ePlanet, sciopero contro i licenziamenti

Planetwork Spa parla di 99 esuberi ma i dipendenti non ci stanno e preparano nuove agitazioni. La prima manifestazione due sere fa

Roma – I lavoratori di Planetwork SpA ( ePlanet ) non hanno intenzione di mollare e stanno pianificando nuove manifestazioni sindacali che seguono quella che si è tenuta due sere fa. Scioperi di protesta per gli esuberi che l’azienda ha individuato come inevitabili per portare avanti il proprio progetto di ristrutturazione.

Planetwork, azienda impegnata da tempo nel complesso e affollato settore della connettività e delle TLC, ha recentemente spiegato ai propri dipendenti che 99 di loro avrebbero perso il posto di lavoro. Una situazione di cui non si parla sul sito dell’azienda ma che è facilmente imputabile ai cambiamenti, talvolta drammatici, avvenuti negli ultimi due anni nel settore, cambiamenti che hanno pesato vistosamente su numerosi provider.

La manifestazione di due sere fa ha visto riunirsi i dipendenti dinanzi alla sede dell’azienda presso Rozzano e decidere nel corso di un’assemblea di muoversi in corteo per le strade del quartiere MilanoFiori (vedi immagine).

la manifestazione “La partecipazione allo sciopero ed al corteo – spiegano fonti sindacali – è stata molto alta. In concomitanza con la ripresa della trattativa (lunedì 2 dicembre alle ore 14) è stato proclamato un ulteriore sciopero di 4 ore con manifestazione e presidio dei lavoratori davanti all’Unione del Commercio e del Turismo di C.so Venezia 47/49 a Milano”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Codice Rocco
    Il problema e' tutto nella legge in oggetto!Mi risulta che ad esempio anche la Lega Nord si sia battuta in passato per l'abrogazione totale o parziale di tale legge liberticida, ma a quanto pare nessun altro partito politico sia di destra che di sinistra (alla faccia della liberta' di espressione) si sia mai espresso in favore di un tale provvedimento.E ad esempio solo dopo questi ultimi arresti la sinistra si e' inalberata, ma secondo me solo perche' hanno toccato i loro protetti!
    • Anonimo scrive:
      Completamente d'accordo
      Completamente d'accordo con te.5 anni di governo comunista e i compagni non hanno trovato un minuto per abolire queste leggi? Forse erano troppo impegnati a regalare rottamazioni alla fiat e favori alla grande finanza e alla grande industria.
      • Anonimo scrive:
        Re: Completamente d'accordo
        - Scritto da: Daniele
        Completamente d'accordo con te.
        5 anni di governo comunista e i compagni non
        hanno trovato un minuto per abolire queste
        leggi? Forse erano troppo impegnati a
        regalare rottamazioni alla fiat e favori
        alla grande finanza e alla grande industria.Noto che tra i partecipanti al forum ci sono dei fini umoristi. Governo comunista?!Grazie per avermi fatto ridere. ;-)
  • Anonimo scrive:
    Veneta Serenissima Repubblica
    E che dire allora di quelle persone legnate edincarcerate per aver "occupato" con un mezzoblindato Piazza S. Marco a Venezia, qualche anno fa?Tale trattamento non viene riservato neanche ai peggiori criminali italiani (quelli se la spassano bene, specialmente i mafiosi....).
  • Anonimo scrive:
    Libertà di stampa in Italia
    La RSF (Reporters sans Frontieres) ha di recente pubblicato il risultato di un indagine sullo stato della libertà di stampa nel mondo.L'Italia fa una figuraccia: si trova al 40esimo posto in classifica. Quelli dell'RSF poi non hanno peli sulla lingua: ... the monitoring of journalists, searches, unjustified legal summonses and confiscation of equipment, are all responsible for the country's low ranking... http://www.rsf.fr/article.php3?id_article=4116Come era d'aspettarsi, nei media Italiani la notizia non è stata riportata. Va detto che la notizia è stato segnalato *anche a PI*, ed anche PI non ha ritenuto opportuno pubblicarla - neanche come "flash".Temevano ritorsioni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Libertà di stampa in Italia
      possono essere anche senza frontiere ma a me le organizzazioni dei giornalisti non mi convincono MAIHo *sempre* l'impressione che dietro ci siano interessi corporativi. MAI fidarsi.
  • Anonimo scrive:
    Ora di muoversi
    Non ci sono dubbi sulla repressione in atto soprattutto sui media alternativi che sono pero' essenziali per la democrazia
Chiudi i commenti