Enon, 63 chili di automa intelligente

Fujitsu giura che sa fare di tutto, dal facchino alla guardia: dotato di connettività WiFi e touch-screen, è il primo automa antropomorfo basato su tecnologia Windows XP destinato alle imprese
Fujitsu giura che sa fare di tutto, dal facchino alla guardia: dotato di connettività WiFi e touch-screen, è il primo automa antropomorfo basato su tecnologia Windows XP destinato alle imprese

Tokyo – I ricercatori Fujitsu hanno finalmente ultimato l’anticipatissimo Enon , progettato nel 2003 e pronto per arrivare negli uffici e negli aeroporti di tutto il Giappone. Alto 130 centimetri e pesante 63 chili, l’automa è capace di sintesi vocale avanzata e di riconoscimento dinamico dell’ambiente circostante: potrà diventare commesso, facchino e persino guardiano.

Secondo le dichiarazioni ufficiali di Fujitsu , Enon troverà impiego soprattutto in uffici, supermercati ed aeroporti . Sensori di prossimità, microcamere e microfoni evitano che il robot possa sbandare tra gli scaffali o tra i corridoi di un edificio: basato su Windows XP Embedded , il robot conta su arti prensili per sollevare pesi e trasportare oggetti. Perfettamente in linea con i criteri della robotica moderna, Enon sembra offrire flessibilità e facilità d’uso.

Il nuovo robot Fujitsu Questo scatolotto intelligente, sottolinea Tokuichi Shishido, direttore dei laboratori Fujitsu, ha come obiettivo “aiutare le persone nella vita di tutti i giorni”. Perennemente connesso alla Rete tramite un dispositivo WiFi, potrà essere interpellato da clienti e passanti che vogliano avere le ultime notizie o sfruttare servizi dedicati : prenotare un viaggio, ad esempio, oppure inviare un messaggio di posta elettronica.

Il sistema di riconoscimento ambientale realizzato da Shishido permette al robot di “visualizzare” persone ed oggetti: “Enon potrà rispondere ai richiami ed agli ordini, premere tasti e trasportare carichi fino a dieci chili”, confermano i portavoce della multinazionale nipponica.

I movimenti del robot, continuano i portavoce, appariranno naturali e fluidi : “Abbiamo simulato il sistema nervoso di un vertebrato”, dichiarano gli sviluppatori, “che si basa sul complesso metodo della perturbazione numerica “. Enon si muove su ruote e può mantenere con stabilità i tre chilometri orari: non è un centometrista, ma la sua velocità gli permette di “integrarsi” in maniera ottimale con gli anziani. “Abbiamo bisogno di queste tecnologie, fondamentali per la popolazione giapponese”, sostiene Shishido, “afflitta da bassa natalità ed altissimi indici di vecchiaia”.

Basteranno queste necessità ad imporre Enon sui mercati? L’obiettivo di Fujitsu, in competizione con Mitsubishi per aggiudicarsi il promettente scenario nipponico della robotica, è di lanciare il nuovo prodotto a partire dal prossimo novembre: ciascun esemplare avrà un prezzo di circa 43.000 euro. Finora, l’azienda giapponese ha ricevuto una decina di ordini da parte di clienti “selezionatissimi”.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 09 2005
Link copiato negli appunti