Eldy PC, il computer per la terza età

Una soluzione senza mouse, solo touchscreen. Pensata per consentire a tutti di entrare nel meraviglioso mondo di Internet

Vicenza – Dopo aver fatto segnare un passo importante nel campo delle interfacce pensate per un pubblico senior , l’Associazione Eldy lancia un nuovo dispositivo pensato per utilizzare il software omonimo su un computer appositamente disegnato: nasce così Eldy PC.

“L’esperienza maturata con i senior – afferma Anna Bianco, presidente dell’associazione Eldy onlus – ha evidenziato la necessità di creare un computer specifico, più semplice e vicino alle loro esigenze. Eldy PC consente di portare ai senior i vantaggi delle tecnologie con un grande contributo alla riduzione del digital divide che oggi affligge questa fascia di popolazione”.

Eldy PC, spiega una nota, “è la sintesi delle migliori tecnologie al mondo: video flat LCD 19 pollici, sensori touchscreen 5 wires , processore di ultima generazione, Windows XP o Linux Ubuntu, computer all in one , scheda televisione e ovviamente il programma Eldy già installato”.

Per presentare Eldy PC al pubblico, è stato anche organizzato un barcamp sul tema Eldypc: il computer facile . Un’occasione, spiegano gli organizzatori, per discutere “spunti e riflessioni sul progetto Eldy con
Anna Bianco, presidente dell’Associazione Eldy, e l’ing. Enrico Neri, CEO
Vegan Solutions (azienda che cura la commercializzazione di Eldy PC)”. Appuntamento allo Sheraton Diana Hotel di Milano il prossimo 24 giugno, dalle 10 alle 12.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • franco tessitore scrive:
    lcd marchio cdv italia
    o comprato un lcd 19 pollici marchio cdv italia,qualitativamente è superiore a sony.
  • Stefi scrive:
    false promesse
    Meno di 1 W in standby dichiarava la Sony per il mio 40U2000, peccato che a casa abbiamo uno di quegli apparecchietti tedeschi che ti danno il consumo istantaneo. Risultato 20W perfino nella posizione di standby che disabilita il telecomando! Tanto, pensano, "figurati chi controlla".
    • bubu scrive:
      Re: false promesse
      Io ho uno Sharp 32" ed il consumo effettivo è veramente attorno al singolo Watt!
    • Uno scrive:
      Re: false promesse
      potresti indicarmi uno di questi apparecchietti?
      • lupus in fabula scrive:
        Re: false promesse
        - Scritto da: Uno
        potresti indicarmi uno di questi apparecchietti?io ho comprato il peaktech 9024, 25euro spedito.
    • Macatrozzo scrive:
      Re: false promesse
      Avrai fatto la misurazione sbagliata attaccandoci qualche altra cosa è praticamente impossibile.
    • PGStargazer scrive:
      Re: false promesse
      - Scritto da: Stefi
      Meno di 1 W in standby dichiarava la Sony per il
      mio 40U2000, peccato che a casa abbiamo uno di
      quegli apparecchietti tedeschi che ti danno il
      consumo istantaneo. Risultato 20W perfino nella
      posizione di standby che disabilita il
      telecomando! Tanto, pensano, "figurati chi
      controlla".quello che dice un produttore non significa assolutamente nulla l'unica è testare da secome mai il produttore non ti dice dice esattamente quale pannello lcd monta solo perchè inserisce uno di pari valori?
  • rockroll scrive:
    Non lo vedo così importante
    Se non ci eravamo mai preoccupati del consumo dei TVC CRT... (che a parità di superfice di superfice display richiedono energia almeno tre volte superiore)...E se i normali NoteBook possono permettersi da sempre display LCD da 15", vuol dire semplicemente che normali televisori LCD, ancorchè di diagonale mediamente doppia e quindi superfice quadrupla, non possono consumare energia più di 4 notebook (che normalmente sono alimentabili a batteria erogante di punta poche decine di Watt, per intenderci la richiesta energetica di una normale lampadina...)
    • Nemo_bis scrive:
      Re: Non lo vedo così importante
      Perché fare considerazioni spannometriche come queste invece di fare misurazioni? Si veda questa prova comparativa: http://www.altroconsumo.it/map/src/105572.htm La maggior parte dei televisori LCD da 32" sono sui 120-125 W, tranne Panasonic TX-32LM70F (146), Sony KDL-32D3000 (141), Samsung LE32S86BD (145), Lg 32LB75 (132), mentre il piú risparmioso è Sony KDL-32P3020 (119). 27 W di differenza non sono pochi, ma per risparmiare veramente meglio scegliere quelli un po' piú piccoli: vanno da Sony KDL26U3000 (84) a Philips 26PFL7532D/12 (96).Già adesso sembra che Sony offra alcuni dei televisori coi consumi minori. Il mio televisore CRT Panasonic da 28" consuma 95 W (che aumentano di 10 mettendo il volume al massimo), quindi gli LCD attuali hanno consumi maggiori, non certo minori. Se un televisore dura 10 anni ed è usato in media 3 ore al giorno, 50 W di differenza sono già 0,05*3*365,25*10*0,18 = 98,62 , che non è poi cosí poco.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 09.00-----------------------------------------------------------
    • The Raptus scrive:
      Re: Non lo vedo così importante
      Forse perchè quando ho comprato il CRT, 11 anni fa il problema energetico no era così sentito?FOrse perchè un CRT da 29 pollici (il massimo) ormai non viene più prodotto (e non ne vendono quasi più ...) e ci si sta portando su LCD/PLASMA (solo OLED consumerà di meno, ma ci vorrà ancora del tempo).Vole vo comprare un plasma 50''.COmsumo? 500 watt. Secondo te non è meglio cercare di ridurlo un po?Ciao
      • Macatrozzo scrive:
        Re: Non lo vedo così importante
        Gia' prendere in considerazione l'acquisto di un Plasma ci dice quanto tu sia sveglio....
      • PGStargazer scrive:
        Re: Non lo vedo così importante
        - Scritto da: The RaptusCUT
        Vole vo comprare un plasma 50''.COmsumo? 500
        watt. Secondo te non è meglio cercare di ridurlo
        un
        po?

        CiaoCome fai a ridurre il consumo su una tecnologia vecchia che anche se ormai arivata a nuove generazioni è pur sempre degli anni 80?
Chiudi i commenti