Ellison: il computer annoia

Come sempre clamorose le previsioni dell'inossidabile boss di Oracle, secondo cui nei prossimi mille anni ci sarà solo l'Internet computing. E finisce poi col parlare di politica, "settore" in cui potrebbe un giorno decidere di approdare
Come sempre clamorose le previsioni dell'inossidabile boss di Oracle, secondo cui nei prossimi mille anni ci sarà solo l'Internet computing. E finisce poi col parlare di politica, "settore" in cui potrebbe un giorno decidere di approdare

New Orleans (USA) – “Se avessi 21 anni probabilmente non mi butterei nel computing. L’industria del computing sta per diventare noiosa”: così Larry Ellison ha iniziato il suo discorso all’Oracle AppsWorld Conference in Louisiana.

Un Ellison in forma ha spiegato alla platea che il suo futuro, se fosse oggi un ragazzo che deve scegliere la propria strada, sarebbe sicuramente in mezzo a provette e microscopi: “Io mi introdurrei nell’industria dell’ingegneria genetica… nella ricerca biologica molecolare. Se uno avesse la capacità di curare la malaria, le sue scoperte avrebbero effetti sulla vita di milioni di persone”.

Ellison non ha mancato l’appuntamento per una clamorosa previsione: “Abbiamo avuto tre generazioni di computing: mainframe, client-server e Internet computing. Non ci saranno nuove architetture per il computing nei prossimi mille anni”. Ellison ha anche sottolineato che, come afferma da tempo, saranno vincenti le soluzioni leggere capaci di interfacciarsi con la Rete in modo nuovo, come il “suo” Internet computer .

Stoccate feroci Ellison le ha riservate ad IBM e alla sua strategia sul software, che costringerebbe i clienti IBM ad assumere consulenti per sapere come far funzionare insieme le diverse soluzioni IBM, proprio il contrario di quanto propone Oracle con le proprie suite di prodotti. “E ‘ proprio un altro mondo. – ha sostenuto Ellison – IBM vuole che tu compri molti prodotti diversi e vuole costringerti a lavorarci sopra molto. Il nostro business è fornire il software, installarlo rapidamente e senza bisogno di ulteriori modifiche”.

In un fitto dibattito con i reporter, Ellison ha risposto anche alla domanda che sempre gli viene rivolta, se abbia o meno intenzione di entrare in politica. E per la prima volta non l’ha escluso a priori: “Me l’hanno chiesto diverse volte e io rispondo sempre la stessa cosa. Non ho ambizioni politiche ma sono un fanatico dell’istruzione. L’educazione è il più importante problema del mio paese. Se essere Governatore può portare ad una riforma scolastica in California, allora sarei entusiasta di farlo”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 02 2001
Link copiato negli appunti