti c'è la laure in open sourcismo :Dma daiiiiiii

        comunque al giorno d'oggi basare il business solo
        sulla vendita di licenze non pagaa nooooooooo?
        in fondo il software e un servizio non un
        prodotto da inscatolare e vendere
        mamma mia che visione strana che hai della vita
        a parte microsoft e pochi altri che guadagnano
        il resto tirano la carettama questa chi l'ha detta?il sig. egr. sna. stallman?ma fammi il piacere ....ADOBE DISCREET MICROSOFT MACROMEDIA ETC ETC....non pagherà te ma nel mondo reale paga e come
        • lele2 scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo

          o si infatti c'è la laure in open sourcismo :D
          ma daiiiiiii
          il fenomeno oss e' molto complesso




          comunque al giorno d'oggi basare il business
          solo

          sulla vendita di licenze non paga

          a nooooooooo?
          sici sono molte piu' aziende oss che nascono che aziende di software closed

          in fondo il software e un servizio non un

          prodotto da inscatolare e vendere



          mamma mia che visione strana che hai della vita
          concordi sul fatto che quando compri un sofware closed compri solo un dirittocioe' il nullaquindi acquisti un servizio

          a parte microsoft e pochi altri che guadagnano

          il resto tirano la caretta

          ma questa chi l'ha detta?
          il sig. egr. sna. stallman?
          ma fammi il piacere ....
          ADOBE DISCREET MICROSOFT MACROMEDIA ETC ETC....
          non pagherà te ma nel mondo reale paga e comeinfatti sono 4 o 5 nomi di multinazionali americaneanalizza un po' le cose e vedi quanti sistemi operativi closed per PC sono nati negli ultimi annicredo pochi o nessunoquindi con il closed non c'e futuroe quanti oss tantissimiquindi l'oss paga eccome se pagaOSS=businessno OSS=aii aii aii i aii
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: lele2

            - Scritto da: Anonimo




            o si infatti c'è la laure in open sourcismo :D

            ma daiiiiiii


            il fenomeno oss e' molto complesso







            comunque al giorno d'oggi basare il business

            solo


            sulla vendita di licenze non paga



            a nooooooooo?


            si
            ci sono molte piu' aziende oss che nascono che
            aziende di software closedsarebbe da dimostrare come affermazione ma non importa infatti il fatto che esistano più aziende oss non significa che vendere licenze oggi non paga.anzi l'esatto contrario: ms per prima poi di seguito le altre che ti ho citato sono tra le aziende che muovono più capitali sulla faccia della terra.



            in fondo il software e un servizio non un


            prodotto da inscatolare e vendere






            mamma mia che visione strana che hai della vita


            concordi sul fatto che quando compri un sofware
            closed compri solo un diritto
            cioe' il nulla
            quindi acquisti un serviziocompro una licenza d'uso cioè la possibilità di usare un sw per i fini per i quali è stato progettato.certo poi la definizione di servizio è molto vaga e puoi farci rientrare quello che ti pare ma non mi pare sia il caso del sw.infatti generalmente a livello legale se vuoi aprire una società che fornisce sw apri una società che fornisce beni e non una che fornisce servizi (quali invece possono essere assistenza, hosting, housing etc)



            a parte microsoft e pochi altri che
            guadagnano


            il resto tirano la caretta



            ma questa chi l'ha detta?

            il sig. egr. sna. stallman?

            ma fammi il piacere ....

            ADOBE DISCREET MICROSOFT MACROMEDIA ETC ETC....

            non pagherà te ma nel mondo reale paga e come
            infatti sono 4 o 5 nomi di multinazionali
            americane
            ma sei fuori come un balcone?
            analizza un po' le cose e vedi quanti sistemi
            operativi closed per PC sono nati negli ultimi
            anni
            credo pochi o nessuno
            quindi con il closed non c'e futuroa certo infatti l'hai pescata con il cucchiaino....sei un tantinello fazioso.....analizza un po' le cose e vedi quanti xyz* open per PC sono nati negli ultimiannicredo pochi o nessunoquindi con il closed non c'e futurosostituisci a xyz*: videogames, programmi professionali di cad di grafica 2/3d di fotoritocco di editing video etcsostituisci anche sw in generale se vuoi a patto di tener conto del fatto che da quel sw i programmatori e le aziende che lo hanno creato devono averci guadagnato (il 'donate' conta poco parlo di vendita) visto che qui stiamo parlando di modello di businessforse ti sfugge ma esiste tutto un'universo di programmi shareware di piccolissime aziende (o privati) che nascono praticamente ogni giorno...aziende che vendono la licenza d'uso (cioè la tua copia personale del prodotto)

            e quanti oss
            tantissimi
            quindi l'oss paga eccome se pagane sono nati tantissimi?direi invece pochini..i vari linux sono delle distro ma il kernel (o.s.) è unicopoi chi altro c'è?be dipente da cosa intenti per ultimi anni.cmq 1000000000000000000000000 di sistemi operativi oss non vende neanche la 1000000000000000000000000000000000000000000000000000^ parte di windows...come mai?perchè tutti sti sistemi oss sono appunto oss e quindi gratis!poche storie su oss gratis nel mondo del business se lo trovo anche gratis allora è gratis!ECCO il problema dell'oss: produci produci e poi non fai una lira (be certo red hat a parte che non ha prodotto una mazza e si fa i soldi...ma qui si parlava di far pagare le bollette ai programmatori non di arricchire google, mozilla, redhat, suse, nokia, ibm etc)

            OSS=business
            no OSS=aii aii aii i aii si business per gli inscatolotori o gli installatori qui siparlava di business per i programmatori....
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello, ma il business?
        Mi pare che siete fuori dal mondo.Perchè non andate dal macellaio a farvi dare una bella bistecca gratis, e vediamo se ve la da con licenza end user ?Parlate di roba gratsi e poi di guadagnare soldi allo stesso momento. Ma non vi accorgete che è contraddittorio?Senza i soldi non gira il mondo.A voi chi vi paga? Torvalds??
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          Mi pare che siete fuori dal mondo.
          Perchè non andate dal macellaio a farvi
          dare una bella bistecca gratis, e vediamo
          se ve la da con licenza end user ?
          Parlate di roba gratsi e poi di guadagnare
          soldi allo stesso momento. Ma non vi
          accorgete che è contraddittorio?
          Senza i soldi non gira il mondo.
          A voi chi vi paga? Torvalds??Alcune persone non riescono a discostarsi dal vecchio modello di business... Non sforzatevi, pazienza, lascerete posto ad imprenditori piu' giovani e con maggiore elasticita' mentale.In fondo e' selezione naturale che sia cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            e sarai tu dall'alto della tua esperienza ad insegnarci la via?il modello open premia chi non fa software. Se non fai software hai ragione, è il modello che fa per te. Se invece produci software avrai parecchie sorprese. Dimmi aziende che VENDONO software open source che realizzano da progetti partiti da loro e non scroccati (tipo suse che vende linux che hanno fatto altre persone aggiungendoci scatola e manuale).
          • lele2 scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo
            il modello open premia chi non fa software. Se
            non fai software hai ragione, è il modello che fa
            per te. Se invece produci software avrai
            parecchie sorprese.red hat e altri
            Dimmi aziende che VENDONO
            software open source che realizzano da progetti
            partiti da loro e non scroccati non saprei ma ce ne sono forse pochima non e' questo il punto
            (tipo suse che
            vende linux che hanno fatto altre persone
            aggiungendoci scatola e manuale).questa e' bellasenti se fosse veramente cosi pensi che il sistema non fosse gia' crollatose il software va avanti vuol dite che qualcuno ci lavoranon e' difficile immaginare chici vuole il pallottoliere10 aziende oss lavorano allo stesso progetto con 3 sviluppatori a testapagano 3 stipendi a testafai il conto con l'azienda closed che dovrebbe pagarne 30 per fare la stessa cosanaturalmente ognuna a il diritto vendere servizi o altro su quel softwareanche inscatolarlo con manuale
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?

            10 aziende oss lavorano allo stesso progetto con
            3 sviluppatori a testa
            pagano 3 stipendi a testa
            fai il conto con l'azienda closed che dovrebbe
            pagarne 30 per fare la stessa cosa
            naturalmente ognuna a il diritto vendere servizi
            o altro su quel software
            anche inscatolarlo con manualeservizi, servizise vendessero il prodotto dovrebbero anche dividere per 10 gli incassi e dato che il codice è free dividi per tutti quelli che hanno accesso al codice.Il vantaggio di questi 10 è se campassero di servizi: tutti e 10 avrebbero gli stessi strumenti (neanche tanto se poi si fanno anche concorrenza tra di loro)
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          Mi pare che siete fuori dal mondo.
          Perchè non andate dal macellaio a farvi dare una
          bella bistecca gratis, e vediamo se ve la da con
          licenza end user ?a me sembra che tu sia fuori dal mondo; la bistecca non la replichi all'infinito a costo zero, il software si; non vedo perche' qualcuno si debba far pagare piu' d'una volta per lo stesso prodotto; se vuoi farti pagare fai altri prodotti e lavora come chiunque altro; il guadagno dovrebbe basarsi sulla produzione e non sulla rendita; andate a lavorare va
          • Anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello, ma il business?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Mi pare che siete fuori dal mondo.

            Perchè non andate dal macellaio a farvi dare una

            bella bistecca gratis, e vediamo se ve la da con

            licenza end user ?

            a me sembra che tu sia fuori dal mondo;fuori dal tuo si e ne sono ben felice
            la
            bistecca non la replichi all'infinito a costo
            zero, il software si; non vedo perche' qualcuno
            si debba far pagare piu' d'una volta per lo
            stesso prodotto;da domani i videogames costano 10 mln di euro (se devo farlo pagare una sola volta è bene che almeno ricopra le spese) per lo stesso discorso 3ds max e maya costa 10 mln di $
            se vuoi farti pagare fai altri
            prodotti e lavora come chiunque altro;inizia a fare il programmatore invece dell'installatore poi torni a raccontarci altre barzelette il
            guadagno dovrebbe basarsi sulla produzione e non
            sulla rendita; andate a lavorare vainfatti dovrebbe basarsi sulla produzione = produco sw e voglio essere pagato
    • Giambo scrive:
      Re: Tutto molto bello, ma il business?
      - Scritto da: Anonimo
      E' chiaramente un modello fallimentare, tanto è
      vero che nessuna società che basa il suo
      business sulla produzione di sw adotterà mai
      questo modello.News Flash ! Red Hat non esiste ! Qualche dubbio pure su SuSE ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto molto bello, ma il business?
        Suse è solo una scroccona, vende quasi solo la scatolala maggior parte del prodotto l'hanno fatta gli open sourciari che non ci hanno preso un cent
        • Giambo scrive:
          Re: Tutto molto bello, ma il business?
          - Scritto da: Anonimo
          Suse è solo una scroccona, vende quasi solo la
          scatolaE il supporto dove lo lasci ?
          la maggior parte del prodotto l'hanno fatta gli
          open sourciari che non ci hanno preso un centOh, poverini, probabilmente sono incatenati in qualche cantina e lavorano 16 ore al giorno per un tozzo di pane :D
Chiudi i commenti