Email, risposte tardive irritano gli anziani

Più celerità nel rispondere ai loro messaggi. Questo chiedono gli intervistati di un sondaggio effettuato negli Stati Uniti. Sebbene neofiti del web, i nonni tendono ad usare internet e posta elettronica persino più dei giovani

Roma – Utenti americani over 70: le risposte alle email dovrebbero arrivare più in fretta. Questo il succo di un’inchiesta i cui dati sono stati resi noti dal New York Times . Più dei due terzi degli over 70 che utilizzano la posta elettronica hanno dichiarato di gradire molto di più risposte veloci alle email inviate.

nonnina al PC Lo studio , durato un anno, è stato svolto dal Center for the Digital Future dell’ University of Southern California ed ha riportato risultati sorprendenti: il 70,7% degli ultra settantenni che usufruisce abitualmente del servizio di posta elettronica gradirebbe una risposta immediata, possibilmente entro 24 ore alle email. Un po’ più flessibili gli utenti dai 12 ai 50 anni, range di età in cui solo il 53,6% si auspica una repentina risposta.

Dall’indagine è anche emerso come gli utenti oltre i 70 anni d’età tendano a controllare più volte al giorno la cartella dei messaggi ricevuti e spesso più frequentemente degli utenti più giovani. Il web pare quindi piacere molto agli anziani: nonostante il digital divide , il concepimento di tecnologie sofisticate non accessibili a tutti e qualche forma di timore o preconcetto sul PC come macchina infernale “impossibile da gestire”, chi vi si avvicina tende ad esserne curioso e si dimostra ben disposto a saperne di più.

grafico

Un dato che va contro la tendenza attuale: Jeffrey Cole, direttore del centro che ha effettuato la ricerca, ha dichiarato che gli utenti più giovani e più avvezzi ad internet tendono a diminuire la propria attività in rete, email comprese, dichiarando di essere stanchi di veder la propria vita condizionata dalla posta elettronica o, in alcuni casi, di esserne addirittura incatenati.

fonti immagine qui e qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ullala scrive:
    il garr è pronto...
    I sistemi operativi supportano quasi tutti IPv6 insomma chi vuole potrebbe benissimo utilizzarne gli indubbi vantaggi!.... ma.....I provider NO!Qualcuno ha delle ipotesi su come mai o sono solo io che essendo "maligno" ho dei forti sospetti che a "qualcuno a caso" non convenga il passo?
    • Enrico204 scrive:
      Re: il garr è pronto...
      - Scritto da: ullala
      Qualcuno ha delle ipotesi su come mai o sono solo
      io che essendo "maligno" ho dei forti sospetti
      che a "qualcuno a caso" non convenga il
      passo?Così potranno venderci un'offertona "viaggia sicuro (e più veloce, tanto non gli costa niente dirlo) su internet". E ti piazzano un nat davanti.Già non mi piace quello che fa fastweb, figuriamoci se poi cominciano a farlo tutti i provider.Piuttosto cambio mestiere. Non voglio il nat, voglio il mio indirizzo pubblico su internet.Enrico
  • nemo scrive:
    Una cosa che non...
    ... ho mai capito.Mi scuso per la domanda, ma.......come si fa a tradurre un indirizzo ipv4 in uno ipv6?Ad esempio, un indirizzo della propria LAN come 192.168.1.200.Dènghiu ^_-
    • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
      Re: Una cosa che non...
      - Scritto da: nemo
      ... ho mai capito.

      Mi scuso per la domanda, ma...

      ....come si fa a tradurre un indirizzo ipv4 in
      uno
      ipv6?

      Ad esempio, un indirizzo della propria LAN come
      192.168.1.200.devi semplicemente aggiungere uno zero a ciascun gruppo di cifre
      • nemo scrive:
        Re: Una cosa che non...
        Ehm...scusa.... per la "legnaggine": in pratica come lo scriveresti in ipv6 quell'indirizzo?ri-Dènghiu :-)
        • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
          Re: Una cosa che non...
          1920:1680:10:2000
          • Network scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Sei proprio un fenomeno... e dici di essere anche un amministratore di rete.Plonk!
          • zomg scrive:
            Re: Una cosa che non...
            - Scritto da: Nicodemo Timoteo Taddeo
            1920:1680:10:2000omg....lol...Sei uno spasso, prima fai il gradasso e rispondi con una saccenza e una maleducazione totale (post precedente) e poi scrivi queste cose???Ti consiglio qualche corso d'aggiornamento ma soprattutto evita di scrivere certe castronerie che non conosci, così porti solo informazioni sbagliate e fai la figura del fesso...http://it.wikipedia.org/wiki/Indirizzo_IP#IPv61920:1680:10:2000 ........AHAHAHAHAAHAH!!!!
          • Giovanni Mauri scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Oddio.. ci stavo pure credendo.. la mia espressione sbigottita alla lettura dell'articolo è stata accompagnata dalla pronuncia di "non può essere così semplice".. infatti.. :D
          • ullala scrive:
            Re: Una cosa che non...
            - Scritto da: Nicodemo Timoteo Taddeo
            1920:1680:10:2000(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Non ci pooooso creeedereeee!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • AtariLover scrive:
          Re: Una cosa che non...
          Se amstichi inglese dai un occhio qui:http://www.enterprisenetworkingplanet.com/netsp/article.php/3633211è spiegato abbastanza bene ;)
          • nemo scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Ok, grazie 1000 ;-)P.s.Uuhh, è tosta la faccenda. C'è da mettersi a studiare e di brutto pure. Mi sa che parto da ipv4 :-D Per ora ho capito solo che '::1' è l'indirizzo ipv6 compresso dell'interfaccia di loopback.E' già qualcosa per uno come me.:-)
          • AtariLover scrive:
            Re: Una cosa che non...
            è quello che prima era 127.0.0.1 in ipv4
          • Sorry scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Salvo che difficilmente nel mondo reale si potrà trasformare un indirizzo ipv4 in uno ipv6 nel modo spiegato dall'articolo. Se il tuo ISP ora ti dà 123.45.67.123 non è molto probabile che potrà darti un ipv6 ::123.45.67.123 perché è quasi certo che non avrà a disposizione i 0:0:0:0:0:0 da metter davanti all'attuale ipv4.Quello che accadrà è che un sistema dual stack avrà sulla stessa scheda di rete un indirizzo ipv4 ed uno ipv6 che non assomiglierà per nulla al primo.
          • AtariLover scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Credo che sarà come dici tu, ma io gli ho linkato quello per fargli capire la differenza tra ipv4 e ipv6.D'altra parte anche volendo dare gli stessi indirizzi, non avrebbe senso passare a ipv6 XD
        • THe ZiPMaN scrive:
          Re: Una cosa che non...
          - Scritto da: nemo
          Ehm...scusa.... per la "legnaggine":

          in pratica come lo scriveresti in ipv6
          quell'indirizzo?Ci vogliono i doppi due punti:192::1680:10::200 è l'indirizzo corretto
          • Network scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Un altro che ha fatto il corso di reti con Nico
          • zomg scrive:
            Re: Una cosa che non...
            ma basta scrivere queste coseeeee!!!ma no nè possibile!!!http://www.beta.it/beta/bs019598/0298/b298arn2.htmLeggiti questo e piantatelaaaa di inventare favole rofl!!!
          • Guybrush scrive:
            Re: Una cosa che non...
            - Scritto da: zomg
            ma basta scrivere queste coseeeee!!![...]
            Leggiti questo e piantatelaaaa di inventare
            favole
            rofl!!!Eppure non e' difficile... vai di google, wikipedia, yahoo quello che ti pare, studi e rispondi.C'e' un limite a quello che i troll fanno pur di attirare l'attenzione?GT
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Una cosa che non...
            Imbecille, usa il tuo nick, specie se devi scrivere cazzate.
          • gennaio scrive:
            Re: Una cosa che non...
            - Scritto da: THe_ZiPMaN
            Imbecille, usa il tuo nick, specie se devi
            scrivere
            cazzate.non credi di aver già fatto un po' troppe magre figure?
    • Sorry scrive:
      Re: Una cosa che non...
      Non puoi tradurre un indirizzo ipv4 in uno ipv6. Sono incompatibili. Al massimo si può fare tunneling di indirizzi ipv6 su una rete ipv4 o viceversa, ma la rete ipv6 è totalmente slegata da quella ipv4, a parte i cavi in cui passano i bit :-)Secondo me è stata una stupidaggine progettarla così, ma ormai è fatta.
  • dovella scrive:
    Vista è già pronto per IPv6
    Vista ha il nuovo stack TCP/IP con supporto nativo a IPv6.Altra ragione per passare a Vista
    • H5N1 scrive:
      Re: Vista è già pronto per IPv6
      Anche Windows XP.Anche Linux.Anche MacOS.Trova altre ragioni...
      • dovella scrive:
        Re: Vista è già pronto per IPv6
        - Scritto da: H5N1
        Anche Windows XP.in XP lo devi installare tu e comunque non è efficiente come quello di Vista
      • Ferdy78 scrive:
        Re: Vista è già pronto per IPv6
        - Scritto da: H5N1
        Anche Linux.che io sappia, Linux è ancora fermo all'IPv4
        • beata ignoranza scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6

          Ferdy78:
          che io sappia, Linux è ancora fermo all'IPv4E sai MALE!
          • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: beata ignoranza
            E sai MALE!Linux 2.6.x purtroppo supporta solo IPv4
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Non è vero... Vuoi gli screenshot?
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            CONFIG_IPV6=yC'è la voce nel kernel :)
          • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Io sono un amministratore di rete, non c'è bisogno che mi spieghi cose che tu non conosci minimamente!
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: Nicodemo Timoteo Taddeo
            Io sono un amministratore di rete, non c'è
            bisogno che mi spieghi cose che tu non conosci
            minimamente!Se non sai queste cose non sai neanche amministrarti il cu10.
          • dovella scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: krane
            Se non sai queste cose non sai neanche
            amministrarti il
            cu10.quoto krane
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: dovella
            - Scritto da: krane

            Se non sai queste cose non sai neanche

            amministrarti il

            cu10.
            quoto kraneGrazie dovella :)
          • Trolltech Ltd. scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: dovella

            - Scritto da: krane


            Se non sai queste cose non sai neanche


            amministrarti il


            cu10.


            quoto krane

            Grazie dovella
            :)...che carini :$
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Io sono cameriera in un bar (non "barista", avevo sbagliato a scrivere, il bar non è mio :D ), e per me è un hobby, ma probabilmente queste cose le so meglio di te (rotfl)In bocca al lupo per il tuo lavoro!(atari)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 11.37-----------------------------------------------------------
          • dovella scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: AtariLover
            Io sono barista, ma probabilmente queste cose le
            so meglio di te
            (rotfl)

            In bocca al lupo per il tuo lavoro!

            (atari)Nicodemo Timoteo Taddeo fa sempre magre figure sul forum di HWUpgrade :-)
          • tomlnx scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            ah grazie finalmente qualcuno che scopre gli altarini...
          • zomg scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: Nicodemo Timoteo Taddeo
            Io sono un amministratore di rete, non c'è
            bisogno che mi spieghi cose che tu non conosci
            minimamente!wella! Quanta arroganza signor "amministratore di rete".Un arroganza veramente fastidiosa che mal si addice a professionisti seri...Cos'è un titolo nobiliare? Un qualcosa di mistico che ti concede il potere di sapere tutto e poter snobbare gli altri senza fornire nessuna argomentazione?Visto il livello delle reti italiane non mi stupisce che ci siano "amministratori di rete" come te...bah...che gente....
          • tomlnx scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            da sottolineare l'Io iniziale... perché IO so IO e voi non siete un ...
          • Nome scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Quando il mio Linux fa il boot mi dice che l'ipv6 è attivo. Peccato poi che l'ISP non lo usi minimamente.Al di là del kernel, che distribuzione usi e di che anno è? E' possibile che lo stack ipv6 sia disabilitato o non compilato nel kernel.
          • xyz scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            $ grep -i ipv6 /boot/config-2.6.24-19-genericCONFIG_IPV6=m# CONFIG_IPV6_MIP6 is not set# CONFIG_IPV6_OPTIMISTIC_DAD is not setCONFIG_IPV6_PRIVACY=y# CONFIG_IPV6_ROUTER_PREF is not setCONFIG_IPV6_SIT=mCONFIG_IPV6_TUNNEL=mCONFIG_IP6_NF_MATCH_IPV6HEADER=m# CONFIG_IPV6_MULTIPLE_TABLES is not setCONFIG_NF_CONNTRACK_IPV6=msai cosa vuol dire?
          • THe ZiPMaN scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: beata ignoranza
            E sai MALE!L'unica distro con IPv6 è la debian, tutte le altre sono ferme a IPv4
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Si ma perchè lo includono nel kernel.Puoi usare i moduli anche sulle altre distro.Dire che Linux non supporta ipv6 è falso, al massimo l'implementazione nons arà completa, però c'è.
          • gennaio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: THe ZiPMaN
            L'unica distro con IPv6 è la debian, tutte le
            altre sono ferme a
            IPv4quanta ignoranza nelle tue parole!
          • feliciano scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: THe ZiPMaN
            L'unica distro con IPv6 è la debianma quante ca$$ate dici!
          • r1348 scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Certo, come no... ed io con cosa sto usando Fedora...
        • Viker scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6

          che io sappia, Linux è ancora fermo all'IPv4Mi sa che il supporto a IPv6 c'è già da ANNI-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 11.08-----------------------------------------------------------
          • stralol scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: Viker
            Mi sa che il supporto a IPv6 c'è già da ANNIè un modulo a parte da compilare. Il kernel 2.6.x di linux supporta solo ipv4 in maniera nativa
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            AHAHAHAHGuarda, se prendi il kernel preconfezionato di una distro probabilmente sarà un modulo (che comunque appena serve viene caricato, cosa pensi che devi dare modprobe a mano per caricarlo?), ma ci sono kernel che lo hanno incluso da anni...Oramai tutti i sistemi operativi maggiori supportano ipv6 nativamente ;)
          • nolith scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            e come mai io su 3 sistemi linux su cui l'ho provato funziona nativamente?L'unico su cui ho dovuto scaricare il modulo a parte, ma non compilarlo, è stato open-wrt per il router (che si comporta magnificamente da punto di accesso per la mia subnet ipv6)Poi "linux supporta nativamente" = "è presente il driver nel kernel tree ufficiale", poi se la distribuzione che usi te non lo compila di default è un altro discorso.
          • Nicodemo Timoteo Taddeo scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: Viker
            Mi sa che il supporto a IPv6 c'è già da ANNIPurtroppo non in Linux
          • AtariLover scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Scommmettiamo che nel mio kernel c'è? :D
          • charon scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            http://www.gentoo.org/doc/it/ipv6.xmlE' da parecchi anni che l'ipv6 è supportato, fin dal kernel 2.6.0.I fatti sono questi.
          • Falso Falso Falso scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Leggi http://www.ipv6.org/impl/linux.html- Scritto da: Nicodemo Timoteo Taddeo
            - Scritto da: Viker

            Mi sa che il supporto a IPv6 c'è già da ANNI

            Purtroppo non in Linux
        • H5N1 scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          Il supporto al protocollo non è ancora completo in Linux.Per maggiori dettagli:http://tldp.org/HOWTO/Linux+IPv6-HOWTO/Per MacOs si ha attualmente la sola possibilità di incapsulamento via 6to4Ma tempo ce n'è.Il solo fatto che Vista lo supporti nativamente con un servizio attivo all'avvio non mi sembra un motivo valido a sovrastare i difetti che ha ancora tale sistema.
          • ciccio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: H5N1
            Il solo fatto che Vista lo supporti nativamente
            con un servizio attivo all'avvioin Vista c'è un unico driver che gestisce IPv4 e IPv6, è un'unico stack con condivisione di alcuni livelli fra IPv4 e IPv6. Nessun'altro sistema operativo ha una implementazione così elegante ed efficiente come ce l'ha Vista.
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: ciccio
            - Scritto da: H5N1

            Il solo fatto che Vista lo supporti nativamente

            con un servizio attivo all'avvio
            in Vista c'è un unico driver che gestisce IPv4 e
            IPv6, è un'unico stack con condivisione di alcuni
            livelli fra IPv4 e IPv6. Nessun'altro sistema
            operativo ha una implementazione così elegante ed
            efficiente come ce l'ha Vista.Quindi non ti fa scegliere cosa usare ma decide lui ?Inoltre occupa risorse per entrambi le implementazioni anche quando una delle due non serve.Bella caZvolata...
          • ciccio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: krane
            Quindi non ti fa scegliere cosa usare ma decide
            lui
            ?
            Inoltre occupa risorse per entrambi le
            implementazioni anche quando una delle due non
            serve.puoi disattivare IPv4 o IPv6 in qualsia momentoe se hai bisogno di entrambi gestisce in maniera ottimale le risorse dato che alcuni livelli sono condivisi quindi c'è un minor spreco di risorse.
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: ciccio
            - Scritto da: krane

            Quindi non ti fa scegliere cosa usare ma decide

            lui ?

            Inoltre occupa risorse per entrambi le

            implementazioni anche quando una delle due non

            serve.
            puoi disattivare IPv4 o IPv6 in qualsia momento
            e se hai bisogno di entrambi gestisce in maniera
            ottimale le risorse dato che alcuni livelli sono
            condivisi quindi c'è un minor spreco di
            risorse.Tu hai scritto : " in Vista c'è un unico driver che gestisce IPv4 e IPv6, è un'unico stack con condivisione di alcuni livelli fra IPv4 e IPv6."Se come dici tu anche disabilitando uno dei due non ti libera la memoria poiche' appunto e' un unico driver.La solita implementazione antiModulare di M$...
          • ciccio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: krane
            La solita implementazione antiModulare di M$...è un'implementazione molto efficiente perchè anzichè avere 2 stack che hanno livelli duplicati che ti occupano il doppio di risorse, hai 1 unico stack che condivide alcuni livelli
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: ciccio
            - Scritto da: krane

            La solita implementazione antiModulare di M$...
            è un'implementazione molto efficiente perchè
            anzichè avere 2 stack che hanno livelli duplicati
            che ti occupano il doppio di risorse, hai 1 unico
            stack che condivide alcuni livelliSe me ne serve solo uno ho roba inutile in memoria, quindi a mio avviso non e' per niente efficente.
          • ciccio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: krane
            Se me ne serve solo uno ho roba inutile in
            memoriano, perchè le risorse di IPv4 o di IPv6 vengono allocate solo se usate
          • krane scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: ciccio
            - Scritto da: krane

            Se me ne serve solo uno ho roba inutile in

            memoria

            no, perchè le risorse di IPv4 o di IPv6 vengono
            allocate solo se usateQuindi e' un driver antientropico, ovvero che segue regole contro l'entropia: riesce a fare 2 cose al posto di 1 senza occupare piu' risorse, complimenti (rotfl)(rotfl)
          • longinous scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: ciccio
            anzichè avere 2 stack che hanno livelli duplicati
            che ti occupano il doppio di risorse, hai 1 unico
            stack che condivide alcuni
            livellicon cosa?se li condivide lo farà con qualcuno o qualcosa: chi o cosa?
          • H5N1 scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Sì, ma resta il fatto che il solo supporto ad IPv6 non basta a fare di Vista il sistema migliore.Di difetti ne ha ancora troppi.
          • dovella scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: H5N1
            Di difetti ne ha ancora troppi.linux ne ha molti di più
          • H5N1 scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Linux come sistema Desktop per utonti forse sì.Ma per via degli utonti...
          • Network scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            Me li puoi elencare, aggiungendo anche un piccolo commento prettamente tecnico?
        • boh scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          1996 Alpha quality IPv6 support in Linux kernel development version 2.1.8.[32]
    • nolith scrive:
      Re: Vista è già pronto per IPv6
      peccato che se cerchi di montare uno share di rete webdav su ipv6 crasha :(Non ho letto cose troppo positive sull'implementazione di ipv6 su vista.Io lo uso da più di un anno nella mia lan grazie al broker sixxs.net però ci sono alcuni applicativi di sistema (sia su linux, che su OSX e anche su windows vista) che fanno fatica a digerire gli indirizzi.Ciao
    • stambeccucc io scrive:
      Re: Vista è già pronto per IPv6
      - Scritto da: dovella
      Vista ha il nuovo stack TCP/IP con supporto
      nativo a
      IPv6.
      Altra ragione per passare a Vistaciao dovella sei anche qui? :-)
    • Network scrive:
      Re: Vista è già pronto per IPv6
      Il supporto Ipv6 nel kernel di linux e' presente dal 2001
      • THe ZiPMaN scrive:
        Re: Vista è già pronto per IPv6
        - Scritto da: Network
        Il supporto Ipv6 nel kernel di linux e' presente
        dal
        2001che io sappia l'unica distro con Ipv6 è la debian.
        • Network scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          Probabilmente hai la Vista annebbiata :)
        • krane scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: THe ZiPMaN
          - Scritto da: Network

          Il supporto Ipv6 nel kernel di linux e' presente

          dal 2001
          che io sappia l'unica distro con Ipv6 è la debian.Appena installato Ubuntu 7.4 ho tolto il supporto a ipv6 che era abilitato di default.
        • H5N1 scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          http://tldp.org/HOWTO/Linux+IPv6-HOWTO/
        • gennaio scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: THe ZiPMaN
          che io sappia l'unica distro con Ipv6 è la debian.beata la tua ignoranza!
        • THe_ZiPMaN scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          Cretino, usa il tuo di nick.
          • gennaio scrive:
            Re: Vista è già pronto per IPv6
            - Scritto da: THe_ZiPMaN
            Cretino, usa il tuo di nick.non credi di aver già fatto un po' troppe magre figure?
    • ullala scrive:
      Re: Vista è già pronto per IPv6
      - Scritto da: dovella
      Vista ha il nuovo stack TCP/IP con supporto
      nativo a
      IPv6.
      Altra ragione per passare a VistaLo stack ipv6 di vista ha diverse problemi con molte applicazioni (anche applicazioni M$) basta che sfogli un motore di ricerca per rendertene conto gli altri sistemi invece (quasi tutti linux bsd e derivati in testa) sono "ready" da tempo...2 esempi a caso...http://www.networkworld.com/news/2007/060707-microsoft-vista-ipv6-incompatible.htmlhttp://seclists.org/fulldisclosure/2006/Aug/0630.htmlUna ottima ragione per ignorare Vista!Volevi altro?
      • feliciano scrive:
        Re: Vista è già pronto per IPv6
        hai postato una falla di teredo di Vista fixata anni fa, riprovaci.
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: feliciano
          hai postato una falla di teredo di Vista fixata
          anni fa,
          riprovaci.Veramente nel primo link non si parla di Teredo....Ma tu ovviamente non sai leggere!
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: feliciano
          hai postato una falla di teredo di Vista fixata
          anni fa,
          riprovaci.e aggiungo... per ogni tuo post posso postare un link DIVERSO sui problemi di vista con ipv6... tanti ce ne sono! :D :D :D :D :DScommetiamo chi smette prima?
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: feliciano
          hai postato una falla di teredo di Vista fixata
          anni fa,
          riprovaci.http://www.sixxs.net/forum/?msg=setup-714300Che faccio?devo insistere?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: feliciano
          hai postato una falla di teredo di Vista fixata
          anni fa,
          riprovaci.http://www.howtofixcomputers.com/forums/windows-vista/vista-can-t-access-sites-broken-ipv6-like-www-facebook-com-118901.htmlCi ho riprovato abbastanza?
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: feliciano
          hai postato una falla di teredo di Vista fixata
          anni fa,
          riprovaci.http://anotherlab.rajapet.net/2008/05/ipv6-and-vista.htmlOk ... per ora mi fermo qui...fammi sapere quando hai letto tutto e posso ricominciare!
      • enrico scrive:
        Re: Vista è già pronto per IPv6
        - Scritto da: ullala
        Lo stack ipv6 di vista ha diverse problemi con
        molte applicazioni (anche applicazioni M$)strano, uso Vista sin dalla beta2 con ipv6 attivo di default e non me ne sono ancora accorto... taci!
        • ullala scrive:
          Re: Vista è già pronto per IPv6
          - Scritto da: enrico
          - Scritto da: ullala

          Lo stack ipv6 di vista ha diverse problemi con

          molte applicazioni (anche applicazioni M$)

          strano, uso Vista sin dalla beta2 con ipv6 attivo
          di default e non me ne sono ancora accorto...
          taci!Microsoft says it is difficult to comment on the problems Murphy has faced with Vistas IPv6 implementation but the company has taken steps to address these types of compatibility issues.We recognize that not all applications and drivers were up to date by launch and that there have been some compatibility issues as a result, says Ian Hameroff, senior product manager with Windows Server Networking. But we also know that Windows Vista is the highest-quality, most secure and most broadly supported operating system weve ever released. Se non sai leggere come potevi accorgertene?Impara a leggere (Hint... è il passo prima di postare a caso)
  • cognome scrive:
    Notizia sull'ansa
    http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/internet/news/2008-07-14_114244140.htmlInternet: Italia pronta a Ipv6Il protocollo e' stato sperimentato dal Consortium Gare(ANSA) - TRIESTE, 14 LUG - L'Italia e' pronta al nuovo protocollo ''IPv6'' per gli indirizzi Internet, reso necessario dall'abbondante richiesta di servizi in rete. Lo rende noto oggi il Consortium Garr, che si e' occupato della sperimentazione del nuovo protocollo per l'Italia. Le novita' piu' interessanti dell'IPv6 sono uno spazio di indirizzamento piu' grande, grazie a 2.128 combinazioni possibili di cifre, il pieno supporto alla mobilita', maggiore sicurezza e una struttura piu' efficiente. Il famoso "Consortium Gare"(?)IPv6 con 2.128 combinazioni (no, scommetto che non sanno che 2128 combinazioni sono poche e anche che non sanno per niente che il numero è 2^128...non si accorgeranno mai di questa "svista" perché non sanno che è sbagliato! per me credono davvero che siano 2128!! (rotfl)(rotfl)(rotfl) )
    • r1348 scrive:
      Re: Notizia sull'ansa
      D'altronde basta la foto del nonno che guarda stranito uno schermo per far capire il tenore dell'articolo... :D:D:D
    • stralol scrive:
      Re: Notizia sull'ansa
      (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • CCC scrive:
      Re: Notizia sull'ansa
      - Scritto da: cognome
      http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/internet/n

      Internet: Italia pronta a Ipv6
      Il protocollo e' stato sperimentato dal
      Consortium
      Gare
      (ANSA) - TRIESTE, 14 LUG - L'Italia e' pronta al
      nuovo protocollo ''IPv6'' per gli indirizzi
      Internet, reso necessario dall'abbondante
      richiesta di servizi in rete. Lo rende noto oggi
      il Consortium Garr, che si e' occupato della
      sperimentazione del nuovo protocollo per
      l'Italia. Le novita' piu' interessanti dell'IPv6
      sono uno spazio di indirizzamento piu' grande,
      grazie a 2.128 combinazioni possibili di cifre,
      il pieno supporto alla mobilita', maggiore
      sicurezza e una struttura piu' efficiente.

      Il famoso "Consortium Gare"(?)
      IPv6 con 2.128 combinazioni (no, scommetto che
      non sanno che 2128 combinazioni sono poche e
      anche che non sanno per niente che il numero è
      2^128...non si accorgeranno mai di questa
      "svista" perché non sanno che è sbagliato! per me
      credono davvero che siano 2128!!ahahahah....se anche i giornalisti ansa sono tanto ben informati, documentata e tecnicamente preparata, allora l'italia è davvero prontissima!
    • battagliacom scrive:
      Re: Notizia sull'ansa
      Ma pensateci bene che oltre ad esseri ignoranti in materiainformatica, sono anche dei dementi come si può pensare che possano essere solo 2.128 pc possano connettersi alla rete?
  • Dani scrive:
    E i provider privati?
    Telecom, Tiscali, Fastweb?!?! Non credo proprio che loro siano pronti, e senza di loro l'IPv6 in Italia non si puo' utilizzare.Sul fronte IPv6 si sentono commenti solamente da organizzazioni di ricerca o europee, ma dalle societa' che possiedono parti rilevanti delle reti (soprattutto quelle che arrivano agli utenti) non giungono mai commenti. Forse PI potrebbe fare due domande in giro...
    • H5N1 scrive:
      Re: E i provider privati?
      Telecom Italia si appoggia (almeno per il momento) ai servizi di ngnet.it per il supporto ad IPv6.Tiscali offre, a riguardo, con l'offerta IP TransitFastweb è ancora in fase di sperimentazione, a quanto pare.In ogni caso non si capisce se il supporto offerto da Telecom e Tiscali sia un reale supporto IPv6 o un incapsulamento nel protocollo IPv4.
      • Dani scrive:
        Re: E i provider privati?
        Grazie per la risposta.Il servizio di Telecom, richiedendo un dual stack, sembrerebbe in effetti solo un incapsulamento.Ad ogni modo temo che la migrazione ad IPv6 abbia nelle reti private il piu' ostico avversario: in particolare l'aggiornamento di tutti i router non credo sia visto con gradimento (sia per i costi hardware che di ri-configurazione). Senza contare i problemi con i dispositivi mobili.
        • H5N1 scrive:
          Re: E i provider privati?
          Tutto dipendera dal trend e dall'effettiva necessita di IPv6 nelle LAN.
        • PrendiloQui QuoQua scrive:
          Re: E i provider privati?
          - Scritto da: Dani
          Ad ogni modo temo che la migrazione ad IPv6 abbia
          nelle reti private il piu' ostico avversario: in
          particolare l'aggiornamento di tutti i router non
          credo sia visto con gradimento (sia per i costi
          hardware che di ri-configurazione). Senza contare
          i problemi con i dispositivi mobili.Già, oltre al fatto che molti router in circolazione anche tra i privati sono abbastanza datati e il firmware aggiornato difficilmente verrà messo a disposizione dai produttori.
        • Giovanni Mauri scrive:
          Re: E i provider privati?
          Scherzi?? Sarà proprio sui modem e router di nuova generazione che punteranno i nostri bravi provider.. e te la venderanno come "si entra in una nuova era: IPv6!", magari diranno anche che si naviga più velocemente.. o magari disporranno degli aggiornamenti obbligatori alle linee (come di tanto in tanto telecom fa) e guarda caso il vecchio router non sarà più compatibile.. e intanto cala la pecunia che il router nuovo non è mica gratis!XD
  • Postick scrive:
    IP statico e file sharing
    Diciamo che gli amanti del file sharing non penso passeranno tanto facilmente a IPV6 ed IP statico.Avere un IP statico vuol dire facilitare enormemente il lavoro di chi vuole rintracciarti.
    • carobeppe scrive:
      Re: IP statico e file sharing

      Avere un IP statico vuol dire facilitare
      enormemente il lavoro di chi vuole
      rintracciarti.Beati coloro che pensano che l'IP dinamico sia il top dell'anonimità... esiste una cosa che si chiama log, sai... tutte le volte che il tuo ISP ti dà un IP dinamico sa precisamente a chi appartiene! E comunque: io ho IP statico assieme ad altre 50 pesone che sono connesse ad internet via hiperlan come me (ISP locale)... come la mettiamo?
      • Io Me scrive:
        Re: IP statico e file sharing
        L'IPv6 elimina la necessità del NAT. Dato l'elevatissimo numero di indirizzi disponibili ogni host sulla rete IPv6 avrà un proprio indirizzo pubblico. L'uso del NAT è comunque previsto in alcuni casi per facilitare il passaggio da v4 a v6 ma diciamo che tendenzialmente dovrebbe essere abbandonato col tempo.
        • Ricky scrive:
          Re: IP statico e file sharing
          Il NAT e' unaulteriore sicurezza, senza di quello siamo tutti affacciati ad internet,senza niente nel mezzo.Statico o dinamico pari e' se ti loggano...alla fine sei preso.Certo e' che dovranno rendere le wireless molto sicure perche' si fara'a gara a chi le crakka meglio per fruire di ip altrui.Ci saranno comunque reti come TOR ad accomodare le cose...Saranno ancora usabili gli anonimizzatori?
          • Sorry scrive:
            Re: IP statico e file sharing
            Il NAT non è un fattore di sicurezza. Per quella ci sono i firewall, che infatti ogni azienda affianca al NAT, tanto più che gira sullo stesso pezzo di hw.Basta un firewall ad impedire che da fuori ci si possa collegare ai pc della lan. Quando tra tanti anni si passerà a ipv6 anche per le lan, gli amministratori di rete saranno solo contenti di non dover configurare il nat oltre al fw: meno lavoro = meno opportunità di fare errori = più sicurezza.
          • marco scrive:
            Re: IP statico e file sharing
            e tutto funzionera' (si spera..) senza problemi.. IP pubblico per tutti, finalmente. avete presente quante cose non funzionano per colpa del NAT? mai provata una videoconferenza h.323 con NAT?per non parlare del fatto che NAT implica una direzione preferenziale per il flusso dei dati.. sempre richiesti dall'interno e sempre inviati dall'esterno.. e' anche per quello che Fastweb ha tanti livelli di NAT. L'utente bue non deve mica poter inviare, solo ricevere...
      • xxx scrive:
        Re: IP statico e file sharing
        Sì,ma il log non ha alcuna certificazione, può essere modificato da chiunque... quindi validità nulla!- Scritto da: carobeppe

        Avere un IP statico vuol dire facilitare

        enormemente il lavoro di chi vuole

        rintracciarti.
        Beati coloro che pensano che l'IP dinamico sia il
        top dell'anonimità... esiste una cosa che si
        chiama log, sai... tutte le volte che il tuo ISP
        ti dà un IP dinamico sa precisamente a chi
        appartiene! E comunque: io ho IP statico assieme
        ad altre 50 pesone che sono connesse ad internet
        via hiperlan come me (ISP locale)... come la
        mettiamo?
  • beh oddio scrive:
    Domanda
    Con ipv6 salta di fatto il problema del nat, ma io mi chiedo chi sara' cosi' pazzo da mettere una lan su ipv6 ed esporre direttamente tutti gli host interni su internet.Ok, c'e' il firewall, ma di configurati male ne ho visti una marea, secondo me tutte le lan rimarranno ipv4.Qualcuno la pensa diversamente?
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: beh oddio
      Con ipv6 salta di fatto il problema del nat, ma
      io mi chiedo chi sara' cosi' pazzo da mettere una
      lan su ipv6 ed esporre direttamente tutti gli
      host interni su internet.Può sempre tenerla FISICAMENTE separata... poi cmq credo che ci saranno IPv6 riservati alle lan, un po' come 192.168.0.x o 10.0.0.x o 127.0.0.x per gli IPv4
      • Gabriele scrive:
        Re: Domanda
        In lan puoi anche rimanere in ipv4..Il problema è fuori..
      • N.C. scrive:
        Re: Domanda
        Si , probabilmente ci saranno delle lan ipv6.Cmq ipv6 servirà sempre più spesso anche nella telefonia o cmq per la miriade di apparecchi che iniziano ad essere in grado di accedere alla rete.
      • Asterisk scrive:
        Re: Domanda
        fe80::/10 Il prefisso link-local specifica che l'indirizzo è valido esclusivamente sullo specifico link fisico.saluti
      • beh oddio scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        Può sempre tenerla FISICAMENTE separata... cosa intendi per fisicamente?
        cmq credo che ci saranno IPv6 riservati alle lan,
        un po' come 192.168.0.x o 10.0.0.x o 127.0.0.x
        per gli
        IPv4127.0 ? una bella lan di loopback? :)Io la lan comunque la vedo ancora in ipv4 per un bel po'
    • gcvds scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: beh oddio
      Con ipv6 salta di fatto il problema del nat, ma
      io mi chiedo chi sara' cosi' pazzo da mettere una
      lan su ipv6 ed esporre direttamente tutti gli
      host interni su
      internet.
      Ok, c'e' il firewall, ma di configurati male ne
      ho visti una marea, secondo me tutte le lan
      rimarranno
      ipv4.
      Qualcuno la pensa diversamente?Mah, io sono secoli che vorrei un ip fisso flat a bassocosto per farci il cavolo che voglio, alla sicurezzaci penso io me medesimo e mi godo la raggiungibilita'del calcolatore da dove voglio e il fatto di poteresporre i servizi che m'interessano.Gli utonti si attrezzeranno dello zonealarm del casocosi' come installano scimmiescamente l'antivirused io mi limitero' a qualche riga per iptables,password come si devono e qualche altro aggorgimento.E tanto basta e avanza.Ma temo che in Itaglia, quella di italia.it,passera' ancore del tempo.
    • The Punisher scrive:
      Re: Domanda
      Ma me la togli una curiosita'?Stiamo parlando di reti aziendali, ovviamente.Perche' mai una NAT dovrebbe essere poi cosi' male?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 13.26-----------------------------------------------------------
    • gennaio scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Non esponi assolutamente nulla.evita di fare altre magre figure, grazie.
    • Franzgol scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Il fatto di avere
      un IP pubblico non significa esporre le proprie
      macchinebeata la tua ignoranza!
    • dovella scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Già uso IPv6 da quasi oltre un anno e mezzo a
      casa, da oltre 6 mesi al lavoroma se la rete IPv6 non esiste ancora come fai tu ad usarlo???? (rotfl)(rotfl)Altra figuraccia!
      • ullala scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: dovella
        - Scritto da: THe_ZiPMaN

        Già uso IPv6 da quasi oltre un anno e mezzo a

        casa, da oltre 6 mesi al lavoro

        ma se la rete IPv6 non esiste ancora come fai tu
        ad usarlo????
        (rotfl)(rotfl)ahem.... http://go6.net/4105/freenet.asp
        Altra figuraccia!Ecco appunto!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Paolo scrive:
        Re: Domanda
        - Scritto da: dovella
        - Scritto da: THe_ZiPMaN

        Già uso IPv6 da quasi oltre un anno e mezzo a

        casa, da oltre 6 mesi al lavoro

        ma se la rete IPv6 non esiste ancora come fai tu
        ad usarlo????
        (rotfl)(rotfl)
        Altra figuraccia!Guarda che il necessario per usarlo c'è pure in windows... Apache2 lo supporta tranquillamente quindi puoi farti la intranet...Ti basta un serverino che con una scheda di rete si collega all'esterno (con Ipv4) e con l'altra si collega all'interno (con ipv6)...
        • enrico scrive:
          Re: Domanda
          - Scritto da: Paolo
          supporta tranquillamente
          quindi puoi farti la
          intranet...si va beh ti fai un pc che risponde a te stesso (utilità?)
          • ullala scrive:
            Re: Domanda
            - Scritto da: enrico
            - Scritto da: Paolo

            supporta tranquillamente

            quindi puoi farti la

            intranet...

            si va beh ti fai un pc che risponde a te stesso
            (utilità?)Tu hai capito tutto vero?Qualcuno a caso (il tuo amico ... e utilità a parte) sosteneva che non era possibile.... invece lo è ....Forse collegare i neuroni prima di buttare le mani sulla tastiera eviterebbe figuracce!
    • elio scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      e lo sto portando su alcuni clienti.dimostralo!
  • Athlon64 scrive:
    Uhm
    Certo che dotando ogni lampada, elettrodomestico e lampione stradale (e semaforo magari...) di un IPv6, si esaurirebbero prima gli indirizzi MAC...
    • helloworld scrive:
      Re: Uhm
      oooh finalmente tutto sulla rete! finalmente potrò hackerare questo cavolo di lampione che ho fuori dalla finestra e spegnerlo! attira solo le zanzare!
    • ullala scrive:
      Re: Uhm
      - Scritto da: Athlon64
      Certo che dotando ogni lampada, elettrodomestico
      e lampione stradale (e semaforo magari...) di un
      IPv6, si esaurirebbero prima gli indirizzi
      MAC...È una osservazione geniale!almeno quanto usare un athlon64 con win!
Chiudi i commenti