Etna Valley, si lavora per l'espansione

Cutuli si occuperà di un nuovo Dipartimento


Roma – L’ Istituto Siciliano Studi Ricerche e Formazione ente non profit specializzato nel campo della formazione professionale e delle politiche attive del lavoro, ha costituito il Dipartimento Comunicazione Interattiva & Nuove Tecnologie dell’Informazione.

Il Dipartimento – che si occuperà specificamente di attività legate alla promozione ed alla valorizzazione dei progetti hi-tech in Sicilia e nella cosiddetta “Etna Valley” – è costituito da un panel di esperti nei vari settori dell’ICT e registra la sponsorship di alcune grosse realtà nazionali in questo campo.

La direzione del Dipartimento è stata affidata a Carmelo Cutuli, giovanissimo imprenditore siciliano che da anni – come dichiara il presidente dell’Istituto Mario Rapisarda – ”si occupa della valorizzazione delle risorse del territorio dimostrando con successo validità e competenza”.

Il primo progetto del Dipartimento, già ampiamente presentato nel corso del Workshop “Etna Valley, Outsourcing e Vantaggi Competitivi” a Padova in occasione del Webb.it 02 è denominato “Etna Valley Open Community Project” e sarà lanciato entro la prima metà di Settembre.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Cina 19 - Italia 1
    A me non interessa quanti si connettono, ma per quanto lo fanno. 19 a 1 è il rapporto dei tempi.Evidentemente i cinesi possono connettersi a basso costo, perfino in rapporto ai loro stipendi più leggeri.Da noi invece ..... tu tu tu .. e la bolletta sale sale...L'Italia è un paese arretrato ed aver di fatto strozzato internet è stato un atto sconsiderato.
  • Anonimo scrive:
    Red Flag! Linux Cinese
    La cina sta colmando il gap tecnologico, ed inoltre e' fra le nazioni che ha piu' interessi a NON pagare M$ e non usare M$, in quanto a NON pagare lo fanno gia', infatti c'e' un tasso di pirateria software altissimo (se ben ricordo le stime superavano il 90%)(eheh la BSA laggiu non ha poteri :-) ).Il non voler usare prodotti americani closed source e' ben chiaro perche' (chissa' quanti belli spyware eheh).Fatto sta che hanno una distro linux che da loro va forte, Red Flag, per vederlo basta fare una ricerca con google e troverete un sacco di Howto in cinese...Io penso che al predominio tecnologico americano succedera' in tempi brevi (un po' di anni) una situazione differente... i tentativi di arginare il passaggio di informazioni (vedi NSA e varie) verso paesi "nemici" puo' anche farla ritardare un po'... ma nessun segreto resiste per sempre sopratutto se possono farlo circolare tramite internet..Echelon o non echelon... la cina con il suo milardo e mezzo di popolazione puo' diventare terribilmente tecnologica... (linux non necessita di p4 o supercomputer...)vedremo come va...e voi come la pensate?salutiergo
  • Anonimo scrive:
    CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
    Che cosa sono 45 milioni di utenti su più di mezzo miliardo di cinesi?
    • Anonimo scrive:
      Re: CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
      http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=236963&fid=41042Stai + attento anche tu!;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
        - Scritto da: x - :

        http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23696

        Stai + attento anche tu!Anche tu, però non scherzi! ^__-http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=236888&fid=41042
        • Anonimo scrive:
          Re: CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
          - Scritto da: SiN


          - Scritto da: x - :




          http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23696



          Stai + attento anche tu!

          Anche tu, però non scherzi! ^__-

          http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=23688Avevo visto ma non eri preciso...sono 22,39 volte + di noi...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
      Stai più attento tu: per fare business contano i numeri assoluti, soprattutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: CONTANO LE PERCENTUALI (state più attenti)
        Ma non per stilare dei dati indicativi riguardanti la connettività in un paese
  • Anonimo scrive:
    Numeri...
    "I dati ufficiali parlano infatti di 45 milioni di utenti internet cinesi."Gli abitanti sono 1 miliardo e 276 milioni.(Fonte: http://italian.cri.com.cn/italian/2002/Jun/66685.htm).Quindi gli utenti collegati sono il 3.52%.Per fare un paragone con l'Italia sarebbe come a collegarci fossimo solo in 2 milioni."Un altro elemento di grande interesse è nel fatto che secondo il Centro un utente cinese mediamente passa ogni settimana sulla rete un tempo record, pari ad 8 ore e 20 minuti."Ci credo io!Ora che riescono a trovare l'argomento che li interessa visto la strage di siti censurati...:-
    • Anonimo scrive:
      Re: Numeri...
      ..ma soprattutto..i cinesi pagano la connessione??forse no..e la banda passante?? Qualche Mbt...
      • Anonimo scrive:
        Re: Numeri...
        forse i compagni cinesihanno messo dei pc collegati adinternet dentro le carceri dovetengono i giovani dissidenti politiciche vanno contro il regime...ed ecco che arriviamo ai 45 milioni di utenti!!
  • Anonimo scrive:
    MA GUARDA UN PO
    come mai un paese del terzo mondo, sotto dittatura, senza libertà, senza ricchezza, CI BATTE?!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: MA GUARDA UN PO
      Non sono un paese del terzo mondo, non sono sotto dittatura e non sono senza liberta'. E' per questo che ci batte . Tra qualche anno saranno i primi, altro che USA.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA GUARDA UN PO
        - Scritto da: ...
        Non sono un paese del terzo mondo, non sono
        sotto dittatura e non sono senza liberta'.
        E' per questo che ci batte . Direi, + semplicemente, che sono circa 20 volte noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA GUARDA UN PO
        ma che dici!!..sono pieni di censure e divieti!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: MA GUARDA UN PO
      Veramente il paese da terzo mondo siamo noi (Italia);considerati tali da tutta l'Europa e di fatto...Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA GUARDA UN PO
      Visto le condizioni in cui devono navigare (leggasi pesanti censure non solo sui siti porno, che fanno solo da scusa per altre ben più gravi) io non li invidierei proprio...
      • Anonimo scrive:
        SPIEGATEMI PERO' COME FANNO
        - Scritto da: Millennium Bug
        Visto le condizioni in cui devono navigare
        (leggasi pesanti censure non solo sui siti
        porno, che fanno solo da scusa per altre ben
        più gravi) io non li invidierei proprio...A quanto pare la sapete lunga sulle censure in Cina. Mi spiegate come fanno (tecnicamente parlando) a bloccare l'accesso ai siti "vietati"?Stiamo parlando di milioni di persone.Forse l'Echelon cinese è più efficace di quello occidentale (che non riesce nemmeno ad intercettare i comunicati delle BR)
        • Anonimo scrive:
          Re: SPIEGATEMI PERO' COME FANNO
          - Scritto da: Censor
          Forse l'Echelon cinese è più efficace di
          quello occidentale (che non riesce nemmeno
          ad intercettare i comunicati delle BR)L'echelon occidentale è efficacissimo.Solo che non hanno mai cercato nè le BR, nè tantomeno Al Qaida.Era ed è puntato sulle imprese europee
    • Anonimo scrive:
      Re: MA GUARDA UN PO
      perché nei paesi comunisti la vogliadi comunicare con il mondo e di conoscere ilmondo reale, e non quello di cartapesta impostodal regime, è sempre stata fortissima eha sempre spinto i cittadini di quei paesi ad utilizzare (per quanto consentito) massivamentei mezzi di telecomunicazine.Es. in USSR c'erano un fottio di radioamatori,e dopo la caduta dell'impero sovieticomigliaia di CB contattarono l'occidente e chiedevano 1 dollaro per le cartoline di confermadel collegamento...per noi non era niente...loro ci campavano!!!
Chiudi i commenti