Elettrocardiogramma via GSM a Milano

I medici potranno trasmettere in tempo reale l'elettrocardiogramma dei pazienti e ricevere il referto in tempi rapidi. Un sistema realizzato insieme a TIM per agevolare gli interventi esterni o di emergenza
I medici potranno trasmettere in tempo reale l'elettrocardiogramma dei pazienti e ricevere il referto in tempi rapidi. Un sistema realizzato insieme a TIM per agevolare gli interventi esterni o di emergenza


Milano – Sono dieci le unità mobili di assistenza ed emergenza dell’Ospedale San Raffaele di Milano che vengono equipaggiate in queste ore con sistemi che consentiranno ai medici di inviare via GSM l’elettrocardiogramma delle persone assistite alle unità di supporto centrali dell’Ospedale.

Il sistema si chiama “Medguard” ed è stato messo a punto da TIM su indicazione della Guardia Medica delle ASL milanesi e del Reparto di Cardiologia del San Raffaele. Medguard è una valigetta che contiene un kit elettrocardiografico portatile “in grado di acquisire, memorizzare e trasmettere in formato digitale, i dati di un elettrocardiogramma via rete cellulare GSM”.

In una nota diffusa da TIM si legge che “i medici in visita domiciliare potranno sottoporre i pazienti che lo necessitano ad elettrocardiogramma, con la possibilità di avere immediatamente in loco l’indicazione del referto dall’elettrocardiografo e la stampa del tracciato”. In caso di problemi, il medico potrà inviare il referto via GSM alla centrale di appoggio che potrà dunque sostenere il lavoro del medico “in missione”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 01 2001
Link copiato negli appunti